MEDIA

Da Quotidiani a NewsBrand: l’evoluzione strategica del mezzo stampa

- # # # # # #

newsbrand

Confutare alcuni luoghi comuni che il mondo della business e media community ha maturato negli ultimi anni nei confronti della stampa quotidiana, pregiudizi emersi nel corso di numerose interviste a investitori e professionisti della pianificazione.

Questo l’obiettivo del Progetto NewsBrand, realizzato da GroupM con le concessionarie dei principali quotidiani nazionali Manzoni, Piemme, RCS Pubblicità e System24, che prende in l’evoluzione dei quotidiani e dei loro canali digitali quali veicoli pubblicitari per riposizionarne strategicamente l’offerta all’interno del panorama mediatico italiano.
I risultati di questo lavoro sono stati presentati questa mattina Milano (e lo saranno a Roma il 2 Febbraio), illustrando le linee guida della trasformazione in atto attraverso una lettura approfondita dei dati di scenario e la presentazione dei risultati emersi da due ricerche esclusive.

“NewsBrand è un termine che usiamo per indicare il sistema formato dai quotidiani nazionali, areali e locali su tutte le piattaforme attraverso cui vengono distribuiti e fruiti dai lettori: in altre parole, rappresenta la stampa e tutte le sue declinazioni digitali (versione desktop, mobile e app)”, ha spiegato Federica Setti, Chief Research Officer GroupM. “L’iniziativa riprende progetti analoghi condotti in altri mercati internazionali e promuove i diversi aspetti dell’evoluzione del mondo dei quotidiani: quello tecnologico (la disponibilità dei contenuti su tutte le piattaforme), quello sociale (il valore distintivo dei legami col pubblico), quello economico (un’offerta integrata di spazi per la comunicazione delle marche)”.

News e informazione sono i contenuti mediali più strategici, irrinunciabili dalle persone, conferma il lavoro di ricerca. ma malgrado questa disponibilità diffusa, il maggior credito su questi argomenti è sempre appannaggio dei NewsBrand che, rispetto ad altri media, continuano a guidare il gioco dell’influenza sociale e rappresentano un argine alla massa di contenuti che arriva dal web con poca o nessuna mediazione, rendendo l’informazione vulnerabile alle derive della post-verità.

Sono tre le macro-caratteristiche che definiscono la semantica dei NewsBrand.

I NewsBrand costruiscono relazioni forti con il loro pubblico basate su valori distintivi rispetto agli altri Sistemi mediali. Grazie a queste relazioni, i NewsBrand offrono un valore sociale che ha rilevanza anche per le aziende che investono in comunicazione. Il livello di attenzione che il pubblico dedica al contesto editoriale dei NewsBrand, così come la qualità editoriale percepita e la fiducia verso il contesto, influiscono infatti su una migliore ricezione dei contenuti della comunicazione;
Inoltre i NewsBrand hanno ancora un forte legame con il territorio e la vita quotidiana delle persone, tema strategico nell’era della de-materializzazione digitale.

I NewsBrand offrono audience ampie e qualificate grazie alle diverse piattaforme che coprono trasversalmente tutte le generazioni. Il loro valore sociale è stato misurato anche attraverso l’impatto quantitativo: sono oltre 33 milioni gliadulti, pari a quasi 2 italiani su 3, che vi entrano in contatto ogni settimana, mntre il loro pubblico continua ad aumentare grazie alla redistribuzione delle audience tra le varie piattaforme, il che ha portato negli ultimi 10 anni a un aumento della copertura settimanale.

Il contributo maggiore al sistema viene garantito dalla Stampa quotidiana che, al di là della perdita di alcuni punti di copertura, resta pur sempre la piattaforma di riferimento con 28,4 milioni di lettori e 66% di lettori esclusivi rispetto alle edizioni digitali. Grazie al contributo delle diverse piattaforme vengono coperte trasversalmente tutte le generazioni di pubblico e nel giorno medio raggiungono, ad esempio, oltre 4 milioni di Millennial e 4,8 milioni di Baby Boomer: gran parte di questi volumi dipende dai quotidiani cartacei mentre le piattaforme digitali trainano le crescite su base settimanale e mensile;

I NewsBrand non sono solo News: l’analisi delle piattaforme digitali mostra che, ai 723 milioni di pagine di attualità lette ogni mese corrispondono 700 milioni di pagine lette in una delle sezioni verticali (sport, economia e finanza, tecnologia, cultura e spettacolo, video, salute, ecc.).

I NewsBrand offrono soluzioni di valore per comunicazioni efficaci grazie a un’ampia varietà di formati.
Da sempre il posizionamento della marca negli spazi di maggiore qualità, assieme all’identificazione del mix di mezzi e del corretto livello di pressione pubblicitaria, è uno dei fattori critici di successo di un planning efficace: gli spazi pubblicitari dei NewsBrand risultano del tutto competitivi in termini di valore percepito dall’audience rispetto ai formati degli altri media.In particolare la pagina intera è il format che si distingue per l’eccellenza delle sue caratteristiche: da una parte è il formato che meglio di tutti lavora sugli obiettivi di branding e sull’immagine di marca, dall’altra, come evidenziato da un’analisi di benchmark, genera un contributo incrementale di rilievo sui KPI’s di awareness.
Il native advertising è però la soluzione pubblicitaria che ha raggiunto, in un tempo relativamente breve, un livello di gradimento molto elevato presso il pubblico e viene percepito come particolarmente innovativo: 3 volte di più della media degli altri formati. Per queste ragioni, si presenta come territorio ideale di sviluppo e sperimentazione.

“Nell’era della moltiplicazione delle piattaforme i contenuti restano il driver chiave delle fruizioni mediali”, ha concluso Federica Setti. “Attraverso l’approccio per ‘Sistemi mediali’ questo progetto ha privilegiato una lettura content-oriented dello scenario media. Ha inoltre evidenziato come i Sistemi mediali che nascono dai brand editoriali siano ancora un riferimento imprescindibile per qualità e credibilità grazie alle risorse esclusive che, rispetto alle piattaforme di distribuzione orizzontali (o non-editoriali), possono mettere a disposizione dei consumatori e delle marche”

articoli correlati

MEDIA

DeAbyDay acquisisce Cure-Naturali.it: un’audience da 7 milioni di utenti unici

- # # # # #

DeAbyDy

Cure-Naturali.it, il portale di riferimento nel mercato del benessere e vita naturale, entra a far parte dell’offerta digitale che fa capo a DeAbyDay.it, il sistema di siti e app femminili di De Agostini Editore.

Con oltre 6mila articoli, 3mila schede di approfondimento e 5mila operatori del settore coinvolti nel progetto, Cure-Naturali.it è strutturato in sei canali tematici (Vita naturale, Terapie naturali, Alimentazione, Salute, Rimedi naturali, Crescita personale) in cui sono presenti Guide, Speciali, Interviste oltre a Eventi e Corsi: dalla Medicina manuale all’Argilloterapia, dalle Arti marziali alla Ayurveda, dalla Cristalloterapia alla Cucina vegetariana, la cura della casa, dell’orto e degli animali domestici, dai Fiori di Bach allo Yoga. Il sito offre anche la possibilità di un confronto diretto con gli esperti di ogni ambito e la ricerca degli operatori delle principali specializzazioni nei maggiori centri d’Italia.

In un contesto in cui l’idea di benessere si sta progressivamente spostando verso una visione sempre più olistica e uno stile di vita incentrato su sana alimentazione, equilibrio psico-fisico e cura del corpo, il portale Cure-Naturali.it offre un repository unico per qualità e quantità dell’offerta, con contenuti realizzati da professionisti del settore ed esperti autorevoli.

DeAbyDay, grazie anche a questa nuova acquisizione, consolida la propria identità di sistema digitale femminile, con siti, app e social community che offrono risposte pratiche, spunti e approfondimenti per i molteplici aspetti della vita delle donne di oggi. Con Vita Da Mamma, Tutta Salute, Ricette e Sapori, Ricette Dal Mondo, Sapere e da ultimo Cure-Naturali.it, si presenta agli utenti con una ampia offerta editoriale in costante aggiornamento ed arricchimento, autorevole e diversificata, grazie anche alla produzione di contenuti video, in continua crescita grazie al lavoro di ricerca e sviluppo della Content Factory interna.

Questa nuova acquisizione permette a DeAbyDay, che ha recentemente affidato la propria raccolta pubblicitaria a Manzoni, di raggiungere un’audience di 7 milioni di utenti unici/mese e 14 milioni di pagine viste/mese; 3,5 milioni di stream views sempre sul mese e una fanbase Facebook di 1.8 milioni di utenti (fonte dati: Webtrekk)

Cure-Naturali porta in dote al network di DeAbyDay numeri importanti: oltre 80mila utenti registrati alla newsletter, 16mila utenti registrati al portale, fanbase su Facebook e Twitter di oltre 250mila follower.

articoli correlati

MEDIA

Da quotidiani a newsbrand: progetto di GroupM insieme a 4 concessionarie

- # # # # #

newsbrand

Il progetto NewsBrand, realizzato da GroupM, con Manzoni, Piemme, RCS Pubblicità e System24, ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione della business e media community sull’evoluzione del ruolo pubblicitario dei quotidiani e dei loro canali digitali, e di sfatare alcuni pregiudizi nei confronti della stampa per riposizionarne strategicamente l’offerta all’interno del panorama mediatico italiano.

Nel corso dei due appuntamenti di Milano (31 gennaio) e Roma (2 febbraio) verranno raccontate le linee-guida di questa evoluzione attraverso una rilettura più approfondita dei dati di scenario e la presentazione dei contenuti emersi da numerosi cantieri di ricerca ad-hoc.

“Il primo obiettivo di questo progetto”, spiega Federica Setti, Chief Research Officer di GroupM, “è rendere familiare a chi investe sul mercato italiano l’etichetta ‘NewsBrand’, un termine che certifica il passaggio del mondo dei quotidiani e dei loro siti in un Sistema multi-piattaforma integrato costituito dal quotidiano cartaceo e dalle versioni desktop, tablet e mobile. Questo sistema ha ancora un peso fondamentale nella dieta mediale della popolazione, com’è emerso in una delle nostre ricerche: le News sono, infatti, in ordine d’importanza, il primo contenuto al quale le persone non rinuncerebbero mai (lo dice una persona su tre)”.

I contenuti della presentazione sono stati disegnati per sfatare alcuni luoghi comuni che il mondo della business e media community ha maturato negli ultimi anni verso la stampa quotidiana, così come emersi nel corso di numerose interviste a investitori e professionisti della pianificazione.

In particolare, nel corso dell’evento, verranno sottolineate le evidenze che confermano come i NewsBrand costruiscano relazioni forti con il loro pubblico basate su valori che altri aggregati mediali emergenti tendono a mettere in secondo piano: attenzione, credibilità, legame col territorio; e offrano audience ampie e qualificate (33 milioni di adulti ogni settimana, pari al 62% della popolazione) grazie alle diverse piattaforme che coprono trasversalmente tutte le generazioni. Senza dimenticare che i NewsBrand garantiscono concreti benefici a chi li pianifica grazie alla capacità delle piattaforme dei NewsBrand di presidiare aree complementari nel percorso d’acquisto del consumatore.

Nel Sistema dei NewsBrand, infine, il quotidiano cartaceo resta ancora la piattaforma di riferimento, con il 66% di lettori esclusivi e grazie alla disponibilità di un formato di assoluta rilevanza come la pagina, uno spazio pubblicitario capace di raggiungere performance di eccellenza sui principali KPI di brand e di adv. In logica complementare, le piattaforme digitali offrono benefici più mirati alla costruzione del ricordo (formati desktop) o all’attivazione dei consumatori (formati mobile).

“Grazie a questo lavoro, oggi sappiamo che i NewsBrand rappresentano una risorsa comunicativa da riprendere in considerazione come mostra, tra l’altro, il potenziale innovativo espresso da soluzioni pubblicitarie come la Native e il content, formati che hanno nei NewsBrand un territorio ideale di sviluppo e sperimentazione” conclude Setti.

articoli correlati

MEDIA

La gestione della raccolta pubblicitaria del network DeAbyDay è affidata a Manzoni

- # # #

Manzoni concessionaria

DeAbyDay ha assegnato a Manzoni, a partire dal 1° gennaio 2017, la raccolta pubblicitaria del proprio network.

DeAbyDay, il main brand del network, nasce dall’esperienza di De Agostini Editore nel campo dell’how-to e con la sua ricca offerta di guide e video tutorial si rivolge a tutte le donne che sei, come recita il payoff, senza dimenticare temi di attualità e nuove tendenze. I siti del network offrono infatti risposte pratiche, spunti e ispirazione per affrontare con stile i molteplici aspetti della vita delle donne di oggi.

Con Vita Da Mamma, Tutta Salute, Ricette Dal Mondo, Ricette e Sapori e Sapere, il network si presenta agli utenti con una ampia offerta editoriale in costante aggiornamento, autorevole e diversificata, grazie anche al lavoro di ricerca e sviluppo della Content Factory interna.

Con questa prestigiosa acquisizione, Manzoni rafforza il presidio sul target femminile raggiungendo 9.000.000 di donne ogni mese, aumentando la quota femminile del 66% sui propri siti premium a target donna.
Per DeAbyDay Manzoni gestirà in esclusiva la raccolta pubblicitaria classica e lavorerà allo sviluppo di progetti speciali, in accordo con il team del network DeAbyDay e alla direzione creativa di Fuori Format.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Ogilvy&Mather e GroupM per il progetto NewsBrand: quotidiani come sistema integrato

- # # # # # #

newsbrand

Sarà on air a partire da oggi la campagna creativa di Ogilvy&Mather a supporto del progetto NewsBrand, realizzato da GroupM con Manzoni, Piemme, RCS e System 24, per analizzare e raccontare l’evoluzione dei quotidiani e dei loro canali digitali verso un sistema editoriale integrato, capace di garantire audience importanti per pubblici diversi, veicolare benefici di planning e di comunicazione specifici e offrire soluzioni innovative e rilevanti per i brand.

Fortemente iconica – grazie ad un linguaggio pop, riconoscibile e contemporaneo – la campagna utilizza come key visual l’asterisco*, simbolo di approfondimento e rimando a quel qualcosa in più, qualcosa oltre le apparenze.
Il proposito di questa campagna è infatti andare oltre le apparenze per sfatare alcuni luoghi comuni che il mondo della business e media community ha maturato negli ultimi anni.

Il concept creativo fa leva su insight emersi dalle ricerche ad hoc realizzate per questo progetto e che si ispirano ai temi caldi del dibattito di questi ultimi mesi, ribadendo i punti di forza dei quotidiani e del loro universo digitale: audience, credibilità dei contenuti e flessibilità delle soluzioni.

La campagna sarà declinata in annunci stampa, web e OOH

Credits

Agenzia: Ogilvy & Mather Italia
Executive Creative Director: Giuseppe Mastromatteo
Creative Directors: Marco Geranzani e Giordano Curreri
Strategic Planner: Luca Tapognani
Account Director: Davide Tagliabue

articoli correlati

MEDIA

Radio Italia sceglie A. Manzoni (per radio e web) e Viacom Advertising (per la tv)

- # # # # # #

radio italia

Radio Italia solomusicaitaliana annuncia i nuovi accordi accordi di concessione, che avranno efficacia da Gennaio 2017, con A. Manzoni & C. (Gruppo Editoriale L’Espresso) per la radio e il web, e con Viacom Advertising & Brand Solutions (concessionaria di Viacom Italia), per il canale tv.

“Dopo aver considerato molteplici opzioni possibili con diverse concessionarie che hanno manifestato interesse verso Radio Italia”, conferma Mario Volanti, Editore e Presidente Radio Italia, “abbiamo scelto A. Manzoni & C.: una scelta che  ci consentirà di proseguire il percorso intrapreso di valorizzazione del potenziale della nostra emittente radiofonica. Per quanto riguarda la concessione tv si è creato un ottimo rapporto con il Gruppo Viacom e riteniamo che RadioItaliaTv potrà apportare importanti sinergie alla loro offerta commerciale. Con entrambe le realtà attiveremo anche importanti collaborazioni”.

L’accordo con Viacom Advertising & Brand Solutions prevede da subito una collaborazione attiva: l’emittente diventerà infatti la radioufficiale degli MTV Awards 2017 e dell’evento “Nickelodeon Slime Fest”. Sarà attivata anche una partnership con tutti i brand del Gruppo Viacom.

“Siamo molto contenti di questo accordo grazie al quale la concessionaria di Viacom Italia amplia ulteriormente il proprio portfolio con un canale musicale di assoluta eccellenza che si integra perfettamente con Mtv e VH1”, aggiunge Paolo Romano, Direttore Generale Viacom Advertising & Brand Solutions. “Quello dei canali musicali è un segmento che da sempre si caratterizza per elevata qualità produttiva ed innovazione. Con l’ingresso di Radio Italia Tv, l’offerta Viacom, su questo comparto supererà la quota del 60% del mercato”

:”Siamo certi che quella con Radio Italia sarà una collaborazione molto positiva per tutti”, conclude Massimo Ghedini, Amministratore Delegato di A. Manzoni & C. “Grazie alle sue peculiarità di essere una radio dedicata alla musica italiana, ai giovani talenti, molto presente sui social, con grandi eventi e con una spiccata anima femminile, ci darà l’opportunità di ottimizzare il presidio dei principali target pubblicitari radiofonici”.

articoli correlati

MEDIA

Accordo tra Google e Manzoni per la gestione della pubblicità digitale

- # # # #

Manzoni & C. S.p.A., concessionaria pubblicitaria del Gruppo Espresso, e Google hanno stretto un accordo di collaborazione per la gestione della pubblicità digitale. A partire dal prossimo Settembre, infatti, Manzoni adotterà la piattaforma Doubleclick for Publishers di Google, strumento evoluto per la gestione, l’ottimizzazione e l’erogazione della pubblicità tradizionale e video online. Inoltre, Manzoni utilizzerà la piattaforma Doubleclick Ad Exchange di Google per vendere in modalità programmatica alcuni spazi dei prodotti digitali Desktop, Mobile e Tablet non gestiti dalla propria rete commerciale.

La tecnologia di Google, congiuntamente a quella già in uso dalla concessionaria, consentirà a Manzoni di presentarsi sul mercato con un’offerta state of the art che risponde ai principali requisiti, attuali e futuri, di mercato, garantendo una superiore capacità di valorizzazione del potenziale pubblicitario dei mezzi digitali gestiti.

articoli correlati

MEDIA

Accordo tra Manzoni, Banzai, Italiaonline, Mediamond e RCS per il video display adv: nasce Gold 5

- # # # # #

Ufficializzata oggi la nascita di Gold 5, concessionaria pubblicitaria specializzata nell’offerta di soluzioni di video display advertising, costituita con quote paritetiche dalle società A. Manzoni & C S.p.A., Banzai Media Srl, Italiaonline S.p.A., Mediamond S.p.A. e RCS MediaGroup S.p.A.

Gold 5 commercializzerà, in via non esclusiva, una porzione dei bacini di pubblicità digitale di ciascuno dei soci e offrirà al mercato degli investitori prodotti studiati per comunicare efficacemente ai più importanti target pubblicitari, con formati di video advertising quali Masthead e 300×250 video. Gold 5 potrà contare su un’offerta di altissimo livello in termini di brand e qualità dei contenuti, rappresentando complessivamente la più importante reach pubblicitaria del mercato digitale italiano. Sarà così in grado di competere efficacemente con player internazionali che attualmente detengono posizioni di assoluto rilievo e quote crescenti di mercato. Tramite Gold 5 i big spender pubblicitari potranno così pianificare campagne video cross su tutti i siti degli editori aderenti, ottimizzando gli obiettivi di copertura e frequenza delle proprie campagne e raggiungendo valori di reach unici per il mercato digitale italiano su tutti i più importanti target di pianificazione. Gli investitori usufruiranno di soluzioni predefinite e ottimizzate per raggiungere i target di specifico interesse, senza scegliere i singoli siti web su cui pianificare, la cui commercializzazione rimarrà di esclusiva competenza delle concessionarie pubblicitarie dei soci. Per un’efficace commercializzazione dei propri prodotti, Gold 5 si avvarrà sia dei canali e delle modalità di vendita tradizionali, sia di una piattaforma tecnologica in grado di cogliere le rilevanti opportunità di business del “programmatic advertising”. Al pari di analoghe iniziative già lanciate da importanti editori in altri paesi europei, come La Place Media e Audience Square in Francia, AdAudience in Germania e Aunia in Spagna, Gold 5 vuole rappresentare un acceleratore della crescita del mercato digitale, aprendo e stimolando la concorrenza, confrontandosi sul campo dell’efficienza e dell’efficacia delle soluzioni offerte ai big spender pubblicitari. Per quato concerne infine la governance, il consiglio di amministrazione di Gold 5, che prevede un sistema a rotazione annuale dei vertici tra le cinque aziende che la costituiscono, è composto da: Davide Mondo (Presidente), Andrea Santagata (Amministratore Delegato) e dagli Amministratori Gabriele Comuzzo, Gabriele Mirra e Roberto Zanaboni. È prevista inoltre la costituzione di un Comitato Strategico, con il ruolo di advisory board per il supporto nella definizione delle linee guida di sviluppo della società, di cui faranno parte alcuni fra i più importanti nomi del mercato pubblicitario e media nazionale: Paolo Ainio (Amministratore Delegato Banzai), Antonio Converti (Amministratore Delegato Italiaonline), Massimo Ghedini (Amministratore Delegato A. Manzoni & C. ), Stefano Sala (Amministratore Delegato Publitalia 80), Raimondo Zanaboni (Direttore Generale Pubblicità di RCS MediaGroup). Al momento l’inizio della commercializzazione delle soluzioni pubblicitarie è previsto entro la fine del 2014.

articoli correlati

MEDIA

Multimedia, Multiscreen, Multidevice: Condè Nast e Manzoni presentano MultiMag

- # # # # #

Debutterà nelle prossime settimane MultiMag: il multimagazine nativo digitale che coniuga l’oggettività e la sistematicità dei contenuti testuali con un approccio visivo impattante. È un nuovo format di native advertising che trasforma il dialogo tra publisher, brand e utenti. Grazie a una esclusiva e inedita partnership tra Condé Nast e Manzoni, sarà pubblicato contemporaneamente sui siti di entrambe le aziende.

MultiMag propone una storia esclusiva e la sviluppa in tre dimensioni: multimediale, perché il MultiMag è fatto di parole, immagini, suoni, in un pacchetto esclusivo di contenuti appositamente selezionati e riproposti attraverso formati innovativi; multiscreen, con l’esperienza di lettura che diventa immersiva, sfruttando tutte le ampiezze dei diversi schermi; multidevice, perché le storie che racconta sono perfettamente adattabili a tutti i supporti disponibili, in una esperienza digitale unica. MultiMag favorisce l’accesso da parte degli utenti ai contenuti di quei brand che hanno una storia da raccontare, consentendo una piacevole navigazione verticale e con effetti in grado di creare risultati tridimensionali. L’audience è coinvolta come mai prima d’ora, attraverso una cura editoriale dedicata, in un flusso di narrazione continuo, naturale e personale, totalmente dirompente nel design.

MultiMag è distribuito attraverso i siti web dei network Condé Nast e Manzoni, per la prima volta in partnership, per rivolgersi ai due principali target di riferimento: il pubblico femminile e quello maschile.

“La comunicazione è sempre più legata a un meccanismo di storytelling. Quello che fa MultiMag è semplice e proprio per questo irripetibile: unisce la qualità della narrazione a un meccanismo di ingaggio fondato sulla più immediata e intuitiva multimedialità. La partnership con Manzoni dimostra che abbiamo come primo obiettivo la soddisfazione dei nostri utenti e dei nostri inserzionisti, e abbiamo abbattuto uno steccato storico, abbiamo “fatto sistema”, unendo il touch di prodotto Condé Nast al grande network digitale Manzoni”, commenta Fedele Usai, Deputy General Manager Condé Nast (nella foto).

Massimo Ghedini, Amministratore Delegato della Manzoni: ”Abbiamo aderito al progetto MultiMag perché riteniamo fondamentale offrire al mercato italiano un prodotto digitale di native advertising, il primo concepito in Italia, eccellente nella confezione e nel target di riferimento, che è rilevante sia quantitativamente (le due offerte raggiungono settimanalmente 2 milioni di utenti unici femminili e 3 milioni di utenti unici maschili) sia qualitativamente. Credo anche che questo accordo, strategico e pluriennale, ci consentirà di sviluppare altri prodotti e offerte digitali esclusive”.

articoli correlati

MEDIA

Restyling per i 150 di Manzoni, “concessionaria creativa” con FuoriFormat.

- # # # #

“Guadagnare quote di mercato, restando incisivi, al di là delle dinamiche generali”: è questa la ricetta “scaccia crisi” di Massimo Ghedini (nella foto), ad di Manzoni per questo 2013, un anno che nei primi mesi non ha dato segnali della tanto attesa invesione di tendenza. Dopo un 2012 chiuso con una raccolta in flessione del 10,9% – comunque meglio di un comparto che fa segnare un -14,3% -, la concessionaria del Gruppo Espresso affila le armi puntando forte sulla multimedialità e sulla capacità di intercettare le nuove esigenze dei clienti. “In questo processo – ha spiegato Ghedini – la chiave del successo è tenere la catena corta fra chi produce i contenuti e chi li vende”. E proprio da questo presupposto sembra prendere vita FuoriFormat, la nuova divisione creativa di Manzoni guidata da Flavio Martucci (ex Leo Burnett e Ogilvy&Mather). “L’operazione va nella direzione di una personalizzazione dell’offerta”, ha affermato il direttore generale Gabriele Comuzzo. “Il mercato ci chiede di interpretare nuove esigenze di comunicazione: la nuova divisione aiuta i clienti a valorizzare i propri concept creativi sulle diverse piattaforma di Manzoni, sfruttando al meglio le opportunità date dalla multimedialità”, ha aggiunto Ghedini. A oggi sono stati oltre 40 i progetti firmati dal team per brand come Jeep, Samsung, Stefanel, L’Oréal, Iveco, Renault, Eni, Lotto e Rayban. Ma in un 2013 che vede la concessionaria festeggiare i 150 anni, con tanto di nuovo logo e celebrazioni, le novità non si fermano qui. “Sul fronte della multimedilità siamo la concessionaria più performante – ha detto l’ad -. Puntiamo molto sullo sviluppo della video syndication, un pacchetto chiavi in mano per la fornitura di servizi video che comprende player per l’erogazione, piattaforma di gestione e accesso a una ricca library. Ci proponiamo come aggregatore di premium publisher”. In attesa dell’imminente uscita dei dati di Ads Digitale – Manzoni stima in 45 mila copie il risultato per Repubblica – il Gruppo Espresso sta lavorando a una serie di novità editoriali importanti: il primo appuntamento è il 16 marzo con il restyling di D, che riguarderà anche il sito, mentre in primavera toccherà a Il Venerdì, sia in cartaceo sia in digitale. Per i prossimi mesi è atteso anche il lancio del sito di XL, mentre è prematuro parlare del restyling di Repubblica.it. L’offerta digitale al femminile di Manzoni inoltre si arricchisce di un network dei fashion blog italiani più seguiti. Sul fronte internazionale, invece, è allo studio “Beautiful Italy”, prodotto cartaceo destinato a intercettare i flussi turistici da Cina e Russia. (A. Cr.)

articoli correlati

AGENZIE

Special Glue festeggia i 150 anni di A. Manzoni & C., concessionaria di pubblicità del Gruppo Espresso

- # # # # #

Per la quarta volta Special Glue, agenzia milanese di eventi e di attività di social media marketing, è partner di A. Manzoni & C. Spa nell’ideazione e realizzazione della Convention Interna Manzoni tenutasi il 22 Gennaio al Teatro Franco Parenti a Milano. La A. Manzoni & C. Spa è la prima concessionaria italiana a vocazione multimediale essendo leader o co-leader in tutti i mercati della comunicazione. La convention, che si è rivolta ai suoi dipendenti interni coinvolgendo 300 partecipanti, è stata anche l’occasione per festeggiare i 150 anni di attività  presentando il nuovo logo celebrativo della concessionaria più antica d’Italia.

Tenacia è stato il claim che ha accompagnato la convention a sottolineare la storicità e la bravura per non  aver mollato mai anche in periodi di crisi chiudendo in attivo il 2012 e posizionandosi tra le prime concessionarie di pubblicità in Italia. Relatori della convention sono stati l’Amministratore Delegato del Gruppo Espresso Monica Mondardini, l’Amministratore Delegato Massimo Ghedini e il Direttore Generale Gabriele Comuzzo. Sono intervenuti sul palco lo storico conduttore di Radio DJ e responsabile del settore radiofonico del Gruppo Espresso, Linus e Alessia Marcuzzi in veste di fashion blogger, mentre relatore speciale è stato lo scrittore e giornalista Roberto Saviano.

La Cena di Gala ha avuto luogo allo Spazio Versace a Milano proseguendo con il  concerto di Giuliano Palma e  chiudendo la serata con le DJ di m2o.

Il team di Special Glue che ha elaborato il progetto è composto da Valentina Monopoli, business manager e strategist dell’agenzia, e Federico Rava, responsabile di produzione.

articoli correlati