MEDIA 4 GOOD

World Food Programme e Ogilvy Italia lanciano una campagna per accrescere la notorietà dell’app ShareTheMeal

- # # # # #

ShareTheMeal

Il 21 aprile, l’Agenzia dell’ONU World Food Programme (WFP) ha lanciato una nuova campagna che vuole mostrare come ogni persona con uno smartphone abbia il potere di cambiare la vita di un bambino bisognoso. Bastano uno smartphone e 40 centesimi per sfamare un bambino per un giorno con un semplice click sull’app ShareTheMeal.

In occasione del World Creativity and Innovation Day, centinaia di monete finte da 40 centesimi sono state distribuite a influencer e giornalisti in vari paesi europei. Quella che poteva sembrare una vera moneta era in realtà un esperimento sociale, con l’obiettivo di studiare la reazione delle persone di fronte alla moneta, il cui conio in realtà non esiste. Lanciata dal WFP, la principale organizzazione umanitaria impegnata a combattere la fame nel mondo, con il supporto di Ogilvy Italia, la campagna ha lo scopo di mostrare quanto sia semplice aiutare un bambino vulnerabile.

Oltre alla campagna online, decine di persone sono state interpellate nel centro di Milano per una loro reazione alla “notizia”. C’è stato chi ha detto “con 40 centesimi posso magari comprarmi delle caramelle o una baguette” o anche “non avrei mai potuto immaginare di poter sfamare un bambino per un giorno con così poco”.

“Nel mondo, ci sono circa 20 volte più smartphone che bambini affamati. ShareTheMeal è nata proprio per questo motivo: combattere la fame tramite l’innovazione. Ogni giorno, passiamo ore utilizzando lo smartphone, perciò fare del bene è più facile che mai: basta un click e 40 centesimi”, ha commentato Massimiliano Costa, Direttore di ShareTheMeal.

La moneta da 40 centesimi è stata una specie di provocazione, ideata per esortare le persone a chiedersi: “Cosa faresti con 40 centesimi?”. ShareTheMeal ha fornito una possibile risposta, che si spera diventi sempre più diffusa: sfamare un bambino per un giorno tramite un click su una app.

L’app ShareTheMeal è uno strumento di raccolta fondi su cellulare che consente ai propri utenti di sfamare un bambino per un giorno tramite un semplice tocco sullo smartphone e con soli 40 centesimi di euro. Dal suo lancio due anni fa, più di un milione di persone si sono unite alla comuntà globale. Gli utenti hanno condiviso oltre 22 milioni di pasti con migliaia di bambini affamati, per sostenere il WFP nelle emergenze alimentari più critiche tra le quali lo Yemen, la Siria e il Sud Sudan. L’app è stata premiata nel 2017 con il Social Impact Award ai Google Play Awards.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

On air la nuova campagna di comunicazione di AW LAB firmata Ogilvy

- # # #

campagna di comunicazione AW LAB

AW LAB ha scelto Ogilvy Italia per tornare in comunicazione e portare in vita il suo posizionamento: Play with Style.

La campagna è un vero e proprio inno alla libertà, lontano da chi segue i percorsi già definiti, da chi ha paura di osare, da chi si limita a guardare e giudicare. Uno statement a fianco di chi è capace di vedere oltre le regole, nello stile e nella vita.

Per raccontare quest’attitude, propria del brand AW LAB e di chi lo sceglie, è stato ideato un trattamento ad hoc, fatto di colori fluo e font molteplici, che ricalca il linguaggio dinamico e colorato dei social, mentre la campagna out of home sfrutta una prospettiva del tutto inusuale per raccontare un approccio totalmente nuovo allo stile, alla città, alla vita.

Sui media digitali, invece, il brand suggerisce piccoli consigli per affrontare il weekend in modo “playful” attraverso Instagram Stories dedicate, pianificate ogni venerdì.

La campagna è on air e online da in Italia, Spagna e Praga.

CREDITS

Ogilvy Italy
Chief Creative Officer: Giuseppe Mastromatteo, Paolo Iabichino
Client Creative Director – copy: Lavinia Francia
Senior Art Director: Gigi Pasquinelli, Andrea Sghedoni
Copywriter: Teresa Di Gioia
Planner: Filippo Ferraro
Account Director: Federica De Paoli
Graphic Art worker: Mario Colombo, Pietro Mastrapasqua
Digital art worker: Miriam Ratti, Loris Sartini
TV Producer: Lorena Padovan, Clara Villani

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Wind e Ogilvy lanciano la nuova branding campaign “L’ape”. Il film è online sui canali digitali e sul canale YouTube di Wind

- # # # #

wind

Dopo “Papà,”, “Una grande giornata” e “Con i tuoi occhi”, è tempo del nuovo film per Wind sul tema della vicinanza e del rapporto fra uomo e tecnologia.

Con la nuova branding campaign “L’ape”, Wind mette in scena un vero e proprio inno alla capacità di comunicare dell’essere umano. Un film realizzato dal regista Giuseppe Capotondi, che ha messo la sua consueta sensibilità per raccontare questa piccola, delicata metafora ottimista sulla possibilità che tutti noi abbiamo di comprendere l’altro.

Il messaggio del film è positivo e semplice: se c’è qualcosa che non ha limiti è la nostra capacità di comunicare, che è capace di trascendere la tecnologia stessa e di rendere più vicini mondi e vite completamente diversi e apparentemente opposti.

“Pur rinnovando in parte il punto di vista, anche questa volta abbiamo realizzato una storia in perfetto stile Wind, piena di sensibilità e coraggio. È un film sorprendente, sia per la narrazione scelta sia per i protagonisti: un’ape e un ragazzino. A proposito di comunicare e essere vicini, anche questa volta abbiamo potuto contare su una collaborazione “#unlimited” di Wind”, ha dichiarato Giuseppe Mastromatteo, Chief Creative Officer di Ogilvy Italia.

Il film è online sui principali canali digitali e sul canale YouTube del brand.

CREDITS
Agenzia: Ogilvy & Mather Italy
Chief Creative Officer: Giuseppe Mastromatteo e Paolo Iabichino
Client Creative Director: Giordano Curreri (Art director), Marco Geranzani (Copywriter)
General Manager: Daniela Morone
TV Producer: Francesca D’Agostino
Casa di Produzione: Mercurio
Director: Giuseppe Capotondi
Dop: Marcello Dapporto
Executive producer: Luca Fanfani Producer CDP: Victoria Rabbogliatti
Musica: “Hero” – Family of the year

articoli correlati

AGENZIE

Ogilvy Italia si aggiudica la gara per la campagna di brand awareness di AW LAB

- # # #

campagna di brand awareness di AW LAB

AW LAB sceglie Ogilvy Italia per tornare in comunicazione e portare in vita il suo posizionamento: Play with Style.
Ogilvy Italia ha lavorato al concept strategico della campagna di comunicazione che prevede l’out of home, stampa e digital.

“Si tratta davvero di una bellissima opportunità per Ogilvy, quella di contribuire a migliorare la percezione di una marca così stimolante come AW LAB. Una fantastica collaborazione che apre la strada alla sperimentazione e all’uso di diversi linguaggi, più contemporanei e innovativi”, Giuseppe Mastromatteo, ha dichiarato Chief Creative Officer di Ogilvy Italia.

La campagna uscirà in Italia, Spagna e Praga il 21 settembre.

articoli correlati

AGENZIE

Targetti Sankey sceglie Ogilvy Italia per le nuove strategie di comunicazione

- # # # # #

Targetti Sankey sceglie Ogilvy Italia

Ogilvy Italia svilupperà la comunicazione di Targetti Sankey SpA e delle relative linee di prodotto per il biennio 2017-2018.

Il piano di lavoro si articolerà attraverso due fasi: Relazioni Pubbliche e Media Relations, corporate e di prodotto, legata all’entrata del Fondo IDeA Corporate Credit Recovery I, gestito da IDeA Capital Funds Sgr (gruppo DeA Capital), che ha recentemente perfezionato l’acquisto del 100% del pacchetto azionario della società; una seconda fase di definizione del posizionamento strategico e relativa declinazione su tutti gli strumenti di comunicazione che saranno individuati.

“L’ingresso del fondo IDeA CCR ci offre la possibilità di accelerare il percorso di sviluppo a livello internazionale, valorizzando l’importante know-how tecnologico e progettuale che storicamente ci viene riconosciuto. Così come nel nostro DNA è iscritta la capacità di garantire un elevato livello di personalizzazione e di prevedere soluzioni su misura in base alle esigenze di illuminazione dell’opera da valorizzare, il gruppo Ogilvy ha dimostrato fin da subito una grande flessibilità nel capire le nostre reali necessità e adattarle all’attuale contesto della comunicazione, affiancandoci in questa prima fase di rilancio e di recupero del business”, ha spiegato Piercarlo Gramaglia, Amministratore Delegato di Targetti Sankey.

“Il nostro approccio multidisciplinare ci consente di fornire a Targetti soluzioni su misura nei diversi step che segneranno questo percorso di rilancio del business. L’appartenenza a un network internazionale che è leader nei Paesi BRIC e che rappresenta un ponte naturale per l’accesso ai mercati di Asia, Estremo Oriente e Oceania fa di noi un partner di provata efficacia per le aziende italiane che sono aperte o stanno aprendosi all’internazionalizzazione”, ha commentato Pietro Paduano, General Manager di Soho Square – Ogilvy Italia.

“Soprattutto in fasi delicate come quelle di fusioni o acquisizioni aziendali, è molto importante prevedere strategie mirate per seguire i clienti in ogni processo decisionale. Nel caso specifico di Targetti abbiamo la fortuna di partire da un brand con fondamenti industriali solidi, un know-how riconosciuto in tutto il mondo e una importantissima storia che non vediamo l’ora di contribuire a raccontare e a far conoscere a tutti i pubblici di riferimento”, ha affermato Marco Delle Donne, Amministratore Delegato di Aida Partners Ogilvy PR.

articoli correlati

AZIENDE

“First time, anytime”, Ogilvy Italia lancia WE100 di Merck Consumer Health

- # # # # # #

: nuovo film di Ogilvy Italia per lanciare WE100

Ogilvy Italia ha realizzato un video per lanciare WE100, il corporate purpose movement di Merck Consumer Health, specializzato nello sviluppo e produzione di farmaci da banco e nutraceutici. Il progetto è stato lanciato per promuovere lo scambio, la reciprocità e l’aiuto tra le generazioni.

WE100 nasce in base a un semplice dato di fatto: l’aspettativa di vita si sta allungando sempre di più; è necessario ripensare la società e il nostro stesso stile di vita per affrontare quella che a tutti gli effetti è una nuova era. L’era in cui tutti noi viviamo più a lungo. Ma vivere più a lungo non basta. È fondamentale vivere meglio, così da sentirci bene e sani e avere una buona qualità della vita.

La domanda con cui si apre il video è: “First time, anytime”.

Merck Consumer Health si propone di aiutare la società a prepararsi ad una nuova era in cui le persone vivono in salute fino a 100 anni. Ogilvy Italia è la lead agency e hub globale per le brand Neurobion, Pain Relief Franchise e WE100 Purpose Movement.

Merck CH, infatti, sogna una società in cui giovani e anziani vivono in salute più a lungo.

WE100, vuole cambiare il modo in cui la società vede le generazioni anziane e sostiene chiunque nel viaggio verso un invecchiamento salutare.

Il video è in realtà un piccolo esperimento sociale: Ogilvy ha messo in scena i ragazzi della scuola di tuffi di Torino. E mentre i piccoli tuffatori si allenano, ai genitori viene chiesto se non avrebbero voglia di imparare a tuffarsi a loro volta. Le risposte, tutte genuine, sono state perentorie: siamo troppo vecchi per farlo.
A questo punto, ecco il colpo di scena che smonta il pregiudizio e il luogo comune: sul trampolino da dieci metri compare Pino Auber da Trieste, 79 anni. Pino ha cominciato a tuffarsi a 57 anni e non ha più smesso. Il suo tuffo, sotto gli occhi ammirati dei genitori, è spettacolare ed emozionante.
Il messaggio finale è chiaro: “Viviamo sempre più a lungo: c’è sempre tempo per una prima volta”.

“Il nostro Purpose, WE100, si pone l’obiettivo di contribuire allo sviluppo di una società in cui gli anziani e i giovani possano vivere insieme e beneficiare ognuno dell’altro, in uno scambio inter-generazionale. La storia di Pino racconta questa ambizione in modo toccante”, spiegato Uta Kemmerich-Keli, CEO e Presidente di Merck Consumer Health.

“L’idea di incoraggiare le persone anziane a provare qualcosa di nuovo per la prima volta ha entusiasmato tutto il Management, non appena coinvolti. Infatti, molti colleghi non vedono l’ora di partecipare al nostro programma di volontariato We4You in UK”, ha commentato Atilla Cansun, Chief Marketing Officer di Merck Consumer Health.

“L’obiettivo era dare allo spettatore una nuova visione: la vita e le sue età viste non più come mero invecchiare, ma come crescita continua e occasione per iniziare sempre nuove vite e nuove sfide. Abbiamo volutamente evitato toni melensi, da ‘lacrime facili’, cosa che poteva benissimo facilitare il compito. Abbiamo invece alzato l’asticella e realizzato un video pieno di energia, positività e gioia per la vita. E con un fenomenale ‘testimonial’: l’energia e l’entusiasmo di Pino Auber lasciano tutti a bocca aperta”, ha dichiarato Giuseppe Mastromatteo, Chief Creative Officer di Ogilvy Italia.

Pino dovrebbe essere un’ispirazione per tutti noi. Ispirazione ad accogliere “la vita più lunga” come un’opportunità e aprirsi alle “prime volte” ad ogni età.

Credits

Agency: Ogilvy & Mather Italy
Chief Creative Officer: Giuseppe Mastromatteo, Paolo Iabichino 
Client Creative Director: Marco Geranzani 
Client Creative Director: Giordano Curreri
Client Creative Director: Matteo Pelo 
General Manager: Alessandro Pierobon
Client Service Director: Erica Dellago 
Account Executive: Camilla Fiorentini
Head of Planning: Filippo Ferraro
Planner: Luca Tapognani 
Choice Architect: Emanuela Lovotti 
TV Producer: Lorena Padovan

Director: Amanda Blue

DOP: Ian Murray
Production house: The Family
Executive producer: Lorenzo Ulivieri
Producer: Tania Dal Pra’
Post-producer: Simone Barbella
Junior producer: Francesca Pistorio
Post production: Iggy Post
Editor: Marco Bonini
Color: Orash Rahnema
Music: Lennert Busch 

Client: Merck Selbstmedikation GmbH, Darmstadt, Germany

Chief Marketing Officer Consumer Health: Atilla Cansun
Global Director WE100 & CH Future Exploratory: Eylem Samland 
Global Design Director Merck Consumer Health: Kristin Labahn-Child 
Head of Global Brand Communications: Sara Yussefi 

Merck Group Communications / Consumer Health
Global Brand Director Digital Merck Consumer Health: Beate Rosenthal-Meseck 

 

 

 

articoli correlati