BRAND STRATEGY

L’usato certificato di BMW è nuovo nella campagna di We Are Social

- # # # #

We Are Social - BMW

La curiosità di tutti gli appassionati di auto si accende quando in rete compaiono gli scatti “rubati” dei modelli prossimi al lancio: la loro attenzione si focalizza sulle linee, sulle forme e su tutti i dettagli delle nuove vetture.

Un’auto misteriosa

Un prototipo di BMW si aggira per le strade di Milano “impacchettato” da uno speciale rivestimento mimetico. Un misterioso prodotto in arrivo? Facendo leva sul linguaggio di comunicazione proprio dei nuovi modelli, We Are Social e BMW Italia raccontano come le auto del programma BMW Premium Selection restino “nuove” anche anni dopo la loro uscita, grazie al processo di controllo dei tecnici dell’azienda.

La campagna “Il Piacere di Guidare. Di nuovo.”

La campagna ha stimolato l’attenzione degli appassionati di auto sul misterioso modello camuffato e, dopo aver rivelato la vera identità della vettura in incognito, ha invitato le persone a scoprire il nuovo modo di vivere l’usato certificato dal servizio BMW.

 

 

articoli correlati

MEDIA

Ieri a Milano il lancio di DAZN: una nuova era per gli appassionati italiani

- # # # #

dazn

DAZN, il servizio di sport in streaming live e on demand, è stato lanciato ieri anche in Italia con un evento tenutosi a Milano a cui hanno partecipato grandi ospiti dello sport e dello spettacolo. Durante l’evento DAZN ha annunciato che i campioni Andriy Shevchenko e Luis Figo saranno opinionisti per i principali match di Serie A, insieme al Brand Ambassador Paolo Maldini.

DAZN ha inoltre svelato un ricco elenco di eventi sportivi premium che saranno trasmessi sulla sua nuova e rivoluzionaria piattaforma: LaLiga, Ligue 1 e Ligue 2, Copa Libertadores, Copa Sudamericana, Coppa d’Africa, la FA Cup e la EFL Cup (Coppa di Lega inglese), NHL, MLB, Heineken Champions Cup, Guinness Pro14, UFC, Matchroom Boxing, Showtime Boxing, Bellator MMA, PDC Darts, e il World Rally Championship (WRC). Questi diritti si aggiungono a quelli di calcio italiano già acquisiti da DAZN: 114 match in esclusiva a stagione di Serie A e di tutte le 462 partite della Serie B per i prossimi tre anni.

“Oggi inizia una nuova era per la trasmissione dello sport in Italia, e si compie un nuovo passo nel nostro viaggio per diventare il maggiore broadcaster sportivo al mondo” ha commentato James Rushton, CEO di DAZN. “Dopo mesi di preparativi, siamo orgogliosi di svelare un impressionante schieramento di contenuti, su un’unica piattaforma, per una tariffa mensile accessibile, senza contratti a lungo termine. Abbiamo creato, qui come negli altri mercati dove siamo presenti, un modo migliore e più equo per guardare lo sport, pensato per le abitudini di visualizzazione contemporanee. Ciò è in linea con la nostra filosofia secondo cui gli appassionati devono venire al primo posto”.

La straordinaria offerta multi-sport di DAZN comprende più di 1.500 ore di contenuti premium live ogni anno e posiziona la piattaforma come un vero e proprio must-have per gli appassionati di sport in Italia, dando loro un’esperienza migliore e più equa da poter godere su Smart TV e su un’ampia gamma di device connessi a Internet. Il servizio include anche una programmazione con brand Fox Sports, per quanto riguarda la NHL e la UFC.

Il primo appuntamento con il grande calcio in diretta su DAZN è in programma sabato 4 agosto, quando alle 14.00 PSG e Monaco scenderanno in campo a Shenzhen per il Trophée des Champions, la Supercoppa Francese, in quella che potrebbe essere la prima partita di Gianluigi Buffon con la squadra parigina.

La prima partita di Serie A su DAZN sarà il big match tra Lazio e Napoli, previsto per sabato 18 agosto alle 20.30.
Tra le altre partite, DAZN trasmetterà anche Napoli-Milan in calendario alla seconda giornata e Parma-Juventus alla terza giornata.

L’accessibilità è l’elemento chiave della missione di DAZN: con una tariffa unica, di 9,99€ al mese, gli appassionati potranno infatti godere di tutti gli eventi sportivi trasmessi dalla piattaforma. I fan avranno inoltre il primo mese di prova gratuita e saranno liberi di disdire l’abbonamento in ogni momento.

L’arrivo di DAZN in Italia rappresenta una straordinaria novità per tutti gli appassionati di sport, che avranno a disposizione un modo nuovo, smart, accessibile e multipiattaforma, per vedere in azione i propri idoli. Tutti i contenuti saranno disponibili sia in diretta che on demand, su un’ampia gamma di device, tra cui Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco.

Inoltre, per rendere DAZN il più accessibile possibile agli appassionati italiani, la rivoluzionaria piattaforma di streaming ha recentemente stretto accordi con Sky e Mediaset Premium per rendere il servizio disponibile ai loro clienti.

 

articoli correlati

MEDIA

Accordo tra DAZN e Mediaset Premium: 3 partite di Serie A e tutta la B nell’abbonamento

- # # # # #

dazn mediaset premium

I clienti di Premium Calcio potranno accedere dal 1° agosto 2018 agli eventi sportivi della piattaforma DAZN.
Al nuovo prezzo ridotto di 19,90 euro al mese, troveranno compreso nel proprio abbonamento anche DAZN, il nuovo servizio di sport in streaming live e on demand.
DAZN offre, per il momento, in esclusiva eventi sportivi quali tre partite di Serie A, per ogni turno settimanale di Campionato, tra cui l’anticipo del sabato sera, per un totale di 114 match, più gli highlights di tutte le partite, e tutti i match della Seria B, in esclusiva assoluta pay. Presto saranno annunciati ulteriori contenuti che andranno ad arricchire la sua offerta calcio e altri sport.
I clienti di Premium Calcio potranno accedere a DAZN senza dover sottoscrivere altri abbonamenti. Il servizio sarà fruibile su tutti i device digitali comprese le smart tv.
Grazie a questo accordo con il Gruppo Perform, Premium garantisce ai propri abbonati un’offerta sportiva di valore che continua inoltre a comprendere i canali Eurosport 1 ed Eurosport 2.

articoli correlati

MEDIA

GroupM lancia Motion Content Group, un nuovo player nel finanziamento, gestione e produzione di contenuti premium

- # # # # #

Motion Content Group

GroupM ha annunciato ieri in tutto il mondo il lancio di Motion Content Group (Motion), la nuova società dedicata agli investimenti nell’area dei contenuti e alla gestione dei diritti, che accresce l’impegno strategico di WPP nel crescente mercato dei contenuti e dell’innovazione nei relativi modelli di business.

Motion rivestirà il ruolo di investitore e stringerà partnership con i migliori talent, produttori e distributori a livello globale e locale per finanziare, produrre e distribuire contenuti premium, consolidando e diversificando gli investimenti e le operazioni concluse fino ad ora, utilizzando a livello globale e locale la rete di relazioni e l’expertise di GroupM e di WPP in materia di contenuti per creare business scalabile e vantaggi competitivi sui mercati internazionali e locali.

Motion nasce inoltre per supportare il crescente focus strategico e i crescenti investimenti della propria holding WPP nei contenuti, già evidenti con l’ingresso della stessa WPP in società come Imagine Entertainment (24, Empire), The Weinstein Company (Django Unchained, Il discorso del re), Media Rights Capital (House of Cards), Mediapro (Midnight in Paris, The young Pope), All Def Digital.

Chiara Crocetti, fino a oggi Head of GroupM Entertainment, ricopre da oggi il ruolo di Managing Director di Motion in Italia. Il ruolo di CEO Global di Motion viene assunto da Richard Foster, sino a oggi Head of GroupM Entertainment Global. Motion avrà i propri headquarter a Londra e a Los Angeles e la propria sede italiana ad Assago, incorporando team, asset, partnership e risorse di GroupM Entertainment, nonché l’intero catalogo delle property e dei programmi sviluppati e prodotti con i propri partner.

La vocazione globale, gli investimenti e le partnership di Motion supporteranno le ambizioni editoriali e le necessità finanziarie e commerciali di produttori, broadcaster e piattaforme, promuovendo nello stesso tempo lo sviluppo di contenuti di elevata qualità che costituiscano un ambiente sicuro e adeguato per gli investitori pubblicitari.

Massimo Costa, Country Manager di WPP Italy, associandosi alla posizione di Sir Martin Sorrell, commenta: “Il mercato della produzione dei contenuti è in piena evoluzione in Italia e cresce con l’ingresso di nuovi player come Netflix e Amazon da una parte e, dall’altra, con la progressiva crescita delle coproduzioni internazionali che vedono protagonisti i produttori italiani. WPP investe in Motion Content Group rinforzandone lo sviluppo strategico secondo i tre pillar del finanziamento alla produzione, dello sviluppo di innovazione nel prodotto e nei modelli di business, e della distribuzione dei contenuti”.

Massimo Beduschi, CEO GroupM Italy e COO WPP Italy dichiara: “Abbiamo incubato la start-up di GroupM Entertainment e ne abbiamo seguito e supportato lo sviluppo esclusivamente attraverso modelli di business innovativi e virtuosi per la industry. Motion rappresenterà l’evoluzione e l’implementazione di tali modelli, che mirano anche a rinforzare l’ecosistema degli investitori pubblicitari e dei media partner.

Chiara Crocetti, MD, Motion Content Group Italy commenta: “GroupM Entertainment ha ricevuto fino a oggi un sostanziale supporto da GroupM e WPP, nell’ambito di un piano di sviluppo strategico condiviso con Massimo Beduschi e Massimo Costa, che hanno creato un perfetto environment che ci consente la massima libertà nell’innovazione nei modelli di business e nello sviluppo di innovazione che unisce prodotto, diritti e tecnologia. Motion rappresenta una nuova fase, nella quale continueremo a investire nei contenuti, a guidare lo sviluppo di tali modelli, e a stringere nuove partnership strategiche”.

articoli correlati

MEDIA

Mediaset Premium, nasce la prima diretta 4K in Italia il 20 novembre con Milan-Inter

- # # # #

Milan-inter in diretta 4K

Appuntamento il 20 novembre alle 20.45  con Milan-Inter: il derby della madonnina verrà trasmesso per la prima volta in Italia da Mediaset Premium in diretta 4K in collaborazione con Samsung. Le immagini del derby saranno visibili in una qualità quattro volte superiore al Full HD con la telecronaca dedicata di Pierluigi Pardo e Arrigo Sacchi.  Oltre alla consueta versione HD ogni abbonato potrà vedere il derby “Milan-Inter” anche sul canale “Premium Sport 4K” senza alcun costo aggiuntivo sulle televisioni abilitate.

Oltre al calcio, a dicembre esordirà l’offerta di Premium Play in 4K. Il servizio di streaming on demand proporrà agli abbonati Premium tutta la produzione cinematografica girata in Ultra HD presente in catalogo, compresi film appena usciti dalle sale cinematografiche.  E a gennaio arriva anche l’HDR, High Dynamic Range, un’altra innovazione tecnologica per i clienti Premium.

Franco Ricci, amministratore delegato Premium afferma: “Finalmente si torna a parlare di Premium non per le note controversie internazionali, ma per la qualità e l’innovazione dell’offerta al pubblico di contenuti esclusivi. Oggi siamo l’unica pay tv in Italia ad offrire match di Serie A in 4K: si tratta del primo, ma non l’unico elemento della ripresa di un percorso di crescita e sviluppo di Premium iniziato lo scorso anno e che ora riparte di slancio”.

Marco Hannappel, Head of Sales and Marketing Audio Video di Samsung Electronics Italia: “Siamo orgogliosi di aver stretto questa forte collaborazione e di poter permettere agli appassionati di sport, e non solo, di godere al meglio dei contenuti offerti da Premium attraverso i nostri SUHD TV. La tecnologia quantum dot offre la migliore qualità d’immagine possibile consentendo un’esperienza di visione perfetta: il verde dell’erba, la brillantezza delle maglie, i minimi particolari di ogni azione, anche la più veloce, daranno al consumatore la sensazione di essere allo stadio. Siamo felici che questa collaborazione non si limiti solo ai contenuti sportivi, ma dia la possibilità anche agli appassionati di film e serie Tv di godere a pieno dei contenuti in 4K per un’esperienza senza precedenti”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Hollywood a Milano”: lo Stunt PR di Dude per le nuove serie di Mediaset Premium

- # # # # #

dude

A pochi mesi di distanza dalla collaborazione per il lancio della serie Mr. Robot,  l’agenzia Dude e Mediaset Premium sono tornati a lavorare insieme, in occasione dell’arrivo delle 4 nuove serie sui canali Premium con protagoniste d’eccezione come Sharon Stone, Uma Thurman, Eva Longoria e Jennifer Lopez.

Per festeggiare l’arrivo di queste star sui palinsesti di Premium e generare attenzione e passaparola attorno al lancio delle serie, Dude ha dato vita a un vero e proprio Stunt PR che ha portato Hollywood a Milano per 24 ore, catturando l’attenzione dei cittadini e invadendo social e testate online. La miccia è stata accesa dalla comparsa, nelle zone più affollate della città, di alcune superstar internazionali accompagnate da un piccolo entourage di guardie del corpo e assistenti. I VIP erano in realtà sosia, provenienti da tutta Europa, truccati per somigliare in tutto e per tutto a Johnny Depp, Sharon Stone, Colin Farrell e Angelina Jolie.

Ad aumentare la credibilità degli avvistamenti, oltre ad auto blu e bodyguard, ha concorso una coppia di paparazzi professionisti, coinvolti nel progetto, che hanno creato scompiglio nelle strade e attirato l’attenzione dei passanti. La campagna è poi culminata in un esclusivo party a tema Hollywoodiano, presentato da Luca e Paolo, dove i sosia sono stati svelati ai presenti. Il reveal è arrivato il giorno successivo, con la diffusione della notizia e di un video che raccontava l’operazione e presentava le 4 serie in onda a partire dal 22 settembre: Shades of Blue, Agent X,The Slap, Hot and bothered

Credits
Creative Directors – Livio Basoli & Lorenzo Picchiotti
Copywriter – Alessia Cassarino
Art Director – Nicolò Andrea Ales
Account – Elena Panza
Executive Producer – Ivan Merlo
Producer – Patrizia Gatto
Production Assistants – Simone Raddi, Camilla Romeo
Event Manager – Valentina Mentasti

articoli correlati

MEDIA

Rocket Fuel per Mediaset Premium

- # # #

Rocket Fuel ha supportato Mediaset per la campagna di abbonamenti della pay TV Mediaset Premium con la propria piattaforma di Programmatic Marketing.

Obiettivo: aumentare i volumi di vendita nei periodi di picco e sostenerli nella bassa stagione, mantenendo il costo equivalente di sottoscrizione entro un cost per action (CPA) concordato.

Per ottenere questi risultati, Rocket Fuel ha suggerito, in collaborazione con Seolab (Gruppo Alkemy), di attivare una campagna always on per ottimizzare il funzionamento dell’algoritmo di Rocket Fuel, sfruttando in maniera efficace i segnali e i dati raccolti e aumentando le capacità predittive del suo modello di Moment Scoring.

Grazie alla corretta implementazione dei pixel e al supporto strategico, da parte dell’agenzia, nell’impostare correttamente la campagna sulla piattforma self-service di RF, è stato possibile far lavorare il full model di prospecting e retargeting di Rocket Fuel nel migliore dei modi.

“La collaborazione con Rocket Fuel è stata fondamentale per interpretare la complessa realtà ed indirizzarla nella giusta direzione”, sottolinea Alessandra Scuto, Digital Manager di Mediaset Premium. “Tutti gli insight provenienti da RF si integrano con quanto ci arriva da altre fonti e ci aiuta ad indirizzare correttamente il customer journey verso la conversione”

Il full model di Rocket Fuel, infatti, permette di interagire lungo tutto il conversion funnel: partendo dall’attività di prospecting per attrarre nuovi client e terminando con l’attività di retargeting per “portare” la nuova audience raggiunta con i propri messaggi pubblicitari a completare il percorso di acquisto.

La soluzione implementata ha portato a un aumento di più del doppio anno su anno per quanto riguarda i volumi di sottoscrizioni generati da Rocket Fuel in gennaio, il mese in cui si registra uno dei picchi stagionali dell’anno ed un relativo abbattimento di più del 50% del costo per sottoscrizione nello stesso periodo.

“In Rocket Fuel amiamo le sfide”, conclude il Managing Director Italy, Enrico Quaroni, “e quella che ci ha lanciato Mediaset l’abbiamo colta con molto piacere. Oltre agli ottimi risultati ottenuti possiamo per esempio condividere informazioni quali il giorno della settimana in cui il conversion rate della campagna è maggiore, gli orari in cui il messaggio pubblicitario risulta più efficace e l’età degli utenti più interessati a sottoscrivere un abbonamento”.

.

 

articoli correlati

AZIENDE

Mediaset lancia la sfida a Sky tra Champions League, cinema e la nuova smart tv

- # # # # # #

Una strategia aggressiva, quella che Mediaset ha intenzione di mettere in campo per fare la guerra al rivale Sky, come annunciato durante la presentazione di ieri a Santa Margherita Ligure da Pier Silvio Berlusconi, dell’amministratore delegato di Premium Franco Ricci, del direttore dei contenuti Yves Confalonieri e del direttore commerciare Marco Rosini. La Champions League per tre anni, i film Warner Bros e Universal in esclusiva, il girone della Juventus solo su Premium e un nuovo dispositivo in grado di trasformare un normale televisore in una smart-tivù connessa a internet.

Il piatto forte è, ovviamente, il calcio: Premium offrirà tutta la Champions League per tre anni in esclusiva assoluta (operazione da 700 milioni di euro) e tutte le partite di 8 delle migliori squadre di serie A, le immagini e le prime interviste pre e post partita delle squadre Premium. Da luglio al canale Premium Sport va ad affiancarsi il canale Premium calcio. Grazie all’accordo con Warner Bros, Nbc Universal, Medusa, TaoDue, grandi film (da Interstellar a Youth-La giovinezza) a serie tv, una library di seimila titoli. Il tutto fruibile sarà on demand e sul proprio televisore anche senza avere una Smart tivù grazie alla nuova Cam, che garantirà la connessione in wi-fi e la disponibilità di tutto il catalogo film e serie televisive accessibile utilizzando un’app che trasformerà il proprio iPhone o iPad in un telecomando. A completare il quadro c’è Premium online, con la possibilità di vedere sul proprio pc o dispositivo portatile, via internet, tutti i contenuti registrati e live, Champions League compresa, a un prezzo inferiore a quello dell’abbonamento alla tivù. Un’offerta tanto vantaggiosa che viene da chiedersi se non rischi di togliere abbonati a Premium, anche se dall’azienda non sembrano temere particolarmente questa ipotesi.

articoli correlati

AZIENDE

Italiaonline entra nel network di editori premium di Outbrain

- # # # # # # #

Outbrain, la piattaforma di content discovery più grande al mondo*, annuncia  l’ingresso di Italiaonline nel proprio network di partner premium.

Italiaonline è la internet company italiana a cui fanno capo, tra gli altri brand, i portali Libero e Virgilio. Aggregando i dati di questi ultimi, la società registra numeri da record: 56% del market reach; 15,3 milioni di utenti unici al mese; 2,5 miliardi di page view mensili; 11,2 milioni di account mail attivi**. Fanno parte di Italiaonline anche i web magazine Di·Lei, TotalTech, QuiFinanza, SportStadio, MotorLife e SiViaggia, l’utility 1254, la piattaforma video ViTV, oltre alle concessionarie di web advertising nazionale e locale. Una realtà, quindi, che permette ad Outbrain di poter far leva su contenuti di qualità capaci di intercettare nuovi utenti alla ricerca di storie, articoli e news di approfondimento su qualsiasi tema di interesse: dall’attualità allo sport, dal life style, al mondo finanziario, ai viaggi.

La tecnologia all’avanguardia di Outbrain, grazie alla soluzione Outbrain Amplify, guiderà il lettore alla scoperta dei contenuti più rilevanti – testuali e multimediali – grazie all’integrazione di link personalizzati e consigliati all’interno delle pagine editoriali nelle sezioni “Potrebbe interessarti anche” su ogni tipo di device: desktop e mobile.

Alberto Mari, Country Manager di Outbrain Italia (nella foto) dichiara: “Il content marketing si sta affermando come strumento strategico per entrare in contatto con nuovi lettori: i brand si stanno accorgendo che l’attenzione dell’utente online è sempre più focalizzata sul contenuto. Quindi veicolare i contenuti giusti all’audience giusta è un fattore cruciale per stabilire un nuovo e più profondo rapporto con il consumatore finale. Con Italiaonline diffonderemo link di approfondimento e di intrattenimento di grande valore per gli utenti”.

Domenico Pascuzzi, Portal and Local Marketing Manager di Italiaonline, spiega: “I primi test realizzati con Outbrain hanno portato risultati estremamente interessanti in termini di engagement degli utenti, segno che l’introduzione di raccomandazioni di contenuto personalizzate incontra una effettiva domanda del pubblico. Inoltre Outbrain rappresenta una nuova e interessante fonte di revenue complementare ai canali tradizionali”.

* Outbrain raggiunge attualmente oltre 561 milioni di visitatori unici al mondo ogni mese (Fonte comScore Global Settembre 2014).
** Dati Audiweb media primo semestre 2014

articoli correlati

MEDIA

Nasce Endemol Beyond, con una Rete di Canali Premium. 30 Milioni di Euro l’investimento Iniziale

- # # # # #

Endemol ha annunciato oggi un investimento iniziale di 30 milioni di euro in Endemol Beyond, una nuova società globale, fondata su operazioni video digitali già presenti in diversi mercati, che punta a creare una rete premium di canali internazionali e locali collegati attraverso piattaforme come YouTube, Yahoo, AOL, MSN, Dailymotion e altre ancora.

La nuova società investirà in produzioni originali esclusive, stringendo accordi con marchi internazionali, distribuite attraverso canali web tematizzati: commedia, intrattenimento, moda, film e altro. È prevista anche l’acquisizione di programmi da fornitori terzi.

La nuova società rispecchierà il core business di Endemol in termini di contenuti, facendo leva sulla creatività, i marchi e la proprietà intellettuale a livello globale e producendo contenuti di intrattenimento premium che vengono utilizzati su tutte le piattaforme.

 

Endemol Beyond accelererà l’espansione di video digitali consolidati negli hub di Usa, Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia e Spagna, oltre ad accedere a mercati in crescita in tutto il mondo. Il business video digitale di Endemol sta crescendo rapidamente e ha già lanciato oltre 100 canali YouTube in mercati in tutto il mondo. Un esempio è la Germania, dove l’hub locale della società, lanciato nel 2012, funziona già sotto il banner di Endemol Beyond e ha rapidamente ampliato il proprio business con produzioni per partner quali YouTube, Yahoo, McDonalds, Sony Music e Mazda. “Endemol Beyond darà un ulteriore grande impulso alle attività di produzione video sulle piattaforme digitali dove, in Italia, siamo già leader grazie al lavoro di YAM112003, con cui gestiamo su YouTube, 70 canali di intrattenimento di proprietà come Bonsai TV o in partnership, tra cui il canale ufficiale di Aldo, Giovanni e Giacomo e Zelig, o con altre realtà editoriali, come Geronimo Stilton e i canali kids del gruppo Discovery” ha commentato Leonardo Pasquinelli, vice presidente di EndemoI Italia e membro del Commercial Board del Gruppo Endemol.

articoli correlati

MEDIA

Riposizionamento Mediaset Premium. Nel 2012 ricavi a 530 milioni di euro.

- # # # # #

Sono circa due i milioni di abbonamenti sottoscritti per Mediaset Premium. “Da agosto a dicembre gli abbonamenti sottoscritti sono stati circa 60.000 – ha dichiarato Marco Leonardi, direttore contenuti e marketing Mediaset Premium , raccontando come il 2012 sotto questo aspetto abbia visto un recupero, rispetto a un inizio più incerto, chiudendo con 12mila abbonamenti in meno rispetto al 2011 – Anche gennaio sta andando bene, superando addirittura le aspettative”. Altro corso hanno le prepagate, che influiscono sui ricavi totali di circa il 15% e, che pur non avendo una tendenza facilmente identificabile, sono un ottimo strumento per far avvicinare lo spettatore all’offerta. In riferimento a quest’ultima l’azienda punta su un riposizionamento. Con anteprime e contenuti più ricchi ogni canale dell’intero bouquet avrà l’intento di essere coerente con la promessa iniziale, diventando one destination. “Abbiamo fatto tesoro dell’esperienza di Premium Crime – ha continuato il manager-, che raccoglie un numero di spettatori crescente proprio perché dà quello che promette. Sulla stessa lunghezza d’onda lavoreremo sugli altri canali”. Proprio su Premium Crime, che riunisce gli appassionati del genere, partirà lunedì 4 febbraio il primo episodio di The following, la serie tv firmata da Kevin Williamson e interpretata da Kevin Bacon che è andata in onda in America l’altro ieri sera sul network Fox. The following presenta diverse novità: l’attore protagonista è per la prima volta impegnato in una produzione seriale, il telefilm sarà trasmesso sia su Mediaset Premium che su Sky, si alterneranno episodi doppiati in italiano con altri in lingua originale con i sottotitoli. Passa su Premium Crime The Mentalist e in anteprima il poliziesco Golden Boy. Segue la strategia di riposizionamento Joi, il canale irriverente delle comedy, che ospiterà, tra le altre, Baby Daddy, una sit com in onda dal 22 febbraio acquisita in seguito a un accordo con Disney. Si rafforza il palinsesto di Mya, il canale destinato al target femminile, da quest’anno pronto ad accogliere un pubblico un po’ più adulto con serie tv come The Carrie Diaries e A passo di danza. Si conferma Steel l’offerta con il maggior numero di esordi, tra questi la nuova stagione di Revolution, Chicago Fire e Do no Harm. In leggera crescita gli investimenti sui contenuti previsti per il 2013 sono in leggera crescita rispetto all’anno scorso,così come anche i ricavi a fine 2012 sono aumentati del 1%. “Il totale delle entrate derivate da abbonamenti e dalle carte prepagate nel 2012 è stato di 530 milioni di euro (cui si devono aggiungere i risultati della raccolta pubblicitaria e dei device)”, ha concluso il manager. (S.Po)

articoli correlati