AGENZIE

Clear Channel vince la gara per l’inventory pubblicitario di Mestre/Venezia

- # # # #

Clear Channel

Clear Channel si è aggiudicata la gara indetta dal Comune di Venezia per la concessione, in esclusiva, della commercializzazione dell’Advertising di tutto l’inventory pubblicitario di Mestre/Venezia che consta di 138 facce di billboard e 135 stendardi, impianti specificatamente progettati per il Comune di Venezia.

Nel contratto, valido per un anno con possibilità di proroga di un altro anno, è incluso anche l’appalto relativo alla gestione degli spazi pubblicitari della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, importante evento cinematografico di rilevanza internazionale che si inquadra nel più vasto scenario della Biennale di Venezia e che si svolge annualmente nella città lagunare e nello storico Palazzo del Cinema del Lido.

Clear Channel è presente, da oltre vent’anni, al Lido di Venezia con il compito di gestire tutta la comunicazione esterna nell’ambito del Festival, grazie a un network di impianti pubblicitari collocati nei punti più strategici, in zona fronte “red carpet” e in tutta l’area riservata alla manifestazione, coniugando posizioni di assoluto valore con impianti di qualità, per consentire ai brand di dominare l’intera area garantendo una forte visibilità volta a catturare l’attenzione degli spettatori e dei più prestigiosi media internazionali.

Mats Lundquist, General Manager di Clear Channel Italia commenta: “Questa aggiudicazione non fa che rafforzare i buoni rapporti con il Comune di Venezia, con il quale Clear Channel collabora da oltre 20 anni. L’aver ottenuto dal nostro Headquarters di Londra il consenso a partecipare alla gara è la conferma di una rinnovata fiducia e del forte impegno di questo Board sulla necessità di dare continuità della nostra presenza a Venezia. Colgo l’occasione per ringraziare il reparto “Patrimonio & Sviluppo” di Clear Channel Italia per l’impegno profuso, un team di professionisti che gestisce con competenza oltre 25.000 impianti pubblicitari in concessione di vario formato, di cui 1500 facce in digitale e 550 contratti con privati”.

articoli correlati

MEDIA

Spotify, ecco la lista dei buoni propositi per il 2018 nella nuova campagna OOH

- # # # #

Campagna Out of Home Spotify

Dicembre è il mese per tirare le somme sui successi conquistati nell’arco dell’anno appena trascorso ma soprattutto di fare l’elenco dei buoni propositi per quello che verrà. Con questo spirito il famoso servizio di streaming musicale Spotify ha lanciato una campagna pubblicitaria per celebrare insieme ai suoi utenti le canzoni che hanno avuto successo nel 2017 proponendo simpatiche idee per il nuovo anno e da oggi, per le strade di Milano e Roma, sarà possibile lasciarsi strappare un sorriso da manifesti e LED che elencheranno gli obiettivi per il 2018 secondo Spotify.

 

Da “Vivere senza regole ma anche senza finire nei guai” ispirato a alla tormentone dell’estate Senza Pagare di J-AX e Fedez a “Farsi largo sui navigli come i tori a Pamplona”, con un riferimento alla hit di Fabri Fibra passando per il consiglio romantico “Trovare l’amore (senza fare un casino)” rifacendosi a Faccio un casino dell’artista rivelazione dell’anno, Coez. Spotify si è ispirata anche alle abitudini di ascolto degli utenti italiani sfoderando buoni propositi come “Approcciare il lunedì mattina con lo stesso entusiasmo delle 62.200 persone che iniziano la settimana ascoltando El Party” oppure “Prendersi cura di sé come le 39.511 persone che hanno creato una playlist chiamata doccia”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

BCUBE firma la nuova campagna multi soggetto di Meridiana. Pianificazione OOH

- # # # #

Meridiana - BCUBE

BCUBE continua la sua collaborazione con Meridiana con una campagna multi soggetto che sottolinea l’offerta della compagnia aerea, con tante destinazioni che possono soddisfare tutte le esigenze di volo, dalla vacanza al business.

La nuova proposta mette al centro i passeggeri, in una metafora del volo umano, sospesi come in un sogno. Perché per Meridiana volare è molto più che spostarsi.

La campagna parte con un focus sul volo giornaliero Milano – Mosca, e si è concentrata in una prima fase ad ottobre nella metropoli milanese, con una pianificazione OOH che ha privilegiato luoghi rilevanti e affissioni speciali nelle zone più visibili delle città.

Per aumentare l’impatto della comunicazione, in alcune postazioni è stata utilizzata la tecnica del Cinemagraph, che rende dinamica una parte dell’immagine.

Credits
Direttore Creativo Esecutivo: Andrea Stanich
Direttori Creativi: Arturo Dodaro, Paola Morabito
Copywriter: Davide Arini
Art Director: Alessia Bonito Oliva, Andrea Afeltra
Account Director: Paola Anna Lippi

articoli correlati

MOBILE

Waze punta sull’Italia e nomina Dario Mancini Country Manager della branch italiana

- # # # #

waze

La social navigation app Waze ha scelto di sviluppare ulteriormente il business sul nostro territorio e ha nominato Dario Mancini primo Country Manager della branch italiana.

Classe 1976, laureato in Lettere, Mancini ha ricoperto diversi ruoli nel mondo della tecnologia lavorando per rinomate società come Lexmark e successivamente per British Telecom. Nel 2007 entra in Google per siglare nuove partnership online in diversi stati quali Irlanda, Polonia, Brasile e Argentina. Mancini resta in Google per dieci anni e rientra in Italia nel 2011 con la missione di sviluppare l’ecosistema Mobile per Google Italia mentre dal 2012 al 2017 è stato Head of Industry dell’area Tech & Telco italiana del colosso di Mountain View.

“Dopo tanti anni passati in Google sono onorato di entrare a far parte del team di Waze, un’app che fin dalla sua nascita ha puntato su tecnologia, innovazione e crowdsourcing. Il supporto quotidiano dei nostri Wazers è fondamentale per risparmiare tempo prezioso in auto e per migliorare la qualità della guida e del traffico nelle nostre città”, commenta Dario Mancini. “In particolare, il fattore “traffico” è un vero e proprio costo per il nostro Paese. Basti pensare ai recenti dati dichiarati durante il Forum di Ambrosetti: le code nel traffico ci costano tra i 5 e i 7 miliardi l’anno e dimezzando i tempi di spostamento l’Italia potrebbe risparmiare tra 5,5 e 7 miliardi all’anno, ovvero tra lo 0,34% e lo 0,44% del Pil. Grazie alla sua mission e alle sue funzionalità, Waze rappresenta una risposta concreta ed efficace a questo problema, supportando non solo gli italiani ma anche la crescita economica del nostro Paese”.

Tante funzionalità utili e innovative sia per i Wazer sia per quanto riguarda l’aspetto pubblicitario. “Infatti” – continua il manager – “anche i brand potranno beneficiare delle numerose soluzioni adv presenti su Waze, la prima realtà italiana di Digital Out Of Home. Durante il tragitto indicato sul proprio smartphone, appaiono – quando l’utente è fermo per almeno tre secondi – messaggi pubblicitari in ottica drive to store, che fanno leva sugli stessi identici meccanismi tipici della pianificazione OOH”.

Grazie alle sue specifiche competenze in ambito tecnologico acquisite in Google e alla sua visione global-oriented del business, Mancini si occuperà di promuovere le soluzioni pubblicitarie dell’app verso i principali brand italiani e internazionali e di diffondere ulteriormente l’app di social navigation nel nostro Paese.

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel lancia in UK la piattaforma AD, il primo sistema di acquisto automatizzato dell’Out-of-Home

- # # # # #

Piattaforma Ad di Clear Channel

Clear Channel UK è la prima concessionaria media a lanciare un sistema di acquisto automatizzato dell’Out of Home nel Regno Unito, attraverso la Piattaforma Ad di Clear Channel, che sarà attiva a breve a Londra, sarà possibile prenotare le campagne.

Il lancio segue l’anteprima del sistema di acquisto di Clear Channel International (CCI) in Belgio all’inizio di quest’anno, che ha riscosso un grande successo; tale sistema permette la vendita del patrimonio di Clear Channel UK su base automatizzata garantita, a partire dal loro network super premium Storm. Gli advertiser possono quindi accedere e acquistare volumi definiti di patrimonio premium ad un prezzo fisso e prestabilito.

Da quando la Piattaforma Ad inglese è attiva, i media buyers hanno acquistato campagne di Storm in modo automatizzato per i maggiori inserzionisti, tra cui: Advertiser (Santander, O2), Media buyer (Posterscope), Agency (Carat, Forward Media). La piattaforma è usata anche da altri media buyer come Rapport e Kinetic.

Ad di Clear Channel continuerà a svilupparsi mediante l’integrazione di funzionalità aggiuntive man mano che verrà implementata nel patrimonio digitale su scala nazionale. Al momento, gli inserzionisti possono avere accesso e comprare pacchetti su Storm, il network digitale super premium di Clear Channel, tramite la Piattaforma Ad di proprietà della società.

Inoltre, Clear Channel sta elaborando ulteriori connessioni automatizzate per gli strumenti di pianificazione/ acquisto dei nostri clienti e, allo stesso tempo, Piattaforme Demand Side (DSP).

“Siamo lieti di aver introdotto l’Out of Home nell’era dell’automazione con il lancio nel Regno Unito del primo strumento di acquisto automatizzato dell’Out-of-Home sviluppato da una concessionaria media. Abbiamo investito moltissimo nel costruire un patrimonio OOH di nuova generazione per raggiungere il nostro obiettivo: creare il Futuro dei Media, l’Out of Home. Adesso è ora di iniziare a usare i giusti sistemi automatizzati, processo che renderà il nostro mezzo più facile da pianificare, acquistare e fruire, massimizzando i vantaggi degli inserzionisti. È fantastico vedere i brand che utilizzano la nostra Piattaforma Ad. Sono curioso di vedere il prossimo livello di creatività che l’automazione ci permetterà di raggiungere, continuando a rendere l’Out of Home più smart, semplice ed efficace”, ha spiegato Justin Cochrane, AD di Clear Channel UK.

“Ritengo che questa piattaforma AD rappresenti una straordinaria opportunità trasformazionale per l’Out of Home e, per Clear Channel, anche un nuovo approccio che tiene conto delle esigenze dei propri clienti in quanto la sua flessibilità semplifica enormemente l’acquisto dell’Out of Home, dà ai clienti una soluzione tailor-made costruita ad hoc sulle proprie audience di riferimento e consente un’attendibile e accurata misurazione della campagna adv nelle sue tre fasi: prima, durante e dopo. Sono convinto che questo porterà i brand a includere maggiormente l’Out of Home nelle pianificazioni media”, ha dichiarato Paolo Dosi, CEO di Clear Channel Italia.

articoli correlati

MEDIA

BlaBlaCar lancia la sua seconda campagna OOH sulle metro e i tram di Milano

- # # # # # #

BlaBlaCar

BlaBlaCar lancia la sua seconda campagna pubblicitaria out-of-home a Milano: il brand appare da oggi sugli esterni dei tram milanesi e nelle stazioni della metropolitana su cartelloni di grandi formati. I messaggi, la cui creatività è stata sviluppata dal team di BlaBlaCar e distribuita grazie alla concessionaria IGPDecaux, saranno visibili per tutto il mese di aprile.

Andrea Saviane, country manager Italia di BlaBlaCar, sul nuovo progetto out-of-home racconta: “Questa è la primavera perfetta per partire: Pasqua, il 25 aprile, l’1 maggio e il 2 giugno sono quattro opportunità di weekend lunghi e gite fuori porta. Con la nuova campagna vogliamo suggerirlo ai milanesi, e soprattutto vogliamo ricordare loro che BlaBlaCar è la soluzione ideale per viaggiare con il sorriso in tutte le occasioni: quando si rientra dalla propria famiglia, quando si raggiunge un evento e quando ci si lascia ispirare dal bel tempo per una fuga al mare dell’ultimo minuto”.

Qualche esempio? Tra giovedì 13 e domenica 16 aprile, giorno di Pasqua, si stima che oltre 400 auto partiranno da Milano verso la Liguria ognuna di loro offrirà in media tre posti a bordo: per i passeggeri il costo del viaggio sarà di circa 8€ sulla Milano-Genova e di 12,00€ sulla Milano-Imperia e sulla Milano-La Spezia; per i milanesi interessati a una gita di Pasquetta al mare basterà controllare il meteo all’ultimo minuto per preparare un bagaglio leggero, scegliere i compagni di viaggio più interessanti e partire verso la riviera. E nel weekend che anticipa il ponte del 25 aprile, quello tra il 21 e il 23 aprile, da Milano si metteranno in viaggio 1.300 auto condivise verso la Romagna: su BlaBlaCar i costi per i passeggeri saranno inferiori ai 20,00€ per arrivare sulle spiagge Rimini, Riccione e Cattolica e aspettare l’arrivo dell’estate.

E in carpooling si sorride davvero. Da una ricerca realizzata da Collaboriamo e dall’Università Cattolica del Sacro Cuore è emerso che chi viaggia in carpooling è significativamente più soddisfatto della media nazionale della propria vita di relazione: l’evidenza risulta da un confronto tra i dati della ricerca e quelli ISTAT BES. I viaggiatori di BlaBlaCar sono soddisfatti delle proprie relazioni amicali al 39% e di quelle famigliari al 49,3% (contro il 23,7% e il 33,8% del dato nazionale). Inoltre, grazie all’esperienza del carpooling, i viaggiatori instaurano nuove relazioni durature che, dopo l’esperienza del primo passaggio insieme, continuano in altri viaggi (56%) e sui social network (32%), e che spesso maturano in rapporti di amicizia (28%).

articoli correlati

MEDIA

Kawasaki e BSG, on air la campagna outdoor dedicata ai nuovi modelli Z650 e Z900

- # # # # #

Kawasaki

La famosa Z, iconico modello di Kawasaki, è protagonista della nuova campagna Out Of Home del brand: una campagna grintosa, ovviamente fatta su strada, tra le strade della città metropolitana di Roma e firmata da BSG. Il planning on-air dal 20 marzo ’17 è contraddistinto da una comunicazione avente in oggetto il Test-Drive dei due “gioielli a motore”, effettuabile presso i concessionari della capitale pronti a far sperimentare emozionanti performance al top della categoria.
“Il desiderio diventa realtà” questo è il claim della campagna, veicolato da una pianificazione outdoor estremamente funzionale; la BSG ha tenuto infatti conto della geolocalizzazione degli impianti pubblicitari migliori in termini di posizionamento e copertura al fine di generare un’ importante brand perception attraverso una rete di touch point estremamente produttiva in qualità di affluenze e contatti visivi sviluppati.

articoli correlati

MEDIA

Make love, not wall: IGDPDeacux firma l’OOH Diesel nel rinnovato Vicolo del Bottino a Roma

- # # # # #

Diesel e IGPDecaux

Diesel con la sua campagna “Make love not wall” diventa protagonista di una station domination realizzata da IGPDecaux nel rinnovato Vicolo del Bottino a Roma, che collega la stazione della metro Spagna alla famosissima omonima Piazza dove Diesel è presente con un flagship store.

IGPDecaux ha riqualificato lo spazio ristrutturandolo in modo che potesse accogliere 14 nuovi impianti lux da 300 x 140 e 6 LCD, creando così un circuito uniforme e ben integrato. I murales d’artista che Atac ha dovuto rimuovere perché ormai fortemente deteriorati, verranno ricollocati dalla stessa azienda di trasporto in altre aree della stazione in accordo con gli artisti. Questo intervento esprime la cura e la valorizzazione degli spazi e dei servizi pubblici che ha sempre contraddistinto IGPDecaux nella sua lunga esperienza di leader in Italia dell’Out of Home.

La coloratissima campagna Diesel, esposta fino al 14 marzo su tutti gli impianti installati e presente anche sull’arredo urbano di Milano e sugli impianti digitali della metro milanese, si staglia dunque sullo sfondo completamente ripulito e riqualificato di Vicolo del Bottino, in grado di accogliere i viaggiatori in transito verso una delle piazze più famose al mondo, e tra questi i clienti di Diesel che si recano allo store.

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel International lancia in Europa il primo programmatic buying con offerta garantita

- # # # # #

Clear Channel

Clear Channel International (CCI), la divisione internazionale di Clear Channel Outdoor (CCO), lancia in Belgio il primo strumento di Programmatic Buying con offerta garantita per il mercato europeo dell’advertising.

La prima funzionalità della proposta di programmatic buying di CCI consiste nella compravendita del suo patrimonio su base automatizzata garantita – questo offre ai media buyer la possibilità di prenotare un determinato volume di impianti a un prezzo stabilito. I clienti possono avere accesso e acquistare pacchetti, creati in funzione dell’audience, di tutto il circuito out-of-home digitale (DOOH) di Clear Channel, in questo caso della BU belga, attraverso canali programmatic, fra cui figurano le principali DSP (Demand Side Platforms), Adform e una piattaforma di proprietà di Clear Channel. Il sistema è alimentato da una serie di dati esistenti sulle audience in ambito out-of-home, sia di proprietà di Clear Channel sia di terzi.

Il prossimo mercato in cui Clear Channel offrirà queste funzionalità d’acquisto automatizzate sarà il Regno Unito. Nella prima fase, i buyer avranno accesso a Storm, il patrimonio digitale out-of-home premium di Clear Channel UK, a partire da marzo. Questo step sarà seguito dall’integrazione di un portfolio digitale retail nei centri commerciali e nei supermercati e dal circuito Adshel Live, il maggior network di advertising digitale out-of-home stradale del Regno Unito.

Da quando è partita la piattaforma belga, esattamente il 9 gennaio, i media buyer hanno acquistato campagne out-of-home digitali in modo programmatic per importanti advertiser quali, : Beobank (Blue 449), Deliveroo (Kinetic) e Mercedes-Benz (ZenithOptimedia). Altri media buyer stanno usando questa piattaforma: Space, Posterscope, Outsight e Outdoor Service.

A seguito del successo ottenuto in Belgio, lo strumento programmatic di CCI continuerà a svilupparsi mediante l’integrazione di funzionalità aggiuntive, man mano che verrà implementato a livello internazionale. Il programmatic comprenderà tutti i prodotti di CCI, ivi inclusi i pannelli tradizionali e gli schermi digitali, ma si concentrerà inizialmente sul patrimonio digitale out-of-home, per la sua peculiarità di saper adattare e declinare campagne in tempo reale. Ulteriori connessioni alle DSP mediante protocollo Open Direct (il protocollo sviluppato appositamente da IAB per la compravendita automatizzata garantita) stanno, inoltre, sviluppando il supporto programmatic guaranteed per consentire l’utilizzo del protocollo OpenRTB (standard del settore per la comunicazione fra buyer di advertising e venditori di inventory dei publisher). Questo offrirà ai buyer una flessibilità d’acquisto a 360 gradi, consentendo loro di collegarsi attraverso il canale programmatic che preferiscono. Analogamente, saranno aggiunti ulteriori dati per arricchire la pianificazione e ottimizzare la campagna, il che consentirà una misurazione trasparente prima, durante e dopo la campagna che porterà ad una maggiore targetizzazione.

In considerazione del ritmo incessante con cui questo programmatic è stato adottato dagli altri media, in particolare dall’online dove nel Regno Unito, il 70% è stato acquistato in modo programmatic nel 2016, Clear Channel International sarà pronta nel 2017 a vendere il 100% della sua offerta attraverso i suoi prodotti di punta e nei propri mercati.

William Eccleshare, Presidente e CEO di Clear Channel International, afferma:  “Il programmatic buying ha rivoluzionato il processo di acquisto in molti settori chiave dei media e riteniamo che farà lo stesso nell’out-of-home. Siamo aperti a qualsiasi iniziativa che possa agevolare l’acquisto del nostro fantastico prodotto. Stiamo facilitando la pianificazione, l’acquisto, l’ottimizzazione e la misurazione del nostro mezzo mediante tecnologie di acquisto conosciute, offrendo soluzioni basate sulle audience e supportate da dati in tempo reale. Offriamo, dunque, ai nostri clienti, siano essi nuovi o già attivi, la misurabilità, la creatività e la flessibilità di cui hanno bisogno. La soluzione Programmatic di Clear Channel International consente ai brand di trasmettere il messaggio più idoneo all’audience più appropriata nel momento più opportuno. Effettivamente li connette ancora di più alla propria audience, consentendo loro, nel contempo, di ottenere una copertura e una visibilità che l’Outdoor è in grado di fornire meglio di qualsiasi altro mezzo. Il lancio della nostra soluzione di programmatic buying rappresenta un punto di svolta non solo per Clear Channel International, ma anche per l’evoluzione della stessa Out-of-Home, che ha completato la sua trasformazione, diventando un mezzo digitale del 21° secolo”.

A commento della strategia e sugli attuali piani di sviluppo per il programmatic, Stefan Lameire, Chief Customer e Revenue Officer di Clear Channel International, aggiunge: “L’annuncio di oggi è solo l’inizio del viaggio di Clear Channel International nel programmatic. La nostra visione è quella di avere una piattaforma programmatic tecnica che possa essere configurata e adattata ad ogni mercato, per rispondere alle specifiche esigenze locali di acquisto dei nostri clienti. Una volta introdotta l’attività di compravendita automatizzata in tutto il nostro business, valuteremo dove e quando immettere i nostri prodotti nei “bidder marketplace” e consentiremo ai media buyer d’integrare i loro dati sull’audience per arricchire ulteriormente il processo di targetizzazione. Saranno, quindi, i nostri clienti e non la tecnologia, a segnare il passo e a fornire i presupposti per ulteriori sviluppi del programmatic”.

articoli correlati

MEDIA

Tutta la potenza del Digital Out of Home: l’esperienza di Clear Channel

- # # # # #

Screen dalla campagna svedese Apotek e Clear Channel

L’ambiente esterno, in particolare quello urbano, rappresenta, per eccellenza, il luogo deputato a ospitare la comunicazione “Live”, intesa come dialogo interattivo con il consumer. Un esempio che sta suscitando un grande interesse mediatico è stato offerto in questi giorni dalla multinazionale americana Clear Channel che ha lanciato in Svezia, per promuovere i diritti dei non fumatori, una geniale e originale campagna advertising antifumo, studiata ad hoc per il Digital Out Of Home e creata dall’agenzia creativa Åkestam Holst. A commissionarla è stata una nota casa farmaceutica svedese, l’Apotek Hjärtat.

A prima vista, l’impianto digitale pubblicitario appare come tanti altri, ma appena qualcuno si avvicina con una sigaretta accesa, accade qualcosa di inaspettato; l’immagine comincia a prendere vita e l’uomo nel video inizia a tossire rumorosamente vicino al fumatore che incredulo non comprende cosa stia accadendo. Pochi istanti dopo, il protagonista del video lancia lo spot con il seguente pay-off: “la nostra missione è quella di aiutarvi a vivere di più e meglio”. Il trucco c’è, ma non si vede. Accanto allo schermo digitale sono stati collocati dei speciali sensori in grado di cogliere l’odore delle sigarette e di far partire il video del ragazzo che tossisce.

Questo è un ulteriore caso di come la spettacolarizzazione della realtà virtuale sia diventata tangibile grazie anche al Digital Out Of Home, riconosciuto come la nuova frontiera della Comunicazione dove i brand comunicano con la gente attraverso delle innocue e intelligenti “trappole” interattive che hanno il potere di innalzare in modo considerevole il livello di engagement del consumer.

Anche la Business Unit italiana del Gruppo Clear Channel è avvezza a simili esperienze.
Di recente Clear Channel Italia ha realizzato, in collaborazione con Sky, un’operazione di Live Streaming che ha avuto come principale protagonista Mara Maionchi la quale, poco prima della puntata di XFactor, è apparsa sullo schermo (LCD 70”) dell’impianto digitale (digitotem) di Clear Channel in Corso Vittorio Emanuele II ed ha interagito con i passanti in quanto il digitotem era stato dotato di casse audio, webcam e microfono temporaneo. Va anche ricordata l’operazione, avvenuta lo giugno scorso, di Moncler Gamme Bleu che ha mandato live, per la prima volta, lo show della collezione Primavera-Estate 2017 su una ventina di digitotem di Clear Channel Italia, posizionati nel cuore di Milano. Ma, in assoluto, il primo live streaming di Clear Channel Italia è stata la trasmissione in diretta audio/video dell’evento di apertura della XXI Mostra Internazionale della Triennale di Milano sui centralissimi 15 schermi LCD 72”. La view experience è stata amplificata anche dall’opzione di client engagement (via QR Code), che ha consentito agli utenti di accedere ai contenuti interattivi anche su smartphone e tablet.

Paolo Dosi, Amministratore Delegato di Clear Channel Italia così commenta: “Sono tutti esempi di come il nostro mezzo si stia profondamente trasformando. Oramai è evidente che l’Out-Of-Home sta assumendo una valenza sempre più dinamica nel mondo della comunicazione grazie alle nuove tecnologie digitali che impattano fortemente sulla costruzione di innovative campagne pubblicitarie spingendo a creare per gli advertiser soluzioni di comunicazione sempre più tailor-made e fortemente orientate all’engagement, una parola quest’ultima che sentiamo ripetere spesso ma che nell’Out-Of-Home ha una connotazione più evidente rispetto a qualsiasi altro mezzo. I progetti digitali, che contemplano il “live streaming”, sono a tutti gli effetti delle nuove forme di comunicazione, molto impattanti ed efficaci in termini di visibilità, capaci di portare il consumatore sempre più a contatto ravvicinato con il Brand dandogli la possibilità di vivere azioni uniche, molto più gratificanti e, soprattutto, cucite ad hoc alle proprie esigenze. Ma affinché il processo di valorizzazione del “Live” possa davvero aver luogo è necessario che il Digitale cresca ancora nell’ambito dell’OOH o, meglio, trovi un suo vero e proprio consolidamento. Naturalmente progetti ambiziosi come questi hanno bisogno di una squadra forte e coesa per essere realizzati, pertanto ci tengo a dire che il successo ottenuto in questo ambito è stato conseguito grazie a una forte e sinergica collaborazione tra il nostro Digital team e i nostri Partner tecnologici, Imecon e Fabbrica Digitale”.

articoli correlati

MEDIA

Linate, l’aeroporto di veste di nuovo con i nuovi LedWall targati IGPDeacux

- # # # # #

Le nuove installazioni IGPDeacux all'aeroporto di Linate

Sono terminate ieri le prime installazioni all’esterno dell’aeroporto di Linate targate IGPDecaux. Si tratta di 6 LedWall a sviluppo verticale, di grande dimensione (8mq) e di elevata risoluzione. I LedWall saranno posizionati in modo strategico così da garantire un’elevata visibilità alla comunicazione, garantendo la copertura del 100% sia dei flussi in ingresso che in uscita dall’aeroporto. Tre saranno lungo la via di accesso all’aerostazione ed altri tre lungo la via di uscita. L’offerta pubblicitaria pensata da IGPDecaux prevede fino a 4 clienti in contemporanea con loop di esposizione che varia dai 5 ad un massimo di 10 secondi.
Il progetto si inserisce in un piano di riorganizzazione degli spazi pubblicitari interni ed esterni degli aeroporti gestiti da S.E.A. s.p.a. che IGPDecaux sta implementando con l’obiettivo di creare un ambiente di alta qualità ed impatto che permettano di migliorare l’esperienza del viaggiatore con soluzioni particolarmente innovative dal punto di vista tecnologico.
L’Aeroporto di Linate con i suoi oltre 9 milioni e mezzo di passeggeri registrati nel 2015 (+ 7,3 % rispetto al 2014), composti prevalentemente da utenti frequent flyer, con titolo di studio medio alto, che si muovono principalmente per motivi di business o di studio su rotte di particolare attrattività nazionali e internazionali, è particolarmente strategico per il mondo dell’advertising.

articoli correlati

MEDIA

Zerbinati comunica per la prima volta con affissioni nelle principali città italiane

- # # # # #

Zerbinati comunica per la prima volta con affissioni nelle principali città italiane

Sarà on air da lunedì 31 ottobre la prima importante campagna affissione Zerbinati, azienda italiana nella produzione di verdure fresche pronte al consumo e di piatti pronti freschi, che campeggerà in posizioni strategiche nelle principali province e città italiane, individuate secondo la pianificazione della distribuzione dei prodotti dell’Azienda.
L’obiettivo della campagna attraverso il claim “Dal 1970, le buone idee nascono in casa.” è quello di comunicare la storicità del marchio ed i suoi valori, accrescendone così la brand awareness: Zerbinati dal 1970 è sinonimo di azienda 100% italiana, che ha mantenuto inalterate le proprie radici distinguendosi dalla concorrenza e puntando su aspetti che la rendono unica quali la tradizione, la continua ricerca della qualità, l’attenzione alle nuove tendenze alimentari e la continua innovazione.
È quindi l’intera gamma di prodotti Zerbinati, abbracciando così tutte le referenze dalle zuppe 2 porzioni alle monoporzioni sino ad arrivare alle referenze BIO, ai Burger’Z e alle insalate di IV gamma, ad essere protagonista della campagna corporate che identifica a pieno l’azienda e che sarà protagonista di questo autunno.
Prosegue così la strategia di comunicazione Zerbinati, che punta ad uscire dagli scaffali e ad entrare nelle case degli italiani grazie a prodotti pratici, freschi, sicuri e gustosi. Una sicurezza e una qualità garantite dalla massima attenzione alla trasparenza che consente di portare ogni giorno sulla tavola dei consumatori ricette sfiziose sempre in grado di esaltare la bontà di ogni prodotto.
“Per l’Azienda questo è un investimento di risorse importante a conclusione di un anno che racchiuso in tre parole per la Zerbinati ha significato innovazione, nuovi segmenti e nuovi mercati, proseguiremo in questa direzione, la comunicazione diventa quindi leva strategica e questa che sta iniziando rappresenta la prima campagna che suggella l’inizio di una serie. Manterremo sempre saldi i nostri valori di tradizione e innovazione, con un occhio sempre attento ai nuovi trend di consumo e alla bontà dalle materie prime al prodotto finito.” ha dichiarato Simone Zerbinati – Direttore Generale della Zerbinati.

articoli correlati

MEDIA

Adform e Grandi Stazioni Retail: al via le prime campagne di programmatic OOH in Italia

- # # # #

Adform programmatic ooh

Adform, la piattaforma ad-tech full stack indipendente, annuncia il successo del lancio delle prime campagne di programmatic Out of Home in Italia.

Le campagne, sviluppate per due riconosciuti brand del settore farmaceutico e per una importante azienda telco, sono frutto della proficua collaborazione tra Grandi Stazioni Retail, che gestisce il principale network italiano di video Out of Home nelle 14 maggiori stazioni ferroviarie italiane, e Adform.

La tecnologia programmatica ha permesso alle aziende coinvolte di selezionare quali prodotti mostrare in funzione dell’ora del giorno, della stagionalità, e anche in base a eventi internazionali. Per ottenere la massima efficienza, l’intera operazione è stata eseguita utilizzando la piattaforma ad-tech full stack di Adform. Adform ha integrato infatti la sua supply-side platform (SSP) nei sistemi di inventory di Grandi Stazioni Retail, consentendo agli acquirenti di selezionare le posizioni Out-of-Home su cui desideravano investire sulla base di ciascuna impression. Contestualmente, anche le centrali media hanno potuto acquistare le impression tramite la demand-side platform (DSP) di Adform. Gli annunci, inoltre, sono stati creati in real time con gli strumenti dinamici di ottimizzazione della creatività di Adform.

“Il Programmatic rappresenta il futuro dell’advertising out of home: stiamo proponendo all’interno delle Grandi Stazioni Retail un nuovo e dirompente modello di vendita”, dichiara Marco Orlandi, Responsabile Prodotto ed Innovazione di Grandi Stazioni Retail. “Grazie agli importanti interventi effettuati su piattaforme Smart e tools di raccolta dati, i nostri schermi sono da oggi in grado di acquisire campagne e contenuti in tempo reale dalla DSP di Adform. L’integrazione permette ai buyers il mix dinamico tra la presenza web e quella out-of-home, utilizzando le medesime metriche di valutazione. Grazie a questa integrazione, i clienti possono accedere in tempo reale ai report di esecuzione delle loro campagne digitali, con i dettagli relativi ai viewers e alla composizione demografica dell’audience. L’approccio si estende anche al network GoTv, e permette l’accesso programmatico ad un vero e proprio canale televisivo”.

I canali Digitali di Grandi Stazioni Retail raggiungono quotidianamente una platea di oltre 1,5 Milioni di impression/giorno nelle 7 stazioni di Milano Centrale, Torino Porta Nuova, Venezia Santa Lucia, Verona Porta Nuova Roma Termini, Roma Tiburtina e Napoli Centrale dove il servizio è già attivo.

“Siamo molto orgogliosi di questo progetto che ci permette di essere i primi ad entrare nel mercato del programmatic out-of-door in Italia. L’advertising digitale sta marciando a grande velocità verso il programmatic omni-channel che da questo momento include definitivamente anche l’OOH. Grazie a player come Grandi Stazioni Retail che investono intensamente in nuove tecnologie e in innovazione, Adform ha avuto modo di poter contribuire attivamente alla realizzazione di alcune delle più interessanti campagne per importanti brand grazie all’integrazione della propria SSP e DSP per una gestione di contenuti real time”, afferma Alfonso Mariniello, Country Manager di Adform in Italia.

articoli correlati

MEDIA

Twitter “veste” la fermata di Assago Nord della metropolitana milanese; collabora IGPDecaux

- # # # # #

Twitter veste la fermata della metropolitana milanese Assago Nord

Twitter Italia, in collaborazione con IGPDecaux, lancerà dal primo giugno un’innovativa campagna di comunicazione indirizzata agli esperti del settore Media e Pubblicità, per illustrare le potenzialità di Twitter come piattaforma pubblicitaria ideale per le campagne di marketing in tempo reale.

Lo farà in una modalità davvero immersiva: una “Station Domination” speciale, che prevede la brandizzazione totale ed esclusiva della stazione della metropolitana di Assago Nord (mezzanino, impianti ai binari, decorazione ad hoc e LCD) alla quale si aggiunge, per la prima volta in assoluto per 30 giorni, l’offerta del Wi-Fi gratuito a tutti gli utenti della fermata. Il sistema di Wi-Fi, brandizzato Twitter, avrà una landing page personalizzata, con log-in tramite le credenziali del proprio account Twitter.

L’idea nasce anche dalla volontà di offrire, ai viaggiatori, un servizio in grado di rendere più gradevole l’attesa del proprio treno, offrendo loro anche la possibilità di condividere, in diretta su Twitter, le proprie passioni come, musica, sport e programmi televisivi.

La campagna, on air dall’1 al 30 giugno e realizzata dall’agenzia creativa Moskito Design, si connota come un progetto all’avanguardia, che vede nella stazione di Assago Nord una scelta tutt’altro che casuale. La fermata serve, infatti, un’area particolarmente ricca di uffici, dove si trovano le sedi di importanti aziende e delle più grandi agenzia media italiane, il che ne fa il luogo ideale per entrare in contatto con il target dell’iniziativa.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Trovaprezzi.it lancia in 12 stazioni della metropolitana di Milano la nuova campagna

- # # # # #

Trovaprezzi.it lancia la sua campagna in 12 stazioni della metropolitana di Milano

Trovaprezzi viaggia in metropolitana a Milano da martedì 17 maggio, a partire dalla settimana dell’importante appuntamento dell’ecommerce Netcomm Forum. Le affissioni sono state pianificate in dodici stazioni della metropolitana fino al 3 luglio. Il focus è il confronto dei prezzi in fase d’acquisto: l’unica mossa che permette di non avere rimpianti e di scoprire troppo tardi occasioni migliori. Le tre creatività sono realizzate internamente con uno stile essenziale e leggero. In mostra i punti di forza del gruppo, tra cui le tredici milioni di offerte provenienti da tremila negozi online selezionati suddivisi in cinquecento categorie. Il servizio multipiattaforma offre la possibilità di controllare ovunque ci si trovi e in qualsiasi istante il prezzo migliore per i propri acquisti online. Uno dei soggetti della campagna è dedicato all’app TrovaPrezzi con il visual di una ragazza con uno smartphone e l’un invito a scaricare l’app.

“Abbiamo voluto intensificare l’attività di adv in occasione dei quattordici anni di attività. Per celebrare questo traguardo abbiamo scelto una campagna coerente con la semplicità minimalista e molto efficace del sito e dell’app per gli utenti” dice Fabien Riccardi, cofounder di 7Pixel. “La nostra campagna parte alla vigilia dell’ all’eCommerce Forum, dove saremo presenti con i nostri portali. Lo scopo è rimarcare la nostra presenza sul mercato come leader della comparazione prezzi e mostrare a chi ancora non usa il comparatore che è possibile fare shopping in modo attento e consapevole affidandosi a strumenti gratuiti e facili da utilizzare”.

articoli correlati