BRAND STRATEGY

Make-A-Wish Italia sarà la Superbrands Onlus of the Year 2018

- # # #

Make-A-Wish - Istituzionale

Superbrands, la più importante iniziativa di aggregazione delle eccellenze di marca a livello internazionale, da sempre attenta ai brand che operano in campo sociale, ha scelto di premiare come Superbrands Onlus of the Year 2018, Make-A-Wish Italia, Onlus con sede a Genova che dal 2004 opera su tutto il territorio nazionale per realizzare i desideri di bambini e ragazzi affetti da gravi patologie.

Per molte Onlus e Fondazioni, l’impegno dedicato allo svolgimento della loro missione è affiancato da un’attenzione crescente per il valore e l’importanza della gestione del brand, un impegno che segue gli stessi criteri di affidabilità, autenticità e responsabilità che caratterizzano e qualificano tutti i Superbrands.

Sulla base delle indicazioni emerse dal Superbrands Council e delle successive valutazioni di merito, il prezioso riconoscimento 2018 va a Make-A-Wish Italia “per la rilevanza della missione svolta al servizio dei bambini gravemente ammalati e per la passione messa in campo per trasformare i loro desideri in realtà”.

Il premio sarà consegnato il prossimo 27 settembre, presso l’Auditorium di Radio Italia, nell’ambito della serata che avrà come protagonisti tutti i Superbrands aderenti al programma e che vedrà l’assegnazione dei “Superbrands Awards 2018”, considerati “gli Oscar” della marca.

Make a Wish Italia è una Onlus che è stata fondata nel 2004 da Sune Frontani e da suo marito Fabio in ricordo della loro Carlotta, prematuramente scomparsa, con l’obiettivo di realizzare i desideri del cuore dei bambini affetti da gravi patologie. Grazie a un network di 250 volontari e alle segnalazioni dai più importanti ospedali pediatrici presenti su tutto il territorio nazionale, Make-A-Wish Italia ha realizzato più di 1.700 desideri impegnandosi per aiutare ogni bambino a ritrovare la gioia e la speranza di poter tornare a essere “semplicemente un bambino”.

L’impegno di Make-A-Wish è supportato anche da un’intensa attività di comunicazione per affermare il brand e portarlo all’attenzione di nuovi volontari e donatori con la tag line “Trasformiamo ogni desiderio in un bambino più forte”.

“Superbrands continua a promuovere il valore di brand come elemento fondamentale anche per chi è impegnato sul fronte sociale” , dichiara Sergio Tonfi, Editor Superbrands,  “Make-A-Wish® trasforma i desideri dei bambini gravemente ammalati in un’esperienza ricca di emozioni, e li rende più forti nella loro battaglia contro la malattia migliorando la loro vita”.

“Siamo nati con un obiettivo ambizioso: cambiare la vita a tutti quei bambini e a quelle famiglie che attraversano momenti di grande difficoltà a causa di gravi malattie. Con l’aiuto di tanti, ci stiamo riuscendo”, commenta Sune Frontani, Co-Fondatrice e Direttore Generale di Make-A-Wish Italia. “È dimostrato infatti che la realizzazione di un desiderio ha il potere di migliorare la qualità della vita di chi è affetto da una grave patologia perché offre l’opportunità di vivere intense emozioni positive che rendono il paziente più forte. Un desiderio che si realizza, aiuta bambini e ragazzi a ritrovare la gioia di vivere”.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Tenderly e Make-A-Wish lanciano “Help a Wish” per realizzare i desideri dei bimbi meno fortunati

- # # #

Tenderly collabora con Make-A-Wish® Italia Onlus

Tenderly, brand di Lucart Group, inaugura la partnership con Make-A-Wish® Italia Onlus, l’organizzazione non profit che realizza i desideri dei bambini affetti da gravi malattie.

Con l’operazione “Help a Wish”, che proseguirà per tutto il 2017, Tenderly ha deciso di sostenere Make-A-Wish® Italia Onlus adottando i desideri di alcuni dei loro bambini e donando così un sorriso a chi ne ha più bisogno.

Il primo desiderio che Tenderly si impegna a sostenere è quello di Angela, una bimba di 5 anni, affetta da leucemia, che sogna di incontrare il “vero” Babbo Natale nel suo villaggio a Rovaniemi, al Circolo Polare Artico.

Con “Help a Wish”, l’operazione che vivrà sul web, in particolare sulla pagina Facebook di Tenderly, saranno i fan ad arricchire e rendere ancora più indimenticabile il desiderio di Angela, grazie a piccoli momenti di magia che suggeriranno attraverso i commenti ai post.

I consigli degli utenti saranno inizialmente visualizzati con illustrazioni ad hoc e grazie al contributo di tutti diventeranno realtà durante il viaggio di Angela. Al suo ritorno, alla piccola Angela verrà inoltre consegnato un libro illustrato che racconterà la sua splendida avventura di cui è stata protagonista.

Con l’operazione “Help a Wish”, Lucart conferma il suo impegno verso i temi legati alla responsabilità sociale, in particolare grazie all’attenzione per i tradizionali valori chiave del brand Tenderly, quali la tenerezza e l’attenzione alla famiglia.

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

REPLAY e Barcellona, un’asta per Make-A-Wish a sostegno della beneficenza per l’infanzia

- # # # # #

Il Barcellona e REPLAY insieme per beneficienza

Il Barcellona e REPLAY scendono in campo insieme per “Suit Up to Help Grant Wishes”, un’asta a favore di Make-A-Wish, associazione internazionale di beneficenza per l’infanzia.
All’asta capi e accessori unici indossati da star mondiali dello sport e giocatori del Barcellona, fra cui Leo Messi, Neymar e tanti altri.
L’iniziativa, che si svolgerà dall’1 al 17 giugno, esaudirà i desideri di bambini di tutto il mondo in gravi condizioni di salute. Fra gli articoli all’asta, capi casual e formali creati appositamente per i calciatori del Barcellona da REPLAY, partner ufficiale della squadra. I partecipanti potranno acquistare completi, jeans e altri capi in denim.
Il Barcellona ha un rapporto di lunga data con Make-A-Wish e tramite la propria fondazione ha già esaudito oltre 200 desideri. L’iniziativa intende premiare l’impegno dell’associazione nel realizzare i desideri dei bambini malati e regalare loro un’esperienza memorabile.
“Realizzare i sogni dei bambini più sfortunati” spiega Jordi Cardoner, Primo Vice Presidente del Barcellona, “è una delle attività più lodevoli e più importanti della Fondazione FC Barcelona. Grazie all’impegno di Replay, abbiamo la possibilità di collaborare ancora con Make-A-Wish International e di fare del Barça la squadra di tutti i bambini del mondo”.
“Fin dall’inizio, abbiamo sempre riconosciuto il valore del rapporto con il Barcellona”, aggiunge il CEO di REPLAY Matteo Sinigaglia. “L’opportunità di contribuire a un’iniziativa di grande sensibilità come quella di Make-A-Wish ci riempie d’orgoglio. È un onore aiutare dei bambini malati a realizzare i loro desideri”.

Attiva in quasi 50 Paesi a livello mondiale, Make-A-Wish esaudisce i desideri di bambini con malattie mortali, facendo entrare un raggio di luce nella loro vita. Dal 1980, Make-A-Wish ha realizzato più di 350.000 desideri, regalando a tanti bambini gravemente malati e alle loro famiglie un momento di gioia, di forza e di speranza proprio quando ne avevano più bisogno.

“È un’esperienza che può avere un impatto profondo e duraturo non solo sul bambino che ha espresso il desiderio, ma anche su volontari, donatori, sponsor, medici e su tutta la collettività”, sottolinea Jon Stettner, Presidente e CEO di Make-A-Wish International. “Ma nulla di tutto ciò sarebbe possibile senza il sostegno di organizzazioni e privati come il Barcellona e REPLAY e la loro rete globale di fan appassionati. Non vediamo l’ora di coinvolgere nell’iniziativa i tifosi vecchi e nuovi del Barcellona. Con “Suit Up to Help Grant Wishes”, ognuno di loro potrà cambiare la vita a un bambino malato.”

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

PepsiCo Italia sostiene Make-A-Wish e Down Dadi Onlus

- # # #

PepsiCo Foundation

I dipendenti di PepsiCo Italia hanno deciso di adottare i sogni di 4 bambini, grazie alla collaborazione con “Make-A-Wish Italia”, l’Organizzazione non-profit che realizza i desideri di bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni, colpiti da malattie che mettono a rischio la loro sopravvivenza.

La donazione a “Make-A-Wish Italia”, fa parte di un’iniziativa lanciata all’inizio dell’anno per celebrare il 50esimo anniversario di PepsiCo e per sottolineare l’impegno dell’azienda verso le comunità del mondo bisognose di un maggior sostegno.

Il contributo di PepsiCo Italia, permetterà di realizzare i sogni di Elena, 6 anni, che si è recata a Rovaniemi a conoscere Babbo Natale; di Tommaso, 10 anni, che desidera pescare salmoni in Svezia e di Nael e Gloria, 6 anni, che andranno a divertirsi qualche giorno a Disneyland Parigi.

“Quando abbiamo conosciuto l’Associazione “Make-A-Wish Italia”, le loro persone e le loro attività” – afferma Marcello Pincelli, Amministratore Delegato PepsiCo Beverages Italia – siamo rimasti colpiti e abbiamo quindi deciso di aderire al programma “50 for 50 Community Give Back” di PepsiCo Foundation e contribuire a realizzare i sogni di quattro bambini”.

Continuano, inoltre, le collaborazioni di PepsiCo Italia con l’Associazione Down Dadi Onlus, organizzazione di volontariato, costituita da familiari e amici di persone con Sindrome di Down, Autismo e Disabilità Intellettiva, che opera nella provincia di Padova dal 1985 e la comunità Casagiove (CE) di Don Stefano Giacquinto. Negli ultimi mesi sono stati infatti inaugurati due importanti progetti a sostegno degli ospiti delle due strutture:
– in occasione della “Giornata Nazionale sulla Sindrome di Down” è stato inaugurato a Padova, in collaborazione con l’Assessorato al Sociale del Comune di Padova e Ater Padova, il progetto “Green Dadi”, iniziativa rivolta a 6 ragazzi Down con disabilità intellettiva che si dedicano alla coltivazione di piante aggregative
– inoltre, sono partiti i progetti didattici e ludico ricreativi a sostegno dei giovani tossicodipendenti o con gravi problemi familiari ospiti della comunità Casagiove (CE) di Don Stefano Giacquinto.

La concretizzazione di entrambi i programmi è stata possibile grazie al contributo di PepsiCo che sostiene finanziariamente da anni Down Dadi e Casagiove. Le attività si inseriscono nelle attività di responsabilità sociale (Corporate Social Responsibility) che PepsiCo Italia sta realizzando a sostegno delle comunità ove opera.

articoli correlati