AZIENDE

Nexi e Klarna, al via la nuova partnership all’insegna dell’ecommerce

- # # # #

nexi, klarna

Nexi e Klarna annunciano di aver siglato una partnership: il gateway di pagamento per l’ecommerce di Nexi si arricchisce della modalità di pagamento di Klarna, permettendo così ai merchant online di disporre di un’ulteriore funzionalità di pagamento che si aggiunge a quelle sui principali circuiti internazionali già rese disponisbili da XPay.

L’accordo consentirà agli esercenti ecommerce di ampliare le proprie opportunità di business: con un unico gateway di pagamento, attivabile direttamente online e in sole 48ore, potranno infatti mettere a disposizione dei propri clienti tutte le principali modalità di pagamento incluso il bonifico bancario.

L’integrazione di Klarna Paga Ora in XPay, infatti, consente al cliente finale di pagare online semplicemente utilizzando le proprie credenziali di accesso all’homebanking: senza alcuna procedura di registrazione e in tutta sicurezza, attraverso lo strumento di pagamento criptato di Klarna Paga Ora, si effettua il bonifico diretto senza mai abbandonare la pagina.

L’accordo tra i due player nasce per permettere agli esercenti di sfruttare al meglio le opportunità offerte dal commerco elettronico che, secondo i dati del Politecnico di Milano, nel 2017 ha raggiunto un valore di 23,6 miliardi di euro solo in Italia con una crescita del 17% rispetto all’anno precedente.

“XPay è già scelto da 18.000 merchant in Italia, con un incremento del 20% rispetto al 2016: l’ampia diffusione del nostro gateway è resa possibile dalla semplicità di attivazione e installazione, dalla facilità di utilizzo e dall’integrazione con le principali piattaforme di e-commerce. XPay viene scelto perché è disponibile in diverse modalità e risponde alle necessità di chi desidera una soluzione chiavi in mano o di coloro che cercano un prodotto altamente personalizzabile. L’accordo con Klarna ci permette di arricchire ulteriormente XPay, rendendolo ancora più conveniente per i merchant” ha commentato Dirk Pinamonti, Head of ecommerce di Nexi.

“Klarna è una realtà consolidata e con ampio riscontro nel mondo e-commerce, siamo orgogliosi della collaborazione con Nexi che ha scelto Paga Ora come tecnologia di pagamento integrata nella piattaforma XPay” afferma Filippo Bergamin, Business Development Manager di Klarna per l’Italia. “Questa partenrship dimostra ulteriormente la qualità dei nostri servizi di pagamento e ne conferma flessibilità, sicurezza e facilità d’utilizzo. La visione condivisa è di offrire una customer experience eccezionale, rimunovendo le problematiche legate al processo di check-out, e fornire tassi di conversione maggiori e valore per i merchant. Con l’integrazione di Klarna Paga Ora siamo sicuri che le aziende potranno far leva sui vantaggi del bonifico bancario diretto beneficiando di un processo di pagamento fluido e veloce”.

articoli correlati

COMMERCE

Il gruppo RAJA rende operativo MyBank sul sito Rajapack

- # # # # # #

Rajapack

Il gruppo RAJA, leader in Europa nella distribuzione degli imballaggi, annuncia l’integrazione di MyBank, la soluzione di autorizzazione elettronica che consente a consumatori e imprese di effettuare in modo sicuro pagamenti online tramite il proprio online o mobile banking, alle modalità di pagamento del sito Rajapack.

Selezionando MyBank come soluzione di pagamento, i clienti Rajapack potranno finalizzare l’acquisto tramite bonifico immediato, direttamente nell’ambiente protetto e sicuro della propria banca. Senza dover condividere credenziali di accesso con terze parti, il cliente sarà ridirezionato sul proprio online banking dove potrà confermare il bonifico precompilato per completare l’acquisto.

“Abbiamo deciso di utilizzare MyBank per snellire e velocizzare il pagamento tramite bonifico, offendo ai nostri clienti una soluzione facile, rapida e sicura per finalizzare i propri ordini. Ci auguriamo che MyBank possa essere un’alternativa al bonifico tradizionale, alleggerendo le pratiche di controllo e rendendo più veloce il processo di acquisto, mantenendo una sicurezza elevatissima. Questo permetterà un rilascio immediato degli ordini e consegne ancora più celeri, migliorando ulteriormente il nostro servizio. Un implemento che evidenzia la nostra peculiarità di avvicinare un mondo per sua natura B2B a logiche tipiche del B2C e la concreta volontà di garantire una customer experience sempre più friendly anche alla piccole e medie imprese nostre clienti”, commenta Lorenza Zanardi, General Manager di Rajapack Italia.

MyBank infatti garantisce la conferma dell’avvenuto pagamento in tempo reale e l’irrevocabilità del bonifico, che consentirà un’evasione dell’ordine in modo rapido.

“Essere operativi su Rajapack conferma la nostra vocazione di soluzione inclusiva, capace di soddisfare le esigenze di tutti i segmenti di clientela in molteplici situazioni di utilizzo. Senza limiti di importo, affidabile e immediata, MyBank permette di raggiungere una clientela eterogenea, contribuendo anche all’incremento del fatturato del leader europeo dell’imballaggio”, ha detto Giorgio Ferrero, CEO di Preta, la società che detiene e gestisce MyBank.

articoli correlati

AZIENDE

Nasce BollettinoWEB, la nuova piattaforma di Nexive e PayTipper per i pagamenti online

- # # # # #

Nexive

Nexive presenta BollettinoWEB, innovativa piattaforma nata per permettere agli utenti di effettuare pagamenti online, e realizzata grazie alla partnership con PayTipper, Istituto di Pagamento che offre servizi innovativi e sicuri, per la gestione degli incassi e dei flussi finanziari di aziende, reti e cittadini.

Da oggi, le aziende italiane, pubbliche e private – dalle utilities agli operatori telefonici – potranno offrire ai propri clienti uno strumento facile, veloce e sicuro per effettuare il pagamento delle bollette o fatture emesse. La piattaforma BollettinoWEB consente al cliente finale di pagare bollettini postali, bancari (Mav e Rav) e del circuito PagoPA direttamente dal sito internet dell’azienda. Quest’ultima non dovrà aprire conti correnti, né sottoscrivere un contratto di Acquiring (Pos Virtuale) o stipulare accordi con altri intermediari. Per il cittadino sarà sufficiente essere in possesso di un PC, o di un qualsiasi altro dispositivo mobile con connessione Internet, per effettuare il pagamento di un bollettino postale o bancario tramite carta di debito o credito, senza l’obbligo di un conto online, accedendo comodamente a una sezione dedicata del sito web dell’azienda, gestita da Nexive e PayTipper. I clienti potranno quindi beneficiare di uno strumento di pagamento semplice e immediato con i prezzi esposti, senza ulteriori costi aggiuntivi, mentre le aziende potranno aggiungere un nuovo canale di incasso e pagamento online, che garantisce il massimo grado di sicurezza al cliente. L’azienda potrà ottimizzare le attività di rendicontazione e tesoreria, grazie a flussi provenienti da un unico intermediario.

“Nonostante in Italia l’Internet Banking sia un servizio in costante crescita che ha registrato un aumento del 9% nel 2016*, sono ancora numerosi gli Italiani che non utilizzano la Rete per effettuare operazioni bancarie. BollettinoWEB nasce proprio per loro. Con carte di debito o di credito, i cittadini che non utilizzano un conto online potranno comunque effettuare il pagamento di bollette e fatture direttamente sul sito web del proprio operatore di riferimento ed evitare in questo modo lunghe code agli sportelli” spiega Benedetto Mangiante, Marketing & Innovation Director di Nexive. “Il processo di digitalizzazione dell’Italia e la diffusione di una cultura del digitale passano infatti anche attraverso operazioni semplici come il pagamento di un bollettino. Questo nuovo servizio è un ulteriore passo avanti a sostegno di questa evoluzione e conferma il nostro impegno nel semplificare e incrementare l’efficienza dei servizi, accompagnando i cittadini in un graduale percorso di trasformazione digitale”. La sicurezza di BollettinoWEB è garantita in tutte le fasi del processo. Una volta che si accede alla piattaforma, direttamente dal sito web dell’azienda partner, è possibile pagare la cifra indicata nell’avviso di pagamento, attraverso carte di debito e di credito Maestro, MasterCard, Visa e V PAY. PayTipper, gestore dell’operazione di incasso, rilascerà al cliente che ha effettuato un pagamento, una ricevuta che certifica la corretta esecuzione dell’operazione. Sarà inoltre presto disponibile anche il servizio di pagamento tramite MyBank.

articoli correlati

TECH & INNOVATION

IBM e Visa trasformano i dispositivi connessi in potenziali “strumenti di vendita” grazie all’IoT di Watson

- # # # # # #

IBM Watson

IBM e Visa hanno annunciato oggi una collaborazione innovativa che consentirà alle imprese di introdurre funzionalità di pagamento in modo rapido e sicuro in tutto il settore dell’Internet delle Cose (IoT). Si tratta di ben 20 miliardi di dispositivi l’accesso ai quali verrà fornito da IBM Watson l’accesso a Visa nei prossimi cinque anni

La collaborazione unisce le collaudate capacità cognitive di IBM e della piattaforma Watson IoT, utilizzata attualmente da più di 6.000 aziende, che aiutano i clienti a collegarsi a milioni di dispositivi, alle funzionalità di pagamento globali di Visa, in grado di elaborare più del 60% dei pagamenti a livello mondiale.

IBM e Visa condividono la visione di un mondo dell’IoT basato sul commerce, nel quale qualsiasi dispositivo, da un orologio a un’auto, può essere usato dai consumatori per effettuare un acquisto. Nell’ambito di questa collaborazione, le aziende acquisiranno l’accesso istantaneo a Visa Token Service tramite la piattaforma Watson IoT di IBM e potranno introdurre immediatamente funzionalità di pagamento digitale sicure e facili da usare, sull’intera linea di prodotti. IBM e Visa permetteranno così la realizzazione di pagamenti virtuali su qualsiasi tipo di dispositivo connesso, in qualunque momento e in qualunque luogo.

“L’IoT sta letteralmente trasformando il mondo che ci circonda, consentendo alle aziende di raggiungere livelli di efficienza inimmaginabili. Dietro questa trasformazione vi sono aziende come Visa e tecnologie come Watson”, afferma Harriet Green, General Manager, IBM Watson IoT. “Questa combinazione tra le tecnologie IoT di IBM e i servizi di pagamento Visa rappresenta una svolta nel commerce, permettendo l’esecuzione delle transazioni non solo sul proprio dispositivo preferito, ma su qualsiasi oggetto connesso, con la possibilità di fornire a tutti nuovi livelli di semplicità d’uso e flessibilità”.

Facciamo qualche esempio di eCommerce basati sull’IoT. Consideriamo ad esempio un’auto privata. Secondo le stime degli esperti, entro il 2021 vi saranno 380 milioni di vetture connesse. Attraverso il collegamento dell’ecosistema dell’auto alla piattaforma Watson IoT, il conducente viene avvisato quando una garanzia o un certificato sta per scadere o se uno specifico componente del veicolo, come una cinghia di trasmissione, necessita di sostituzione. Con queste informazioni, il conducente può ordinare i pezzi necessari premendo semplicemente un tasto, oppure può fissare un appuntamento presso l’officina di fiducia. Andando un passo oltre, potrebbe addirittura pagare la benzina attraverso un’interazione diretta fra l’automobile e la stazione di servizio.

Un altro esempio potrebbe riguardare un dispositivo per il fitness. Grazie a questa collaborazione, un runner appassionato con un chip wireless per la corsa potrebbe essere avvisato quando è il momento di sostituire le scarpe, dopodiché potrebbe ricevere un consiglio per ordinare il modello più recente dal rivenditore preferito direttamente tramite il dispositivo. Potrebbero essere offerte anche ulteriori proposte, tra cui il tipo di bevanda energetica sulla base della quantità di esercizio fisico, o l’abbigliamento da indossare tenendo conto delle previsioni meteorologiche locali. Il dispositivo richiederà semplicemente l’approvazione per ordinare i prodotti desiderati.

“L’Internet delle cose non solo genera un mondo più connesso, ma cambia anche il nostro modo di vivere, di acquistare e di effettuare i pagamenti, spostando il punto vendita ovunque il consumatore lo desideri”, spiega Jim McCarthy, Executive Vice President, Innovation and Strategic Partnerships, Visa Inc. “Vogliamo che l’erogazione di pagamenti sicuri sia facile e realizzabile ovunque, in modo tale che i produttori di device IoT possano concentrarsi su ciò che sanno fare meglio: creare dispositivi connessi di alto livello. Con la potenza delle tecnologie cognitive di Watson e la leadership di IBM nell’IoT e nella sicurezza, sappiamo di poter contare sul partner ideale per offrire queste funzionalità ai consumatori, rapidamente e ovunque si trovino”.

Attraverso questa collaborazione, tutti i clienti della piattaforma Watson IoT di IBM avranno accesso ai servizi Visa tramite IBM Cloud. Ora, anziché rivolgersi alle imprese singolarmente, IBM e Visa forniscono a tutti i clienti l’accesso istantaneo a queste funzionalità, permettendo loro di iniziare da subito a sperimentare esperienze di commerce più personalizzate, che tengano conto dei comportamenti di ogni consumatore e che formulino proattivamente consigli sulle basi delle esigenze specifiche.

Oltre a offrire servizi di pagamento personalizzati nel punto vendita, le aziende assicureranno anche che tutte le informazioni dei consumatori rimangano protette, grazie al servizio Token di Visa. Il servizio fornisce un ulteriore livello di sicurezza, sostituendo le informazioni sensibili riportate sulle carte di pagamento, come il numero di 16 cifre, la data di scadenza e il codice di sicurezza, con un identificativo digitale unico, utilizzabile per elaborare i pagamenti senza mostrare gli effettivi dettagli del conto.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

PayPal lancia in Italia la nuova campagna “New Money”

- # # # # # # # # #

PayPal

PayPal lancia in Italia la prima campagna di comunicazione integrata e globale dalla quotazione in Borsa in qualità di azienda indipendente. La piattaforma New Money rappresenta il nuovo volto di PayPal, e la visione dell’azienda sul futuro delle transazioni finanziarie e dei pagamenti online.

Anticipata durante l’ultima edizione del Super Bowl con un emozionante spot, la campagna partirà in Italia 31 marzo con un piano che toccherà più media. PayPal ha lavorato alla campagna italiana con il supporto delle agenzie CP+B, Delasource, Edelman, Havas Media, Rapp e We are Cookies.

La campagna verrà lanciata con un’attività di comunicazione sincronizzata sui diversi canali e media. Ci sarà una prima fase di visibilità televisiva dal 31 marzo, con uno spot localizzato per l’Italia e una serie di iniziative, quali telepromozioni all’interno di alcune delle principali trasmissioni del panorama locale che si terranno dal 10 aprile fino alla fine del mese.

La campagna proseguirà nell’arco del mese di aprile con una serie di passaggi dello spot in diversi cinema in tutta Italia, e un piano di attivazione sul territorio che include anche un grande display digitale nel cuore di Milano – Stazione Centrale – e con attività per il coinvolgimento degli utenti sui canali social italiani di PayPal. La piattaforma New Money sarà, inoltre, presente online con una campagna digital da aprile e fino alla fine di giugno e includerà una campagna display, dei video post sponsorizzati sui canali social e una serie di video che saranno utili per spiegare la nuova piattaforma e le offerte di PayPal.

“È arrivato il momento per una profonda trasformazione delle modalità in cui noi tutti utilizziamo il denaro, e la nuova campagna “New Money” nasce proprio per raccontare come la Nuova Moneta possa offrire modalità più veloci, più semplici, sicure e innovative per gestire, utilizzare e trasferire il denaro”, ha dichiarato Angelo Meregalli, General Manager, PayPal Italia. “La nostra visione del futuro del denaro si basa su una storia di successo innovativa, la campagna New Money oggi è lo strumento con cui la racconteremo al mondo”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Franklin & Marshall si affida a HiPay per i pagamenti online

- # # # # #

Il brand Franklin & Marshall ha scelto HiPay, unit del Gruppo HiMedia come soluzione per processare le transazioni sul sito di e-commerce per l’Italia e a livello internazionale.
HiPay già oggi elabora 10 milioni di transazioni ogni mese, pari a 2 transazioni al secondo e raggiunge oltre 2,8 milioni di buyers al mese.

“Poter offrire ai nostri clienti in tutto il mondo la possibilità di pagare con il metodo a loro più affine e da loro considerato “abituale” è certamente un grande valore aggiunto per il nostro sito e-commerce. Per questo motivo abbiamo scelto di avvalerci della collaborazione di un partner solido come HiPay e con una profonda expertise nei pagamenti locali a livello internazionale” afferma Daniele Stella, IT Manager di Franklin&Marshall.

HiPay gestisce i pagamenti online di Franklin & Marshall in tutti i paesi in cui opera il brand e in pochissimo tempo ha già processato transazioni in ben 60 nazioni differenti, garantendo sia i pagamenti con valuta locale che una particolare attenzione alle questioni locali legate alle frodi.

HiPay analizza i principali metodi di pagamento in uso in ciascuna nazione ed è in grado di permettere agli acquirenti di scegliere quello più vicino alle proprie abitudini come Sofort in Germania o iDeal nei Pesi Bassi e al merchant di gestire da un’unica interfaccia il flusso e la riconciliazione dei pagamenti.

Questa partnership rappresenta il primo passo di una vantaggiosa collaborazione continuativa tra i due brand anche in altri mercati.

articoli correlati