MEDIA

Debutta in Italia il magazine How To Spend It. La pubblicazione è a cura del Sole 24 Ore

- # # # # # # #

Il prestigioso magazine internazionale del Financial Times How To Spend It debutta in Italia venerdì 12 settembre con un’edizione originale a cura del Sole 24 Ore in abbinamento al quotidiano (a 0,50 oltre al prezzo del giornale) e disponibile su tablet e PC.

“La pubblicazione per il mercato italiano di How To Spend It, il punto di riferimento da 20 anni a livello mondiale per il lusso, la moda e il lifestyle – spiega l’amministratore delegato del Gruppo 24 Ore Donatella Treu – nasce nell’ambito della nostra partnership con Financial Times e si inserisce perfettamente nel sistema Sole caratterizzato da prodotti di altissimo livello”. E prosegue: “Siamo orgogliosi di presentare il nostro How To Spend It: un prodotto di grande qualità con cui il Gruppo 24 Ore conferma ulteriormente il presidio di un segmento fondamentale di mercato – quello del lusso e del made in Italy – a cui offriamo un”sistema moda” integrato e innovativo che va dalle pagine quotidiane di Stili e Tendenze alla sezione settimanale MODA24, dal canale online Luxury24 al maschile del Sole 24 Ore “IL”, dagli eventi e Master dedicati al mondo del lusso fino agli approfondimenti di Radio24”.

“Moda, arredo, cibo, arte, collezionismo, viaggi: esiste una via italiana al piacere che è unica nel mondo perché riflette l’unicità della sua storia, del suo immenso e unico patrimonio culturale, del suo capitale di manualità, di un’idea piena della vita che mette insieme lavoro, sentimenti, bellezza e curiosità, il tutto riassunto nella forza del made in Italy”, racconta il Direttore del Sole 24 Ore e Direttore editoriale del Gruppo 24 Ore Roberto Napoletano. E aggiunge “Con la sua forte tradizione e il suo marchio consolidato, da oggi How to Spend It si arricchisce della creatività e della way of life italiana”.

“I valori fondanti del Financial Times e di How To Spend It sono perfettamente in linea con quelli del Sole 24 Ore e questa sintonia dà grande forza alla nostra partnership”, dichiara Gillian de Bono, Editor FT How To Spend It. “Entrambi i nostri lettori sono colti, perspicaci e rappresentano l’élite economica e culturale. How To Spend it è totalmente incentrato sui loro interessi e offre, pagina dopo pagina, contenuti originali, intelligenti, sofisticati e glamour: How To Spend It nella sua forma migliore”.

“Questa importante collaborazione con Il Sole 24 Ore, nata per dar vita a una versione in italiano di How To Spend It, rappresenta un aspetto chiave della strategia di crescita globale del FT nei settori del lusso e del lifestyle”, aggiunge Julia Carrick OBE Founder, Publisher and Global President FT How To Spend It. “I due quotidiani sono legati da una lunga partnership commerciale. Questa nuova avventura rafforza il nostro rapporto di collaborazione, oltre a offrire un nuovo ambiente esclusivo di grande formato per gli inserzionisti di alto livello. Ed è davvero un piacere che questo lancio coincida con il nostro ventesimo anniversario”.

“L’aspetto più entusiasmante della nascita di un nuovo giornale è sempre il lavoro di squadra. E quando al lavoro c’è una squadra internazionale, l’emozione non può che essere raddoppiata”, racconta il Direttore dell’edizione del Sole 24 Ore Nicoletta Polla-Mattiot. “È insieme con tutti quelli che hanno costruito con me l’edizione italiana di How To Spend It che desidero condividere il privilegio di questa uscita in edicola. Paolo Fresu, che ha accompagnato con la sua musica la nascita del nostro giornale, mi ha detto che ciò che un musicista apprezza di più, quando suona, è l’ascolto collettivo, perché stando insieme si amplificano le emozioni e anche l’esecuzione migliora. Credo questo valga ancor più per un giornale, che ha bisogno di tante voci, unisce professionalità diverse e che è davvero un lavoro d’orchestra, dove il contributo di ciascuno è una nota fondamentale e capace di fare la differenza”.

Protagonisti del primo numero saranno Giorgio Armani, Margaret Mazzantini e il fotografo Giovanni Gastel che firma un esclusivo servizio di moda nella Reggia di Venaria. Il magazine patinato è organizzato per aree tematiche non rigide e trasversali e ha una struttura rotonda in quanto si può cominciare a leggere in qualsiasi punto. Su How To Spend It, inoltre, il racconto dei piaceri si mette al servizio del lettore con un format nuovo: informazioni pratiche, indirizzi, orari, numeri, prezzi, ricette, consigli vengono sempre presentati visivamente attraverso una grande ricercatezza nell’immagine, nella grafica, nella carta, nel formato, assicurata dal Direttore Creativo del Sole 24 Ore Adriano Attus. Così come di grande impatto sono le sezioni dedicate alla moda a cura della Fashion Editor Nicoletta Ferrari.

A supporto del lancio del nuovo magazine del Sole 24 Ore, oltre alla campagna pubblicitaria realizzata da FCB con la collaborazione artistica della star del jazz Paolo Fresu, anche l’iniziativa “Welcome to Montenapoleone” in collaborazione con l’Associazione Montenapoleone che vedrà How To Spend It protagonista del quadrilatero della moda milanese, nonché l’installazione di una originale edicola di fine ‘800 che caratterizzerà l’accesso alle vie dello shopping di lusso milanese.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Cooee Italia firma il web site del Consorzio del Prosciutto di Modena

- # # # # #

È Crudo, è Buono, è Modena. Il claim che accompagna la comunicazione istituzionale studiata da Cooee Italia per il Consorzio del Prosciutto di Modena, apre il sipario sul nuovo web site on line da pochi giorni.

Forte legame con il territorio, passione e qualità sono i punti cardine della filosofia che il Consorzio dal 1969 – anno della sua costituzione – sta portando avanti nel pieno rispetto della tradizione. Valori messi in primo piano già nella home page del sito, che con una ricchezza di colori e di immagini, accompagna in un viaggio alla scoperta delle zone di produzione, del procedimento di lavorazione e delle materie prime che fanno del Prosciutto di Modena DOP un’eccellenza del food Made In Italy. Sono solo tre infatti gli ingredienti che conferiscono al Prosciutto di Modena DOP quel sapore unico, dolce e intenso: coscia di suino 100% italiano, sale e tempo di stagionatura (almeno 14 mesi).

All’interno del sito primeggia anche il filmato istituzionale, firmato sempre da Cooee Italia e realizzato da AD Films, che con il suo taglio cinematografico e i colori caldi racconta l’importanza di sapere cogliere la bellezza dell’attesa.

articoli correlati

AZIENDE

Online su LinkedIn la campagna di web advertising dedicata alle fiere certificate

- # # # #

Per presentare al mercato internazionale le potenzialità dell’offerta fieristica italiana prende il via la campagna web “Meet Italian Excellence: Opportunities Made in Italy”, che sarà online su LinkedIn per un mese, fino al 21 maggio. L’iniziativa si inserisce all’interno del programma di attività di valorizzazione del settore fieristico come reale piattaforma competitiva per l’internazionalizzazione delle imprese italiane, attraverso la certificazione di qualità delle manifestazioni.

Il progetto, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, è promosso per il secondo anno consecutivo da Aefi-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, CFI-Comitato Fiere Industria, CFT-Comitato Fiere Terziario, ICE Agenzia, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e Unioncamere. Un’importante campagna promozionale volta a valorizzare e sostenere le manifestazioni che nel 2013 e nel 2014 hanno scelto di aderire al progetto e finalizzata ad aumentare l’attrattività e a incrementare la competitività delle manifestazioni italiane nel mercato cinese e americano.

La campagna di web advertising sarà veicolata su LinkedIn, il social network professionale più diffuso al mondo con oltre 277 milioni di utenti e più di 5 milioni di nuovi clienti ogni mese, e verrà articolata in sei diverse aree tematiche, che racchiudono i settori chiave delle 76 fiere certificate: a ogni area verrà associato un concept, comunicato attraverso banner e landing page ad hoc. Una comunicazione in target con i diversi business partner, operatori e investitori internazionali che racconta in modo evocativo e dettagliato la ricchezza e la varietà degli eventi fieristici italiani certificati, e crea di riflesso sinergie e interazioni per favorire l’affluenza di potenziali partner commerciali.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Conbipel inaugura un nuovo format di comunicazione con Armando Testa

- # # # # #

In occasione dell’uscita delle nuove collezioni primavera/estate Conbipel inaugura un nuovo format di comunicazione. Un nuovo concept e un nuovo linguaggio studiati dall’agenzia Armando Testa, per diffondere i valori del Club Conbipel: uno speciale programma fedeltà che permette a tutti gli iscritti di godere di vantaggi e sconti esclusivi.

Il key visual della campagna primavera è una lunghissima panchina colorata, intorno alla quale interagisce un gruppo di modelli. Questa panchina è idealmente la più lunga d’Italia perché nel Con Te Club Conbipel c’è posto per tutti. Ad oggi ci sono già oltre 2 milioni di iscritti. Per l’estate i valori del Club vengono invece trasmessi attraverso una serie di scatti che rappresentano la “passeggiata più lunga d’Italia”. Un percorso che parte dalle Cinque Terre, passa per Capri e arriva fino alle Isole Eolie.

Questo nuovo format di comunicazione riconferma ancora una volta la volontà del brand di essere vicino all’Italia e alle esigenze degli italiani. Le immagini raccontano infatti un paese che ha voglia di stare insieme e di condividere. La campagna è stata declinata su web e vetrine.

La direzione creativa esecutiva è di Michele Mariani, Art: Michela Repellino, Copy: Anna Ponti. Fotografie di Daniele Rossi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

B&B Italia rafforza la presenza in internet con Site by Site

- # # # # #

+ 35% di nuove visite al sito e + 30% di traffico complessivo in 8 mesi: sono questi i primi risultati dell’attività curata dalla web agency padovana Site by Site per rafforzare  il posizionamento online di B&B Italia, leader internazionale e bandiera del made in Italy per il settore dell’arredo di design.

I prodotti di B&B Italia hanno contribuito a scrivere la storia del design italiano, con il gusto estetico, le tecnologie e la creatività che hanno reso famoso il made in Italy nei mercati mondiali. I materiali sono di altissima qualità e controllati in ogni fase di lavorazione e la produzione è realizzata esclusivamente in Italia, ma l’azienda. Tuttavia la quota di export dell’azienda raggiunge oltre l80% e l’azienda ha costruito nel tempo una rete selezionata di punti vendita nelle più importanti città del mondo ed ha al suo attivo trent’anni di realizzazioni “chiavi in mano” di arredi e finiture nell’area dell’hospitality, retail, uffici e nautica in tutto il mondo.

Forte di questi successi, anche per il 2014 B&B Italia ha deciso di affidare a Site by Site l’incarico di incrementare la presenza e la visibilità online su alcuni mercati esteri. Site by Site si occuperà di supportare la leadership internazionale dell’azienda con la riconoscibilità online del sito anche per i mercati Francia e Germania, attraverso la declinazione della ricerca di parole chiave efficaci nelle relative lingue. Grande attenzione viene posta non solo all’incremento del traffico e all’attrazione di nuovi visitatori, ma anche all’analisi del comportamento dell’utente nel corso della navigazione.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

nascent design e calligaris lanciano “CODE”: incubatore di progetto per giovani designer

- # # # # # #

Verrà presentato ufficialmente al Salone del Mobile 2014 “CODE”, il progetto nato dalla collaborazione tra Nascent Design, brand e design agency milanese specializzata nello sviluppo di progetti di design strategico e Calligaris, storica azienda dell’arredamento Made in Italy oggi operante a livello internazionale nelle principali capitali del mondo.

CODE è un progetto che testimonia la crescita del brand Calligaris ed è frutto del più ampio processo di riposizionamento del brand affidato a Nascent Design già nel 2013. Si tratta un “incubatore” in cui giovani e talentuosi designer, a partire da Matteo Cibic e dallo Studio BGR (Busetti-Garuti-Redaelli), si sono messi in gioco per creare una collezione unica di complementi d’arredo capaci di sorprendere e di rispecchiare le nuove tendenze del mercato e della creatività. CODE come COmplements DEsign, ovvero come insieme di prodotti accomunati dalla stessa matrice di approccio al design e dalla filosofia di Smart Attitude che caratterizza il brand Calligaris.

Nascent Design, forte del suo approccio strategico ha in prima istanza definito il concept complessivo di CODE e ha poi affiancato l’azienda in una attività di design strategy volta a individuare i designer con cui collaborare e le tipologie di oggetti da realizzare. Ha poi creato l’immagine coordinata il cui logo, con la sua tipografia tridimensionale e materica, rimanda al concetto di oggetto e richiama l’universo dei complementi d’arredo.

In linea con il più ampio processo di rinnovamento del brand, Nascent Design ha sviluppato e implementato, per CODE e per le altre novità prodotto 2014 di Calligaris, un’infrastruttura di comunicazione a 360°. Grazie a questo lavoro la design week di Calligaris si trasformerà da semplice evento fieristico dedicato alla vendita a evento in cui si co- municherà per la prima volta la filosofia del brand: “Italian smart design”. Filosofia riassunta nell’allestimento dello stand in fiera (1000mq), del flagship store in Brera oltre che in un più evoluto sistema di comunicazione di tutti i nuovi prodotti.

“Siamo molto soddisfatti di aver dato vita a questo progetto insieme a Nascent seguendo il percorso di evoluzione del brand iniziato già un anno fa, e che ci sta portando a valorizzare una azienda importante del settore dell’arredamento italiano e allo stesso tempo a promuovere, giovani designer di talento”, ha commentato Andrea Bocchiola, Di- rettore Marketing di Calligaris.

“Alla base, un approccio innovativo che vede il design non solo come semplice strumento di valorizzazione estetica del prodotto, ma come visione ampia di “design thinking” che consente di generare idee e oggetti dalla forte attitudine “smart” seguendo la grande tradizione del design italiano”, ha commentato Max Bosio, Fondatore e Direttore Creativo di Nascent Design.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Eurojersey lancia la nuova campagna sulla sostenibilità ambientale

- # # # #

Sensibile alla tematica Ecosostenibile dal 2008, Eurojersey, riferimento internazionale nel settore dei tessuti indemagliabili 100 % Made in Italy, prosegue il suo impegno a favore di una crescita equilibrata e sostenibile, dando visibilità al suo comportamento etico e mostrandosi come esempio di modello industriale attento al rispetto del territorio e alle risorse della collettività.

Una campagna multi soggetto, con un concept di rottura per la scelta e alternanza di due immagini di forte impatto visivo ed emotivo, spesso in contrapposizione tra loro. Doppia immagine ma anche doppio messaggio: la headline Sensitive for nature. Fabrics for passion, letta in verticale, sottolinea l’attenzione per i tessuti Sensitive Fabrics nei confronti dell’Ambiente; da una lettura orizzontale invece è chiaro il riferimento al brand.

La creatività punta sul binomio tra sostenibilità e qualità dei tessuti Sensitive Fabrics associati in alcuni casi a istantanee che ricordano disastri ambientali e in altri a immagini di speranza e positività.

Per ogni soggetto una body copy mirata:
Beware what you wear. Together we can safeguard nature. Your choice makes the difference. Una dichiarazione e un invito a fare ben attenzione a cosa si indossa, di come scegliere la qualità e di come insieme si può fare la differenza per tutelare l’Ambiente.

We care for that you wear.  Sensitive Fabrics mean high quality at low impact on the environment. La qualità dei tessuti Sensitive Fabrics, una dichiarazione di impegno per una produzione sostenibile su larga scala.

Il lancio della campagna parte dalla piattaforma digital marketing da febbraio 2014 fino alla pianificazione pubblicitaria per tutto il resto dell’anno.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

A Berlino Gruppo icat inaugura il temporary store della Regione Veneto

- # # # # # # #

80 giorni per conoscerci, tutta una vita per amarci. Con questo concept, l’agenzia di comunicazione Gruppo icat ha dato forma a un progetto che porterà per tre mesi – dal 5 marzo al 25 maggio – tutta la storia, l’arte e la cultura del Veneto nel cuore della capitale tedesca. Il temporary è stato presentato in conferenza stampa all’interno dell’ITB di Berlino, la Fiera Internazionale del Turismo, cui è seguito nel pomeriggio il taglio del nastro in Torstraße a Berlino.

“Mitte” in tedesco significa “centro”, ma per chi vive a Berlino “Mitte” è uno dei quartieri più vitali della città, a poche centinaia di metri da Alexander Platz. È qui che per tre mesi i berlinesi potranno conoscere da vicino quello che il Veneto può offrire.

“È un’idea nata internamente all’agenzia e che abbiamo proposto alla Regione Veneto nel corso del 2013”, commenta Massimiliano Rizzi, Responsabile Clienti di Gruppo icat -. Da subito è stata accolta positivamente, perché propone un messaggio forte, unito a una strategia di comunicazione multicanale, che ha come obiettivo principale di inserirsi nella vita quotidiana dei cittadini di Berlino. La location selezionata, Torstraße, è una delle arterie più dinamiche della capitale, frequentata ogni giorno da moltissime persone, soprattutto famiglie. È per loro che il temporary store vuole diventare un punto di riferimento, per far conoscere l’offerta turistica del Veneto attraverso un programma ricco di eventi, degustazioni, incontri che vedranno protagonisti i Consorzi di promozione turistica che hanno aderito al progetto”.

Gruppo icat ha curato tutta la creatività e la strategia di comunicazione per i tre mesi di apertura del temporary store. Il messaggio della campagna, dal forte impatto emozionale, è stato declinato in un visual molto colorato che raffigura un grande cuore con le icone dei simboli del Veneto, come l’Arena di Verona, Venezia e le Dolomiti. Questo concept fa da leit-motiv alle affissioni distribuite nel centro di Berlino e all’allestimento dei locali del temporary. La strategia multicanale – che comprende sito, coinvolgimento di blogger locali attraverso l’hashtag #LoveVenetien, ufficio stampa e attività promozionali one-to-one – rafforzerà, inoltre, il claim della campagna con l’obiettivo di accompagnare i cittadini di Berlino attraverso un percorso che li porterà prima a conoscere il Veneto, poi ad apprezzarlo e, infine, ad amarlo.

“Il turismo è una delle grandi industrie italiane – sottolinea Claudio Capovilla, Fondatore di Gruppo icat – e il Veneto è fra le regioni più amate. Basti pensare che nel 2013 è stato scelto da quasi 16 milioni di turisti italiani e stranieri. Di questi ultimi, il 30% è di lingua tedesca e oltre 2 milioni e 500 mila provengono dalla Germania. Significa che l’offerta turistica del Veneto è già molto apprezzata. Del resto il Veneto offre quello che mi piace chiamare il Made in Italy culturale di alto livello, cioè arte, storia, natura, enogastronomia, benessere, sport. Il progetto del temporary store a Berlino vuole essere una vetrina di tutto questo e molto di più: vuole far innamorare i berlinesi di un regione ricca di suggestioni, di scenari, di proposte”.

articoli correlati

NUMBER

Il lato digital del vino italiano. La classifica FleishmanHillard Italia

- # # #

La società di consulenza strategica FleishmanHillard  ha realizzato la mappa digitale del vino italiano, analizzando la presenza sul web delle prime 25  aziende vinicole italiane in ordine di fatturato.

Sul podio la Compagnia De’ Frescobaldi, seguita da Masi Agricola, Mezzacorona, Gruppo Santa Margherita e P. Antinori.

Per quanto riguarda i siti aziendali, buona l’attenzione riservata alla versione mobile, non altrettanto sul versante Seo con bassi PageRank. Gli ecommerce interni restano presidio di una sparuta minoranza

17 aziende su 25 hanno una pagina su Facebook, 15 sono presenti su YouTube, appena 11 sono su Twitter. Solo 7 aziende hanno un canale su Pinterest e Instagram. Sul piano degli aggiornamenti, solo il 64% delle aziende analizzate ha pubblicato un post sulla propria pagina Facebook nell’ultima settimana presa in considerazione; in Twitter, nel 99% dei casi l’ultimo tweet è invece avvenuto negli ultimi sette giorni. Infine, nel canale YouTube del 34% delle aziende vinicole l’ultimo video risale agli ultimi 6 mesi presi in esame.

“Questa ricerca evidenzia il dinamismo e la capacità di cambiamento del settore vinicolo italiano. Tuttavia il processo di digitalizzazione è ancora di fase di consolidamento e per ora il comparto sembra essere più caratterizzato dalla quantità che dalla qualità, pur non mancando casi di eccellenza”, ha commentato Alessandra Fremondi, Senior Consultant e responsabile dell’area Food&Beverage di FleishmanHillard Italia. “Le principali opportunità che vediamo sono rappresentate da strategie di comunicazione basate su un adeguato storytelling, dall’e-commerce e, soprattutto in ottica esportazione, dalla capacità di rispondere alle peculiarità digital dei diversi mercati, inclusi motori di ricerca e social network”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

H-ACK Wine: H-FARM e Vinitaly promuovono l’innovazione digitale nel settore vinicolo

- # # # # # # #

H-FARM ha avviato un’importante collaborazione con Vinitaly International, in vista del prossimo appuntamento con H-ACK Wine, in programma il prossimo 1-2 marzo 2014: una maratona 24 ore no-stop, interamente dedicata allo sviluppo di idee e progetti digitali legati al settore wine.

H-ACK è il primo format di hackathon completamente dedicato al mondo delle aziende, che ha la finalità di aiutare gli operatori del business tradizionale a trovare nuove idee e nuovi approcci di mercato attraverso strumenti digitali.  In questa nuova occasione, grazie al supporto di Vinitaly, i più importanti brand del settore vinicolo del Made in Italy si metteranno in gioco con i ragazzi che vorranno raccogliere la sfida lanciata dagli stessi brand.

“Sono davvero felice che un’azienda leader come Vinitaly abbia deciso di collaborare con noi nella realizzazione di questa maratona di “brainstorm digitale”, mettendo a disposizione dei ragazzi la propria esperienza e competenza”, Dichiara Riccardo Donadon, fondatore di H-FARM. “E’ bello ritrovarsi uniti con la voglia di costruire qualcosa di innovativo e di unico per i giovani, che hanno sempre più necessità di capire il mondo delle aziende e allo stesso tempo hanno l’opportunità di generare e contribuire allo sviluppo di nuove idee”.

L’intento di H-ACK WINE è quello di portare la comunicazione del vino oltre i canali tradizionali rappresentati da comunicati stampa, eventi promozionali ed attività di incoming per andare ad abbracciare nuovi modelli di business che si basino sull’utilizzo di piattaforme digitali quali blog, siti internet e social media.

“Questa è una grossa finestra di opportunità per il mondo del vino italiano”, spiega Stevie Kim, Managing Director di Vinitaly International. “Fino a oggi la promozione e la comunicazione del vino nel mondo è stata portata avanti più o meno con le stesse modalità e sono rimaste inalterate per tantissimi anni. Il nostro intento con H-ACK WINE è quindi quello di instillare un elemento di novità e di rigenerazione nel sistema di comunicazione e promozione del vino italiano”.

I team che presenteranno i migliori progetti, non solo vinceranno un premio messo in palio da ciascuna azienda, ma avranno la possibilità di entrare a far parte di H-CAMP, il programma di accelerazione intensivo di H- FARM. Qui potranno portare avanti lo sviluppo del progetto presentato e iniziare dar vita a una propria attività (o piccola impresa innovativa).

articoli correlati

AZIENDE

Continua la crescita di Eataly Net: nel 2014 nuovo portale, nuova app e investimenti sull’export

- # # # # # #

Sta riscuotendo un grande successo Eataly Net, lo store online del marchio che diffonde il valore del Made in Italy eno-gastronomico nel mondo, lanciato nella primavera dello scorso anno. La start-up è partecipata al 60% da Eataly, al 30% dal fondo di venture capital 360 Capital Partners e al 10% da Franco Denari, Amministratore Delegato della società, ed è partita con un investimento iniziale di 2,5 milioni di euro.

I dati di Eataly Net, a pochi mesi dal lancio, sono estremamente positivi: l’apice è stato realizzato a dicembre, con un fatturato più che raddoppiato rispetto a novembre (+224%) grazie anche all’alto valore del carrello medio, di circa 80 euro; gli ordini sono cresciuti del 252% (oltre 5.200). In crescita progressiva anche le visite e le registrazioni nel corso dei primi mesi, fino al +130% di visite di dicembre sul mese precedente (254.334 visite e quasi 200 mila utenti unici); anche le registrazioni sono aumentate nell’ultimo mese del 2013 del +224% (14.500 utenti registrati). L’inizio del 2014 vede proseguire il trend positivo: nel mese di gennaio rimane costante l’afflusso di nuovi visitatori (circa il 76% su un totale di 189.000) e, di conseguenza, di nuove registrazioni (6.400).

Eataly Net si inserisce in un mercato di vendita online in crescita del 18% rispetto al 2012, che nel 2013 chiude con giro d’affari compreso fra gli 11 e 12 miliardi di euro. Gli e-shoppers hanno raggiunto la cifra notevole di 14 milioni per la convergenza di diversi fattori. Più di 30 milioni di italiani possiedono uno smartphone e ben il 73% di questi lo usano per navigare. Secondo le stime, oltre il 10% degli acquisti è fatto da un cellulare o da un tablet, percentuale più che raddoppiata rispetto al 2012. È già possibile acquistare sullo Store Online di Eataly da mobile grazie al sito ottimizzato, ma presto sarà lanciata un’app dedicata per rendere l’esperienza di acquisto sempre più veloce e piacevole.
Lombardia e Lazio trainano gli acquisti eno-gastronomici di qualità.

Da un punto di vista di distribuzione geografica le regioni più impegnate nel commercio elettronico risultano la Lombardia e il Lazio: anche per Eataly Net, la città che genera più visite al sito è Roma (seguita da Milano e Torino), quella che effettua più acquisti è Milano (al secondo posto Roma, al terzo Torino). In questa fase Eataly Net si sta focalizzando sul mercato italiano, ma è in programma un’espansione verso altri mercati europei. Le vendite online sono attive anche in USA e Giappone attraverso il supporto di partner esterni.

“Il digitale, soprattutto in un periodo di crisi, offre una grande opportunità alle imprese per continuare a valorizzare il Made in Italy, all’estero ma anche nel nostro Paese”, afferma Franco Denari, Ceo e co-fondatore di Eataly Net. “L’Italia è un mercato emergente nell’ambito dell’e-commerce e sarà il Paese europeo che nell’arco dei prossimi cinque anni continuerà a crescere in modo notevole. Per questo motivo i nostri prossimi obiettivi sono un nuovo portale che valorizzi il mondo food a 360° e il potenziamento sul mobile con una nuova app, senza dimenticare l’investimento sull’export a partire dai mercati più promettenti, come ad esempio Germania e Regno Unito”.

I settori merceologici maggiormente attivi in Italia rispetto alla vendita online sono quelli appartenenti ai mercati Fashion, Tech e naturalmente Food. Tra i prodotti di qualità offerti dal marchio Eataly, hanno più successo quelli che rappresentano pienamente il panorama eno-gastronomico italiano, come la pasta (spaghetti e rigatoni), il pomodoro nelle sue varie declinazioni, l’olio extravergine d’oliva e il vino (Barolo, Barbera, Nebbiolo): sono questi i prodotti più acquistati online nel 2013.

Un dato nuovo è quello relativo al mondo dei social media, un canale sempre più presente per le aziende che ricorrono all’ecommerce e che dedicano maggiore attenzione agli strumenti social. La pagina Eataly su Facebook ha già ottenuto 72.742 fan, mentre le varie pagine Facebook relative ai negozi ne hanno oltre 90.000. Eataly sta già lavorando a un progetto che porterà alla nascita di un nuovo portale, con l’obiettivo di veicolare tanto le vendite online quanto tutta una serie di iniziative ed informazioni volte a promuovere la cultura del mangiar bene per vivere meglio, anche in un’ottica didattica e di intrattenimento. Il nuovo sito conterrà infatti non solo una selezione ancora più vasta di pacchi degustazione e idee regalo per tutti i gusti, ma anche video, ricette, interviste a chef e produttori, una sezione dedicata al recruiting per chi voglia inviare il proprio CV e infine la possibilità di assistere in diretta streaming agli eventi che verranno organizzati a Eataly Smeraldo, in apertura a Milano il prossimo mese.

Fonti: rapporti di Assintel/NextValue e Osservatorio Netcomm Politecnico, indagine Gruppo DADA “e-shop in Italy”

articoli correlati

AZIENDE

Ambito5 lancia Phru.it, la piattaforma made in Italy per gestire le presenze social

- # # # # # # #

Un’unica piattaforma ideata, sviluppata, testata e ottimizzata in Italia per il mercato italiano. Ambito5 arricchisce la propria offerta con Phru.it per gestire in maniera coordinata i propri profili Facebook e Twitter, analizzando i concorrenti e gestendo le conversazioni. L’agenzia Ambito5 ne ha già testato le potenzialità con i propri clienti per un anno.  Il tool è da oggi disponibile per piccoli e grandi realtà, vista la scalabilità della piattaforma.

La caratteristica più distintiva di Phru.it è la sezione di analisi: attraverso un algoritmo basato su dati pubblici viene creato un indice sintetico della capacità del brand di interagire con i propri fan. L’IPM (interazioni per migliaia) può essere poi analizzato storicamente, confrontato con i dati dei concorrenti e con benchmark di settore merceologico, sino ad arrivare a comprendere come un cambiamento nella strategia di contenuto possa influenzare le conversazioni del brand con gli utenti.

Con l’utilizzo di Phru.it la gestione dei contenuti sui profili social, la comprensione dei tempi e modi più efficaci per generare engagement e la disponibilità di dati e informazioni utili a trasformare i propri fan in clienti raggiungono un nuovo livello.

All’interno del sito Phru.it è anche disponibile il Social Barometer: un’analisi in tempo reale della performance su Facebook dei 13 principali settori merceologici. Con oltre 300 pagine monitorate in real-time, la possibilità di suggerire nuove pagine da aggiungere all’indice di settore e un’interfaccia semplice e gradevole, il Social Barometer è un punto di riferimento per chiunque voglia approfondire la conoscenza delle dinamiche del social media marketing.

 

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

I Baci Perugina in bianco conquistano anche gli Usa

- # # # # # # # #

Progressive Grocer, storica rivista trade americana, ha premiato Baci Bianco con il “2013 Editor’s Picks” per il packaging “più originale, coinvolgente e divertente dell’anno”. Ennesima conferma del successo del cioccolatino Perugina anche all’estero. Nel 2012 il brand  ha registrato infatti un +30% rispetto al 2011, anche grazie alla novità lanciata, Baci Bianco e il claim “Say I Love you the Italian way”.

 

“Gli americani stanno continuando la riscoperta dello storico cioccolatino “made in Italy”, prodotto esclusivamente nello stabilimento umbro di San Sisto, e da lì esportato in 55 Paesi tra cui USA, Canada, Australia, Giappone e Medio Oriente. – Spiega Corrado Castrovillari, Direttore Generale della Divisione Dolciari di Nestlé Italiana – Il sito produttivo umbro è uno degli stabilimenti di punta in Europa per Nestlé e continuerà a rafforzare l’export, che già rappresenta il 40% della produzione. Ogni anno qui si producono oltre 1.500 Baci al minuto, per un totale di circa 300 milioni di pezzi venduti ogni anno”.
Sono previste altre importanti attività quali un programma di product placement in partnership con i più prestigiosi marchi italiani, una campagna PR che ha permesso a Baci Perugina di ottenere una forte visibilità sulle più note testate e reti televisive americane, per culminare con l’apertura negli Stati Uniti della prima Scuola del Cioccolato Perugina fuori dall’Italia, inaugurata nel novembre 2011 nel prestigioso spazio di Eataly New York.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nuovo padiglione e nuovi progetti per Viscom Italia, dal 3 al 5 ottobre a Fiera Milano Rho

- # # #

“Diamo luogo alla comunicazione visiva” è il claim della 25esima edizione di Viscom Italia, in programma dal 3 al 5 ottobre a Fiera Milano Rho, per essere un grande contenitore di saperi, business, cultura, formazione, entertainment. Un vero hub creativo che traccia le vie di nuove conoscenze per esprimere le innovazioni che disegneranno il progresso dei linguaggi visivi, qui si incrociano pensieri per contaminare scenari mai esplorati fino ad oggi.

 

Grande novità in casa Viscom Italia 2013 ospitata per questa edizione nel nuovo padiglione 9 di Fiera Milano Rho. Il padiglione adiacente all’ingresso di Porta Sud dove è situato il Centro Servizi, darà vita a presentazioni in anteprima di nuove applicazioni creative, tecnologie, materiali, processi produttivi rappresentando il core business dell’intera filiera in materia di: Stampa Digitale Grande Formato – Insegnistica – Cartellonistica – Serigrafia – Tampografia – Promozione tessile – Ricamo – Incisione – Fresatura – Laser – Digital Signage – Labelling – Packaging – P.O.P – Servizi per eventi.

Per promuovere le novità del mercato, i trend in atto del settore e rilanciare messaggi di comunicazione e spunti di riflessioni abbiamo rafforzato le collaborazione con le principali associazioni di riferimento: Aiap per i progettisti di grafica, Aifil per l’insegnistica e cartellonistica, ALA-Assoarchitetti per il settore dell’architettura, Asseprim per le aziende di servizi professionali alle imprese, Assotemporary per i temporary shop, showroom, business center, event space.

In calendario un fitto programma di eventi, dagli appuntamenti storici rivisitati e arricchiti di moderne visioni fino all’ideazione di nuove iniziative per raccontare le evoluzioni della comunicazione visiva.

Il Viscom Forum, realizzato con il coordinamento scientifico del MIP Politecnico di Milano, si presenterà come centro di dibattito con le voci di esperti del settore, portando le persone a interagire, pensare e ripensare il mondo del loro business. Viscom Live è il nuovo evento che prenderà forma durante la manifestazione e si trasformerà, grazie alle abilità tecniche e creative delle aziende espositrici, in un vero live set dove far vivere in diretta tutte le applicazioni del settore. Lo spazio, sponsorizzato dai grandi marchi dell’arredamento Luceplan, Unifor, Zanotta, sarà costituito da un “open lab” dove le tecnologie disponibili saranno replicate in vari decori, per far capire la facilità di utilizzo su diverse superfici quali pareti, mobili, tessuti, metalli, vetri e legni.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vogue Fashion Night Out 2013: appuntamento a Milano il 17 settembre

- # # # # # # #

 

Per il quinto anno consecutivo va in scena a Milano la Vogue Fashion’s Night Out organizzata da Vogue e dal Comune lombardo per il prossimo 17 settembre, alla vigilia della settimana della moda. Un’occasione unica per festeggiare la moda e dare impulso all’economia del settore. In occasione del suo quinto anniversario VFNO rinnova il suo secondo appuntamento anche con Firenze, il 12 settembre.

 
Centinaia i negozi del centro milanese intorno al quadrilatero della moda coinvolti, da via Montenapoleone a via Manzoni, da via della Spiga a corso Venezia, da Corso Vittorio Emanuele e Corso Genova all’intero quartiere di Brera e Corso Como, già protagonisti delle scorse edizioni. Le più importanti griffe e le più rappresentative boutique cittadine aderiranno all’iniziativa: i negozi, aperti per questo appuntamento speciale fino alle 23.30, creeranno allestimenti ad hoc nei punti vendita, organizzeranno cocktail party, ospiteranno vip e dj set. Le associazioni commercianti di Brera riconfermano la loro partecipazione con eventi musicali e culturali in vie e piazze del quartiere.

 

Main partner di Vogue Fashion’s Night Out 2013 sarà Visa che ha deciso di promuovere e sostenere il futuro dei giovani talenti italiani. Con Visa, le loro collezioni brilleranno in occasione della VFNO, visto che i vincitori, selezionati da una giuria attraverso un concorso lanciato su Vogue.it, avranno la possibilità di avere solo per una notte un temporary store, un vero e proprio negozio dove poter mostrare e vendere le proprie collezioni, in Via della Spiga 17 – nel fashion district di Milano.
Tra gli event supporter che coinvolgeranno il pubblico della quinta Vogue Fashion’s Night Out milanese, Campari – official drink dalla prima edizione – offrirà il suo famoso cocktail Campari Orange Passion in alcuni punti vendita selezionati e ospiterà al Camparino di Galleria Vittorio Emanuele la consegna del Red Passion Prize, a cui quest’anno potranno assistere anche i vincitori di uno scouting lanciato su Vogue.it con racconti, foto e video dedicati alla passione;

Lavazza nell’ambito di Vogue Talents – iniziativa promossa da Vogue Italia alla ricerca di nuovi talenti dello scenario fashion – inaugurerà la serata a Palazzo Morando dove offrirà la degustazione dell’autentico espresso italiano A Modo Mio e metterà in vendita, solo per questa serata, le lattine limited edition firmate da 6 artisti: il ricavato sarà devoluto a Fashion 4 Development. Lo spazio degustazione Lavazza a Palazzo Morando resterà invece attivo per tutta la durata di Vogue Talents.

Per questa edizione il retailer multimediale QVC , partner dell’evento dal 2011, realizzerà la shopping bag ufficiale della Vogue Fashion’s Night Out. Una shopping esclusiva personalizzata con la collaborazione di un illustratore di Vogue, in vendita insieme al mensile in edicole selezionate di Milano.

McArthurGlen Designer Outlet – proprietario e leader europeo nello sviluppo e nella gestione di Designer Outlet in Europa – promuoverà, invece, durante la Vogue Fashion’s Night Out milanese, la speciale edizione VFNO che avrà luogo nei centri italiani McArthurGlen nei week end seguenti.

E per la prima volta arriva una nuova modalità di distribuzione dei prodotti personalizzati VFNO. vente-privee.com, creatore e leader delle vendite evento online, è partner digitale della Vogue Fashion’s Night Out con l’operazione “VFNO limited edition vente-privee.com”, che prolungherà l’emozione della serata per un’intera settimana permettendo al grande pubblico di tutta Italia di essere parte della manifestazione attraverso una vendita speciale online con una selezione dei migliori brand e prodotti realizzati per la VFNO e acquistabili online.

articoli correlati