BRAND STRATEGY

Opera la Pera torna in comunicazione e punta sulla qualità. Firma Serviceplan Italia

- # # # #

Serviceplan - Opera la Pera

Opera, il consorzio di frutticoltori italiani specializzato nella coltivazione delle pere, torna in comunicazione con una nuova campagna realizzata da Serviceplan Italia. Dopo il successo della precedente comunicazione, continua l’esplorazione di tutte le “buonissimissime ragioni” per scegliere una pera Opera.

A raccontarlo oggi sono degli artisti del food: Michel Roulier e Philippe Lhomme di Foodfilm. Due registi dal talento eccezionale, specializzati nel food, che si distinguono per un trattamento unico delle immagini, un montaggio dal ritmo incalzante e tanti effetti visivi tutti realizzati “live” con pochissimo uso di post produzione.

Corteggiati da molti brand, hanno scelto la pera Opera per fare il loro debutto in Italia insieme a Serviceplan e la casa di produzione Mercurio.

Nel film la pera Opera è protagonista assoluta, sempre al centro di ogni immagine. Una serie di bellissimi ritratti costruiti con maestria, che raccontano in modo assolutamente innovativo la varietà, la versatilità in cucina, l’italianità, la bontà delle pere Opera e le ultime grandi novità: le pere preferite dai piccoli. Si chiamano Minis, le prime pere a misura di merenda. Un’esclusiva di Opera. Perché Opera non è una pera qualsiasi, è “la” Pera… l’unica garantita da un consorzio di esperti frutticoltori.

La campagna parte con un 30” seguito da tanti formati minori (15,10,7), ognuno particolarmente dedicato ad una caratteristica delle pere Opera ed è on air dal 28 Ottobre su tutte le reti generaliste.

Oliver Palmer, Direttore Creativo Esecutivo, commenta “5 giorni di shooting che hanno portato a un grande risultato: le pere appaiono veramente versatili e juicy. È bello vedere come da un frutto così conosciuto si possano fare tanti bei progetti diversi”.

Credits

Agenzia: Serviceplan Italia
Cliente: Opera S.c.a
Direttore Creativo Esecutivo: Oliver Palmer
Direzione creativa: Giuliana Guizzi, Salvatore Giuliana
Art Director: Rea Jabara
Copywriter: Massimo Mazzucca
Cdp: Mercurio Cinematografica
Regia: FoodFilm
Account Director: Paola Borroni

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Websolute firma il nuovo sito del “Rossini Opera Festival” per le celebrazioni rossiniane

- # # # #

Un progetto digitale all’avanguardia per un’istituzione storica, che da quasi 40 anni rende omaggio al genio senza tempo di Gioachino Rossini: il nuovo sito del Rossini Opera Festival -che porta la firma di Websolute, digital company con 10 sedi fra l’Italia e l’estero e oltre 150 dipendenti – è stato presentato questa mattina, venerdì 3 agosto, a Pesaro dall’omonima Fondazione che dal 1980 organizza e promuove il ROF.

Nato da un profondo restyling del preesistente rossinioperafestival.it, il nuovo sito ne ha riplasmato non solo il concept grafico ma anche l’architettura, arricchendolo con alcune importanti novità. Prima fra tutte, l’enfasi sull’impatto visivo: le immagini sono le indiscusse protagoniste della home page, dove danno il benvenuto all’utente. In secondo luogo la struttura, estremamente intuitiva e ricca di link interni, che facilitano la navigazione fra i tantissimi contenuti. Non per ultimo, il nuovo collegamento con la piattaforma di ticketing, dove è possibile acquistare online i biglietti per gli spettacoli.

La ricchezza dei contenuti è uno dei pregi del sito, che da sempre custodisce l’eredità artistica e scientifica della Fondazione Rossini Opera Festival.
“Riorganizzare questo patrimonio nella struttura del nuovo sito è stata forse la fase più delicata” spiega Claudio Tonti, Direttore Creativo & Head of Digital Strategy di Websolute. “Abbiamo trasferito e ristrutturato un database contenente le stagioni concertistiche degli ultimi 40 anni. Così ora è possibile navigare attraverso i decenni, scegliendo l’edizione del ROF che si desidera scorrendole tutte su una timeline anno per anno. Ma la sfida più interessante è stata quella di tradurre l’universo del festival e della sua Fondazione negli attuali codici comunicativi del digitale, potenziandone il messaggio e rendendolo fruibile a un pubblico eterogeneo di utenti: italiani, stranieri, appassionati o neofiti, quasi senza limite d’età. Un’operazione culturale, se così si può dire”.

“Nell’accogliere le esigenze della Fondazione, con cui c’è sempre stato uno scambio costante e proficuo, le abbiamo interpretate alla luce di un approccio user-oriented” aggiunge Valentina Roberti, Project Leader che ha coordinato il team di Websolute al lavoro sul progetto. “Non solo: rispetto al passato, ora il nuovo sito permette di avere uno strumento molto più dinamico, vivo, anche nei contenuti d’archivio che di volta in volta possono essere collegati alle notizie e ai contenuti in evidenza”.

Oltre all’aspetto istituzionale e alle funzioni di servizio, il nuovo sito del ROF dialoga con Rossini150.it, a cui rimanda uno dei link esterni. Il sito ufficiale per le celebrazioni rossiniane (nei 150 anni dalla scomparsa) era stato sviluppato ancora una volta da Websolute lo scorso febbraio, e già a maggio riceveva due premi: l’IKA (Interactive Key Award) e l’IDA (International Design Awards).

Nei confronti del Rossini Opera Festival, Rossini150 approfondisce il racconto “in chiave pop” della vita e delle opere dell’autore, offrendo una panoramica su tutti i concerti, gli eventi e le iniziative culturali a lui dedicati in Italia e all’estero nel corso di questi mesi e negli anni a venire.

articoli correlati

AZIENDE

Teatro alla Scala: secondo anno con l’agenzia LoRo per la nuova stagione

- # # #

teatro alla scala

Per il secondo anno, il Teatro alla Scala ha affidato l’incarico di realizzare la campagna dedicata alla nuova stagione di opera, concerti e balletti all’agenzia LoRo di Lorenzo Zordan e Roberto Scotti.

Si tratta di una multisoggetto destinata all’affissione, alla stampa e alla filotranviaria, con una declinazione anche su web. Anche quest’anno con la campagna, il Teatro si rivolge a diversi tipi di pubblico: gli appassionati, per i quali apre la campagna abbonamenti; i giovani, per i quali prevede vantaggi riservati agli Under30; i bambini, ai quali sono dedicati i “Grandi Spettacoli per Piccoli”. Infine, con l’iniziativa ScalAperta, il Teatro offre a tutti la possibilità di acquistare, in alcune date, i biglietti a metà prezzo.

La campagna reinterpreta graficamente il classico fregio che da sempre contorna i cartelloni del Teatro, utilizzandolo per la prima volta in pubblicità. Il fregio diventa una sorta di cornice simbolica che racchiude immagini colte sul palco, assaggi di ciò che si può vedere e ascoltare alla Scala. La campagna è stata realizzata con l’art direction di Roberto Scotti e Andrea Chirizzi, copywriter Lorenzo Zordan; direttore cliente Sonia Rocchi. L’incarico all’agenzia prevede anche la realizzazione di diversi materiali below the line, in particolare per il target bambini, come guide all’ascolto e programmi di sala.

articoli correlati

AGENZIE

Serviceplan si aggiudica il pitch indetto da Opera

- # # #

Serviceplan

Dopo un confronto durato quasi due mesi, Serviceplan si aggiudica il pitch indetto da Opera, il Consorzio di frutticoltori italiani specializzati nella coltivazione di pere, che associa 18 fra le più importanti aziende protagoniste della filiera della pera italiana e più di 1.000 esperti frutticoltori che coltivano i loro pereti nel cuore fertile della pianura del Po.

Il programma pluriennale di comunicazione che Opera sta per intraprendere si propone di far conoscere alle famiglie italiane la grande esperienza e competenza dei frutticoltori del Consorzio Opera e di raccontare le mille qualità della pera, un frutto che, nonostante sia da sempre sulla nostra tavola, è ancora tutto da scoprire. La campagna sarà on air a partire dall’autunno e lo spot tv sarà affiancato da radio, stampa, affissioni, attività sul web e sul punto vendita.

Goodmind, la struttura guidata da Ilaria Scardovi e da Rossana Zappa che si occupa di Brand Design e Packaging e che è parte del Gruppo Serviceplan, ha realizzato il logo e le confezioni già visibili nei punti vendita e riconoscibili per il loro innovativo color fucsia.

Giovanni Ghelardi, AD del gruppo di comunicazione tedesco in Italia, sottolinea il fatto che ancora una volta ha pagato la capacità del Gruppo Serviceplan di rispondere con un alto livello di specializzazione per ognuno dei compiti chiesti dal cliente (in questo caso creatività, digitale, brand design e packaging) avendo contemporaneamente la capacità di incrociare la varie discipline all’interno della Casa della Comunicazione realizzando un piano veramente integrato.

L’arrivo di Oliver Palmer come Executive Crative Director lo scorso febbraio ha sicuramente dato una spinta importante alla capacità del gruppo di fare innovazione.

Credits
Cliente: OPERA Sca
Agenzia: Serviceplan
Direttore Creativo Esecutivo: Oliver Palmer
Direttori Creativi: Giuliana Guizzi, Salvatore Giuliana
Senior Copy: Silvano Cattaneo
Planning Director: Mauro Ussardi
Account Director: Paola Borroni

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Da domenica on air la campagna Publicis per la mini bottiglia di Heineken

- # # # # # #

Da dopodomani, domenica 31 maggio, sarà on air la nuova campagna Heineken a firma Publicis Italia, dedicata alla “prima birra” in bottiglia da 15 cl, un formato unico e innovativo nato per soddisfare e stimolare nuove occasioni di consumo, resi improvvisamente possibili dalle piccole dimensioni della bottiglia. È questa l’idea creativa da cui Publicis Italia è partita per sviluppare due film, che raccontano due situazioni inaspettatamente perfette per una Heineken: l’assolo più emozionante di un’opera lirica o l’uscita dell’abito più atteso di una sfilata.

I protagonisti delle due storie, invece di assistere allo spettacolo in modo convenzionale, possono goderselo sorseggiando una Heineken di dimensioni ridotte, che estraggono a sorpresa da un piccolo porta-binocolo e da una microscopica borsetta. L’invito finale, “Have your mini moment”, è sia la line della campagna, che la call to action a scoprire e approfittare di tutti quei piccoli momenti che il nuovo mini formato di Heineken può far diventare grandi.

Sotto la Direzione Creativa Esecutiva di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini, hanno lavorato i Direttori Creativi Associati Bruno Vohwinkel e Aureliano Fontana insieme Francesca Bonomi, Copywriter e Marco Viganò, Creative Supervisor e Art Director.

I film sono stati girati a Barcellona dalla casa di produzione Think Cattleya con la regia di Harald Zwart.

articoli correlati

AZIENDE

I leader della tecnologia lanciano una partnership per rendere internet accessibile a tutti

- # # # # # # # # # # #

Mark Zuckerberg, Fondatore e CEO di Facebook, ha annunciato il lancio di internet.org, una partnership globale il cui obiettivo è quello di rendere disponibile l’accesso a internet per i cinque miliardi di persone che attualmente non ne possono usufruire. “Facebook ha dato alle persone in tutto il mondo la possibilità di connettersi tra loro”, ha affermato Zuckerberg. “Nei paesi in via di sviluppo ci sono barriere enormi che impediscono di connettersi ed entrare a far parte “dell’economia della conoscenza”. Internet.org è una partnership globale che lavorerà per vincere queste sfide, tra cui rendere disponibile l’accesso a internet a coloro che attualmente non possono permetterselo”.

Oggi solo 2,7 miliardi di persone – poco più di un terzo della popolazione mondiale – hanno accesso a internet. L’accesso a internet cresce di poco meno del 9% all’anno, una crescita piuttosto lenta considerando che siamo solo alla fase iniziale del processo di sviluppo. L’obiettivo di Internet.org è quello di rendere disponibile l’accesso a internet per i due terzi del mondo che non sono ancora collegati alla rete, e di offrire le stesse opportunità di cui già dispone un terzo della popolazione mondiale.

I membri fondatori di internet.org – Facebook, Ericsson, MediaTek, Nokia, Opera, Qualcomm e Samsung – svilupperanno progetti congiunti, condivideranno le loro conoscenze e mobiliteranno i rispettivi settori e i governi per portare il mondo online. Queste aziende hanno una lunga storia di collaborazione a stretto contatto con gli operatori di telefonia mobile, i quali giocheranno un ruolo fondamentale all’interno dell’iniziativa. Nel tempo saranno coinvolte anche associazioni ONG, accademici ed esperti. Il progetto Internet.org è stato ispirato dal successo di Open Compute Project, un’iniziativa di ampio respiro che è riuscita ad abbassare i costi del cloud computing attraverso la progettazione di hardware più efficienti e innovativi.

Per raggiungere l’obiettivo di connettere alla rete i due terzi del mondo che non sono ancora online, internet.org si concentrerà su tre sfide chiave nei paesi in via di sviluppo:

Rendere internet accessibile a prezzi contenuti: I partner collaboreranno per sviluppare tecnologie che rendano la connettività mobile più conveniente per tutti, e per ridurre il costo del trasferimento dati. Alcuni dei possibili progetti prevedono lo sviluppo di smartphone di qualità superiore a basso costo, oltre a partnership per distribuire in modo più ampio l’accesso a internet nelle comunità svantaggiate. Gli operatori mobili avranno un ruolo centrale in questo percorso, guidando iniziative che andranno a beneficio dell’intero ecosistema.

Utilizzare i dati in modo più efficiente: i partner investiranno in strumenti che ridurranno drasticamente la quantità di dati necessari per la maggior parte delle app e degli utilizzi di internet. Alcuni progetti prevedono lo sviluppo di strumenti di compressione dei dati, il potenziamento della rete per una migliore gestione dei dati, la costruzione di efficienti sistemi di memorizzazione dei dati e la creazione di strutture per le app in grado di ridurre il traffico dati.

Aiutare le imprese a guidare l’accesso a internet: i partner favoriranno lo sviluppo di nuovi modelli di business sostenibili e servizi che rendono più facile per le persone l’accesso a internet. Questo includerà la sperimentazione di nuovi modelli in grado di allineare gli incentivi per gli operatori mobili, i produttori di dispositivi, gli sviluppatori e le altre aziende per fornire una connessione più conveniente possibile rispetto al passato. Gli sforzi si concentreranno anche sui servizi di localizzazione, lavorando con fornitori di sistemi operativi e altri partner per abilitare un maggior numero di lingue su dispositivi mobili.

Riducendo i costi e la quantità di dati necessari per la maggior parte delle applicazioni e consentendo la realizzazione di nuovi modelli di business, Internet.org vuole dare ad altri cinque miliardi di persone la possibilità di connettersi online. Facebook, Ericsson, MediaTek, Nokia, Opera, Qualcomm, Samsung e altri partner inizieranno a lavorare sulla base delle partnership esistenti, esplorando al contempo nuovi modelli di collaborazione per superare queste sfide.

“Per più di 100 anni Ericsson ha permesso lo scambio di comunicazioni tra le persone e oggi sono più di sei miliardi quelle che hanno accesso alle comunicazioni mobili”, ha dichiarato Hans Vestberg, Presidente e CEO di Ericsson. “Il nostro impegno è indirizzato a costruire la Networked Society, dove tutto e tutti saranno collegati in tempo reale, creando l’opportunità di trasformare la società in cui viviamo. Siamo convinti che la connettività a prezzi accessibili e l’accesso a internet possa migliorare la vita delle persone e possa contribuire a costruire un pianeta più sostenibile. Siamo perciò entusiasti di partecipare all’iniziativa internet.org”.

“In qualità di leader mondiale nello sviluppo di soluzioni mobili per i mercati emergenti che hanno alimentato più di 300 milioni di smart devices in due anni, MediaTek dà pieno supporto all’iniziativa internet.org.”, ha detto MK Tsai, Presidente di MediaTek. “La Rete globale e l’accesso ai social media rappresentano il più grande cambiamento dall’epoca della rivoluzione industriale e noi vogliamo estenderlo a tutti”.

“Nokia è profondamente coinvolta quando si parla di connettere le persone tra loro e il mondo intorno a loro”, ha dichiarato il Presidente e CEO di Nokia Stephen Elop. “Nel corso degli anni, Nokia ha collegato oltre un miliardo di persone. Il nostro settore è a un punto di svolta emozionante dove la connettività Internet sta diventando sempre più accessibile ed efficiente per i consumatori, pur offrendo loro grandi esperienze. L’accesso a internet a livello globale sarà la prossima grande rivoluzione industriale”.

“Oggi, più di 300 milioni di persone utilizzano Opera ogni mese per accedere a Internet. Nel prossimo futuro abbiamo la possibilità di offrire i nostri servizi ad altri cinque miliardi di persone, connettendo i dispositivi mobili nei paesi in via di sviluppo. È nel DNA di Opera far risparmiare alla gente tempo, denaro e dati e attraverso internet.org pensiamo di poter contribuire a perseguire questi obiettivi”, dichiara Lars Boilesen, CEO di Opera Software.

“La telefonia mobile ha contribuito a trasformare la vita di molte persone nei paesi emergenti, dove spesso un computer è la prima e unica mobile experience che le persone proveranno nella loro vita”, ha affermato Paul Jacobs, Presidente del consiglio di amministrazione e CEO di Qualcomm Incorporated. “Dopo aver venduto più di 11 miliardi di chip, Qualcomm è leader di mercato ed è impegnata a raggiungere l’obiettivo di colmare il digital divide. Siamo felici di partecipare a internet.org e di lavorare con i maggiori player mondiali per portare avanti questa iniziativa.”

“Questa nuova iniziativa ha un grande potenziale nel contribuire ad accelerare il processo di accesso a internet per tutti”, ha dichiarato JK Shin, CEO e Presidente della IT & Mobile Communications Division di Samsung Electronics. “Ci stiamo concentrando sulla realizzazione di dispositivi mobili di alta qualità per garantire ai prossimi cinque miliardi di persone una grande mobile  internet experience.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La “soap opera” di Self va in televisione con Proposte

- # # # # # #

È dalla vuota fastosità delle soap opera degli anni ’80 che nasce il concept creativo della campagna multi-soggetto di Self, firmata dall’agenzia Proposte. Gli spot giocano comicamente sul contrasto tra gli atteggiamenti e le voci, impostate e “laccate” della coppia protagonista, e la realtà del cattivo stato della loro abitazione, che dà improvvisamente origine all’imprevisto – un guasto all’impianto idraulico – a cui i due protagonisti  affettano di dare pochissima importanza. “La tua casa ha bisogno di una mano?”: la voice over sopraggiunge per interrompere ironicamente la scena, in parte già sdrammatizzata dalle espressioni comiche dei protagonisti, rendendo centrale l’offerta di Self grazie alle pratiche e convenienti soluzioni per il fai da te, giardinaggio e decorazione..

Proposte ha curato l’ideazione, la creatività e la realizzazione dello spot tv multi-soggetto che riporta sullo schermo le ambientazioni patinate delle soap d’annata. Gli spot saranno in onda tra fine marzo e inizio aprile sui canali Rai e Mediaset.

Credits
Cliente: Self
Agenzia: Proposte
Direttore Creativo: Giovanni Carretta Pontone
Art Director: Giovanni Carretta Pontone
Copywriter: Gabriele Gambassini
Account: Giusi Loisi
Direttore Clienti: Fernando Pagliaro
Casa di Produzione: Movie Magic

articoli correlati