AZIENDE

Un OOH più sostenibile: la partnership all’insegna del green di Urban Vision e Anemotech

- # # # #

Urbam Vision e Anemotech

È made in Italy l’innovativa tecnologia ambientale a impatto zero che pulisce l’aria e rispetta l’ambiente, sviluppata dalla Anemotech e scelta da Urban Vision come prodotto di punta di tutte le proprie realizzazioni Out of Home in Italia e in Inghilterra. ‘The Breath’, questo il nome del tessuto multistrato brevettato dall’azienda di Pavia, sfrutta le nanotecnologie per catturare gli inquinanti presenti nell’atmosfera e garantire aria più pulita.
Collocato sui ponteggi o sulle cesate di cantiere di restauri sponsorizzati e lavori di riqualificazione urbana, il tessuto, sfruttando il naturale ricircolo dell’aria e senza essere alimentato da fonti energetiche, assorbe gli agenti inquinanti circostanti, comprese muffe e cattivi odori. Una tecnologia ecosostenibile, le cui potenzialità sono state subito colte da Urban Vision, da sempre attenta alla questione ambientale.

“In linea con la mission e con le politiche di corporate social responsability aziendali, spiega il presidente, di Urban Vision, Gianluca De Marchi, abbiamo scelto di utilizzare The Breath per contribuire all’abbattimento dell’inquinamento nelle aree in cui operiamo, in un’ottica di piena sostenibilità”. “Siamo molto contenti di poter fornire la nostra tecnologia a un’azienda leader nel settore del restauro sponsorizzato. Mettersi al servizio della riqualificazione edilizia non è mai stato così importante come in questo momento e, poterlo fare aiutando l’ambiente ci rende ancora più fieri”. Commenta Gianmarco Cammi, direttore operativo di Anemotech.

articoli correlati

AZIENDE

Criteo Italia e Infinity Tv, nasce la partner per l’ottimizzazione delle campagne ADV

- # # # # #

Criteo Italia e Infinity Tv, nasce la partner per l'ottimizzazione delle campagne ADV

Criteo annuncia la partnership con Infinity tv, il servizio online del Gruppo Mediaset. Infinity tv rappresenta il nuovo intrattenimento per le famiglie, una piattaforma dove le persone possono vedere i loro programmi preferiti quando e dove desiderano, per avere sempre il divertimento a portata di mano. Infinity è semplice da usare: dopo 30 giorni di prova gratuita di tutti i contenuti della piattaforma, si può decidere se confermare e rinnovare l’abbonamento e per disdire basta un click. La peculiarità di questa offerta spinge Infinity alla costante sfida nell’offrire ai clienti i contenuti migliori in base alle loro preferenze.

Per ottimizzare e affinare le campagne pubblicitarie tramite tutti i canali digitali, Infinity si è affidata a Criteo fin dai tempi della nascita del servizio. Criteo è stata scelta come partner per le campagne di retargeting per la capacità di proporre i migliori annunci pubblicitari ai clienti giusti, al momento giusto. Le feature delle campagne di Criteo rispondono alla crescente necessità di colpire gli utenti nei “micro-moment”, in tutti i momenti della giornata su tutti i dispositivi: la mattina appena svegli, durante il viaggio verso l’ufficio, negli ambienti di lavoro o a casa. La collaborazione con Criteo ha portato ottimi risultati: il CTR è cresciuto del 60% e il conversion rate è aumentato del 5%.

Marco Binda, Direttore Vendite e Marketing di Infinity tv, ha dichiarato: “Nel nostro business le sfide non finiscono mai perché possiamo acquisire molti clienti in breve tempo ma allo stesso tempo corriamo il rischio di perderli in pochi secondi. Ogni mese dobbiamo quindi guadagnarci la fedeltà dei nostri clienti. Ecco perché la capacità di Criteo di offrire annunci personalizzati e contestualizzati diventa un driver importante per il successo”.

Alberto Torre, Managing Director di Criteo Italia, ha commentato: “Siamo felici che Infinty tv abbia scelto Criteo sin dall’inizio della sua avventura e abbia nel tempo rinnovato la sua fiducia in noi. Penso che i risultati ottenuti siano il frutto sia delle ottime performance che il nostro motore garantisce alle campagne, sia della stretta collaborazione che ci contraddistingue. Il confronto continuo con un player di eccellenza del panorama del digital entertainment ci consente di proporre le soluzioni adeguate alle diverse necessità e ottenere risultati eccellenti”.

articoli correlati

AZIENDE

Uno “Stadium” a misura di famiglia: al via la nuova collaborazione Juventus e Chicco

- # # # # # #

Uno "Stadium" a misura di famiglia: al via la nuova collaborazione Juventus e Chicco

Chicco scende in campo con Juventus Football Club per un’importante collaborazione che ha visto il suo fischio d’inizio proprio nello Juventus Stadium in occasione della partita Juventus – Udinese, il 15 ottobre.

Tutti i bambini amano giocare, il gioco è, infatti, il modo più naturale e spontaneo che hanno di comunicare e di stare insieme. E lo sport, soprattutto quello di squadra, ha un ruolo fondamentale nella loro crescita. Per questo Chicco da sempre favorisce l’avvicinamento allo sport, con giochi pensati per dare la possibilità anche ai più piccoli di divertirsi e seguire le proprie passioni con genitori e amici. Per Chicco è una missione favorire le famiglie a vivere sempre più esperienze insieme, anche fuori casa. La Partnership con Juventus è un ulteriore passo verso questa direzione: sostenere i valori che lo sport insegna e dare la possibilità di coltivare e condividere le proprie passioni sportive. Chicco ha raccolto con entusiasmo l’invito di Juventus Football Club mettendo in campo i suoi prodotti e, ancor prima, la sua competenza ed esperienza a 360° nel mondo dell’infanzia: per far sentire come a casa le famiglie che si recheranno allo Juventus Stadium, uno degli stadi più all’avanguardia in Europa.

Essere una famiglia con bambini piccoli, anche sotto i tre anni di età, non significa dover rinunciare a vivere delle esperienze, comprese quelle sportive… L’obiettivo dell’approccio Family Friendly è, appunto, quello di garantire a genitori e bambini la migliore accoglienza possibile all’interno dello Stadio, fornendo il supporto necessario per tifare e assistere alle partite con la massima comodità. Da metà ottobre Chicco integra i servizi offerti allo Juventus Stadium con i propri prodotti: seggioloni, rialzi sedia, scalda-biberon e giochi, a disposizione di tutte le mamme e i papà che si recheranno accompagnati da bimbi piccoli.

“Dopo l’esperienza di Expo dove Chicco ha curato la Children Hospitality, dando supporto per 6 mesi a famiglie di tutto il mondo, siamo orgogliosi di questa nuova Partnership. Chicco e Juventus Football Club condividono valori quali l’innovazione e la vicinanza alle famiglie e si impegnano per promuovere l’importanza dello sport, soprattutto per i più piccoli” afferma Marco Schiavon, Country Manager Chicco Italia, Spagna e Portogallo. “È, quindi, un piacere e un onore essere parte attiva di questo progetto che andrà ad affiancarsi alle diverse iniziative che Chicco ha messo in campo per essere sempre al fianco di genitori e bambini, in ogni momento, fornendo un supporto concreto per consentire loro di vivere appieno le proprie esperienze, compresa quella di andare allo stadio!”

“E’ sul campo che i bambini imparano a conoscersi e a crescere: alimentando le proprie passioni, imparando ad avere fiducia in se stessi, affrontando le sfide e superandole, condividendo vittorie e accettando ‘sconfitte’, rispettando gli avversari.
Fornire il miglior supporto durante le nostre partite” afferma Giorgio Ricci, Head of Global Partnership and Corporate Revenues Juventus Football Club”, è da sempre uno dei nostri principali obiettivi ed è per questo motivo che abbiamo identificato in Chicco il partner migliore per poter accogliere al meglio le famiglie”.

Il servizio di Hospitality allo Juventus Stadium è la prima di una serie di iniziative rivolte alle famiglie che le due aziende porteranno avanti nel corso dei prossimi mesi, avendo come attenzione quella dei valori condivisi dello sport e del gioco.

articoli correlati

AGENZIE

Hotwire estende la propria attività in America Latina grazie alla partnership con Vianews

- # # # #

Hotwire - Vianews

Hotwire PR, agenzia globale di relazioni pubbliche e comunicazione, entra nel mercato dell’America Latina grazie all’esclusiva partnership co-branded con l’agenzia di comunicazione Vianews con sede a San Paolo. La collaborazione riflette la strategia di business di Hotwire che guarda all’espansione in nuovi mercati geografici oltre che alla realizzazione di nuove partnership, come quelle annunciate negli ultimi undici mesi in Oriente (Active) e in Olanda (Yellow Communication).

Con sede a San Paolo, Brasile, Vianews è un’agenzia indipendente, riconosciuta come una delle prime società di consulenza in ambito di comunicazione e specializzata nel settore della tecnologia. Presente sul mercato da 30 anni, eroga servizi per più di 500 aziende sia a livello globale che locale. Attraverso la costante ricerca di nuove collaborazioni l’agenzia si è espansa sul territorio sudamericano 16 anni fa e ora opera in Brasile, Messico, Cile, Argentina, Colombia e Perù, combinando standard globali con un’elevata competenza locale. La collaborazione con Hotwire è iniziata in modo informale e non esclusivo nel 2011, rappresentando clienti comuni come Rakuten, BMC, Intralinks e LogMeIn.

L’accordo esclusivo riunirà la rete di agenzie in America Latina di Vianews con l’esistente rete internazionale di Hotwire, dagli uffici proprietari alle filiali co-branded oltre a tutti gli affiliati in oltre 22 Paesi nel mondo.

Grazie a questo accordo Hotwire incrementa la propria presenza su scala globale ed è oggi in grado di offrire servizi e consulenza nelle grandi regioni economiche di tutto il mondo e si sta impegnando a diventare una vera e propria alternativa ai grandi network del settore.

Secondo Andy West, Group Chief Development Office di Hotwire, l’arrivo in America Latina con Vianews riflette le ambizioni dell’azienda di fornire un’alternativa all’ormai consolidato modo delle PR: “I nostri clienti cercano sempre qualcosa di diverso quando chiedono supporto per attività di comunicazione internazionale. Sono rimasti scottati dai grandi network, ma cercano ancora coerenza, conoscenza del settore, coordinamento e collaborazione in team. La nostra partnership con Vianews negli ultimi cinque anni ha dimostrato che siamo in grado di offrire tutto ciò in Brasile e nel più ampio mercato latino-americano, quindi siamo lieti di incorporare il team di Vianews alla famiglia Hotwire”.

La partnership vedrà Vianews aggiungere il logo Hotwire alla sua brand identity esistente e approfondirà in modo significativo il rapporto operativo tra le due società. In forza di questa partnership, Vianews avrà accesso alle risorse centrali di Hotwire quali sales, marketing e risorse umane mentre Hotwire beneficerà della profonda conoscenza e del network di Vianews nei Paesi sudamericani. Entrambe le aziende lavoreranno in maniera congiunta non solo per supportare le attività già in essere, ma per definire importanti azioni di sviluppo del business sul territorio.

“Abbiamo iniziato a lavorare a stretto contatto con Hotwire nel 2011 e abbiamo capito fin da subito che condividiamo gli stessi valori e un approccio molto simile al lavoro. Dalla nostra affiliazione con Hotwire, abbiamo avuto enormi benefici in termini di new business e condivisione delle conoscenze, quindi l’avvicinarsi sempre di più a questo brand è stato un passo naturale. Non vediamo l’ora di entrare a far parte della famiglia Hotwire e di scambiarci reciprocamente nel corso dei prossimi anni, informazioni, idee, contatti con i clienti e risorse”, afferma Pedro Cadina, Fondatore e Managing Director di Vianews (nella foto insieme a Brendon Craigie).

Brendon Craigie, Group CEO di Hotwire aggiunge: “Stiamo costruendo una vera e propria alternativa all’ormai consolidato mondo delle PR. Nella globale economia interconnessa di oggi è di vitale importanza supportare i nostri clienti ovunque la loro crescita di business li porti. Siamo estremamente orgogliosi di collaborare con partner che ci supportano nel nostro obiettivo di creare il miglior network di comunicazione possibile, formato da provider di servizi che la pensano come noi. Approfondire la nostra relazione con grandi partner come Vianews rappresenta un significativo passo in avanti nella realizzazione di questa ambizione”.

articoli correlati

AZIENDE

Il Gruppo MutuiOnline annuncia la partnership con Criteo. Parola d’ordine: retargeting

- # # # # #

Il Gruppo MutuiOnline annuncia la partnership con Criteo. Parola d'ordine: retargeting

Criteo annuncia la partnership con Gruppo MutuiOnline, uno degli operatori leader nel mercato italiano della distribuzione di prodotti di credito e assicurativi tramite Internet con una posizione di primo piano nel settore dei servizi di outsourcing per processi di credito, di asset management e di gestione dei sinistri assicurativi.

Gruppo MutuiOnline gestisce diversi siti web e utilizza ampiamente la pubblicità online, soprattutto gli annunci a pagamento, perché ha l’esigenza di raggiungere un’elevata brand awareness in tempi brevi. Per sfruttare al massimo le opportunità di marketing in un settore aggressivo e in continua evoluzione, il gruppo MOL si è affidato alla tecnologia Criteo per offrire ai propri clienti un’esperienza sempre migliore. Le soluzioni Criteo consentono di utilizzare il retargeting per seguire gli utenti nel loro percorso attraverso diversi dispositivi. In questo modo è possibile presentare agli utenti annunci personalizzati su qualsiasi device e raggiungere il maggior numero di potenziali clienti.

La stretta collaborazione con gli account, i creativi e lo staff tecnico di dell’azienda consente al Gruppo MOL di sfruttare al massimo ogni vantaggio offerto dalla tecnologia, per presentare ai clienti un’esperienza sempre più personalizzata, con banner su misura e grafica che cattura lo sguardo. Grazie alla collaborazione con Criteo, il CTR è raddoppiato e la spesa è salita dell’86%, senza influenzare negativamente le performance. Infatti il CPL è migliorato del 10%.

Roberto Anedda, Marketing Director del Gruppo MOL, ha dichiarato “Siamo molto contenti dei risultati ottenuti. Abbiamo iniziato a collaborare con Criteo tre anni fa e siamo sempre riusciti a raggiungere i nostri obiettivi sia in termini di volumi che di ROI. Criteo è sempre stata molto proattiva e ci ha costantemente aiutato a rendere banner e grafica più accattivanti per offrire ai nostri clienti un’esperienza premium”.

Alberto Torre, Managing Director di Criteo Italia, ha commentato: “Gruppo MOL rappresenta per noi un caso di successo che si protrae nel tempo. Abbiamo iniziato insieme un percorso di crescita per tutti i marchi del Gruppo e oggi i risultati raggiunti confermano l’efficacia della tecnologia Criteo abbinata a un alto livello di collaborazione fra i team di lavoro”

articoli correlati

AGENZIE

GroupM ESP apre una sede a Milano, sotto la guida di Michele Ciccarese

- # # # # # #

groupm esp

Dall’inizio di settembre è operativa anche a Milano GroupM ESP (Entertainment & Sports Partnership), l’agenzia di sport marketing al servizio di GroupM e dei rightsholder, nata nel 2015 e  già presente a Londra, New York, Chicago e Singapore.

“La sport industry, anche in Italia, cresce e rappresenta una porzione sempre più significativa del PIL del Paese”, spiega dichiara Michele Ciccarese, Head of GroupM ESP (nella foto). “GroupM ESP risponde alle mutate esigenze del mercato della comunicazione, e offre ai grandi player dello sport una consulenza strategica finalizzata a renderli ineguagliabili piattaforme di comunicazione al fine di essere rilevanti e capaci di ingaggiare alcune delle “target audience” più attente e fedeli: i tifosi. Né va dimenticato che partnership sportive possono giocare un ruolo chiave nel funnel di marketing dei brand: dall’incremento di awareness e consideration, fino alla conversion ed alla loyalty dei tifosi guidati dal driver della passione”

GroupM ESP opera con due declinazioni interne: ESP Brands ed ESP Properties.

La prima è il braccio strategico e operativo delle agenzie media del gruppo (Mindshare, Mec, Maxus e Mediacom) e di clienti diretti, al fine di integrare, identificare, negoziare, attivare e misurare partnership sportive nelle strategie media dei clienti con audience affini al mondo dello sport.

ESP Properties è, invece, la prima azienda del gruppo totalmente dedicata al mondo dei rightsholder: club, leghe, federazioni, grandi eventi e venues. Il suo principale ruolo sarà supportare gli sportmaker italiani, attraverso consulenze ad hoc, nel posizionarsi come piattaforme di comunicazione grazie a una profonda analisi dei dati e degli insight, alla creazione di content digital e social, all’experiential mktg e alla misurazione delle partnership, per permettere ai clienti l’identificazione di nuove aree di revenue esplorandone e sfruttandone tutte le potenzialità.

“Da un lato le marche, dall’altro gli sportmaker ed i rightsholder: il nostro ruolo sarà quello di sviluppare attività di consulenza strategica per disegnare azioni di comunicazione e di marketing capaci di far dialogare al meglio le parti nel rispetto degli obiettivi e delle strategie al fine toccare la profondità della target audience, e concentreremo il nostro impegno su tre pillar: creatività, innovazione e misurazione” – conclude Ciccarese.

ESP Properties Global oggi, dopo poco più di un anno di attività, annovera tra le sue properties partner quali: All Blacks, Cleveland Cavaliers in NBA, Liverpool F.C. e Manchester City Football Club in Premier League, Sevilla nella Liga e ha collaborato nello sviluppo delle strategie di partnership dell’ultima Coppa America Centenario disputata negli Stati Uniti nel giugno scorso.

articoli correlati

AZIENDE

Il retail banking va a canestro: presentata a Milano la nuova partnership tra NBA e UBI Banca

- # # # # #

Da sinistra: Benjamin Morel, NBA, Danilo Gallinari, Victor Massiah, UBI Banca

Il mondo del basket per eccellenza ha deciso di sposare, a Milano, il mondo bancario: nella metropoli lombarda infatti questa mattina UBI Banca e la National Basketball Association, o semplicemente NBA, hanno annunciato la loro nuova partnership pluriennale nata nell’ambito del retail banking. Protagonisti nella sede di UBI Banca il CEO del gruppo Victor Massiah e il responsabile retail Riccardo Tramezzani, il senior vice president & managing director EMEA di NBA Benjamin Morel, e Danilo Gallinari, ala piccola dei Denver Nuggets e testimonial di questa nuova importante partnership.

“Con piacere diamo il benvenuto a UBI Banca come partner ufficiale di NBA in Italia”, ha dichiarato Benjamin Morel, Senior Vice President & Managing Director EMEA di NBA. “Abbiamo cercato una banca speciale, una vera e propria istituzione in Italia per questa nostra partnership. L’Italia è uno dei paesi più appassionati del basket americano, uno dei paesi che lo segue più assiduamente: per questo per NBA è importantissima questa partnerhsip, in ottica di avere un appoggio sul territorio per pubblicità e comunicazione UBI Banca è un brand prestigioso in uno dei mercati chiave in Europa e siamo entusiasti di lavorare insieme per coinvolgere sempre più fan in tutto il paese attraverso azioni su misura, come la creazione di prodotti cobranded e azioni di comunicazione mirate in filiale e online”.

“Il Gruppo UBI è tradizionalmente attivo nel sostenere in Italia lo sport amatoriale, giovanile e professionistico sia a livello nazionale, che territoriale”, afferma Victor Massiah, CEO di UBI Banca. ”Il nostro rapporto con lo sport è molto ampio, abbiamo diffuso molti nostri racconti storici attraverso diverse disciplina, coinvolgendo, ad esempio, in maniera importante anche il rugby. Per noi la parte più importante è l’educational, la parte valoriale che si va ad aggiungere alla parte spettacolare dello sport. Ci sono due logiche nel mondo dell’NBA che mi piacerebbe un giorno riuscissimo a esportare anche qua in Italia: il tentativo ogni anno di riallineare il livello delle squadre (lì dove le ultime classificate iniziano per prime a scegliere i nuovi giocatori), e la selezione di talenti, i migliori in assoluto, scelti con meritocrazia. La speranza è quella che anche i giovani ragazzi italiani possano accedere a quella filosofia che è ‘vinca il migliore’. Noi appoggiamo tutti questi valori, e abbiamo infatti trovati in NBA un partner ideale”.

“Questo è un accordo vincente, che porterà risultati importanti per entrambi i gruppi” spiega Riccado Tramezzani, responsabile retail UBI Banca. “L’accordo prevede l’offerta di carte prepagate brandizzate NBA personalizzabili con i loghi delle trenta squadre NBA, già disponibili nelle filiali e online. La partnership prevede, inoltre, la creazione di spazi dedicati “NBA” in alcune filiali del Gruppo UBI e la realizzazione di campagne di promozione tramite attività di digital marketing finalizzate ad aumentare il coinvolgimento della clientela più giovane. UBI Banca contribuirà anche alla promozione di NBA mettendo a disposizione della sua clientela la possibilità di vincere biglietti e l’accesso alle aree riservate per assistere agli NBA Global Games e a partite negli USA. NBA è il 19esimo brand più forte al mondo, davanti a mostri sacri come Ferrari e Ford, ad esempio. Una cosa che ci ha colpito è stata anche la loro sensibilità verso il sociale, e noi, insieme a loro, anno dopo anno porteremo avanti un grande numeri di progetti di responsabilità social (un valore concreto per associazioni e persone)”.

I fan in Italia potranno partecipare al mondo NBA grazie al coinvolgimento di UBI Banca in NBA Zone, un evento interattivo che si terrà a Milano in Piazza del Duomo il 3 e il 4 settembre, che vedrà la partecipazione di Danilo Gallinari dei Denver Nuggets. Il programma organizzato da UBI proseguirà a Bergamo il 5 settembre, con l’intervento di Gallinari, in qualità di guest star all’“Enjoy NBA”, nel quale si svolgeranno gare di tiro da 3 punti e schiacciate, sessioni di basket clinic tenuti da coach NBA e una partita esibizione di basket in carrozzina organizzata grazie alla collaborazione con la Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina (FIPIC).

articoli correlati

AZIENDE

Beintoo è per il secondo anno partner delle campagne mobile di Unilever

- # # # # #

Unilever riconferma Beintoo per il secondo anno partner delle campagne mobile

Unilever rinnova la collaborazione con Beintoo, che quest’anno promuove attraverso le sue innovative campagne di Mobile advertising il concorso “Instant win”, indetto da Cornetto. Attraverso la piattaforma proprietaria di GeoBehavioural, Beintoo permetterà al brand di rimanere connesso con il proprio consumatore grazie ad una pianificazione in geotarget su audience GeoBehavioural selezionate come BarGoers, Ice Cream Lovers e Live Sport Fans. Il brand raggiungerà, attraverso la comunicazione mobile di Beintoo, utenti abituali frequentatori di luoghi dove è distribuito il Cornetto. L’advertising promuove attraverso un formato realizzato ad hoc il concorso, grazie al quale i consumatori potranno vincere un viaggio in Europa al giorno.
L’evoluta piattaforma di Geobehavioural targeting di Beintoo utilizza nel pieno rispetto della privacy i device mobile per generare cluster di utenti, analizzando il loro comportamento offline in prossimità di punti di interesse sul territorio (es. bar, ristoranti, palestre ecc). In questo modo le pianificazioni adv disponibili sia su mobile che su desktop, sono targettizzate sugli interessi reali degli utenti e non su modelli aspirazionali. La collaborazione con Beintoo non si è avvalsa unicamente del supporto nella pianificazione, ma anche dell’ausilio della divisione “Strategy & Communication” per la creazione di formati utilizzati nella campagna mobile.
“Abbiamo raccolto l’esigenza del cliente di personalizzare il messaggio pubblicitario riconoscendo l’unicità del consumatore, prima attraverso l’elaborazione del dato intercettando l’utente in linea con gli obiettivi di campagna e secondariamente con la costruzione di un formato che sfruttasse al massimo l’appeal del concorso illustrando tutte le mete in palio con una call to action molto evidente” dice Marina Fedrighelli, responsabile commerciale centro sud di Beintoo. “Unilever si conferma ulteriormente come un cliente per noi sempre stimolante e ricettivo nel testare strumenti innovativi sul mercato digital nazionale”.

articoli correlati

AZIENDE

Puma diventa l’official active wear partner del New York City Ballet

- # # # # #

Puma diventa partner del New York City Ballet

Puma ha annunciato oggi che sarà l’official off-stage active wear partner del New York City Ballet, una delle compagnie di danza più importanti al mondo. Questa nuova collaborazione promuove l’impegno e gli sforzi del brand nel training femminile così come nelle arti e nella cultura. Questa sinergia convoglia due organizzazioni che mirano a essere entrambe le più moderne, competitive e le migliori nelle rispettive aree, oltre a permettere a Puma di fornire prodotti e servizi ad alcune delle migliori ballerine nonché talentuose atlete del mondo.

La collaborazione, che inizierà a ottobre 2016, prevede la partecipazione di alcune ballerine della Compagnia in diverse campagne creative e marketing del brand, con lo scopo di illuminare la figura della donna nello sport e nella cultura. Puma e il New York City Ballet esploreranno insieme le strategie migliori che permetteranno a Puma di supportare diverse iniziative del NYCB tra cui la formazione, l’incremento dell’audience e la salute e il benessere delle ballerine.

Le ballerine del New York City Ballet sono delle vere atlete che si allenano, provano e vanno in scena fino a 12 ore consecutive al giorno. Questa partnership permetterà a PUMA di fornire alla Compagnia capi funzionali e alla moda adatti agli allenamenti intensi e ad attività sia interne che esterne all’accademia.

Adam Petrick, Global Brand & Marketing Director ddel brand ha dichiarato: “Siamo fieri di collaborare con un’istituzione così prestigiosa e iconica come il New York City Ballet. La compagnia ha delle ballerine incredibili che rispecchiano le caratteristiche della Donna PUMA – coraggiosa, sicura, determinata e gioiosa. Questa partnership aiuterà PUMA a rinforzare il business del training femminile in nuove aree stimolanti ed emozionanti.”

Katherine Brown, Executive Director del New York City Ballet ha aggiunto: “Il New York City Ballet è molto grato a PUMA per il supporto e siamo davvero emozionati per le opportunità che ci offrirà questa collaborazione. Oltre ad essere incredibilmente talentuose, le ballerine del New York City Ballet, sono anche tra le atlete più allenate al mondo e sono famose soprattutto per la loro velocità e agilità. Questa tra il New York City Ballet e PUMA, uno dei brand sportivi più famosi al mondo, sarà sicuramente una partnership di successo.”

articoli correlati

AZIENDE

Tutte le attività di Panasonic, partner ufficiale dei Giochi Olimpici di Rio 2016

- # # # # #

Panasonic, partner ufficiale delle Olimpiadi di Rio 2016

Panasonic Corporation, partner ufficiale mondiale dei Giochi Olimpici e Paraolimpici di Rio 2016 per la fornitura di attrezzature audio e video, ha annunciato il lancio di numerose iniziative di marketing globale nell’ambito della propria categoria di sponsorhip. Con queste attività il brand si propone di promuovere la bellezza e l’emozione dello sport e di contribuire al sostegno del Movimento Olimpico.

Panasonic ha sottoscritto un accordo di partnership con Sugarloaf Mountain, con sede nel distretto di Copacabana di Rio de Janeiro, per l’apertura e l’allestimento di un padiglione di 500 metri quadrati, chiamato “Stadio delle Meraviglie”. Dal 7 al 21 agosto 2016, in collaborazione con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e il Comitato organizzatore dei Giochi Olimpici e Paraolimpici di Rio 2016, il padiglione accoglierà i visitatori dell’evento con una serie di immagini raccolte nel corso degli oltre 25 anni di esperienza di Panasonic nei Giochi Olimpici.
Saranno allestiti anche spazi espositivi destinati alle tecnologie proprietarie di Panasonic, come la tecnologia Optical ID*2 e gli schermi trasparenti, nonché mostre interattive che permetteranno di vedere le gare olimpiche con gli occhi degli atleti.
Con queste iniziative, la società intende “amplificare” le emozioni di Rio 2016 e rafforzare i propri rapporti con le organizzazioni e i partner olimpici in vista delle manifestazioni future, come le Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018 e le olimpiadi di Tokyo 2020. Koji Hosokawa, General Manager della Corporate Advertising Division presso Panasonic Corporation, ha dichiarato: “Siamo molto onorati di ospitare lo “Stadio delle Meraviglie” sullo storico colle Pan di Zucchero e di poter intrattenere i visitatori con le tecnologie d’avanguardia di Panasonic e i video storici dei Giochi. Ci auguriamo che tutti i visitatori delle Olimpiadi assistano alle emozionanti presentazioni in mostra al padiglione”.

Tra le altre iniziative, e per la prima volta nella storia delle proprie sponsorizzazioni, Panasonic ha firmato un accordo di partnership con Rio 2016 per collaborare alla consegna della Fiaccola Olimpica. Panasonic ospiterà la Fiaccola all’interno dello Stadio delle Meraviglie e fornirà informazioni e contenuti video relativi alla consegna della Fiaccola di Rio 2016. Inoltre, sempre nell’ambito della partnership con Rio 2016, Panasonic fornirà dei maxischermi a LED per le gare in diretta e un’area di intrattenimento all’aperto a Rio de Janeiro, dove gli spettatori potranno provare l’entusiasmo e l’emozione delle gare.
Per quanto riguarda i Giochi Paraolimpici di Rio 2016, Panasonic realizzerà un modernissimo programma educativo dal nome “KWN (Kid Witness News)”* 3, finalizzato a favorire, tramite produzioni video, la creatività dei bambini, le loro capacità di comunicazione e il lavoro di squadra.

Le iniziative di marketing globale comprendono alcuni spot televisivi e campagne internet sul tema di Rio 2016 con il calciatore Neymar da Silva Santos Júnior (Neymar Jr.), testimonial per Panasonic dal 2010. Il “Dream FITA Project” è incentrato sul “Fita do Senhor do Bonfim”, un braccialetto/nastrino brasiliano tradizionalmente associato alla realizzazione dei desideri, e lo slogan “Sharing the Passion”, lo slogan di Panasonic per i Giochi Olimpici e Paraolimpici. Nell’ambito di questo progetto, Panasonic fornirà una piattaforma online per condividere la passione di Neymar per Rio 2016, nonché l’entusiasmo delle persone comuni di tutto il mondo nella realizzazione dei propri sogni. All’interno dello Stadio delle Meraviglie, sarà disponibile una “macchina FITA” che riprenderà il tema della campagna web e stamperà i sogni dei visitatori. Le sovracitate sponsorizzazioni di Panasonic saranno presentate in una pagina di Facebook e nel sito ufficiale dedicato ai Giochi Olimpici e Paraolimpici. Durante la manifestazione, Panasonic utilizzerà questi media per postare aggiornamenti in tempo reale delle proprie attività a Rio 2016 e per condividere con il mondo la passione e le emozioni dei Giochi Olimpici e Paraolimpici.

articoli correlati

AZIENDE

La partnership con HiMedia giova a WeTransfer: +103% di fatturato nella prima metà del 2016

- # # # # #

WeTransfer raddoppia il suo fatturato grazie a HiMedia

Un business vincente quello di WeTransfer che, grazie alla consolidata partnership con HiMedia, supera le aspettative di crescita per il primo semestre del 2016, registrando solo in Italia un fatturato raddoppiato (+103%) nel Q1 e nel Q2 2016 rispetto al medesimo periodo del 2015.

HiMedia, concessionaria di WeTransfer dal 2014, è riuscita a valorizzare il formato full screen della piattaforma, proponendo progetti ad hoc focalizzati su target estremamente Premium senza alcuna dispersione degli investimenti, grazie al 100% di viewability garantita dalla tipologia dello spazio adv.

WeTransfer, portale di file sharing lanciato nel 2009, ha la particolarità di essere venduto 100% non in programmatic e solo con finalità di brand awareness, in totale controtendenza rispetto al mercato, proprio per valorizzare maggiormente il target premium a cui si rivolge. Mensilmente, sono 88 milioni i trasferimenti di file a livello globale, 7 milioni solo nel nostro Paese.

Il servizio gratuito di trasferimento file, grazie alla partnership con HiMedia, offre formati fullscreen, anche video, altamente interattivi, dinamici e sviluppati in HTML5, in cui gli advertiser hanno la possibilità di catturare l’attenzione degli utenti – un target appartenente alla fascia 25-44 medio/alto spendenti – durante l’attesa dei download e upload dei file.

HiMedia ha saputo valorizzare al meglio WeTransfer che, presente a livello mondiale, vede l’Italia al terzo posto per utenti unici mensili, registrando tassi di crescita oltre le aspettative.

Carlo Poss, CEO di HiMedia Italia, commenta a proposito della partnership “WeTransfer è un editore molto particolare perché permette ai brand di sfruttare al massimo il formato fullscreen con creatività estremamente impattanti e video emozionali ad alto tasso di engagement. Inoltre, la piattaforma si presta particolarmente a iniziative dal taglio global come nel caso della campagna di Alitalia andata online contemporaneamente in Brasile, Italia, Germania e Stati Uniti”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Juventus e Samsung insieme per altri 3 anni: il rinnovo di una partnership vincente

- # # # # # #

Juventus e Samsung rinnovano la propria partnership per altri 3 anni

Calcio e tecnologia in scena questa mattina alla Smart Arena del Samsung District a Milano: una cornice perfetta per annunciare il rinnovo per altri 3 anni della sponsorizzazione tra Samsung Electronics Italia e Juventus Football Club. Una collaborazione che finora si è dimostrata decisamente vincente, grazie ai successi sportivi degli ultimi anni della squadra bianconera e all’importanza raggiunta dall’azienda coreana nel settore della tecnologia. La scelta di Samsung di proseguire la relazione con il Club torinese nasce dalla volontà di cooperare insieme allo sviluppo di iniziative per i tifosi all’insegna della passione per il calcio e della sua condivisione con i consumatori italiani, e di attività a supporto della squadra e dello staff bianconero.

Durante la mattina è intervenuto uno degli attori principali del successo bianconero degli ultimi anni, il mister Massimiliano Allegri, che ha raccontato tutti i recenti successi (che, tiene a sottolineare, “non sono assolutamente solo miei, ma sono in primis della società e dei ragazzi”) della sua gestione. “Siamo orgogliosi di proseguire la collaborazione con Juventus che ci consentirà di pianificare e sviluppare congiuntamente diverse attività rivolte ai consumatori e, in particolare, ai tifosi bianconeri” racconta invece Carlo Barlocco, Presidente di Samsung Electronics Italia. “La passione per lo sport è da sempre uno degli elementi che contraddistinguono la filosofia di Samsung che sostiene il talento dei più giovani attraverso una serie di valori basati sull’idea dell’impresa come team affiatato: il gioco di squadra per raggiungere il traguardo, la valorizzazione delle capacità personali, la volontà di accettare il rischio e la sfida”

“Il rinnovo della partnership con Samsung ha per Juventus un grande valore e ribadisce l’importanza della collaborazione tra due realtà entrambe innovatrici nei propri settori. La condivisione dell’importanza della tradizione e della continuità e al tempo stesso di strategie ispirate all’innovazione, accomuna Samsung e Juventus. La ricerca tecnologica contraddistinta da uno sguardo privilegiato nei confronti dei giovani e la recente proposta di esperienze uniche ed esclusive dedicate ai tifosi bianconeri sono il ponte ideale per lo sviluppo e la crescita ulteriore di questa partnership” ha aggiunto Giorgio Ricci, Head of Global Partnership and Corporate Revenues di Juventus.

Samsung, che guida l’innovazione in Italia e nel mondo con dispositivi capaci di rivoluzionare le esperienze delle persone, rendendole sempre più immersive anche nel mondo dello sport, ha scelto di rinnovare la partnership con Juventus, una squadra vincente e proiettata al futuro, per esplorare nuovi territori portando la tecnologia al servizio delle passioni di tutti. Legati dall’orientamento all’innovazione e dalla valorizzazione dell’eccellenza, hanno confermato oggi il proprio impegno nello sviluppo di progetti innovativi in grado di trasferire i benefici della tecnologia al servizio dei propri fans.

A testimonianza di come la tecnologia sia un reale acceleratore di innovazione, i giocatori bianconeri, in occasione dell’ultima partita del Campionato di Serie A TIM, hanno realizzato un video a 360° con l’ecosistema dei prodotti Samsung Mobile tra cui i nuovi Galaxy S7 e Galaxy S7 edge, la fotocamera Gear 360 – a breve disponibile sul mercato Italiano – per offrire la possibilità a tutti i tifosi di vivere un’esperienza unica e coinvolgente condividendo in prima persona la gioia del loro trionfo.

 

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Benetton, una partnership con UNFPA pone l’attenzione sulla maternità di donne e ragazze

- # # # # #

Benetton e UNFPA lanciano la campagna Safe Birth Even Here

La gravidanza dovrebbe sempre essere sicura, anche nelle situazioni di emergenza. Questo è il messaggio che UNFPA, il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione, e United Colors of Benetton lanciano insieme con la campagna “Safe Birth Even Here”, che viene presentata a Istanbul, in Turchia, in occasione del Vertice Internazionale Umanitario che si svolge dal 23 al 24 maggio.

L’obiettivo della campagna è duplice: fare sì che salute, sicurezza e dignità delle donne diventino priorità umanitarie a livello globale; mobilitare le persone e raccogliere fondi a supporto della salute femminile nelle operazioni umanitarie di tutto il mondo. Oggi, il 75% delle persone colpite da situazioni di crisi nel mondo è costituito da donne e bambini. In presenza di una calamità, la salute e il benessere delle donne sono a forte rischio, a causa di mancanza di cure mediche, traumi, malnutrizione e violenza. La loro vulnerabilità è persino maggiore durante la gravidanza: 3 morti materne su 5 avvengono in paesi colpiti da conflitti o disastri naturali, o inclini a esserlo.

“Anche in tempi di pace e stabilità portare a termine una gravidanza in modo sicuro può essere un problema. Ma essere incinta in una zona di guerra, in un luogo appena colpito da un disastro naturale, in un campo profughi o rifugiati, può essere un’esperienza davvero spaventosa”, dice il Dottor Babatunde Osotimehin, direttore esecutivo di UNFPA. “Il nostro obiettivo è sensibilizzare la gente rispetto all’enorme lavoro che tuttora va fatto, in tutto il mondo, affinché le donne smettano di perdere la vita nell’atto di dare la vita. Anche nelle situazioni di emergenza, dato che non sono loro a scegliere quando nasceranno i loro bambini”.

Quella tra United Colors of Benetton e UNFPA è una collaborazione naturale. Da quando ha cominciato a operare nel 1969, UNFPA ha teso i suoi sforzi a costruire un mondo in cui ogni gravidanza è voluta, ogni parto è sicuro e ogni giovane è in grado di realizzare il suo potenziale. Per quanto riguarda United Colors of Benetton, l’impegno sociale è sempre stato al centro della filosofia del marchio, che attraverso le sue campagne di comunicazione e le collaborazioni con celebri organizzazioni no-profit ha sensibilizzato il pubblico rispetto a temi sociali di rilevanza universale.

“Tutte le donne dovrebbero poter avere accesso universale alla sanità sessuale e riproduttiva e ai diritti connessi alla riproduzione”, dice Chiara Mio, presidente del Comitato Sostenibilità di Benetton. A partire dal 2016, il Gruppo Benetton ha concentrato le sue azioni di sostenibilità sul raggiungimento della parità di genere e della legittimazione ed emancipazione delle donne in tutto il mondo. Il Women Empowerment Program di Benetton è un programma a lungo termine finalizzato a garantire a tutte le donne mezzi adeguati per una vita dignitosa, non discriminazione e pari opportunità, accesso a un’istruzione di qualità, assistenza sanitaria e la fine della violenza di genere.

I materiali creativi di “Safe Birth Even Here” sono stati concepiti e prodotti da Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton, con il patrocinio del Women Empowerment Program. La campagna, che diventerà anche un’installazione, si compone di tre immagini artistiche che interpretano la nascita in situazioni di emergenza e un video di trenta secondi in cui un bebè nasce al sicuro in una scena di completa devastazione. Oltre a creare consapevolezza rispetto ai bisogni sanitari di donne e ragazze, specialmente nelle crisi, “Safe Birth Even Here” mira anche a raccogliere fondi per attrezzature sanitarie, che potranno essere donati sul sito web della campagna.

La campagna viene presentata il 23 maggio al Vertice Internazionale Umanitario di Istanbul, in una conferenza stampa alla quale parteciperanno il Dottor Osotimehin, l’ambasciatrice di buona volontà per UNFPA Ashley Judd, la professoressa Chiara Mio e Gianluca Pastore, Worldwide Communication Director di Benetton Group.

articoli correlati

MEDIA

Wilkinson con Access diventa partner di Federscherma per tutto il 2016

- # # # # # #

access fis scherma

Access,  la unit di unconventional media & events di GroupM, ha ideato e promosso la partnership strategica tra Wilkinson e la Federazione Italiana Scherma, curando la progettazione del format di sponsorship, negoziando i diritti con lo sport maker e definendo i contenuti dell’accordo che vedrà Wilkinson a fianco di Federscherma per tutto il 2016.

Nell’anno delle Olimpiadi saranno perciò quattro gli atleti della nazionale azzurra – Andrea Baldini (fiorettista), Arianna Errigo (fiorettista), Rossella Fiammingo (spadista) ed Enrico Garozzo (spadista) – che parteciperanno al  Wilkinson Beauty Team, attivo sul territorio italiano anche con attività promozionali b2c.

Per tutta la durata della partnership, Access si occuperà della gestione operativa del progetto e di tutte le activation territoriali.

articoli correlati

AZIENDE

Herbalife24, accordo triennale con il CONI in qualità di fornitore per gli integratori sportivi

- # # # # # #

Herbalife24 stringe un accordo triennale con il CONI

Annunciato oggi l’accordo che vede Herbalife24 al fianco del CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) in qualità di Fornitore per gli Integratori Sportivi. Un’intesa estremamente importante, che ha inizio a pochi mesi dai Giochi Olimpici di Rio e che proseguirà anche durante le Olimpiadi Invernali del 2018, che si terranno a Pyeongchang. Un lungo cammino in cui Herbalife24 sosterrà la Squadra Olimpica italiana e tutti gli atleti che ne fanno parte attraverso la fornitura degli integratori sportivi: Formula 1 Pro, Prolong, Restore, Rebuild Strenght e Rebuild Endurance, sul cui packaging sarà apposto il marchio “CONI – Istituto di Medicina e Scienza dello Sport”.

L’accordo commerciale sarà valorizzato da una campagna Adv – carta stampata e social – firmata dall’agenzia romana Yes I AM. Il concept della campagna, dal titolo “Herbalife H24 e Coni. L’unione fa lo sport” è sintetizzato dall’immagine di due mani che si stringono. Sono due mani di atleti, ma lo sport nel quale sono impegnati non è svelato: perché ad essere protagonista, in questo caso, è lo sport nella sua accezione più ampia e nobile: quella olimpica.
Luca Maoloni, Marco Carnevale (direttori creativi), Giulia Maoloni (art director) e Daniele Botti (copyrighter) fanno parte del team che ha curato la campagna.

articoli correlati