AZIENDE

ByHours sbarca in Italia: la camera d’albergo si vende “su misura”

- # # # #

BuyHours

ByHours.com – la prima e unica piattaforma online incentrata sulla vendita di camere d’albergo a multipli di 3 ore (3,6,12), indipendentemente dall’uso diurno o notturno – arriva in Italia e per rafforzare la propria presenza nel Bel Paese lancia una super promozione riservata unicamente ai clienti italiani: 3 ore a 25 euro.

“3 ore a 25 euro” è valida fino al 20 novembre ed è applicabile a tutte le strutture italiane presenti sulla piattaforma. Il prezzo è fisso e le prenotazioni possono essere effettuate tramite il sito web byhours.com o utilizzando l’app dedicata e attiva su smartphone e tablet (sistema operativo Android o IOS).

ByHours nasce in Spagna nel 2012 dall’idea di un gruppo di sviluppatori web di mettere a reddito gli hotel in un modo alternativo rispetto a quelli tradizionali che prevedono l’utilizzo di una o più notti o di alcune ore durante il giorno, modalità comunemente definita dayuse.

Dopo il lancio della startup, il numero degli hotel affiliati è cresciuto molto rapidamente fino a raggiungere le circa 2.500 unità attuali. Nel 2014 ByHours ha vinto il premio “Miglior Startup” agli “Ecommerce awards” e nel 2015 la piattaforma si è aggiudicata, sempre nell’ambito degli “Ecommerce awards”, il primo premio nella categoria webshop di viaggi e turismo.

“L’Italia è un mercato che ci interessa sviluppare a breve termine. Per questo lanciamo una promozione così forte limitatamente all’Italia, primo passo di un piano di azioni finalizzate alla crescita della piazza italiana. “3 ore a 25 euro” sarà affiancata da azioni di comunicazione online e offline e coinciderà con l’intensificarsi delle attività della nostra squadra commerciale, incentrate sull’acquisizione di nuovi hotel. Il nostro modello di business è estremamente flessibile e dà alle strutture una concreta possibilità di fare revenue, traendo vantaggio dalle camere che risulterebbero comunque invendute. Questa modalità di commercializzazione permette di aumentare i ricavi e di ampliare la propria rete commerciale, migliorando i risultati a medio e lungo termine. Sulla nostra piattaforma, contestualmente alla prenotazione dei pacchetti di ore di permanenza, è possibile prenotare ore extra e servizi quali SPA, parcheggio, snack/food, trattamenti wellness per creare bundle che sono convenienti per gli ospiti e che generano revenue addizionali per le strutture”, commenta Guillermo Gaspart, ByHours co-founder (nella foto).

A oggi, i clienti che hanno prenotato con ByHours.com sono complessivamente più di 150.000, di cui 60.000 solo nel 2016. La app ha registrato 50.000 download e 15.000 users. I mercati di riferimento sono la Spagna e la Germania ma ByHours sta portando avanti a ritmo serrato il proprio processo di internazionalizzazione che è focalizzato su Europa, America e Asia.
Radicare la presenza sul mercati italiano è uno degli obiettivi a breve termine della piattaforma e in soli due mesi le strutture affiliate sono oltre 150.

“La nostra offerta rappresenta un modo nuovo per adeguarsi al mercato, ma che permette, al tempo stesso, di influenzarlo portando i clienti a considerare gli hotel in un modo totalmente diverso da quello abituale. Per questo ci teniamo a sottolineare che la nostra piattaforma va oltre il dayuse. Siamo un’altra cosa e lavoriamo bene con target differenti. Chiediamo la carta si credito per rendere tutto più veloce e facile possibile. La localizzazione delle strutture è strategica e, solo per fare un esempio, la vicinanza a luoghi come aeroporti e stazioni, ci porta ottimi risultati. Proprio perché non seguiamo le logiche tradizionali, come quelle che distinguono rigidamente tra uso diurno e notturno, riusciamo a soddisfare chi desidera la massima flessibilità. Il mercato italiano sta rispondendo bene. La recente fiera TTG Incontri ha portato ottimi frutti e saremo attivi sugli altri eventi fieristici italiani e internazionali”, conclude Gaspart.

Perché 3 ore, 6 o 12 ore senza distinzioni tra ore notturne e diurne e con la possibilità di aggiungere ore e servizi extra? Perché gli hotel stanno diventando luoghi da vivere a 360 gradi e non sono più spazi rigidi da utilizzare solo per dormire, mangiare o fare riunioni in aree unicamente riservate a meeting e congressi.

ByHours ha nella massima flessibilità e nella possibilità di personalizzazione l’esperienza in fase di prenotazione i principali elementi di differenza rispetto alle piattaforme tradizionali di booking e a quelle che offrono il dayuse. Non c’è differenza tra giorno e notte e, nel momento in cui si prenota, con l’uso di un semplice filtro, si possono acquistare servizi come SPA, parcheggio, transfer, food/snack, culla e si possono aggiungere anche ore in più passando, ad esempio, da 6 a 8, pagando solo il tempo in cui si soggiorna effettivamente in hotel.

Ecco perché i blocchi di 3 ore flessibili sono per differenti categorie di persone la soluzione ideale e, in assoluto, la migliore in termini di qualità/prezzo: si prenotano al momento, non vincolano, il costo è proporzionale all’uso effettivo della camera con risparmi fino all’80%, la cancellazione è sempre gratuita e il prezzo più basso è garantito.

articoli correlati

MOBILE

Online la nuova versione dell’app Quandoo

- # # #

screenshot dell'app Quandoo

L’app Quandoo.it permette di prenotare online un locale effettuando il login direttamente dal proprio profilo Facebook. Cliccando sull’icona della localizzazione, infatti,si visualizza la mappa interattiva della città che mostra i ristoranti più vicini alla propria posizione, con la possibilità di consultare gli orari più prossimi alla prenotazione o filtrare direttamente i ristoranti aperti in quel preciso istante.

In linea con lo spirito di Quandoo e con le opportunità offerte agli utenti per realizzare in pochi istanti ricerche personalizzate sulla base dei propri gusti o del proprio budget, la app permette di selezionare i ristoranti attraverso vari filtri, quali la zona, il tipo di cucina, il punteggio ottenuto dalle recensioni oppure il prezzo. Anche la prenotazione è sempre più puntuale, grazie alla possibilità di selezionare anche la l’area del ristorante dove si preferisce mangiare. Prenotare un tavolo nel dehor del locale o sul terrazzo per godersi una bella giornata di sole o una vista mozzafiato per una cena romantica non è mai stato così semplice! E per i più sbadati, la app pensa anche a ricordare l’appuntamento attraverso un messaggio inviato il giorno stesso della prenotazione.
Le novità riguardano anche le opzioni di personalizzazione del proprio account. Si può, infatti, aggiungere una foto profilo e consultare il proprio storico attraverso il menù laterale, che riassume nel dettaglio le informazioni personali, le prenotazioni e le recensioni effettuate, nonché lo status dei punti fedeltà.

Per contribuire a raccoglierne sempre di più, la app consente ora anche di fare check-in e di caricare le foto dei locali: in cambio punti fedeltà! In ultimo, infine, si potranno anche riscattare i punti direttamente dal proprio smartphone, semplicemente cliccando “riscatta ora”

“Quandoo.it nasce per aiutare gli amanti della buona tavola a godere delle migliori esperienze culinarie, in qualsiasi occasione e dovunque ci si trovi. Avere a disposizione uno strumento fortemente interattivo che consente di scegliere anche fino all’ultimo momento è sicuramente interessante. È per questo che abbiamo arricchito la nostra app di tanti piccoli accorgimenti che assicurano all’utente un’esperienza ottimale” dichiara Andrea Favarato, Managing Director & Co-Founder di Quandoo Italy.

articoli correlati

COMMERCE

Wahanda lancia l’iniziativa digital #Wahanda4summer

- # # #

Wahanda, il portale di prenotazione online per i trattamenti di bellezza arrivato in Italia da poco più di un mese, lancia in Italia un’iniziativa digital rivolta alle utenti italiane in vista dell’approssimarsi dell’esodo estivo che sta per entrare nel vivo.

Attraverso la pagina Facebook di Wahanda.it le utenti sono chiamate a condividere una fotografia che rappresenti e racconti “il bello della propria estate” e tutto ciò che le fa sentire al top quest’estate, inserendo l’hashtag #Wahanda4summer. Tutte le partecipanti riceveranno uno sconto di 20€ per concedersi un trattamento in uno dei centri milanesi affiliati disponibili su Wahanda.it, per arrivare al top alla partenza oppure regalarsi un momento di bellezza al rientro dalle ferie.

“L’estate è il momento ideale per concedersi un po’ di relax e dedicarsi a se stessi: l’obiettivo di Wahanda, è aiutare gli utenti a semplificare e rendere più immediata la propria routine di bellezza”, commenta Nadia Sillano, Country Manager di Wahanda in Italia. “Vogliamo essere vicino alle nostre utenti e comprendere le loro esigenze, aiutandole a scoprire un nuovo modo di approcciarsi alla salute, bellezza e benessere. Grazie a Wahanda la bellezza non va in vacanza e il benessere diventa accessibile in qualunque periodo dell’anno, ventiquattr’ore su ventiquattro e con la massima comodità dal proprio PC di casa o dal proprio smartphone, potendo verificare in tempo reale la disponibilità del salone più vicino”.

articoli correlati

MOBILE

trivago Match, al via la nuova funzione per condividere la stanza

- # # #

Addio viaggi solitari. E chissà che galeotta diventerà la stanza… Il 25% delle ricerche di hotel effettuate sulle 50 piattaforme trivago in tutto il mondo si concentra su camere singole, per questo la piattaforma ha lanciato dopo una fase di test internazionali la nuova funzione trivago Match che sbarca in Italia dall’8 aprile. Un modo per trovare la persona ideale con cui condividere una camera doppia, risparmiando rispetto al costo della singola. Oltre a rendere il viaggio più accessibile da un punto di vista di budget, trivago Match mette in contatto utenti che hanno le stesse passioni: un’occasione per rendere ancora più piacevole non solo il pernottamento, ma anche l’intero viaggio per chi decide di visitare insieme la meta prescelta.

Per accedere e utilizzare la feature è necessario accreditarsi tramite i canali social, nello specifico Facebook e Google Plus, ed effettuare una ricerca per destinazione e date di arrivo e partenza. Una volta selezionata la voce “camera singola”, appare automaticamente un pop-up che chiede se – in alternativa – si preferisce condividere una doppia. Nel caso di feedback positivo, viene visualizzata la lista degli utenti che stanno cercando hotel verso la stessa destinazione: diversi filtri (per esempio “book nerd”, “party people”, “food lover”) aiutano a individuare la persona con il maggior numero di interessi in comune. Se il match ha successo si potrà finalizzare la prenotazione.

“trivago Match vuole rendere più conveniente il viaggio per gli utenti che partono da soli”, commenta Andrej Lehnert, Head of Product & BI di trivago. “Questa nuova feature prende ispirazione anche dal successo che stanno registrando le app di dating. Abbiamo pensato che questa tendenza può rappresentare anche per noi un’ulteriore opportunità di sviluppo del business: perché non dare la possibilità alle persone che amano viaggiare di trovare l’amore quando sono in viaggio?”.

articoli correlati

AZIENDE

Tripadvisor scommette sulla ristorazione italiana e acquisisce restOpolis e MyTable.it. Sbarca in Italia TheFork

- # # # # # # # # #

TheFork, la piattaforma internazionale per la prenotazione online e mobile di ristoranti, arriva in Italia a seguito dell’acquisizione e dell’integrazione di restOpolis e MyTable.it da parte di TripAdvisor. TheFork, insieme a lafourchette, nome con il quale la piattaforma è conosciuta in Francia, è già leader nel settore delle prenotazioni online di ristoranti in Francia, Spagna (eltenedor), Belgio e Svizzera con un network di oltre 20.000 ristoranti partner in Europa. Il marchio opera anche in inglese come TheFork.com. Con un network congiunto di oltre 5.000 ristoranti prenotabili in Italia, l’integrazione di MyTable.it e restOpolis posiziona oggi TheFork come market leader nell’e-booking di ristoranti in Italia. La piattaforma è diretta dal management team de lafourchette, acquisita da TripAdvisor a maggio 2014.

A partire da oggi, quindi, gli utenti italiani possono prenotare un tavolo al ristorante in modo facile e veloce sul sito www.TheFork.it, attraverso l’applicazione TheFork per Apple e Android o direttamente dal sito TripAdvisor. L’ampio network di ristoranti, in continua crescita, include ogni tipo di cucina e chef pluripremiati come Paul Bocuse, Ferran Adrià, i fratelli Roca, Chicco Cerea, Martin Berasategui e Alain Ducasse.

TheFork permette ai clienti di scegliere il ristorante in base alla zona, ai prezzi, alle disponibilità, al tipo di cucina e alle recensioni degli utenti. È anche possibile vedere i menù dei ristoranti e approfittare di offerte speciali, come menù a prezzo fisso e sconti fino al 50%. Con la prenotazione online, gli sconti sono applicati automaticamente alla cassa, eliminando l’esigenza di dover presentare un coupon al ristorante. La piattaforma permette anche agli utenti di controllare la disponibilità in tempo reale, visualizzare orari e ristoranti alternativi e guadagnare punti fedeltà che danno diritto a ulteriori sconti.

“L’Italia è leader nel settore della ristorazione in Europa sia in termini qualitativi sia in termini quantitativi: è impossibile trovare altrove una varietà gastronomica paragonabile alla nostra”, ha affermato Almir Ambeskovic, Country Manager, TheFork Italia. “Il nostro obiettivo è aiutare gli italiani a cercare e trovare esperienze culinarie eccezionali, comunicando al meglio il nostro immenso patrimonio gastronomico attraverso la rete, principale canale utilizzato oggi dai consumatori per informarsi e prenotare. Mi aspetto che gli italiani rispondano a questa scommessa con la forchetta tra i denti…”.

TheFork si configura come uno strumento in grado di dare nuovo slancio al settore della ristorazione. Grazie alle dinamiche della tecnologia online di TheFork, i ristoranti possono costruire e accrescere la fedeltà dei propri clienti e ottimizzare il tasso di prenotazioni. TheFork offre ai ristoranti italiani l’esposizione a milioni di visitatori unici al mese attraverso le pagine dedicate ai ristoranti italiani di TripAdvisor e, al contempo, mette a loro disposizione soluzioni di software gestionali per aiutarli a massimizzare il business online grazie a prenotazioni flessibili, sconti e strumenti per la gestione dei dati.

“Se il digitale è il futuro, ogni ristorante dovrebbe avere un sito efficace e ben posizionato nei motori di ricerca, un’app mobile e un sistema di prenotazione online”, ha commentato Sonia Re, Direttore Generale APCI, Associazione Professionale Cuochi Italiani. “Oggi per un cuoco non è più sufficiente saper “solo” cucinare; egli deve saper fare l’imprenditore e, soprattutto, comunicare. La soluzione è questa piattaforma, perché permette di gestire le prenotazioni, di sfruttare il passaparola digitale, di offrire un servizio oggi imprescindibile ai potenziali clienti. Per questo abbiamo abbracciato la piattaforma, certi che farne parte permetterà di sensibilizzare e formare gli operatori del settore all’impiego di nuovi strumenti di marketing e prenotazione, tutelando e qualificando, nel contempo, il loro lavoro”.

“La piattaforma è senz’altro valida perché offre una modalità operativa utile: sia ai ristoratori, che hanno un riferimento certo della prenotazione, sia ai consumatori. Questa nuova piattaforma è un’espressione di quella che dovrebbe essere una corretta collaborazione tra i grandi gestori di questi strumenti e tutti gli stakeholder, a cominciare dai ristoratori”, ha concluso Lino Enrico Stoppani, Vice Presidente Confcommercio Milano e Presidente FIPE Confcommercio.

L’azienda non ha reso note le cifre dell’operazione. Sappiamo però che sono 5000 i ristoranti italiani presenti oggi sulla piattaforma e circa 300 milioni di euro il ricavo incrementale generato nel 2014. “Il nostro obiettivo è raggiungere i 7.500 ristoratori entro la fine dell’anno, ma sappiamo che possiamo fare molto di più”, conclude Ambeskovic. “Proprio per questo il nostro team italiano – attualmente composto da alcune decine di persone – è destinato a crescere, anche per poter fornire l’assistenza one to one che è la nostra cifra distintiva”.

Tante le iniziative di comunicazione previste in occasione di Expo Milano, primo fra tutti il progetto “Network del gusto” che vedrà TheFork coinvolta in prima linea assieme all’APCI. Sicuramente un bel banco di prova per la piattaforma che ambisce a doventare l’applicazione di riferimento per gli amanti della buona cucina e per i proprietari dei ristoranti italiani.

articoli correlati

MEDIA

Quandoo premia i ristoranti più prenotati d’Italia con il Q-Award

- # # # # #

In occasione del suo primo compleanno, Quandoo.it, il servizio online di prenotazione ristoranti, ha istituito il Q-Award per premiare i 50 migliori locali in Italia in base al numero di prenotazioni effettuate sulla sua piattaforma.

“Ci stiamo confermando la soluzione ideale perché forniamo ai ristoratori una piattaforma di gestione in grado di massimizzare il guadagno giornaliero”, spiega Andrea Favarato, Managing Director & Co-Founder di Quandoo. “In meno di due anni, come Gruppo abbiamo raggiunto un numero totale di 2,5 milioni di prenotazioni effettuate in 3.600 ristoranti affiliati in 85 città di tutta Europa e, per festeggiare il nostro primo compleanno in Italia, abbiamo deciso di offrire un riconoscimento ufficiale ai 50 ristoranti preferiti dai nostri utenti. I ristoranti premiati si sono distinti non soltanto per la qualità della loro cucina, ma anche per l’atmosfera che li caratterizza e per il servizio che offrono”.

Tra i vincitori non solo stellati Michelin ma anche pizzerie tradizionali, trattorie a conduzione familiare e molte realtà di nicchia tutte da scoprire. Nella Top 50 spiccano infatti ristoranti tra i più vari, dalla cucina mediterranea a quella kosher, vegana o indiana, passando per steakhouse, enoteche e sushi restaurant, segno che gli italiani amano sedersi al ristorante e spaziare tra nuove cucine e vecchie tradizioni culinarie: c’è davvero posto per tutti. Il valore aggiunto di Quandoo sta nella sua unicità: è l’unico portale a verificare che i giudizi pubblicati siano qualificati e attendibili, in quanto la richiesta di recensione viene inviata esclusivamente in seguito alla conferma da parte del ristoratore che il cliente che ha effettuato la prenotazione abbia realmente fruito dei servizi del ristorante.

“Il meccanismo introdotto da Quandoo è volto a incentivare feedback numerosi, veritieri e omogenei. Poter offrire ai nostri partner una piattaforma che sostiene e dà visibilità al loro business è un forte valore aggiunto. E soprattutto, in un mercato in cui l’affidabilità è un elemento chiave, Quandoo propone risposte puntuali e tangibili a tutto ciò”, spiega Andrea Favarato.

Importanti e tangibili i risultati di questa innovazione: dal confronto diretto[1] tra Quandoo e altri portali di recensioni online come TripAdvisor, Yelp e Google, emerge che Quandoo sta generando recensioni qualificate molto più rapidamente di qualunque altro portale e che i medesimi ristoranti presi in considerazione stanno ottenendo una valutazione media significativamente più alta.

Ai 50 esercizi commerciali selezionati sono state consegnate, direttamente dal management di Quandoo, l’attestato ufficiale, la targa e una specifica vetrofania da apporre sulle vetrine del locale. Nella Top 50, Milano e Roma si spartiscono equamente i premi, seguite da Torino e Firenze: la lista dei vincitori è online sul sito web di Quandoo.
[1] I dati pubblicati si basano su più di 5.000 recensioni Quandoo, raccolte su Quandoo.de in un periodo di tempo di 14 giorni e su tutte le recensioni precedentemente pubblicate sul medesimo ristorante su TripAdvisor, Google e Yelp.
La valutazione media ricevuta dai ristoranti su Quandoo è stata di 4.60, su TripAdvisor è stata di 3.99, su Google di 3.90 e su Yelp di solo 3.72.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Successo per la prima edizione del Social Reality di Venere.com

- # # # # #

Sarà on line dai primi di luglio il video integrale della prima edizione del Social Reality di Venere.com, il portale di
prenotazioni alberghiere ed extra alberghiere. Un format originale che ha avuto  come tema portante il viaggio, inteso come occasione d’incontro e confronto, visto con gli occhi dei sei protagonisti, costretti a coppie in una convivenza forzata per tutto il tempo dell’avventura.

 
I sei protagonisti, tutti tra i 19 e i 35 anni, hanno partecipato a questo progetto con tanta voglia di divertirsi e mettersi in gioco, senza voglia di apparire e primeggiare. Lo spirito di squadra e le chiacchiere tra amici l’hanno fatta da padrone e tutti nel momento dei saluti si sono giurati amicizia fraterna e voglia di condividere al più presto una nuova esperienza tutti insieme. Il format di Venere.com non prevedeva ne vinti ne vincitori, ma garantiva a tutti grande divertimento. Ad allietare la convivenza durante il viaggio, due personaggi dello spettacolo, mattatori d’eccezione e “aggregatori” sul campo: La Pina e Diego, i due speaker radiofonici di Radio DeeJay .

 

La solare Marika, organizzatrice di eventi veneta, prossima alle nozze, Federico “Mr.Tatoo”, il bello del gruppo, torinese e sportivo, Marco il romagnolo, parrucchiere riservato e tenerone, Giorgia, la romana verace, universitaria, aperta e vivace, Davide il simpatico bergamasco che avrebbe preferito essere in coppia con una bionda ma a cui invece è toccato dividere la camera con Marco, il siciliano 19enne, liceale e youtuber, sono i sei protagonisti di questa prima edizione che ci hanno fatto divertire ma che prima di tutto … si sono divertiti, capendo appieno lo spirito dell’iniziativa di Venere.com.
Dopo le fasi di casting lanciato sulla pagina Facebook di Venere.com, attraverso un divertente video-appello di La Pina e Diego, i 12 “compagni di viaggio” più originali sono partiti per un viaggio in treno dalla meta sconosciuta! Solo sei di loro, selezionati direttamente sul convoglio da Pina e Diego hanno avuto la possibilità di partire per il viaggio, gli eliminati sono invece scesi dal treno, abbandonando quindi, almeno per questa edizione, la possibilità di partire verso la località misteriosa.
I sei personaggi sono stati condotti immediatamente verso la destinazione misteriosa, rivelata solo a qualche chilometro rima del traguardo: la Puglia, presso il lussuoso hotel 5 stelle Boscolo di Bari. Al loro arrivo sono stati messi in coppia e obbligati a vivere insieme, condividendolo lo stesso tetto, per tutta la durata del viaggio. Lo charme della meravigliosa struttura ha fatto da sfondo alle avventure delle nostre coppie, messe a dura prova durante tutto il weekend dagli imprevisti creati ad hoc dai due “fratelli maggiori” Pina e Diego che, grazie alla verve e alla sagacia che li contraddistingue, hanno reso da subito frizzante l’atmosfera.

articoli correlati