BRAND STRATEGY

“Sogno in grande”, Hdrà firma la campagna del Coni per i Giochi Olimpici Giovanili

- # # # # #

hdrà

Sogno in grande”: questo il claim concepito da Hdrà per la campagna del Coni in occasione dei Giochi Olimpici Giovanili, la cui terza edizione avrà luogo a Buenos Aires dal 6 al 18 ottobre. Il gruppo di comunicazione, che a partire dalle Olimpiadi di Rio ha costruito il brand Italia Team e lanciato le campagne “Pronti a Volare” e “Fuoco sul ghiaccio”, ha puntato i riflettori sulle eccellenze under 18 dell’Italia Team realizzando per la prima volta una campagna di comunicazione dedicata, curandone l’ideazione e la produzione e declinando il concept creativo sui diversi touchpoint.

Il claim della campagna di Hdrà rappresenta l’ambizione dei ragazzi a seguire le orme dei grandi campioni dell’Italia Team: è stato pensato per diventare subito l’hashtag che i ragazzi impegnati nei Giochi Olimpici Giovanili useranno sui social nei giorni di gara. L’impianto grafico è pensato per moduli, che rappresentano le diverse discipline olimpiche rappresentate in un insieme armonico. L’assonometria crea movimenti delle lettere che producono interazioni tra gli atleti. Il digital, il social, gli allestimenti sono caratterizzati da soluzioni pensate ad hoc per sfruttare al massimo gli spazi concessi.

Credits
Direttore Creativo Esecutivo: Cristiana Guidi
Copy Writer e Direttore Creativo: Marco Cherubini
Art Director: Lorenzo Attenni
Web designer: Eleonora Valeri

articoli correlati

MEDIA

Eurosport: è rivoluzione per le Olimpiadi di PyeongChang 2018, le più digitali di sempre

- # # # # #

Eurosport PyeongChang 2018

Il conto alla rovescia per i primi Giochi Olimpici targati Eurosport è iniziato. Mancano meno di 10 mesi all’inaugurazione dei Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018 e, in occasione della presentazione del CONI a Bolzano “Destinazione PyeongChang”, il player annuncia un’edizione che promette di lasciare tutti gli appassionati a bocca aperta.

Una vera e propria rivoluzione che ridefinirà l’esperienza visiva dei Giochi Olimpici, grazie a una copertura totale: ogni momento, ogni angolazione, su tutti gli schermi. Eurosport, attraverso i suoi canali Eurosport 1, Eurosport 2, il servizio Ott Eurosport Player e le piattaforme social, non farà perdere nemmeno un istante delle competizioni e del dietro le quinte dell’evento in grado di richiamare l’attenzione di tutto il mondo. Luigi Ecuba, Senior Director Sports Discovery Southern Europe: “I Giochi Olimpici rappresentano molto di più di un appuntamento sportivo. Noi di Eurosport, grazie anche alla collaborazione con il Comitato Olimpico Nazionale, ci stiamo preparando per portare nelle case di milioni di italiani un’esperienza davvero nuova, una totale immersione nei Giochi dove chiunque potrà scegliere di gustarsi ogni secondo della manifestazione, ovunque, in qualsiasi momento e su qualsiasi schermo. Il tutto con la passione, la competenza giornalistica e l’eccellenza produttiva di Eurosport Italia”.

Tutte le gare live, le grandi storie dei campioni, gli approfondimenti giornalistici, le novità tecnologiche: grazie all’offerta di Eurosport sarà come essere sul posto, vivendo le emozioni che solo i Giochi Olimpici sono in grado di regalare, ed entrando in contatto con la tradizione e il costume della cultura sudcoreana. Il network seguirà ovviamente con particolare attenzione la squadra italiana, un gruppo mai così competitivo nella storia che, nelle diverse Coppe del Mondo di specialità, ha già battuto molti record. La declinazione locale di Eurosport Italia, infatti, sarà un forte elemento distintivo dell’offerta: giornalisti e troupe on site, produzione locale, studio serale di approfondimento, coinvolgimento di talent italiani, faranno da cornice a uno sforzo produttivo senza precedenti da parte del gruppo. I Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang2018 saranno i primi del player come Home of the Olympics in Europa. Discovery Communications detiene i diritti multimediali esclusivi per 50 Paesi e territori in Europa per i Giochi Olimpici dal 2018 al 2024.

articoli correlati

AGENZIE

YAK Agency curerà la comunicazione degli sport del tiro anche a Tokyo 2020

- # # # # #

YAK Agency

YAK Agency conferma la sua vocazione nel mondo dello sport rinnovando fino al 2020 il suo incarico con ISSF (International Shooting Sport Federation), la federazione internazionale degli sport del tiro, che regola 15 discipline Olimpiche di tiro a volo e tiro a segno, portando 390 atleti da 100 nazioni sui campi dei Giochi.

L’agenzia di Marco Dalla Dea e Giovanni Cecolin coordinerà la comunicazione della federazione e offrirà servizi in lingua inglese e cinese: ufficio stampa, produzione foto e contenuti editoriali, gestione dei social network in tempo reale durante lo svolgimento delle competizioni.

Si rinnova così una partnership decennale, che ha già portato il team dell’agenzia a lavorare in 4 continenti e 100 eventi sportivi, tra cui le Olimpiadi di Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016. Nel mirino, le Olimpiadi di Tokyo 2020, che saranno precedute da un quadriennio di Coppe del Mondo e Mondiali di qualificazione in 20 diverse nazioni.

“Siamo molto soddisfatti della fiducia confermataci”, afferma Marco Dalla Dea, titolare dell’agenzia. “La nostra esperienza nel settore ci permette di muoverci con agilità tra le regole stringenti di alcune manifestazioni, non solo sui campi di gara ma anche nel campo dei media rights e in coordinamento con una moltitudine di stakeholders, offrendo consulenze specifiche ai nostri clienti. Le logiche produttive degli eventi sportivi sono molto particolari – continua Dalla Dea – Per questo diamo sempre anche un supporto di coordinamento: dalla pianificazione delle aree media, all’allestimento della sala stampa, dalle photo positions, alla mixed zone”.

Solamente nei prossimi due mesi, il team di YAK Agency si dividerà tra Nuova Delhi (India), Acapulco (Messico) e Larnaca (Cipro) per produrre contenuti live dai campi di gara, e l’Italia, da dove il team internazionale dell’agenzia veicolerà le informazioni in tutto il mondo.

“Siamo felici di poter continuare il nostro rapporto con YAK Agency”, afferma Franz Schreiber, Segretario Generale di ISSF. “Veniamo da una storia di successo in tre edizioni Olimpiche, in cui la comunicazione è stata un elemento fondamentale per uno sport di nicchia, seppur globale, come il nostro. Alle Olimpiadi di Rio abbiamo celebrato i 120 anni del nostro sport nel programma Olimpico: siamo presenti sin dalla prima edizione del 1896. Tokyo è la prossima pietra miliare lungo il nostro cammino”.

“Lavoriamo con federazioni sportive, atleti e con aziende del settore – conclude Giovanni Cecolin – e ci rendiamo conto di quanto l’export e la comunicazione all’estero siano leve strategiche per il business dei nostri clienti, sia che si tratti di pubblico sia di privati”.

articoli correlati

MEDIA

Ancora un anno ai primi Giochi Olimpici digitali: la strategia di Discovery e Eurosport

- # # # # #

Discovery e Eurosport

Discovery Communications ed Eurosport, a un anno da PyeongChang 2018, svelano la strategia editoriale multipiattaforma per i primi Giochi Olimpici Invernali targati Eurosport. E saranno i primi Giochi Olimpici digitali in Europa con una copertura senza precedenti, una distribuzione su tutti gli schermi e una capacità di coinvolgere gli spettatori su tutte le piattaforme, raccontando ogni aspetto dell’evento.

Durante i Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang, infatti, Eurosport trasmetterà oltre 100 eventi in diretta e tanti contenuti on demand, per non far perdere nemmeno un istante delle competizioni e del dietro le quinte. Tutto questo potendo contare sull’impareggiabile esperienza editoriale nel racconto degli sport olimpici. In Italia i Giochi Olimpici saranno visibili su Eurosport 1 e Eurosport 2, con una straordinaria offerta di contenuti ad hoc per il pubblico italiano. E poi la copertura sulle piattaforme digitali. L’ulteriore engagement sui siti del gruppo Discovery e sui social faranno di PyeonChang 2018 i primi veri Giochi Olimpici digitali. JB Perrette, President e CEO di Discovery Networks International, ha dichiarato: “Vogliamo ridefinire l’esperienza visiva dei Giochi Olimpici. E’ un’affermazione coraggiosa che intendiamo rispettare e superare, cercando di generare il maggior coinvolgimento possibile per far vivere agli spettatori questo straordinario evento come se fossero sul posto”. Peter Hutton, CEO di Eurosport, ha affermato: “Offriremo agli appassionati qualcosa di veramente diverso, cioè l’opportunità di poter seguire ogni idolo locale, ogni disciplina e ogni istante che davvero conta per ciascuno di loro. Una vera e propria rivoluzione che ci proietta verso i primi Giochi Olimpici digitali in Europa”.

Strategia editoriale multipiattaforma: storytelling Olimpico per tutto l’anno
Nella fase di avvicinamento ai Giochi, e durante lo svolgimento, i contenuti Olimpici di Eurosport comprenderanno una varietà di contenuti che ruoteranno attorno a:
-Live: Una copertura senza rivali che include tutti i migliori momenti dei Giochi
-Innovazione: Tutte le ultime tecnologie, dalla Virtual Reality alla realtà aumentata
-Storytelling: Un racconto immersivo dei protagonisti più attesi, per portare i fan sempre più vicino ai propri idoli locali e a tutto quello che li circonda.
-Atmosfera: PyeongChang rappresenta una destinazione nuova per molti appassionati: contenuti ed esperienze per conoscere più da vicino la cultura sudcoreana.

I prossimi Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018 saranno i primi di Eurosport come Home of the Olympics in Europa. Discovery Communications detiene i diritti multimediali esclusivi per 50 nazioni e territori in Europa per i Giochi Olimpici dal 2018 al 2024.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Onair lo spot di Embratur ideato per incrementare il turismo estivo in Brasile

- # # # # #

Embratur spot

Embratur l’Ufficio Brasiliano del Turismo, ha ideato uno spot onair fino a capodanno nei più importanti canali televisivi del mondo. Lo spot è stato pensato per ringraziare il mezzo milione di stranieri stati a Rio in occasione delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi e invitarli a tornare in estate.

Lo spot già in onda in inglese e spagnolo sulla rete nord-americana CNN, grazie alla quale verranno raggiunti più di 250 milioni di spettatori in 167 Paesi. Inoltre, sarà trasmesso da altri canali in sette Paesi della America Latina, dieci Paesi europei, in Canada, in Medio Oriente, Africa. Sono previsti in totale 800 passaggi televisivi fino a capodanno.

In una prima fase, subito dopo la fine dei giochi, è stato trasmesso in Sudamerica, Europa e Asia uno spot di 30 secondi. Nel video attuale, l’idea è raggiungere una copertura maggiore facendo vedere immagini di Rio de Janeiro, soprannominata la “città meravigliosa”, dei tifosi, degli sport delle Olimpiadi, insieme alle belle spiagge, la diversità culturale e la gioia unica dei brasiliani, chiudendo con un invito speciale: Thank you for coming. We wait for you in our next big event: the summer! (Grazie per la visita. Vi aspettiamo per il nostro prossimo evento speciale: l’estate!)

Secondo il Presidente di Embratur, Vinicius Lummertz, questo è il momento ideale per sostenere il turismo nel Paese, la varietà delle destinazioni e la diversità culturale che sono fondamentali per rafforzare il fatto che il Brasile ha molto di più da mostrare al mondo: “Passate le Olimpiadi, Rio de Janeiro e il Brasile sono rimasti nella mente delle persone di tutto il mondo e una grande parte di loro sono ora potenziali turisti. Quello che vorremo fare innanzitutto è ringraziarli per essere venuti e suscitare il loro interesse a conoscere le altre mille meraviglie che abbiamo da offrire”.

Sergio Flores, Direttore Marketing di Embratur conclude, “La campagna sarà trasmessa fino a fine dicembre, garantendo contatti con gli spettatori di tutto il mondo e aumentando, perciò, il turismo straniero in Brasile. Solo in Europa, Medio Oriente e Africa lo spot raggiungerà più di 200 milioni gli spettatori”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Da domani on air la seconda fase della campagna UnipolSai per Rio 2016

- # # # # # # #

unipolsai

Con le prima gare dell’Olipiade di Rio prenderà il via anche la seconda fase della campagna di comunicazione UnipoSai, ideata del gruppo assicurativo per confermare il proprio sostegno al CONI e all’Italia Olympic Team di cui è main sponsor.
Dopo la campagna che ha accompagnato il periodo pre-olimpico con lo spot tv sulle reti Mediaset e Sky che ha visto protagonisti Federica Pellegrini e gli altri atleti del Team Young Italy UnipolSai in partenza per Rio, questa nuova creatività, ideata e prodotta insieme all’agenzia K Group e pianificata con Starcom, racconta la vicinanza di UnipolSai allo sport con uno spot TV da 15”, on air su reti Rai durante tutto il periodo dei Giochi Olimpici dal 5 al 21 agosto. UnipolSai lancia un messaggio dal tone of voice forte e dinamico che ci introduce nella tensione della competizione e che esprime in modo diretto la vicinanza all’Italia Olympic Team. Tale creatività sarà declinata anche su stampa e digital.

“Insieme a voi dalla prima all’ultima gara” è infatti il claim che descrive come il sogno olimpico sia un traguardo raggiunto attraverso migliaia di gesti ripetuti, duro allenamento quotidiano, sacrificio, tenacia, convinzione. E di come UnipolSai vuole essere vicina a tutti gli atleti azzurri che hanno raggiunto questo sogno e che daranno il massimo nelle diverse competizioni in programma a Rio 2016.

Oltre all’azione di advertising, la comunicazione del periodo olimpico di UnipolSai prevederà anche “NextToRio UnipolSai”, l’importante progetto di video-content, in esclusiva sui propri canali social del Gruppo, presente a Rio insieme al CONI presso Casa Italia, racconterà quotidianamente i giorni Olimpici da una prospettiva inusuale.
Su YouTube | Unipol Group Corporate Channel, attraverso NextToRio UnipolSai sarà possibile vivere un video-racconto quotidiano, insieme a Vic e Federico Russo di Radio Deejay, con interviste ai protagonisti sportivi e agli altri volti direttamente da Casa Italia e uno sguardo speciale su Rio fatto di storie e luoghi tutti da scoprire.

A completare la strategia di comunicazione integrata messa in campo da UnipolSai per le Olimpiadi di Rio, sono stati lanciati due contest: uno dedicato ai follower del profilo twitter UnipolSai Corporate, l’altro per i clienti UnipolSai. I vincitori voleranno a Rio per vivere in prima persona le emozioni delle Olimpiadi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Barilla e J. Walter Thompson alimentano la passione dei campioni dello sport

- # # # # #

barilla j. walter thompson

Dopo i branded content creati in collaborazione con Sky Media, prosegue la campagna prosegue la campagna BarillaNutriamo un sogno” ideata da J. Walter Thompson in occasione delle Olimpiadi di Rio 2016 “Nutriamo un sogno” ideata da J. Walter Thompson in occasione delle Olimpiadi di Rio 2016.

Nella campagna TV, gli spot da 15” mostreranno gli atleti durante un allenamento molto particolare. Infatti li vedremo tendere i muscoli, prendere il respiro e concentrarsi. Giunti al momento clou della loro performance ci accorgeremo che non stanno facendo sport, ma stanno preparando un piatto di pasta Barilla. La line “Le grandi passioni vanno alimentate” completa lo spot portando l’attenzione sul concetto di campagna.

Carlotta Ferlito, Clemente Russo, Rossella Fiamingo, e Tania Cagnotto sono gli atleti coinvolti; tutti i soggetti saranno on-air da oggi sulle principali reti televisive e sul web, con una pianificazione curata da OMD.
Lo stesso concept è stato declinato anche in soggetti stampa già in rotazione su quotidiani e riviste di settore.

 

Credits
CEO & Chief Creative Officer: Sergio Rodriguez
Senior Copywriter: Emilia Sernagiotto
Senior Art Director: Simone Adami
Copywriter: Giorgio Schirripa
Art Director: Pierpaolo Bivio
Agency Producer: Alberto Carloni
Client Leader: Valentina Salice
Account Supervisor: Monica Lomazzi
Account Executive: Juna Cerri, Sonia D’Ettorre

articoli correlati

BRAND STRATEGY

RIO 2016: “DOPPIA” CAMPAGNA ADV DI UNIPOLSAI ASSICURAZIONI

- # # # # # #

unipolsai

UnipolSai Assicurazioni, main sponsor dell’Italia Olympic Team per le Olimpiadi 2016, presenta la campagna di comunicazione integrata legata ai Giochi di Rio, on air dal domenica prossima al 22 agosto. La campagna si inserisce nella strategia globale del brand tesa a sottolineare il proprio posizionamento di vicinanza alle persone e allo sport e si articola in due fasi, rispettivamente legate al periodo pre-olimpico e a quello olimpico.

Protagonisti della prima fase di comunicazione pre-olimpica sono quegli atleti del Team Young Italy UnipolSai, la squadra di giovani campioni italiani lanciata all’inizio del 2015. qualificatisi per Rio 2016. In uno spot TV (nelle due versioni di 30” e 15”) realizzato con l’agenzia Leo Burnett e pianificato sulle piattaforme Mediaset e Sky, si vedrà la capitana del Team Young Italy UnipolSai Federica Pellegrini, con Gregorio Paltrinieri (nuoto), Carlotta Ferlito (ginnastica artistica), Alessia Trost (atletica-salto in alto), Fausto Desalu (atletica-velocità), e Andrea Fondelli (pallanuoto) in un aeroporto. La voce della hostess – che annunciando il volo per Rio de Janeiro, pronuncia uno a uno i loro nomi – diventa metafora della “chiamata” all’emozionante sfida dell’Olimpiade.

Con il claim “Aiutare lo sport italiano a crescere ci può portare lontano” UnipolSai ribadisce la sua vicinanza concreta e quotidiana allo sport italiano, e la soddisfazione per aver creduto, accompagnato e sostenuto dal 2015 il percorso agonistico di questi ed altri giovani atleti azzurri. Il film verrà declinato anche su stampa e web dal 24 luglio fino al 5 agosto.

A partire dal 6 agosto, con l’inizio delle gare, partirà quindi con la seconda fase di comunicazione, attraverso una nuova creatività TV, digital e stampa, ideata insieme all’agenzia K Group, che avrà come concept il messaggio “Insieme a voi dalla prima all’ultima gara”, i cui dettagli verranno presentati prima dell’avvio dei Giochi.

Oltre all’azione di advertising, la comunicazione del periodo olimpico di UnipolSai avrà come fattore chiave anche “NextToRio UnipolSai”, l’importante progetto di video-content, in esclusiva sui propri canali social (youtube – Unipol Group Corporate Channel e twitter – UnipolSai Corporate) con cui UnipolSai, presente a Rio insieme al CONI presso Casa Italia, racconterà quotidianamente i giorni Olimpici da una prospettiva inusuale.

articoli correlati

AGENZIE

Rio 2016, le Olimpiadi più visual di sempre con Getty Images

- # # # #

Allan Wells And Pietro Mennea - Moscow Olympics

Getty Images documenterà le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Rio 2016 con l’ausilio di una straordinaria squadra di pluripremiati fotografi sportivi e con tecnologie innovative, in grado di trasformare il modo di vivere e seguire l’evento sportivo più importante dell’anno.

Saranno infatti 120 i membri del team di Rio 2016, con un roster di fotografi specializzati, che scatterà oltre 1,5 milioni di immagini, di cui oltre 85.000 saranno distribuite in tutto il mondo.

Getty Images potrà contare su circa 100 chilometri di fibra ottica, che consentirà ai fotografi di collegarsi in rete da tutte e 32 le location presso cui si terranno le gare dei Giochi Olimpici e di comunicare con gli editor situati nell’area stampa presso il Main Olympic Press Center. Questa velocità di connessione consente di trasferire le foto dai campi da gioco al sito www.gettyimages.it/olympics in soli 120 secondi.

Oltre alla presenza di uno specialista del gigapixel, che scatterà foto panoramiche a 360° delle location e degli eventi più importanti, tutti i fotografi Getty Images saranno dotati di fotocamere a 360°, per realizzare immagini in grado di trasportare lo spettatore direttamente nel cuore dei Giochi Olimpici. Nelle dieci location dedicate all’atletica, alla ginnastica e agli sport acquatici, le fotocamere per riprese aeree e subacquee saranno pronte a immortalare i momenti più importanti da prospettive inedite.

“Le Olimpiadi 2016 saranno le più visual di sempre, e noi metteremo a disposizione le nostre eccellenze nel settore della fotografia per immortalare la bellezza di Rio e tutta l’intensità e l’emozione del più importante evento sportivo internazionale. La prospettiva originale dei nostri fotografi, acquisita in anni di specializzazione ed esperienza nel settore della fotografia sportiva, assicura a Getty Images la possibilità di catturare i momenti più importanti e unici delle Olimpiadi,” ha detto Ken Mainardis, Vice President Sports Imagery and Services di Getty Images.

Oltre alla copertura in diretta dei Giochi Olimpici di quest’anno, Getty Images offre, grazie all’Archivio Hulton, una delle più ampie collezioni di immagini delle Olimpiadi al mondo. Il suo archivio di immagini sui Giochi Olimpici, gettyimages.it/Olympics, copre più di 100 anni di gare, tra Olimpiadi e Paralimpiadi, a partire da quelle di Atene 1896.

articoli correlati

AZIENDE

Vodafone main sponsor del Coni a Rio 2016

- # # # # #

Coni - Vodafone

Vodafone Italia e Coni siglano una partnership per promuovere la diffusione dello sport a 360 gradi, a partire dalle discipline presenti ai Giochi olimpici di Rio 2016.

Con questa partnership, che avrà una durata di 12 mesi, Vodafone Italia racconterà attraverso la sua rete e la sua tecnologia tutte le attività sportive praticate dagli atleti italiani.

In occasione dei Giochi olimpici di Rio 2016, Vodafone sarà al fianco dell’Italia Team in Brasile e ne seguirà le imprese direttamente da “Casa Italia” con l’inviata speciale Maurizia Cacciatori, ex pallavolista e opinionista sportiva.

Si inizia dunque il 5 agosto con la cerimonia di apertura dei Giochi della XXXI Olimpiade all’interno del mitico stadio Maracanã, per finire il 21 agosto.

articoli correlati

AGENZIE

Leo Burnett con Samsung per le Olimpiadi a 360°

- # # #

olimpiadi

Leo Burnett Italia mette a segno un duplice successo con Samsung: vittoria della gara internazionale, gestita in collaborazione con la sede di Chicago, e vittoria della gara locale, aggiudicandosi così il budget per la campagna di comunicazione Samsung come partner dei Giochi Olimpici 2016: una piattaforma di comunicazione crossmediale nata con l’obiettivo di far vivere al pubblico le emozioni delle Olimpiadi in modo del tutto nuovo. Per la prima volta, davvero a 360° .

Molto più che Olimpiadi” è infatti il concetto creativo che ha ispirato la realizzazione della campagna declinata su stampa, 7 online film, 7 video a 360° e su tutti i canali social del brand; testimonial d’eccezione, sette dei più grandi atleti che rappresenteranno l’Italia a Rio 2016, tra cui Tania Cagnotto, Clemente Russo e Aldo Montano.
Grazie alla tecnologia VR di Samsung, il pubblico potrà vivere in prima persona gli allenamenti di questi campioni, immergendosi così in un emozionante storytelling che rivelerà la vera natura dei Giochi Olimpici: non solo sport, ma celebrazione dell’umanità che sfida e supera le proprie barriere.
CREDITS

Agenzia: Leo Burnett Italia

Executive Creative Directors: Francesco Bozza, Alessandro Antonini
Executive Creative Directors: Francesco Bozza, Alessandro Antonini
Creative Directors: Christopher Jones, Marco Viganò
Head of Copy: Nicoletta Zanterino
Copywriter: Alessandra Oddi,
Senior Art Director: Filippo Formentini
Digital Art Director: Santi Urso
Creative Team: Marco Zilioli, Federica Rebuzzini, Andrea Muccioli
Brand Leader: Bruno Borsetto
Global Account Manager: Mara Jurinic
Social Media & Content Manager: Raffaella Ramondetti
Account Executive: Paolo Rolla
Community Manager: Sabrina Santoro, Vittorio Bettoni
Senior Project Manager: Andrea Castiglioni
Producers: Giulia Linguanti, Gaia Fusaro

Production Company (online films): Mug Film

Directors (online films): Mattia Benetti, Lorenzo Gironi
Production Company (360° videos): Fantastificio
Director (360° videos): Joel Mrvcic
Art Buyer: Giada Cioffi
Photographer: Winkler+Noah

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Un’Olimpiade a 360 gradi: Samsung presenta “Molto più che Olimpiadi” per Rio 2016

- # # # # #

Il Samsung Galaxy Team per Rio 2016

Samsung, worldwide partner dei Giochi Olimpici di Rio 2016, annuncia ufficialmente insieme al CONI, presso il Samsung District di Milano, il Samsung Galaxy Team, una squadra di 7 atleti azzurri pronta a far vivere a 360 gradi l’emozione delle proprie discipline, attraverso la campagna “Molto più che Olimpiadi. Vivi Rio 2016 a 360°”, avvicinando tutti gli Italiani agli sport olimpici.

La campagna “Molto più che Olimpiadi. Vivi Rio 2016 a 360°” rispecchia la volontà di Samsung di sostenere il talento quale massima espressione della capacità dell’essere umano di mettersi in gioco e superare qualsiasi tipo di barriera, linguistica, sociale e fisica, per conquistarsi un posto nella competizione più importante nella vita di un atleta. L’innovazione tecnologica di Samsung è in questo senso un abilitatore dei successi sportivi e dell’aggregazione sociale in grado di far vivere in prima persona e condividere le emozioni dei traguardi raggiunti con la realtà virtuale.

Il campione indiscusso della scherma Aldo Montano, il pugile di fama mondiale Clemente Russo, lo specialista della lotta libera Frank Chamizo Marquez, la tuffatrice fuoriclasse Tania Cagnotto, la giovane ginnasta Erika Fasana, la giocatrice di beach volley Marta Menegatti e la campionessa paralimpica di atletica leggera, nonché portabandiera dell’Italia alle Paralimpiadi, Martina Caironi, sono gli atleti che realizzeranno il sogno di tutti gli Italiani di vivere in prima persona la magia di Rio 2016, rendendo l’appuntamento più atteso dell’anno accessibile a tutti, grazie alla tecnologia Samsung.

Samsung, che guida l’innovazione in Italia e nel mondo con dispositivi capaci di rivoluzionare le esperienze delle persone, rendendole sempre più immersive anche nel mondo dello sport, ha scelto il Galaxy Team per esplorare nuovi territori, portando così la tecnologia al servizio delle passioni di tutti. Con la campagna “Molto più che Olimpiadi. Vivi Rio 2016 a 360°”, Samsung si fa ambasciatore di una vera e propria missione olimpica: far vivere e rendere accessibile a tutti l’emozione del gioco e dello sport, contribuendo a costruire un mondo senza barriere.

“Siamo orgogliosi di essere Partner anche quest’anno dei Giochi Olimpici che ci consentiranno di pianificare e sviluppare assieme al CONI numerose attività capaci di coinvolgere tutti i sostenitori del team Azzurro” – ha commentato Carlo Barlocco, Presidente di Samsung Electronics Italia. “Attraverso gli atleti del Samsung GALAXY Team, e grazie alle nostre tecnologie innovative come la tecnologia 360, vogliamo avvicinare sempre più persone allo sport, e nello specifico trasmettere a tutti lo spirito Olimpico”.

“Il casting di Samsung è strepitoso, un mix generazionale di persone giovani e meno giovani, con esperienze olimpiche alle spalle e tante discipline rappresentate, un mix perfetto in chiave olimpica. Una scelta per niente banale e assolutamente vincente, poi tutto dipenderà dagli atleti” commenta Giovanni Malagò, Presidente del Coni. “Il Coni ha lavorato con grande impegno e assiduità, con professionalità e competenza quest’anno, e portiamo a Rio de Janeiro un numero di atleti superiore a quello di Londra dove furono 281 e ne siamo orgogliosi. E’ un mondo tutto in evoluzione esattamente come Samsung, un’azienda mai ferma e che sarà contenta che nel 2020 ci sarà l’arrampicata tra gli sport olimpici, il surf, lo skateboard, tutti sport per i giovani a cui l’azienda da sempre è vicina. Siamo molto contenti di questa partnership che porta valore al mondo dello sport e che rinnova il ruolo della tecnologia nel supportarne l’evoluzione, i prodotti di Samsung sono veramente eccezionali e Casa Italia potrebbe chiamarsi Casa Samsung perché all’interno si è permeati di innovazione a 360°” conclude Malagò.

A testimonianza di come la tecnologia sia un reale acceleratore di innovazione, Samsung ha realizzato sette video che raccontano le storie di sfide e progressi che hanno dovuto affrontare i singoli atleti del Galaxy Team durante la propria carriera sportiva, grazie all’ausilio degli Smartphone Galaxy S7 e Galaxy S7 edge e i nuovissimi auricolari senza fili Gear IconX. Inoltre, per offrire la possibilità alle persone di vivere in prima persona le esperienze dei sette campioni, Samsung rende disponibili i contenuti video in formato tradizionale, ma anche in 360° fruibili attraverso il canale ufficiale Facebook di Samsung Mobile Italia e il canale Youtube.

articoli correlati

AZIENDE

Tutte le attività di Panasonic, partner ufficiale dei Giochi Olimpici di Rio 2016

- # # # # #

Panasonic, partner ufficiale delle Olimpiadi di Rio 2016

Panasonic Corporation, partner ufficiale mondiale dei Giochi Olimpici e Paraolimpici di Rio 2016 per la fornitura di attrezzature audio e video, ha annunciato il lancio di numerose iniziative di marketing globale nell’ambito della propria categoria di sponsorhip. Con queste attività il brand si propone di promuovere la bellezza e l’emozione dello sport e di contribuire al sostegno del Movimento Olimpico.

Panasonic ha sottoscritto un accordo di partnership con Sugarloaf Mountain, con sede nel distretto di Copacabana di Rio de Janeiro, per l’apertura e l’allestimento di un padiglione di 500 metri quadrati, chiamato “Stadio delle Meraviglie”. Dal 7 al 21 agosto 2016, in collaborazione con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e il Comitato organizzatore dei Giochi Olimpici e Paraolimpici di Rio 2016, il padiglione accoglierà i visitatori dell’evento con una serie di immagini raccolte nel corso degli oltre 25 anni di esperienza di Panasonic nei Giochi Olimpici.
Saranno allestiti anche spazi espositivi destinati alle tecnologie proprietarie di Panasonic, come la tecnologia Optical ID*2 e gli schermi trasparenti, nonché mostre interattive che permetteranno di vedere le gare olimpiche con gli occhi degli atleti.
Con queste iniziative, la società intende “amplificare” le emozioni di Rio 2016 e rafforzare i propri rapporti con le organizzazioni e i partner olimpici in vista delle manifestazioni future, come le Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018 e le olimpiadi di Tokyo 2020. Koji Hosokawa, General Manager della Corporate Advertising Division presso Panasonic Corporation, ha dichiarato: “Siamo molto onorati di ospitare lo “Stadio delle Meraviglie” sullo storico colle Pan di Zucchero e di poter intrattenere i visitatori con le tecnologie d’avanguardia di Panasonic e i video storici dei Giochi. Ci auguriamo che tutti i visitatori delle Olimpiadi assistano alle emozionanti presentazioni in mostra al padiglione”.

Tra le altre iniziative, e per la prima volta nella storia delle proprie sponsorizzazioni, Panasonic ha firmato un accordo di partnership con Rio 2016 per collaborare alla consegna della Fiaccola Olimpica. Panasonic ospiterà la Fiaccola all’interno dello Stadio delle Meraviglie e fornirà informazioni e contenuti video relativi alla consegna della Fiaccola di Rio 2016. Inoltre, sempre nell’ambito della partnership con Rio 2016, Panasonic fornirà dei maxischermi a LED per le gare in diretta e un’area di intrattenimento all’aperto a Rio de Janeiro, dove gli spettatori potranno provare l’entusiasmo e l’emozione delle gare.
Per quanto riguarda i Giochi Paraolimpici di Rio 2016, Panasonic realizzerà un modernissimo programma educativo dal nome “KWN (Kid Witness News)”* 3, finalizzato a favorire, tramite produzioni video, la creatività dei bambini, le loro capacità di comunicazione e il lavoro di squadra.

Le iniziative di marketing globale comprendono alcuni spot televisivi e campagne internet sul tema di Rio 2016 con il calciatore Neymar da Silva Santos Júnior (Neymar Jr.), testimonial per Panasonic dal 2010. Il “Dream FITA Project” è incentrato sul “Fita do Senhor do Bonfim”, un braccialetto/nastrino brasiliano tradizionalmente associato alla realizzazione dei desideri, e lo slogan “Sharing the Passion”, lo slogan di Panasonic per i Giochi Olimpici e Paraolimpici. Nell’ambito di questo progetto, Panasonic fornirà una piattaforma online per condividere la passione di Neymar per Rio 2016, nonché l’entusiasmo delle persone comuni di tutto il mondo nella realizzazione dei propri sogni. All’interno dello Stadio delle Meraviglie, sarà disponibile una “macchina FITA” che riprenderà il tema della campagna web e stamperà i sogni dei visitatori. Le sovracitate sponsorizzazioni di Panasonic saranno presentate in una pagina di Facebook e nel sito ufficiale dedicato ai Giochi Olimpici e Paraolimpici. Durante la manifestazione, Panasonic utilizzerà questi media per postare aggiornamenti in tempo reale delle proprie attività a Rio 2016 e per condividere con il mondo la passione e le emozioni dei Giochi Olimpici e Paraolimpici.

articoli correlati

AGENZIE

Olimpiadi Roma 2024: Ketchum e DMTC vincono gara PR e Media Internazionale

- # # # # #

olimpiadi

Con procedura di una gara aperta per la comunicazione PR e media internazionale, il Comitato Roma 2024 ha selezionato Ketchum e DMTC come partner strategici per ampliare la visibilità globale della candidatura della Città di Roma all’organizzazione delle XXXIII Giochi Olimpiadi ed XVII Giochi Paralimpici.

Il network internazionale Ketchum annovera più di cento uffici in settanta paesi di tutto il  mondo e un importante track record nella  comunicazione sportiva e di grandi eventi. Andrea Cornelli, Amministratore Delegato di Ketchum Italia, commenta: “Diventiamo oggi parte di una sfida di comunicazione globale veramente entusiasmante per il nostro network e questo cammino inizia per noi con una certezza: Roma ha tutte le migliori caratteristiche per ottenere l’organizzazione dei XXXIII Giochi Olimpici ed XVII Giochi Paralimpici del 2024. Siamo orgogliosi di portare nel mondo questo messaggio”.

In questo ampio progetto di visibilità, Ketchum ha individuato in DMTC una struttura sinergica per la conoscenza approfondita degli sport olimpici e la specializzazione nel media management degli atleti. Marco Del Checcolo, Amministratore Delegato di DMTC, sottolinea: “Quello che l’Italia dello sport può raccontare al mondo è passione pura, eccellenza, rispetto per tutte le discipline. Essere parte di questa grande avventura del Comitato Roma 2024, con un partner così autorevole come Ketchum, inorgoglisce e responsabilizza. Roma 2024 è un obiettivo da centrare, la più grande sfida professionale della vita”.

articoli correlati

NUMBER

Rio dà il benvenuto a tutto il Mondo: le Olimpiadi 2016 nella ricerca Facebook e GFK

- # # # # # #

La ricerca Facebook GFK sulle Olimpiadi di Rio

L’entusiasmo per i Giochi Olimpici di Rio sta crescendo, e quest’estate, le persone lo renderanno ancora più Mobile. Secondo un sondaggio GFK commissionato da Facebook, in media il 72% delle persone, nel mondo, si dicono entusiaste dei Giochi Olimpici di Rio, e il dato è destinato a crescere in Brasile, nonostante i crescenti problemi economici, l’instabilità politica e il virus Zika. Per rimanere aggiornati sulle notizie relative ai Giochi Olimpici di Rio, il 64% di coloro che si sono detti entusiasti pianifica di usare un dispositivo mobile. Considerando l’utilizzo crescente degli smartphone, tutti potranno vivere i Giochi come desiderano.  Gli amanti dell’Atletica non dovranno correre alla TV per sapere gli ultimi risultati, e gli appassionati di Ginnastica avranno la flessibilità di aggiornarsi su ogni singola competizione, quando vogliono e dove vogliono.

 

Preparandosi a Rio.
Questa estate, la cerimonia di apertura sarà open” più che mai. Grazie al mobile, tutte le persone nel mondo avranno un accesso senza precedenti a ogni istante, e il sondaggio di GfK commissionato da Facebook che ha coinvolto 17 paesi, evidenzia che il desiderio di coesione prevarrà sulla gloria individuale.

Di seguito un sguardo su come le persone programmano di tifare agli eventi.
Se non diversamente specificato, tutti i dati si riferiscono alle persone intervistate che si sono dichiarati entusiasti dei Giochi Olimpici di Rio (esempio: concordano di essere ‘molto’ o ‘alquanto ‘ interessate).

 

Un pubblico variegato farà il tifo.
L’entusiasmo è trasversale a persone di età e generi diversi.

Chi è entusiasta dei Giochi Olimpici di Rio?
•Il 72% degli intervistati
•Il 74% delle persone tra i 18 e 25 anni
•Il 75% delle persone tra i 26 e i 35 anni
•Il 69% delle persone tra i 36 e i 55 anni
•Il 76 % degli uomini
•Il 68% delle donne

Uomini e donne vedono diversamente l’evento

Donne:
•Citano la Ginnastica come evento preferito
•Sono 1.2 volte più propense degli uomini a ritenere i Giochi come “competizione amichevole” piuttosto che “feroce antagonismo”

Uomini:
•Citano il calcio come evento preferito
•Sono 1.5 volte più propensi delle donne a ritenere i Giochi come “feroce antagonismo” piuttosto che “competizione amichevole”.

Alcuni fan sono ‘family-oriented’

•Il 51% sono genitori
-Numero medio di figli: 1.8
-Età media dei figli: 10

Mentre altri hanno uno spirito indipendente
•Il 39% sono single
•Il 30% guarderà i giochi da solo

 

Regioni e Paesi hanno preferenze

Il calcio l’evento sportivo favorito in tutto il mondo, ma le preferenza cambiano di regione in regione
•Nord America: Ginnastica
•Europa: Atletica
•America Latina e Asia-Pacifico: Calcio

E di paese in paese…
•Australia: Nuoto
•Polonia: Pallavolo
•Sud Africa: Atletica

I Giochi sottolineano il nostro desiderio di unità

I Giochi Olimpici rompono le barriere

•Il 74% degli intervistati dice che niente unisce il mondo come i Giochi Olimpici
•il 74% degli intervistati dice che i Giochi Olimpici sono più una “vittoria di squadra” piuttosto che “una gloria individuale”

E mostrano come i Millennials siano più propensi a usare la parola “noi” che la parola “io”, in confronto a generazioni più adulte

•l’84% dei Millennials (18-35) dice che si tratta di “Onore Nazionale” piuttosto che “fama personale”
•La generazione X (36-55) sono 1.3 volte più propensi dei Millennials a parlare di “fama personale” piuttosto che “Onore Nazionale”

Nonostante le sfide associate all’ospitare i Giochi Olimpici, i Brasiliani sono entusiasti di dare il benvenuto al mondo intero

•Il 79% dei Brasiliani è entusiasta dei Giochi Olimpici di Rio 2016
•I Brasiliani sono 1.3 volte più propensi rispetto alla popolazioni in generale a dare rilevanza alla “Cittadinanza Mondiale” piuttosto che alle “Vittorie Nazionali”.

Il mondo seguirà i Giochi Olimpici da mobile.

Le persone guarderanno i loro smartphone per seguire i momenti più importanti dell’evento, quando lo desiderano

•Il 64% pensa che utilizzerà un mobile-device per restare aggiornato sui risultati dei Giochi Olimpici 2016
•Il 51% guarderà le repliche da mobile

E un ruolo chiave avranno i Millennials

In un confronto con la Generazione X

•I Millennials sono 1.3 volte più propensi a seguire l’evento da mobile
•I Millennials più giovani sono:
-1.3 volte più propensi a seguire le notizie e le conversazioni relative all’evento attraverso Facebook
-2.4 volte più propensi a usare Instragram per restare informati sui Giochi Olimpici di Rio 2016.

articoli correlati