MEDIA

Marie Claire lancia Bodytelling: alla ricerca di talenti nelle Università d’eccellenza

- # # # # #

bodytelling

Bodytelling è un progetto di ricerca di talenti, attività che Marie Claire coltiva da sempre. Per il 2019 il mensile di Hearst Italia ha deciso di ingaggiare i ragazzi della Generazione Z che studiano arte e comunicazione nelle Scuole Universitarie eccellenti d’Italia e che saranno professionisti della comunicazione e creativi.

A dare il via al progetto sarà il numero di febbraio di Marie Claire, in edicola dal 16 gennaio. Gli studenti si impegneranno per 5 mesi a immaginare, documentare, ritrarre o scrivere storie sul corpo femminile. Con Bodytelling Marie Claire adempie a una sua storica missione, quella di intercettare le giovani generazioni e dar voce alla loro creatività attraverso diversi strumenti narrativi e con massima libertà d’espressione.

Curatrice del progetto a fianco di Marie Claire è Erika Brenna, produttore creativo di contenuti televisivi e digitali, giornalista ed esperta di critica e analisi televisiva.
Il percorso coinvolge 20 tra scuole Universitarie e Accademie di tutta Italia. Gli studenti potranno lavorare su formati multimediali, video, fotografie, illustrazioni, racconti e sceneggiature. Per ogni scuola sarà scelta un’opera finalista da parte della redazione di Marie Claire. I lavori finalisti saranno valutati, durante l’evento di chiusura di Bodytelling a giugno, da una giuria di qualità composta da professionisti di settore (fotografi/sceneggiatori/registi/direttori creativi/scrittori ecc.).

 

I vincitori saranno Guest Editor di un numero di Marie Claire e del suo profilo Instagram per un giorno.
Bodytelling fa parte del progetto di ricerca di talenti Future Visioni, lanciato da Marie Claire Italia nel 2013.

articoli correlati

AZIENDE

MarieClaire.it firma l’Airbnb Experience. Hearst rafforza la partnership con il portale

- # # #

MarieClaire.it e Airbnb

Vivere in prima persona l’esperienza di una redazione digitale, affiancando per un giorno un digital fashion editor a Milano. MarieClaire Fashion Journalist è la prima esperienza ospitata da MarieClaire.it, testata femminile di Hearst (del gruppo Hearst Digital). L’annuncio è stato dato in occasione dell’inaugurazione di CasaMC powered by Airbnb, il tradizionale evento legato alla fashion week giunto ormai alla quinta edizione. Si allarga così il perimetro di collaborazione fra Airbnb e Hearst, che già comprende la pubblicazione del nuovo magazine airbnbmag e la tradizionale esperienza di casaMC durante le settimane della moda.

Annunciate da Airbnb nel 2016 come parte di un nuovo e più ampio paradigma di viaggio oltre all’alloggio, le Esperienze comprendono attività attentamente studiate e guidate da esperti locali che offrono accesso senza precedenti e profonda comprensione di luoghi e comunità altrimenti difficili da raggiungere. “E’ una collaborazione che nasce dal nostro comune desiderio di innovazione” ha dichiarato Nicola D’Elia, EMEA Trips Director di Airbnb. “Siamo felici di dare il benvenuto a MarieClaire.it nella Community Airbnb con una esperienza che sarà la chiave d’accesso privilegiata ad un mondo spesso inavvicinabile come quello della moda milanese e ad una professione ambita come quella del giornalista fashion in un’era digitale”.

L’esperienza MarieClaire Fashion Journalist svelerà il dietro le quinte di una redazione digitale dalla creazione dei contenuti alla strategia digital. Gli ospiti dell’esperienza avranno la la possibilità di seguire un editor nel suo lavoro quotidiano e seguirlo durante le interviste e nei backstage degli shooting. “Siamo entusiasti di proseguire la collaborazione con Airbnb, dopo 5 edizioni del progetto Casa Marie Claire con il progetto MCExperience. Le experience italiane sono una grande opportunità per raccontare la realtà digitale del brand MarieClaire.it, che negli ultimi due anni è quadruplicato, raggiungendo gli 1.8 milioni di utenti unici in agosto, nostro record di sempre (fonte Google Analytics Premium). Questa partnership con un campione della sharing economy come AirBnB ci permette di condividere il nostro patrimonio editoriale con lettrici attente al nuovo lifestyle digitale”, ha dichiarato Biagio Stasi, Chief Digital Officer di Hearst Magazines.

articoli correlati

MEDIA

Per la Fashion week di Milano Marie Claire fa il bis

- # # # # # #

In concomitanza della fashion week milanese, Marie Claire lancia MarieClaire#LIKES, il nuovo prodotto nativo multimediale.

Marie Claire #LIKES è proposto in versione cartacea con una periodicità semestrale. Sarà invece sempre live nella sua versione digitale, su marieclaire.it con un canale dedicato e su tutti i social sotto l’#mclikes, proponendo contenuti editoriali esclusivi e storie native realizzate in esclusiva da marieclaire per una selezione di brand partner.

Marie Claire #LIKES “è in primis un magazine che racchiude la vera essenza di Marie Claire.”, spiega Antonella Antonelli, direttore di Marie Claire. “Parla di lusso contemporaneo, ricco di nuovi valori fatti di stile, sostenibilità, ricerca, cultura arricchiti dalla contaminazione di mondi diversi tra passato e futuro… Ma soprattutto del piacere di godere del proprio tempo ritrovato che in francese si definisce flânerie”.

Marie Claire festeggia la nascita di #LIKES e la settimana della moda milanese con una esposizione a cielo aperto in via della Spiga, cuore del quadrilatero della moda. Da mercoledì 23 settembre in mostra i ritratti di 26 donne “speciali”, amate da Marie Claire per la loro forte identità, consapevolezza, stile: da Delfina Delettrez a Rossana Orlandi a Maria Luisa Frisa, solo per citarne alcune.

A loro è anche dedicato il video realizzato dal noto film maker e fotografo Luca Merli, che sarà trasmesso 24 ore su 24 su otto schermi posizionati lungo il percorso espositivo.

La mostra “Women we Love” che durerà fino al 28 settembre è curata da LaDoubleJ.com e realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici di Via della Spiga, Camera della Moda e con il patrocinio del Comune di Milano.

articoli correlati