MEDIA

The Big Now firma la campagna per Philips sulle apnee notturne. Pianifica Carat

- # # # #

apnee

Non è sempre colpa loro!” è il claim della campagna di comunicazione ideata da The Big Now per Philips al fine di informare e sensibilizzare gli italiani su una patologia ancora poco conosciuta ma molto diffusa: la sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS), più comunemente dette apnee notturne.

Caratterizzata da ripetute interruzioni del sonno con episodi di occlusione delle vie aeree superiori durante il sonno, l’OSAS è una patologia già da alcuni anni oggetto di studi e ricerche da parte della divisione healthcare di Philips e si stima che ad oggi quasi 1 italiano su 4 ne sia affetto, spesso in maniera inconsapevole.

 

Con un tono di voce accattivante, ‘leggero’ e ironico, la campagna si articola intorno a un video-hero, online sui canali digital e social di Philips che mette in discussione i tanti fattori esterni (dalle cene ipercaloriche ai colleghi di ufficio, ai familiari) che spesso in maniera del tutto arbitraria vengono ritenuti i principali responsabili del nostro sonno non soddisfacente, della nostra irritabilità, della nostra pigrizia, scarsa concentrazione o nervosismo.

Sintomi di malessere quotidiano estremamente diffusi che Philips invita a non sottovalutare, mettendo a disposizione sul sito www.philips.it/quizapnea un test online sulle Apnee ostruttive del sonno, pensato per fornire agli utenti una prima autovalutazione su eventuali situazioni di rischio.

 

Il video, prodotto dalla Casa di Produzione The Big Angle di The Big Now, è al centro di una più ampia campagna di comunicazione pianificata da Carat, che integra digital (banner multisoggetto e display video con 5 hub/help), spot radio (su Radio Deejay) ed attività di engagement sul territorio italiano a cura di MKTG. Mentre sui social, la campagna vede protagonisti “I Trentenni” (Silvia Rossi, Ilaria Sirena e Stefania Rubin), influencer selezionati per amplificare il messaggio sui loro canali ufficiali e sensibilizzare l’audience sul tema.

 

CREDITS
Agenzia creativa: The Big Now, Gruppo Dentsu Aegis Network
Casa di Produzione: The Big Angle, di The Big Now.
Pianificazione Media: Carat, Gruppo Dentsu Aegis Network
Social Strategy: Carat, Gruppo Dentsu Aegis Network
Attività di Engagement sul Territorio: MKTG, Gruppo Dentsu Aegis Network

articoli correlati

Senza categoria

The Big Now firma la campagna per Philips sulle apnee notturne. Pianifica Carat

- # # # # # #

dazn

Non è sempre colpa loro!” è il claim della campagna di comunicazione ideata da The Big Now per Philips al fine di informare e sensibilizzare gli italiani su una patologia ancora poco conosciuta ma molto diffusa: la sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS), più comunemente dette apnee notturne.

Caratterizzata da ripetute interruzioni del sonno con episodi di occlusione delle vie aeree superiori durante il sonno, l’OSAS è una patologia già da alcuni anni oggetto di studi e ricerche da parte della divisione healthcare di Philips e si stima che ad oggi quasi 1 italiano su 4 ne sia affetto, spesso in maniera inconsapevole.

 

Con un tono di voce accattivante, ‘leggero’ e ironico, la campagna si articola intorno a un video-hero, online sui canali digital e social di Philips che mette in discussione i tanti fattori esterni (dalle cene ipercaloriche ai colleghi di ufficio, ai familiari) che spesso in maniera del tutto arbitraria vengono ritenuti i principali responsabili del nostro sonno non soddisfacente, della nostra irritabilità, della nostra pigrizia, scarsa concentrazione o nervosismo.

Sintomi di malessere quotidiano estremamente diffusi che Philips invita a non sottovalutare, mettendo a disposizione sul sito www.philips.it/quizapnea un test online sulle Apnee ostruttive del sonno, pensato per fornire agli utenti una prima autovalutazione su eventuali situazioni di rischio.

 

Il video, prodotto dalla Casa di Produzione The Big Angle di The Big Now, è al centro di una più ampia campagna di comunicazione pianificata da Carat, che integra digital (banner multisoggetto e display video con 5 hub/help), spot radio (su Radio Deejay) ed attività di engagement sul territorio italiano a cura di MKTG. Mentre sui social, la campagna vede protagonisti “I Trentenni” (Silvia Rossi, Ilaria Sirena e Stefania Rubin), influencer selezionati per amplificare il messaggio sui loro canali ufficiali e sensibilizzare l’audience sul tema.

 

CREDITS
Agenzia creativa: The Big Now, Gruppo Dentsu Aegis Network
Casa di Produzione: The Big Angle, di The Big Now.
Pianificazione Media: Carat, Gruppo Dentsu Aegis Network
Social Strategy: Carat, Gruppo Dentsu Aegis Network
Attività di Engagement sul Territorio: MKTG, Gruppo Dentsu Aegis Network

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

MKTg realizza per Carrefour market il tram Vivi di Gusto. Un’esperienza solidale

- # # # #

tram Carrefour Market

È partito dal 15 al 23 Dicembre, dalle 15.00 alle 19.30 il tram solidale ideato da MKTG, agenzia di lifestyle marketing del gruppo Dentsu Aegis Network.

L’agenzia ha studiato e realizzato per Carrefour market un progetto che mixa il carattere gourmant del brand, con un’azione di charity, portando in giro per la città una vera e propria esperienza di acquisto solidale. Il progetto è patrocinato dal Comune di Milano e realizzato in collaborazione con ATM.

Il tram meneghino, percorrerà le vie del Centro della città e darà la possibilità, a tutti i milanesi, di fare una spesa gourmet il cui ricavato concorrerà all’acquisto di 4 culle neonatali per l’ospedale Buzzi di Milano.

Una experience gourmet particolare, che si sposa perfettamente con il periodo natalizio, trasformandosi in un vero e proprio temporary store itinerante in cui è possibile effettuare degustazioni on board così come acquistare regali per il proprio Natale, tutti da gustare!

Al fine di poter realizzare il progetto MKTG ha effettuato un totale restyling del mezzo, favorendo l’allestimento del tram storico come un vero e proprio supermercato e ricreando l’atmosfera delle corsie di un punto vendita Carrefour Market gourmet.

In esterna il tram si è trasformato in un vero e proprio veicolo di visibilità, sostenendo l’awareness del brand e amplificando il messaggio dell’esperienza solidale da vivere on-board.

PERCORSO (anello ripetuto dalle 14.45 alle 19.30):

PARTENZA: 14.45 PIAZZA CASTELLO CAP. 19 – SOSTA 30 MIN CIRCA
TRANSITO PER: Ricasoli, Foro Buonaparte, Cusani, Broletto, Orefici, Hugo

ARRIVO IN : VIA CANTU’ CAP. 3 – SOSTA BREVE
TRANSITO PER: Orefici, Mazzini, Albricci, Larga

ARRIVO IN: PIAZZA FONTANA CAP. 23 – SOSTA 30 MIN CIRCA
TRANSITO PER: Larga, Albricci, Mazzini, Orefici (eventuale fermata di linea a discrezione del cliente a bordo per la sola discesa), Broletto, Cusani, Foro Buonaparte, Sella.

ARRIVO IN: PIAZZA CASTELLO CAP. 19
Credits:
Cliente: Carrefour Market
Idea, coordinamento, produzione: MKTG
Coordinamento dei rapporti con la PA per l’iter di Patrocinio: MKTG
Coordinamento rapporti con Fondazione Francesca Rava: Carrefour Market
Creatività e Grafica: Satchi & Satchi

articoli correlati

BRAND STRATEGY

MKTG e Timberland: guerrilla di forte impatto nelle strade dello shopping natalizio

- # # # # # #

MKTG

Le principali vie dello shopping di Milano, Roma e Napoli si sono svegliate invase da centinaia di “scarponcini gialli”: si tratta della campagna di street guerrilla firmata da MKTG e studiata per l’iconico yellow boot di Timberland.

Sfruttando l’arredo urbano della città e vestendolo con l’inconfondibile stile Timberland, lo “yellow boot” più famoso del mondo ha trasformato i paletti cittadini in una vera e propria installazione artistica di forte impatto. Una yellow wave che ha coinvolto i cittadini strappando sorrisi e scatti fotografici immediatamente condivisi sui principali social network.

MKT e Timberland hanno studiato assieme un progetto unconventional che ha rafforzato la presenza del brand sul territorio, generando un passaparola spontaneo all’urlo @theoriginalyellowboot.

L’agenzia di lifestyle marketing del gruppo Dentsu Aegis Network ha saputo ideare un progetto creativo che mettesse in evidenza l’habitat naturale dell’intramontabile scarponcino giallo, portando il carattere Timberland vicino al proprio consumatore. Il progetto di street guerrilla fa parte del piano di comunicazione studiato da Vizeum che mixa digital, stampa e OOH.

articoli correlati

AGENZIE

La seconda vita del padiglione Coca-Cola di Expo, con la collaborazione di MKTG

- # # # #

La seconda vita del padiglione Coca-Cola di Expo, grazie alla collaborazione di MKTG

A 11 mesi dalla chiusura di Expo, MKTG festeggia una seconda vittoria per il team che per 30 mesi ha supportato Coca-Cola nella realizzazione del padiglione per Expo 2015 progettato dall’Architetto Giampiero Peia.
Oggi, 3 ottobre, viene infatti inaugurata una nuova vita per il Padiglione Coca-Cola che è stato posizionato nel Parco Robinson di Famagosta, Zona 6 di Milano (tra le vie Moncucco, La Spezia e Famagosta).
Una second life progettata già in fase di gara, nel luglio 2014, e portata a compimento grazie alla coerenza di un progetto rotondo, immediatamente sposato sia dal brand internazionale leader nel beverage, sia dall’amministrazione cittadina.
Coca-Cola ha lavorato ad una riqualificazione totale dei due campi da basket del parco, garantendo una copertura unica per il campo che si affaccia verso Via La Spezia. Grazie a questo impianto l’intera area ha subìto un miglioramento visibile e tangibile, riportando il parco e in particolare i playground, al ruolo di aggregatori sociali per l’intera comunità del quartiere metropolitano.
MKTG è quindi riuscita nell’intento di proporre un’esperienza territoriale ed esperienziale unica. Una storia di successo iniziata con la scelta di MKTG e dello Studio Peia Associati di approcciare la progettazione del Padiglione come un vero e proprio progetto di experiential marketing, per poi concretizzarsi nella vera e propria costruzione con criteri di sostenibilità.
I materiali e le soluzioni adottate per la costruzione del padiglione, sono valsi a Coca-Cola, MKTG e Studio Peia Associati il Premio per la Sostenibilità, consegnato direttamente da Expo. Anche l’ideazione e il coordinamento del Consumer Journey per i visitatori è stato studiato da MKTG portando nel percorso di visita la propria expertise nell’ambito territoriale, così come è stato per la gestione e lo sviluppo dei rapporti tra l’azienda e l’amministrazione comunale per l’attuazione della Second Life: fasi che oggi hanno portato il padiglione a vivere – e a donare nuova vita – in una comunità desiderosa di essere protagonista di uno sviluppo sostenibile e sociale.

articoli correlati