AZIENDE

AOL e adsquare annunciano la partnership internazionale per i dati mobile

- # # # # #

partnership AOL e adsquare

Il Mobile World Congress ieri è stato teatro dell’annuncio della partnership internazionale tra AOL e adsquare, piattaforma per il trading di dati mobile. Con l’accordo, i dati dei 360 milioni di consumatori mobile di adsquare, si uniranno a quelli della piattaforma ONE by AOL. I dati di adsquare, provenienti da fonti anonimizzate, trovano la loro unicità nella combinazione di informazioni relative agli acquisti, alla posizione e agli ID pubblicitari mobile con i dati di navigazione e con i dati di prima parte. Questo accordo fornirà agli editori una mappatura globale del loro pubblico mobile e permetterà agli investitori di sfruttare nuove opportunità di targeting dell’audience mobile.

Attivo in dodici mercati (Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia, Spagna, Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Austria e Svizzera), l’accordo prevede l’integrazione dell’ampia mole di dati mobile-first di adsquare con la piattaforma ONE by AOL. I dati, tramite ONE by AOL: Publishers, permetteranno agli editori di migliorare la qualità e il valore della loro inventory pubblicitaria fornendo agli investitori audience premium e contestualizzate. Grazie a ONE by AOL: Advertisers invece, le aziende potranno entrare in contatto con queste audience in tempo reale sia tramite i dispositivi mobili, che in modalità cross-screen.

“L’accordo andrà a migliorare anche l’efficacia delle campagne mobile gestite in modalità diretta da parte del team sales di AOL. In Italia, in particolare, questo avrà un impatto sia sulle campagne erogate tramite le property Microsoft (come MSN e Outlook.com), sia su quelle erogate tramite la piattaforma di advertising in-app di AOL”, ha affermato Christina Lundari (nella foto), General Manager AOL Italia.

“Questa partnership fornisce una nuova serie di opportunità agli editori e agli advertiser. Integrando alla nostra offerta i dati di adsquare, miglioriamo ulteriormente la nostra già riconosciuta capacità di mettere a disposizione di investitori e publisher audience di qualità, scalabili e diversificate, permettendo ai primi di raggiungere i propri obiettivi di business e ai secondi di monetizzare i propri contenuti. La nostra filosofia dell’essere aperti (“Open”) ci permette di offrire molteplici set di dati per aiutare gli advertiser a rafforzare i loro brand e gli editori ad aumentare i loro ricavi”, ha sottolineato Alex Timbs, Head of Data & Attribution di AOL International.

“Siamo felici di aver raggiunto un accordo globale che ci permette di rendere il mobile advertising ancora più rilevante. Il mobile è molto più che un canale personale per il targeting dei consumatori: rappresenta anche il mezzo per identificare un utente più costante ed è fonte di un ampio spettro di dati. L’Audience Management Platform di adsquare mette a disposizione un unico punto di accesso a più fonti di dati e, grazie alla possibilità di combinarli tra loro, permette di creare segmenti di audience sempre più precisi”, ha spiegato Tom Laband, CEO & Co-Founder di adsquare

adsquare fornisce l’accesso a dati demografici, agli interessi, all’intenzione di acquisto, e a dati psicografici e comportamentali. In particolare, sfrutta le informazioni di localizzazione e le combina con i dati offline relativi ai POI (Point of Interest), alle caratteristiche del nucleo familiare, agli acquisti, al meteo e alle azioni degli utenti. Utilizza inoltre gli App Bundle ID per raccogliere i metadati degli App Store e dei segmenti contestuali derivanti dalle app. Infine, adsquare fornisce l’accesso, grazie alle sue numerose fonti, a una grande quantità di dati di prima e terza parte con informazioni già segmentate e collegate agli ID pubblicitari mobile.

articoli correlati

MOBILE

La piattaforma programmatica mobile di AOL presenta nuove funzioni self-service

- # # # #

one by aol

AOL annuncia nuove funzionalità self-service per la propria piattaforma programmatica mobile, ONE by AOL: Mobile, lanciata nel 2016, una soluzione completa pensata per gli sviluppatori di applicazioni, che fornisce loro tutti gli strumenti di cui hanno bisogno per monetizzare la propria inventor. Le novità self-service soddisfano le esigenze di monetizzazione degli sviluppatori di applicazioni mobile e degli editori, massimizzando l’inventory pubblicitaria per il canale mobile e garantendo nel contempo trasparenza e controllo completi. Attraverso la piattaforma, gli editori e gli sviluppatori hanno la possibilità di gestire la propria strategia di monetizzazione in linea con l’esperienza utente che vogliono fornire all’interno della loro app.

ONE by AOL: Mobile – parte di ONE by AOL: Publishers – è una soluzione completa, pensata per gli sviluppatori di applicazioni, che fornisce tutti gli strumenti di cui hanno bisogno per monetizzare la propria inventory. Grazie ad un’unica SDK, la nuova piattaforma self-service mette in contatto gli sviluppatori di app con la domanda consentendo loro di monetizzare attraverso tutti i dispositivi e tutti i formati. Grazie alle nuove funzionalità, gli sviluppatori possono facilmente gestire l’ad server, il network, il real-time bidding, una suite di report di immediata comprensione e altri strumenti per avere successo nel mondo della pubblicità mobile: l’integrazione di ONE by AOL: Mobile offre agli sviluppatori un immediato accesso a centinaia di potenziali acquirenti, in pratica il 95 degli investitori presenti nella classifica Top 100 AdAge Brand advertisers.

“Il 2016 è stato un anno di importante crescita per il business mobile di AOL, in particolare in Italia, e siamo felici di iniziare il nuovo anno introducendo novità che sicuramente contribuiranno a dare slancio e vigore a tutto il nostro mercato mobile, commenta Christina Lundari (nella foto), General Manager, AOL Italia. “Inoltre questa soluzione permetterà anche agli sviluppatori Italiani di avere accesso a investitori di qualità e massimizzare il ritorno dalle loro app” .

I benefici della piattaforma self-service ONE by AOL: Mobile
Self-service & registrazione: le funzionalità self-service di ONE by AOL: Mobile consentono immediatamente a editori e sviluppatori di iscriversi, integrare l’SDK e iniziare a guadagnare.

Potenziamento della domanda: ideata per gli sviluppatori alle prime armi, ma anche per quelli con molta più esperienza ONE by AOL: Mobile fornisce l’accesso immediato a centinaia di advertiser premium che investono centinaia di milioni di dollari in pubblicità, il tutto attraverso una semplice integrazione tecnologica.

Trasparenza & controllo: ONE by AOL: Mobile garantisce agli editori trasparenza e completo controllo su domanda e monetizzazione. I publisher possono visualizzare tutti i partner premium che acquistano la loro inventory, con un livello di dettagli che arriva fino al singolo brand. Inoltre, AOL offre una serie di controlli rigorosi per garantire la protezione dei brand così come formati pubblicitari flessibili e adattabili che consentono agli sviluppatori una migliore integrazione all’interno dell’App.

Semplicità: da sempre gli sviluppatori di App usano decine di partner per massimizzare la domanda, con il risultato che integrazione e gestione sottraggono tempo fondamentale allo sviluppo e al miglioramento stesso delle applicazioni. Inoltre, la presenza di diverse piattaforme trasforma la trasparenza in una sfida enorme. La piattaforma programmatica self service mobile di AOL rende la monetizzazione e la gestione più facile che mai, grazie a una soluzione completa e aperta che consente di accedere a centinaia di interlocutori premium.

● Consumer Experience: gli sviluppatori di App vorrebbero lavorare con partner che li aiutino a costruire il loro brand e a rafforzare l’esperienza del consumatore. ONE by AOL: Mobile offre esperienze pubblicitarie che sono interessanti e coinvolgenti per gli utenti: questo favorisce la nascita di un rapporto di fiducia con il brand dell’app e garantisce unicità.

 

articoli correlati

AZIENDE

AOL lancia ONE by AOL: Publishers. Soluzioni su misura per editori

- # # #

In occasione dell’incontro annuale Interactive Bureau Advertising Leadership Meeting, AOL ha annunciato oggi il lancio di ONE by AOL: Publishers: una soluzione che si ripromette di semplificare un ecosistema complesso fornendo soluzioni olistiche e su misura per gli editori, proponendo loro strumenti di engagement, analytics, content distribution e revenue management.

Strettamente connessa con la piattaforma di acquisto di ONE by AOL, inoltre, la piattaforma realizzata per gli editori rende il processo di vendita di pubblicità molto più fluido e snello migliorando i rapporti con brand, agenzie, trading desk e permettendo anche un’integrazione semplice con strumenti di terze parti. Meno piattaforme e meno interlocutori permettono di ottimizzare le risorse e soddisfare ogni esigenza d’acquisto con maggior rapidità, in questo modo si alleggeriscono anche i costi che gli editori si trovano ad affrontare, a favore di un maggior focus su soluzioni e offerta. Secondo l’AOL Publisher Advisory Board survey, infatti, gli editori utilizzano in media quattro diverse supply-side platform per vendere la loro inventory e ricevono meno del 50 per cento dei budget che gli inserzionisti sono disposti ad investire, e questo a causa del numero di intermediari.

Gli editori possono sfruttare inoltre sfruttare i potenti strumenti di AOL per rafforzare la comprensione dei propri asset e il comportamento dei loro acquirenti. L’offerta analizza modelli di pricing, audience e inventory, per consentire agli editori di raggiungere nuovi segmenti di pubblico e sviluppare nuove opportunità.

AOL, infine, semplifica i processi di monetizzazione da mobile, incluse le app dove normalmente il processo è complesso, grazie ad un SDK flessibile in grado di accedere ad uno dei più grandi inventory mobile del mercato.

Relativante all’altro grande trend in atto, quello video, ONE by Aol: Publisher consente agli editori possono sfruttare la scalabilità per massimizzare il potenziale della loro inventory video grazie a tecnologie di distribuzione avanzate.

In occasione del lancio di questa piattaforma, AOL ha ulteriormente consolidato il portfolio dei propri brand all’interno dell’offerta dedicata agli editori, creando un master service agreement unificato per i publisher che include tutte le soluzioni AOL disponibili. I diversi brand presenti finora sul mercato da oggi si consolideranno sotto il nome di ONE by AOL: Publishers. Gli editori in questo modo potranno beneficiare di sinergie ed efficienze economiche scegliendo quali componenti utilizzare. ONE by AOL: Publishers è, infatti, una suite di prodotti modulari che i clienti possono acquistare separatamente o in differenti combinazioni.
Contestualmente all’unificazione delle soluzioni e servizi per gli editori, AOL annuncia l’acquisizione di AlephD, leader mondiale di analytics e ottimizzazione dinamica del floor price per i publisher.

articoli correlati