MEDIA

Finnair e Finavia presentano il terzo video, ultimo evento del concept Match Made in HEL

- # # # # #

finnair

Finnair ha collegato l’oriente all’occidente per 35 anni e l’aeroporto di Helsinki è diventato un importante hub per i viaggi tra l’Asia e l’Europa. Finnair e Finavia, l’operatore dell’aeroporto di Helsinki, celebrano questo traguardo con un cortometraggio che parla di incontri significativi che si svolgono quando le persone viaggiano.

A tale scopo, Finnair e Finavia hanno chiesto aiuto a due registi di parti opposte del mondo per creare un cortometraggio. Il risultato è un film di 13 minuti intitolato “East and West Side Story“, diretto dal regista svedese Johan Storm e dal regista coreano Wookie, entrambi molto conosciuti nei rispettivi paesi. Il film sarà presentato durante un’anteprima esclusiva all’aeroporto di Helsinki il 6 settembre 2018.

Ogni regista ha girato la propria prospettiva di una storia emotiva, scritta dallo sceneggiatore Danny Sangra. I ruoli principali sono interpretati dall’attrice scandinava Anne Bergstedt, meglio conosciuta per la partecipazione a Boardwalk Empire e Black Swan, e il coreano Jae Hoon, che è apparso in diverse produzioni teatrali e cinematografiche nel suo paese d’origine.

Il cortometraggio è il terzo e ultimo evento del concept Match Made in HEL, una campagna di marketing congiunta di Finnair e Finavia. Nel 2015, Match Made in HEL ha trasformato l’aeroporto di Helsinki in uno skatepark per skateboarder professionisti. Nel 2016 è stata organizzata una singolare sfilata di moda svoltasi sulla pista dell’aeroporto di Helsinki con le creazioni di sette designer provenienti da Europa e Asia.

“Viaggiare arricchisce la vita delle persone e apre nuove prospettive”, afferma Johanna Jäkälä, Vice President, Brand, Marketing and Customer Loyalty at Finnair. “Lo vediamo ogni giorno sui nostri voli. Tutti viaggiano per una ragione – e tutti noi portiamo le nostre storie con noi. Il film parla di come queste storie cambiano quando ti metti nei panni di qualcun altro”

“L’aeroporto di Helsinki è un vero crocevia fra oriente e occidente. Viaggiare unisce persone e culture e accresce la comprensione reciproca”, afferma Katja Siberg, Senior Vice President Marketing, Communications and Customer Experience di Finavia. “Impari sempre qualcosa di nuovo. Ogni giorno, possiamo osservare in aeroporto decine di migliaia di persone provenienti da diverse parti del mondo che si incontrano e vivono momenti significativi. L’arte, come linguaggio universale, può anche unire questi due mondi in modo univoco e un film è un modo naturale per narrare questi incontri. Siamo entusiasti di condividere presto queste esperienze in aeroporto con il mondo”.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Leonardo de Carli: il nuovo manifesto di Maxibon è la colonna sonora dello spot

- # # # # #

maxibon leonardo

Made To Be Unique” è il nuovo manifesto sul quale si basa la filosofia di Maxibon, che quest’estate ha voluto sottolineare in maniera originale il suo messaggio ai giovani, grazie a un’operazione digital in collaborazione con J.Walter Thompson. Per questo, ha invitato gli utenti del web a raccontare la propria unicità tramite #Uniquebites, activation appena conclusasi, che ha visto in gara i morsi più creativi di Instagram.

Maxibon ha trovato un alleato d’eccezione in Leonardo De Carli, giovane influencer con più di 1,4 milioni di follower su IG e quasi 1 milione di iscritti su YouTube.
L’influencer infatti ha spontaneamente richiesto alla sua fan base di postare sotto l’ultimo post della pagina IG di Maxibon: “Vogliamo #TaggareIlCielo nella pubblicità. @leonardodecarli”, ed in poche ore il post ha raggiunto più di 600 commenti.
Maxibon ha ascoltato la voce della rete, lanciando una sfida all’influencer. Se i follower di Leonardo De Carli avessero postato un numero sufficiente di scatti di Maxibon morsi con gli hashtag #UniqueBites #Maxibon #Taggareilcielo, il brand avrebbe utilizzato il tormentone dell’estate “Taggare il cielo” come colonna sonora del suo spot in onda sui canali digital.
Obiettivo raggiunto: Maxibon ha pianificato online, per le prossime settimane, la nuova versione dello spot con la canzone di Leonardo.

articoli correlati

AGENZIE

Il 28 Febbraio H-Farm apre la sua nuova sede milanese, con un Hiring Day

- # # # #

open day h-farm

H-Farm cresce ancora e apre le porte al pubblico della sua nuova sede a Milano: l’appuntamento è per il 28 febbraio, in via Giosuè Borsi 9, per un pomeriggio di networking e uno speciale Hiring Day per trovare giovani talenti da inserire nel team.

Negli ultimi 3 anni H-Farm è cresciuta significativamente tanto da dover trovare nuovi spazi per le 130 persone che oggi lavorano a Milano. I nuovi uffici occupano circa 2000 metri quadri distribuiti su due piani, spazio che si stima sarà sufficiente per i prossimi 3 anni.

L’Open Day sarà l’occasione per conoscere da vicino l’offerta e tutte le attività di H-Farm: dai progetti di open innovation, dove sono coinvolte imprese e startup, ai servizi sviluppati per supportare le aziende nel processo di trasformazione digitale, fino alla più recente offerta in ambito Education.

Non solo: per mercoledì 28 è stato organizzato uno speciale Hiring Day con l’obiettivo di conoscere e individuare giovani talenti, appassionati di innovazione e desiderosi di mettersi in gioco e di trasformare la propria passione in un lavoro. Ad oggi sono aperte circa 40 posizioni, consultabili nella sezione careers del sito di H-Farm; per l’Open Day sarà possibile candidarsi a quelle precedute dall’hashtag #hiringmilano.

L’evento è aperto a tutti coloro che sono interessati a conoscere H-Farm: per tutto il pomeriggio fino alle 19.30 sarà possibile incontrare lo staff, candidarsi e confrontarsi sui temi dell’innovazione. Uno speciale focus dedicato al progetto formativo inizierà alle 14.30 con la presentazione del corso di laurea triennale in Digital Management, realizzato con l’Università Ca’ Foscari di Venezia, giunto quest’anno alla sua seconda edizione; a seguire verrà presentata la nuova MADE School e i suoi master di alto livello rivolti a professionisti e neolaureati. Infine sarà la volta di BigRock, la prima scuola di computer grafica e visual effects in Italia che presenterà la sua offerta. In chiusura a partire dalle 18.00 aperitivo e networking.

articoli correlati

AZIENDE

Made apre a Parigi e prosegue la sua espansione in Europa e nel mondo

- # # # # #

Made apre a Parigi

Un fatturato globale 2014 di oltre €50M, di cui il 40% oggi proveniente dai mercati esteri, con oltre 20 mila clienti e 40 mila prodotti venduti in Italia. Forte di questi numeri, e grazie anche all’aumento di capitale di 60M di dollari dell’anno scorso, Made, la piattaforma di e-commerce nata nel 2010 nel Regno Unito con l’obiettivo di rendere il design democraticamente accessibile a tutti, segna un ulteriore passo importante nella sua strategia di espansione europea e lancia a fine giugno, nel cuore di Parigi, il suo più grande e innovativo showroom.

Sviluppato su una superficie di 840m² disposti su due piani, nel 2° arrondissement vicino al Louvre, lo spazio mira a diventare il luogo dedicato alla ricerca nel design e all’innovazione, dove analogico e digitale si incontrano e danno vita a una shopping experience innovativa.
I visitatori potranno infatti scoprire dal vivo i prodotti, testarli e toccarli, raccogliere e conservare le informazioni sugli oggetti e arredi di loro interesse, attraverso la tecnologia Cloud Tag, per poi completare l’ordine on line o direttamente dallo showroom o a casa.

Ning Li, founder e CEO Made, dichiara: “Made e il suo board hanno radici profonde in Francia, Parigi è stata una scelta naturale come sede del nostro primo e più grande flagship showroom fuori da UK. L’idea imprenditoriale che sta alla base di Made nacque proprio in Francia e, non a caso, la Francia è stato il primo Paese estero nel quale Made ha sviluppato il suo mercato, nel 2013, e ancora oggi è il mercato più grande dopo UK.
Il nostro obiettivo rimane quello di offrire una scelta di prodotto sempre più ampia, costruendo brand awareness e fidelizzando i clienti in tutti i mercati in cui operiamo (UK, Italia, Germania, Francia, Olanda e Belgio) e che insieme valgono £100bn. Il nostro modello di business che prevede di unire la vendita on line con un uso creativo di spazi fisici continua a dimostrarsi efficace per mostrare la vastità della nostra scelta di prodotti e lo showroom di Parigi è una nuova tappa in questa direzione. La congiuntura attuale è comunque complessa e noi continuiamo a crescere e a investire per raggiungere il nostro obiettivo di diventare il primo sito di e-commerce europeo per l’home design”.

articoli correlati