BRAND STRATEGY

Scarlett Johansson e Henry Cavill per Huawei P9

- # # # #

P9 huawei

Da domenica 8 maggio sarà on air lo spot di Huawei per gli smartphone P9 e P9 Plus, la nuova serie di punta dell’azienda cinese, che vede protagoniste le star del cinema Scarlett Johansson e Henry Cavill, entrambi product ambassador a livello internazionale del brand Huawei.
Lo spot, girato tra Shanghai e la Nuova Zelanda, mette in scena un continuo gioco di rimandi tra i due attori, convolti in una sfida all’ultimo scatto. In questa gara, le due stelle del cinema sfruttano al massimo le potenzialità della dual-camera del nuovo P9, progettata in collaborazione con Leica, inviandosi immagini a colori e in bianco e nero. L’alternanza è sottolineata dalla regia, affidata a Baillie Walsh, che riesce a coinvolgere lo spettatore nella gara tra i due.

Firmata a livello internazionale dal network Havas e adattata in Italia da Ogilvy, la campagna è partita con una fase di teasing, che ha coinvolto le principali capitali europee e il mondo dei social network. Una volta svelato il significato dell’hashtag #OO, le caratteristiche del nuovo P9 sono state esaltate dalla campagna visual, realizzata con la collaborazione del celebre fotografo di moda Mario Testino, che già in passato aveva collaborato con il brand.

Con la messa in onda dello spot si completa quindi una strategia di comunicazione integrata, dispiegata su diversi canali. La campagna infatti coinvolge, oltre alla televisione, sia i canali più tradizionali, come stampa, radio e outdoor, sia il digitale.
“Comunicare un brand come Huawei significa parlare non solo del brand e del prodotto, ma anche coinvolgere l’utente finale” spiega Lindoro Ettore Patriarca, Direttore Marketing Consumer Business Group Huawei Italia, che ha aggiunto “La scelta di Henry Cavill e Scarlett Johansson come testimonial è stata fatta nell’ottica di raccontare una storia premium, di qualità superiore, proprio come quella che c’è dietro la realizzazione dei nostri prodotti e dei contenuti attraverso cui Huawei comunica ed interagisce con le persone”.

. (

articoli correlati

AGENZIE

Purina affida a Social@Ogilvy la gestione della pagina Facebook italiana

- # # # # #

Purina - Social@Ogilvy

Social@Ogilvy si è aggiudicata la gara per la gestione della pagina Facebook italiana di Purina grazie a una strategia che integrerà in un unico touchpoint la voce del mother brand e quella dei diversi product brand che compongono il portfolio dell’azienda.

L’ambizione è quella di conquistare il cuore dei pet lover di tutta Italia e intraprendere con loro una conversazione rilevante, volta a nutrire giorno dopo giorno il racconto del brand e dimostrare che il legame tra le persone e i pet arricchisce davvero la vita di entrambe le parti.

La gestione della nuova pagina Facebook, è un ulteriore e importante passo nella ormai storica collaborazione tra Purina e Ogilvy.

Grazie a un mix di creatività, scelte editoriali e strumenti di targeting, l’attività in pagina porterà infatti in vita il brand belief che guida il lavoro dell’azienda: quando gli animali da compagnia e le persone stanno insieme, la vita si arricchisce!

Credits
Executive Creative Director: Paolo Iabichino
Art director: Valentina Faravelli
Copywriter: Alberto Crignola, Pietro Veneroni
Senior Social Media Manager: Gaia Ottaviano
Junior Community Manager: Beatrice Lopez

articoli correlati

AZIENDE

Nuovo building e nuovo approccio strategico per LG Italia

- # # # #

Sorpresa, ricercatezza e semplicità: sono queste le parole chiave nella “filosofia dell’innovazione” della società sudcoreana. A pochi giorni dell’arrivo sul mercato italiano dello smartphone G3 e del primo smartwatch, LG Electronics sceglie di parlare più italiano nella nuova sede milanese e con il nuovo management.

“Il mercato italiano è molto importante per noi”, ha dichiarato Sam Kim, presidente e ceo di LG Italia. “Al centro della nostra filosofia c’è il consumatore, con le sue esigenze, i suoi desideri e i suoi valori. La nostra è un’offerta ricca e articolata, ma il nostro brand è uno solo: LG ed è questa l’idea che vogliamo veicolare”.

La nuova sede ben rappresenta questo approccio “One Company”: 6280 mq nella nuova e fiorente area in prossimità del polo fieristico, in via Aldo Rossi a Milano. Al suo interno trovano spazio un vero e proprio showroom di oltre 270 metri quadri dove sono esposte tutte le linee di prodotto e la LG Academy, un centro di formazione per gli addetti alla climatizzazione.

Se “Think Global, Act Local” è l’approccio che l’azienda coreana vuole portare avanti per sviluppare il percorso di crescita da qui ai prossimi due anni. “Learning from You” è il motto per essere sempre più vicina al consumatore, osservandolo, in casa e in mobilità, per interpretare al meglio le sue esigenze.

“Oggi il consumatore ama la tecnologia, è capace di “leggerla” e di “capirla”, afferma Paolo Locatelli, Consumer Electronics Director. “Proprio per questo è sempre più difficile stupirlo. Il nostro obiettivo è riuscire sempre a provocare l’effetto “wow”, il nostro segreto è la semplicità che, in fondo, è la forma più evoluta di sofisticazione”.

La semplicità, quindi, come filosofia e come obiettivo, per un brand che sta crescendo, forte e riconoscibile, e con un approccio da “total company”, anche nella comunicazione.

“Vogliamo comunicare i nostri prodotti con un messaggio coerente e sinergico, cercando di rendere più emozionale il rapporto che c’è tra noi e il consumatore”, spiega Omar Laruccia, Marketing e Mobile Communications Sales Director. “La nostra strategia di marketing, si fonda su tre pilastri: il punto vendita, per creare coinvolgimento nella shopping experience; il web, per informare e per creare momenti di ascolto con i nostri consumatori; le attività di co-marketing per lavorare sempre di più in partnership con i nostri clienti”.

Questo approccio “one company” caratterizza tutta la comunicazione di brand dell’azienda, all’interno di un mix che comprende sia i canali tradizionali sia il web.

“Crediamo molto nella comunicazione digitale”, continua Laruccia. “Negli ultimi tre anni abbiamo rivisto la ripartizione del budget, arrivando a investire il 30-35% proprio sul digital”.

LG Italia ha recentemente riaperto la gara creativa sospesa lo scorso settembre scegliendo Ogilvy come partner di comunicazione in Italia. “Il ruolo dell’agenzia sarà quello di supervisione creativa su tutti i touch point e di localizzazione del claim globale “It’s all possible””, rivela Sergio Buttignoni, Consumer Senior Marketing Manager. “Nella seconda metà del mese di luglio partirà la campagna dedicata al lancio del nuovo LG G3, declinata – per il momento – soltanto in chiave digital e social”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

OgilvyOne e Winni’s lavorano insieme per un mondo più pulito

- # # # #

Cura e benessere, sia dell’ambiente, sia della persona: sono infatti le qualità ipoallergeniche che fanno della linea Winni’s la scelta ideale per tutte le mamme e per i loro bambini. Da qui è partita OgilvyOne per instaurare un dialogo privilegiato con i pediatri che si rafforzerà con la pubblicazione sul prossimo numero di Pediatria Magazine di leaflet e poster dedicati: due supporti pensati per ricordare – a genitori e piccoli pazienti – l’importanza di affidarsi a prodotti per casa e bucato a basso impatto ambientale, naturali e biodegradabili. Il progetto si inserisce in una più ampia collaborazione tra OgilvyOne e Winni’s per l’ingresso e il presidio del mondo digitale, ed è stato preceduto dal restyling del sito Winni’s che, rinnovato nella veste grafica e nei contenuti, ha dato vita a un mondo di riferimento ideale dove poter conoscere i prodotti del brand ed essere accompagnati con informazioni e consigli a un utilizzo ecologicamente sostenibile. Parallelamente al sito è stata creata la pagina Facebook di Winni’s, gestita da Social@Ogilvy, dove divertirsi, informarsi e scambiarsi suggerimenti utili a tema green. Con in più la possibilità di mettersi alla prova e vincere grazie al Quoziente Ecologico: un test per calcolare l’impatto delle proprie scelte quotidiane sul futuro del pianeta che, a cadenza mensile, mette in palio tra i partecipanti una fornitura di eco prodotti Winni’s.

 

Credits

OgilvyOne

Paolo Iabichino (Executive Creative Director)

Flavio Fabbri (Art Director)

Roberto Ardigò (Art Director)

Stefano Grisandi (Copywriter)

Ombretta Stanchi (Scientific Manager)

Simone Zanelli (Account Supervisor)

Roberta Scotti (Account Executive)

Alessia Vitali (Head of Planning)

Lavinia Cottafavi (Junior Planner)

Marco Pelà (Senior UX Designer)

Margherita Ider (Junior UX Designer).

 

Social@Ogilvy

Paola Guarneri (Digital Strategist)

Antonella Liuzzi (Community Manager)

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Suocere Anonime”, con Philips per “ammorbidire” il rapporto tra nuore e suocere

- # # # # # # # #

La relazione “difficile” suocera-nuora non è soltanto il tipico cliché italiano, in molti casi è un vero e proprio conflitto quotidiano che coinvolge i due soggetti, ma è più rilevante e pesante da sopportare per le nuore. Il 49% delle nuore, infatti, pensa che la suocera sia tra le prime cause di divorzio e che sia necessario tenere alta la guardia per difendersi dalle insidie tese dalle suocere. Inoltre, il 24% delle nuore considera la propria suocera una “iena” e il 34% ritiene la propria relazione con la suocera conflittuale o fredda. Sono questi i dati che emergono da una ricerca realizzata da Ipsos per Philips che ha evidenziato l’effettiva corrispondenza fra il cliché di una relazione suocera-nuora difficile e conflittuale e una realtà fatta di scontri quotidiani e vivaci nel vissuto delle famiglie italiane.

È in questa cornice che si inserisce la nascita del “Movimento delle Suocere Anonime“,  sotto la guida di Mara Maionchi, celebrato con il lancio di una divertente e ironica web serie di 6 episodi che sarà online su  YouTube, dove sarà possibile scoprire come Philips sarà in grado di cambiare la vita sia delle nuore e sia delle suocere, appianando anche le relazioni più spinose. Il primo episodio è on air da oggi, Le nuove puntate saranno caricate, una alla volta, i lunedì e i giovedì delle prossime settimane.

La web serie è stata ideata da Ogilvy & Mather Londra e prodotta da: Zodiak Active. La pianificazione media è stata affidata a Havas Media, mentre le azioni social, le PR e le digital PR sono a cura di Onevoice Connect Italia.

In concomitanza del lancio della “YouTube campaign”, Philips presenta la piattaforma Facebook “Philips Racconti Di Casa”, uno spazio virtuale dedicato alle famiglie dove condividere storie, esperienze e soluzioni legate alla vita quotidiana. Nell’amvbito del progetto Suocere Anonime, la pagina diventerà luogo di conversazione e confronto sul tema della relazione “suocera-nuora”. Il tema sarà centrale anche nelle tematiche sviluppate sul Blog Racconti di Casa. Tutti i canali coinvolti nella campagna saranno raccolti all’interno di una hub sul sito Philips che sarà la via d’accesso privilegiato a tutti i punti di contatto della campagna, un viral che va a indagare un vissuto sociodemografico quotidiano tipico delle famiglie italiane offrendo l’opportunità di confronto e ricerca di relazione con i propri pari facendo leva su quelli che sono gli aspetti più ironici del vivere quotidiano, sdrammatizzando i conflitti e valorizzando gli aspetti positivi.

articoli correlati

AGENZIE

L’Ogilvy & Mather Worldwide Creative Council si arricchisce di tre nuove “menti creative”

- # # # # #

“Siamo tratta di una banda di ribelli creativi, fuorilegge anarchici, “artigiani” ed executive, uniti nel perseguire un solo obiettivo: guidare la creatività alla scoperta di di acque nuove e inesplorate”. Così il “capo” dell’Ogilvy & Mather Worldwide Creative Council, Tham Khai Meng (worldwide creative director di O&M – nella foto) descrive l’organismo di cui è chairman, arricchitosi ieri di tre nuovi membri: MichaelKutschinski, DougScott e BrianCollins.

Il primo è chief creative officer di OgilvyOne, mentre il secondo, al vertice di OgilvyEntertainment, è un un pioniere del branded content e entertainment. Brian Collins, infine, è fondatore e chief creative officer di Collins, agenzia specializzata in design della comunicazione. “Ognuno di loro”, conclude Tham, “è un garanzia sul fatto che ogni nostro progetto rispetti sempre, e spesso superi, gli altissimi standard qualitativi che ci siamo prefissati”.

articoli correlati