NUMBER

Osservatorio Mobile Marketing & Service: cresce del 48% il mobile advertising

- # # # # #

I desktop pc prendono sempre più polvere, a svantaggio degli inseparabili smartphone, tallonati dai tablet, Sono infatti già 15 milioni gli italiani che navigano quasi esclusivamente in mobilità per almeno 90 minuti, 2 milioni in più dei 13 milioni ancora attaccati al mouse in media per 70 minuti. Questi i dati emersi oggi durante l’ottava edizione dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano. E soprattutto 3 mobile surfer su 4 lo utilizzano all’interno del processo d’acquisto, per informarsi dentro e fuori i punti vendita per raccogliere di informazioni (66%), confrontare prezzi (66%), confronto tra alternative di prodotto (63%) e andando alla ricerca di promozioni (56%).
Aziende e brand sono pronti a raccogliere questa sfida? Il mobile marketing non è più la cenerentola a cui destinare i budget residui. Nel 2014 infatti il mercato Mobile Advertising è cresciuto del 48% e ha superato i 300 milioni di euro, pari al 15% dell’Internet Advertising. A far la parte da leoni, con uno monopolio de facto assoluto, sono Facebook e Google che si spartiscono la fetta più grossa dell’intera torta. Ma lo smartphone non è uno dei vari touchpoint, deve essere parte integrante di un’esperienza di marca attrattiva lungo tutto il processo d’acquisto.

Perché “gli italiani passano sempre più tempo a navigare in Internet da Smartphone, più di quanto ne passino giornalmente davanti a un Pc. Le aziende si sono ormai rese pienamente conto della rivoluzione in atto e del fatto che il Mobile possa diventare il grimaldello che apre il portone della multicanalità – come sottolinea Andrea Rangone, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service. “E così nel corso del 2014 abbiamo assistito ad una forte crescita degli investimenti in Mobile Advertising, alla sperimentazione di diverse soluzioni di Mobile Couponing, al ripeansamento di alcuni processi di business in una logica customer-centric.”

Passando ad analizzare i settori, emerge che il gradino più lato del podio è saldamente del comparto dell’elettronica: il 60% dei Mobile Surfer contro il 48% del mondo Abbigliamento e Accessori e il 29% della GdO Grocery. Nella top 5 dei settori della App brandizzate più scaricate invece il primo posto Banche e/o assicurazioni, al secondo Trasporti e Viaggi e al terzo Telecomunicazioni. Seguono, ai piedi del podio Negozi del mondo dell’elettronica e Abbigliamento.

“Il Mobile è dunque pienamente entrato nel processo di acquisto – aggiunge Guido Argieri, Telco&Media Director di Doxa – e 1 internauta su 3 ci dice che grazie allo Smartphone l’esperienza d’acquisto è decisamente migliorata. Se la fase pre acquisto è predominante per tutti e caratterizzata soprattutto dalla ricerca di informazioni sul prodotto, l’integrazione fisico-digitale nel punto vendita si dimostra centrale per i target di clientela più evoluti e più ricettivi nei confronti delle iniziative Mobile dei brand”.

Continua a leggere su MyMarketing.Net

articoli correlati

NUMBER

40 milioni online. Ecco come cambia l’audience online, i dati Audiweb allo IAB Forum 2014

- # # # #

Nella cornice dello IAB Forum 2014 – oggi e domani al Mico di Milano – Audiweb ha presentato I dati di scenario sull’audience online in Italia, analizzando anche i trend degli ultimi anni, con un focus sulle abitudini di consumo degli utenti online e sul crescente valore dei device mobili.
In base ai nuovi dati sulla diffusione dell’online in Italia, Audiweb Trends, emerge che la diffusione dell’online nel nostro Paese è ormai capillare. Sono, infatti, 40 milioni gli italiani che possono accedere a internet da qualsiasi luogo e strumento (l’84,4% degli 11-74 anni), con un trend di crescita del 6,8% negli ultimi due anni. I device mobili, smartphone e tablet trainano trasversalmente ogni fascia d’età: gli smartphone connessi sono disponibili per il 56% della popolazione (26,5 milioni, + 69,5% in due anni) e i tablet per il 20% (9,5 milioni+ 310%).

IL SORPASSO DEI MOBILE SURFER
Nel 2014 si rileva il primato del mobile nella fruizione quotidiana di internet, un fenomeno già previsto negli anni scorsi – registrato a partire dall’estensione del sistema di rilevazione Audiweb anche ai dati mobile – e in controtendenza con il calo dell’audience da PC nel corso del 2013 (- 3,4% nella fruizione mensile e -7,8 nella fruizione quotidiana)
Oggi, in base ai nuovi dati Audiweb sull’uso di internet a settembre 2014, Audiweb Database, la total digital audience è rappresentata da 21 milioni di utenti unici (2+ anni) nel giorno medio, collegati per 2 ore per persona, e 28,6 milioni nel mese, online per 46 ore. La fruizione di internet in mobilità è rappresentata da 15 milioni di utenti unici (18-74 anni) che accedono a internet nel giorno medio tramite smartphone, online per 1 ora e 29 minuti a persona, e 5,2 milioni tramite tablet, per 1 ora e 12 minuti.

Schermata 2014-11-25 a 19.38.40

DONNE E GIOVANI IN POLE POSITION
Il mobile internet piace soprattutto alle donne e ‘svecchia’ l’audience interessando le fasce più giovani della popolazione. Infatti, nel giorno medio risultano online 7,6 milioni di donne, con 1 ora e 51 minuti di tempo speso nel giorno medio (contro 1 ora e 37 minuti degli uomini online) e il 68% del tempo totale dedicato alla fruizione di internet da mobile.
Sempre connessi soprattutto i giovani tra i 18 e i 34 anni, i Millannials, preferiscono accedere a internet da device mobili: i 18-24enni preferiscono navigare dai device mobili: 2,7 milioni nel giorno medio (il 64% della popolazione di questa fascia d’età) per 2 ore e 16 minuti e 3 milioni nel mese per oltre 60 ore. Solo il 27,3% dei 18-24enni sceglie l’accesso a internet da PC nel giorno medio. I valori di mobile reach per i Millennials sono pressoché simili sia nel giorno medio che nel mese, segno di un uso costante e quotidiano dei nuovi device.

“Grazie all’estensione del sistema di rilevazione Audiweb ai device mobili, possiamo finalmente monitorare, in modo più completo per il mercato, i trend e le abitudini di consumo degli italiani online. Il 2014 conferma il primato del mobile nella fruizione quotidiana di internet nel giorno medio, con una reach più alta rispetto al PC – 16,4 milioni contro 12 milioni sui 18-74 anni – e il 65% del tempo trascorso online.”, dichiara Enrico Gasperini, presidente di Audiweb. “La rilevazione dell’audience totale di internet accende i riflettori sul digital divide generazionale, con solo il 22,3% degli over 55 online, principalmente online da PC, contro il 67% dei 18-34enni. Infine, risulta estremamente interessante l’uso esclusivo del mobile per accedere all’online per il 42% delle donne online, il 59% dei 18-24enni e il 51% dei 25-34enni”.

TOGLIETEMI TUTTO MA NON IL MIO SMARTPHONE
Per quanto riguarda la fruizione di internet dai diversi device, nel giorno medio domina l’uso esclusivo di smartphone per accedere a internet, con 11,2 milioni di italiani tra i 18 e i 74 anni che scelgono questo device, mentre sono 4 milioni gli utenti che preferiscono navigare solo da PC e 3,8 milioni gli utenti multiscreen.
La fruizione di internet da mobile (smartphone e tablet, al netto delle sovrapposizioni) ha generato il 65% del tempo totale speso online e, più in dettaglio, oltre la metà del tempo totale è generato dall’uso di applicazioni mobili (il 59% del tempo totale speso online).

APP PER TUTTI, PORTA D’ACCESSO PRINCIPALE PER IL WEB
l’84% del tempo totale speso sui device mobili è generato dalle applicazioni; la fruizione di mobile app è preferita dalle donne (57% del tempo online), dai 18-24 anni (68% del tempo online) e dai 25-34 anni (62%).
Si conferma ancora il valore del mobile nel confronto con la TV, soprattutto per alcuni segmenti di target più affezionati all’online. Infatti, analizzando i dati di audience nel giorno medio, distribuiti in fasce di tre ore, risulta che il mobile domina sulla TV fino alle ore 12, raggiungendo il 28% dei 18-74enni e, sul target dei 18-54 anni con studi superiori e più, il mobile supera la TV per tutto il giorno, dalle ore 9 alle 24, raggiungendo il 58% di questo segmento.

I dati di consumo dell’online in Italia a settembre, presentati in occasione dello IAB Forum, sono riferiti ai dati di sintesi di Audiweb Database, il nastro di pianificazione con i dati di audience online da mobile (smartphone e tablet in forma aggregata) e dell’audience totale di internet (PC e mobile audience) del mese di settembre 2014.
Il documento presentato al convegno di apertura dello Iab Forum 2014 è disponibilie sul sito Audiweb.

articoli correlati

NUMBER

Audiweb: ad agosto 15,5 milioni i mobile surfer. Il 66,4% del tempo speso online su mobile

- # # # # #

Il sorpasso c’è stato: l’Italia è sempre più online da device mobili, come emerge dall’ultimo nastro di pianificazione Audiweb Database distribuito da Audiweb con i dati di audience online da mobile (smartphone e tablet) e dell’audience totale di internet (total digital audience) del mese di agosto 2014. I

Nel mese di agosto sono stati infatti 27,4 milioni gli italiani dai due anni in su che si sono collegati a internet almeno una volta, online in media per 42 ore e 49 minuti per persona. La total digital audience nel giorno medio è rappresentata da 19,5 milioni di utenti collegati per 1 ora e 56 minuti.

La fruizione di internet da device mobili (smartphone e tablet) nel giorno medio supera ancora l’accesso alla rete tramite computer. Sono, infatti, 15,5 milioni gli italiani tra i 18 e i 74 anni che ogni giorno hanno dedicato in media 1 ora e 37 minuti alla navigazione in mobilità, mentre l’audience online da PC registra 10,5 milioni utenti unici (2+ anni) online per 1 ora e 13 minuti a persona.

In base ai dati socio-demografici, nel giorno medio risultano online 10,6 milioni di uomini (il 39,3% degli uomini dai 2 anni in su) e circa 9 milioni di donne (il 33% delle donne dai 2 anni in su).
Con 1 ora e 43 minuti nel giorno medio e 45 ore e 53 minuti di tempo speso in media per persona nel mese, le donne confermano un maggiore consumo di internet da mobile rispetto agli uomini.

Oltre il 62,5% dei giovani italiani tra i 18 e i 34 anni era online nel giorno medio ad agosto principalmente da device mobili.
(browser + app)

Più in dettaglio, risultano 2,6 milioni i giovani tra i 18 e i 24 anni che nel giorno medio hanno Fonte: Audiweb Database, dati agosto 2014 – Audiweb powered by Nielsen
usato device mobili (smartphone e tablet) per accedere a internet (il 60,2% dei 18-24enni), mentre l’accesso da PC vede solo 962mila utenti unici di questa fascia d’età (il 22,6% della popolazione di riferimento).

Dai dati sull’uso dei differenti device utilizzati per accedere a internet, risulta che il 66,4% del tempo totale speso online è generato dalla fruizione di internet da mobile e, più in dettaglio, il 55,7% del totale dalla fruizione tramite mobile applications.

articoli correlati