MEDIA

Publitalia ’80 innova l’offerta pubblicitaria con nuovi formati dedicati agli Smart TV

- # # # # #

formati per Smart TV

Publitalia ’80 è la prima concessionaria in Italia e tra le prime in Europa a innovare la sua offerta pubblicitaria lanciando sul mercato i nuovi prodotti ADD+PLUS, soluzioni di advertising per Smart TV, erogati su Canale5, Italia1, Rete4 e tutti i canali tematici del gruppo.

Grazie alle TV connesse è possibile offrire ai clienti opportunità di comunicazione pubblicitaria nuove e aggiuntive rispetto all’offerta tradizionale, opportunità peraltro perfettamente adatte anche ai bisogni di un telespettatore sempre più evoluto ed esigente riguardo alla sua user experience.

Con ADD+PLUS lo spot tabellare viene potenziato attraverso la sovraimpressione di un overlay interattivo – ADD+OVER – che, con un semplice “ok” dal telecomando, permette al brand di estendere la campagna all’interno di un minisito televisivo che mette a disposizione del telespettatore informazioni supplementari, come filmati di approfondimento, immagini e promozioni. Ulteriore visibilità viene offerta dal formato ADD+INSIDE, una cornice creativa erogata all’interno del contenuto editoriale in diversi momenti della giornata su tutte le reti Mediaset e che, a sua volta, dà accesso al minisito.

ADD+INSIDE offre opportunità pubblicitarie anche a clienti nuovi per la TV, che possono così pianificare le grandi reti generaliste e le reti tematiche, beneficiando dei contenuti premium e dell’ampia copertura che i canali del Gruppo Mediaset riescono a garantire.

Il minisito televisivo di destinazione viene creato con l’obiettivo di raccogliere contenuti distintivi che arricchiscano la comunicazione di prodotti o servizi: materiali di alta qualità che rendono l’esperienza dell’utente immersiva e rilevante, stimolando l’engagement in un ambiente sicuro e garantito, tipico del mezzo televisivo.

La conoscenza del comportamento di consumo delle famiglie equipaggiate con un televisore connesso e della loro distribuzione geografica, permette ai formati ADD+PLUS di essere pianificati secondo numerosi criteri di profilazione così da soddisfare qualsiasi obiettivo di marketing. I due prodotti (ADD+OVER e ADD+INSIDE) sono già stati sperimentati con successo da numerosi brand appartenenti ai principali settori merceologici, tra cui Automobili, Largo Consumo, Intrattenimento, Ristorazione, Turismo e viaggi, Servizi online ed eCommerce.

Le campagne, on air dallo scorso luglio, hanno generato oltre 37 milioni di view e restituito ottime evidenze in termini di engagement dell’utente.

Proprio grazie alla capacità di ADD+PLUS di differenziare il messaggio pubblicitario per segmenti di audience specifici, Volkswagen è stato il primo cliente a sperimentare – all’interno della stessa campagna TV nazionale – la comunicazione di due modelli di auto distinti – Golf e Golf TGI – diversificando la creatività ed erogando la medesima campagna a segmenti di target distinti in modalità appunto addressable: il messaggio giusto al target giusto all’interno della stessa campagna TV.

Fabio Di Giuseppe, Direttore Marketing di Volkswagen, racconta: “Chiediamo continuamente al mercato soluzioni innovative che rispondano alla necessità di andare oltre i consueti schemi, alla ricerca di nuove opportunità di engagement che valorizzino, in modo sempre più efficace, la nostra comunicazione. La scelta di adottare per primi i nuovi formati sviluppati da Publitalia ’80, ci ha permesso di ridisegnare la relazione con il target televisivo, grazie a una più profonda segmentazione della fruizione dei contenuti. La possibilità di geo-targetizzare, ad esempio, ha realizzato l’obiettivo di esporre due differenti creatività ad altrettanti target nel corso dello stesso flight:
– una destinata agli ascoltatori delle Regioni in cui l’alimentazione a metano (Golf VII TGI) è particolarmente penetrante
– l’altra, con lo spot “Gesture Control” di Golf VII, a tutti gli altri.
Nelle prossime settimane torneremo on air per la terza volta con ADD+Plus con un flight dedicato alle alimentazioni alternative della Nuova Polo (benzina/diesel o metano). Continueremo a misurare i risultati e a valutarli in attesa di raccogliere la prossima sfida. Un passo importante che ci ha visti ancora una volta anticipare i tempi, interpretando al meglio le esigenze degli utenti in un mercato affollato ed altamente competitivo”.

Stefano Sala, Amministratore Delegato di Publitalia ’80 (nella foto), commenta: “Siamo molto soddisfatti del successo di mercato di questi nostri formati innovativi che rispondono perfettamente alla crescente richiesta di nuove soluzioni di comunicazione da parte di clienti e agenzie. Soluzioni che tengono conto dei cambiamenti del consumatore e delle nuove modalità di fruizione e interazione con contenuti sia editoriali sia pubblicitari. Gli ottimi risultati di queste campagne confermano la nostra visione rispetto a un nuovo ambiente televisivo che non solo mantiene il suo ruolo centrale nelle pianificazioni ma continua a evolvere offrendo nuovi servizi e opportunità”.

articoli correlati

MEDIA

Triboo Media presenta il nuovo modello editoriale Experience System

- # # # #

Triboo Media, concessionaria del Gruppo Triboo, è in continua evoluzione e chiude settembre all’insegna del rinnovamento. La novità più significativa riguarda la presentazione al proprio mercato di riferimento degli Experience System, un nuovo modello di proposizione editoriale e commerciale.

Gli Expericence System mettono appunto a sistema le eccellenze editoriali di Triboo con l’intento di valorizzare il posizionamento distintivo che il Gruppo ha maturato negli anni sul panorama nostrano sia come editore sia come concessionaria.

La riorganizzazione punta sull’autorevolezza e sulla coerenza contenutistica dei premium publisher che lavorano con il Gruppo, con l’intento di restituire ai propri interlocutori di riferimento non solo audience di assoluta qualità ma anche di garantire un’offerta pubblicitaria all’insegna della brand safety.

In tal senso vengono potenziate anche le attività delle redazioni, le quali sono continuamente affiancate dalla professionalità di team seo e social dedicati a garantire i migliori posizionamenti sui motori di ricerca e a rafforzare l’engagement con la propria utenza in termini di viralità e condivisione.

Il tutto si traduce in una vera e propria esperienza narrativa verticale, configurandosi come il luogo ideale e quasi naturale per il racconto dei brand all’insegna di una pianificazione puntuale che rispetti nel modo più assoluto i desiderata dei clienti.

Nello specifico la riorganizzazione in Experience System riguarda in questa prima fase le sette aree tematiche nelle quali il Gruppo è già ampiamente e fortemente posizionato – ma presto ne arriveranno altre tre – e che nel nuovo assetto si presentano per presidiare in modo ancora più completo e capillare i comparti Food, Motors, Tech, Women & Moms, Business & Finance e Sport.

“La riorganizzazione dei nostri premium publisher in Experience System traduce una nostra precisa strategia commerciale che prevede il passaggio da ad-network a una proposizione che meglio ci rappresenti sul mercato sia come Editori sia come Concessionaria. Potendo contare su una serie di publisher riconosciuti ampiamente a livello nazionale, abbiamo potuto puntare su un forte binomio qualitativo tra offerta editoriale e pubblicitaria. Oggi il mercato richiede KPI ben precisi, audience qualificate, trasparenza, bontà e tracciabilità del traffico, inventory non solo voluminose ma anche qualitativamente elevate e performanti. Gli Experience System vogliono rispondere proprio a tali esigenze, rappresentando il tutto all’interno di vertical tematici precisi, adatti a pianificazioni audience e progetti speciali web e social”, commenta Giangiacomo Corno, CEO Triboo Media.

articoli correlati