AZIENDE

Nasce GreatPixel, nuovo brand di PROcommerce che unisce il lato analitico a quello più umano

- # # # #

Giovanni Pola di GReatPixel

Ogni piccolo dettaglio può rendere grande un’esperienza. È questo il concept su cui si basa GreatPixel, il nuovo brand lanciato da PROcommerce per rispondere a una precisa esigenza del mercato: creare esperienze digitali emozionali e coinvolgenti, che siano anche efficaci e misurabili nei risultati.

L’offerta di GreatPixel mira a realizzare prodotti digitali innovativi che siano il giusto mix tra analitica e design. I suoi servizi, infatti, spaziano dalla consulenza strategica ad attività come Conversion Rate Optimisation e UX Design, andando così a intercettare le esigenze di diverse tipologie di clienti: dalle banche alle telco, dai consumer good al retailer fino al mondo editoriale. Il team di GreatPixel, che conta più di 15 esperti, offre supporto in 3 diversi momenti dell’user experience: acquisizione di nuovi insight, progettazione della strategia e incremento della perfomance. Nel primo, grazie a Web Analytics, Heatmaps e Usability Test, aiuta ad individuare i contesti, comportamenti e le opportunità di sviluppo. Nella fase di progettazione offre servizi di Design e Startup Thinking così come attività di Creatività e Copywriting. Infine, grazie ad attività di Conversion Rate Optimisation propone una remunerazione dei propri servizi basata sull’incremento delle performance del cliente. “Volevamo creare un contesto di comunicazione e un gruppo di lavoro focalizzato sulla nostra esperienza di User Experience Design e di Conversion Rate Optimization”, afferma il CEO e Founder di GreatPixel Giovanni Pola.

Non solo dati: GreatPixel è Human Driven
“L’obiettivo è quello di unire l’approccio Data Driven a quello Human Driven, creando un mix di competenze unico sul mercato”, spiega Giovanni Pola. Da un lato si va in direzione di un modello di business performance oriented, tanto che diversi clienti di GreatPixel hanno registrato un incremento delle performance fino al 50%. Dall’altro, invece, si cerca di affiancare alla parte più analitica una più “umana”, che parte dalle ricerche di mercato passando per interviste e user/usability test, affondando le sue radici nella competenza e professionalità delle proprie risorse. “Un passo necessario che ogni azienda dovrebbe avere il coraggio di compiere se vuole portare a casa risultati importanti e positivi come abbiamo fatto noi in questi anni”, conclude Pola. Dunque così come evoca il nome – GreatPixel – a volte basta prestare attenzione a piccoli dettagli che, però, in molti casi sono ciò che fa la differenza, a maggior ragione in un settore articolato e competitivo come quello digitale. Lo stesso logo del brand infatti – un grande pixel cangiante, ordinato nella forma e nella sostanza – trasmette l’idea che la cura del particolare molte volte sia essa stessa il segreto di un business di successo.

articoli correlati

AZIENDE

PROcommerce: per il 2017 punta ad una crescita del 30%

- # # #

PROCOMMERCE IN CRESCITA

PROcommerce nell’anno appena trascorso ha puntato su consolidamento e qualità dell’organico e degli output, e questa scelta è stata premiata anche in termini di business: il fatturato è rimasto sostanzialmente stabile, mentre gli utili hanno subito una decisa impennata, a +120%. Attualmente la società sta lavorando per oltre 30 brand e vuole crescere almeno di un 30% in più, grazie ad aziende di prima fascia.

Pola ha commentato, “Se dovessi fare un bilancio dell’anno appena trascorso in sole tre parole, direi: squadra vincente, divertimento e studio. Questi fattori sono il frutto di un potenziamento della squadra in tutti i reparti e dell’introduzione, con successo, del modello di vendita Conversion Rate Optimization a performance, che ha coinvolto numerosi nuovi clienti”.

Sono diversi i progetti di rilievo portati efficacemente a termine da PROcommerce nel 2016: “Abbiamo lavorato per Fratelli Branca (Carpano.com), realizzato il restyling di Mediashopping.it, disegnato la campagna Valtellina per Regione Lombardia (Explora) e messo a punto circa 80.000 schede prodotto per oltre 10 ecommerce. E ancora, abbiamo collaborato con Mapp, azienda leader in ambito Email Marketing, Campaign Management e Customer Engagement, attivato la partnership con POLI.design nell’insegnamento delle tecniche di CRO e lanciato la campagna Savetheclick.it”.
Centrale, inoltre, l’impegno a supporto del mondo delle startup grazie al modello Startup Thinking, applicato a interessanti realtà come Delizialy.com e Lorofuturo.it. Giovanni Pola conclude “Infine  continua la collaborazione con Fastweb sul fronte dell’ottimizzazione del processo di acquisizione clienti”.

A quattro anni dalla nascita, la sfida principale di PROcommerce rimane la crescita. A questo proposito, in programma con i Fratelli Branca c’è lo sviluppo strategico di due progetti di marketing digitale con il rilancio di altrettanti nuovi touch point, che si inseriscono all’interno di attività di consulenza digitale.
Da qualche settimana, infine, PROcommerce lavora con Il Sole 24 ORE sviluppando il tema CRO, in attesa del lancio di Euclidea, nuovo player destinato a cambiare il panorama fintech italiano.

Giovanni Pola conclude, “Il prossimo sarà un anno di sempre maggiore articolazione della filiera in cui le aziende dovranno adattarsi internamente senza sfruttare solo l’outsourcing. I tuttologhi avranno vita breve e vinceranno le aziende con competenze molto specifiche e modelli a success fee. PROcommerce porterà la sua capacità di lavorare creando team integrati col cliente per migliorare le performance e i fatturati dei suoi clienti con un’efficace ed emozionante User Experience”.

In un equilibrato mix di creatività e analytics, la società è in grado di offrire servizi di User Centered Design e Conversion Rate Optimization a tutto il mondo del digitale, con un’attenzione particolare riservata alle startup innovative, a cui si riservano progetti ad hoc.

articoli correlati