BRAND STRATEGY

Il basket di un altro pianeta è solo su Sky, parola di GreyUnited

- # # # # #

Lo scorso fine settimana, Sky ha trasmesso in diretta esclusiva l’All Star Weekend e GreyUnited, l’agenzia guidata da Pino Rozzi e Roberto Battaglia, ha celebrato l’evento con una campagna stampa dedicata a uno dei momenti più importanti e spettacolari di tutta la stagione NBA.

New York City per la prima volta ha ospitato la partita delle stelle che ha visto trionfare la selezione della Western Conference per 163 a 158. La gara delle schiacciate è andata al rookie dei Minnesota Timberwolves Zach LaVine, mentre il re della gara dei tre punti è stato Curry, il play dei Golden State Warriors. È stata l’ennesima dimostrazione che il basket di un altro pianeta è solo su Sky. Pianificazione media a cura di MEC.

Credits
Direzione Creativa Esecutiva: Pino Rozzi e Roberto Battaglia
Direzione Creativa: Luca Beato e Serena Di Bruno
Copywriter: Emanuele Accurli Abenante
Art Director: Daria Paraboni
Client Director: Marta Di Girolamo

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“I desideri si realizzano subito”: GreyUnited firma la campagna di Subito.it

- # # # # #

“I desideri si realizzano subito” è il claim della campagna di inizio d’anno (on air da ieri) di Subito.it, firmata da GreyUnited che dal 2011 è l’agenzia di riferimento della piattaforma di compravendita dell’usato leader in Italia.
Nella sua semplicità, il nuovo claim comunica un posizionamento preciso e aspirazionale che permeerà tutta la comunicazione di Subito.it nel 2015:  gli oggetti che abbiamo a casa e che non utilizziamo più non sono “cose inutili” ma, messi in vendita su Subito.it, diventano opportunità per realizzare i propri desideri, piccoli o grandi che siano.
Un armadio che non serve più, per esempio, se venduto su Subito.it può diventare l’occasione per comprarsi un kayak e assecondare finalmente la propria passione per il canottaggio; così come una bici usata può trasformarsi nella consolle per rendere il figlio il “re della notte” o un vecchio banjo in una racchetta da tennis di ultima generazione. Il tutto in modo semplice e immediato, pubblicando gratuitamente un annuncio su Subito.it, incontrando di persona il compratore e concludendo l’affare in tutta sicurezza con una stretta di mano.
Il progetto si basa su una videostrategy, volta a consolidare il concept creativo attraverso la ripresa – su canali online e offline – dei diversi soggetti del film, di cui due pensati ad hoc per il web. I formati previsti sono 30″ 15″ per la TV e 15″ e 10″ per l’online.
Il sito desktop di Subito.it, infine, verrà arricchito di 4 landing page dedicate ad ogni diverso soggetto, con l’obiettivo di veicolare traffico e massimizzare la conversione degli utenti, incentivando la ricerca di un oggetto e la pubblicazione di un annuncio. Il traffico al sito sarà sostenuto da una campagna di videobanner teaser, volti a incuriosire gli utenti nello scoprire quanto sia semplice realizzare i propri desideri.
La pianificazione media è a cura di MEC.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Food, creatività, content marketing: le parole chiave del progetto Norge firmato HiMedia

- # # # # # # # # #

Per rafforzare la product awareness e incrementare la visibilità dei contenuti presenti sul sito www.fiordisapori.it, HiMedia ha studiato un’iniziativa ad hoc per il Norwegian Seafood Council (NORGE), l’ente parastatale che promuove e tutela i prodotti ittici norvegesi nel mondo.

Il progetto si rivolge a un target specifico: donne 30-49 anni che amano la cucina, prestano attenzione all’alimentazione sana e al modo di presentare e condividere piatti originali e gustosi, le cosiddette “lifestyle addicted”. Per stimolare il target all’acquisto del salmone norvegese, HiMedia ha ideato un minisito selfstanding in cui la tradizione culinaria norvegese si sposa perfettamente con quella mediterranea.

Il minisito realizzato dall’agenzia creativa The Big Now con un look&feel fresco ma ricercato, coerente con il sito istituzionale Norge, sarà promosso da una campagna tabellare, pianificata da MEC in collaborazione con Edelman Italia, su alfemminile, Viamichelin, Wetransfer, Quimamme e Mytaste e presenterà un nuovo stile da portare in tavola, caratterizzato da sapori norvegesi che si mescolano perfettamente con i profumi, i sapori e i colori della tradizione italiana. Un mix non solo di sapori ma anche di contenuti. Showcase di prodotto, ricette esclusive, food education e qualche cooking tip per ogni situazione: questi gli ingredienti principali di un’esperienza gustosa e invitante per tutte le utenti amanti della cucina e del mangiar bene.

Questo filo diretto tra il Nord e il Sud dell’Europa verrà raccontato tramite articoli dedicati alla Norvegia e al salmone norvegese, pillole educational sull’importanza del salmone all’interno di un’alimentazione varia e equilibrata e saranno inoltre presentate alcune ricette pensate esclusivamente per Norge dalle due scuole di cucina, Nosco e Med Cooking School. Le due scuole di cucina coinvolte – guidate in Sicilia e in Puglia da due noti chef mediterranei Peppe Barone e Antonella Ricci –  hanno realizzato e fotografato 10 ricette esclusive disponibili sul minisito per tre settimane e successivamente sul portale di Norge: www.fiordisapori.it. Tutte le ricette saranno anche condivisibili sui social per stimolare l’engagement con il prodotto.

“HiMedia ha saputo raccontare le peculiarità del nostro prodotto esaltandone freschezza, caratteristiche nutrizionali e tradizioni tipicamente nordiche in un mix molto originale, con la tradizione calda, mediterranea e variegata della cucina italiana”, afferma Merete N. Kristiansen, Direttore Italia del Norwegian Seafood Council. “Abbiamo studiato qualcosa di speciale per Norge: un unico “contenitore” per raccontare sia la cultura in cui nasce il prodotto sia i modi per cucinarlo e servirlo con tutto il gusto e il colore della tradizione italiana, anche grazie ai due chef e alle loro scuole, che hanno creato tutte le ricette in esclusiva per Norge”, afferma Vivien Moriniello, Head of Magic.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Benvenuti a Tealand: on air il nuovo spot Twinings firmato Saatchi & Saatchi

- # # # # #

Londra, notte. Una ragazza sta tornando a casa a piedi, quando la sua attenzione è catturata da un coniglio bianco che sbuca fuori da un vicolo. La ragazza decide di seguirlo. Il coniglio porta la ragazza davanti a una porta. La porta si apre, la ragazza entra in un nuovo mondo… è Tealand, il mondo di Twinings. È questo l’incipit della nuova campagna televisiva istituzionale di Twinings, marchio inglese con oltre 300 anni di storia.

Il nuovo spot, ideato da Saatchi & Saatchi, affonda le sue radici nella tradizione inglese e la reinterpreta in maniera inaspettatamente visionaria costruendo, attraverso immagini raffinate ed eleganti, il nuovo sorprendente mondo di Twinings. Saatchi & Saatchi ha preso in prestito alcuni elementi del tea party più famoso della letteratura, quello di Alice nel paese delle meraviglie, e lo ha riplasmato su Twinings, accentuando i contenuti magici e rendendo protagonisti assoluti il prodotto e l’esperienza di assaggio.

Lo spot, girato a Budapest e in onda anche in Giappone dai primi di ottobre, sarà in programmazione in Italia su tutte le principali emittenti nazionali, sia digitali sia satellitari, a partire dal 2 novembre. La pianificazione è stata curata da MEC.

CREDITS
Saatchi & Saatchi – Agency
Agostino Toscana – Executive Creative Director
Alessandro Orlandi – Creative Director
Paola Rolli – Client Creative Director Copywriter
Paolo Montanari – Client Creative Director Art Director
Mattia Anelli – Art Director
Raffaella Scarpetti – Head of TV
Silvana Gabelli – Producer
Team account: Carola Canossi, Cristina Pedotti, Chiara Mariotti
Team planner: Francesco Buschi, Bruna Diez
Filmmaster Productions – Production Company
Federico Brugia – Director
Music: 1234 di Leslei Feist e Sally Mary Seltmann

 

articoli correlati

NUMBER

La Second Hand Economy vale 18 miliardi di euro. I risultati dell’indagine Subito.it-Doxa

- # # # # # # #

Aprite gli armadi, fate entrare aria nuova nei ripostigli. Quanta roba abbiamo accumulato negli anni? E mentre calano i consumi e rispuntano mestieri creduti spacciati per sempre come l’ombrellaio e il calzolaio, emerge uno sguardo nuovo sulla cosiddetta “Second Hand Economy”. Il riciclo virtuoso non è solo un paravento contro gli stipendi boccheggianti, è una nuova forma di mercato che ridefinisce il paradigma economico sociale dei consumi, l’usato non è più il pacco di vestiti ereditato dal cugino più grande o dal fratello maggiore, adesso gioca un ruolo centrale negli acquisti dei consumatori e nell’economia famigliare. È cambiato il nostro modo di acquistare, come nel tango in cui la prima lezione è camminare con piena consapevolezza, adesso si acquista armati di un nuovo approccio intelligente e non convenzionale alle scelte di acquisto.

Questa la fotografia che emerge dall’indagine Doxa realizzata per Subito.it, il n.1 in Italia per la compravendita dell’usato – che oggi pesa 18 miliardi di euro, ovvero l’1% del PIL del nostro Paese, e coinvolge il 44% della popolazione italiana. Cresce inoltre il ruolo dell’online da cui si genera il 47% del valore economico e che è considerato il canale più veloce per acquistare e vendere, principalmente, Elettronica (32%) e oggetti per la Casa (es. Arredamento) e per la Persona (es. Abbigliamento) (28%).

[qui la ricerca completa sulla Second Hand Economy]

“La Second Hand Economy è oggi una realtà in molti paesi, e lo sta diventando anche in Italia, e non è un caso che questo fenomeno si stia espandendo proprio ora, in un momento storico di grande cambiamento e dinamismo caratterizzato da un bisogno dell’individuo di avere un ruolo sempre più attivo nella propria società ed economia e nelle scelte della vita di tutti i giorni. Anche se il mercato dell’usato è ancora in fase di crescita, la linea evolutiva che sta seguendo lo porterà ad essere una leva importante nel sistema socio-economico grazie a digitale e mobile che ne saranno il driver” spiega Guido Argieri, Customer Insight Director di Doxa.

Dalla ricerca emerge che la Second Hand Economy non è un fenomeno contingente ma si via via connotando come un cambiamento strutturale che è destinato ad espandersi e a crescere sempre più nei prossimi anni, assumendo un ruolo sempre più strategico. Un trend in salita che solo in Italia ha un valore di 18 miliardi di euro, corrispondenti all’1% del PIL italiano, un dato che per il 47% è generato attraverso la compravendita online. Chi ha venduto oggetti usati, inoltre, è riuscito a guadagnare in media in un anno 1050 €, incrementando così il proprio budget di spesa e di consumo. Chi poi ha venduto oggetti usati solamente online ha guadagnato mediamente di più, con un’entrata media annua di 1.290 euro. In secondo luogo la propensione all’acquisto futuro conferma la tendenza da parte degli Italiani ad avvicinarsi a una modalità efficace ed efficiente come la compravendita dell’usato – il 58% dichiara essere propenso a comprare un oggetto di seconda mano e il 36% di essere molto propenso a farlo.

Continua  a leggere su MyMarketing.Net l’intervista al General Manager di Subito.it

articoli correlati

AGENZIE

Ricola AG sceglie Mec come nuova agenzia media per il planning & buying.

- # # #

Ricola AG ha scelto ha deciso di avvalersi, per il mercato italiano, della consulenza strategica di un’agenzia media per le attività di planning e buying.

Ricola AG esporta le sue specialità a base di erbe in oltre 50 paesi ed è apprezzata per la sua qualità svizzera.

 Fondata nel 1930, con sede a Laufen e filiali in Europa, Asia e USA, Ricola produce circa 50 tipi di specialità alle erbe officinali naturali. Le erbe impiegate nella produzione delle caramelle e delle specialità alle erbe sono coltivate secondo criteri biologici nelle montagne svizzere.
Artefice di campagne di successo, come l’ultimo spot Chrüterchraft – una parola magica di 13 lettere per una straordinaria caramella con 13 erbe.

Mec ha curato la pianificazione della campagna video, on air dall’inizio di questo mese su tutte le piattaforme televisive e declinata sul web.
Commenta Luca Vergani, Ceo Mec “In uno scenario che si sta evolvendo attraversando cambiamenti strutturali potenziati dalla tecnologia, sono orgoglioso che Mec sia riuscita a trasmettere il valore della propria consulenza all’Azienda che ci ha scelto come partner di comunicazione.‎”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il canale TV HSE24 lancia la nuova campagna di comunicazione 2014. Firma Grey United

- # # # #

Continuano i successi di HSE24 – il canale di shopping, informazione e intrattenimento sul canale 37 del digitale terrestre e di TivùSat e su Sky al canale 870 – che, dopo aver festeggiato il suo terzo compleanno con un trend del fatturato in crescita del 100% rispetto al 2013, lancia la nuova campagna di comunicazione 2014, con un investimento di 2 milioni di euro.

Il nuovo spot da 30” e 15”, in onda dal 14 settembre, è stato realizzato da Grey United, l’agenzia guidata da Pino Rozzi e Roberto Battaglia. La campagna tratta in modo complice ed empatico il tema dell’home shopping, che su HSE24 diventa intrattenimento, un terreno franco, una zona sospesa, un po’ come un palcoscenico su cui lasciare liberare la fantasia, una private zone in cui lo spettatore diventa star indiscussa.

Lo shopping con HSE24 diventa un’esperienza intima, quasi segreta. È su questa esperienza che gioca lo spot, un vero e proprio musical che mette in scena e soprattutto in musica tutte le possibilità di shopping che HSE24 offre ai suoi clienti. Sotto la direzione creativa esecutiva di Pino Rozzi e Roberto Battaglia, hanno lavorato allo spot il direttore creativo associato Claudia Bavelloni, l’art director Alice Pozzi e il copywriter Emanuele Accurli Abenante. Per il team account hanno lavorato Silvia Cazzaniga, account director e Marilyn Cicoria, account. Gaetano De Marco è stato strategy director del progetto.

La regia dello spot è stata curata da Geremy Jasper e Georgie Greville (LEGS), per la casa di produzione H Films. La musica dello spot è di Ferdinando Arnò e il brano è: “It’s Oh So Quiet” (H. Lang, E. Meder, B. Reisfeld) nella versione re-recording di quiet, please! La campagna sarà adattata anche per il mercato tedesco e sarà on air in Germania, Svizzera e Austria nel 2015.

“Riteniamo sia arrivato il momento giusto per comunicare in modo forte al grande pubblico quelle che sono le nostre caratteristiche principali: rendere protagoniste le nostre clienti, offrire un vasto assortimento di prodotti nuovi ed esclusivi, il tutto con uno stile unico e piacevole”, racconta Roberto De Falco Direttore Marketing di HSE24. “A oggi abbiamo oltre 350.000 clienti, ma miriamo a conquistare un pubblico ancora più vasto, grazie alle diverse categorie merceologiche che proponiamo e ai nostri diversi canali di vendita, infatti anche sul nostro sito www.hse24.it è possibile acquistare tutti i nostri prodotti”.

La pianificazione della campagna è stata affidata a MEC (Mediaedge:cia) e prevede passaggi da 30 e 15 secondi, sulle reti TV e siti web del gruppo Mediaset.

articoli correlati

MOBILE

Con mApp di GroupM le media research & information diventano “mobile”

- # # # # # # # #

Da oggi sugli store Apple e Android è disponibile un’applicazione sviluppata da GroupM Research&Insight e dedicata al mondo del media research, che veicola il meglio della media information in maniera personalizata personalizzata per i clienti delle agenzie Maxus, Mec, Mediacom e Mindshare.

“Lo scenario ci impone di offrire ai nostri clienti prodotti attuali e tempestivi. Abbiamo imparato che la comunicazione è diventata ormai uno strumento fondamentale per dialogare in modo più rapido ed efficace anche con loro”, commenta Massimo Beduschi Ceo & Chairman GroupM. “Per questo motivo abbiamo avvertito l’esigenza di offrire alle agenzie del gruppo e ai loro clienti la nostra nuova mApp, uno strumento semplice e immediato, capace di rendere la media information ancora più attuale e al passo coi tempi in un mondo che fa della mobilità un trend in costante crescita”.

L’applicazione è stata sviluppata in collaborazione con H-Art, ed è fruibile da iPad (Nativo); Tablet Android (Nativo); Desktop (via HTML5); Iphone (Nativo) e Smartphone Android.

L’applicazione presenta informazioni essenziali per comprendere il mondo dei media: analisi, trend, previsioni e monitoraggi su tutti i principali mezzi on line e off line, incluse analisi giornaliere e settimanali sulle performance televisive, monitoraggi mensili sul mercato degli investimenti pubblicitari, sul mondo della rete e di device mobili, latest news e approfondimenti su argomenti specifici di marketing intelligence. Inoltre ogni agenzia del Gruppo dispone di un’area dedicata e personalizzata dove caricare contenuti esclusivi per i propri clienti. L’aggiornamento delle informazioni avviene attraverso notifiche push attivabili sui propri device.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tau-marin torna on air con la campagna firmata Publicis

- # # #

Dopo un anno dal rilancio dello storico brand, silente per circa 20 anni, torna on air tau-marin con la campagna firma da Publicis.

La comunicazione è centrato sul concetto che, nelle scelte importanti, è la qualità che fa la differenza. Ed è così che nello spot un ragazzo, non particolarmente carino, tenta il tutto per tutto e chiede a un’avvenente ragazza di fermarsi da lui. Inizialmente niente sembra deporre a suo favore (né il cane che azzanna qualsiasi cosa gli capiti sotto i denti, né il vistoso altarino da tifoso, né i resti di un break davanti alla playstation) fino a che la vista dello spazzolino tau-marin non ribalta ogni cosa e trasforma un finale triste e scontato in un inaspettato happy ending.

Lo spot è tornato on air dal 6 Aprile sui principali canali televisivi, digitale terrestre e soprattutto sui canali Sky. Il piano media è curato da MEC.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Armando Testa firma la comunicazione di Acqua Lete e presenta la famiglia “più effervescente che c’è”

- # # # # # # # #

Armando Testa firma la comunicazione di Acqua Lete dando vita a una nuova campagna, e a una nuova famiglia: la Famiglia Lete, la più effervescente delle famiglie italiane. Letizia, Olimpio e Leo: tre personaggi che sono entrati nelle nostre vite con tante tante bollicine, da domenica 6 aprile.

Tema della campagna: “In famiglia ce n’è sempre una da digerire, per fortuna c’è Acqua Lete!” Personaggi e interpreti: Letizia, capelli rossi e filo di perle, Olimpio, abbonato alla Gazzetta dell’Acqua e appassionato di sport, Leo, rockstar in erba. Studiati dalla punta dei capelli al nodo della cravatta dall’agenzia Armando Testa, dotati di regolare carta di identità, e trasformati in 3D da un esperto team di animatori della Rumblefish VFX diretto da Ascanio Malgarini, con la produzione esecutiva di Massimo Germoglio.

Con le voci di Oreste Baldini, Stella Musy e Lorenzo d’Agata e un brano musicale originale scritto da Antongiulio Frulio per la nuova campagna, i tre characters approderanno in tv, radio, stampa, web. Li ritroveremo nei punti vendita, sulle confezioni di Acqua Lete ristudiati ad hoc,  scherzeranno con i conduttori di radio e tv, ci racconteranno le loro passioni e i loro punti deboli e scriveranno lettere ai giornali (qualche tempo fa, un Olimpio innamorato ha fatto molto parlare di sé comprando un’intera pagina su due quotidiani nazionali e facendo rimbalzare la notizia sui social network. Se siete curiosi: #olimpiochisei).

Credits
Cliente: Lete SpA
Prodotto: Acqua Lete
Direttore Marketing: Gabriella Cuzzone
Media Manager: Mara Fabrizio
Brand Manager: Veronica Carpentino
Agenzia: Armando Testa
Direzione creativa: Monica Pirocca e Michela Sartorio
Direttore Clienti: Maria Gabriella Tozzi
Client Account: Lorenza Garasto
Regia animazione: Ascanio Malgarini
Casa di produzione: Rumblefish VFX
Produttore Esecutivo: Massimo Germoglio
Supervisore alla Post Produzione: Fabrizio Nastasi
Musica: Antongiulio Frulio
Post produzione audio: Cat Sound
Post produzione prodotto: Little Bull
Pianificazione Media: MEC

articoli correlati

NUMBER

Ricerca di Mec e Group M ‘FoodFWD’: dal media planning all’environment planning

- # # # #

“L’obiettivo per Mec è quello di posizionarsi come un Marketing Solution Provider “per dare un contributo alle aziende nel gestire una pianificazione più rilevante e per ottenere migliori risultati di business”: così ha spiegato Luca Vergani, ceo di Mec. Per questo servono nuovi approcci e strumenti, come la ricerca ‘FoodFWD’, sviluppata da Mec e GroupM, e presentata ieri alla stampa.

 

Il food è un comparto imprescindibile e di forte rilevanza nel nostro sistema Paese, in quanto è la seconda industria manifatturiera con un fatturato 2013 superiore a 130 miliardi di euro (+2% sul fatturato 2012 e +8% l’export) che costituisce il 10% del Pil. “Il food è anche il leit motiv dell’Expo 2015 e ha ricadute mediatiche in programmi tv che fanno i maggiori ascolti”, ha introdotto Massimo Beduschi, chairman e ceo di GroupM Italia. Un laboratori di innovazione e un driver di successo che nel 2013 ha totalizzato 70 programmi sul tema Tv nel 2013, circa 35 milioni di persone contattate mensilmente, 1.000 siti dedicati e 110 testate stampa tra verticali e generalisti. Un’analisi che è in grado di proporre strategie più mirate a target profilati e offrire nuove possibilità di business alle aziende, con un approccio più consumer centric e business oriented.

 

La ricerca ‘FoodFWD’, presentata da Federica Setti, chief Research Officer di GroupM, e da Julian Prat, chief Strategy Officer di Mec, è stata condotta con metodologia CAWI, su un campione di 2.076 individui rappresentativo di 28,9 milioni di italiani online compresi tra i 15 e i 64 anni, per analizzare l’innovazione percepita dai consumatori relativa a consumi e comunicazione, brand e media brand. Al netto dell’esposizione passiva, la ricerca evidenzia come ogni touch point (programma tv, sito, evento, personaggio) solleciti una risposta differenziata nei diversi stadi di un funnel che va dal passaparola, attraverso le modalità di condivisione e di orientamento tipiche del web, all’esperienza concreta (trial) fino alla frontiera della creazione partecipata (co-creation). Affinché le aziende possano muoversi oggi in questo scenario sfaccettato, che Mec definisce Foodscape (composto non più solo dai mezzi tradizionali ma anche dai new media, dagli eventi, dalle contaminazioni tra food e moda, design), è necessario impostare un planning che integri la baseline televisiva con l’utilizzo di digital ed eventi come upgrade verso l’innovazione. La ricerca ha inoltre analizzato quali siano i touch point e formati adv utilizzati dai consumatori: il risultato più efficace è un mix di Paid media (mondo televisivo e motori di ricerca) con l’86%, di Owned media (i siti, le app e le videoricette delle aziende, ricette sulle etichette dei prodotti, corsi di cucina ed eventi a tema) con il 70% e di Earned media (il passaparola in tutte le sue componenti on e off tramite blog e siti specializzati, così come le nuove frontiere di Food Instagram) con il 51%. La tv rimane il mezzo centrale ma al format di 30”, che genera passaparola e spinge alla prova il 36% dei consumatori, si affiancano product placement, che lavora nella fase di consideration per il 34%, e le telepromozioni che lavorano sul trial per il 29%. In sintesi la ricerca ha sottolineato la necessità di passare da un media planning a un environment planning, ovvero la capacità di pianificare su più touch point per arrivare al consumatore. (V.Z.)

articoli correlati

BRAND STRATEGY

On air il nuovo spot Saikebon. La creatività è stata curata da Vinizius (Y&R), la pianificazione da MEC

- # # # # # # #

Dal 2 febbraio è on air il nuovo spot di Saikebon, i nudolini orientali di STAR ricchi di gusto oltre che facili e veloci da preparare, come ricorda il claim “Troppo bon, pronto in un gong!”. La creatività è stata curata da Vinizius (Y&R) e la pianificazione media da MEC.

Lo spot, nei formati da 20’’ e 10’’, sarà on air fino all’8 marzo in televisione sulle reti Mediaset (Canale 5, Italia1, Italia2, Mediaset Extra, Mediaset Premium) e online sulla piattaforma video di Mediaset e altre piattaforme a target giovane; inoltre, dall’8 al 22 febbraio, il film sarà in onda anche su MTV. Nel nuovo spot si sottolinea la semplicità di preparazione di Saikebon, che offre la giusta soluzione per un pasto gustoso, pratico, divertente e innovativo.

Lo spot rientra in un piano di comunicazione integrato che prevede diversi touch point e che vede il web come leva strategica per raggiungere un target giovane e dinamico. Star ha creato infatti una crew di ballerini che sa ballare tutte le musiche del mondo, i Saike-Nudols: sono 5, come le varianti di Saikebon, e dimostreranno la loro abilità nel ballare tutti i generi musicali, dalla dance alla classica all’“harlem shake”. La selezione del primo componente della crew è avvenuta “offline” in un evento organizzato a Milano, e presto i  Saike-Nudols saranno protagonisti nel web. (Attività web a cura di Proximity BBDO)

E’ nato inoltre il concorso Sai-ke-festa, che terminerà a giugno e mette in palio 9 feste con periodicità mensile: conservando lo scontrino di acquisto del prodotto e registrandosi sul sito Saikebon.it, si ha l’opportunità di vincere un party a domicilio, con dj, barman, fotografo e noodles a volontà per deliziare gli invitati. (Attività BTL a cura di ALL Communication)

articoli correlati

MEDIA

MEC e Social Tv: nuovo strumento di social analytics su GRP e engagement

- # # # # #

La televisione vestita di social sempre più sotto i riflettori, vista la recente attenzione dell’ultima edizione dello Iab Forum, o la classifica dei trend più importanti del 2013 stilata dal MIT di Boston, che ha visto questo fenomeno al terzo posto. Proprio verso questa nuova idea di televisione si è rivolta l’attenzione di MEC nello sviluppare il primo strumento integrato di Social TV Analytics che permette di confrontare su un unico ‘cruscotto’ performance di audience classica e KPI di Social Analytics (su FB e Twitter).
Questo nuovo strumento permetterà, infatti, di analizzare le relazioni che esistono tra audience TV e audience Social, verificare il gradimento delle trasmissioni tramite analisi qualitativa del mood nel tempo, in funzione della curva di audience, e identificare le trasmissioni più social in linea con il proprio target come potenziali piattaforme per sviluppo di branded content; ultimo punto, ma probabilmente il più importante, sarà il rivedere la modalità di TV Planning per favorire, in funzione degli obiettivi dei clienti, una modalità di planning TV che privilegi il fattore E dell’engagement, che sostituirà a tutti gli effetti l’affinità che fino ad oggi tutti i planner utilizzano per la pianificazione televisiva.
E, come tiene a sottolineare Julian Prat, Chief Strategy Officer di MEC, utilizzare i social network mentre si guarda  un programma non è motivo di distrazione. “In MEC, anzi, crediamo si tratti di una nuova abitudine  che offre grandi vantaggi commerciali per advertiser e broadcaster e rappresenti  un’ottima risorsa per gli inserzionisti”. E tuttavia, a causa di questo nuovo fenomeno, occorrerà ripensare la pianificazione per la televisione. “E’ necessario rivedere la modalità attuale di TV Planning, e i marketer dovranno cominciare a guardare oltre il GRP’s così come lo conosciamo oggi,  per cogliere ciò che i Social Network aggiungono alla TV, cioè l’Engagement ”, conclude Julian Prat. “In MEC stiamo ragionando da tempo su questo fenomeno e su quali siano le implicazioni che dovremo tenere in considerazione nel TV Planning del futuro, e il primo passo è quello di Ampliare gli input di analisi. Per questo, dopo un intenso lavoro di R&D con Blogmeter, MEC ha messo a punto il primo strumento integrato di Social TV Analytics che permette di confrontare su un unico ‘cruscotto’ performance di audience classica e KPI di Social Analytics (su FB e Twitter)”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

L’olio Sagra Oro 100% italiano torna on air con Benedetta Parodi e Cheil

- # # # #

Benedetta Parodi ha accettato per la prima volta di prestare il suo volto diventando testimonial di un brand. Per il suo debutto ha scelto l’Olio Sagra Oro 100% che torna in comunicazione dal 24 novembre per quattro settimane sulle principali emittenti nazionali.

 

La creatività dello spot è di Cheil. Hanno lavorato allo spot Alessandro Bedeschi e Massimo Ambrosini, sotto la direzione creativa di Alessandro Sironi. La regia è di Umberto Spinazzola e la produzione è a cura di Ruvido Film. La musica originale è stata composta da Marco Biscarini. La pianificazione media è a cura di MEC.

 

Lo spot punta sul binomio semplicità e ricchezza del prodotto: semplicità intesa come genuinità, perché l’olio extra vergine di oliva è il frutto diretto della spremitura di un frutto, l’oliva; ricchezza intesa come valore, perché l’olio extra vergine è un elemento fondamentale per una dieta sana ed equilibrata, grazie agli importanti apporti nutrizionali.

Sagra è un marchio italiano storico dell’olio, proprietà del Gruppo Salov, tra i grandi gruppi del settore oleario una delle poche realtà a mantenere un’identità italiana al 100%.

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La nuova campagna Dixan sfrutta la decisione dell’AGCM contro la pubblicità comparativa Dash. Firma TBWA

- # # # # # #

Parte oggi la campagna stampa Dixan che porta all’attenzione dei consumatori il recente pronunciamento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in merito alla correttezza degli spot pubblicitari diffusi da Procter & Gamble fin dai primi mesi del 2013. Tali spot, aventi come claim “un misurino di Dash smacchia come un misurino e mezzo del principale concorrente”, sono stati giudicati ingannevoli dall’Autorità, in quanto inducono erroneamente a ritenere che il detersivo pubblicizzato abbia un’efficacia superiore rispetto al prodotto comparato.

La campagna di Henkel a tutela del proprio marchio Dixan evidenzia le conclusioni a cui l’Autorità è giunta nel corso del procedimento: le prove di laboratorio confermano che, sulla maggior parte delle macchie testate, l’efficacia di lavaggio dei due detersivi è sostanzialmente analoga, pertanto la comunicazione in esame contiene “dichiarazioni non vere circa le caratteristiche, le quantità e i risultati conseguibili con il prodotto pubblicizzato”. L’Autorità ha vietato la diffusione o la continuazione della campagna, commisurando a Procter & Gamble anche una sanzione amministrativa pecuniaria (procedimento PS 8911 del 18/09/2013, www.agcm.it).

La campagna Henkel apparirà sui principali quotidiani nazionali e regionali, sui maggiori settimanali destinati al pubblico femminile, nonché su alcuni mensili rivolti alla grande distribuzione. La campagna è stata curata dall’agenzia TBWA, mentre la pianificazione media è stata seguita da MEC.

articoli correlati