BRAND STRATEGY

Black Friday: sette suggerimenti di marketing per aumentare il fatturato da Tradelab

- # # # #

tradelab

Mancano ancora pochi giorni al Black Friday, la giornata di sconti e di offerte che ogni anno scatena la voglia di shopping. Per molte aziende attive nell’eCommerce questo appuntamento rappresenta una opportunità per accrescere il proprio business sia online che offline. Nato come tradizione americana, oggi il Black Friday si è diffuso anche nel nostro paese ed è diventato un appuntamento da non perdere per tutti gli amanti dello shopping anche in vista dei regali di Natale. Secondo le stime del Codacons, l’evento quest’anno genererà in Italia un giro d’affari superiore a 1,6 miliardi di euro con una crescita del 10% rispetto al 2017.

Le promozioni inizieranno a partire a breve e per permettere ai brand di sfruttare questa occasione al meglio Tradelab ha 7 suggerimenti di marketing da tenere a mente per ottenere il massimo dal Black Friday e non perdersi neanche una conversione… (prosegue qui)

articoli correlati

AZIENDE

Zalando Media Solution diventa Zalando Marketing Services

- # # # # #

zalando marketing

Zalando Media Solutions (ZMS), l’unità marketing di Zalando, amplia la sua gamma offrendo ora anche soluzioni creative e servizi di consumer insight con una nuova struttura, Zalando Marketing Services, che mantiene un chiaro orientamento verso i partner esterni di Zalando. ZMS si concentrerà in futuro sulla sinergia tra data-driven marketing e contenuti creativi basandosi sugli insight di più di 25 milioni di clienti attivi in 17 paesi europei.

Questa azienda di 250 dipendenti che ha iniziato la propria attività nel 2015 occupandosi di vendita di formati pubblicitari e gruppi target, ha costantemente ampliato il suo portfolio con soluzioni sempre nuove come per esempio l’influencer marketing tramite Collabary e l’audience marketing basato sui gruppi target zTypes creati appositamente per il mondo della moda. Oggi completa la sua offerta di marketing olistico con l’unità creativa creative.lab e i servizi di consumer insight offrendo ai suoi brand partner un servizio marketing a 360°.

“Grazie al know how derivante da dieci anni di esperienza Zalando, un’ampia conoscenza del mercato eCommerce e agli insight di oltre 25 milioni di clienti attivi in 17 mercati, con Zalando Marketing Services siamo in grado di offrire soluzioni complete. Il nostro obiettivo è quello di supportare i nostri marchi partner grazie a una comunicazione efficace sui social media, creazione di contenuti di qualità, consumer insight, influencer marketing e consulenza strategica.” spiega Andreas Antrup (nella foto), Managing Director di Zalando Marketing Services.

Under Armour è il primo marchio di abbigliamento sport e lifestyle ad avvalersi di questo servizio a 360° nell’ambito della campagna “BAM”. Insieme a ZMS è stato possibile indirizzare questa campagna creativa a 360° al gruppo target “donne attive” basandosi su numerosi consumer insight e attuarla tramite molteplici canali in tutta Europa rivolgendosi a gruppi target specifici per rafforzare il marchio nel segmento definito.

Brian Connell, Brand Director di Under Armour Europe si dice soddisfatto dei risultati: “ZMS ha portato avanti un progetto eccezionale che ci sarà di grande aiuto nell’acquisizione di nuovi clienti. La campagna è stata un vero successo. Grazie alla combinazione di creatività e approccio marketing data-driven, la campagna ha contribuito a un notevole incremento della notorietà del marchio all’interno del gruppo target con un conseguente significativo aumento di fatturato”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ANES apre il 2019 con il più grande evento dedicato al Marketing B2B

- # # #

anes

Il 13 febbraio 2019 debutterà a Milano la prima edizione di un nuovo evento dedicato al Marketing 100% B2B. Ad ospitare l’iniziativa, attesa come la più grande del 2019 in tema di “futuro e innovazione del marketing B2B“, sarà la sede dell’Auditorium Giò Ponti di Assolombarda.

Organizzatrice dell’evento è ANES, l’Associazione degli Editori Specializzati e di Settore che attraverso il network delle sue oltre 1.000 testate cartacee e digitali raggiunge ogni mese un’audience di 6.000.000 di lettori tra imprese e operatori professionali.
Imprese che saranno ospiti dell’evento con i propri marketing manager, CEO, direttori vendita e commerciali per un momento di aggiornamento unico e nuovo a loro dedicato: speaker autorevoli e specializzati nel settore B2B, case histories, confronti e workshop tematici scandiranno l’agenda della giornata.

“Abbiamo pensato ad un evento innovativo, spiega il Presidente di ANES Andrea Boni, “una Conference che darà voce ai principali player del mercato B2B, mondo con cui i nostri mezzi dialogano ogni giorno. Un’occasione di confronto nuova nel suo genere perché 100% B2B, che nel tempo diventerà un appuntamento annuale di riferimento”.

Non mancheranno interazioni e momenti di approfondimento sui più caldi temi del momento; quattro le macro-aree tematiche della manifestazione: Smart Content, Lead Generation, Big Data, Marketing del Futuro.

Lo svolgimento dei lavori prenderà il via dalla voce delle aziende con la presentazione di un’indagine realizzata da Doxa in esclusiva per la B2B Marketing Conference.

articoli correlati

AZIENDE

Cristina Papini entra in Dolcitalia: si occuperà di marketing strategico e di Data+

- # # # #

cristina papini

Dolcitalia, società di servizi leader nella distribuzione dolciaria, ridisegna l’organico e annuncia l’ingresso di Cristina Papini, con la responsabilità dello sviluppo strategico delle attività di marketing del Gruppo e di DATA+, il progetto di misurazione del mercato impulso in Italia.

Papini ha maturato una vasta esperienza nella gestione delle informazioni di mercato in business complessi, lavorando in Nielsen per molti anni e collaborando con aziende leader in diversi settori, spaziando dal largo consumo al digitale, con responsabilità internazionali di primari clienti come Campari e Facebook.

L’ingresso di Cristina Papini coincide con l’indirizzo dell’azienda verso una gestione del business più strategica e più partecipata. DATA+ costituisce un momento di confronto tra Industria e distribuzione dolciaria, in un mercato a tutt’oggi privo di dati puntuali e azionabili. Il progetto, infatti, raccoglie e armonizza i dati di sell in e sell out degli Affiliati Dolcitalia restituendoli sotto forma di informazioni puntuali e database interrogabili.
DATA+ costituirà inoltre il fil rouge della attività promozionali, a tutt’oggi cruciali sul canale tradizionale. La collaborazione tra Industria e Retail si potrà quindi basare su dati certi e condivisi, alla base delle pianificazioni promo e dello sviluppo, soprattutto in zone e su prodotti mirati.

“In un mercato sempre più competitivo le capacità predittive e negoziali dei singoli imprenditori devono essere affiancate da sistemi di raccolta dati professionali e da intelligence del mercato”, commenta Papini. “DATA+ offrirà ai nostri Affiliati e all’Industria partner un importante strumento a supporto del business”.

Fondata nel 1993, Dolcitalia conta su una rete di oltre 150 distributori affiliati e rappresenta circa il 30% del comparto della distribuzione dolciaria in Italia. I canali distributivi finali a cui si rivolge riguardano principalmente il settore del Normale Trade ossia: bar e tabacchi, alimentari, mini-market, oltre che centri sportivi, palestre e negozi specializzati, catene di distribuzione carburanti, cinema e parchi tematici. Nel gennaio 2017 Dolcitalia è entrata in Italgrob, la Federazione distributori Horeca

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ePrice ottimizza la strategia di digital marketing grazie all’AI di Quantcast

- # # # #

quantcast - giorgio guardigli

ePrice, il primo operatore italiano nell’eCommerce specializzato nella vendita di prodotti high-tech ed elettrodomestici, si affida all’expertise e alla competenza di Quantcast per migliorare la strategia di digital marketing attraverso un nuovo approccio data-driven.

“Avevamo bisogno di una tecnologia all’avanguardia in grado di identificare in modo preciso e mirato la nostra audience, ciò che la ispira e le giuste modalità per raggiungerla attraverso un approccio data-driven“, spiega Giorgio Guardigli (nella foto), Chief Marketing Officer di ePrice. “Quantcast è un alleato efficace per la nostra sfida nel digitale”.

Grazie alla piattaforma Q dal leader tech della Silicon Valley, che attraverso dei modelli predittivi comprende e trova correlazioni in una vasta quantità di dati, permettendo di prendere decisioni in modo più veloce ed intelligente in base alla strategia marketing prefissata, ePrice è riuscito a sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale e del machine learning, gestendo ed utilizzando al meglio i big data in suo possesso.

ePrice ha collaborato con Quantcast su uno specifico A/B test realizzando due campagne di prospecting con una sostanziale differenza nel seed data di partenza. Sono stati creati così due differenti modelli di looklike: il gruppo di controllo basato su tutti gli utenti che avevano convertito sul sito senza distinzione di categoria e il gruppo sperimentale incentrato su utenti che avevano convertito sulla categoria “elettrodomestici”.

Quest’ultimo gruppo, focalizzato sulla categoria “core” di ePrice, ha conseguito risultati notevolmente migliori rispetto al gruppo di controllo, registrando un +86% in termini di ROAS, un incremento del conversion rate pari al 44% e soprattutto un CPA inferiore del 31%. L’impiego dell’intelligenza artificiale si è rivelato quindi assolutamente vincente permettendo di creare dei modelli personalizzati basati su segmenti di pubblico specifici che aiutano a massimizzare il ROI. Inoltre gli audience insight ottenuti hanno consentito di scoprire un nuovo potenziale pubblico e informare le future strategie di marketing digitale.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Dyson sceglie AdKaora, per una migliore customer journey grazie al proximity marketing

- # # # #

adkaora

AdKaora, agenzia digitale del Gruppo Mondadori specializzata in soluzioni di marketing e advertising user-centric su mobile, è stata scelta per sviluppare le strategie di proximity marketing di Dyson, Global Technology Company, costantemente impegnata nella ricerca e sviluppo di nuove tecnologie per trasformare le categorie merceologiche di riferimento.

Dyson, numero uno della home technology e azienda sempre attenta all’innovazione, aveva l’esigenza di invitare i suoi clienti a visitare, in occasione dell’apertura, il primo Dyson Demo Store in Italia, che ha ufficialmente aperto le sue porte a Milano presso CityLife Shopping District, il più grande distretto urbano dedicato allo shopping in Italia.

Il Dyson Demo Store è concepito per incoraggiare consumatori e curiosi a scegliere le tecnologie Dyson, dando loro la possibilità di metterle alla prova e toccarle con mano. Da styling station attrezzate di Dyson Supersonic e un hair stylist a disposizione su appuntamento per far provare i benefici dell’asciugacapelli che ha rivoluzionato le regole della hair routine, e che dal momento del suo lancio domina i backstage delle Fashion Week di tutto il mondo; a smoke box per mostrare come i sensori del purificatore siano in grado di rispondere autonomamente e in modo intelligente alle condizioni ambientali e rimuovere allergeni e inquinanti dall’aria; fino a un’intera parete attrezzata di aspirapolvere senza filo incluso il nuovissimo Dyson Cyclone V10 e luci che assicurano la giusta illuminazione anche degli spazi lavorativi.

L’obiettivo era, da una parte, supportare le vendite e, dall’altra, di dare maggior visibilità alla comunicazione di brand, in occasione della sponsorizzazione del Wired Next Fest e in combinazione con l’OOH in Darsena.

Per raggiungere gli obiettivi di drive to store e drive to event di Dyson, AdKaora insieme a Mindshare, che si è occupato del media planning, ha elaborato una strategia con diversi touchpoint e tecnologie. Il prodotto Find&Go Now ha permesso di intercettare gli utenti in prossimità del punto di interesse e di accompagnarli, mostrando loro l’itinerario più veloce, verso il punto vendita o il luogo dell’evento. Le soluzioni adottate hanno permesso a Dyson di avere importanti insight e di valutare puntualmente gli effetti della campagna pubblicitaria attraverso analisi footfall e visit rate.

Dyson è stato inoltre tra i primi ad utilizzare le Near Push Notification, il prodotto esclusivo di AdKaora, che permette di creare un importante touchpoint di comunicazione, intercettando l’utente attraverso notifiche push personalizzabili in tre specifici micro-momenti: fuori dallo store, all’interno dello stesso, di fronte allo scaffale.

L’evoluzione naturale sarà affiancare a queste soluzioni, che aumentano la pedonabilità degli store e misurano il footfall, soluzioni che premino e misurino gli acquisti, come codici sconto, coupon digitali o qr code in store che diano informazioni aggiuntive. Questo genere di attività aiuterà a rispondere a una customer journey sempre più smart, priva di barriere che pensa sempre più in ottica omnicanale.

“L’attività di Mobile Proximity e Near Push Notification ci ha permesso di essere percepiti dal consumatore in maniera coerente all’alto standard tecnologico dei prodotti che offriamo differenziandoci dai competitors ancora legati ad una forma di marketing tradizionale”, ha commentato Paola Panseri, Responsabile Digital Marketing di Dyson. “Con questa tipologia di pianificazione vogliamo arricchire sempre di più la customer experience abbattendo il muro tra online e offline”.

articoli correlati

AZIENDE

Contactlab presenta Contactlab Marketing Cloud, automazione con il tocco umano

- # # #

contactlab marketing cloud

Una soluzione che in tempo reale è in grado di creare una comunicazione personale verso il cliente e guidata dall’Intelligenza Artificiale: la piattaforma di soluzioni di Contactlab diventa Contactlab Marketing Cloud, presentata in occasione di Contactlab Conference.

“ Ogni utente genera volumi di dati e informazioni che le aziende devono conoscere, analizzare e gestire. Nell’era dei big data è importante raggiungere l’utente con messaggi pertinenti e interessanti su tutti i canali utilizzati” spiega Massimo Fubini, CEO & Founder di Contactlab. “Per questo abbiamo dato vita a Contactlab Marketing Cloud, la piattaforma cloud che aiuta a migliorare la qualità delle interazioni con i clienti, aumentandone il valore e agevolando la finalizzazione dell’acquisto”.

Attraverso una comunicazione personale, in tempo reale e guidata dall’Intelligenza Artificiale, la nuova offerta di Contactlab consente alle aziende che la scelgono di conoscere meglio i propri utenti, veicolando messaggi più efficaci ovunque e in qualsiasi momento trasformandoli in clienti.

Conoscenza, automazione, personalizzazione e analisi sono le parole chiave che contraddistinguono Contactlab Marketing Cloud: “Li riconosci, coinvolgi, interessi e comprendi. La profilazione di ogni utente attraverso la raccolta dati consente di prevedere modelli di comportamento e interagire a seconda dei bisogni e sul canale più efficace nel momento giusto. Dopo che il processo diventa un contenuto veicolato in un dialogo 1to1 multicanale, vengono analizzati l’engagement e l’impatto delle campagne i cui dati andranno ad arricchire i profili con i risultati ottenuti” prosegue Paolo Santori, Chief Product Officer di Contactlab.

L’azienda che utilizza Contactlab Marketing Cloud ha così ha disposizione un kit completo di tecnologie che comprendono Conoscenza (dai dati raccolti agli algoritmi predittivi), Automazione (per costruire percorse di interazione con il cliente guidato dai comportamenti e a livello multicanale), Personalizzazione (dalla comunicazioni personali grazie anche a sistemi di raccomandazione alla valorizzazione di asset quali catalogo prodotti, news e social feed), a infine l’Analisi, che prende in considerazione l’impatto delle campagne sulle vendite e il livello di engagement e valore attuale e potenziale dei clienti.

Una soluzione in più: lo “human touch”
A tutto questo si aggiunge l’offerta consulenziale e i servizi human-based, affidati a un nutrito gruppo di professionisti altamente qualificati suddivisi in team esperti nei vari mercati verticali. Questa struttura, denominata Customer Success, affianca i clienti nelle loro strategie di customer engagement ma anche a livello operativo, sia nell’esecuzione delle campagne sia durante il set up e l’integrazione delle componenti tecnologiche. “Offriamo una consulenza esperta, personalizzata in base alle necessità e alla maturità digitale di ciascun cliente” afferma Andrea Longo, VP Customer Success. “ I servizi human-based sono diventati indispensabili per fornire ai brand soluzioni con alti livelli di personalizzazione e di analisi comportamentale nell’attuale scenario del marketing digitale, in cui occorre sempre più raccogliere, interpretare e utilizzare grandi moli di dati e integrare architetture software sui sistemi di terze parti. Occorre non delegare alla macchina il controllo e il rapporto con il consumatore: solo il contatto umano completa i vantaggi dell’intelligenza artificiale adattandoli su misura per il cliente”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Chiuso con successo a Bologna “Creare Clienti”: chatbot e influencer marketing per le PMI

- # # # # #

creare clienti

“L’influencer Marketing e il chatbot sui social stanno rivoluzionando positivamente il mondo del business online” ha dichiarato Gianluigi Ballarani, Ceo dell’agenzia internazionale di web marketing, Hotlead. “I risultati sono assolutamente di grande interesse e il mercato è in continuo cambiamento. Il chatbot sta dimostrando di abbassare del 50% i costi delle campagne di advertising sui social, mentre l’influencer marketing è diventato un moltiplicatore di contatti, se associato a una corretta strategia” ha spiegato il Presidente di Hotlead. Di questi argomenti e di molto altro si è parlato all’evento “Creare Clienti”, che si è concluso ieri a Bologna. Il workshop operativo sul marketing digitale ha ospitato circa 500 imprenditori provenienti da tutta Italia. Le numerose PMI presenti hanno anche ascoltato differenti case history e si sono cimentate in esercitazioni basate su situazioni reali. I casi mostrati hanno toccato i settori merceologici più diversi, suscitando molta curiosità nei presenti.

I temi che si sono rivelati di notevole interesse per i presenti sono stati quelli riguardanti i meccanismi che regolano il web direct marketing, illustrati da Francesco Maria Ballarani e dell’influencer marketing, di cui ha parlato Lucrezia Van Stegeren, Social Media Strategist di SocialStar, uno spin-off di Hotlead. “Di influencer si parla spesso, ma fondamentalmente gli imprenditori non sanno come approcciare a questa soluzione e quali siano le scelte giuste da compiere. Per questo motivo, abbiamo deciso di dare le informazioni di base più utili in questa occasione” ha spiegato Gianluigi Ballarani. Un esempio di cosa voglia dire questo tipo di strumento, è stata la campagna, effettuata nel mercato anglosassone, da Fifth Watches. Questa azienda vende solo 5 giorni al mese, mentre nel resto del tempo, viene usato l’influencer marketing che, inizialmente, ha promosso 10 orologi a 10 macro – influencer (ovvero coloro che hanno più di 100 mila follower) e 20 orologi a 20 micro – influencer ( con una media di 50 mila ). Ne sono risultati 1000 lead convertiti (ovvero trasformati in clienti), fatturando 100 mila dollari in un giorno solo. Poi sono state effettuate le campagne con Facebook Ads. Dopo un anno, Fifth Watches ha venduto un milione di orologi appena aperte le campagne, riuscendo a incassare circa 150 milioni di dollari in pochi giorni. “Dati che mostrano quanto una buona strategia, che coinvolga gli influencer, possa fare” ha concluso Van Stegeren.

Anche l’Intelligenza Artificiale ha catturato la platea, mettendo in evidenza le sue grandi potenzialità. Fabio Nardella, Traffic Manager di Hotlead, ha parlato del Chatbot e delle grandi opportunità che offre, mostrandone la modalità d’uso e come potrebbe essere gestita in diverse aree di business. “I Lead che vengono generati, ovvero i nuovi contatti, aumentano da un +30% sino ad un +100%. L’acquisizione effettiva del cliente si aggira intorno a un +3,5%. Dati che dovrebbero far riflettere per migliorare le performance del marketing digitale, che è sempre in continua crescita ed evoluzione” ha dichiarato Nardella. Valerio Pezzano, Ceo del network di affliliazione Executive, ha spiegato le regole dell’e-commerce e come renderlo particolarmente efficiente, chiudendo le due giornate di lavori.

articoli correlati

MEDIA

Mosaicoon con Danone vince la Video Case Study Competition di Facebook

- # # # #

mosaicoon danone

La campagna di data-driven video marketing realizzata da Mosaicoon per Danone ha vinto la Video Case Study Competition di Facebook come esempio di best practice per il video testing.

La comparazione dei dati della campagna video Mosaicoon con quelli della campagna TV generica ha evidenziato un aumento del tempo medio di visualizzazione del 51%, un incremento dell’audience retention nei primi 10 secondi del 75% e una crescita dei click al sito del 500%.

Il contest si inserisce nell’ambito del Video Research & Innovation Program, mirato alla co-creazione di linee guida per il raggiungimento di risultati di eccellenza attraverso il video tra Facebook e i suoi Marketing Partner. Mosaicoon fa parte delle 18 aziende selezionate l’anno scorso su scala globale, ed è la prima tra i Creative Marketing Partner sul territorio nazionale ad avere un focus specifico sul video.

Il case study di Danone è stato presentato durante il Facebook Global Marketing Solutions Summit 2018 davanti a più di 5000 membri dei team Sales e Marketing di Facebook.

La campagna Mosaicoon per Danone

Per il lancio del suo nuovo yogurt da bere Activia, Danone aveva pianificato uno spot TV indirizzato alle donne sempre di corsa. Per promuovere il prodotto attraverso Facebook, l’azienda ha quindi collaborato con Mosaicoon per la creazione di tre video ad personalizzati per tre specifici segmenti femminili target (mamme, donne in carriera e amanti della moda).

L’innovativo processo di creazione, brandizzazione e distribuzione di Mosaicoon ha permesso di consegnare e diffondere tre video creativi in meno della metà del tempo richiesto solitamente dal processo video tradizionale, ottenendo risultati eccellenti in termini di performance.

Danone ha scelto un video originale dal catalogo Mosaicoon, di cui sono state realizzate versioni customizzate in base target di riferimento. Il processo di produzione e brandizzazione dei video si è concluso in soli 13 giorni. I video sono stati quindi promossi su Facebook attraverso una campagna dedicata ai tre target.

Grazie all’utilizzo di video creativi social-first, ottimizzati per la distribuzione su Facebook e declinati per raggiungere fette di pubblico ben definite, Danone ha potuto innalzare i livelli di performance delle sue campagne video sia in termini di product awareness che di engagement.

“Il riconoscimento internazionale da parte di Facebook conferma il percorso di forte innovazione di Mosaicoon”, commenta Ugo Parodi Giusino, CEO della tech company. “Con il nostro modello vogliamo rendere il video marketing un processo sempre più scalabile, performante e misurabile.”

articoli correlati

AZIENDE

WebAds per il 10° anno partner per le Marketing Solutions di LinkedIn in Italia

- # # #

webads linkedin

WebAds, dal 2009 partner di LinkedIn per le Marketing Solutions in Italia, è stata riconfermata dal social per il decimo anno consecutivo. Il gruppo supporta le aziende nella creazione e gestione della propria presenza sul Professional Network – dalla creazione della Company Page all’utilizzo di tutti gli strumenti di Marketing Solutions – su desktop e mobile. Grazie alla profonda conoscenza del prodotto mette a disposizione degli inserzionisti italiani che pianificano sia sul mercato italiano che all’estero, le best practice di tutti i settori a livello internazionale.

‘Un ROI elevato e le accurate opzioni di targeting hanno reso LinkedIn il canale perfetto per implementare la nostra strategia sia a livello istituzionale che di contenuti. Attraverso le InMail sponsorizzate siamo in grado di raggiungere e infine reclutare candidati che soddisfano perfettamente le nostre esigenze, mentre gli Sponsored Content hanno aiutato ad accrescere la brand awareness e le community #Spiritoleader e #Growingleader” commenta Sergio Oliveri, Head of Promotion & International Media Relations MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business.

“Siamo orgogliosi di rappresentare le LinkedIn Marketing Solutions in Italia” afferma Constantijn Vereecken, Managing Director di WebAds. “Grazie all’esperienza maturata in questi anni siamo certi di poter valorizzare in maniera vincente le LinkedIn Marketing Solutions sul mercato”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La pubblicità digitale al servizio dell’ecommerce: sfide e opportunità. Il focus Awin

- # # # #

awin, milano digital week

Awin, network internazionale leader nel settore dell’affiliazione, ha aperto le danze della prima edizione della Milano Digital Week, con un evento Al Bacio (di nome e di location) nella storica via Vincenzo Monti, vicino alla sede italiana del Gruppo.

“La pubblicità digitale al servizio dell’e-commerce: sfide di oggi e opportunità di domani” questo il titolo dell’appuntamento che, partendo dai cambiamenti tecnologici e sociali della nostra epoca, ha dato voce ad editori di successo, che hanno studiato nuove soluzioni per ingaggiare il consumatore e promuovere gli acquisti, nel rispetto delle nuove normative di privacy internazionali. L’evento è stato un momento di formazione rivolto principalmente ai publisher interessati a monetizzare il proprio sito, app o database email, ma ha suscitato l’interesse anche di tanti advertiser e azienze desiderose di conoscere meglio la realtà Awin e di aumentare le loro vendite online.

L’intervento di apertura si è concentrato sull’ormai attuale tema GDPR, il nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati, grazie alla partecipazione di Giulia Sala, dello studio legale GDRS, che ha illustrato cosa cambierà e come prepararsi al meglio per questo importante cambiamento. A seguire sono state esplorate le diverse opportunità di internazionalizzazione del business offerte da Awin, come presentato da Leonardo Rigotti, Global Publisher Development Manager Awin Global, che ha mostrato come i diversi team global siano sempre pronti a fornire consulenza e supporto dedicato. Infine, attraverso testimonianze dirette è stato poi possibile ascoltare l’esperienza di imprenditori e aziende che hanno fatto del digital advertising il proprio core business.

Qualche esempio: il publisher Monetizer, che ha parlato di monetizzazione dei contenuti, portando esempi anche da oltreconfine, e Trovamoda, realtà che, anche grazie all’affiliazione e alla sua collaborazione con Awin si è affermata su Facebook, diventando punto di riferimento per quanto riguarda social e contenuti moda. Come sappiamo moda fa rima con influencer e proprio una di loro, La Sbii, ha dato qualche consiglio per ingaggiare e fidelizzare la propria audience.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fondazione Augusto Rancilio cerca Marketing & Event Specialist

- # # # #

arconati the roundtable

Villa Arconati, detta anche il Castellazzo, è una delle dimore storiche del Parco delle Groane, situata a Bollate. Si tratta di un esempio di barocchetto lombardo settecentesco ed è monumento nazionale. Oltre ad essere luogo di arte, cultura e turismo, è anche sede per eventi privati e aziendali.

A seguito dell’avvio di un programma di promozione e comunicazione di Villa Arconati, la Fondazione Augusto Rancilio, con il coordinamento di The Round Table, sta cercando una figura di Marketing & Event Specialist per la progettazione delle attività di promozione e comunicazione di Villa Arconati quale luogo per eventi privati e aziendali, e per le attività di Marketing con finalità di Fund raising e la realizzazione del merchanding.

L’attività verrà svolta tra Milano e a Villa Arconati stessa. Le candidature possono essere inviate a manuela.bottega@theroundtable.it, tel. 02.83422584.

articoli correlati

AZIENDE

Nexive, due nuove nomine per la crescita e il consolidamento del business in Italia

- # # #

nexive

Nexive arricchisce la propria squadra con l’obiettivo di sostenere il posizionamento di leadership e la crescita dell’azienda sul mercato italiano: Fabio Missori è il nuovo Direttore Corporate Affairs, Michel Bagli guiderà invece la divisione Marketing & Innovation.

Nel suo nuovo ruolo di Direttore Corporate Affairs, Fabio Missori guiderà l’area Legal & Compliance e le attività di Public Affairs dell’azienda, a riporto diretto del Chairman Pim Berendsen, con l’obiettivo prioritario di sostenere lo sviluppo di Nexive in un mercato postale sempre più aperto alla libera concorrenza, in cui gli operatori privati possano competere per offrire servizi di maggiore qualità a costi più convenienti per aziende, PA e cittadini. A tal fine Fabio Missori potrà mettere al servizio di Nexive la vasta esperienza maturata come responsabile affari legali ed istituzionali in importanti aziende italiane e multinazionali, tra cui l’operatore telefonico 3 Italia, Aeroporti di Roma e Shell. Classe 1958, Fabio Missori è laureato in giurisprudenza e iscritto all’albo degli avvocati dal 1987; nel tempo libero ama dedicarsi alla nautica, al tennis e si interessa di arte contemporanea.

In qualità di Direttore Marketing & Innovation, a diretto riporto del General Manager Luciano Traja, Michel Bagli guiderà un team focalizzato sullo sviluppo di strategie di marketing per le tre linee di business di Nexive (mail, parcel e digital) e sul continuo miglioramento della customer experience. A Michel Bagli faranno capo anche le attività di Corporate Communications e CSR, con l’obiettivo di consolidare il posizionamento di Nexive in Italia e di confermarne l’impegno in termini di responsabilità sociale verso le comunità in cui opera. Prima di entrare a far parte della squadra di Nexive, Michel Bagli ha lavorato per 10 anni presso gli headquarters di PostNL in Olanda, dove ha ricoperto posizioni di rilievo sia nell’area marketing, sia nel settore vendite. In particolare, precedentemente al trasferimento in Italia, è stato Head of Product Management e Business Development per l’area Parcel di PostNL, dove ha avuto l’opportunità di lavorare su diversi progetti strategici per tutto il Gruppo. Italo-olandese, classe 1977, Michel Bagli è sposato, ha due bambini, ama l’hockey su prato, lo sci e dilettarsi in cucina.

“Il mercato postale Italiano è in costante evoluzione, sostenere una sana competitività in un quadro di libera concorrenza e sviluppare servizi innovativi raggiungendo in modo efficace aziende, PA e cittadini è fondamentale per promuovere la crescita del Paese. Nexive s’impegna da sempre per favorire una trasformazione del settore postale in questo senso, valorizzando qualità del servizio, capillarità e customer experience. Sono convinto che Fabio e Michel sapranno fare la differenza all’interno della nostra squadra, contribuendo positivamente al nostro disegno strategico che vede il cliente al centro di ogni piano di sviluppo”, ha dichiarato Luciano Traja, General Manager Nexive.

articoli correlati

AZIENDE

Una marketing automation democratica: Cleverreach presenta THEA

- # # # # #

Giuseppe Manno di CleverReach

THEA, soluzione sviluppata e diffusa dalla company CleverReach, sbarcata in Italia lo scorso maggio, è il nuovo motore dedicato all’automazione e consente di creare campagne di mailing, complesse e completamente automatizzate direttamente da una dashboard, semplicemente con un sistema drag&drop, per dar vita a flussi di comunicazione automatici. Con THEA le campagne Trigger, Autoresponder e Follow-up, Reminder non rischiano più di perdersi nei meandri di una programmazione manuale e periodica, perché possono essere pre-impostate per generare strategie di retention intelligenti.

L’automazione delle funzionalità innesca un sistema virtuoso di comunicazione tra un’azienda e i suoi clienti o potenziali tali. Per esempio, senza l’intervento umano, THEA invia messaggi di benvenuto o di ringraziamento a seguito dell’iscrizione a una newsletter; facilita le attività di recommendation nelle email di conferma; invia survey per indagare più a fondo il comportamento di un consumatore a seguito di un acquisto o della cancellazione di una newsletter o mailing list, o ancora sonda la sua soddisfazione a seguito del contatto con il servizio clienti. Permette anche di avviare campagne per re-ingaggiare i clienti inattivi da tempo o di “premiare” chi “ritorna” con coupon e sconti. Le email diventano dinamiche con una semplice programmazione di regole e impostazioni definite nella dashboard.

“L’intelligenza” di THEA raccoglie dati comportamentali, grazie alle analisi delle azioni che un consumatore compie, permettendo così al Marketing aziendale di aggiungere informazioni preziose nell’anagrafica e di riconoscerlo attraverso la user experience di una comunicazione di email marketing. “La piattaforma CleverReach ha un approccio molto europeo e pragmatico basato sulla facilità di utilizzo per potersi adattare alle esigenze di piccole, medie e grandi aziende fornendo a tutti la possibilità di utilizzare strumenti efficaci ed efficienti con pochi click” afferma Giuseppe Manno, Technical Account Manager di CleverReach Italia. “È in questa direzione che si evolve lo sviluppo del nuovo motore di automazione, che fornisce funzionalità potenti e avanzate attraverso elementi che possono essere pianificati in modalità drag&drop nella dashboard. Servizi e strumenti potenti che consentono alle aziende di avviare campagne di email marketing sofisticate e capaci di attirare l’attenzione del pubblico”.

articoli correlati

AZIENDE

Il 12 Dicembre si terrà a Milano la MailUp Marketing Conference

- # # # # #

mailup

MailUp presenta MailUp Marketing Conference, il nuovo evento dedicato al Digital Marketing nelle sue diverse declinazioni.
In programma martedì 12 dicembre a Palazzo Mezzanotte di Milano, MailUp Marketing Conference è la giornata di condivisione e formazione scandita da approfondimenti, case study, panel tematici a cura di speaker italiani e internazionali, con uno spazio dedicato al networking, in cui sarà possibile seguire demo, presentazioni ed entrare in contatto con gli sponsor dell’evento.

Lungo tutta la giornata, dalle 8:30 alle 18:00, l’evento si snoderà tra i fondamentali temi di Digital Marketing che caratterizzano il rapporto tra brand e clienti, mediato da strumenti e tecnologie in costante mutamento: dalle nuove prospettive nell’utilizzo dei dati personali alle data driven strategy, fino ai futuri scenari del messaging, tra sistemi di machine learning e nuovi modelli di conversazione con l’utente.

MailUp Marketing Conference è promossa da MailUp con il supporto di Meet the Media Guru e Osservatori Digital Innovation (content partner), Wobi (sponsor), TVN Media Group e Digital4Marketing (media partner); per consultare prezzi e disponibilità dei biglietti (early booking fino al 30 settembre) è possibile consultare la pagina dedicata del sito. Per informazioni sulle modalità di partecipazione, sponsorship e accredito stampa, è possibile contattare l’organizzazione telefonando al numero 02 89603080 o scrivendo all’indirizzo conference@mailup.com.

“MailUp Marketing Conference sarà una grande giornata di formazione, condivisione e aggiornamento sul mondo del Digital Marketing: coinvolgeremo brand italiani e internazionali, media partner ed esperti del settore per toccare i punti nevralgici da cui passano il presente e il futuro delle strategie”, commenta Stefano Branduardi​, Marketing Director di MailUp. “A un anno da MailUp (R)Evolution, abbiamo voluto impegnarci in un evento dal respiro ancora più ampio, per porci come centro di gravità nella galassia del digital marketing, sia dal punto di vista delle tecnologie sia da quello della formazione”.

articoli correlati