BRAND STRATEGY

Piquadro, al via la nuova campagna e il progetto MyStartup Funding Program

- # # # # #

Marco Palmieri AD e Presidente Piquadro

È partita in questi giorni la nuova campagna di comunicazione Piquadro che promuove l’innovazione e l’intraprendenza attraverso il progetto MyStartup Funding Program ideato per premiare i migliori progetti di business nell’area della tecnologia applicata all’industria della valigeria e dell’accessorio moda. L’impresa giudicata più meritevole riceverà una somma di 100.000 euro e un percorso di accelerazione in Silicon Valley con l’obiettivo della formazione oltre che del finanziamento.
Il nuovo concept della campagna, espresso visivamente dall’obiettivo di Alan Gelati, gioca su un copy velatamente provocatorio “Solo chi non accetta ciò che appare scontato, può definirsi un vero innovatore”.
“Ho sempre creduto nel potere delle idee e il progetto MyStartup Funding Program vuol essere un incoraggiamento a credere nelle sfide più difficili con l’obiettivo di stimolare l’innovazione e sviluppare le iniziative imprenditoriali meritevoli” dichiara Marco Palmieri, Amministratore Delegato di Piquadro. “Questa campagna è dunque non soltanto una sintesi dei valori del marchio ma anche un modo per sostenere – con capitali e competenze – i giovani che vogliono realizzare attività imprenditoriali”. La campagna è stata scattata in studio a Milano nel mese di febbraio ed è on air da marzo sulle principali testate stampa e web italiane e internazionali. Per il regolamento e il bando di concorso visitare il sito dedicato.
CREDITS
Agency : Tiziana Gibilisco Photographers
Photographer: Alan Gelati
Models: Bruno Rosendo e Milou Groenewoud

articoli correlati

AGENZIE

Bootique presenta i Passengers e guida l’utente alla scoperta delle 5 anime di Piquadro

- # # # # #

Bootique cura il nuovo concept di Piquadro

Trasformare il tradizionale catalogo in un vero e proprio magazine e ricavarne una serie di contenuti fotografici, video ed editoriali per mettere in scena i prodotti e dar loro vita attraverso le storie di chi li utilizza quotidianamente: così il team creativo di Bootique, guidato da Filippo Fiocchi e Sergio Esposito, ha interpretato l’esigenza di Piquadro di individuare un nuovo concept di comunicazione, dando vita ad un progetto integrato anche con lo store online.
Per presentare le molteplici anime di Piquadro e le sue linee di prodotto dedicate, sono perciò stati selezionati 5 “Passengers”: 5 persone, 5 storie vere, 5 diversi modi di viaggiare e di interpretare i valori del brand. Dal passenger “tech” Massimo Temporelli, scienziato, scrittore e fondatore di FabLab, a quello “sartoriale” Carlo Palmas, musicista in tournée in tutto il mondo; da chi viaggia per lavoro come Marco Tognetti, manager per la cooperazione internazionale, a chi parte all’avventura come Federico Colli, alpinista e allenatore federale di sci alpino, fino a Olivia Martinetti, proprietaria del locale milanese Gattò. Ciascuno di loro è stato protagonista di uno shooting dedicato in location coerenti con il loro stile, per raccontare la loro storia e presentare i prodotti Piquadro “in action”, nel loro contesto reale di utilizzo.
Dagli shooting sono stati prodotti contenuti di diverso formato per dare vita a tutta una serie di declinazioni, sui canali online e offline di Piquadro, capaci di estendere lo storytelling nel tempo e nello spazio: 5 video-story e 5 interviste scritte per raccontare le storie di ciascun Passenger; reportage fotografici composti da immagini “in action” per completare le panoramiche sui 5 protagonisti e il loro modo di utilizzare i prodotti Piquadro; shooting dei prodotti, presentati in modo naturale e nel loro contesto di utilizzo, pensati specificamente per gli obiettivi di comunicazione e l’impiego nel catalogo.
Quest’ultimo non è più una semplice raccolta di prodotti, ma un vero e proprio magazine che, attraverso le storie e i racconti dei Passengers, riesce a guidare i consumatori in una experience di prodotto, mettendo in scena un immaginario in cui si può facilmente riconoscere.
“Possiamo dirci estremamente soddisfatti del progetto Passengers, sotto molteplici aspetti.” dichiara Stefano Pinzani, Head of Agency Services di Bootique. “Questo è infatti uno dei primi e più completi esempi di sinergia tra Triboo Digitale e Bootique, in cui gli obiettivi di business sono stati valorizzati al meglio dai contenuti creativi e di storytelling che solo un’agenzia specializzata come Bootique riesce a costruire.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Matteo Marsaglia testimonial di Piquadro nella nuova campagna dello zaino Coleos

- # # # # # #

Il 2 dicembre parte la prima campagna video su web di Piquadro. Protagonista un businessman molto speciale: Matteo Marsaglia, discesista della Nazionale di Sci Alpino.

Che cosa fa Matteo Marsaglia a Milano, davanti a una banca, col ciuffo insolitamente in ordine, un abito di sartoria e uno zaino Coleos sulle spalle? Pochi istanti e tutto diventa chiaro: Matteo, riceve un messaggio sul cellulare, torna alla sua auto e lo ritroviamo subito dopo a fare free ride insieme a un paio di amici. Specialista di discesa libera e super gigante, talento al di là delle aspettative anche come attore al suo debutto, Matteo è in grado, non soltanto di entusiasmare con temerari fuori pista ma anche di affascinare nel finale a sorpresa del video che Piquadro ha realizzato per promuovere lo zaino porta computer Coleos.

Nella versione short edit da 15 secondi, che parte subito con una coinvolgente sfida sulla neve, lo spot sarà on air dal 2 dicembre sui siti web delle principali testate quotidiane. La versione integrale del video sarà invece diffusa tramite la piattaforma web di Piquadro e i social media.

La produzione, curata dall’agenzia UNAA Milano con la regia di Aaron Olzer, e il sound design di Fausto Intrieri si è avvalsa della collaborazione di Pure Ski Company per le scene di heliski girate nel comprensorio Vialattea di Sestriere dove Matteo Marsaglia è di casa.

Con questa campagna pubblicitaria, lo zaino porta computer Coleos, premiato lo scorso anno dalla rivista internazionale Wallpaper con il Design Awards nella categoria “The Best Bag”, viene per la prima volta presentato in un contesto coinvolgente che emoziona il suo pubblico di riferimento. Con lo stesso obiettivo, Piquadro sostiene la Federazione Italiana Sport Invernali per la quale ha realizzato una speciale versione di zaino e trolley, nonché una sacca porta scarponi coordinata, esclusivamente creata per la Squadra Nazionale di Sci Alpino.

“L’abbinamento con lo sci, non è casuale”, afferma il Presidente di Piquadro Marco Palmieri. “Il nostro desiderio è quello di dimostrare la straordinaria affidabilità e versatilità dei prodotti Piquadro. Allo stesso tempo vorremmo emozionare i nostri consumatori stimolandoli con una passione, quella per lo sci, che io stesso condivido. Da qui l’idea di un video che alternasse entusiasmanti immagini di sci estremo all’ambiente urbano che rappresenta il nostro mondo”.

Per la realizzazione del video Piquadro Coleos si ringraziano: Audi Italia per l’auto, Kappa per l’abbigliamento sportivo e Rossignol per l’attrezzatura tecnica utilizzata da Matteo Marsaglia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Piquadro in pista con la Squadra Nazionale di Coppa del Mondo di Sci Alpino

- # # # #

L’azienda bolognese Piquadro, in qualità di fornitore ufficiale, ha siglato un accordo con la Federazione Italiana Sport Invernali, per affiancare la Squadra Nazionale di Coppa del Mondo di Sci Alpino, maschile e femminile. Una partnership che punta a rafforzare i valori di eccellenza italiana ed elevate performance del brand.

 

Gli atleti azzurri sono equipaggiati con trolley Piquadro per affrontare le piste nordamericane dove si stanno svolgendo in questi giorni le prime gare. Agili e leggeri, realizzati in tessuto tecnico impermeabile e antistrappo con dettagli in pelle, i trolley a quattro ruote forniti da Piquadro alla Squadra di Sci Alpino appartengono all’ultima nata linea da viaggio di Piquadro, Signo. Colore: naturalmente azzurro. Segno distintivo: un piccolo logo FISI apposto sul fronte.

“Sostenere i talenti italiani dello sci attraverso questa collaborazione con FISI è per me un piacere. Con questi ragazzi condivido infatti una grande determinazione nel raggiungere i risultati oltre che un grande amore per lo sci” ha commentato Marco Palmieri, Presidente e Amministratore Delegato di Piquadro

articoli correlati

MEDIA

Qmi porta Piquadro al cinema con il nuovo film di Sergio Rubini ‘Mi rifaccio vivo’

- # # # # # #

Piquadro sceglie QMI per legarsi al mondo del cinema. Il suo ampio progetto di promozione, attraverso il product placement nazionale e internazionale, inizia con il nuovo film di Sergio Rubini ‘Mi rifaccio vivo’. E la collaborazione tra il brand bolognese e QMI nella ricerca di attori e protagonisti che possano incarnare veri e propri ‘personaggi Piquadro’ nel rispetto dei tre valori distintivi che ispirano il marchio: design, funzionalità e tecnologia.

 

 

Nella pellicola la borsa porta computer della linea Blue Square è un elemento caratterizzante del protagonista del film interpretato da Emilio Solfrizzi: un amministratore delegato di successo, elegante, innovatore e attento all’ambiente. Il prodotto Piquadro, assume nella trama un ruolo chiave che sancisce “la sostituzione di persona” tra i due protagonisti, Dennis Rufino (Emilio Solfrizzi) e Biagio Bianchetti (Pasquale Petrolo – Lillo), e si pone come punto di connessione tra le due parti della storia, ricevendo naturale visibilità senza forzature.

 
“Nel susseguirsi degli eventi e nella rappresentazione delle situazioni del film il product placement Piquadro risulta perfettamente integrato nella trama, discreto e mai invasivo sebbene il prodotto sia indubbiamente riconoscibile – afferma Marco Palmieri, Presidente e Amministratore Delegato di Piquadro – Una visibilità così, nel pieno rispetto delle scelte stilistiche di regia e produzione, ha ancora più valore agli occhi dello spettatore”.
Per il suo ruolo di rilievo all’interno del film “Mi rifaccio vivo”, la borsa porta computer della linea Blue Square è stata messa in palio da Piquadro e Fandango in uno dei contest che hanno promosso la “Festa del Cinema”.

articoli correlati