AGENZIE

Hotwire vince la gara per la comunicazione di Omron Healthcare a livello europeo

- # # # #

Hotwire - Omron Healthcare

Hotwire, agenzia di comunicazione globale, annuncia di aver vinto la gara indetta da Omron Healthcare Europe. L’obiettivo affidato a Hotwire è quello di incrementare la brand awarness del marchio e della divisione Healthcare di Omron verso la sua audience di riferimento: medici, farmacisti e consumatori finali.

Hotwire si occuperà di tutte le campagne PR di Omron nel Regno Unito, Germania, Francia, Spagna e Italia con il team in UK che rappresenterà l’hub centrale per i team negli altri Paesi. Al termine del primo anno, l’incarico di Hotwire potrebbe ampliarsi per attivare campagne PR anche in altri Paesi europei. Ciò rappresenta uno dei più grandi successi della practice Health Tech EMEA di Hotwire.

Matthieu Valk, Corporate Communications Manager in Omron Healthcare Europe, ha affermato: “Siamo rimasti davvero colpiti dalla risposta al brief di Hotwire, che si è distinta per la ricerca approfondita, la comprensione chiara e profonda dei nostri audience e la creatività proposta. La capacità di Hotwire di eccellere in questo garantendo contestualmente un supporto operativo concreto di un team gestito centralmente si traduce per noi nell’identificazione del partner ideale. Siamo entusiasti e non vediamo l’ora di iniziare a lavorare con il team Hotwire per aumentare l’awareness del nostro brand e della divisione”.

“Questo successo è davvero significativo per la nostra practice Health Tech in tutta Europa e, sicuramente, per l’intera agenzia a livello globale. Hotwire da sempre collabora con brand dal grandissimo potenziale, contribuendo al loro posizionamento e alla loro affermazione sul mercato, e nel tempo ha consolidato una profonda esperienza. Siamo certi di poter aiutare Omron Healthcare Europe a cambiare il futuro dell’assistenza sanitaria con la sua tecnologia innovativa e clinicamente validata, rendendo il brand sempre più visibile”, ha concluso Andy West, Chief Development Officer di Hotwire.

articoli correlati

AGENZIE

Greater Miami Convention & Visitors Bureau (GMCVB) cerca nuova agenzia di PR

- # # # # #

Downtown Miami skyline

Greater Miami Convention & Visitors Bureau (GMCVB), l’organizzazione ufficiale di vendita e marketing di Miami e le Spiagge, sta avviando una procedura di revisione delle agenzie di pubbliche relazioni in Europa, che includerà i seguenti mercati: Francia, Italia, Germania, Spagna e Regno Unito.

I criteri di selezione dell’agenzia di PR comprendono l’offerta di servizi completi e altri requisiti, disponibili scaricando il modulo all’indirizzo www.GMCVBPRAgencyRFQ.com. Le agenzie interessate a partecipare devono inviare richiesta entro il 10 agosto 2018, mentre il termine per l’invio delle risposte del modulo è il 31 agosto 2018 alle ore 17:00. Per ulteriori informazioni e per scaricare il modulo: www.GMCVBPRAgencyRFQ.com

 

articoli correlati

AGENZIE

We Are Social e Citizen Relations vincono il pitch internazionale Sanpellegrino

- # # # # #

we are social

We Are Social e Citizen Relations vincono la gara Sanpellegrino per il coordinamento globale di PR tradizionali e digital. Le due agenzie – parte del gruppo BlueFocus – lavoreranno in maniera integrata a livello global, offrendo supporto dal punto di vista della strategia, della creatività e della loro implementazione per le marche del gruppo (S.Pellegrino, Acqua Panna e bibite Sanpellegrino).

Scopo della collaborazione: supportare lo sviluppo della strategia PR tradizionale e digital e coordinare il lavoro svolto dalle agenzie di PR locali nei mercati in cui i brand sono presenti. Obiettivo comune è identificare le voci autorevoli del mercato in grado di amplificare i messaggi del brand e definire le modalità con cui attivarle per stimolare le audience di riferimento.

Sanpellegrino ha scelto di considerare PR tradizionali e digital come discipline contigue, caratterizzate da un alto livello di strategia e creatività. We Are Social lavorerà a questo progetto insieme alla sister agency Citizen Relations, ampliando la propria collaborazione con brand rilevanti come S.Pellegrino, Acqua Panna e bibite Sanpellegrino, durante un momento entusiasmante, caratterizzato da un forte spirito innovativo.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il Gusto Digital del vino italiano: migliorati siti e social. Ma l’eCommerce è in mano ai terzisti

- # # # #

vino italiano

Dal 2014 a oggi si sono migliorati i siti e il presidio dei social delle aziende vinicole, mentre in parallelo sono arrivati i follower, con boom di Facebook e Instagram. L’aggiornamento dei contenuti è più frequente su Facebook, cala su Twitter ed è stabile su Youtube. L’eCommerce viene quasi da tutti esternalizzato a beneficio dei portali specializzati e di quelli generalisti che aprono sezioni su vino e Made in Italy. Inglese e Tedesco sono le lingue straniere più utilizzate, vitigni autoctoni e sostenibilità i contenuti in ascesa. Chat, Wikipedia e SEO da migliorare mentre da blockchain opportunità in arrivo per le certificazioni.
Questi in sintesi i risultati della quinta edizione della ricerca condotta da FleishmanHillard – Omnicom PR Group Italia, società di consulenza strategica in comunicazione attiva con oltre 80 uffici in 30 Paesi, che ha analizzato la presenza e le attività online delle prime 25 aziende vinicole italiane per fatturato secondo l’indagine Mediobanca 2018, confrontando i risultati con i trend rilevati dal 2014.

1. Canali presidiati
Rilevante crescita di Instagram: 15 aziende su 25 gestiscono un canale nel 2018, contro le sole 6 del 2014. In crescita, Facebook rimane il canale più amato (oggi 21 aziende contro le 17 del 2014), seguito da YouTube (18 vs le 15 del 2014) e Twitter (oggi 15 vs 11 del 2014). Come in passato, solo poche aziende (3) presentano una sezione dedicata all’eCommerce sul proprio sito: la maggioranza delle cantine preferisce affidare le vendite online a piattaforme esterne specializzate. Nove aziende presenti su Wikipedia contro le 3 del 2014.

2. Follower e iscritti
Crescita verticale del numero di follower e iscritti su tutte le piattaforme utilizzate dalle prime 25 aziende per fatturato, evidenziando come le cantine abbiano investito sui propri canali social negli ultimi 5 anni. Alcuni dati, i follower Facebook ammontano oggi in aggregato a 3.333.627, +657% rispetto ai 440.999 del 2014. Crescita importante soprattutto per Instagram, che assiste a un vero e proprio boom di follower, 63.064 nel 2018, contro i soli 746 del 2014 (+8.354%). Trend positivi anche per Twitter e YouTube, rispettivamente con oltre 27.000 e 4.000 follower in più.

3. Frequenza aggiornamento
L’analisi ha messo in luce anche una maggiore attenzione alla frequenza di aggiornamento sul canale Facebook: il 72% delle cantine propone oggi contenuti su base settimanale, rispetto al 65% del 2014. Stabile la situazione su YouTube: la maggioranza delle aziende (73%) preferisce concentrare i propri sforzi altrove, limitandosi alla pubblicazione su base mensile o sporadica. In calo la frequenza di aggiornamento su Twitter: nel 2014 il 91% delle aziende proponeva Tweet su base almeno settimanale, oggi solo il 60%.

4. Contenuti: vitigni autoctoni al centro del territorio
Nel 2018 il 64% delle aziende parla di vitigni autoctoni (19% nel 2014), e il 40% suggerisce enoteche, percorsi e degustazioni, contro il 15 % del 2014. Infine, il 76% presenta una sezione del proprio sito dedicata alla sostenibilità con focus su agricoltura sostenibile, efficienza energetica, certificazioni e attenta gestione delle risorse naturali.

5. Lingue, e-commerce e chat
La quasi totalità delle aziende (24 su 25) presenta nel 2018 siti in almeno due lingue, tipicamente italiano e inglese, mentre un’azienda su tre anche in tedesco, cinese a 1 su 25 (stabile). Ancora fermo l’eCommerce diretto: solo 3 aziende hanno adottato piattaforme di vendita sul proprio sito contro le 2 del 2014. Da segnalare un aumento di chat dedicate – quasi tutte su Messenger – che possono favorire il dialogo in tempo reale indirizzando gli utenti verso informazioni per loro rilevanti (come ricerca e educazione su prodotti, eventi delle cantine, disponibilità di visite guidate, etc.). Nel 2018 ne fanno uso ben 16 aziende su 25.

“Negli ultimi 5 anni la digitalizzazione del settore vinicolo italiano si è contraddistinta per il presidio prima quantitativo e poi qualitativo dei principali canali social e con un ripensamento dei siti aziendali per migliorare l’esperienza degli utenti e facilitare visite alle cantine, al territorio e acquisti”, afferma Massimo Moriconi General Manager & Amministratore Delegato di Omnicom PR Group Italia. “Su questo punto abbiamo assistito all’esternalizzazione dell’e-commerce grazie al lavoro di qualità svolto dai principali portali, specializzati e generalisti, che hanno anche supportato in alcuni casi la promozione del vino Made in Italy all’estero. Tuttavia, in questo scenario pur positivo, spesso i brand hanno dovuto rinunciare al presidio del contatto diretto con il cliente lungo il processo di acquisto, che include anche la corretta condivisione dello storytelling sul prodotto” .

 

articoli correlati

AGENZIE

Loacker affida a Connexia la gestione global di PR & digital PR e le attività social in Italia

- # # # # #

Loacker

Loacker, l’azienda italiana specializzata nella produzione di wafer e piccola pasticceria al cioccolato, affida a Connexia – Data Driven Marketing & Communication Agency del Gruppo Doxa e tra i maggiori player della comunicazione multicanale – le attività di social media management per le properties ufficiali in Italia e, da gennaio 2018, anche la gestione di media relation e digital PR.

L’agenzia si occuperà, inoltre, di coordinare a livello internazionale tutte le attività di PR e digital PR del brand dolciario.

“Per un’azienda in continua crescita e costante espansione come la nostra, è fondamentale essere affiancati da un’agenzia innovativa, in grado di supportarci a 360 gradi e in modo coerente in tutta la nostra comunicazione”, dichiara Yvonne Profanter, Head of Communication di Loacker. “Con questo preciso obiettivo abbiamo deciso di collaborare con Connexia, una scelta naturale, a fronte dell’esperienza consolidata dell’agenzia nel social media management e nelle relazioni pubbliche. Ci aspettiamo anche un contributo importante per quanto riguarda i progetti speciali e le iniziative che possono veder coinvolti ambassador d’eccezione, blogger e influencer”.

“Loacker è un brand a cui tutti noi associamo spontaneamente tanti momenti di dolcezza, spesso legati alla nostra infanzia. Negli anni il marchio ha saputo costruirsi una reputazione solida nell’immaginario valoriale dei consumatori, conquistandosi uno spazio di eccellenza nei cuori e sulle tavole di tutto il mondo e meritandosi l’appellativo di Love Brand”, dichiara Paolo d’Ammassa, CEO di Connexia. “Per la nostra agenzia è davvero una bella opportunità di collaborazione: sempre più spesso le aziende scelgono di efficientare i processi di marketing e comunicazione riducendo il numero degli interlocutori con i quali confrontarsi, preferendo un’agenzia che non si limiti a declinare un concept su piattaforme differenti, ma che “pensi” i contenuti già in ottica multicanale”.

articoli correlati

AGENZIE

M&C Saatchi PR lancia “Influencer Squad”, team globale per campagne di influencer marketing. Meredith Brengle alla guida

- # # # #

Influencer marketing

M&C Saatchi PR annuncia il lancio ufficiale del suo “Influencer Squad“, un team dedicato a livello globale che si occuperà di sviluppare le migliori strategie e progetti di influencer marketing per clienti quali Peroni Nastro Azzurro, Dixons Carphone e Foot Locker.

Attivo in 7 paesi nel mondo (Londra, New York, Madrid, Parigi, Berlino, Milano e Dubai), l’Influencer Squad porterà avanti il progetto multicanale di creazione di campagne influencer a partire dagli uffici del quartier generale nel distretto di Soho a Londra e poi capillarmente in tutti gli altri paesi coinvolti. Questo tipo di progetto si prevede che contribuirà nel 2017 per il 15% del fatturato di M&C Saatchi PR.

Alla guida dell’Influencer Squad ci sarà Meredith Brengle già Direttore in M&C Saatchi PR con più di 13 anni di esperienza in ambito digital, social e di influencer program, specializzata in progetti di respiro internazionale. Prima di approdare in M&C Saatchi nel 2016, Meredith Brengle ha lavorato in agenzie di PR a Los Angeles, St. Louis e Londra per clienti quali Nespresso, Unilever e Anheuser-Busch InBev.

Chris Hides, AD e Co-fondatore di M&C Saatchi PR spiega: “Troppo spesso nei mercati in cui lavoriamo vediamo influencer abituati a utilizzare gli strumenti in loro possesso più a livello tattico che strategico. Il nostro Influencer Squad è stato creato per realizzare le migliori campagne di influencer marketing, in grado di sfruttare il potenziale degli influencer nel modo giusto e al momento giusto per ottenere il miglior impatto commerciale e i migliori risultati. Meredith è la persona perfetta per guidare questo nuovo team considerata la sua esperienza”.

Meredith Brengle, Direttore di M&C Saatchi PR commenta: “Il passaparola in pubblicità è sempre stato il più credibile e funzionale strumento di marketing e oggi la forma più popolare è l’influencer marketing. Nonostante i social media stiano condizionando il comportamento dei consumatori e di conseguenza il mercato, gli “influencer” sono spesso confusi dalle aziende come dei tool puramente tattici di PR. Io credo che questo tipo di campagne di brand ambassador, se fatte nel modo giusto, possano veramente creare un enorme impatto, misurabile su tutti i nostri clienti e in tutto il mondo”.

articoli correlati

AZIENDE

Attila&Co. con la nuova apertura a Shangai punta a conquistare i mercati orientali

- # # # # # #

Attila&Co. apre una nuova sede a Shangai

Attila&Co., agenzia di comunicazione integrata, è lieta di annunciare l’apertura ufficiale della nuova sede di Shanghai, in Cina. Da oltre 30 anni Attila&Co. offre servizi di brand consulting, PR & press office, digital PR, media planning & buying e produzione eventi. L’agenzia da sempre offre a premium brand soluzioni di comunicazione strategica su misura, specializzandosi in campagne di cross-media PR secondo i più elevati standard professionali ed estetici dei mercati occidentali.
Con questo bagaglio di expertise, Attila&Co. China si prefigge di mantenere gli elevati standard strategici, creativi ed esecutivi dell’agenzia, rispondendo ai requisiti culturali del mercato locale cinese.

Attila&Co. è attiva in Cina da otto anni, grazie alla collaborazione con partner locali. Nel 2016 ha deciso di aprire una propria filiale. Andreina Longhi, Fondatrice e CEO di Attila&Co., commenta: “La mission di Attila&Co. China è quella di fare da ponte tra Oriente e Occidente – aiutando i brand occidentali a penetrare con successo il mercato cinese e introducendo i talenti e la capacità manifatturiera cinesi sui mercati occidentali”.

Situato al No. 162 di YongNian Road, una delle vie più tradizionali della città, Attila&Co. China ha deciso di immergere il suo ufficio cinese nella cultura locale di Shanghai, dove tradizione e innovazione si incontrano e danno vita ai setting più emozionanti. L’ufficio occupa il secondo piano dell’edificio, aprendosi su un’inaspettata lounge di ampie dimensioni progettata appositamente per accogliere i visitatori e ospitare eventi esclusivi.
Il contrasto tra il quartiere della “città vecchia” e gli interni moderni e sontuosi raccontano la storia dell’agenzia, un’agenzia che ha fatto del pensiero strategico indipendente, della celebrazione della bellezza e dell’efficienza costante i propri valori principali. Lavorando a stretto contatto con la sede centrale di Milano e la rete di partner a New York, Londra e Parigi, la sede cinese è attualmente gestita da un team di cinque persone e si rivolge principalmente a clienti fashion, design e lifestyle.

articoli correlati

NUMBER

Evoluzione e prospettive delle PR. Ricerca di Pepe Research per Assorel

- # # # # #

assoreò pr media relation

È stata presentata oggi a Milano la ricerca “Public Relations: evoluzione e prospettive per il futuro“, realizzata da Pepe Research con il patrocinio di Assorel, che ha esaminato le nuove tendenze della comunicazione, il ruolo della creatività, delle digital relations e dei Social Media nella Comunicazione BtoB e BtoC, il tema della misurazione dei risultati e i fabbisogni di competenze nel settore.

Lo studio ha messo in evidenza la rilevanza del saper generare contenuti e l’importanza delle idee creative, confermando il ruolo centrale delle Media Relations.

In particolare è emerso il diverso posizionamento dei Social Media in relazione al loro utilizzo BtoB o BtoC, l’impegno per la ricerca di strumenti di misurazione dei risultati delle campagne di P.R., accompagnata dalla richiesta di nuove competenze nel business development e nelle iniziative social.

“I risultati dell’analisi rafforzano le linee di tendenza su cui sta operando da tempo l’Associazione – sottolinea Alessandro Costella, Direttore Generale di Assorel – confermando la domanda di evoluzione di un comparto che presenta molte opportunità di crescita”.

“La ricerca è stata una grande occasione per gli operatori del settore di guardarsi allo specchio” – conclude Elena Salvi, Partner di Pepe Research. “Quasi 100 tra loro ci hanno raccontato la loro visione sulle sfide del settore: tra aree percepite ancora da sviluppare e prefigurazioni evolutive differenti, si delineano anni molto sfidanti per gli addetti ai lavori. Starà proprio nella capacità di prevedere al meglio le tendenze future la chiave di successo delle iniziative di Relazioni Pubbliche a venire”.

In allegato un’ampia sintesi dei risultati 

articoli correlati

AGENZIE

Ezviz affida strategia di comunicazione, PR & digital PR e social media all’agenzia Connexia

- # # # # #

Massimiliano Troilo, Marketing Director Ezviz

Ezviz, nuovo marchio di elettronica di consumo specializzato in tecnologia per la sicurezza della casa e action cam, affida a Connexia la strategia di comunicazione, le attività PR & digital PR e la gestione della comunicazione attraverso i canali social, con l’obiettivo di sviluppare e rafforzare il proprio posizionamento in Italia.

Ezviz, brand giovane sbarcato sul mercato italiano nel 2015 con due linee di prodotto, “Smart Home e Video” e “Sport & Fun”, in un solo anno ha già saputo distinguersi per l’elevata qualità tecnologica dei prodotti, per offrire ai clienti la massima sicurezza in casa propria, unitamente alle migliori performance in ambito video recording e action camera.

Il 2016 si sta rivelando un anno molto intenso e strategicamente importante per il brand, con grandi obiettivi in termini di fatturato e vendite. Connexia è pronta a supportare l’azienda a 360 gradi, massimizzandone la visibilità e contribuendo a rafforzarne il posizionamento.

“Siamo entusiasti di poter collaborare con Ezviz, una realtà emergente e dinamica, che si integra alla perfezione con il DNA di Connexia, da sempre attenta ai valori di innovazione ed eccellenza” dichiara Paolo D’Ammassa, CEO di Connexia. “Crediamo che la nostra expertise negli ambiti tech, design e sport potrà rappresentare una leva fondamentale su cui puntare per aumentare la visibilità di Ezviz sul mercato italiano”.

“Siamo certi che la collaborazione con il team dei professionisti di Connexia saprà garantirci il supporto necessario per consolidare la brand position di Ezviz” dichiara Massimiliano Troilo, Marketing Director Ezviz. “Puntiamo a conquistare in Italia una fascia di audience il più estesa possibile e crediamo che gli investimenti fatti in comunicazione favoriranno il raggiungimento degli obiettivi prefissati”.

articoli correlati

AGENZIE

Jusp affida a Connexia la gestione della comunicazione online e offline

- # # # # #

Jacopo Vanetti, CTO di Jusp

Jusp sceglie Connexia per la gestione delle attività di PR e digital PR con l’obiettivo di aumentare visibilità e brand awareness.
Grazie ad una consolidata expertise in ambito tech e lifestyle, Connexia si occuperà della comunicazione di prodotto e corporate di Jusp, raccontando un’eccellenza tutta italiana e un’offerta completa di soluzioni all’avanguardia per gli incassi con carte di credito e debito attraverso uno “Smart POS” connesso a smartphone, tablet e PC. Lo Smart mobile POS del brand è, infatti, la soluzione ideale per tutti gli esercenti e i liberi professionisti alla ricerca di un prodotto innovativo che consenta, nella massima sicurezza e trasparenza, di accettare pagamenti con le carte. Jusp offre inoltre ai suoi clienti servizi a valore aggiunto che migliorano le attività legate ai processi di incasso e le attività di marketing, garantendo una soluzione semplice, evoluta e affidabile. Una nuova soluzione sul mercato, indipendente dalle banche e al servizio degli esercenti.
“Siamo entusiasti di collaborare con Jusp, un realtà giovane e interamente italiana costruita sui valori di innovazione e eccellenza, che condividiamo e che appartengono da sempre al DNA della nostra agenzia – dichiara Simone Cremonini, Client Service Director di Connexia – Siamo certi che la nostra solida expertise nel settore tech sarà fondamentale per aumentare la visibilità di Jusp tra i principali player nel mercato italiano.”
“Il nostro obiettivo è rafforzare il posizionamento e comunicare al mercato l’elevata qualità dei nostri prodotti e servizi” dichiara Jacopo Vanetti, Founder & CTO di Jusp. “Siamo certi che la scelta di un partner come Connexia ci consentirà di raggiungere con successo entrambi i traguardi”.

articoli correlati

AGENZIE

OrtoRomi affida a DigitalMind le attività di comunicazione 2016

- # # # # #

Daniele Lombardo di DigitalMind, che si occuperà della comunicazione di OrtoRomi per il 2016

OrtoRomi sceglie l’agenzia di comunicazione e marketing digitale DigitalMind come partner per le attività di comunicazione 2016.
Lazienda agroalimentare operante nel mercato dell’ortofrutta e terzo player italiano di settore, si affida all’agenzia DigitalMind per le attività di comunicazione 2016, con gli obiettivi di potenziare la brand awareness del marchio Insal’Arte e di supportare il business della Cooperativa. Il Gruppo DigitalMind si occuperà delle attività di PR e di ufficio stampa on/off Italia, coordinando progetti specifici che coinvolgeranno giornalisti, food blogger e influencer della rete, assieme all’elaborazione di un piano strategico per la gestione day by day dei social network aziendali. Nello specifico le attività di ufficio stampa saranno gestite dalla società del Gruppo Room77, mentre la digital communication strategy sarà sviluppata direttamente da DigitalMind.
Sulla scia di un 2015 chiuso con un trend positivo del +13%, OrtoRomi si presenta nel 2016 con nuove referenze e un significativo ampliamento della gamma prodotto, confermando così non solo la propria posizione di rilievo nel mercato italiano ma concretizzando un’ampia strategia di internazionalizzazione sul mercato Europeo e ora anche su quello asiatico. Obiettivo primario di DigitalMind sarà quello di attuare efficaci strategie di cross-media marketing, integrando le attività on e off line; i contenuti digitali dovranno rappresentare un supporto alla vendita e alla fruizione dei prodotti così come la comunicazione off dovrà generare brand awareness e traffico sui canali digitali istituzionali del Brand.
“L’acquisizione di OrtoRomi rappresenta un importante traguardo che gratifica l’impegno profuso da tutto il team in questi anni e ci rende orgogliosi di essere partner di un’azienda sana, dinamica e in continua crescita“. Commenta così l’AD di DigitalMind Daniele Lombardo, che aggiunge “per il Gruppo il settore del food&beverage è di primaria importanza, unitamente a fashion/moda e design/arredamento. Siamo certi che, data l’alta qualità intrinseca del prodotto OrtoRomi e la costante capacità di innovazione che contraddistingue l’Azienda, quest’anno non mancheranno interessanti novità, collaborazioni e progetti stimolanti.”
“Siamo felici di aver scelto DigitalMind come partner per le nostre attività di comunicazione 2016” conclude Martina Boromello, responsabile Marketing e Comunicazione di OrtoRomi “una realtà dinamica, giovane, caratterizzata dalla passione per il proprio lavoro, dalla curiosità e dalla voglia di crescere insieme: questi solo alcuni dei pensieri che ci accomunano. Condivisi gli obiettivi per il 2016 e le strategie per il raggiungimento degli stessi non ci rimane che immergerci in questa nuova e stimolante collaborazione.”

articoli correlati

NUMBER

Assorel, il settore è stabile. Crescono le digital PR.

- # #

Negli ultimi 3 anni il mercato della Relazioni Pubbliche è stato caratterizzato da una sostanziale stabilità, la previsione per il 2015 è più ottimistica, più cauta per il 2016. L’area di intervento che ha registrato il maggior incremento, per la prima volta da quando Assorel effettua l’analisi, è quella delle Digital PR.
Questa la fotografia principale dell’indagine che Assorel svolge annualmente per il settore, unica ricerca disponibile sul mercato italiano che analizza l’evoluzione del comparto, che è stata sviluppata su un panel costituito dalle principali agenzie di PR italiane.

Il comparto caratterizzato dalla migliore performance è l’industria alimentare, indicata dal 56% degli intervistati grazie agli investimenti in PR mentre cresce l’importanza di internet ed e-commerce.

Lo studio inoltre sottolinea come i maggiori competitor per le agenzie PR siano non solo le società che tradizionalmente operano nel mercato delle Relazioni Pubbliche ma anche le Web Agency.

Le principali criticità sono le strategie di breve periodo, riduzione dei budget e iper-competitività sono state segnalate come le principali criticità che potrebbero rallentare la crescita del comparto.

“Sono risultati in linea con le nostre aspettative – ha commentato Alessandro Costella, Direttore Generale dell’Associazione – che confermano la sostanziale tenuta del settore, un risultato positivo se si tiene conto della complessità che ha investito la industry della Comunicazione negli ultimi anni e, contestualmente, ci indicano il grande cambiamento e le sfide che ci attendono per il prossimo futuro, con nuove tendenze che l’Associazione avrà il compito di monitorare per sviluppare ulteriori iniziative a sostegno delle trasformazioni in atto”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Lions 2015: ancora un Grand Prix a Volvo. 4 Leoni di Bronzo per l’Italia

- # # # # # # #

Ai Cannes Lions prosegue la collezione di Grand Prix degli autocarri Volvo. Dopo quello per il Direct di lunedì, la Casa svedese conquista la categoria Creative Effectiveness, dedicata alla campagna premiata da un Leone l’anno prima che ha prodotto i maggiori ritorni. A primeggiare è stata la serie di spot/video raccolta sotto il nome di “Live test Series“, firmata dall’agenzia Forsman & Bodenfors, tra i quali la celebre “spaccata epica” di Jean Claude Van Damme.
“Un vero regalo all’industria della comunicazione”, ha spiegato il presidente della giuria Wendy Clark, President Sparkling Brands & Strategic Marketing di Coca-Cola North America, “che dà prova di quanto il coraggio creativo possa condurre a risultati strabilianti”.

Nessun italiano tra i premiati, così come nell’Outdoor, in cui svetta Apple con la sua “World Gallery” realizzata da TBWA / Media ArtsLab di Los Angeles per il lancio dell’iPhone6. “Una scelta facile”, ha commentato il presidente della giuria Juan Carlos Ortiz, President & CEO di DDB, “un riuscitissimo mix di innovazione forte e pensiero lineare. Non gli abbiamo assegnato il GP, se lo sono conquistati da solo”.

Procter & Gamble, che porta a casa il Grand Prix nelle PR con “Always #LikeAGirlrealizzata da Msl Group NY/Leo Burnett Toronto: “una campagna che sposa la promessa del brand con gli obiettivi anche commerciali”, ha sottolineato la presidente di giuria Lynne Anne Davis, President & Senior Partner Asia Pacific di FleishmanHillard. “Non conta solo il numero di presone raggiunte, ma raggiungere quelle che contano davvero”.
In questa categoria sono tre i Leoni di Bronzo conquistati dall’Italia. Uno è andato al “Giuramento di castità di Rocco Siffredi“, (che promise pubblicamente astinenza fin tanto che la Nazionale Italiana fosse rimasta in corsa ai Mondiali di calcio) firmata da Havas PR per Durex di Reckitt Benkiser. Il secondo a “Dacia Sponsor Day” di Publicis Consultant, campagna che aveva già conquistato il Bronzo anche in Promo & Activation. Il terzo Leone è stato quello M&C Saatchi e Isobar per “Downloaded with #Fastweb“, per l’omonima azienda telefonica.
Nel Media, infine, il Grand Prix è stato conquistato da “Vodafone Red Light Application / Between Us” di Mindshare, con la creatività dello Y&R Team Red di Istanbul. “Un’attività che abbina il meglio di una campagna corporate con l’originalità della proposta di una ONG”, ha raccontato Nick Emery, Global CEO di Mindshare, “utilizzando un approccio media flessibile e personalizzato sul target, rappresentato dalle donne turche.
Questa categoria vede FCB Milano conquistare per l’Italia l’ultimo Bronzo della giornata con “Own Board magazine“, la rivista inflight della compagnia aerea brasiliana TAM personalizzata grazie a un uso intelligente dei dati “social” dei passeggeri, realizzata in occasione dell’ottavo anniversario della relazione diretta tra Milano e San Paolo.

articoli correlati

AGENZIE

Assorel punta al rinnovamento e stila il “manifesto delle PR”

- # # # #

Assorel, per storia e tradizioni, può affermare di “rappresentare” le Relazioni Pubbliche in Italia”. Così il presidente Alessandro Pavesi nell’incontro odierno con la stampa specializzata, precisando però subito dopo che “stiamo lavorando per definire una sorta di Manifesto delle PR, imperniato su quattro expertise chiave: contenuti, storytelling, eventi di successo ed engagement”.
“Sono keyword in cui si possono riconoscere operatori e strutture che lavorano anche al di fuori dell’ambito classico delle relazioni pubbliche, ad esempio nel digitale. Assorel può essere a pieno titolo anche la loro casa”.
Parlando dell’Associazione, il Presidente, dopo aver premesso che è “il concetto stesso di associazionismo ad essere in crisi ovunque, partiti politici e sindacati inclusi”, ha confermato che “entro fine luglio verrà completato il progetto-base per ripartire con un rinnovato impulso”, senza però svelarne i dettagli: “il tempo è ristretto, ma sono certo che ce la faremo, viste anche la frequenza dei Consigli Direttivi (il prossimo sarà il 17 giugno, ndr) e la loro produttività.

“Oggi Assorel conta 34 iscritti, contando anche le dieci agenzie le cui dimissioni diverranno effettive a fine anno”, ha commentato Pavesi. “Ho parlato personalmente con tutti i soci, e ne stiamo accogliendo i suggerimenti, a partire dalla necessità di una maggiore comunicazione interna e di dare più spazio alle proposte che arrivano dalla base”. Per ora le quote rimarranno le stesse, ma la decisione finale è rinviata alla definizione del progetto, che si muove sia nella direzione di una maggior articolazione territoriale, per togliere ad Assorel l’immagine di struttura troppo incentrata su Milano (e in genere il Nord) e su Roma; sia aprendosi a nuove iniziative, “come il recente accordo con il Centro per la Cultura d’Impresa, direi un logico complemento alla nostra attività, che è proprio quella di creare connessioni tra aziende, consumatori e stakeholder in genere”.
Tra le novità anche il Premio Assorel, giunto alla 18^ edizione, il cui “ripensamento” (e organizzazione) è stato affidato a Saro Trovato, fondatore dell’agenzia Found! Communicazione, affinché, ha concluso il Presidente “torni a infondere ai suoi premiati la stessa soddisfazione e lo stesso orgoglio del lavoro ben fatto, che io stesso, all’epoca capo della comunicazione di Borsa Italiana, ho provato quando lo vinsi nel 2008 per progetto relativo al bicentenario dell’Istituzione”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

International Events & Relational Strategies GrandPrix: ancora aperte le iscrizioni

- # # # # # # #

Continuano le iscrizioni all’International Events & Relational Strategies GrandPrix, il Premio organizzato da TVN Media Group e dedicato alle tecniche più innovative ed efficaci del connected marketing: digital, promo, direct, eventi, real time marketing e PR.
Un evento sempre in movimento, capace di rinnovarsi di volta in volta per seguire l’evoluzione del mercato ed essere sempre attuale. L’originalità e il rigore d’impostazione del concorso contribuiscono a suscitare ampi consensi e farne un esempio d’impegno e serietà.
Nel 2013, il Premio ha inaugurato l’apertura delle iscrizioni ai lavori internazionali o realizzati per clienti non italiani, per innalzare ulteriormente valore e prestigio dei riconoscimenti assegnati.
Quest’anno il Premio sigla un’importante partnership con il Premio Assorel. Dal 1997, autorevole riconoscimento italiano alle migliori campagne di Relazioni pubbliche. L’obiettivo della collaborazione, unica nel suo genere, è di costruire un percorso comune di approfondimento culturale del settore PR all’interno di un contesto di comunicazione integrata e multicanale che da sempre trova nel GrandPrix un punto di riferimento forte ed efficace per l’intero mercato del connected marketing. Altri partner di primo piano del Premio sono eBuzzing e Print Power.

La Giuria
Per evidenziare la simbiosi tra due realtà complementari come “Il mercato” e “Le tecniche” del connected marketing questo Premio vedrà riuniti in giuria i protagonisti del marketing d’azienda e del mondo accademico che selezioneranno i lavori iscritti con un’ottica dedicata alle esigenze del mercato e puntando i riflettori sul settore merceologico di appartenenza dei prodotti in concorso; affiancati da tecnici super-partes specialisti del settore, che concentreranno l’attenzione sulle tecniche di connected marketing applicate. La Giuria avrà il compito di assegnare tutti i premi di categoria e l’Events and Relational Strategies GrandPrix 2014.

La Cerimonia di Premiazione
La serata di premiazione avrà luogo a Milano nel mese di dicembre. La serata finale della scorsa edizione ha avuto luogo il 18 novembre all’Alcatraz di Milano. Una One Night Show che ha visto la premiazione dei vincitori di categoria, la proclamazione del GrandPrix e il live concert di Marco Mengoni.

I numeri dell’edizione 2013

430 tweet
24 premi di categoria
1 solo GrandPrix

Per info: http://www.relationalstrategiesgrandprix.com/it, oppure grand.prix@tvnmediagroup.it

articoli correlati