BRAND STRATEGY

Lavazza capsula compostabile con Armando Testa: il piacere di far del bene all’ambiente

- # # # # #

lavazza

Lavazza annuncia la commercializzazione della sua capsula compostabile per caffè espresso in Mater-Bi, realizzata in collaborazione con Novamont, attraverso una campagna firmata da Armando Testa e declinata in video, web, e stampa sui principali quotidiani.

Il video racconta la storia di come la capsula compostabile può trasformare il piacere di un caffè Lavazza, nel piacere di far del bene all’ambiente. Il video mostra il magico viaggio di una goccia di caffè che si trasforma in paesaggio, con un finale che diventa key frame per la campagna stampa e le declinazioni web.

Per Armando Testa hanno lavorato il direttore creativo e art Andrea Lantelme e il copywriter Federico Bonenti, sotto la direzione creativa esecutiva di Michele Mariani.
Il video è stato realizzato dalla casa di produzione Dadomani Studio con la musica originale di Bobo Marcucci.

 

Credit
Direttore Creativo Esecutivo: Michele Mariani
Direttore creativo: Andrea Lantelme
Copywriter: Federico Bonenti
Servizio clienti; Nicola Crivelli; Giovanna Farè
Casa di produzione; Dadomani Studio
Regia; Dadomani
Direttore della fotografia: Patrizio Saccò
Set Design: Dadomani
Animation: Dadomani
Postproduzione: Animo
Illustratore: Michelangelo Rossino
Musica originale: Bobo Marcucci
Speaker: Tiziana Martello

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Una nuova immagine per Novamont, insieme a Lorenzo Marini Group

- # # # # #

Per avviare e portare a termine il processo di rebranding, attraverso la definizione della propria equity e della propria Brand Identity, Novamento si affida – dopo una consultazione – a Lorenzo Marini Group, chiedendo all’agenzia un progetto integrato sulla brand architecture del gruppo. Nata come centro di ricerca Montedison con l’ambizioso obiettivo di realizzare una “Chimica Vivente per la Qualità della Vita”, dopo anni di intensa attività di ricerca Novamont ha sviluppato e portato sul mercato una nuova famiglia di materiali a basso impatto, riconosciuti commercialmente con il nome “Mater-Bi”, un’innovativa famiglia di biopolimeri, biodegradabili e compostabili, ottenuti con materie prime rinnovabili.

Ma Novamont non realizza solo prodotti: il suo modello di sviluppo, la “Bioraffineria Integrata nel Territorio”, guarda, in particolare, alla creazione di filiere agroindustriali a partire dalle aree locali, nel rispetto della loro biodiversità ed in partnership con gli agricoltori, e da siti industriali non più competitivi o dismessi che possono essere oggetto di riconversione, adottando un approccio conservativo e non dissipativo, economicamente sostenibile ed ambientalmente compatibile.
Con 412 addetti e investimenti costanti in attività di R&S (7,2% sul fatturato 2014), il Gruppo Novamont ha generato, negli anni, un portafoglio di circa 1.000 brevetti.
Forte di questo storytelling e di questa unicità nel mercato mondiale, l’azienda ha deciso di allineare la propria immagine attraverso una operazione ampia di progettazione delle identità visive che riguarda tutto il gruppo, comprese le società consociate, Mater Biopolymer e Mater Biotech, ed i suoi prodotti: Mater-Bi, , Matrol-Bi e Origo-Bi.
La nuova brand identity verrà presentata a settembre con l’obiettivo di creare un house of style capace di migliorare la brand reputation presso gli stakeholder, gli opinion makers e il target più attento dei consumatori.
Il progetto di affinamento di immagine voluto dall’amministratore delegato Catia Bastioli, ha come gruppo di lavoro interno il team di comunicazione (con Giulia Gregori, Andrea Di Stefano, Federica Mastroianni eFlavia Vigoriti), mentre per l’agenzia il team di lavoro è composto da Lorenzo Marini, Mario Attalla, Nicoletta Cocchi, Dominique Alessandro, Stella Lupi e Artemisa Sakaj.

articoli correlati