MEDIA

Condé Nast International lancia Vogue Business, testata trade sull’industry della moda, bellezza e lusso

- # # # # # #

vogue

Condé Nast International ha annunciato il lancio di Vogue Business, una nuova testata trade capace di offrire uno sguardo davvero globale sulle industry della moda, della bellezza e del lusso. Dalla sua sede londinese, Vogue Business si dirama in 29 mercati, dalla Cina agli Stati Uniti, grazie alla possibilità di attingere all’impareggiabile network mondiale dei brand di Condé Nast International – le numerose edizioni locali di Vogue, GQ, Glamour, Wired – e a una rete di esperti di moda e lusso, leader del segmento e partner.

 

Rispetto a Vogue, da cui trae il nome, Vogue Business viene gestito come entità totalmente separata, dotata di un team editoriale indipendente e di una propria e distintiva voce. Si nutre di dati verificabili e fonti attendibili per riempire un vuoto di mercato a beneficio dei decision-maker della industry, dalle startup ai grandi CEO. Il team editoriale presidia infatti il cruciale terreno di incontro tra la moda e i segmenti adiacenti, a partire dalla tecnologia che sta accelerando i processi di evoluzione del fashion business.

 

In uno scenario dei media in continua contrazione, il lancio di una nuova testata globale è un evento raro. Ma anche una decisione logica per Condé Nast International, che dispone del network di giornalisti di moda, ricercatori, esperti commerciali e partner più ricco ed esteso al mondo, capace di recepire i trend più importanti in tutti i continenti abitati e di accedere a una profondità di conoscenza – dalle tendenze locali alle evoluzioni della produzione, dalla tecnologia alla distribuzione – che non ha rivali.

 

Direttore di Vogue Business è Lauren Indvik, esperta giornalista di moda e business (per il New York Times e il Wall Street Journal tra gli altri) ed ex direttore di Fashionista.com, da due anni a capo della sezione News e Storie di Vogue International, che collabora con i team dei Vogue di tutto il mondo. “Il nostro”, dice, “è un approccio globale, fortemente visivo ma fondato sui dati. Un giornalismo pensato per garantire il massimo dell’impatto e dell’accessibilità, per far visualizzare a colpo d’occhio i concetti chiave, e permettere ai leader della industry di prendere decisioni capaci di far crescere le loro attività e le loro carriere, preparandole al futuro”.

 

Nell’attuale contesto mediatico digital-first, le nuove testate iniziano spesso con un sito Internet. Quando Condé Nast International ha deciso di lanciare Vogue Business, è partito al contrario con una newsletter, privilegiando il raggiungimento di un alto tasso di engagement nei confronti di un’audience selezionata, invece che un generico obiettivo di reach totale.

 

Vogue Business – pensato fin dall’inizio come brand globale e nato da un incubatore digitale attraverso un processo di sviluppo agile e sperimentazione continua grazie ai beta user di 29 mercati diversi – rappresenta un nuovo modello di lancio per Condé Nast. “Un modello che ci permette di capire intimamente la nostra audience, grazie a ricerche approfondite e feedback continui”, dichiara Ciara Byrne, Director of Business Development di Condé Nast International.

 

Le principali aree di sviluppo editoriale di Vogue Business saranno: l’analisi delle tendenze della industry in tutti i suoi aspetti, dal design alla distribuzione alla formazione dei talenti; l’impatto sul mercato delle dinamiche globali, dal cambiamento climatico alla geopolitica; l’impatto delle evoluzioni culturali sui modelli di vendita, e viceversa; l’impatto del progresso tecnologico e scientifico sul modo di produrre e di commercializzare i prodotti.

articoli correlati

NUMBER

Launchmetrics e Pinterest: partnership per fornire formazione e insight a brand e influencer

- # # # # # #

pinterest

Launchmetrics, piattaforma che fornisce soluzioni di analisi dati per le aziende di Moda, Lusso e Cosmetica (MLC), annuncia la partnership ufficiale con Pinterest, il motore di ricerca per immagini usato da oltre 250 milioni di utenti mensili nel mondo.

 

Oggi, i social media generano un impatto significativo sul Media Impact Value di un brand; solo nel settore beauty, Launchmetrics ha calcolato che l’85% del MIV deriva dai social, mentre nel fashion si parla del 43% e nel lusso del 42%. Visto che i social media stanno diventando uno dei canali più strategici per entrare in contatto con i consumatori, Launchmetrics e Pinterest collaboreranno nel 2019 per fornire formazione e insight agli oltre 1000 clienti e ai 50mila membri della community che utilizza Launchmetrics.

 

Influencer e aziende continuano ad aumentare su Pinterest perché, in questo modo, possono raggiungere gli utenti in un momento importante del processo d’acquisto – quando stanno valutando cosa fare o cosa comprare prossimamente. Sfruttando questa sinergia, Pinterest crede che gli influencer siano parte del proprio ecosistema perché aiutano la piattaforma ad essere il miglior posto dove le persone possano trovare e fare quello che amano con spunti interessanti e d’ispirazione.

 

Con miliardi di idee (Pins) su moda e beauty salvate sulla piattaforma, Pinterest è il luogo ideale per le persone di tutto il mondo che vogliano avere ispirazioni per definire il proprio look. Le persone vanno su Pinterest per scoprire cose – per il loro guardaroba, il loro look beauty e su come realizzare idee per rendere il proprio stile unico. Brand e influencer vogliono essere scoperti e il 97% delle top ricerche sono unbranded, il che rende Pinterest davvero efficace per entrare in contatto con le persone mentre stanno ancora valutando un acquisto.

 

“Nell’ultimo anno, Pinterest ha realizzato prodotti, funzionalità e risorse per permettere a influencer e brand di essere scoperti ancora più facilmente e collaborare con Pinterest”, ha dichiarato David Temple, Head of Content and Creator Products di Pinterest. “La collaborazione con Launchmetrics permetterà ai Pinner di essere ispirati da un numero sempre maggiore di contenuti nella moda e nel beauty oltre che agli influencer di essere scoperti e di misurare la propria reach.”

 

“Per aiutare i nostri clienti a comprendere meglio il potere che Pinterest ha nel processo di ricerca del consumatore abbiamo integrato il nuovo API di Pinterest nella nostra piattaforma Influencers by Launchmetrics. La piattaforma di Influencer Relationship Management (IRM), che è stata recentemente riconosciuta da Forrester Research come “la migliore per i brand moda e beauty”[1], d’ora in poi avrà la capacità di fornire i dati e le statistiche di Pinterest per arricchire le campagne influencer dei brand”, ha commentato il Chief Technical Officer di Launchmetrics, Arnaud Roy.

 

“Avere accesso ai dati è fondamentale sia per gli influencer e i brand sia per partner come noi che facilitano queste relazioni. Aiutare i brand a comprendere le metriche in modo che possano prendere delle decisioni sulla base dei dati è il cuore del lavoro di Launchmetrics. La combinazione tra il programma di formazione e il rapporto tecnico con Pinterest ci permetterà di supportare meglio il settore e fornire degli insight strategici a brand e influencer per sfruttare al meglio questi strumenti ed ottimizzare il loro ROI”, ha aggiunto Alison Bringé, Chief Marketing Officer di Launchmetrics.

 

Il programma di formazione, che ha preso il via con un workshop a Londra dedicato ai brand nel network del British Fashion Council, viene lanciato oggi a livello mondiale con un webinar pre-Fashion Week, per fornire alle aziende degli insight strategici su come ottimizzare le proprie campagne sui social media durante le settimane della moda per raggiungere i consumatori, sfruttando le best practice identificate grazie ai dati e alle analisi di Launchmetrics.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

HUB09 per il lancio di TAM a Biella: uno storytelling rivolto ai potenziali studenti

- # # # #

tam

Esiste una scuola professionale fatta su misura per chi vuole entrare a far parte del mondo della moda. Che la vocazione guardi al design, alla tecnica o agli aspetti organizzativi, questa scuola è in grado di formare al meglio e di garantire il 95% di occupazione. Una realtà, e non un sogno, facilmente raggiungibile a Biella, uno dei principali distretti tessili italiani.

Questo è quanto HUB09 ha cercato di raccontare ad un pubblico di potenziali studenti e ai loro genitori, con uno storytelling che è iniziato dal nome: TAM! TAM che prende il posto di ITS Abbigliamento e Moda. TAM: un suono quasi tribale, che richiama verso l’offerta tutti i ragazzi affini alla moda, in qualunque parte d’Italia siano. Proprio i ragazzi rappresentano il secondo elemento cardine della campagna: sono infatti gli attuali studenti a far da testimonial alla scuola, raccontando con i propri sorrisi la soddisfazione di frequentare corsi utili a formarli nel miglior modo possibile e a inserirli in uno dei mondi lavorativi più ambiti del nostro Paese. I ragazzi “giocano” con una grande scritta tridimensionale, TAM, appunto, che rappresenta la scuola che li ospita e sostiene nel percorso formativo.

Facebook, Instagram e il web in generale saranno i canali media maggiormente utilizzati, così da parlare col target attraverso un corretto tono di voce e nei luoghi mediatici naturali. Affissioni e pagine stampa completeranno la campagna.

“Abbiamo chiesto agli studenti di aiutarci, diventando protagonisti della campagna e raccontando quanto il TAM li abbia aiutati nel disegnare il loro futuro”, commenta Marco Faccio, direttore creativo HUB09. “Lavorare per realtà impegnate nella formazione è sempre una sfida difficile e, al tempo stesso, bellissima”.

 

Credits
Direzione creativa – Marco Faccio
Art director – Pietro Mezzano
Fotografia – Andrea Vialardi
Accounting – Roberta Inaudi
Media e analisi – Alessia d’Angelo / Edoardo d’Alessandro

articoli correlati

COMMERCE

Miroglio Fashion potenzia l’approccio omnichannel e scommette sui marketplace. Nel 2017 fatturato online a +70%

- # # # # # #

Miroglio Fashion

Il 2017 è stato per Miroglio Fashion un anno di cambiamenti, ricco di nuovi progetti e iniziative per il retail. Sono stati recentemente portati a compimento “300 in 300”, che ha visto il rinnovamento di 300 negozi in 300 giorni, “Retail 4.0”, con il quale si sono implementate una serie di attività tecnologicamente avanzate a servizio dei punti vendita, e l’inaugurazione di tre importanti flagship store (Caractère, Elena Mirò e Motivi). Il 2017 è stato anche l’anno della svolta digitale: a supporto e integrazione dei tradizionali canali di vendita (1.188 punti vendita monomarca e presenza in oltre 2.400 negozi wholesale), infatti, hanno acquisito sempre maggior importanza i più moderni strumenti di eCommerce e CRM, in un approccio sempre più multicanale.

“Il digitale, l’eCommerce e le attività di Customer Relationship Management rivestono un’importanza fondamentale nel nuovo percorso strategico di Miroglio Fashion”, dichiara Hans Hoegstedt, Amministratore Delegato della società. “Siamo molto soddisfatti dei primi risultati ottenuti nel 2017 dai nostri progetti Omnichannel: affiancandosi ai canali tradizionali di vendita, ci hanno permesso di offrire alle nostre clienti una shopping experience totalmente fluida fra tutti i canali on e offline”.

Miroglio Fashion ha sviluppato nel corso dell’anno ben 5 nuovi siti eCommerce (su piattaforma Salesforce Commerce Cloud) per i brand Motivi, Oltre, Fiorella Rubino, Elena Mirò e Caractère – che si sommano al sito di Tailoritaly, start up dedicata alla moda personalizzabile – realizzando un fatturato online del +70% rispetto al 2016.

“La scelta di potenziare il canale eCommerce”, commenta Alberto Brenta, Head of eCommerce, digital & CRM, “è stata fatta per andare incontro alle esigenze delle nostre clienti, che sono già a tutti gli effetti “multicanali” perché si relazionano con i diversi touchpoint online e offline in modo naturale e senza soluzione di continuità. Oltre a comprare online, interagiscono infatti con i negozi, usando i tablet disponibili presso gli store per un acquisto assistito o richiedendo la consegna su punto vendita dei vestiti acquistati da remoto. Gli ordini con consegna in negozio sono ad oggi circa il 40% di tutti quelli effettuati online”.

Miroglio Fashion ha dedicato molta attenzione nel cercare di offrire alle proprie clienti un’esperienza “mobile” unica e personalizzata. Lo dimostra il fatto che le sessioni da smartphone e tablet sono aumentate nell’ultimo anno del +50%, generando un fatturato “mobile” tre volte superiore a quello del 2016.

Anche la visibilità online è aumentata, quintuplicata o decuplicata a seconda del brand. “Grazie a un meticoloso lavoro sul SEO (Search Engine Optimization)” – spiega Brenta – “i nostri brand e i relativi siti risultano molto più visibili nelle ricerche online. In particolare per quanto riguarda le nostre marche curvy, che oggi danno ottimi risultati non solo nelle ricerche per keyword ma anche in quelle legate ai bisogni specifici della nostra cliente”.

Un incremento di visibilità che non può prescindere da un’aumentata notorietà dei brand, ottenuta anche grazie al potenziamento della presenza social. Miroglio Fashion ha visto nel 2017 crescere tutti propri i canali social e ha deciso di concentrarsi nel 2018 soprattutto su Instagram, il più attuale e affine al mondo della moda. “La nostra fanbase è cresciuta dell’ 86% e, cosa per noi molto rilevante, abbiamo constatato un aumento dell’engagement superiore al 100%”, aggiunge Brenta.

I canali social rivestono una rilevanza crescente per la società perché permettono, oltre al rafforzamento della comunicazione e della brand awareness, di mettere in atto importanti strategie “CRM based, volte alla gestione personalizzata del rapporto con la cliente e all’acquisizione di nuove consumatrici in target, soprattutto nel segmento curvy. Il CRM di Miroglio Fashion può contare in Italia su una customer base di 3,7 milioni di clienti fidelizzate, 511 mila delle quali acquisite nel 2017.

I social sono inoltre sempre più efficaci nella loro funzione “drive to website” (le fanbase dei brand sono molto attive e sempre più spesso dopo un primo contatto sui social approfondiscono la relazione sul sito) e “drive to store” (è prossimo l’avvio di un progetto che, anche tramite Facebook, ha l’obiettivo di aumentare il traffico verso i negozi fisici di specifiche aree geografiche).

Il 2018 sarà anche l’anno del rafforzamento sui “marketplace”. Da oltre un anno presente con i propri brand anche su Amazon, Miroglio Fashion accrescerà lo sviluppo di questi canali con un duplice obiettivo: potenziare la propria presenza sui mercati esteri e offrire alle proprie clienti una scelta ancor più ampia in termini di canale di acquisto.

“In tutti i touchpoint non di proprietà, marketplace e flashsales, curiamo l’immagine e la presentazione dei nostri brand e del prodotto in modo tale che siano sempre perfettamente coerenti con i nostri canali di proprietà fisici e online”, conclude Alberto Brenta.

articoli correlati

MEDIA

Stylosophy.it annuncia la copertura della Fashion Week, a Milano dal 20 al 25 settembre

- # # #

Milan Fashion Week

La Fashion Week minuto per minuto e 24 ore al giorno è su Stylosophy.it: il webmagazine di Trilud Group consacrato al glamour e allo stile dedica un approfondito speciale editoriale all’imperdibile settimana della moda di Milano, in calendario dal 20 al 25 settembre 2017. Tante rubriche, reportage foto e video, i consigli utili della redazione e un’imprescindibile guida di Milano: come muoversi in città nei giorni dell’evento, seguendo tutti gli appuntamenti e i luoghi più cool della città.

Stylosophy.it racconta l’appuntamento più importante dell’anno per gli amanti del fashion con un forte approccio social: sotto l’hashtag ufficiale #stylosophymfw sono infatti coinvolti tutti i suoi canali, Facebook, Twitter e Instagram, con IG stories dedicate a ogni giornata. La testata di Trilud Group segue in prima fila le migliori collezioni primavera/estate 2018 dai runway più esclusivi dei brand della moda mondiale attraverso dirette streaming, esclusivi backstage per scoprire in anteprima i trend beauty, interviste a make up artist, modelle, vip e influencer.

Quest’anno sono tante le rubriche ad hoc proposte da una redazione dedicata: gli “in” and “out” della settimana, con un occhio critico ma anche ironico e divertente sul camaleontico mondo lifestyle, i “Consigli di stile” per essere sempre cool, il “Daily Beauty” sul make up e l’hairstyle più trendy dalle passerelle, i focus dedicati agli abiti, alle borse, ai colori, alle scarpe e agli occhiali più glamour, oltre a una finestra sempre aperta alle tendenze provenienti dalle città più fashion del mondo (New York, Londra, Parigi).

Lo speciale sulla Fashion Week prevede un aumento del 20% di audience rispetto allo stesso periodo del 2016, confermando così Stylosophy.it, che quest’anno festeggia 11 anni di attività, uno dei più importanti riferimenti online del settore e una delle testate di punta della unit Excellence Label di Trilud Group.

articoli correlati

MEDIA

Stylosophy.it, la fashion week sotto una luce social tra dirette, foto, video e recensioni

- # # # # #

Stylosophy

Fino al 27 febbraio 2017, Stylosophy.it porta i suoi utenti sulle passerelle della Fashion Week, con un racconto editoriale, per immagini e per video, e con un forte coinvolgimento dei canali social della testata. Il calendario con tutti gli appuntamenti, le presentazioni e gli eventi, dirette streaming delle sfilate, esclusive dai backstage, un focus extra sullo street style, la guida alla città di Milano (dove mangiare, dove dormire, come muoversi, le cose da vedere): grazie a una redazione dedicata 24 ore su 24, tutti gli amanti della moda e dello stile possono così vivere come fossero in prima persona l’appuntamento più importante per i “fashion addicted”.
Inoltre, per aumentare il livello di coinvolgimento, sul canale Instagram della testata gli utenti possono interagire direttamente condividendo il proprio look da sfilata, attraverso l’hashtag #stylosophymfw, mentre sulla pagina Facebook sono trasmesse le dirette dai backstage e dalle passerelle più emozionanti della settimana. La costante implementazione dei contenuti sui canali social in questi anni è andata di pari passo con l’aumento dell’audience, tanto che per anche per lo speciale 2017 se ne prevede un raddoppio. A evento concluso, la redazione di Stylosophy.it tirerà infine le somme con occhio critico a ciò che si è visto in passerella, anche con video riassuntivi con tutti i “must have” e i flop, accanto a un’analisi delle migliori tendenze che detteranno i trend del prossimo autunno/inverno.

articoli correlati

AZIENDE

YOOX e Disney insieme per il primo store online di moda e lifestyle

- # # # # #

Nasce il primo store online targato Disney e YOOX

Nasce il primo online store di moda e lifestyle su YOOX, grazie alla collaborazione del portale con The Walt Disney Company EMEA. Accessibile dalla homepage, la vetrina digitale di Disney su YOOX vedrà protagoniste le ultime collezioni speciali di abbigliamento, accessori, scarpe e design realizzate da diversi brand e ispirate a Disney, Disney•Pixar, Star Wars e Marvel.

Diverse le collaborazioni presenti all’interno dell’area dedicata: dalle celebri clutch di Olympia Le Tan che si vestono dei volti e delle atmosfere di Alice nel Paese delle Meraviglie, ai maglioni di Kenzo che hanno come protagonisti i personaggi de Il Libro della Giungla, alle scarpe colorate di Vans ispirate al film di animazione Toy Story Disney•Pixar, o gli orologi Nixon dedicati a Star Wars – solo per citarne alcuni. L’area Disney su YOOX sarà inoltre vetrina di contenuti editoriali dedicati e curati che celebrano il magico mondo Disney, le avvincenti storie di Star Wars e l’epica narrativa di Marvel.

Negli ultimi 70 anni, il mondo Disney, le storie di Star Wars e Marvel, hanno influenzato la cultura popolare di tutte le generazioni attraverso i personaggi iconici, divenendo una fonte d’ispirazione per molti brand di moda e lifestyle, hanno interpretato e incorporato le immagini Disney nelle loro collezioni. Oggi, YOOX diventa la vetrina digitale attraverso la quale gli utenti potranno esplorare queste creazioni esclusive. YOOX è lo store online di lifestyle leader nel mondo di moda, design e arte che ha da sempre dato vita a sinergie inusuali, creative e non convenzionali, cercando sempre di sorprendere i clienti e giocando un ruolo chiave nella relazione delle nuove generazioni con il mondo dell’eCommerce.

“La fantasia di Disney è stata di grande ispirazione quando ho ideato YOOX nel 1999, ed è un enorme piacere per me poter combinare oggi il brand senza tempo Disney e lo spirito innovativo di YOOX, deliziando ulteriormente i nostri clienti con contenuti creativi e prodotti difficili da trovare” dichiara Federico Marchetti, Fondatore di YOOX e Amministratore Delegato di YOOX.
“In Disney amiamo rompere gli schemi creando design innovativi ed inaspettati che rendono meno netta la linea tra prodotti convenzionale e arte, portando la creatività a un livello completamente nuovo” ha dichiarato Francesca Romana Gianesin, Vice President of Fashion & Lifestyle, The Walt Disney Company EMEA. “La nostra collaborazione con YOOX è basata sulla strategia Disney che mette “il consumatore al centro” unita alla conoscenza e alle informazioni che abbiamo sul consumatore adulto e sul suo approccio a Disney e al mondo fashion. Sappiamo cosa vuole questo target e rispondiamo facendo sì che i consumatori possano avere accesso al prodotto che vogliono, quando lo vogliono. Siamo sicuri che le collezioni Disney sapranno al tempo stesso sorprendere e conquistare i clienti del brand e siamo felici di portare un pizzico di magia Disney nelle loro vite”.

“YOOX è da sempre conosciuto per essere stato precursore del concetto delle capsule collection, e questa partnership rappresenta un’evoluzione ulteriore in questo senso poiché offriremo ai nostri clienti la possibilità di accedere a delle collaborazioni di moda e lifestyle davvero speciali. Siamo fieri di questo nuovo traguardo in questo fantastico viaggio che Federico ha iniziato 17 anni fa e che continua ad una velocità incredibile”, dichiara Luca Martines, Presidente Off-Season di YOOX.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Appuntamento a Milano dal 22 al 26 novembre con il Photo Vogue Festival

- # # # #

Nasce Photo Vogue Festival

Nasce Photo Vogue festival, festival interamente dedicato al connubio tra moda e fotografia, che si svolgerà a Milano dal 22 al 26 novembre con il patrocinio del comune di Milano. L’appuntamento meneghino coinvolgerà la città attraverso incontri, mostre e conferenze: il Photo Vogue Festival, presieduto dal direttore di Vogue Italia Franca Sozzani e diretto dal Senior Photo Editor Alessia Glaviano, ha l’obiettivo di diventare un importante appuntamento annuale del settore.

Ogni giorno Base Milano sarà animata da talk a ingresso libero sulla fotografia in ogni sua declinazione. Tra i protagonisti dei talk: Vanessa Beecroft, Paolo Roversi, Mario Calabresi, Azu Nwagbogu, Christto & Andrew, Ilaria Bonacossa, Michael Hoppen, Yoshinori Mizutani, Alessandro Rabottini, Massimo Torrigiani, Enrico Stefanelli, Francesco Zanot, Riccardo Conti, Giulia Zorzi, Bex Day, Amanda Charchian, Shae Detar. Il programma dettagliato su Vogue.it

Eventi collaterali saranno inoltre organizzati dalle migliori gallerie e dai più importanti spazi espositivi milanesi.

Partner automotive del Photo Vogue Festival è Audi che ancora una volta è al fianco di Vogue Italia nella promozione del talento e dell’innovazione.

Mobile Partner dell’iniziativa è Huawei, il quale insieme a  Vogue Italia hanno indetto uno scouting su Instagram e hanno selezionato le 50 fotografie che meglio hanno interpretato la sfida di Huawei: “Change the way you see the world”. Tra questi fotografi ne sono stati selezionati 5 che hanno scattato uno street diary per Vogue Italia: queste immagini, assieme alle 50 selezionate, saranno pubblicate in un libro che sarà distribuito durante il festival. Inoltre un fortunato duo di fotografi tra questi, Gioconda & August, ha firmato uno shooting con protagonista Huawei P9 per il November issue di Vogue Italia e avrà un talk dedicato durante il Photo Vogue Festival.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nasce Milano 1914, il nuovo brand di abbigliamento e accessori uomo e donna di EICMA

- # # # # #

EICMA presenta il nuovo brand Milano 1914

EICMA presenta il nuovo brand di abbigliamento e accessori uomo e donna Milano 1914. Nato come naturale evoluzione di un percorso intrapreso da anni, il brand è il frutto della sinergia tra l’esperienza di EICMA, Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo – che dal 1914 presenta a Milano le eccellenze nel settore motociclistico e ciclistico – e il desiderio di creare una collezione dalla storia unica.
Le proposte Milano 1914, infatti, esprimono al meglio l’eleganza e l’unicità dello stile italiano unite all’artigianalità, all’alta qualità dei materiali e all’attenzione del dettaglio. “Siamo orgogliosi di entrare nel mondo del fashion con Milano 1914 che fa del Made in Italy la sua forza e siamo certi che questa collezione piacerà molto a chi è alla ricerca di un brand originale dall’ampio know-how e un’ottima qualità, che non lasci in secondo piano lo stile – commenta Antonello Montante, Presidente dell’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo. La collezione del nuovo brand è dedicata ad un pubblico sportivo e urban, ma allo stesso tempo fashion addicted e comprende caschi, capispalla in pelle, piumini, borsoni, zaini, foulard in seta con l’iconico monogramma. Filo conduttore della collezione, il segno della ruota presente sul colletto della giacca, sui polsini, nei bracciali in argento e sui caschi. In occasione di EICMA 2016, oltre all’intera linea Milano 1914, sarà presentata al pubblico in anteprima anche l’esclusiva capsule collection limited edition di 15 caschi-gioiello impreziosita con cristalli Swarovski. Una collezione inedita e preziosa, realizzata interamente in Italia, perfetta per chi è alla ricerca di un oggetto elegante ed esclusivo.
La linea di abbigliamento e accessori Milano 1914 sarà in vendita durante l’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo e durante la “Settimana della Moto” milanese nel prestigioso department store Rinascente – le cui vetrine saranno allestite in tema motociclistico – da martedì 8 novembre a lunedì 14 novembre.

articoli correlati

AZIENDE

Vendi su Subito e compra su Zalando: una partnership all’insegna della moda

- # # # # #

Subito - Zalando

Subito, azienda n. 1 in Italia per comprare e vendere online, e Zalando, il negozio online specializzato nella vendita di scarpe, vestiti e accessori, per la prima volta stringono una partnership all’insegna della moda.

Dal 10 ottobre fino al 6 novembre, tutti i clienti che desiderano cambiare il proprio guardaroba riceveranno un buono del 12% da spendere su Zalando per l’acquisto di un qualunque articolo, inclusa la nuova collezione ed i prodotti già scontati. Basterà inserire un annuncio su Subito nella categoria “Per la casa e la persona” e nelle successive 48 ore l’utente riceverà il voucher. Per promuovere l’iniziativa è stata realizzata una landing page ad hoc incentrata sul concept “Vendi su Subito e compra il tuo guardaroba su Zalando a prezzi unici!”, dove l’utente potrà trovare tutte le informazioni necessarie per ottenere il buono sconto.

Nella macrocategoria “Per la casa e la persona”, che pesa circa il 22% sul totale degli annunci presenti su Subito, sono inseriti ogni mese oltre 820.000 nuovi annunci. La categoria più importante, con ben 370.000 annunci totali e 45.000 venduti, è Arredamento e Casalinghi, seguita da Abbigliamento e Accessori (200.000 annunci di cui 18.000 venduti) e Tutto per i Bambini (90.000 annunci di cui 11.000 venduti). Gli oggetti più cercati sono quelli legati alle stanze living come Cucina, al primo posto tra le top 10 keyword, Stufa e Divano. Seguono Armadio, Porte, Divano Letto, Tavolo, Regalo, Stufa a Pellet e, a sorpresa, Piscina.

articoli correlati

AGENZIE

GAS lancia la nuova campagna social #GASMADEINITALY, a cura di Young Digitals

- # # # # # # #

GAS lancia la nuova campagna social #GASMADEINITALY, a cura di Young Digitals

È Young Digitals a curare la comunicazione social di #GASMADEINITALY, la nuova campagna di GAS, lanciata a fine agosto per promuovere la collezione Autunno-Inverno 2016/2017 del brand.

L’agenzia di Michele Polico, Guido Ghedin e Marco Pezzano, infatti, svilupperà la campagna attraverso le Global Page Facebook e Instagram di GAS, declinando in chiave digitale il concept creativo: celebrare la forza e l’originalità dei Millennials, i nativi digitali, ed esprimere un sentimento di rinascita e di energia positiva che parte dall’Italia e si diffonde al di fuori dei confini nazionali.

Protagonisti della campagna sono sei giovani ragazzi europei, originali e dinamici, in relazione con il mondo attraverso le nuove tecnologie, animati da forti passioni e custodi di storie uniche, tra Londra e Berlino, passando per Milano.

Attraverso il fil rouge #forrealpeople, Young Digitals racconterà le loro storie e i loro punti di vista, mettendo in luce la forza di una generazione abituata a viaggiare, a contaminarsi e condividere. Una generazione globale e digitale, che non ha paura delle sfide e guarda con ottimismo al futuro.

Il progetto di lavoro coinvolge 8 persone del team di Young Digitals: oltre all’Account Manager, sono impegnati il Creative Director, un Art Director, un Graphic Designer, un Copywriter, 2 Social Media Manager e un Motion Graphics Designer che svilupperanno contenuti in inglese.

“Ci vogliamo rivolgere ad un pubblico giovane ed internazionale, che usa i social per comunicare e condividere, ma anche per scegliere come vestirsi e cosa acquistare – afferma Edith Edmondson, Account Manager Fashion di Young Digitals – Per questo vogliamo parlare con il loro linguaggio, seguire le loro abitudini, sperimentare e scoprire i loro interessi. La campagna avrà un ritmo veloce e dinamico, perché veloce e dinamica è la generazione a cui è dedicata e rivolta”.
Oltre a GAS, Young Digitals affianca diversi brand del Fashion nello sviluppo della comunicazione globale. Tra gli altri, Fay, Police, Replay, con un focus particolare sulla Cina, sul Giappone, sul Medio Oriente, sul Nord America, sulla Russia e sull’Europa.

articoli correlati

MEDIA

10 designer per una fashion icon: i direttori creativi più carismatici vestono la storica Barbie

- # # # # #

10 designer per una fashion icon: i direttori creativi più carismatici vestono la storica Barbie

E’ riduttivo descrivere Barbie come la bambola più famosa del mondo. Barbie è ormai un’icona globale assolutamente ineguagliata per la sua versatilità. Dal 2016 è disponibile in 4 diverse forme del corpo: original, curvy, petite e tall (originale, alta, formosa e minuta), 7 diverse tonalità di pelle, 22 colori degli occhi e 24 acconciature diverse.
E proprio partendo dalla sua bellezza così versatile, e perciò così globale, è stato chiesto a 10 direttori creativi di altrettante prestigiosissime case di moda di scatenare la loro creatività e creare dei look su misura per lei, coordinando all’abbigliamento anche make-up e acconciature.
I direttori creativi più carismatici sulla scena internazionale hanno disegnato un look esclusivo per Barbie, completo di accessori, prendendo ispirazione dalle collezioni delle loro maison che meglio si adattano allo stile della Fashion Doll più famosa del mondo. Il team creativo del Design Center di Mattel a El Segundo ha trasformato il sogno in realtà producendo 10 bambole, in edizione unica, una per ogni designer che ha partecipato al progetto.
Ecco i 10 direttori creativi e le 10 griffe coinvolte:

Lorenzo Serafini, Creative director of Philosophy

Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi, Creative Direstors of Fay

Arthur Arbesser, Creative Director of Iceberg

Veronica Etro, Creative Director of Etro

Alessandra Facchinetti for Tod’s

Peter Dundas, Creative Director of Roberto Cavalli

Massimo Giorgetti, Creative Director of Emilio Pucci

Sébastien Meyer e Arnaud Vaillant, Creative Directors of Courrèges

Alessandro Dell’Acqua, Creative Director of Rochas

Creative Team of Salvatore Ferragamo
Le 10 one of a kind doll saranno svelate durante la prossima Fashion Week e sfileranno per collezionisti, fan e fashion victim a Palazzo Morando a partire dal 21 settembre 2016.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Campari Fashion Avenue” in Montenapoleone, per la capitale della moda e dell’aperitivo

- # # # # #

fashion avenue campari

Lunedì 26 settembre 2016 Campari e Associazione MonteNapoleone tingono di rosso la via milanese simbolo del lusso e dello stile con l’evento “Campari Fashion Avenue”. Dalle 19.30 alle 22, venti boutique nel cuore del Quadrilatero della moda ospiteranno, al loro interno, un aperitivo all’insegna dello stile e dell’eccellenza che avrà, come filo conduttore, il colore rosso e il carattere unico, inconfondibile e versatile di Campari.

In occasione della Fashion Week, lungo la via Montenapoleone sarà inoltre allestita la mostra del fotografo inglese Rankin intitolata “Outside In”. Giocando sull’idea di portare fuori quello che è dentro, l’artista esporrà per la prima volta una serie di opere che ritraggono diverse modelle all’interno di una vera e propria scatola con un effetto illusionistico trompe l’oeil. Rankin utilizza il suo caratteristico sense of humor per sviluppare un concept originale: il risultato sono fotografie esclusive che mettono in risalto, ogni volta, una personalità diversa.

Campari Fashion Avenue” promette di regalare un suggestivo evento durante il quale l’arte e la cultura dello stare insieme si uniscono per celebrare la città di Milano come capitale della moda e dell’aperitivo. Campari si conferma così icona del lifestyle italiano, apprezzato in tutto il mondo.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Destination: Disney Style. Su youtube la nuova web serie che celebra la moda Disney

- # # # # # # #

Disney Style

Disney annuncia l’arrivo di Destination: Disney Style, una nuova web series visibile su YouTube che porta gli spettatori in un viaggio intorno al mondo per esplorare il modo unico in cui i suoi personaggi e le sue storie vengono interpretati attraverso la moda. L’originale web series in cinque puntate è realizzata con il contributo di quattro youtuber LaurDIY, Jaleesa Moses, Meredith Foster e Lucy & Lydia e offre ai fan uno sguardo sulle più recenti collaborazioni Disney a livello internazionale, sullo street style e le tendenze in diverse capitali internazionali.

Ogni episodio è girato in una metropoli e mostra come i designer locali, i fan e fashionisti, aggiungono un tocco personale allo stile Disney. La prima stagone esplora Tokyo, Shanghai, New York City, Londra e Los Angeles.

“Dalla passerella di Shanghai alle strade di New York, questa nuova serie vede grandi Youtuber della moda esplorare cosa significa lo stile Disney in tutto il mondo”, ha dichiarato Josh Silverman, EVP Global Licensing Disney Consumer Products e Interactive Media. “La moda e la cultura pop si incontrano in modi molto creativi, ed è incredibile come i fan riescano a inserire i personaggi Disney preferiti all’interno dei loro look quotidiani dando vita a un loro personalissimo stile”.

Destination: Disney Style è in onda sul canale YouTube Disney Style a partire da martedì 2 agosto. Il primo episodio vede la Youtube star LaurDIY esplorare il mondo della moda a Tokyo passando attraverso lo street style, il fenomeno Tsum Tsum, Disney Expo Japan 2016, Tokyo Disney Resort® e molto altro ancora. L’episodio e alcune anticipazioni delle puntate successive sono visibili a questo link. Gli espisodi successivi saranno in onda il 9, il 16, il 23 e il 30 agosto alle 10.

Aperto nel 2013, il canale youtube Disney Style ha rapidamente raggiunto 1.8M di follower e il relativo blog conta ben 1.7M di visitatori unici al mese. Segno del suo essere la destinazione unica di chi è alla ricerca di tutto ciò che riguarda Disney e il mondo della moda, il lifestyle, lo shopping, le celebrity e il beauty.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vogue Fashion’s Night Out 2016: appuntamento il 20 settembre a Milano

- # # # # # #

Appuntamento il 20 settembre con la Vogue Fashion's Night Out

Il Comune di Milano e Vogue Italia annunciano oggi l’ottava edizione milanese della Vogue Fashion’s Night Out che si terrà a Milano il prossimo 20 settembre dalle 19 alle 22.30.

Nata nel 2009 e organizzata da Vogue Italia e dal Comune di Milano, VFNO da sempre avvicina il mondo della moda al grande pubblico e si conferma un’occasione unica per vivere le emozioni dello shopping in un’atmosfera festosa a cielo aperto. Anche quest’anno saranno coinvolti centinaia di negozi, tutte le più importanti griffe e le più rappresentative boutique cittadine nelle zone del centro, intorno al quadrilatero della moda, da via Montenapoleone a via Manzoni, da via della Spiga a corso Venezia, da Corso Vittorio Emanuele a Corso Genova, all’intero quartiere di Brera e Corso Como, Piazza Gae Aulenti e il quartiere di Porta Nuova.
Il 20 settembre sarà un appuntamento speciale non solo dedicato agli appassionati della moda e dello shopping, ma anche a coloro che vorranno vivere la città sotto una luce completamente diversa, grazie agli eventi, ai party e alle mostre che animeranno le principali vie del centro e che faranno da cornice a questo appuntamento attesissimo che ogni anno vede migliaia di persone nelle strade e nei negozi della città.
Inoltre, Vogue Italia in partnership con Fashion Film Festival Milano realizzerà dieci fashion film dedicati a dieci brand italiani e realizzati da dieci giovani registi di nuova generazione nel panorama internazionale. Creatività, talento e moda sono gli elementi chiave di questo progetto che attraverso il linguaggio video, oggigiorno sempre più centrale nel mondo della comunicazione, offrirà ai partecipanti della notte bianca della moda un contenuto qualitativo e ad alto tasso social.
Un ruolo importante, come sempre, è quello svolto dalle Associazioni dei Commercianti: da quella di via MonteNapoleone a quella di via Fiori Chiari che ospiterà un intrattenimento musicale e sfilate a cielo aperto.
Vogue Fashion’s Night Out rappresenta anche l’occasione di partecipare attivamente a progetti benefici attraverso il coinvolgimento dei tanti brand partner dell’evento che, per l’occasione, realizzano oggetti limited edition, il cui ricavato sarà destinato al progetto “Monzino Donna” dell’Istituto Monzino, nato con l’obiettivo di seguire in modo specializzato donne con fattori di rischio cardiovascolare.

“Una ottava edizione che rafforza il profondo legame tra Milano, la Moda e il mondo del Commercio facendo partecipe di questa festa tutta la città, i cittadini e visitatori” commenta l’Assessore al Commercio, Attività Produttive Moda e Design Cristina Tajani che aggiunge: “Un appuntamento ormai fisso nel calendario degli eventi di Milano, significativo per il mondo della Moda e per i negozianti che aderiscono all’iniziativa aprendo per una notte le proprie porte alla creatività e portando il gusto del bello e del ben fatto per le strade, dal centro alle periferie. La Vogue Fashion’s Night Out” conclude l’Assessore Tajani, “non è solo un momento di shopping ma anche l’occasione per sostenere l’attività di ricerca del Monzino a favore di tutte le donne”.

“Rinnovare per l’ottavo anno consecutivo l’appuntamento con la città di Milano, è sintomo di grande riuscita delle precedenti edizioni. I Milanesi rispondono sempre con grande entusiasmo alla serata che è un’ occasione per vivere la città sotto un’ atmosfera diversa e stimolante. Grazie alla collaborazione con il Comune di Milano, quest’anno potremo nuovamente contribuire alla ricerca dell’Istituto Monzino sulle malattie cardiovascolari” così il direttore di Vogue Italia Franca Sozzani.
I fondi raccolti nel corso delle edizioni precedenti hanno contribuito nel 2009 alla piantumazione di alberi nel Comune di Milano e alla realizzazione e sistemazione del giardino pubblico del Villaggio Barona, sempre a Milano nel 2010. Il ricavato dei prodotti limited edition 2011 è stato messo a disposizione dell’Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi. Con le edizioni VFNO 2012, in seguito al terribile sisma che ha colpito la regione Emilia Romagna, Vogue Italia è sceso in campo per le zone coinvolte e grazie alle vendite delle tre edizioni di Milano, Roma e Firenze, i fondi sono stati impiegati per iniziative rivolte all’infanzia e all’adolescenza: in particolare, sono stati destinati al Comune di Finale per il ripristino del polo scolastico, al reparto pediatrico dell’ospedale di Carpi per l’acquisto di attrezzature – una macchina ecografica per eco prenatale – e al Comune di Mirandola per la gestione di una nuova sezione della Scuola dell’infanzia Sergio Neri e per il progetto della scuola media F. Montanari “Scuola aperta per ricominciare”. Grazie ai fondi raccolti nell’edizione 2013 è stato riqualificato il campo sportivo, gli spogliatoi e l’area  verde annessa nel quartiere Quarto Oggiaro, a Milano. Nel 2014, i fondi sono stati  devoluti ai centri comunali di formazione e per l’inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi in difficoltà, “Milano Ti Forma Fleming e San Giusto” e a “Differenza Donna”, l’Associazione che  si rivolge alle donne oggetto di violenza e in condizione di disagio e ai loro figli minori, mettendo a disposizione centri di accoglienza Solidea della provincia di Roma. I ricavati delle vendite dello scorso anno sono stati invece donati all’Istituto Monzino, per contribuire alla ricerca sulla malattie cardiovascolari, prima causa di malattia per le donne dopo il tumore al seno, e all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

Attraverso il sito, i punti vendita possono confermare la loro adesione per entrare a far parte ufficialmente del circuito dell’evento. Il sito sarà poi costantemente aggiornato con le novità dell’edizione 2016.
Hashtag ufficiale della manifestazione sarà #VFNO2016.

articoli correlati