BRAND STRATEGY

Peugeot celebra i 160 anni del marchio al Salone di Ginevra con un grande leone

- # # # # # #

Peugeot Lion_Making Of_Photo Credit Mikael Pennec

Peugeot celebra i 160 anni della nascita del suo emblematico logo con un leone dalle dimensioni eccezionali che verrà presentato al Salone di Ginevra l’8 marzo prossimo.
Questa scultura simboleggia la fierezza, la forza e l’eccellenza di un Marchio che vanta due secoli di storia. L’opera d’arte identitaria, senza tempo e spettacolare, è stata progettata dai designer del Peugeot Design Lab.

Nuovo ambasciatore di Peugeot, questo leone è un’espressione artistica monumentale – lunga 12,5 metri e alta 4,8 metri – che incarna la fierezza del Marchio e l’orgoglio di avere portato Peugeot a un livello di qualità senza compromessi, un impegno profondamente legato al DNA del Marchio stesso. Emblema di Peugeot da 160 anni, il logo con il Leone di profilo che cammina su una freccia è stato depositato nel 1858 e simboleggia le tre qualità delle lame delle seghe Peugeot, prodotte originariamente dal Marchio: flessibilità della lama, resistenza dei denti e velocità di taglio. La freccia esprime il concetto di velocità.

La scultura è stata progettata dai designer del Peugeot Design Lab. La loro missione è mettere la loro competenza e il know-how di Peugeot al servizio anche dei clienti esterni al settore dell’auto. Tutte le informazioni su Peugeot Design Lab sul sito www.peugeotdesignlab.com. È possibile, inoltre, seguire il lavoro di creazione dei progetti del Peugeot Design Lab anche su Instagram (@peugeotdesignlab) e su Facebook (www.facebook.com/peugeotdesignlab).

articoli correlati

BRAND STRATEGY

PubliOne presenta il logo di Rinascimento, il nuovo partito di Vittorio Sgarbi

- # # # # # #

Marchio Rinascimento

L’agenzia di comunicazione integrata PubliOne ha realizzato il logo del nuovo partito di Vittorio Sgarbi: Rinascimento. Il suo assistente personale, il forlivese Sauro Moretti, ha commissionato la realizzazione del marchio distintivo, sul disegno scelto e adattato da Sara Pallavicini.

PubliOne, grazie alle indicazioni di Moretti, ha studiato il logo partendo proprio dalla cultura storico-artistica del Rinascimento italiano e in particolare dagli splendidi affreschi realizzati da Michelangelo Buonarroti nella Cappella Sistina. E ha voluto celebrare la nascita di questo partito scegliendone come simbologia artistica una delle opere più celebri di tutta la narrazione pittorica: la Creazione di Adamo, e in particolare l’incontro sfiorato fra il dito indice di Dio e quello del primo uomo sulla Terra secondo il racconto della Bibbia.

Il partito, come dichiarato da Vittorio Sgarbi al Corriere della Sera, “si chiamerà Rinascimento perché stiamo vivendo un neo-medioevo culturale e occorre ricominciare a credere e investire nella bellezza”.

Da tempo, il critico d’arte porta avanti la sua battaglia anche attraverso l’organizzazione di affascinanti mostre: attualmente, una selezione di 100 opere della Collezione Cavallini-Sgarbi è esposta presso la Casa delle Regole di Cortina d’Ampezzo, all’interno dell’esposizione “Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi”. Una mostra ricchissima, che vanta nomi come Artemisia Gentileschi, Guido Cagnacci, Gaetano Previati e molti altri: un’occasione davvero preziosa per riscoprire un patrimonio ormai dimenticato.

Già da tempo PubliOne è impegnata nel mondo della promozione artistica: dopo le collaborazioni con Genius Bononiae e il MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna, l’agenzia ha seguito fin dalle sue prime battute la mostra “Il Tesoro d’Italia”, curata proprio da Vittorio Sgarbi, e la pubblicazione del suo catalogo, che per la prima volta riuniva opere di immenso valore per la storia dell’arte italiana.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Frog adv rifà il look a “iFattincasa”, linea di prodotti della pasticceria Basko

- # # # # #

Frog adv rifà il look a iFattincasa di Basko

L’agenzia di comunicazione genovese Frog adv ha realizzato il restyling de “iFattinCasa“, la linea di prodotti di pasticceria dell’insegna Basko. Il processo di restyling è partito dal progetto di un simbolo che aggiungesse significato al naming esistente. Il nuovo marchio logotipo è fondato su un binomio di icone semplici e familiari: la casa e il cuore.

Dopo il marchio logotipo, è stata rivista completamente la grafica dei packaging con l’inserimento di nuove cromie (il bianco, l’arancione e un marrone tabacco) e di una texture rigata utile a caratterizzare il prodotto e alzare la percezione del posizionamento. Per supportare l’operazione di restyling operata da Frog adv, Basko ha investito su una campagna pubblicitaria. Forte della reale qualità del prodotto, dell’utilizzo di materie prime eccellenti e del rispetto delle ricette tradizionali, il claim si basa sulla promessa espressa dalla headline “Buoni, come vuoi tu”.

La campagna di comunicazione è affiancata da un minisito dedicato (http://www.ifattincasabasko.it) che permette alle persone di scoprire tutta la linea e le ricette tradizionali alla base dei prodotti. Sempre puntando alla qualità delle materie prime, nel minisito c’è un gioco interattivo che permette, dopo aver indovinato gli ingredienti principali dei prodotti, di condividere la ricetta sul proprio profilo Facebook.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Serviceplan acquisisce Pasta Agnesi e fa parlare di sè… in silenzio

- # # # # #

Serviceplan acquisisce Pasta Agnesi e segna sul suo calendario una data importante: il 18 maggio 2015. Uno dei marchi più antichi d’Italia si rilancia sul mercato italiano. Lo fa, insieme a Serviceplan, con l’intento di far parlare di sé…ma in silenzio.
“Agnesi ha deciso di rilanciare la storica marca Agnesi riprendendo il filo da quella che è stata una delle campagne più viste e ricordate nel mondo della pasta. Serviceplan ha studiato un format che, utilizzando vari formati di grande impatto, mette in evidenza il fatto che le uniche parole che contano per Agnesi, sono proprio la pasta stessa e la sua qualità”. Queste le parole di Salvatore Giuliana, Executive Creative Director di Serviceplan, che ci spiega la strategia comunicativa messa a punto dall’agenzia per la realizzazione della nuova campagna affissioni di Agnesi con scatti realizzati dal fotografo Carlo Casella, che sarà prevalentemente concentrata in Lombardia, Liguria, Piemonte, ma anche in Sardegna.
La ripresa, dunque, di un filo mai spezzato e che tanto ha significato per la storia dell’Italia e degli italiani, con l’obiettivo di rafforzare il posizionamento e il valore del marchio, anche grazie al lancio di prodotti di alta qualità tipici del territorio ligure e realizzati da produttori locali.
L’essenzialità è l’elemento centrale: da Agnesi, infatti, parla solo la qualità dei prodotti, quel plus che ha storicamente motivato gli italiani a scegliere la pasta Agnesi e che fa stare tutti in silenzio perché non c’è bisogno di parlare, la qualità si spiega da sola. Lo stesso silenzio ci accompagna se ci fermiamo a osservare le proiezioni delle immagini di Pasta Agnesi sui palazzi del Naviglio milanese, che reinventano il concetto di affissione, rivoluzionando la viewer experience.
CREDITS
Executive Creative Director: Salvatore Giuliana
Responsabile produzione: Laura Moltrasio
Senior Copywriter: Gianluca Sales

articoli correlati