AZIENDE

Apple, oltre il brand: App Store ha creato più di mezzo milione di posti di lavoro in Europa

- # # # # # # # #

Apple negli ultimi anni ha raggiunto eccellenti risultati, non solo nelle vendite di iPhone, iPad e computer Mac, ma anche in termini di brand, raggiungendo nel 2013 la vetta della classifica di Interbrand, divenendo per la prima volta il brand più potente al mondo. Ebbene, oggi la casa di Cupertino può vantare un altro traguardo, quello di aver creato quasi 630.000 posti di lavoro in Europa, grazie al suo App Store.
Apple ha infatti dedicato una intera pagina web ai risultati di una ricerca condotta da Vision Mobile, secondo la quale la casa di Cupertino, grazie al suo store di applicazioni, ha creato 629.000 posti di lavoro in Europa. In particolare, dal 2008 ha reso possibile lo sviluppo di 497.000 posti di lavoro riconducibili direttamente all’App Store e altri 132.000 supportati direttamente o indirettamente da Apple.
Inoltre, dei 20 milioni di dollari guadagnati dagli sviluppatori di tutto il mondo con le vendite su App Store, ben 6,5 milioni sono stati pagati agli sviluppatori europei. Sono insomma tutti posti di lavoro e ricavi che non sarebbero esistiti senza l’economia delle applicazioni, inventata proprio da Steve Jobs. La stessa pagina web ricorda inoltre che Apple in Europa ha 16.000 dipendenti (di cui 1.300 in Italia) e che nel vecchio continente sono stati creati circa 116.000 posti di lavoro in altre aziende grazie alla crescita di Apple (e non solo del suo store di applicazioni).
È curioso come pochi mesi fa anche l’Unione Europea abbia diffuso i risultati di uno studio centrato proprio sullo sviluppo di una “app economy made in EU”, con il vecchio continente che sta diventando una vera e propria Silicon Valley dei giochi digitali per dispositivi mobile. Sono europei infatti alcuni dei più noti brand di app di gioco: ricordiamo ad esempio Rovio nel settore dei giochi casual, William Hill nel settore delle scommesse sportive su mobile.
Ebbene, secondo lo studio commissionato dall’UE, nel 2013 l’app economy impiegava in Europa circa un milione di sviluppatori e 800 mila lavoratori in posizioni di supporto (impiegati ad esempio nel marketing e nella pubblicità delle stesse app). La previsione è che si arriverà nel 2018 a 2,7 milioni di sviluppatori e 2,1 milioni di impiegati in mansioni di supporto. Insomma, le applicazioni mobile hanno creato i brand più forti del momento, in particolare Apple e Google, ma allo stesso tempo i risultati di queste aziende si trasformano in milioni di posti di lavoro.

articoli correlati