AZIENDE

Nuove nomine in Miroglio S.p.A. nella trasformazione in Holding di partecipazioni

- # # # #

miroglio holding

Il Gruppo Miroglio compie un ulteriore passo all’interno del progetto di trasformazione di Miroglio S.p.A., società capogruppo, verso una holding industriale di partecipazioni. In quest’ottica il Consiglio di Amministrazione, riunitosi il 20 dicembre scorso sotto la presidenza di Filippo Ferrua Magliani, ha nominato Giuseppe Miroglio Vice Presidente e ha approvato la nomina ai vertici aziendali di due manager dall’alto e comprovato profilo professionale.

 

Mario Montù (nella foto), già CFO del Gruppo, assume anche il ruolo di Direttore Generale di Miroglio S.p.A. allargando la sua responsabilità su più funzioni aziendali;

Giorgio Bernini invece entra a far parte del Gruppo Miroglio in qualità di Chief People & Organization Officer, con il delicato compito di definire una People Strategy e disegnare un assetto organizzativo coerenti con gli ambiziosi obiettivi che il Gruppo si è posto per i prossimi anni.

Entrambi i manager assumeranno le nuove cariche con decorrenza immediata e opereranno a diretto riporto del Consiglio di Amministrazione.

Le due nuove nomine fanno seguito a un altro recente ingresso, quello di Alberto Racca, che ha assunto il ruolo di Group Strategy & Transformation Director nel mese di novembre 2018 con incarichi relativi alla pianificazione strategica e alla definizione e controllo di attuazione dei programmi.

 

Ai tre manager è affidato l’importante incarico di guidare, unitamente al Presidente Filippo Ferrua Magliani, al Vice Presidente Giuseppe Miroglio e insieme a tutto il Consiglio di Amministrazione, il progetto di trasformazione di Miroglio S.p.A. e valutare le persone chiave a cui attribuire la responsabilità delle singole società operative, assicurando al contempo l’attuazione delle strategie e delle scelte gestionali deliberate dalle stesse società controllate.

Mario Montù, Laurea in Amministrazione Aziendale, ha lavorato per il gruppo Andersen, poi Deloitte, occupandosi di revisione di bilancio e consulenza per grandi realtà multinazionali. Successivamente in NN Europe, si occupa dell’organizzazione della corporate e dello sviluppo internazionale del Gruppo. Dal 2011 in Miroglio.

 

Giorgio Bernini, Laurea in Economia & Commercio e Master in Risorse Umane presso l’Università Bocconi di Milano, ha maturato 30 anni di significative esperienze nell’ambito delle Risorse Umane e dell’Organizzazione in primarie aziende del settore moda tra cui Valentino, Versace e Warnaco.

 

Alberto Racca, Laurea in Managerial Economics alla London School of Economics e MBA alla London Business School, ha maturato rilevanti esperienze in McKinsey & Co. seguendo importanti progetti aziendali di trasformazione e in KKR-Pillarstone, partecipando alla definizione dei piani di acquisizione ed investimento e a turnaround di successo.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Miroglio lancia il brand-evento Black Friday Spring per il 2019

- # # # #

miroglio

Si è concluso la scorsa settimana il Black Friday 2018, che ha coinvolto in Italia oltre 180mila negozi, 12 milioni di persone e generato un giro d’affari stimato di oltre 1,3 miliardi di euro (fonte: Confesercenti).

Miroglio Fashion è stata protagonista di spicco dell’iniziativa, partecipando con gli oltre 860 negozi diretti dei marchi Motivi, Oltre, Fiorella Rubino, Elena Mirò, Caractère e in piena ottica omnicanale. L’esito del Black Friday è stato estremante positivo e ha visto i brand dell’azienda realizzare vendite per 283.500 capi nei soli 6 giorni dell’evento.

A livello di totale mercato abbigliamento Italia, gli acquisti effettuati durante le vendite promozionali nel 2005 costituivano il 27% del totale, per poi passare progressivamente al 54% nel 2017 (fonte: Sita). Negli ultimi anni il mercato si è radicalmente trasformato e, ai due canonici appuntamenti annuali dedicati ai saldi, si sono aggiunte attività promozionali continue anche in-season, con programmi fedeltà e iniziative sempre più accattivanti, anche se non tutte rientranti in un sistema “ordinato”: mid-season sales, Friends & Family e ovviamente Black Friday.

In considerazione di questa evoluzione, e valutando anche gli ottimi risultati raggiunti durante lo speciale weekend, l’azienda si fa ora promotrice di un nuovo progetto per riavvicinare ancor di più gli Italiani alla shopping experience.

“La storia recente indica che le attività promozionali capaci di creare un aumento delle vendite davvero significativo sono soprattutto quelle in cui tutto il mercato si muove all’unisono con iniziative coordinate, come i saldi di fine stagione e il Black Friday autunnale” commenta Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion.

“Per la Primavera/Estate l’unico evento realizzato in modo coordinato sono proprio i saldi di fine stagione, mentre le mid-season sales, organizzate a date non armonizzate, non sortiscono un effetto paragonabile in termini di traffico e vendita. I nostri risultati su un brand come Motivi evidenziano che la crescita di fatturato nel periodo del Black Friday (a parità di giorni e di sconto) è ben 8 volte superiore a quella generata dalle mid-season sales”, aggiunge Hoegstedt. “Il Black Friday è ormai diventato un vero e proprio evento-brand, con un’offerta di prodotti in stagione per una durata di tempo limitata, che fa registrare dati in forte crescita. Su rete, il brand-evento Black Friday risulta ormai conosciuto ed apprezzato da tutti ed è passato da 1,7 milioni (anno 2015) a 6,3 milioni di ricerche su web nel 2017 (fonte: Google Ads), a testimonianza della crescente forza e notorietà conquistatasi in pochi anni. Un’iniziativa così appealing che più della metà degli acquisti viene pianificata già 1 mese prima dell’evento (fonte: Google Consumer Research 2017)”.

“Da qui la nostra proposta per un’iniziativa di un “Black Friday Spring” tra il 22 e il 27 maggio 2019, che sia un esempio positivo e uno stimolo per tutte le altre aziende moda italiane” conclude Hoegstedt. “Il nostro obiettivo è coinvolgere tutto il settore facendo sistema in un progetto importante, tutti con lo stesso nome e tutti nello stesso periodo, nella convinzione che sia possibile riuscire a migliorare notevolmente i risultati, nell’interesse di tutti”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Miroglio Fashion: il primo Partner Day per affrontare il mercato che cambia

- # # # #

miroglio fashion

Miroglio Fashion continua il suo processo di cambiamento e dà vita al primo “Partner Day”, una grande convention con 330 tra fornitori, consulenti e imprese che interagiscono con l’azienda.

Obiettivo del progetto condividere con loro, in modo chiaro e in totale trasparenza, la strategia e i progetti intrapresi nel corso degli ultimi due anni e gli sviluppi futuri, il tutto in un’ottica di una sempre più strategica collaborazione e condivisione del nuovo percorso di crescita. Un importante passo legato al concetto di sharing and open economy, ovvero la costruzione di collaborazioni e rapporti più profondi e di lungo periodo con i partner più importanti.

Un incontro intenso, fortemente voluto da Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion, che ha presentato un dettagliato racconto dell’andamento dell’azienda negli ultimi due anni, esplicitando numeri, condividendo immagini e video rappresentativi dei progetti più importanti portati avanti con forza e determinazione a partire dal 2017.

Pertanto una giornata intensa, caratterizzata da numeri e argomenti di rilievo a sottolineare il trend positivo dell’azienda ma al tempo stesso resa piacevole e stimolante in quanto caratterizzata in chiave glamour grazie alla realizzazione di quattro sfilate di alcuni tra i marchi strategici di Miroglio Fashion: Motivi, Oltre, Fiorella Rubino, Elena Mirò e Caractère. Una modalità del tutto innovativa di impostare e gestire una convention dove si alternano momenti di informazione e condivisione a momenti ludici, altrettanto utili per entrare sempre di più in contatto con il mondo e l’identità dei brand e per avvicinare i nostri partner a quello che è il forte cambiamento in atto all’interno dell’azienda.

“Il mercato dell’abbigliamento femminile è in forte evoluzione in tutti i suoi aspetti, a partire dal comportamento stesso delle consumatrici per finire agli strumenti e alla tecnologia adottati. Tutto ciò sta avvenendo su di un mercato, quello italiano, caratterizzato da una sempre più forte competitività e da molti anni in forte sofferenza” ha dichiarato Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion commentando l’attuale scenario economico. “In termini di valore il mercato nazionale ha perso il 30,4% % negli ultimi 10 anni (dati Sita 2017 vs 2007) ma quello che risulta più evidente è la velocità esponenziale nel cambiamento strutturale. E il 2018 è stato insieme con il 2012 e il 2013 l’anno con la più alta contrazione dal dopoguerra, che ha portato un’ulteriore accelerazione ai cambiamenti. In pochi anni il contesto in cui operiamo è totalmente mutato e, a fronte di un mercato sempre più contraddistinto dall’offerta massificata delle grandi multinazionali, per noi è diventato imprescindibile puntare su brand caratterizzati da una forte identità, lavorare sulla shopping experience, sfruttando al massimo la tecnologia. In tutto questo risulta fondamentale sviluppare modelli di business veloci, leggeri e innovativi, e parallelamente fornire un’offerta di prodotto sempre più fresca, anche attraverso nuove proposte in chiave di shopping experience, con un approccio omnichannel. Il cambiamento è enorme; e per vincere serve aumentare il passo, cambiare velocità, così come stiamo facendo noi”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fiorella Rubino è premium partner de “Il Tempo delle Donne”

- # # # # # #

Fiorella Rubino

Inizia oggi a Milano la quinta edizione de “Il Tempo delle Donne”: un festival di tre giorni (7-8-9 settembre) dedicati quest’anno al tema della “Felicità” legata al mondo femminile. Premium partner nell’ambito della moda è Fiorella Rubino, brand curvy di Miroglio Fashion, da sempre espressione di un modo positivo di fare moda, attraverso la joie de vivre e la grinta di raccontarsi nella propria unicità.

Fiorella Rubino ha recentemente realizzato con Gfk Italia la ricerca “Le Forme della Libertà”, indagine che traccia una evoluzione del rapporto di ogni donna con il proprio fisico, il peso, i canoni della bellezza e soprattutto con la moda.

“La nostra filosofia aziendale è da sempre quella di dare valore alle differenti forme femminili” – dichiara Anne van Merkensteijn, Brand Director di Fiorella Rubino. “Oggi le donne stanno imparando a vivere serenamente e liberamente le proprie forme riscoprendo la joie de vivre e la possibilità, giocando con la moda, di esaltare la diversità e bellezza attraverso un proprio stile unico e “libero”. Anche queste sono piccole ma potenti dosi di felicità che aiutano a sentirsi meglio”.

Nel corso del Festival, Anne van Merkensteijn, sarà relatrice sul palco sabato 8 settembre alle ore 12.00, per raccontare quello che la moda può fare per essere al fianco di tutte le donne e contribuire a renderle più felici attraverso la valorizzazione della propria shape diversity.

Nella stessa giornata, Hans Hoegstedt, AD di Miroglio Fashion, sarà ospite di Valore D nel corso di un convegno dal titolo “Diverso da chi? Capire e includere: la parola alle aziende”: “In Miroglio Fashion, lavorando sulla creatività, è ancora più importante la diversità ed è fonte di grande arricchimento. Per questo è fondamentale per noi creare una azienda inclusiva con forti elementi di diversità e con una cultura basata su meritocrazia e ascolto”.

articoli correlati

AZIENDE

Low (The Big Now) rinnova tutte le piattaforme eCommerce di Miroglio Fashion

- # # # # #

geuppo miroglio fashion

Sono stati progettati e sviluppati in soli 11 mesi dal team di Low, divisione fashion, luxury e beauty di The Big Now guidata da Massimiliano Chiesa, i siti eCommerce dei quattro brand principali di Miroglio Fashion: Oltre, Motivi, Elena Mirò, e Fiorella Rubino.
E proprio la piattaforma eCommerce di Fiorella Rubino, il brand del fast fashion curvy di Miroglio Fashion, società del Gruppo Miroglio guidata dal ceo Hans Hoegstedt, è stata recentemente premiata ai Netcomm Awards 2018 nella categoria “Fashion, Jewelry & Accessori”.
Un importante riconoscimento che premia il forte approccio mobile first, completamente integrato con gli oltre 1000 negozi di Miroglio Fashion sia a livello CRM e Reward sia in chiave Omnichannel (magazzino condiviso tra eCommerce e negozi, click&collect, reso e cambio merce instore, acquisto online da negozio sono alcuni dei servizi ominicanale già attivi).

Partendo dall’analisi dei dati di comportamento, navigazione e acquisto dei clienti dei brand nei precedenti due anni, e puntando su performance, UX e mobilità, le nuove piattaforme eCommerce di Oltre, Motivi, Elena Mirò e Fiorella Rubino sono nate nel 2017 da un prototipo white-label, realizzato dal team di Low, comprensivo di tutti gli elementi di comunicazione e funzionali, studiati nell’ottica di coniugare esigenze di branding, esperienza dell’utente e semplicità di aggiornamento.
Successivamente i designer di Low si sono occupati del creative design, della definizione della user interface e delle digital guidelines personalizzandone ogni aspetto su ciascuno dei brand coinvolti nel progetto.
“In un momento in cui tanto si parla di omnichannel, ecco una serie di progetti che concretizzano quanto spesso rimane solo nelle migliori intenzioni”, commenta Massimiliano Chiesa, Co Founder di The Big Now e responsabile della divisione Low. “Un ringraziamento particolare al team digital di Miroglio Fashion e a Openmind, ancora una volta nostro partner tecnologico in questo importante e complesso progetto digitale”.

articoli correlati

AZIENDE

Presentata alla stampa la capsule collection A/I 2016 “Mara Venier per Luisa Viola”

- # # # #

mara venier

Oggi ha debuttato la nuova capsule collection A/I 2016 “Mara Venier per Luisa Viola”, con un evento riservato alla stampa presso il concept store “Miroglio Piazza Scala” in Milano, dando così forza e continuità al progetto di collaborazione cominciato a inizio anno.

“Siamo orgogliosi e felici di proseguire la collaborazione iniziata con Mara Venier nella scorsa Primavera/Estate, con una capsula estiva presentata a fine aprile che ha riscontrato un eccezionale successo”, ha spiegato Alberto Damian, Direttore Business Unit. “Tra Mara e il nostro team si è creata da subito una incredibile sintonia, grazie alla sua straordinaria semplicità e autenticità ed alla sua capacità di comprendere le esigenze della consumatrice del nostro brand Luisa Viola”

“Sono felice di questo nuovo progetto” ha commentato Mara Venier “e soprattutto di aver avuto modo e tempo di studiare nel dettaglio l’impostazione della nuova collezione con il supporto del team stile di Luisa Viola. Ho cercato di creare dei look per situazioni speciali, eleganti, ma che potessero poi essere riutilizzati per dare un tocco glamour a come ci vestiamo ogni giorno. Capi versatili quindi, come la giacca di velluto che diventa super elegante se abbinata ad un top di paillettes e a un pantalone in cady, oppure ‘every day’ se la riutilizzi con un jeans e una t-shirt. La collezione comprende 25 capi. La caratteristica principale sta nella luminosità dei materiali e nei volumi fluidi che vanno ad accarezzare il corpo. Per quanto riguarda i colori è ovviamente il nero il protagonista delle special occasion invernali. Il total black mi piace tantissimo ma ho voluto inserire degli accenti di oro e di rosso rubino che, insieme ai rasi, ai tocchi di glitter e di lurex, danno carattere e preziosità alla capsule”.

“Sono bastati pochi incontri con Mara per allinearci e per capire quali fossero i suoi gusti dando seguito ai suoi desideri”, ha aggiunto Tiziana Lanzetti, dell’ufficio stile Luisa Viola. “Fin da subito ha espresso idee molto precise su stile, tessuti, vestibilità, guidando con entusiasmo i vari steps di creazione della collezione”.

La distribuzione della nuova collezione è prevista da fine ottobre in tutta Italia all’interno degli oltre 300 negozi multimarca in cui è presente Luisa Viola. Sarà inoltre presente in qualità di ‘special guest’ in tutti i negozi Elena Mirò e online su elenamiro.com

Il lancio della nuova capsule collection “Mara Venier per Luisa Viola” verrà supportato da una campagna pubblicitaria realizzata con il fotografo Giovanni Gastel (che parallelamente festeggia i suoi 40 anni di attività) e pianificata sulle più importanti testate moda nazionali a partire dal 20 ottobre.

articoli correlati