BRAND STRATEGY

Parmacotto lancia un contest su Istagram. Primo premio un viaggio a Parigi

- # # #

parmacotto parigi

Parmacotto ha aperto i suoi canali digital con la campagna Stile Sottile con l’obiettivo di avvicinarsi al consumatore, dialogando in maniera più contemporanea e al passo coi tempi.

Proprio per premiare tutte le persone che scelgono ogni giorno Parmacotto, l’azienda ha deciso di creare assieme all’agenzia food&wine JacLeRoi un contest speciale su Instagram.
Il premio è un romantico viaggio a Parigi per due persone, con un pit-stop gourmet allo stand Parmacotto, alla Galerie Lafayette.
Il contest si chiama “Persone normali, un po’ speciali” e ha l’obiettivo di creare una catena umana di piccole grandi particolarità che rendono l’essere umano bellissimo in ogni sua sfaccettatura, anche quella più inaspettata. “Sono cintura nera di Carbonara” o “Sono imbattibile a Monopoli” sono solo alcuni degli esempi di quello che i partecipanti al contest dovranno raccontare all’azienda attraverso una foto su Instagram.

Il vincitore sarà estratto casualmente tra gli utenti Instagram che parteciperanno seguendo queste linee guida (il regolamento completo è disponibile sul sito):
– Seguire la pagina instagram parmacotto_official
– Postare una foto che racconti la propria particolarità “normale un po’ speciale” sul profilo pubblico
– Taggare parmacotto_official e usare l’hashtag #personenormaliunpospeciali

Il progetto ha visto la partecipazione di noti blogger e influencer per promuovere il contest e invitare i propri followers a partecipare, non solo per l’ambito premio in palio ma per rivelare al web, un luogo a volte troppo “asettico”, una piccola parte di sé che solitamente viene raccontata solo agli amici più cari.
Il concorso parte il 12 dicembre e si concluderà il giorno 28 febbraio 2018 con l’estrazione del fortunato vincitore.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La magia di Parigi, tra iniziative e offerte speciali, nella campagna #FEELPARISREGION

- # # # # # # #

Parigi

Non c’è limite alle potenzialità di Parigi: dai viali alberati ai castelli immersi nella natura, dallo shopping sfrenato alle infinite nottate, la capitale è in grado di soddisfare ogni turista. È questo il concetto che ruota intorno alla nuova campagna di comunicazione europea #feelparisregion, promossa sul mercato italiano dal Comitato Regionale per il Turismo Parigi Ile de France in collaborazione con Atout France, Air France, SNCF, Disneyland Paris e Olympia Viaggi.

Pianificata fino a settembre su digitale, stampa (periodici e quotidiani), affissioni e dinamica esterna (Milano e Roma), la campagna #feelparisregion presenta le mille possibilità di cose “da fare”, “da vivere” e “da vedere” nella capitale europea più amata dagli italiani. Immagini e messaggi coinvolgenti sono stati scelti per tutti i soggetti e i visual che, di volta in volta, danno spazio al ventaglio di convenienti tariffe per raggiungere la Ville Lumière e alle interessanti proposte di viaggio studiate ad hoc dai partner della campagna: voli a partire da € 99 con Air France da 9 aeroporti italiani, viaggi in treno a bordo del TVG da € 29 con SNCF, itinerari originali e convenienti con Olympia Viaggi. In occasione del suo 25° anniversario, inoltre, anche Disneyland Paris è partner di #feelparisregion, con tariffe agevolate per l’ingresso al parco. In grande evidenza l’hashtag #feelparisregion, che rimanda al sito dedicato, dove individuare facilmente le offerte di viaggio per Parigi, inclusa la sezione speciale dedicata ai principali eventi ‘imperdibili’.

Parigi è la città al 1° posto nelle scelte degli italiani con quasi 1.160.000 pernottamenti all’anno. Non a caso, la Francia continua a essere la 1° destinazione estera per l’Italia, e l’Italia la 2° per i francesi. Una scelta motivata da diversi fattori: la vicinanza geografica, le affinità culturali, la notorietà delle destinazioni, la facilità dei collegamenti e la ricchezza del calendario degli eventi, sempre nutrito. La campagna #feelparisregion è stata presentata in Italia nell’ambito del progetto “Parigi e Milano insieme per la cultura”, in collaborazione con il Comune di Milano e Palazzo Reale che, fino al 2 luglio, ospita la mostra “Manet e la Parigi moderna”. E proprio agli impressionisti sono dedicati una serie di nuovi itinerari alla scoperta di Parigi e dell’Ile de France.

Agenzia: Atout France Parigi
Direzione Creativa / Art Director: Atout France Parigi
Pianificazione: Atout France Milano

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Bialetti inaugura il suo primo store a Parigi

- # # # #

Bialetti store

Apre a Parigi il primo Bialetti Store della Ville Lumière al numero 317 di Rue de Vaugirard, XV Arrondissement. All’interno dello Store si trovano le miscele in capsula “I Caffè d’Italia Bialetti” e uno spazio dedicato alla macinatura, dove è possibile acquistare una miscela Bialetti “su misura” preparata sul momento.

Nello stesso spazio, inoltre, lo Store propone una selezione di eccellenze dell’enogastronomia italiana che va a valorizzare la nostra tradizione della buona tavola, dall’antipasto al caffè.

La completezza e l’originalità dell’offerta Bialetti nell’houseware, negli accessori per la tavola e nei complementi di arredamento offrono ai parigini infiniti spunti e opportunità per soddisfare le esigenze in cucina e per rinnovare con stile la casa.

Lo stile e l’italianità del marchio vantano, a oggi, 25 punti vendita all’estero, situati in Francia e in Spagna: un progetto in continua crescita che valorizza anche oltre confine la tradizione e l’innovazione dell’Omino coi baffi.

articoli correlati

AZIENDE

Made apre a Parigi e prosegue la sua espansione in Europa e nel mondo

- # # # # #

Made apre a Parigi

Un fatturato globale 2014 di oltre €50M, di cui il 40% oggi proveniente dai mercati esteri, con oltre 20 mila clienti e 40 mila prodotti venduti in Italia. Forte di questi numeri, e grazie anche all’aumento di capitale di 60M di dollari dell’anno scorso, Made, la piattaforma di e-commerce nata nel 2010 nel Regno Unito con l’obiettivo di rendere il design democraticamente accessibile a tutti, segna un ulteriore passo importante nella sua strategia di espansione europea e lancia a fine giugno, nel cuore di Parigi, il suo più grande e innovativo showroom.

Sviluppato su una superficie di 840m² disposti su due piani, nel 2° arrondissement vicino al Louvre, lo spazio mira a diventare il luogo dedicato alla ricerca nel design e all’innovazione, dove analogico e digitale si incontrano e danno vita a una shopping experience innovativa.
I visitatori potranno infatti scoprire dal vivo i prodotti, testarli e toccarli, raccogliere e conservare le informazioni sugli oggetti e arredi di loro interesse, attraverso la tecnologia Cloud Tag, per poi completare l’ordine on line o direttamente dallo showroom o a casa.

Ning Li, founder e CEO Made, dichiara: “Made e il suo board hanno radici profonde in Francia, Parigi è stata una scelta naturale come sede del nostro primo e più grande flagship showroom fuori da UK. L’idea imprenditoriale che sta alla base di Made nacque proprio in Francia e, non a caso, la Francia è stato il primo Paese estero nel quale Made ha sviluppato il suo mercato, nel 2013, e ancora oggi è il mercato più grande dopo UK.
Il nostro obiettivo rimane quello di offrire una scelta di prodotto sempre più ampia, costruendo brand awareness e fidelizzando i clienti in tutti i mercati in cui operiamo (UK, Italia, Germania, Francia, Olanda e Belgio) e che insieme valgono £100bn. Il nostro modello di business che prevede di unire la vendita on line con un uso creativo di spazi fisici continua a dimostrarsi efficace per mostrare la vastità della nostra scelta di prodotti e lo showroom di Parigi è una nuova tappa in questa direzione. La congiuntura attuale è comunque complessa e noi continuiamo a crescere e a investire per raggiungere il nostro obiettivo di diventare il primo sito di e-commerce europeo per l’home design”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Smart working e creatività italiana: il binomio vincente della nuova sede di LinkedIn Parigi

- # # # #

LinkedIn

Quello che colpisce a un primo sguardo sono gli spazi inusuali, la sala teatro, il giardino sospeso la postazione per il dj set: LinkedIn Parigi mostra la sua nuova sede realizzata tenendo in considerazione i valori globali della marca, ma soprattutto l’identità locale, le peculiarità che contraddistinguono il modus operandi francese nello sviluppo del social network dedicato al mondo business.

In questo ampio ambiente di 3000 mq (su tre piani), in cui lavora un team di 120 giovani professionisti, creativi e sportivi, trovano quindi spazio postazioni di lavoro e sale riunioni che rappresentano l’approccio e la mentalità francese. Troviamo quindi aree progettate come se fossero piccole boutique parigine, “Détails de style” che rappresentano lo charme e l’eleganza dell’haute couture e dello stile Francese, un giardino sensoriale, “Idèe de parfum”, icona delle essenze e dei sapori che arricchiscono profumi, vini e la gastronomia tra le più esclusive al mondo, un caffè letterario – così emblematico della Ville Lumière – dove condividere le best practice e celebrare i successi ma anche gustarsi un aperitivo. E ancora, una l’agorà, “Symphonie visuelles”, immagine delle visual performances dove fare festa e raccogliersi per le conferenze, ma anche dove si nota una postazione per il dj, e aree dedicate alla musica moderna con atmosfere più urban electro e un’area icona dei contrasti in architettura e design tra tradizione e ipermodernismo; infine abbiamo anche un luogo per il relax più intimo e nascosto, “Univers parallèles” espressione del mix culturale a cui si accede attraverso un portale segreto che si apre solo tirando un libro, proprio come nei film. Senza dimenticare l’attenzione ai consumi energetici, un’approfondita ricerca sui cinque sensi che ha portato alla scelta dei materiali, delle essenze diffuse, l’acustica attentamente controllata per 66 postazioni di lavoro fisse e 29 aree differenti dove non si esprime un modo di lavorare tradizionale.

A realizzare tutto questo è stata la creatività italiana dello studio Il Prisma, tra le più importanti società di architettura in Italia, a cui è stato chiesto di raccontare i valori internazionali di LinkedIn senza perdere l’identità francese, e che ha disegnato la nuova sede parigina grazie al suo metodo di progettazione partecipata Redefine Your Habits. E il progetto di Parigi è piaciuto talmente che Il Prisma, che già aveva realizzato la sede di Milano della multinazionale, ha ricevuto l’incarico di immaginare le nuove sedi in Germania (Monaco di Baviera) e Spagna (Madrid) completate anche loro in questi giorni.

Tutto è cominciato ascoltando il management francese e i focus group di dipendenti di LinkedIn con l’obiettivo di raccontare l’azienda statunitense ma anche la specificità locale e nazionale di chi lavora per LinkedIn Parigi, sfuggendo dai facili cliché rappresentati dalla Tour Eiffel o dai Macaron. Nell’ottavo Arrondissement al 41 di rue Du Rocher, nascosti dentro uno classico edificio di metà Ottocento, si sviluppano i nuovi uffici della società internazionale. LinkedIn già occupava il sesto e il settimo piano dello storico edificio ma necessitava di ulteriori spazi e ha indetto nel 2014 una gara internazionale tra tre studi tra cui appunto Il Prisma, la cui proposta è risultata vincente.

“Siamo partiti – spiega Stefano Carone Managing Partner dello studio Il Prisma – con l’idea di raccontare il progetto con una metafora che potesse raccontare i valori globali della marca, l’attività e la filosofia: il concept quindi rappresenta una nuova concezione di ecosistema: come nell’ecosistema ogni elemento è fondamentale per la crescita dell’ecosistama stesso, creando nutrimento ed energia, così i membri di LinkedIn trovano nutrimento e supporto nel far parte del network attraverso la condivisione, training, conoscenza, etc”.

I nuovi uffici di LinkedIn Parigi rappresentano quindi “the worksphere ecosystem”, concept che riflette i valori globali della marca come trasformazione, collaborazione, eccellenza e l’importanza di ogni membro, combinata con l’anima locale, l’orgoglio, la passione e l’amore. È un progetto speciale perché vuole rappresentare il valore stesso del brand di LinkedIn e la dinamica della coltivazione e dello sviluppo del talento coniugato con l’essere francesi nel ventunesimo secolo. Ma soprattutto i colleghi francesi di LinkedIn che non hanno trovato posto nella nuova sede hanno richiesto e ottenuto che anche gli altri uffici più tradizionali al sesto e settimo piano dell’edificio parigino fossero ripensati con la stessa filosofia dallo società di architettura italiana.

“Il contesto a forma di anello – aggiunge Stefano Carone – con aree slegate, sono diventate l’opportunità per raccontare una storia legata al brand di LinkedIn. “The worksphere” è progettato per rappresentare la trasformazione delle attitudini delle persone in eccellenze; le differenti workspheres supportano i membri a lavorare sulle loro capacità, a condividere e crescere insieme come team per raggiungere risultati sempre migliori sia dal punto di vista professionale che di relazioni interne. Siamo riusciti a rappresentare una metafora progettuale che unisce il crescere e il connettere talenti con Parigi, la sua personalità e la sua vitalità. Così abbiamo creato delle zone tematiche autonome suddivise tra aree lounge e lavoro, tra loro comunque dipendenti ed immerse in un design che si riferisce in maniera non esplicita ai valori che abbiamo riconosciuto in Francia e nei dipendenti di Linkedin”.

L’applicazione della metodologia “Redefine Your Habits” ha permesso l’identificazione di un modello di progettazione unico per LinkedIn, che poi è stato applicato nelle differenti sedi di LinkedIn realizzate da Il Prisma. Per ogni sede sono emersi i valori condivisi da tutti i membri, che guidano a livello globale il brand ma che percepiti localmente assumono differenti sfumature a causa delle culture, abitudini e bisogni dei singoli team. Un’unica visione globale quindi, con gradazioni locali. Quattro differenti nazioni e culture, (Italiana, Francese, Spagnola e Dach (Tedesca, Austriaca e Svizzera) con quattro approcci, attitudini e filosofie lavorative differenti.

Così non deve stupire che l’ufficio di LinkedIn Monaco (1640 mq per circa 80 dipendenti) è stato disegnato come “The DACH Gate”, un portale metaforico che costituisce un assetto strategico per lo sviluppo economico e culturale del territorio. “The DACH Gate” rappresenta un nuovo modo per sviluppare gli aspetti culturali ed economici della regione con l’obiettivo di creare eccellenze. Sono stati selezionati sei temi principali con l’aiuto del team locale per sviluppare l’unicità di quest’area, ma è la reception a rappresentare i valori globali del brand attraverso l’immersiva arrival experience che mostra un tocco locale. Per la sede di Monaco Il Prisma ha immaginato uno spazio centrale che connette all’area break dove i materiali naturali sono integrati con applicazioni moderne e per arrivare a concepire un’iconica casa sull’albero “Alpine chic” che diventa lo spazio dedicato agli informal meetings.

La cultura spagnola, invece, è un mix di tradizione e innovazione, dove abitudini convenzionali coesistono con modi rivoluzionari di pensare e lavorare. Se il sole è il cuore riconosciuto e immaginifico della cultura spagnola, allo stesso modo il concept per la sede di LinkedIn Madrid (650 mq per 41 dipendenti) è “The working solar system”. Questo concept si basa sull’approccio alla vita, alla filosofia e al comportamento: sono state quindi selezionate insieme al team locale le attitudini regionali che stanno trasformando l’economia del Paese. Tutto ruota attorno al “El Patio de Luz”, il cuore luminoso del concept, il luogo per le relazioni e la condivisione, in cui la gente può stare insieme come colleghi, ma divertendosi in famiglia.

L’Italia ha la capacità di adattarsi alle situazioni che si evolvono pur mantenendo vive le proprie tradizioni. E Milano che è la più internazionale delle città italiane, collegata alle capitali europee e al mondo degli affari e al contempo simbolo delle eccellenze locali in tutto il mondo, rappresenta al meglio questo peculiare genio italiano. Quindi gli uffici di LinkedIn Milano (740 mq per 33 dipendenti) sono stati progettati attorno alla metafora dei “luoghi di trasformazione”, ovvero degli ambienti in cui materie prime composte da talento puro vengono trasformate in valore, sia da un punto di vista commerciale sia per quanto concerne le ambizioni dell’intero paese in materia di eccellenza produttiva. La sede di LinkedIn Milano mostra un ambiente fortemente caratterizzato dai valori globali del brand: interconnessione, trasformazione, tecnologia digitale. L’esperienza all’arrivo riflette il dinamismo della città sottilmente associato all’esperienza stessa del brand, ma poi il richiamo più evidente alla milanesità lo si raggiunge nello spazio chiamato “il Teatro”, in cui gli archetipi del palco italiano si trasformano in una moderna area All’Hands e in ambiti dedicati alla socializzazione e al relax ed eventi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Voyages SNCF e TGV chiamano a raccolta i fan di Parigi #ParisWeLoveYou

- # # # # # # #

Voyages-SNCF

Voyages-sncf.com e TGV supportano la campagna #ParisWeLoveYou: l’hashtag lanciato in Francia come simbolo d’amore per la città ferita dagli attacchi terroristici è diventato un progetto paneuropeo mirato a riposizionare Parigi al centro del mondo rinnovandone l’attrattività e l’appealing turistico. Anche Voyages-sncf e TGV, dunque, insieme ad altri illustri interpreti come Galeries Lafayette, Facebook, la maison della moda Monnaie de Paris e il celebre chef Guy Savoy diventano ambasciatori di Parigi.

La Ville Lumiere torna infatti definitivamente a fiorire con la primavera, proprio a pochi giorni dal compleanno della Tour Eiffel, grazie a un’imponente azione corale avviata da tre big del turismo francese – Voyages-SNCF (Ferrovie Francesi), Accor Hotel (uno dei più grandi gruppi alberghieri del mondo) e il – Comité Régional de Tourisme (CRT) Paris-Ile de France protagonisti di un’azione mediatica e digitale da record (oltre un milione di euro), tailorizzata per 15 Paesi e ritrasmessa dai tre partner in oltre 40 stati.

#ParisWeLoveYou è traducibile in una vera e propria call to action rivolta a tutti i cittadini del mondo che intendano esprimere ad alta voce il proprio sostegno per la città dell’amore, autoproclamandosi ambasciatori della rinascita della capitale agli occhi del mondo. Ai supporter di Parigi viene chiesto di raccontare sui social network le proprie personali motivazioni – narrative e/o fotografiche – per tornare a Parigi, mostrandone il lato incantato e incantevole e ripristinando anche nel prossimo il desiderio di farvi ritorno. Una mappa interattiva identificherà tutte le pubblicazioni social che l’hashtag #ParisWeLoveYou sarà in grado di generare, mentre un sistema a punti seguirà in tempo reale il progetto e consentirà di premiare i migliori contributi. Una campagna di comunicazione integrata e declinata su molteplici canali che prevede interessanti promozioni ad hoc e a disponibilità limitata rivolte al pubblico.

Promozioni prenotabili tramite il sito eCommerce delle Ferrovie Francesi, che rappresenterà il collettore di tutte le proposte dei partner.

 

articoli correlati

AZIENDE

Per i 70 anni Delsey apre il primo Pop-Up store nel cuore di Parigi

- # # #

Delsey

Delsey sceglie Parigi per festeggiare il suo 70esimo anniversario lanciando il suo primo Pop-Up Store, un ambiente elegante dove presentare le proprie collezioni celebrative, dal 21 maggio al 19 giugno. Queste date rappresentano il punto di partenza di un anno speciale, che sarà caratterizzato da eventi e lanci innovativi che confermeranno il valore del brand.

La maison DELSEY è nata nel 1946 dalla collaborazione tra una società parigina fondata da Emile Delahaye e dai fratelli Seynhaeve. In quel periodo DELSEY produceva custodie in pelle per macchine fotografiche e accessori. Il brand è decollato nell’universo dei viaggi nel 1970 grazie a “DELSEY Airstyle”, la prima linea di bagagli a scocca rigida, e con l’invenzione del sistema trolley.

Nel corso degli anni, grandi cambiamenti hanno trasformato il modo di viaggiare. DELSEY è stata in grado di adattare e rinnovare il proprio brand, offrendo ai clienti innovazioni sempre più funzionali e leggere.
Il brand continua ad affermare il suo fascino attraverso le generazioni, grazie a valigie che hanno attraversato varie epoche ma che sono capaci di conquistare una nuova generazione di viaggiatori.

In occasione dell’anniversario HELIUM AIR 2, il best seller icona del brand DELSEY, è stato reinterpretato per dare il via all’anno dell’anniversario, che sarà ricco di edizioni limitate. Con una linea e un rivestimento esclusivo anni ’70, HELIUM AIR 2 sarà disponibile in cinque formati: 55 cm da cabina slim, 55 cm da cabina, e nelle misure da 64 cm, 70 cm e 76 cm; e in tre colori: grigio, viola e azzurro.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Ignite your city”, Puma presenta il settimo episodio della video serie dedicata ai runner

- # # # # # #

Puma lancia il settimo episodio dell’innovativa video serie “Ignite your city“, nata per raccontare, attraverso le immagini, le diverse running experience nel mondo; la serie ha come protagonisti la scarpa da running Puma Ignite, la passione sfrenata per la corsa e dieci famose metropoli mondiali.

Ignite Your City è un vero e proprio tour di dieci tappe che toccherà dieci città del mondo, ognuna della quali vedrà impegnati un gruppo di runners a percorrere diversi chilometri per ogni tappa, permettendo così di far scoprire agli spettatori paesaggi incredibili, percorsi unici e la bellezza della corsa, offrendo loro l’opportunità di potersi ispirare a queste crew per cercare nuove strade, tracciare nuovi percorsi e raggiungere nuovi traguardi anche nelle proprie città.

Nel settimo episodio della serie, ambientato a Parigi, capitale e città più popolosa della Francia, quattro runners si sono dati appuntamento a mezzanotte lungo il Canal Saint-Martin – un canale lungo oltre 4 km che corre interamente all’interno dei quartieri orientali della metropoli, collegando la Senna, attraverso il bacino dell’Arsenale con il Bacino della Villette – per un’incredibile corsa notturna che li ha visti raggiungere piazza Denfert-Rochereau e proseguire attraverso un passaggio segreto che li ha condotti direttamente nelle famose Catacombes, le catacombe parigine – l’ossario sotterraneo che conserva i resti di circa sei milioni di persone e occupa una parte di caverne e gallerie di un’antica cava, diventato un’attrazione turistica all’inizio del XIX secolo e aperto al pubblico nel 1874 – dove hanno potuto vivere un’esperienza unica ed elettrizzante nelle caverne sotterranee dell’ossuaire municipal fino a raggiungere un’uscita insolita che li ha portati lungo una via che conduce a Montmartre – la collina nella zona nord di Parigi, di cui rappresenta il punto più alto, all’interno del XVIII arrondissement, famoso per essere stato il centro della vita bohémienne durante la Belle Époque – e continuare la corsa arrivando alla famosa Basilique du Sacré-Cœur, posta sulla sua sommità della collina, terminando così la strepitosa prova davanti al panorama mozzafiato della metropoli illuminata.

Per poter affrontare il freddo e le condizioni di scarsa visibilità i quattro runners francesi hanno indossato la nuova collezione Apparel Puma NightCat, dotata della tecnologia visiCELL che combinata a dettagli riflettenti 3M e inserti luminosi con luce al LED, garantisce la massima sicurezza e riconoscibilità e le nuove scarpe IGNITE PWRWARM con speciale inserto nella tomaia che aiuta a regolare la temperatura interna della scarpa mantenendo il piede caldo e asciutto.

articoli correlati

AZIENDE

Da oggi HiPay “lascia” HiMedia Group e si quota alla Borsa di Parigi

- # # # # #

HiPay si quota da oggi alla Borsa di Parigi come HiPay Group: la società francese specializzata nelle transazioni elettroniche – che opera in Italia dal 2011 – ha scelto infatti di separarsi da HiMedia Group e di quotarsi all’Euronext, con l’obiettivo di concentrarsi unicamente nel settore dei pagamenti a supporto dello sviluppo dell’ecommerce ha.
Nel 2014 HiPay ha rappresentato il 50% del fatturato di HiMedia Group (166 Milioni di Euro), e in linea con risultati positivi dell’anno precedente, l’attività dei pagamenti online sta progredendo con una crescita del 60% del volume delle transazioni grazie anche all’ampia offerta di sistemi di pagamento offerti tra cui SisalPay, Sofort, ING Home Pay, iDeal, MultiBanco, GiroPay, Payshop, Visa, Mastercard e Maestro.

In Francia il nuovo Gruppo sarà guidato da Gabriel de Montessus in qualità di CEO mentre la branch italiana continuerà ad essere gestita da Christina Fontana già Country Manager HiPay Italia che avrà il compito di ampliare la base dei clienti che già vede realtà importanti come: Greenfit, FullyCommerce (che rappresenta brand come Dainese, Seven, Cisalfa, Leica e altri), Ufficio Discount, Franklin & Marshall, PrecaBrummel, QuiMamme, Kolme, Specialgomme ,Caldaie Murali e AgriEuro.

“L’ecommerce registra tassi di crescita elevati in tutti i paesi e ovviamente i pagamenti digitali rappresentano un passaggio cruciale per il successo di uno store online”. commenta Fontana (nella foto). “Internazionalizzazione, gestione di oltre 15 metodi di pagamento, sistemi antifrode, riconcialiazioni bancarie, interfacce semplici ed intuitive, aumento dei tassi delle conversioni, ottimizzazioni delle attività grazie ad un’attenta analisi dei dati e degli analytics, questi sono solo alcuni degli ingredienti del successo di HiPay a livello internazionale e italiano”.

Per l’occasione, il Gruppo ha realizzato anche un nuovo sito: www.hipay.com che illustra le soluzioni offerte.
Il progetto di separazione è già stato approvato dai consigli di rappresentanza dei dipendenti ed è stato presentato alle autorità prudenziali e gli azionisti del gruppo durante l’Assemblea.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il regista Marco Gentile dirige in Francia il nuovo film per Humanis

- # # # #

Il regista Italiano Marco Gentile continua a riscuotere successi all’estero. Porta la sua firma il bellissimo e poetico film per la compagnia di protezione sociale francese Humanis ideato dall’agenzia parigina Fred & Farid di Parigi.

articoli correlati

AGENZIE

JCDecaux gestirà 2000 pensiline pubblicitarie a Parigi per altri 15 anni

- # # # #

JCDecaux SA annuncia l’esito della Giunta di Parigi: SOPACT (filiale al 100 % di JCDecaux) si è aggiudicata, a seguito di una gara d’appalto, il contratto delle pensiline pubblicitarie della città di Parigi (2 243 800 abitanti intra-muros) per 15 anni. JCDecaux inoltre sostituirà l’insieme del suo parco di 1 920 pensiline (di cui 189 non pubblicitarie) con 2 000 pensiline ideate dal designer Marc Aurel.

Queste pensiline – ancora più ecosostenibili – offriranno tutta una serie di nuovi servizi come le cartine dei quartieri e una segnaletica per i pedoni, un’informazione in tempo reale sugli orari di passaggio degli autobus visibile dall’esterno della pensilina, ingressi USB universali, una nuova funzione “fermata a richiesta” per segnalare all’autobus il desiderio di prenderlo, una retroilluminazione notturna di tutte le informazioni (nome della linea e delle fermate, cartine, etc) e, per i non vedenti, etichette tattili che permettono di riconoscere le linee del servizio che un sistema di annunci vocali. Inoltre, un centinaio di pensiline sarà dotata di schermi digitali tattili 32 pollici che mettono a disposizione informazioni e servizi geo localizzati per quartiere.

Jean-Charles Decaux, Codirettore Generale JCDecaux, ha dichiarato : “Siamo molto contenti che la città di Parigi abbia deciso di rinnovarci la loro fiducia. Questo contratto emblematico segna la re-invenzione delle pensiline nell’universo urbano. Perché è uno degli arredi più presenti nella città per dimensione e per numero, c’era una scommessa capitale, quella di definire un nuovo spazio pubblico, una soluzione giusta fra patrimonio e modernità, all’altezza dell’eleganza parigina. Offrendo più confort e servizi innovativi ai cittadini, consumando meno energia, la nostra ambizione è di continuare a fare di Parigi una città di punta in termini di arredo urbano pubblicitario e dei servizi associati. Siamo fieri di aver proposto una creazione francese di grande qualità progettata dall’insieme delle nostre squadre che sono investite per rispondere con coerenza e creatività, grazie a soluzioni tecniche originali, all’evoluzione degli utenti nell’universo urbano. Questo programma ha a vocazione di diventare il riferimento mondiale in materia di Pensiline, 50 anni dopo l’invenzione del concetto di pensilina pubblicitaria di Jean-Claude Decaux”.

articoli correlati