AGENZIE

Imille presentano il proprio rebranding, il nuovo sito e toccano i 5 milioni di fatturato

- # # # #

imille paolo pascolo

Imille ha da ieri effettuato il rebranding del proprio sito, all’insegna del motto: “Technology has disrupted the world. Our job is to redesign it“. Il nuovo sito è il segno del traguardo raggiunto da Imille: dalle decine di giovani talenti inseriti nelle aree creativa, strategica e tecnologica all’apertura di due nuove sedi (prima a Santiago de Chile, poi a Roma), all’inaugurazione una divisione interamente dedicata a Design & Innovation.
Un percorso che è andato di pari passo con l’acquisizione di importanti clienti di livello nazionale e internazionale. E che mostra numeri più che convincenti.

Il fatturato consolidato di Imille supererà nel 2018 i 5 milioni, in forte crescita rispetto all’anno precedente. Un risultato che è stato presentato a Milano, insieme alla nuova immagine coordinata. Un logo rinnovato che, a partire dalla “m” con una zampa in più, consolida l’impronta avventuriera con cui Imille è nata, guardando contemporaneamente a un futuro ricco di nuove sfide. E senza perdere la connotazione di Digital Heroes.

Il sito web, a sua volta, è completamente nuovo, e dà ampio spazio ai lavori realizzati e ai servizi offerti dai sessanta professionisti in organico. “Sin dal 2004 abbiamo vissuto un’evoluzione continua”, ha dichiarato Paolo Pascolo, CEO di Imille. “Ciò che ci ha sempre caratterizzato è la volontà di osare e sperimentare. Del resto, la scelta di ispirarci all’impresa garibaldina non è stata casuale. Nel corso degli anni, Imille ha rafforzato il proprio ruolo a fianco di company innovative, operanti nei mercati di tutto il mondo. Il rebranding rappresenta il primo passo verso il nostro futuro”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Start in Touch”: l’appuntamento del Gruppo Digitouch è fissato per il 18 maggio

- # # # #

gruppo digitouch

Giunta al quinto incontro, la rassegna “Start in Touch: l’innovazione a colazione”, lanciata dal Gruppo DigiTouch, andrà ad approfondire il tema “Data Science: from chaos to machine learning” nel prossimo appuntamento in programma per venerdì 18 maggio a Milano.Sul palco dei relatori interverrà Luigi Alessandro Longo, Head of Intelligence del Gruppo DigiTouch insieme ad altri ospiti per illustrare come il Data Science abbia favorito il passaggio da un approccio caotico ai dati al Machine Learning e quali opportunità ha aperto alle aziende.

Partendo da un excursus storico, i relatori spiegheranno come si è arrivati ai big data e al machine learning, mostreranno come utilizzare il targeting e la misurabilità come strumenti per comprendere il consumatore e illustreranno quali sono le decisioni tempestive da prendere per migliorare il ROI attraverso un attenta analisi dei dati. Infine dimostreranno come poter efficacemente applicare l’approccio data centric alle strategie di story telling.

“La trasformazione dei dati in informazioni rappresenta una delle grandi conquiste, e insieme sfide, dei nostri giorni, frutto della profonda evoluzione nel modo di archiviare i dati e di trattarli e dell’implementazione di attività di analisi”, commenta al riguardo Paolo Mardegan (nella foto), CEO del Gruppo DigiTouch. “Il Data Science sta trasformando il nostro modo di vivere, di lavorare e di pensare il digital marketing. Sarà sempre più importante per le aziende che vorranno mantenersi competitive sul mercato dotarsi di soluzioni in grado di approcciare in modo strategico i dati”.

L’evento si svolgerà dalle 9.00 alle 11.00 del 18 maggio presso l’Ibis Hotel di Via C. Finocchiaro Aprile 2 a Milano.

 

articoli correlati

MOBILE

Gruppo Roncaglia al Mobile World Congress nel segno di “High Tech, High Touch”

- # # # # #

roncaglia mobile world congress

“Non potevamo mancare ad un appuntamento dove sono stati presentati gli ultimi sviluppi in tema di industria 4.0 e Internet delle Cose, Intelligenza Artificiale e Machine Learning, realtà virtuale ed aumentata, smart cities e mobilità connessa”, spiega Paolo Roncaglia, azionista del Gruppo e general manager della Roncaglia Digital Marketing, commentando la presenza al Mobile World Congress di Barcellona, chiusosi ieri. “Per noi è vitale seguire attentamente queste evoluzioni”, prosegue Roncaglia, “perché la costante attenzione all’innovazione, sia sotto il profilo tecnologico, sia più in generale dei processi produttivi e della comunicazione, è da sempre un nostro tratto distintivo, che ci permette di offrire ai nostri clienti una gamma di offerta e competenze sempre up to date”.

“Al WMC si è inoltre discusso di una dimensione digital ed immersiva che ci è molto congeniale”, aggiunge il General Manager.  “La live communication è una delle attività per cui realizziamo diversi progetti dove dimensione fisica e digitale si integrano e si amplificano a vicenda.  Così è avvenuto in  #GoMB per Mercedes-Benz, che ha ingaggiato con creatività i supporter della Formula 1 trasportando per la prima volta le emoji dai social al mondo reale, in una innovativa interazione fra digitale ed evento. Oppure #BestMBfan, contest digitale in cui i tifosi di Formula 1 si sono prima sfidati sui social e poi dentro la Mercedes-Benz Supporter Home, una showcase di vetro con una parete di 10 metri interamente ricoperta di led semitrasparenti, che ha permesso al pubblico in piazza di interagire con i contenuti generati on line e on site, seguendo inoltre il racconto live di quanto accadeva dentro e fuori la home”.

“Dobbiamo tenere sempre a mente”, conclude Roncaglia, “che l’aumento degli strumenti e degli stimoli non è una garanzia di rilevanza per il consumatore, che rischia invece di disporre di un’attenzione sempre più limitata. Per questo crediamo in un approccio “high tech, high touch”: l’intelligenza emotiva e la creatività saranno sempre elementi essenziali per il nostro Gruppo”.

articoli correlati