AZIENDE

Kubik Online: al via il Beta Program per la nuova versione del tool di pianificazione media

- # # #

Beta Program di Kubik Online

È partito qualche giorno fa, nei tempi previsti, il Beta Program di Kubik Online, la nuova versione del software di pianificazione media che promette di rivoluzionare le modalità di acquisto della pubblicità televisiva in Italia, rendendo molto più efficiente il lavoro del planner, all’interno di un ambiente completamente integrato con l’ecosistema attuale.

Hanno aderito alla fase sperimentazione Group M, Dentsu, Publicis, OMD, Mediabrands, Havas, Media Italia tra i centri media e Publitalia, Rai Pubblicità, Discovery Media, Sky Pubblicità ,PRS, Viacom lato concessionarie.

L’obiettivo del rilascio in “beta” è quello di condividere con gli utenti finali una versione non ancora definitiva del prodotto per poter raccogliere tutte le osservazioni e i suggerimenti che deriveranno dall’utilizzo quotidiano, in modo che al lancio definitivo il prodotto sia in grado di soddisfare da subito tutte le esigenze operative, in un ambiente pienamente integrato con gli attuali tool di gestione e contabilità.

Per il tool di pianificazione si tratta infatti di una vera e propria rivoluzione, che risponde alle esigenze di un mercato che cambia, pur nella continuità e compatibilità dovuta al fatto di essere di gran lunga lo strumento più utilizzato quotidianamente nella pianificazione televisiva. Non soltanto l’interfaccia è stata completamente ridisegnata, pur mantenendo familiarità nei flussi di lavoro per non disorientare l’utente, ma il passaggio ad un ambiente di lavoro online e sicuro (certificato ISO 27001) permette finalmente di lavorare su politiche commerciali in tempo reale.

Kubik On Line nasce dalla partnership tra Mediasoft, la storica software house che ha ideato Kubik, da 25 anni lo standard di riferimento per il mondo della pianificazione televisiva e Sting Media, startup del Gruppo Next 14 impegnata nello sviluppo della prima piattaforma online per connettere domanda e offerta nei processi di compravendita degli spazi pubblicitari tradizionali.

La nuova soluzione era stata presentata al mercato durante un workshop riservato agli addetti ai lavori lo scorso Luglio e con l’attivazione della fase Beta nei tempi previsti, se ne conferma il rilascio definitivo a fine Novembre 2017.

articoli correlati

AZIENDE

Mediasoft e Sting Media presentano Kubik Online: il lancio ufficiale a fine novembre

- # # # # #

Kubik Online, Mediasoft e Sting Media

Mediasoft e Sting Media hanno presentato in anteprima ieri, durante un workshop riservato esclusivamente agli addetti ai lavori, Kubik Online, la nuova versione del software di pianificazione, che verrà aperta ai beta tester dal 25 Settembre e lanciata ufficialmente alla fine di novembre 2017.

Per il tool di pianificazione si tratta di una vera e propria rivoluzione, che risponde alle esigenze di un mercato che cambia, pur nella continuità e compatibilità dovuta al fatto di essere di gran lunga lo strumento più utilizzato quotidianamente nella pianificazione televisiva. Non soltanto l’interfaccia è stata completamente ridisegnata, pur mantenendo familiarità nei flussi di lavoro per non disorientare l’utente, ma il passaggio ad un ambiente di lavoro online e sicuro (certificato ISO 27001) permetterà di lavorare su politiche commerciali in tempo reale, rendendo molto più efficiente il lavoro del planner, all’interno di un ambiente completamente integrabile con l’ecosistema esistente per quanto riguarda pianificazione e contabilità.

I lavori, davanti ad una platea di oltre 60 professionisti invitati tra centri media e concessionari, sono stati aperti da Francesca Martiradonna, CEO di Mediasoft che ha sottolineato come da 25 anni Kubik accompagni i professionisti del media nel loro lavoro quotidiano e che “l’obiettivo della partnership con Sting Media per la nascita di Kubik Online è quello di permettere a Kubik di evolversi ed accompagnare i nostri clienti per i prossimi 25”. Anche Marco Ferrari, CEO del Gruppo Next 14, ha sottolineato come il passaggio di Kubik da un mondo off-line ad un mondo on-line e connesso, apra nuovi scenari per tutto l’ecosistema, sempre più in evoluzione verso l’automazione dei processi e delle transazioni.

E’ quindi toccato ad Andrea Aveni, Direttore Generale di Mediasoft raccontare la visione alla base dell’importante cambiamento e a Marco Franciosa, CTO di Sting Media e Marco Abitabile, platform engineer di Sting Media, illustrare al pubblico nel dettaglia le novità di Kubik Online, che porta il mondo della pianificazione ad un altro livello, semplificando e migliorando il sistema attuale, con tutti i vantaggi di una soluzione online e interconnessa.

articoli correlati

AGENZIE

GroupM lancia Advanced Consumer Planning

- # # # #

GroupM lancia ACP – Advanced Consumer Planning, lo strumento sviluppato da GroupM in collaborazione con GfK Eurisko e Mediasoft per l’analisi, la pianificazione e la post-valutazione su target di marketing.

“È un nuovo tool che le agenzia del gruppo hanno in esclusiva per tre anni”, ha precisato Massimo Beduschi, Ceo e Chairman di GroupM nella conferenza stampa di presentazione di stamattina, “che consente ai clienti delle agenzie media di GroupM di pianificare direttamente sui propri consumatori o prospect, evitando la trasposizione dal target di consumo a quello media su parametri socio-demografici”.

Con ACP – Advanced Consumer Planning è infatti possibile pianificare su target di consumo in base alle informazioni presenti in Sinottica Total Single Source Panel di GfK Eurisko. ACP permette inoltre di valutare ex-ante ed ex-post, pianificare e acquistare una campagna TV e di videocomunicazione direttamente sui propri consumatori o prospect andando ad incrementare l’efficacia e l’efficienza del piano.

“I motivi che ci hanno spinto a chiedere a GfK Eurisko e Mediasoft di lavorare allo sviluppo di uno strumento così sofisticato come questo”, ribadisce Massimo Beduschi, “è perché pensiamo, innanzitutto, che sia fondamentale continuare a presidiare il terreno dell’innovazione di prodotto al servizio dell’ottimizzazione degli investimenti dei nostri clienti. Ma è altrettanto importante, in un mondo dove offerta e tecnologia consentono sempre più al consumatore di decidere se fruire – e dove – di contenuti e se esporsi o meno all’adv, disporre di strumenti che consentano di considerare la rilevanza e l’interesse per il target, in modo da evitare fenomeni di elusione. Soprattutto in un’ epoca dove l’attenzione verso i sistemi di blocco dell’adv sta crescendo, come è stato misurato da una nostra ricerca che presenteremo a breve. In realtà le persone non hanno un’avversione aprioristica alla comunicazione pubblicitaria, bensì verso la modalità con cui questa viene veicolata. Per questo motivo continuiamo ad essere in prima linea per sviluppare strumenti che permettono di indirizzare la comunicazione in modo sempre più preciso verso il target/la persona per cui quel messaggio è rilevante”

“L’inarrestabile evoluzione tecnologica e i continui progressi nello sviluppo di nuove tecniche metodologiche ci abbiano spinto a superare il tradizionale paradigma socio-demografico e ragionare su prospettive più ampie, attraverso lo sviluppo di un sistema di targetizzazione sempre più mirato”, spiega Norina Buscone, Vice President di GroupM Research. “Da una parte, infatti, ci si avvantaggia della tecnologia che permette di trattare una grande quantità di informazioni e dati; dall’altra lo sviluppo di innovative tecniche metodologiche abilitano la diffusione di nuovi strumenti utili ad analizzare database differenti in modo contemporaneo e contestuale”.
Nall’incontro con la stampa sono state mostrate diverse case history, a conferma dei reali benefici ottenibili dall’utilizzo dello strumento nel rimuovere il gap tra il target di consumo e quello di pianificazione media per raggiungere la massima coerenza tra le attività di marketing e quelle media.
Case history che hanno evidenziato come ACP entri in gioco nelle fasi di planning operativo e ne faciliti la sua modulazione, ridefinendo il ranking dei canali e la scelta delle rubriche pubblicitarie. Oppure entri nella fase di ottimizzazione del calendario e abbia ri-bilanciato il peso delle diverse fasce orarie e dei giorni in analisi per singolo canale. Si è anche dimostrato come con l’analisi sul target di consumo si riesca a migliorare l’ottimizzazione dei risultati in termini di coperture e affinità incrementali, al contempo contenendo i costi.
Advance Consumer Planning non si ferma alla sola pianificazione televisiva e non dimentica la videostrategy. Lo strumento infatti integra la TV con il video online ed è attivo su tutte le pianificazioni di videocomunicazione.
“Lo sviluppo di ACP”, aggiunge Silvio Siliprandi, Ceo e Presidente di GfK Eurisko, è stato reso possibile da alcuni elementi fondamentali. “Primo tra tutti l’accesso al Sistema Informativo di Sinottica Total Single Source Panel, l’unica ricerca in Single Source reale che offre una conoscenza olistica e completa dei target di interesse: presso 12.000 intervistati vengono raccolte informazioni sull’individuo (socio psicografiche, comportamentali, valoriali, attitudinali e di orientamento in molti ambiti dell’essere e dell’agire), sull’esposizione multi e cross mediale e sui consumi (FMCG, di Beni Durevoli/Servizi e molto altro). Inoltre, l’evoluzione delle tecnologie passive di data collection garantisce dati di altissima qualità, affidabilità e imparzialità: i consumi/acquisti in ambito FMCG sono rilevati dal Panel Consumer di GfK Eurisko, le esposizioni ai media, TV, Radio e Web (sia fisso che mobile) sono raccolte con modalità passiva ed oggettiva tramite meter. Le altre informazioni vengono raccolte grazie all’utilizzo del Dialogatore di GfK”.
“In secondo luogo” conclude Siliprandi, “la competenza di GfK in analisi statistiche multivariate si sposa alla collaborazione con un partner quale Mediasoft, che dispone dello strumento di pianificazione televisiva più importante del mercato: Kubik.
Questo ci ha permesso di raccogliere la sfida e di sviluppare la Nuova Sinottica Target Transfer Machine, strumento alla base del tool che oggi GroupM ha presentato. Si tratta di una importante innovazione, una piattaforma che, a tutti gli effetti, permette di colmare il tradizionale gap tra pianificazione strategica – da sempre appannaggio di Sinottica TSSP – e pianificazione operativa, da sempre appannaggio delle currency”.

articoli correlati