BRAND STRATEGY

Urban Vision e Nastro Azzurro portano la Silent Disco nel cuore di Napoli

- # # # #

silent disco

Dopo il recente successo riscosso a Milano, Urban Vision, media company leader nei restauri sponsorizzati, e Nastro Azzurro, la birra premium italiana più bevuta la mondo, hanno portato per la prima volta la “Silent Disco” nel cuore di Napoli.

Nella serata di mercoledì 26 settembre, infatti, la maxi affissione presente in via dei Mille 74 è stata trasformata in un vero e proprio palcoscenico con tanto di Dj Set. Ospite dell’edizione partenopea la dj Irene Ferrara, artista napoletana in grande ascesa.

Anche a Napoli, come a Milano, è stato possibile per i tanti presenti, attraverso cuffie wireless brandizzate, ascoltare la musica proveniente dall’esclusivo palco della Silent Disco, dando vita ad un evento unconventional che ha trasformato un angolo di via dei Mille, salotto del capoluogo campano, in un vero e proprio “privé all’aperto”, coinvolgente e a basso impatto acustico.

L’evento è stato allestito all’insegna della sostenibilità, garantita dalla presenza sull’impianto pubblicitario del tessuto The Breath, l’innovativa tecnologia mangia smog che assorbe e disgrega le molecole inquinanti, rimettendo in circolo aria pulita.

Il nutrito e variegato pubblico radunatosi nei pressi della maxi affissione ha vissuto un’esperienza unica e divertente, caratterizzata dalla tecnologia offerta dal brand e dal rivoluzionario concetto di Out of Home attraverso il quale Urban Vision ha trasformato ancora una volta l’affissione in un luogo dinamico e di aggregazione.

 

Credits
Team Urban Vision
Media Manager: Roberto Manieri
Account Director: Claudia Lubelli
Account Manager: Anna Paterlini
Head of Production: Sofia Ludovici

Team Nastro Azzurro
Nastro Azzurro Marketing Manager: Dario Giulitti
Nastro Azzurro Brand Manager: Giulia Quaglia
Nastro Azzurro Junior Brand Manager: Davide Rotundo

Media Manager : Annalisa Scalcione
Junior Media Specialist : Letizia Rufo

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Kimbo porta in tv l’espresso napoletano e la sartoria artigianale. Firma Serviceplan

- # # # # # # # # # # #

Kimbo

Kimbo ritorna in Tv con uno spot dedicato a Kimbo Espresso, la nuova linea di capsule compatibili. Protagonista dello spot è Napoli insieme a due delle sue più grandi eccellenze: l’espresso napoletano e la sartoria artigianale.

Lo spot mette in scena la storia di un sarto napoletano al lavoro nel suo elegantissimo atelier. Il Sarto, mentre taglia con maestria la manica di una giacca e si fa un caffè, racconta tutto quello che serve per realizzare uno dei suoi abiti “per fare un abito unico e di qualità ci metto dentro tutto il mio talento, la mia esperienza, la mia passione”: gli stessi ingredienti, la stessa straordinaria cultura dell’eccellenza che Kimbo usa da sempre per fare il suo caffè.

La campagna porta la firma di Serviceplan Italia, la regia dello spot, prodotto da Filmmaster, è di Dario Piana, mentre la musica originale è stata composta da Fabio Gargiulo per BKM Production. Post Produzione: Neverest, planning a cura di InMediaTo.

“Il nuovo spot “Kimbo Espresso. Il sarto” sarà on air per quattro settimane sui principali circuiti televisivi nazionali (Rai, Mediaset, Cairo Tv, Sky, Discovery e Paramount), per un totale di 4500 passaggi e 1100 grp.“ L’investimento per questo flight, esclusivamente televisivo, è di 2 milioni di euro. Il media mix per il prosieguo dell’anno potrebbe comprendere altri mezzi oltre alla tv. È uno spot che parla dei valori del brand Kimbo, della nostra passione per il prodotto, e si rivolge a tutti gli amanti del caffè

“Riportare Kimbo in TV e stato un piacere e una grande responsabilità! Ci siamo davvero presi cura di ogni più piccolo dettaglio per dare vita al “Neapolitan feeling” di Kimbo nel modo più autentico possibile. La voce di Kimbo è la voce dell’eccellenza napoletana rappresentata da un sarto consapevole che per fare bene una cosa ci si deve mettere tutto – come per un buon caffè Kimbo. Special thanks to Dario Piana per un film che mi piace davvero molto in ogni dettaglio”, ha commentato Oliver Palmer, Executive Creative Director Serviceplan.

CREDITS

Serviceplan Italia
Oliver Palmer – Executive Creative Director & Partner Gianluca Sales; Iva Kisyova – Client Creative Directors; Alice Ferrante – Account Director

Post Produzione Neverest
Stefano Costa

Serviceplan Solution
Laura Moltrasio
Luca Panosetti

Casa di Produzione Filmmaster
Regia: Dario Piana
Executive Producer e Partner: Michela Gabelli, Giorgio Marino

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

#GUARDAAVANTI: QUARTA TAPPA DELLA CAMPAGNA FIRMATA TIM E DUCATI

- # # # #

#guardaavanti

Dopo Padova, Bologna e Bari, la campagna #Guardaavanti firmata TIM e Ducati è passata ieri per Napoli, con il Patrocinio del Comune di Napoli, della Regione Campania e di Asaps, coinvolgendo la città per far riflettere sul tema dell’uso improprio del telefonino alla guida.

Protagonisti della tappa partenopea sono stati gli studenti di sei istituti scolastici napoletani che sono scesi in via Toledo e Piazza Dante per sperimentare in prima persona l’importanza dell’attenzione alla guida e allo stesso tempo hanno interagito con la cittadinanza, passanti, commercianti e curiosi, con diverse azioni di comunicazione “attiva”. Una tra queste li ha visti in azione come giovanissimi vigili, ad osservare i napoletani al volante: in un’ora, gli studenti hanno “pizzicato” 95 persone guidare la macchina utilizzando nello stesso momento il cellulare. Ben 72 di loro erano intenti a parlare al telefonino proprio mentre guidavano mentre “solo” 23 erano intenti a chattare o scrivere sms.
Tra le curiosità della giornata, da un questionario somministrato a 388 studenti, emerge che il 50% dei ragazzi ha usato o usa ancora il cellulare guidando bici, moto o auto; il 22,4% ammette di avere avuto, almeno una volta, incidenti causati dalla distrazione; il 45% dei ragazzi ammette di aver rischiato incidenti a causa del cellulare; l’87% dei ragazzi non ha affatto un buon esempio visto che ha notato, almeno una volta, i genitori alla guida col cellulare.

Cuore dell’evento e del messaggio di #Guardaavanti è stata Piazza Dante, dove il poeta e artista milanese Ivan, considerato tra i riferimenti principali del movimento della poesia di strada, ha eseguito la sua performance di arte partecipata dal titolo “Pagina Bianca”. Ivan ha steso una gigantesca superficie bianca al centro della piazza e insieme ai ragazzi delle scuole e ai napoletani tutti, “armato” di pennello e vernici, ha liberato tutta la creatività traducendola in pensieri, simboli e sentimenti, sull’importanza del guardare avanti alla guida. L’opera creata rimarrà ai ragazzi ma anche alla città: il telo è stato diviso in più parti firmate dall’artista e donati ai ragazzi, ai cittadini e agli enti che hanno supportato l’iniziativa. Una parte importante dell’opera è stata infine donata dall’artista all’Associazione Meridiani e all’Associazione Asso.V.I.S per essere destinata, dalle due associazioni, ad attività di raccolta fondi.

La tappa ha visto come testimonial due napoletani DOC, Gigi e Ross, conduttori della trasmissione tv “Made in Sud”. I due, insieme ai ragazzi, hanno partecipato alle attività ludiche e di sensibilizzazione sul tema #guardaavanti. Tra risate e divertimento, hanno anche ribadito ai ragazzi l’importanza per la sicurezza del non farsi distrarre alla guida.

Nelle principali vie della città, i ragazzi hanno svolto attività di sensibilizzazione degli automobilisti in coda e hanno donato loro “sacchetti riposa cellulare” invitando a riporre il telefono durante la guida e hanno interagito con i passanti con interviste e candid camera sul tema #guardaavanti.
Sempre in Piazza Dante, tutti i napoletani sono stati chiamati a lasciare un videomessaggio presso lo speakers’ corner e a diventare testimonial #guardaavanti sui media.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Casa San Benedetto raddoppia e apre anche a Napoli

- # # #

San Benedetto raddoppia gli sforzi: saranno infatti due i punti vendita posizionati nelle aree di maggiore visibilità delle stazioni ferroviarie di Milano e Napoli che, rispettivamente dal 9 e dal 15 Giugno, rimarranno aperti per la durata di tre mesi, dalle 8 di mattina alle 21, sette giorni su sette.

L’Azienda riserva ai milioni di viaggiatori, italiani e stranieri, la possibilità di entrare in contatto con il mondo San Benedetto attraverso degli spazi accoglienti e funzionali, dove le trasparenze del vetro si mescolano al design moderno e ricco di elementi decorativi d’ispirazione naturale. I lay-out degli store conquistano immediatamente con la loro atmosfera decisamente “green” e familiare, veicolando con maggiore forza la scelta eco sostenibile dell’Azienda.

La particolare attenzione di San Benedetto per l’ambiente viene esplicitata anche all’interno del Temporary Store di Milano con l’installazione di un albero tridimensionale, proprio per valorizzare la vocazione green che caratterizza da sempre l’anima dell’azienda veneta. L’attività è stata svolta in collaborazione con NextMaterials, spin-off del Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM).

“Questa iniziativa conferma la vocazione alla multicanalità del nostro Gruppo” – dichiara Vincenzo Tundo, Direttore Marketing di Acqua Minerale San Benedetto S.p.A. – “ e si pone l’obiettivo di verificare un approccio diretto al mercato che consenta di trasmettere al consumatore un’idea di Casa San Benedetto i cui valori di qualità, accessibilità e sostenibilità sono veicolati attraverso un portafoglio prodotti ampio e variegato, da vera Total Beverage Company italiana”.

All’interno di “Casa San Benedetto” sarà possibile acquistare tutti i prodotti di prestigio con i quali l’Azienda Veneta firma la gamma completa del beverage analcolico di qualità: dall’Acqua Minerale apprezzata da milioni di consumatori al Thè San Benedetto, da Aquavitamin alle bibite gassate San Benedetto e Schweppes fino alle bevande a base succo Batik Succoso. Tante anche le novità tra cui T-Surf, Prima Spremitura e le nuove lattine sleek “Special Edition NABA” del Thè San Benedetto.

articoli correlati

MEDIA

Pasta Garofalo presenta il format sul calcio “Quasi Amici”. Sky Sport è media partner

- # # # # # # # #

Alla base del progetto una convinzione: i tifosi di due squadre avversarie, durante i 90 minuti di gioco, non saranno mai “amici”. Si prenderanno in giro, si augureranno la sconfitta dei rivali e soffriranno dei loro successi con la passione di sempre. Questo non vuol dire che non possano però essere “Quasi Amici” e vivere la rivalità in modo nuovo, positivo, ironico e senza per questo dover rinunciare al coro, purché sia sano e sportivo, allo striscione o allo sfottò, senza però offendersi. Per presentare l’iniziativa, che andrà in onda a partire dal prossimo 10 gennaio fino alla fine della stagione 2014/2015, negli studi di Sky l’attaccante del Napoli Lorenzo Insigne, il Direttore di Sky Sport24 HD Fabio Caressa e il Responsabile Commerciale del Pastificio Garofalo, Emidio Mansi.

Questo nuovo format televisivo nasce dalla volontà di Garofalo di dare il giusto risalto a un aspetto peculiare del proprio territorio e della cultura napoletana: l’amore per il calcio e l’attitudine all’ospitalità di una città da sempre abituata ad accogliere gli stranieri come possibili nuovi compagni di avventura.

“Abbiamo fatto della passione per la pasta il nostro lavoro, offrendo a tutti il piacere di un gusto unico. Abbiamo fatto della passione per il cinema il nostro stile di comunicazione e una forma di entertainment. Con “Quasi Amici” abbiamo cercato di raccontare con lo stesso stile la nostra passione per il calcio”, ha dichiarato Emidio Mansi, Responsabile Commerciale Italia Pasta Garofalo.

Negli ultimi anni Garofalo ha scelto di raccontare e valorizzare il proprio territorio e la città di Napoli grazie, ad esempio, al progetto Garofalo firma il Cinema o attraverso la partnership con il Teatro San Carlo. Un racconto che mira a mettere in luce l’arte, la bellezza e la passione di una regione unica al mondo. A questo racconto viene aggiunto un nuovo capitolo, quello sportivo, iniziato con la sponsorizzazione di maglia del Napoli Calcio, che oggi prosegue con la presentazione di questo nuovo format televisivo, di cui Sky Sport è media partner.

Ogni partita casalinga del Napoli avrà 6 spettatori d’eccezione, giovani e appassionati, selezionati nelle principali scuole calcio italiane. Pasta Garofalo, inviterà 3 ragazzi (tra i 13 ed i 15 anni di età) tifosi della squadra avversaria ad assistere alla partita insieme a 3 ragazzi napoletani. La passione per il calcio e l’ospitalità napoletana daranno vita a un racconto attraverso i luoghi più autentici di Napoli e del calcio, si concluderà allo stadio con la visione della partita. La prima puntata, delle 11 previste, per la regia di Mauro Amura, andrà in onda alle 15.20 del 10 gennaio su Sky Sport24 HD e in replica un’ora prima della partita Napoli-Juventus di domenica 11 gennaio 2015. Sarà inoltre possibile seguire ciò che accade su Facebook, Instagram, sul sito www.iotifoquasiamici.it e sul sito del Pastificio Garofalo. L’hashtag ufficiale sarà #iotifoquasiamici. Aggiornamenti anche sugli account Facebook e Twitter di Sky Sport e sul sito skysporthd.it.

Sarà prodotto un trailer di 20” che avrà l’obiettivo di illustrare il progetto e l’approccio di Pasta Garofalo con una call to action alla sezione dedicata su Facebook e su PastaGarofalo.it. La pianificazione media prevedrà passaggi giornalieri sui canali Sky Sport, Sky TG24 e sui principali canali Sky per un totale di circa 2000 spot nelle 11 settimane di programmazione.

Il concept di “Quasi Amici” è stato ideato dall’agenzia Pescerosso che ha già realizzato per Garofalo il progetto Garofalo firma il Cinema e altre iniziative di Brand Content. L’agenzia ha cercato di valorizzare la partnership fra il Pastificio e il Calcio Napoli sviluppando un piano di comunicazione a 360° che trasmetta i valori del brand e, al tempo stesso, crei, attraverso un’esperienza unica, una connessione autentica con i consumatori.

“Lavorare con Garofalo è sempre stimolante, ancora di più in questo caso dove parlare di calcio vuol dire parlare a un pubblico molto più ampio e variegato e comporta una sfida ulteriore. Quasi Amici è stata la nostra risposta e Garofalo si è riconfermato un cliente disposto a scendere in campo con qualcosa di assolutamente diverso, senza tenere troppo conto delle regole della comunicazione tradizionale. Insieme abbiamo scelto di continuare a raccontare delle storie, questa volta coinvolgendo i giovani tifosi. È il modo con cui cerchiamo di approcciare sempre i progetti su cui lavoriamo, in Pescerosso preferiamo parlare di brand entertainment più che di “pubblicità”. Abbiamo un media partner perfetto per questo progetto, capace di lavorare fuori dagli schemi nella definizione di questo format TV”, ha dichiarato Benedetto Condreas di Pescerosso.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Original Marines e Oliviero Toscani presentano la nuova campagna pubblicitaria A/I 2014-2015

- # # # # #

Evviva Napoli! Assunta, Rosaria, Gennaro, Ciro, Nunzia, Edoardo, Ciccio, Vincenzo, tutti di Napoli. In nessuna città al mondo è possibile fare un casting così bello, sano, allegro, positivo. Tanti nonni, nonne, papà e tantissime mamme, tutte innamorate dei loro figlioli. …“vieni qui, ascolta, sorridi, sorridi, fai il bravo, stai fermo, fatti fotografare, quanto sei bello, bella, belli!”. Evviva le mamme! Come faremmo senza di loro! (Oliviero Toscani)

Era il mese di marzo e Original Marines dava il via a “Ogni scarrafone è bello a … Oliviero Toscani”, lo street casting nella città di Napoli che ricercava bambini e bambine “facce vere napoletane” per interpretare la nuova collezione e la prossima campagna di comunicazione Autunno/Inverno 2014-2015. Una carica di 1001 bambini presenti al casting che ha dato vita a Be Original, il claim della nuova campagna pubblicitaria on air da settembre che, in modo
totalmente rinnovato ma pur sempre fedele al DNA del brand, presenta il nuovo corso di comunicazione e la collaborazione con il noto fotografo Oliviero Toscani.

Un claim diretto ed efficace che stimola creatività e inventiva. Un’espressione che dà spazio a molteplici interpretazioni capaci di rappresentare al meglio i valori del brand Original Marines: originalità, passione, qualità. Ognuno è unico e irripetibile, ama dire Toscani. E allora via in strada alla ricerca di volti veri per interpretare l’essere original. Si parte da Napoli, per sottolineare il forte legame del brand con la città, con il territorio. Si parte dalla strada per confermare la democraticità del brand che offre a tutti la possibilità di emergere, di essere veri, unici, originali.

“Ogni persona è unica, irripetibile, capace di esprimere il proprio talento, di trovare il proprio posto nel mondo in maniera differente, unica, originale”, afferma Domenico Romano, Direttore Marketing di Original Marines. “Ed è per questo che Original Marines ha intrapreso un nuovo percorso per ricercare forme di originalità per poter dare in futuro ai suoi clienti la possibilità di esprimerla. La nostra ricerca, il progetto Be Original ha inizio! Ci siamo chiesti da dove cominciare … e abbiamo pensato di partire proprio dal dare un volto ai nostri clienti scoprendo, con l’obiettivo di un grande fotografo internazionale, talenti naturali, persone vere. Ogni individuo ha un modo di essere, un carisma, una spontaneità e chi meglio di Oliviero Toscani avrebbe potuto interpretare il nostro mondo e il nostro modo di essere original”.

“Semplice, fresca, sana con pennellate di colore puro e intenso come il rosso e il blu, i colori istituzionali del brand. È così che ho scelto di interpretare la nuova campagna Original Marines – sottolinea Oliviero Toscani – con la consapevolezza di dover rinnovare l’immagine, creando un forte e immediato riconoscimento per un marchio da vivere, da interpretare ognuno con il proprio stile in modo libero, mai uguale”.

Be Original racconta il catalogo e la campagna pubblicitaria Autunno/Inverno 2014-2015 attraverso immagini che esprimono spontaneità, spensieratezza e allegria. College, Gym, Punkish, Nature, Dreams, Ice Park, Military, Black&White alcuni dei temi che rivelano le proposte della collezione tra banchi di scuola condividendo i primi segreti, scorrazzate in bicicletta o salti con lo skate, momenti trascorsi in compagnia che diventano avventure uniche e speciali.

On air da settembre la nuova campagna pubblicitaria con una declinazione multisoggetto comprende campagna outdoor con circuiti di affissioni di grande impatto in aeroporti e stazioni ferroviarie, stampa, web, circuiti radiofonici, in-store promotion, materiale POP e innovative attività su importanti social network. La campagna, on air fino a dicembre, sarà fruibile anche sul sito www.originalmarines.com.

A celebrare l’avvio della nuova campagna, un evento insolito, coinvolgente e ricco di contenuti firmati Original Marines che animerà oggi la città di Napoli, un modo per offrire un tributo alla città e un’ulteriore testimonianza del legame profondo del brand con il territorio e le sue radici. Suggestiva cornice della “festa” targata Be Original, la fermata della metropolitana di Napoli Toledo, nel cuore della città, definita dal quotidiano inglese The Daily Telegraph “la stazione della metropolitana più bella d’Europa”, che ospita al suo interno una suggestiva galleria d’arte contemporanea e che per l’occasione si trasformerà in un teatro per artisti di strada: per celebrare l’originalità attraverso forme artistiche uniche. Tra momenti di musica live, performance di artisti di strada, degustazioni di specialità partenopee, intrattenimento e tanto divertimento, gli scatti della nuova campagna pubblicitaria Be Original verranno presentati al pubblico in grande stile, con una festa che avrà come protagonista assoluta la città di Napoli.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il bello di Napoli è rosso. Con Meridiana e FCB Milan

- # # # #

Un messaggio diretto. La voglia di affermare una leadership territoriale, ma anche l’amore e la vicinanza a una città come Napoli, che per Meridiana è un autentico trampolino per il mondo. La campagna stampa in uscita sul “Mattino” di Napoli edizione nazionale,  sfrutta tutta la forza del copy ad per veicolare un concept ironico e tagliente: le cose buone, e “vere”, di Napoli sono rosse. E non potrebbero mai avere altri colori.

Proprio come la pummarola per fare la pizza: una tradizione che da secoli vola sulle tavole di tutto il mondo, una leggenda che lega a doppio filo la città e la sua storia. La line di testo “Il buono di Napoli è rosso, come Meridiana” fa esplodere la creatività in tutta la sua forza.

Con 23 destinazioni nazionali e internazionali, Meridiana è la prima compagnia di Napoli. E da oggi, insieme a FCB Milan, anche quella che parla al cuore della città.

CREDITS
Executive Creative Director : Fabio Teodori
Creative Team: Massimiliano Sala – Senior copywriter, Marco Vercelli – Senior Art Director, Marina Masperi – Art Director
Account Supervisor: Vera Beltrami
Production Manager: Nicoletta prada

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Puma porta “Amsterdam” del rapper Clementino a Napoli

- # # # # # # #

Per la prima volta Puma ha contribuito direttamente alla realizzazione di un video musicale: il brano “Amsterdam” del rapper Clementino è stato scelto per creare un “viaggio” generato dalla mente dell’artista e che prende forma in sceneggiature ambientate nei vicoli del centro storico di Napoli e con sequenze all’interno del famoso store London di via Nilo. Il negozio rappresenta il punto di riferimento per lo stile urban street del capoluogo campano, con cui Puma condivide la passione per il rap, ed è stato la location perfetta per ricreare le diverse atmosfere surreali e deliranti del trip immaginato dall’artista. A fine riprese Puma, in collaborazione con London, ha organizzato uno speciale Party, dedicato a tutti i fans di Clementino che hanno potuto incontrare il loro idolo grazie a un concorso legato all’acquisto di un prodotto Puma.

Il nuovo video sarà visibile oggi, in anteprima, solo per 24 ore, al sito http://www.redbull.com/it/it/music/stories/1331622558376/clementino-video-esclusiva-amsterdam (il canale di Red Bull dedicato alla music culture) dove sarà anche disponibile un’intervista esclusiva a Clementino che a settembre ha aperto le danze della finale europea di Breakdance “Red Bull BC One” tenutasi a Napoli, di cui PUMA era partner tecnico.

Da domani “Amsterdam” sarà caricato sul canale ufficiale Youtube di Clementino (go.puma.com/Clementino), e sul sito puma.com Il prossimo appuntamento per Clementino sarà sempre domani, 3 dicembre, all’Alcatraz di Milano con la prima tappa ufficiale del “Mea Culpa Tour”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Passion for Elegance. La nuova campagna stampa internazionale E.Marinella

- # # # # #

“Passion for Elegance”: è questo lo slogan della nuova campagna pubblicitaria internazionale – firmata d’angiò comunicazione in collaborazione con l’agenzia di pubblicità e visual design Foolbite – per lo storico marchio napoletano E.Marinella, conosciuto in tutto il mondo per le sue cravatte sartoriali.

Lo sport come passione e l’eleganza come stile di vita rappresentano un connubio che emerge con forza dalle creatività di questa campagna che utilizza i simboli di alcuni degli sport che continuano a emozionare milioni di italiani: in primis il calcio, ma anche il golf e la vela. Oltre all’impatto visivo delle immagini vi sono i claims: “Lo stile è di rigore”,“Lo stile traccia la rotta” e “Il classico è un evergreen” descrivono ciò che rappresenta da tre generazioni il marchio E.Marinella, vero e proprio sigillo di eleganza e qualità sartoriale nel mondo.

 

articoli correlati

MEDIA

Ai sindaci di Napoli e di Belfast lo Sport Business Academy Award

- # # # # # # # # # #

Luigi De Magistris e Mairtin O’ Muilleoir, sindaci delle città di Napoli e di Belfast, questa mattina hanno ricevuto il prestigioso Sport Business Academy Award – promosso da RCS Sport e SDA Bocconi –  per l’impegno dei due primi cittadini nel valorizzare il proprio territorio utilizzando la leva dell’organizzazione e gestione di grandi eventi sportivi.

Napoli si è impegnata nell’ultimo periodo nella America’s Cup e Belfast ha investito ingenti risorse per la modernizzazione degli stadi cittadini. Le due città, in particolare, sono legate dal filo rosa del Giro d’Italia, partito quest’anno dal capoluogo partenopeo e che si avvierà nel 2014 dalla capitale irlandese. Una grande manifestazione che si caratterizza per le sue positive ricadute in termini di legacy, ovvero di benefici a medio e lungo termine per i territori attraversati. La grande kermesse de Il Giro d’Italia, ogni anno produce sul territorio un indotto economico di 110 milioni di euro e riveste un’importante opportunità di visibilità media per la città che ne ospita il “via” grazie alla copertura mediatica globale che l’evento garantisce. Nel 2013 l’ufficio stampa ha accreditato al Giro 1.595 operatori del settore, di cui 1132 giornalisti e 463 fotografi in rappresentanza di 1076 media internazionali, nazionali e locali. La Corsa Rosa 2013, per la prima volta prodotta in HD, è stata vista in 174 paesi dei cinque continenti, tra cui, anche questa una prima volta, la Cina.

“Sono lieto di essere qui oggi per ricevere questo importantissimo Premio insieme al sindaco De Magistris”, ha affermato il sindaco irlandese Mairtin O’ Muilleoir, “Napoli è una città di grande spirito e carattere proprio come quella di Belfast però a Napoli il tempo è migliore! Il gioiello dorato che indosso è una collana tradizionale del mio Paese risalente al 1874 e la mia cravatta è rosa perché sono qui oggi in omaggio al Giro d’Italia. Il compito più importante per un sindaco a Belfast è portare la pace attraverso lavoro, sviluppo dell’economia e turismo. Sono certo che il Giro d’Italia con partenza da Belfast possa essere un importante volano per l’economia e per l’unificazione. Lo sport è sicuramente uno degli aspetti fondanti della mia nuova Belfast.”.

Luigi De Magistris ha aggiunto: “Inclusione, solidarietà e lavoro. Questi sono i tre temi veicolati dallo sport. Quando mi sono insediato a Napoli ho dovuto affrontare subito una crisi fortissima. Dovevamo pulire un’immagine indecente dei rifiuti, che oggi abbiamo risolto, e abbiamo puntato sullo sport sfruttando la grande partecipazione popolare e lo straordinario contesto ambientale offerto dalla città. Abbiamo organizzato eventi che hanno avuto una ricaduta spettacolare sul territorio. Il Lungomare “liberato” è stato un atto simbolico di come lo sport possa cambiare anche le città. Napoli è tornata ad essere meta turistica dopo oltre vent’anni. Lo sport”, conclude, “ha un grande valore popolare ed è un antidoto alla criminalità e all’insicurezza. Ci vogliono coraggio e volontà per organizzare al meglio un evento. Nel Giro d’Italia, ad esempio, è scattato un momento di orgoglio partenopeo dei cittadini che hanno voluto far vedere la bellezza della loro città agli occhi del mondo.”.

articoli correlati