MEDIA

Clear Channel Italia si riunisce a Milano per la General Conference del Gruppo

- # # # #

La Business Unit Italiana della multinazionale Clear Channel, si è riunita a Milano il 25 marzo per partecipare alla General Conference del Gruppo allo scopo di celebrare i risultati conseguiti nel 2013 e di condividere i progetti futuri del 2014. A rendere ancor più speciale questo meeting aziendale è stata la presenza del CEO di Clear Channel Outdoor William Eccleshare, venuto appositamente da New York, come pure quella di David Boyd, che in Clear Channel Outdoor ricopre il ruolo di Digital Director.

Durante la mattinata, coordinata dal CEO di Clear Channel Italia, Paolo Dosi, sono stati ascoltati gli interventi di P. Dosi, W. Eccleshare e D. Boyd. Nella sessione del pomeriggio, invece, si sono svolte coinvolgenti attività di team working, coadiuvate dal team di Impact Italia, società specializzata in interventi esperienziali per sviluppare leadership e rafforzare team aziendali, che hanno tenuto impegnati i circa 200 partecipanti alla Conference per circa tre ore.

Paolo Dosi così commenta: “Stiamo lavorando molto perché l’OOH si affermi in Italia con la stessa forza che si riscontra negli altri Paesi più avanzati. Questa General Conference ha rappresentato un momento fondamentale per rifocalizzare tutto il team verso alcuni concetti chiave, indispensabili per compiere questo salto di qualità. Professionalità, Creatività e Innovazione saranno, quindi,  fattori determinanti per la nostra crescita, ma ponendo sempre al centro tutta la catena del valore del cliente”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Federvini promuove il consumo responsabile delle bevande alcoliche

- # # # # #

Prende l’avvio oggi, mercoledì 11 settembre, la campagna video educational sul consumo responsabile delle bevande alcoliche promossa da Federvini sull’outdoor tv di Class Telesia nelle metropolitane e negli aeroporti di Milano e Roma, dopo un prequel di una settimana sulla tv della Metropolitana di Milano. Due i video programmati da Federvini dall’11 al 24 settembre: un 30” sullo Stile Mediterraneo, in onda nelle tv degli aeroporti, e un 30” dedicato alla app che permette di calcolare in tempo reale il tasso alcolemico secondo i parametri del drink test, trasmesso nelle metropolitane.

Con i due video Federvini, Federazione italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti e affini, presenta al largo pubblico la sua filosofia valoriale: da un lato lo Stile Mediterraneo, la modalità tipicamente italiana di bere bevande alcoliche in modo accompagnato, che inizia spesso in famiglia, è sempre conviviale insieme agli amici, ed è regolarmente abbinata al cibo. L’Italia per altro registra uno dei consumi pro-capite di alcolici tra i più bassi d’Europa (nel 2010 6,1 L/pro-capite, fonte: Istituto Superiore di Sanità/ OMS ), e ha anche una frequenza del binge-drinking, lo sballo del sabato sera, inferiore rispetto agli altri paesi (fonte: OMS).

Dall’altro l’importanza fondamentale della cultura del bere che deve essere sempre accompagnata dal senso di responsabilità, che in questo caso assume una forma semplice e intuitiva di un’applicazione. Questa app offre agli utenti lo strumento del Drink Test per pianificare e misurare lo stato alcolemico prima, durante o dopo un aperitivo o una cena con gli amici e offre l’immediata possibilità di chiamare direttamente un taxi nel caso di superamento del livello alcolemico previsto per legge.

Il 30” dedicato alla app è stato realizzato da Neon Production con la regia di Lupo Attardo.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Groupalia: on air la nuova campagna di comunicazione con focus sul mobile

- # # # # # # # # # #

Da settembre a novembre Groupalia torna in comunicazione con un piano di comunicazione sviluppato su due diversi canali – radio e attività outdoor – per garantire un’ampia interazione con il consumatore. La campagna ribadisce il posizionamento di Groupalia quale vetrina online con sconti fino al 90% e rafforza la duplice modalità di accesso dei consumatori alle offerte: basterà visitare il sito  www.groupalia.it per consultare tutte le offerte disponibili oppure, grazie all’utilizzo della nuova APP, gli utenti potranno localizzarsi e avranno la possibilità di trovare in tempo reale tutte le offerte più vicine a dove si trovano. Cuore della campagna di comunicazione sarà l’utilizzo di “BUY & GO” la nuova Groupalia Mobile App per Smartphone e Tablet, unitamente alle nuove mappe di geolocalizzazione appena introdotte.

La campagna affissione è stata ideata e progettata in collaborazione con IGPDecaux. Gli utenti potranno interagire con il manifesto pubblicitario attraverso l’utilizzo di QRCode, scaricando la nuova APP Groupalia (sia Apple sia Android) ed accedendo in modo diretto ad uno dei quattro deal selezionati e presentati nella campagna di affissioni. Fotografando il QR code relativo alle offerte presenti sui manifesti, i consumatori avranno la possibilità di procedere immediatamente con l’acquisto e di usufruire, anche nello stesso giorno, dell’offerta, grazie all’instant couponing oppure di individuare, attraverso le mappe interattive, le offerte più vicine o di interesse. La campagna outdoor prevede un flight di due settimane nelle città di Milano e Roma, con oltre 280 impianti di grande impatto in tutte le stazioni metropolitane dove, grazie ai naturali tempi di attesa dei treni, i viaggiatori potranno impegnare il loro tempo “leggendo” le accattivanti offerte Groupalia.

Il piano si completa con attività di “promotion on the road”, sempre in collaborazione con IGPDecaux: postazioni personalizzate con brand Groupalia e con la presenza di hostess che distribuiranno materiale informativo e buoni sconto per vivere in prima persona l’esperienza Groupalia. Dal 9 Settembre al 1 Ottobre a Milano nelle stazioni metropolitane di Milano Centrale, Loreto, Lambrate, Piola e St. Ambrogio. A Roma dal 9 al 24 Settembre nelle stazioni metropolitane di Repubblica, Lepanto, Bologna, Policlinico e Tiburtina. L’attività di “promotion on the road” si completa inoltre con azioni di couponing itinerante in altre principali location ad alta affluenza e traffico nelle città di Milano, Genova e Torino.

“Tutte le innovazioni che abbiamo introdotto recentemente come la directory web, la App “Buy & Go”, il concetto di permanent deal e le mappe di geolocalizzazione, producono importanti vantaggi sia per i nostri utenti, sia per i nostri partner”, spiega Mauro Catalano (nella foto) Sales Director Italy & Spain di Groupalia. “Per i nostri clienti significa avere sempre più opportunità di acquisto, sempre più “vicine” alle loro esigenze. Per i nostri partner, si tratta di un’importante vetrina a cui accedere senza reali costi fissi, il mezzo attraverso il quale le attività “offline” locali possono affermarsi come protagoniste nel vasto mercato ecommerce e del prossimo fenomeno del mcommerce. In tale senso Groupalia è sempre più un partner di eccellenza per lo sviluppo di strategie di marketing e di vendita che hanno come cuore la visibilità e la comunicazione sul web. La collaborazione con IGPDecaux ci ha consentito di trasformare la nostra strategia in un messaggio visual con cui l’utente potrà interagire grazie all’utilizzo di QRCode.”.

La campagna proseguirà dal 23 settembre fino alla fine di novembre con una pianificazione di oltre 210 spot 20 secs in onda su Radio 105 e RMC, con un piano monoeditore affidato al Gruppo Finelco.

articoli correlati

MEDIA

AD in The Hole: la pubblicità va in buca sui campi da golf

- # # # # # # #

“AD in The Hole” è una soluzione semplice ma particolarmente efficace per raggiungere un target di alto livello direttamente in buca, il luogo in cui chi pratica golf decisamente non può mancare. Con AD in The Hole  quando il giocatore raccoglie la propria pallina dalla buca si trova sotto gli occhi il logo o il messaggio dell’azienda che ha deciso di sponsorizzare quel green. E dal momento che compiere questo gesto è di certo il momento di maggior soddisfazione per un golfista è possibile associare al brand una sensazione piacevole. Oggi nel mondo sono disponibili oltre 1.000 golf club in cui è possibile inserire il proprio marchio: le aziende potranno così ampliare in modo semplice la brand-awarness dell’azienda all’estero ed in Italia a costi notevolmente ridotti.

Il logo o il messaggio con AD in The Hole è per altro fortemente visibile. Considerando un campo da 18 buche, infatti: il giocatore avrà modo di vedere il logo almeno 50 volte (i giocatori passano infatti a fianco delle buche mentre giocano, in molti casi effettuano tiri ravvicinati per imbucare, devono raccogliere la pallina); vedranno il logo per una media di 4 ore consecutive; la quasi totalità dei giocatori di quel golf club vedrà il logo (il 90% dei giocatori toglie infatti da solo la pallina dalla buca e mette almeno 2 volte la bandierina nella buca).

Il budget necessario a questo investimento è decisamente concorrenziale; è possibile infatti decidere di sponsorizzare circuiti a 36, 18 o 9 buche o semplicemente l’area di putting e optare per brandizzare uno o più campi da golf, per una settimana o un mese a seconda delle esigenze. Se poi l’azienda organizza gare di golf AD in The Hole è il modo più redditizio per capitalizzare l’investimento: alla fine della giornata di gara infatti i banner e le vele sponsorizzati saranno tolti e la visibilità per l’azienda finisce.  Con AD in The Hole è possibile invece chiedere al circolo una maggiore permanenza e raggiungere quindi anche tutti i visitatori che non hanno potuto partecipare all’evento sponsorizzato.

AD in the hole è distribuito in Italia in esclusiva da Smiling (www.smiling.it).

Le aziende che hanno già scelto questa nuova forma di pubblicità outdoor sono molte, tra queste marchi importanti come Audi, BMW, Mercedes Benz, Visa, Deutsche Bank, Santander, Virgin, Apple, BNP Paribas, KPMG.

articoli correlati

MEDIA

Con l’arrivo di Sajeva, Clear Channel riorganizza e rafforza la sua struttura commerciale

- # # # # # #

Dopo significative esperienze in RCS, SKY e Manzoni, Maurizio Sajeva  prende oggi il timone della Direzione Commerciale di Clear Channel Italy. Questa scelta conferma la volontà della concessionaria di rinforzare la propria presenza e di innovare l’offerta sul mercato nazionale e locale. “Sono contento che Maurizio abbia deciso di entrare nel nostro Gruppo e che si sia entusiasmato al nostro progetto”, è il commento di  Paolo Dosi, AD di Clear Channel Italy. “Sono certo che la sua esperienza e capacità di guidare strutture commerciali articolate ci consentirà di accelerare il profondo processo di business transformation che stiamo realizzando da quando ad aprile ho assunto la responsabilità della Business Unit italiana”.

Contestualmente Clear Channel ha riorganizzato  la sua struttura vendite: Andrea Belli ha assunto la posizione di National Sales Manager, Enrico Milani ha assunto la posizione di Regional Sales Manager e Paolo Menesello ha assunto la posizione di Airports, Special Media and Digital Sales Manager. Riporta a Sajeva anche l’area marketing  e Marco Cavazzana nel ruolo di Product Manager. La nuova organizzazione è stata realizzata per incrementare la focalizzazione sul cliente e poter offrire soluzioni di comunicazione più mirate ed innovative.

“La dimensione internazionale, la progettualità, e le prospettive sono state le motivazioni che mi hanno spinto ad entrare nel team di Clear Channel”, chiosa Maurizio Sajeva. “Sono certo che le innovazioni in essere, la nuova leadership e il know-how internazionale  faranno si che Clear Channel potrà ricavarsi un ruolo di rilievo nel mercato dei media”.

Clear Channel chiude il primo semestre con una riduzione del fatturato del 4% rispetto al 2012 che costituisce un risultato notevole se confrontato con l’attuale andamento del mercato della pubblicità che è in contrazione a doppia cifra. “Rispetto ad altri media”, sottolinea Paolo Dosi, “l’OOH ha beneficiato degli investimenti politici delle elezioni nazionali nel Q1, nel Q2 e Q3 continueremo a soffrire, però nel Q4 dovremmo riuscire almeno a pareggiare il fatturato del 2012”.

articoli correlati

MEDIA

Il design si tinge di blu con Nivea e Draftfcb

- # # # # # #

Nivea celebra la settimana del design del Salone del Mobile 2013 tingendo la città di blu con una campagna outdoor dove i prodotti Nivea e il design si incontrano in una serie di intriganti copyad firmati dall’agenzia Draftfacb. “La città è sempre un affascinante scenario in cui intervenire, per le marche e per le agenzie. E in occasione del Salone a Milano, questo è ancora più vero. Portare una marca come Nivea all’interno della scenografia urbana, in occasione dell’evento di design più importante, è stato prima di tutto un privilegio oltre che un lavoro gratificante e appassionante”, spiega Nicola Rovetta, Direttore Creativo Draftfcb.

La campagna è declinata in cinque differenti soggetti, dove si celebra il passato ma anche il futuro del brand, sempre innovativo nella proposta di nuovi prodotti.

“Questa iniziativa rappresenta bene il concetto di Creative Rise che Draftfcb Italia sta sostenendo. Siamo una Rolling Ideas Company e le nostre idee vogliono riempire tutti gli ambiti di comunicazione disponibili in modo distintivo e innovativo”, commenta Franco Ricchiuti, President Draftfcb.

CREDITS
Agenzia: Draftfcb Italia
Direzione Creativa: Nicola Rovetta
Associate Creative Director: Gianluca Belmonte
Creative Team: Gianluca Belmonte (Copywriter) e Marco Vercelli (Senior Art Director)
Account Team: Giorgia Francescato (Executive Vice President), Paola Brunati (Account Director), Nicoletta Ferrari (Account Supervisor)
Production Director: Simone Simola

articoli correlati

MEDIA

Agenzia mmad e Dottor Biagi: la scelta etica per la chirurgia estetica

- # # # #

Il Dottor Cristiano Biagi, chirurgo plastico estetico che opera in Toscana, Veneto e Lazio, ha scelto la qualità creativa dell’agenzia mmad per promuovere il concetto di bellezza autentica e naturale attraverso la campagna di sensibilizzazione “Chirurgo e Etico”. L’iniziativa è stata creata da mmad per dare impulso e valore al ruolo guida del chirurgo, professionista che sa consigliare i propri pazienti, e si sposa con le attitudini del Dottore, che considera determinante l’approccio etico per un percorso che conduca il paziente a star bene con sé stesso.

Il lavoro eticamente corretto del Dottor Biagi si inserisce nel panorama di eccessi grazie a progetto di sensibilizzazione sviluppato dall’agenzia mmad sia online che offline, integrando comunicazione virale sui social networks a una capillare campagna outdoor.

La campagna teaser outdoor mostra una donna eccessivamente siliconata, una “maschera”, per provocare indignazione e disgusto ma anche per innescare una riflessione su come il culto della bellezza fine a sé stessa può trasformare le persone in mostri. Nella campagna che segue si vuole sottolineare l’ideale presa di coscienza, la scelta di una estetica più etica, la guida per piacersi naturalmente. È il medico che deve stabilire un limite, far ragionare e far capire che così non si
corregge un difetto ma lo si accentua in maniera eccessiva.

Fino a oggi, in un panorama generale dominato dagli eccessi e dalla tendenza a soddisfare qualsiasi tipo di (improbabile) bellezza), nessun chirurgo estetico in Italia aveva promosso una campagna di sensibilizzazione che sposasse i principi della naturalezza e della moderazione nella chirurgia estetica su mezzi di comunicazione di ampia visibilità e capillare diffusione. Tutto questo è stato reso possibile dal sodalizio creativo che lega già da alcuni anni Cristiano Biagi all’agenzia lucchese mmad, la quale cura dal 2011 anche tutte le sue attività di personal branding e social media marketing.

articoli correlati