AGENZIE

Cayenne vince la gara creativa Media World

- # # #

Cayenne - Media World

In seguito a una gara creativa indetta lo scorso autunno, Media World ha confermato Cayenne quale propria agenzia creativa.. Si rinnova pertanto una collaborazione, quella tra Media World e Cayenne, che dura da 17 anni e, per l’esattezza, dal gennaio del 2000. Alla gara, oltre a Cayenne, hanno partecipato Ogilvy & Mather – arrivata alla fase finale – Leo Burnett e Inarea.

“Ammettere che sono felice è dir poco – afferma Peter Micheal Grosser, Presidente & AD di Cayenne – dato che, per molti versi, considero Media Wolrd il cuore di Cayenne. Un cliente che in questi anni abbiamo visto crescere fino a diventare leader di mercato e con il quale anche Cayenne è cresciuta, costringendoci a essere sempre all’avanguardia dal punto di vista della comunicazione e dell’innovazione tecnologica. Il fatto di coltivare rapporti duraturi con i propri clienti è senz’altro una delle prerogative, e dei meriti, di Cayenne ma comporta altresì un potenziale rischio da rilassamento. Così non è stato né con Media World né con Skoda, altro cliente che gestiamo dal 2003 e che lo scorso anno, in seguito ad una gara creativa, ci ha rinnovato la sua fiducia”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Per Paolo Rossi inizia il “secondo tempo”della campagna Media World, sempre con Cayenne

- # # #

rossi media world

Dopo la campagna di lancio della prima operazione promozionale per i Campionati Europei, Media World ritorna in comunicazione con un altro spot, che vede sempre Paolo Rossi nel ruolo di testimonial e Cayenne come agenzia creativa.

Questa volta “Pablito” ricorda le emozioni dell’82, ritornando venticinquenne come in tutto il format di comunicazione Media World di quest’anno, giocata appunto sulla cifra “25” come gli anni di presenza dell’insegna in Italia, e incita gli italiani a guardare avanti e a rinnovare la propria tecnologia, così come ad ogni grande occasione si rinnova la passione e il tifo per gli Azzurri.

La campagna è on air dall’8 giugno, declinata su tutti i mezzi: tv, radio affissione, web, stampa e punto vendita.

Credits
Direzione creativa: Stefano Tumiatti, Matteo Airoldi
Copywriter: Alberto Pascazio
Art Director: Andrea Pioppi
Head of Planning: Davide Della Pedrina
Reparto contatto: Paola Rossi, Caterina Buffa di Perrero, Rossana de Rosa
Casa di produzione: Altamarea Film
Regia: Jamie Lane
Musica: Ferdinando Arnò
Audio: Quiet, Please!

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Media World lancia la promozione “Tifa Italia e vinci”, insieme a Paolo Rossi e Cayenne

- # # # # #

Media World lancia la promozione "Tifa Italia e vinci"

Dall’incredibile successo della promozione “Tifa Italia e vinci” per i Mondiali 2006 con la vittoria degli Azzurri a Berlino e oltre 14.000 TV rimborsati, ogni grande manifestazione calcistica è occasione per Media World di ribadire il suo ruolo al fianco della Nazionale.

Anche quest’anno, con i Campionati Europei ormai alle porte, Media World scende in campo con una promozione dedicata, che rientra in un intero anno di festeggiamenti per i 25 anni del brand in Italia. 25 anni come l’età di Paolo Rossi, testimonial dell’intera operazione, ai tempi del trionfo italiano ai Mondiali spagnoli del 1982.

“Anche per questo motivo abbiamo scelto Paolo Rossi” commenta Stefano Tumiatti, Direttore Creativo Esecutivo “ma soprattutto perché rappresenta perfettamente l’entusiasmo espresso nel nostro fil rouge “25 Forever”.

“Quando Media World ci ha chiesto di elaborare un progetto di comunicazione per i 25 anni in Italia abbiamo deciso di non affrontarlo come un semplice anniversario, ma di valorizzare l’evento per raccontare il rapporto tra Media World e la tecnologia attraverso la metafora del venticinquenne che c’è in ognuno di noi. Ecco, Paolo Rossi, negli occhi di tutti coloro che hanno vissuto il Mundialito dell’82, ne è esattamente l’icona”. Rimarca Davide Della Pedrina, Head of Planning di Cayenne, agenzia che segue Media World dal 1999. La campagna è on air dall’11 maggio, declinata su tutti i mezzi: tv, radio, web, stampa e punto vendita.
Credits
Direzione creativa: Stefano Tumiatti, Matteo Airoldi
Copywriter: Alberto Pascazio
Art Director: Andrea Pioppi
Head of Planning: Davide Della Pedrina
Reparto Account: Paola Rossi, Caterina Buffa di Perrero, Rossana De Rosa
Casa di produzione: Altamarea Film
Regia: Jamie Lane
Musica: Ferdinando Arnò
Audio: Quiet, Please!

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Media World festeggia i suoi 25 anni in Italia con Cayenne

- # # # # # # #

25 anni forever media world

Media World, l’azienda del Gruppo Media-Saturn festeggia i suoi 25 anni con una nuova campagna firmata Cayenne, l’agenzia che accompagna il brand dal 1999.

Il concept di campagna, 25 Forever con Media World, mette al centro lo spirito dei 25 anni, l’età in cui libertà e spensieratezza si uniscono all’indipendenza, creando le condizioni ideali per godere al meglio del divertimento e di tutte le opportunità che la tecnologia ci offre.

Anticipato con una domination nella Stazione Centrale di Milano, il concept è stato lanciato l’8 gennaio con uno spot multisoggetto pianificato su tutte le emittenti nazionali, e accompagnerà Media World per tutto l’anno. La campagna prevede pianificazione su tutti i mezzi: TV, radio, affissione, web, con una sezione del sito dedicata, stampa e punto vendita.

CREDITS

Direzione creativa: Stefano Tumiatti, Matteo Airoldi
Coppia creativa: art director Andrea Pioppi; copy Alberto Pascazio, Evelin Loprete
Head of planning: Davide Della Pedrina
Reparto Account: Paola Rossi, Caterina Buffa di Perrero, Rossana de Rosa
Digital Project Manager: Carla Lomeo
Casa di produzione: Soho What
Regia: John Barber
Musica: Ferdinando Arnò
Audio: Quiet, Please!

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il futuro di Media World riparte da Curno. Nuovi format e nuova strategia di sviluppo

- # # # #

Il primo punto vendita Media World risale al 24 ottobre 1991 a Curno; non è quindi un caso che proprio a Curno è stata presentata questa mattina la nuova strategia di sviluppo della principale realtà nella distribuzione di elettronica di consumo in Italia, parte del Gruppo Mediamarket, presente sul territorio nazionale con 110 punti vendita. A fare gli onori di casa – l’occasione è di quelle speciali – niente meno che il CEO di Mediamarket Joachim Rösges che, in un perfetto italiano, ha voluto dare un forte segnale di rinnovamento presentando la nuova immagine e il nuovo format del punto vendita.

“Vi presento il punto vendita che porterà Media World nel futuro”, ha esordito Rösges. “Dopo 2 anni difficili questo è l’anno del cambiamento, della fiducia, dello spirito di squadra. Dobbiamo trasformarci da “venditori di prodotti” a “venditori di servizi per il cliente”, il tutto in un’ottica omnichannel che metta al centro il consumatore e il processo d’acquisto”.

Il multichannel come winning concept, quindi, che porterà tutti i negozi Media World a rinnovarsi entro i prossimi 5 anni: nuovo corporate design per il punto vendita, piattaforme web e mobile completamente rinnovate, potenziamento dell’infrastruttura digitale per una dimensione omnicanale moderna e integrata che mette il cliente sempre al centro e, a gennaio 2016, il lancio della nuova app, che attiverà servizi e strumenti di prossimità ancora più interattivi.

Alla conferenza stampa erano presenti anche Marco Mazzanti, CPO e Mario De Pilla, COO Mediamarket. A loro il compito di descrivere novità e obiettivi del nuovo format.
“Si tratta di un negozio customer friendly, con un’ampia visibilità, un forte impatto emozionale e grandi aree destinate ai servizi con la creazione di web lounge dedicate dove è possibile trovare la più ampia scelta di assortimento o semplicemente concedersi un momento di relax”, hanno spiegato i manager. “Gli scaffali sono organizzati in ottica di category per comunicare al meglio i prodotti ai clienti, con un focus particolare sulle novità e sui prodotti alto di gamma. Tra le novità di rilievo anche il virtual store che permette al cliente di accedere in maniera autonoma a una serie di informazioni e servizi e di acquistare online i prodotti non presenti in negozio scegliendo la modalità di consegna – a casa o in negozio – e di pagamento – al momento dell’acquisto o al momento del ritiro. Notevole anche la sostituzione delle avancasse con un percorso obbligato – detto snake – nel quale è possibile trovare prodotti funzionali agli acquisti fatti”.

“Prossimi obiettivi – concludono Mazzanti e De Pilla – fare crescere l’assortimento in ottica omnichannel fino a raggiungere le 100mila referenze entro la fine del 2016 e le 250mila nei prossimi anni e allineare i prezzi dei punti vendita con quelli dell’online”.

Il 2016 sarà un anno importantissimo per Media World in Italia, che celebrerà i 25 anni con una serie di attività di comunicazione molto importanti su tutti i mezzi online e offline; ne abbiamo parlato con Giuliano Pezzano, Marketing Director Mediamarket. “Il 25 per cento del nostro budget sarà dedicato alle attività di pianificazione digitale, soprattutto in ottica CRM, programmatic e social. Il resto del budget andrà ad attività di comunicazione su tv, radio, stampa e affissione in un’ottica di awarness che ci permetta di avere la copertura più ampia possibile. In questo saremo supportati dai nostri partner Dentsu Aegis e Cayenne”.

È sempre difficile parlare di cifre e investimenti in queste occasioni ma Pezzano si è lasciato sfuggire che il budget di comunicazione oscillerà tra l’1 e il 5 per cento del fatturato totale di Media World che si aggira attorno ai 2 miliardi e 200 milioni…

articoli correlati

AZIENDE

“Che vinca il milione!”, il contest social di Media World fa decidere ai consumatori le promozioni

- # # # # #

Nel mese di febbraio Media World, la principale realtà nella distribuzione di elettronica di consumo in Italia, parte del Gruppo Mediamarket, ha raggiunto 1 milione di fan sulla propria pagina Facebook.

Per celebrare questo importante traguardo e ringraziare tutte le persone che l’hanno reso possibile, l’azienda ha deciso di lanciare l’iniziativa “Che Vinca il Milione!”, la sfida più social di sempre, che metterà al centro i consumatori permettendo loro di definire la prossima grande promozione Media World. Fino al 14 febbraio, sulla pagina Facebook di Media World, verranno messe ‘in sfida’ diverse coppie di prodotti ogni giorno, che verranno votate dai fan. Il termine della sfida è previsto per il 14 febbraio alle ore 19.00 e i prodotti vincitori, di ogni singola competizione, saranno oggetto di una grande promozione che partirà il 26 febbraio e terminerà il 2 marzo, presso i punti vendita Media World e sul sito mediaworld.it

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Voglio il mondo”, e lo trovi da Media World. Cayenne firma la campagna

- # # # # # #

Media World torna in Tv da oggi con la nuova campagna istituzionale ideata da Cayenne, che lancia il nuovo payoff “Voglio il mondo”: in un panorama di mercato che vede il consolidarsi delle varie insegne in pochi brand, Media World rimarca e ribadisce la propria leadership, l’innovazione continua, l’attenzione al cliente.

È infattiil consumatore che parla, che “vuole il mondo” e Media World è in grado di offrire tutto quello che può chiedere: multicanalità, i punti venduta più grandi, il più vasto assortimento, le ultime novità, promozioni su misura per ogni esigenza.
Il concetto del payoff qualifica le nuove esigenze del consumatore, sia in termini di qualità tecnologica che di quantità, alle quali il brand risponde con la competenza e la profondità del proprio assortimento; include un aspetto tanto aspirazionale quanto concreto, riflette il desiderio dell’uomo a soddisfare i propri bisogni.

Lo spot TV sviluppa visualmente il concetto attraverso il racconto di un viaggio in giro per il mondo; da NY, all’Africa, all’India, diverse situazioni, diversi luoghi, diverse persone dove l’unico elemento in comune è la fila di elettrodomestici MW che attraversa ogni luogo e sorprende i protagonisti. “Con tutta la tecnologia che c’è da Media World si potrebbe coprire la circonferenza della terra.” afferma lo speaker. Lo spot TV è pianificato con 3 flight nei formati 30” e 15”. Oltre alla televisione, la campagna comprende anche radio, stampa e web.

 

Credits:

Direttore creativo esecutivo Stefano Tumiatti
Direttori creativi: Federico Bonriposi, Matteo Airoldi
Regia: Eric Morales
Casa di Produzione: Soho What
CdP musicale: Quiet Please!

 

articoli correlati

COMMERCE

Media World: al via il progetto di rebranding dei 14 punti vendita Saturn

- # # # # #

Mediamarket annuncia oggi un importante progetto relativo alla presenza del Gruppo sul territorio italiano: l’azienda intraprende un percorso di rebranding dei 14 punti vendita Saturn che lasceranno gradualmente spazio all’insegna Media World. Allo stesso modo, anche i canali digitali web e mobile Saturn verranno progressivamente reindirizzati su Media World Compra on Line.

Questo annuncio è parte integrante della nuova strategia di Mediamarket “Seamless Customer Experience” il cui principale obiettivo è quello di rendere l’esperienza di acquisto del consumatore completa e appagante grazie a un processo di maggiore integrazione tra canali di vendita, comunicazione e community digitali. Seamless si traduce in un modello di business totalmente omnicanale che assicura una maggiore efficienza e una maggiore efficacia nei confronti dei consumatori, senza distinzioni tra fisico e virtuale, tra web e mobile, tra pc e smartphone, che pone il cliente sempre al centro e ne garantisce un’esperienza d’acquisto unica e appagante.

“Per il Gruppo Media-Saturn l’Italia è una best practice: il Paese è stato il primo a lanciare il sito di shopping online, la fidelizzazione dei clienti attraverso i programmi di loyalty e la sperimentazione in ambito mobile”, afferma Joachim Rösges, CEO di Mediamarket S.p.A e COO di Media-Saturn Holding GmbH. “Media World ha sempre rappresentato un modello di innovazione da cui prendere spunto e, una volta completato il piano di attività, la rete di vendita dell’insegna sarà composta da 116 punti vendita dislocati su tutto il territorio nazionale e dal sito internet, Media World Compra on Line”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Per i Mondiali Brasile 2014 Media World fa scommettere sull’Italia

- # # # # # # #

Ricordate i successi di “Tifa Italia e vinci?” e di “Ci credi o non ci credi”? Anche per questa Coppa del Mondo, Media World  propone una grande campagna che intercetta la passione dei tifosi attraverso l’ironia riconoscibile del brand: “E tu quanto ci credi?”.

L’attività è comunicata attraverso una campagna integrata TV, radio e web, ideata dall’agenzia Cayenne. Il concept della creatività è giocato ancora sulla scommessa della vincita – o meno – dell’Italia, ma questa volta si dà spazio a tutti i tifosi, sia a quelli che credono al 100% alla vittoria degli azzurri, sia a quelli che ci credono solo per un 10%…

Ognuno tifa a suo modo, ma con Media World si vince sempre. È un tifo graduale, con scommesse a ogni partita: si può partecipare al concorso decidendo di non credere nella vittoria dell’Italia e quindi ricevere immediatamente un buono del 10% del valore dell’acquisto utilizzabile entro il 31/07/2014 o invece di credere nella nazionale, puntando ad accrescere il valore del proprio bonus a ogni scommessa sulla vittoria della partita e al relativo accesso agli ottavi, ai quarti, alla semifinale, fino ad arrivare al 200% del valore del prodotto acquistato in caso di vittoria dei Mondiali. A ogni passaggio del turno dell’Italia, si potrà scegliere se “uscire” dal gioco e ritirare il buono per il valore corrispondente al turno raggiunto, oppure continuare a “puntare” sul cammino dell’Italia, attendendo quindi l’esito della fase successiva.

Lo spot TV ricrea l’atmosfera da tifo pre-partita, mettendo a confronto diversi gradi di tifoseria, quella di chi crede fermamente nelle vittorie dell’Italia a quella di chi ci crede soltanto un po’. La creatività è declinata su 3 soggetti, bar, flags e scarves, pianificata in TV dal 14 al 25 maggio e in radio, dal 14 al 18 maggio. A supporto del concorso e del volantino è stata creata una sezione del sito dedicata, etuquantocicredi.mediaworld.it  in cui gli utenti potranno registrarsi al concorso CI CREDI. È stato inoltre previsto un piano di comunicazione digitale articolato che vede coinvolti i social network e i principali portali, con formati impattanti, come il masthead di Youtube, online il 14 maggio. Per l’occasione i punti vendita Media World saranno completamente addobbati in veste calcistica, in tema con il concorso.

Credits
Direttore creativo esecutivo: Stefano Tumiatti
Direzione creativa: Federico Bonriposi, Matteo Airoldi
Copy: Ida Mandolini, Alberto Pascazio
Art: Ania Bartoli
Head of Planning: Davide della Pedrina
Digital creative director: Paola Naldi
Regia: Sebastian Hedin
Casa di produzione: Movie Magic
Musica: Quiet, please! – Ferdinando Arnò

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Media World celebra con Cayenne il suo 100esimo Megastore in Italia

- # # # # #

Media World celebra il suo 100° Megastore in Italia con Cayenne e con l’iniziativa “Hai Fatto 100!”, la prima di una serie di operazioni speciali che accompagneranno il brand per tutto il 2014. La campagna lancia questa promozione studiata per festeggiare l’evento assieme ai clienti Media World offrendo loro buoni acquisto da 100 a 1.000 euro.

La comunicazione introduce un nuovo jingle musicale, che va a sostituire quello storico del brand. Una scelta mirata a veicolare la capacità del marchio di innovare anche la propria comunicazione con un tono sempre attuale. Lo stesso si può dire per il trattamento dello spot TV, realizzato in collaborazione con Bonsai Ninja, che dà continuità allo stile grafico 3D lanciato con la campagna di Natale e che già identifica la nuova immagine di Media World.

La campagna è on air dal 26 marzo e, oltre alla TV, alla radio e alla stampa, utilizzerà i canali classici di Media World, volantino e punto vendita. A supporto anche una campagna social e digital e attività di CRM.

Credits
Direzione creativa: Federico Bonriposi, Matteo Airoldi
Art: Giovanna Cerizza
Copy: Alberto Pascazio
Head of Planning: Davide Della Pedrina
Casa di produzione: Bonsai Ninja
Musica: Quiet, Please

articoli correlati

NUMBER

Popai indaga sul futuro del travel retail per oltrepassare i confini del commercio

- # # # # # # # # #

Presidiare i luoghi di passaggio obbligato dei viaggiatori per andare al di là dei confini del commercio: è questa la sfida che attende i retailer, sempre più presenti nei luoghi del travel retailing: aeroporti, stazioni, autogrill. Popai ha dedicato al tema la seconda edizione del convegno Travel Retail che s’è svolto alla Stazione di Milano alla presenza di alcuni dei protagonisti del settore: Fulvio Fassone, Commercial Services Executive Vice President Aeroporti di Roma
; Antonio Ferreira de Almeida, Direttore Generale Sephora; 
Stefano Mereu Sales and Advertising Director Grandi Stazioni
; Maurizio Motta,  COO&CPO Mediamarket e Vice Presidente Aires
 e Paolo Selva, Development Manager Boggi.

 

Il numero dei passeggeri in transito dagli aeroporti capitolini è destinato a crescere, con un investimento significativo per aumentare i punti vendita presenti in entrambi i poli di Fiumicino e Ciampino. Continuano a rappresentare l’anello di congiunzione tra retailer e mercato le tredici principali stazioni ferroviarie italiane, dopo la riqualificazione compiuta da Grandi Stazioni. L’operazione ha trasformato le grandi stazioni italiane in altrettante vetrine prestigiose esposte allo sguardo di milioni di viaggiatori.

 

Fiore all’occhiello della rinata stazione meneghina è il Saturn di Piazza 4 novembre che rappresenta un punto di svolta nei piani di sviluppo del colosso Mediamarket proprietario del marchio e della catena Media World. Il COO e CPO Mediamarket Maurizio Motta s’è soffermato sul futuro del retail in cui l’urbanizzazione rappresenta l’inevitabile sviluppo all’insegna di un’ibridazione tra negozi fisici e virtuali. I negozi fisici del futuro sono destinati a cambiare all’insegna della customizzazione sempre più marcata che i clienti cercano nel passaggio dal “take a box” al “make the box”, con meno enfasi sul prodotto e molta di più sull’esperienza d’acquisto. Il Saturn di Milano Centrale, inaugurato in pompa magna lo scorso 21 dicembre, con una grande campagna pubblicitaria permette di acquistare in negozio magari durante una trasferta per poi avere comodamente spedito a casa l’elettrodomestico acquistato, passaggio intermedio che s’accompagna alla svolta del reverse e-commerce: “Non più lo shopping online quale completamento dello shopping fisico ma una nuova fase in cui vedremo il punto di vendita appoggiarsi alle potenzialità del cloud” spiega l’ingegnere Motta. Armati di tablet, i venditori dei punti vendita Saturn e Media World assisteranno i clienti nell’acquisto on line che rende pressoché infinito lo scaffale per poi decidere di ricevere il prodotto acquistato nel punto vendita o comodamente a casa. Il futuro del retail passa quindi dall’on line che completa e potenzia l’esperienza nello store fisico.
Hanno partecipato al convegno anche il direttore generale della catena di profumerie Sephora e Paolo Selva, Development Manager del brand d’abbigliamento premium Boggi. I negozi “zebrati” non usano le vetrine per pubblicizzare i prodotti ma per rilanciare il visual del brand, nella cornice del travel retail puntano alle vendite d’impulso. S’è concentrato sulla specificità degli store presenti negli aeroporti il manager di Boggi, analizzando gli articoli più venduti in quel contesto, rispetto a quelli degli store presenti in città e nei centri commerciali. Analizzando anche la provenienza degli acquirenti in cui spiccano gli inglesi e i russi, estimatori della moda italiana.

articoli correlati