BRAND STRATEGY

Wanja Laiboni sceglie FutureBrand per il lancio del nuovo brand SIWWAA

- # # # #

FutureBrand - SIWWAA

Wanja Laiboni, imprenditrice e designer, ha scelto FutureBrand per costruire il suo sogno imprenditoriale: nasce SIWWAA,una marca che unisce la ricchezza del patrimonio artistico e culturale africano al design più sofisticato e che impiega materiali e tecniche artigianali di grande raffinatezza.

Gli accessori proposti da SIWWA – gioielli, borse, pelletteria e altro – sono il frutto di un’intensa esplorazione tra forme, colori, simboli, storie e tradizioni del continente africano, sapientemente rielaborati, attualizzati e resi qualitativamente premium in ogni dettaglio.

“Un progetto di branding affascinante”, racconta Gianni Tozzi, Executive Creative Director di FutureBrand, “con un approccio focalizzato sull’eccellenza di ogni passaggio – creativo e di produzione – reso ancora più intenso dalla ricchezza degli stimoli visivi di un continente di grande fascinazione. La creazione del brand dal posizionamento, al nome fino alla sua espressione visiva è andata di pari passo con la costruzione del suo storytelling, che punta a offrire al mondo una visione dell’Africa sofisticata, colta e poeticamente senza tempo”.

“Il nome SIWWAA si ispira al Siwa, lo strumento a vento tipico dell’isola di Lamu, patrimonio dell’Unesco. Ogni dettaglio della brand identity, partendo dal Brand logo, trae origine dai simboli derivati dalle antiche tecniche artigianali, le trame uniche e i materiali grezzi dell’arte africana e acquista perciò significato e rilevanza in sé, senza mai appesantire né ancorare al passato l’immagine della marca”, conclude Tozzi.

“Il payoff Heritage Reimagined racchiude tutta la potenza del brand in costante tensione tra passato e futuro e la sua volontà di offrire a una clientela evoluta e raffinata la perfetta sintesi di arte, creatività ed eccellenza”, aggiunge Paola Fabrizio, Associate Account Director. “Questo concetto chiave ha guidato l’intero sviluppo dell’esperienza di SIWWAA in tutti i suoi touch-point, costruendo una customer journey raffinata, sobria ed esclusiva, che riassume lo spirito di una marca che nasce globale”.

articoli correlati

AGENZIE

Ego of White, Red & Green si aggiudica la comunicazione del luxury brand DoDo

- # # # # #

Dodo - Ego

DoDo, il brand italiano del lusso parte del Gruppo Kering affida a Ego of White, Red & Green la realizzazione della nuova campagna di comunicazione.

Ego, a divisione dedicata al lusso e al lifestyle di White, Red & Green, si fa dunque interprete del mondo DoDo, forgiando una comunicazione dal linguaggio esplosivo, siglata dalle fotografie del talentuoso Pierpaolo Ferrari e dalla direzione creativa di Paola Manfrin: una liaison artistica iniziata più di dieci anni fa e che prosegue con l’inconfondibile impronta irriverente che da allora la contraddistingue.

La nuova campagna DoDo

Il primo step della nuova campagna sarà il lancio della collezione Horoscope, la nuova linea di charm DoDo dedicati ai segni zodiacali, dove il potenziale iconografico offerto dal mondo dell’astrologia sarà sfruttato per forgiare immagini evocative e dal gusto surreale.

A seguire, il lancio della campagna Christmas – che vedrà come protagonisti alcuni dei charm storici del brand – metterà alla prova la percezione dell’osservatore attraverso una sistematica e ironica distorsione della realtà.

I nuovi concept di comunicazione saranno declinati sull’intera veste istituzionale del brand: dalle campagne ADV alle attività sul Web, che prevedranno tra le altre cose una Social & Contents Strategy volta a creare contenuti visivi e narrazioni innovative, finalizzate ad intensificare la sinergia tra la filosofia e l’immagine di DoDo già consolidata ed i nuovi concetti creativi proposti nell’ambito delle nuove campagne.

White, Red & Green raccoglie con entusiasmo questa nuova sfida, con l’obiettivo di contribuire ad accrescere ancor più la risonanza globale di DoDo vanto del patrimonio Made in Italy attraverso una comunicazione originale e di massimo livello.

CREDITS

Creative Director: Paola Manfrin
Managing Director: Pierluigi Lo Giudice
Account Manager: Stella Caprari
Writer: Elisabetta Porcinai
Digital Strategist: Fabrizio Gammino

Photographer: Pier Paolo Ferrari
Stylist: Elisa Zaccanti
Set Designer: Michela Natella

articoli correlati

AGENZIE

PHD Italia si aggiudica il marketing digitale di Vivienne Westwood

- # # # # # # #

vivenne westwood - phd

Nuovo incarico per PHD Italia – agenzia media, di comunicazione e marketing di Omnicom Media Group – scelta da Vivienne Westwood, uno dei marchi luxury più celebri e iconici al mondo, che ha premiato l’expertise dell’agenzia in ambito digital e di utilizzo dei dati per incrementare il business dei brand clienti.

Primo al mondo nell’aver stravolto i canoni della moda classica, Vivienne Westwood – si affida dunque a PHD Italia per rafforzare l’attività di comunicazione rivolta in particolare ai canali digitali, considerati dai brand del lusso leve di marketing sempre più determinanti nell’offrire ai consumatori – sempre più multicanali e multidevice – esperienze di acquisto uniche e personalizzate, che si integrano in modo efficace al servizio in-store.

I tempi cambiano e, in un mondo sempre più digitale, cambia anche il modo di comunicare la moda che passa massivamente anche attraverso il web. Molto al di là dell’antico concetto di “vetrina online”, la comunicazione digitale di una griffe diviene il volto stesso della Maison, un’esperienza attraverso cui il brand converte l’utente in un cliente, ispirandolo, accompagnandolo nella sua ricerca, consigliandone i trend e i diversi abbinamenti.

Puntando fortemente sui valori del digitale e sulla raccolta e interpretazione dei dati, PHD Italia seguitrà le attività di marketing e strategia online del brand, inclusi il coordinamento e la pianificazione delle attività di digital advertising a supporto delle piattaforme web. Un sodalizio dal risvolto internazionale che mira ad allargare la presenza del brand nelle principali country del mondo in cui è più alto l’interesse versi i prodotti fashion e lusso.

articoli correlati

COMMERCE

Moschino sceglie Tmall per il suo debutto online in Cina. Triboo è il digital partner

- # # # # # #

Moschino Tmall

Moschino ha aperto la sua boutique virtuale sulla piattaforma di eCommerce cinese Tmall. Il marchio è inoltre presente su Luxury Pavilion, sezione solo su invito di Tmall, diventata destinazione di riferimento per i luxury shoppers interessati ai prodotti di lusso dei migliori brand di tutto il mondo.

Un debutto strategico per Moschino che vuole espandere la propria presenza tra i consumatori cinesi in rapida crescita e in particolare i Millennials. Triboo è partner del brand in questo progetto e lo supporta grazie all’impegno coordinato della propria entity locale Triboo Shanghai Ltd e di East Media, la digital & social company specializzata in mercati asiatici, recentemente entrata nel Gruppo.

Triboo ha fornito a Moschino e ai partner distributivi del brand un servizio operativo e di consulenza, permettendo così un rapido debutto sul mercato online cinese e coordinando gli aspetti volti a garantire una user experience che rispetti le linee guida del Brand. Il flagship store di Moschino su Tmall e la pagina moschino.cn mettono a disposizione i capi delle collezioni SS18 e FW18 e l’exclusive collection Moschino X Tmall.

I nuovi spazi digital che presentano Moschino al cliente cinese sono arricchiti da contenuti pensati appositamente per il mercato locale e per essere utilizzati sui principali social media cinesi.

Triboo è impegnata nel supporto alla gestione dello store, del customer care e di tutte le operations in territorio cinese con il proprio team locale e, in vista del prossimo lancio dell’eCommerce internazionale Moschino, sviluppato dal Gruppo, aggiornerà i canali Cinesi, mantenendo così un unico tone of voice, coerente per tutti i canali digital del Brand.

articoli correlati

AGENZIE

T Fondaco dei Tedeschi sceglie Young Digitals per il piano di comunicazione omnicanale

- # # # # # #

fondaco - YD

Young Digitals conquista la top view su Venezia: al via la collaborazione con T Fondaco dei Tedeschi by DFS, luxury shopping center del prestigioso gruppo LVMH.

Un progetto che valorizza l’expertise acquisita dallo studio creativo nella comunicazione internazionale fashion e luxury Made in Italy, di cui T Fondaco dei Tedeschi è un illustre rappresentante: dopo secoli di commerci, un grave incendio, diverse ricostruzioni, un presidio militare e anni di abbandono, è stato restaurato a partire da un progetto dell’archistar Rem Koolhas, ed è diventato un punto di riferimento per lo shopping, il lifestyle e il food & drink nella città di Venezia.

Oltre ai grandi brand del lusso mondiale, T Fondaco dei Tedeschi ospita uno dei ristoranti di Massimo Alajmo, offrendo ai visitatori rassegne ed eventi culturali, spesso organizzati nell’iconica terrazza del palazzo rinascimentale.

Grazie alla sua posizione strategica ai piedi del Ponte di Rialto, Fondaco dei Tedeschi segna il punto di partenza ideale per l’esploratore alla ricerca di un’esperienza olistica e autentica, che YD racconta con un piano di comunicazione omnicanale progettato a partire da un’approfondita analisi del target.

Per raggiungere gli obiettivi di brand awareness e il drive-to-store, YD offrirà a T Fondaco dei Tedeschi consulenza strategica specializzata nell’utilizzo degli strumenti digitali per gli obiettivi di conversione. È prevista inoltre la produzione di campagne con foto e video, sia in versione still life che con contenuti realizzati ad hoc in location e declinati poi in diversi formati; lo scopo è raggiungere un’audience internazionale e variegata con la specificità di un rapporto one-to-one. Non una semplice vetrina, ma una piattaforma esperienziale per ogni utente; non solo un’attrazione turistica, ma un vero e proprio viaggio immersivo.

“Questo progetto è per noi l’occasione di confermare il nostro know-how nell’ambito della comunicazione dell’eccellenza Made in Italy su scala internazionale. Porteremo il racconto esplorativo di Fondaco a un livello che trascenda il singolo canale o contenuto in favore di una strategia inclusiva, mirata, distintiva e rilevante, in cui l’esperienza online riflette l’autenticità di quella fisica”, ha commentato Michele Polico, CEO di YD. Si tratta di un intreccio dialogico fra digital e offline, di cui noi ci facciamo interpreti con il nostro metodo consulenziale e la nostra produzione creativa”.

articoli correlati

AGENZIE

La Maison Cilento 1780 sceglie Equipe International come partner di comunicazione

- # # # # #

Equipe International

La Maison Cilento 1780 ha scelto di affidare le attività di ufficio stampa e pubbliche relazioni a Equipe International, società di comunicazione integrata di Milano che da oltre 20 anni accompagna e supporta i clienti nel rapporto con i media, i consumatori e gli stakeholder.

“Siamo molto contenti di iniziare questa collaborazione con la prestigiosa Maison Cilento 1780, un brand di alta moda Italiana, simbolo dello stile napoletano che è perfettamente in linea con la nostra identità di società posizionata nel segmento Luxury”, sottolinea Maurizio Cavezzali, CEO di Equipe International. In un momento storico in cui molti brand della moda italiana sono stati acquisiti da grandi gruppi stranieri siamo convinti che promuovere una realtà di nicchia di lusso italiano come Cilento sia particolarmente importante per il rilancio del Made in Italy”.

Anche Ugo Cilento (nella foto), ottava generazione alla guida della Maison, si è espresso a riguardo in modo positivo: “Abbiamo scelto Equipe International perché è una società con una grande expertise nel settore moda, lusso e organizzazione di eventi; inoltre si serve di specialisti della comunicazione che hanno rapporti consolidati con i giornalisti più importanti dei settori moda e luxury”.

L’agenzia è specializzata in: Brand Consulting, Press Office e Public Relation, Exhibition e Event Production, Digital.

articoli correlati

NUMBER

Zenith Expenditure Forecast 2018: l’ospitalità guida il luxury advertising verso il digitale

- # # #

luxury zenith

È un rapido spostamento verso il panorama digitale quello che sta vivendo il mercato pubblicitario del mondo del lusso. Secondo quanto riportato da Zenith nel suo Luxury Advertising Expenditure Forecasts 2018, quest’anno la metà della pubblicità della categoria ospitalità sarà digitale (+47% rispetto a quanto fatto registrare nel 2017).

Allargando l’analisi a tutti i brand di lusso, nel 2018 il 33% della pubblicità sarà digitale, +3% rispetto al 2017. Nello specifico, sempre secondo le stime Zenith relative al 2018, gli investimenti in digital advertising rappresenteranno il 39% del budget pubblicitario per la categoria auto di lusso, che si piazza al secondo posto nel ranking dopo l’ospitalità ed è seguita da orologi e gioielli (28%), profumi e cosmetici (27%), moda e accessori (13%).

 

Sul digitale vince l’ospitalità

L’ospitalità emerge su tutte le altre categorie del lusso dal punto di vista della spesa digitale. Dal momento che i consumatori di questa categoria effettuano online la maggioranza non solo delle ricerche ma anche degli acquisti, i brand hanno spostato in modo significativo i loro budget sul mondo digital. Per quanto riguarda invece gli altri beni di lusso i consumatori sono più propensi a effettuare l’acquisto finale solo dopo aver provato di persona i prodotti.

I brand del mondo del lusso hanno adottato la pubblicità digitale più lentamente rispetto agli altri. Nei 23 mercati analizzati nel report, gli inserzionisti di tutte le categorie nel 2017 hanno dedicato il 39% del loro budget alla pubblicità digitale, rispetto al 30% speso dai brand del lusso. Nel 2018 Zenith prevede che la spesa del mercato lusso in pubblicità digitale salirà al 33% contro il 42% speso dalle altre categorie.

I brand di lusso sono storicamente scettici sulla capacità della pubblicità digitale di trasmettere i propri valori, per i limiti dei formati, le pagine affollate e i contenuti spesso di scarsa qualità. Tuttavia la situazione oggi è migliorata grazie da una parte alla presenza di formati sempre più performanti e contenuti di alta qualità come i video premium, dall’altra all’apporto di private marketplace, preferred deals e programmatic guaranteed deals che aiutano i brand a definire il contenuto giusto da rilasciare al momento giusto.

 

Previsioni di crescita

La pubblicità digitale oggi spinge la crescita degli investimenti nel mondo del lusso. Zenith prevede infatti una crescita degli investimenti dei brand di lusso sui media digitali pari a 886 milioni di dollari in tre anni, dal 2017 al 2019. Gli investimenti sulla TV aumenteranno di 27 milioni di dollari, sul cinema di 21 milioni di dollari, sulla radio di 2 milioni di dollari. La spesa sui mezzi stampa e OOH subirà invece nel complesso una riduzione di circa 305 milioni di dollari. Entro il 2019 si stima quindi un aumento netto complessivo di 631 milioni di dollari in termini di spesa pubblicitaria da parte dei brand del lusso. Il 35% della spesa totale in pubblicità del settore sarà focalizzato sul digital.

Zenith prevede che la quota degli investimenti nel settore lusso aumenterà del 2.4% nel 2018 e del 2.8% nel 2019; percentuali inferiori al tasso di crescita della pubblicità in generale. Nei 23 mercati inclusi nel rapporto ci si aspetta che la crescita degli investimenti in tutte le categorie aumenti del 4.2% nel 2018 e del 3.6% nel 2019. Il continuo declino della stampa rappresenta una sfida interessante nella ricerca di una comunicazione alternativa per i brand di lusso di fascia alta, che continuano ad affidare la loro comunicazione ai magazine. Inoltre alcuni brand del lusso stanno cercando di adattare lo loro proposte alle preferenze dei consumatori più giovani; spesso questi apprezzano di più vivere delle esperienze rispetto all’acquisto di beni materiali.

 

Leggi i risultati completi (e il focus sull’Italia) su MyMarketing.Net

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

HMKM consolida l’attenzione verso i brand italiani del settore fashion e luxury

- # # # #

HMKM

HMKM, la retail design consultancy con sede a Londra, parte di Interbrand Group dal 2014, sta ampliando la propria presenza sul mercato italiano del fashion e del luxury.

La combinazione dei 27 anni di esperienza di HMKM nell’ambito del retail design di alta gamma con le competenze creative e strategiche di Interbrand, nonché della sua profonda comprensione
delle aziende italiane, darà vita a progetti fluidi e multidisciplinari che spazieranno fra analisi mirate, strategie rigorose ed esperienze immersive.

Furla, Selfridges, Burberry, Harrods, La Rinascente, Moschino, Nike, Primark, Valentino, Victoria’s Secret sono alcuni dei brand che hanno già attinto al know-how di HMKM per tradurre le proprie di storie di eccellenza in esperienze retail coinvolgenti.

Alison Cardy, Managing Director di HMKM, spiega: “Uno dei primi clienti retail di HMKM nel 1990 fu Valentino, rapidamente seguito da Moschino e Furla, quindi, l’obiettivo di rafforzare la nostra posizione sul mercato italiano non è casuale. Siamo entusiasti all’idea di poter contare, nei prossimi anni, sull’unione fra le competenze della sede milanese di Interbrand e il nostro know-how nel retail design”.

Nel mercato del fashion e del luxury costantemente in evoluzione, una retail experience convincente e un dialogo fluido fra consumatore, prodotto e brand sono cruciali per coinvolgere il target. HMKM supporterà le aziende italiane per creare delle retail experience che siano un motore di crescita per il business.

“L’attenzione di HMKM per il mercato italiano e la sua collaborazione con la nostra sede di Milano ci consentiranno di offrire ai clienti fashion e luxury qualcosa che semplicemente non esiste”, spiega Manfredi Ricca (nella foto), CEO dell’ufficio italiano di Interbrand e Chief Strategy Officer EMEA & LatAm. “Un approccio end-to-end fluido che spazia dalle analisi più avanzate fino a un’esecuzione impeccabile, per creare un lavoro rilevante, significativo e tangibile – e in grado di generare una crescita quantificabile”.

articoli correlati

NUMBER

Usa, Cina e Giappone guidano la crescita del luxury advertising: i dati di Zenith

- # # # # # #

Zenith Luxury Forecasts

Nella nuova edizione del “Zenith Luxury Advertising Expenditure Forecasts”, gli investimenti per la spesa pubblicitaria del mercato del lusso per il 2017 sono in aumento: si prevede infatti un +2.9% a chiusura d’anno, dopo una contrazione dello 0,5% nel 2016. Il mercato crescerà ulteriormente nel 2018 con un +3,9%, ripresa guidata dagli inserzionisti di Stati Uniti, Cina e Giappone, che insieme rappresenteranno l’80% della crescita della spesa pubblicitaria del mercato del lusso. La terza edizione dello “Zenith Luxury Advertising Expenditure Forecasts” si concentra in particolar modo sulle sottocategorie del mercato del lusso, automotive, profumi e cosmetica, moda e accessori, orologi e gioielli, prendendo in esame la spesa per la comunicazione in 23 mercati chiave.

Secondo la ricerca di Bain & Company “Luxury Goods Worldwide Study Market”, nel 2016 la spesa generale per i beni di lusso è rimasta stabile. È stato il primo anno senza crescita dal 2009; situazione che viene legata alla paura per gli attentati terroristici verificatisi negli ultimi anni, che ha fatto diminuire la spesa da parte dei turisti, in particolar modo di quelli provenienti dalla Cina. Il mercato del lusso mostra segni di recupero per il 2017 e il 2018, crescita trainata da diversi paesi: l’Europa orientale con un +10% annuo; l’America Latina con un +5% annuo; il Nord America e l’Asia con un +4% annuo…

Continua a leggere su MyMarketing.Net!

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La Vodka russa Beluga lancia in novembre una grande campagna affissioni

- # # # # #

Vodka Beluga

La Vodka russa Beluga lancia in novembre una grande campagna affissioni, che coinvolge le metropoli di tutti i suoi principali mercati internazionali. Per l’Italia, le due città prescelte per la pubblicità outdoor saranno Roma (Piazza di Spagna) e Milano (Piazza Cordusio); il periodo sarà l’intero mese di novembre 2016.

Il titolo della campagna sarà: Created, not made (creata, non fabbricata). Beluga cioè è una Vodka luxury creata da grandi “artisti” del bere, e destinata ai grandi appassionati di tutto il mondo.

Il processo di produzione della Vodka Beluga attraversa uno scrupoloso susseguirsi, stringente e rigorosissimo, di varie fasi di purificazione e di filtrazione. Il suo speciale distillato di malto russo, unito all’acqua purissima dei pozzi artesiani della Siberia, e combinato a misurate infusioni, rende il suo gusto estremamente piacevole, elegante e complesso. Al termine del suo processo di produzione, viene sottoposta a un lunghissimo periodo di affinamento: una pratica decisamente non comune nella lavorazione delle Vodke di tipo standard.

Confezionata in lussuose bottiglie, la Vodka Beluga si rivolge a un target di consumatori di elevato status sociale, ed è destinata a tutti i principali mercati mondiali.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

B-Reel per Gemfield racconta l’emozione del rubino

- # # # #

Gemfield

L’agenzia creativa B-Reel, insieme a B-Reel Films, ha realizzato la più recente campagna, dedicata ai rubini, per Gemfield, il più grande produttore al mondo di gemme colorate garantite di provenienza “etica”.

Dopo la campagna globale di grande successo, con l’attrice Mila Kunis come testimonial, dedicata agli smeraldi dello Zambia, Gemfields ha scelto questa volta di lavorare con un trio di talenti creativi emergenti.

La campagna, dedicata ai rubini del Mozambico, è articolata su tre film, tutti coerenti con l’approccio fresco e moderno voluto dal brand. Nei video, Gemfield dà corpo alla propria idea che in ogni pietra preziosa “abiti” una storia. Basandosi sull’antica leggenda che vuole il rubino associato ai concetti di Passione, Protezione e Prosperità, i tre film, infatti, raffigurano ciascuno una forte protagonista femminile, rappresentante di una diversa tradizione culturale, che vive momenti emozionali dei quali il rubino diventa il simbolo.

Allo scopo di essere certa che le storie suonassero autentiche all’orecchio di una nuova generazione di donne, B-Reel ha costituito appositamente per questo progetto un team creativo tutto al femminile. “È stato molto belle vedere, negli ultimi anni, così tante campagne firmate da creativi donna”, ha commentato Ali Alvarez, Creative Director di B-Reel. “Tuttavia, ciò non è accaduto nella categoria dei luxury brand così spesso come altrove. Con questa campagna abbiamo dato un significato nuovo alle parole “Passione, Protezione e Prosperità”, disegnando dei personaggi femminili che fossero in sintonia con il sentiment del mondo e del tempo: ognuno con uno stile unico e il proprio fascino che fanno risaltare la bellezza e la personalità dei rubini”.

I film hanno fatto il loro debutto a Londra, lo scorso mercoledì 22 giugno, con una proiezione privata e sarnno in futuro protagonisti di eventi esclusivi nei mercati chiave di tutto il mondo, Cina, India e Stati Uniti inclusi. I film saranno inoltre supportati da una campagna stampa altrettamnto globale.

articoli correlati

MEDIA

Doppio numero di primavera per How To Spend It del Sole 24 Ore

- # # # # #

Il magazine How To Spend It del Sole 24 Ore raddoppia ad aprile: venerdì 3 e venerdì 17 aprile. Un’iniziativa che conferma il successo del magazine e l’elevato gradimento del prodotto editoriale da parte sia dei lettori sia del mondo degli investitori pubblicitari.
 
Successo anche per la raccolta pubblicitaria: con i due numeri di aprile How to Spend It registra infatti un ottimo risultato in termini sia quantitativi sia qualitativi. Il mensile del Sole 24 Ore, che ha contribuito alla performance positiva della concessionaria del Gruppo 24 ORE System24, in controtendenza rispetto al mercato (+0,2% vs il 2013).
 
Due numeri ricchi nei contenuti, quelli in uscita ad aprile, che puntano in primo luogo a celebrare l’eccellenza italiana attraverso i protagonisti e in secondo luogo a raccontare la creatività e il design attraverso i prodotti made in Italy.
 
Il primo numero di aprile di How To Spend It, in edicola con Il Sole 24 Ore a partire da venerdì 3 aprile, si concentra sul mondo dell’arte e dell’imprenditoria.
 
Venerdì 17 aprile il focus del numero sarà la creatività e il design, con uno speciale che già anticipa il Salone del Mobile ma non si ferma a questa prospettiva. Per How to Spend It il design è auto, moda, beauty, e non mancheranno le interviste a nomi illustri di questi settori.
 
A supportare l’uscita dei due numeri di aprile sarà pianificata sui mezzi del Gruppo 24 ORE una campagna stampa realizzata da FCB
 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

IM*MEDIA firma Panerai Novelties, un nuovo progetto digitale per le Officine Panerai

- # # # # #

IM*MEDIA presenta Panerai Novelties, il sito dedicato alle novità presentate da Officine Panerai al Salone Internazionale di Alta Orologeria 2015. Viene così rinnovata la vincente partnership tra IM*MEDIA – digital agency con sedi a Milano, Firenze e Palermo – e Officine Panerai, la storica Maison fiorentina che coniuga design italiano ed eccellenza orologiera svizzera.

Per ogni modello è possibile consultare le informazioni dettagliate, osservare i particolari del design grazie a una galleria di immagini riproducibile in full screen e scaricare la scheda tecnica in formato pdf. Inoltre gli utenti potranno trovare la boutique più vicina e condividere le pagine interessanti sui propri profili Facebook, Twitter, LinkedIn e Pinterest.

IM*MEDIA ha inoltre realizzato tutti gli strumenti digitali utili per presentare al meglio la nuova collezione. Tra questi, l’applicazione a diffusione interna per facilitare la presentazione dei nuovi prodotti al salone, nuove cover per i canali di comunicazione e una cartella stampa multimediale dedicata ai giornalisti.

Presto sarà disponibile, su Apple Store e Google Play, l’aggiornamento dell’app Catalogue 2015.

articoli correlati

NUMBER

Il Luxury tra video e HTML5: i risultati del Benchmark Report sul Digital Advertising di Sizmek

- # # #

Sono i video e l’HTML5 a dare le migliori performance nel settore del luxury. Questo il risultato del Benchmark Report sul Digital Advertising per il mercato del Lusso realizzato da Sizmek, la società internazionale leader per la gestione dell’advertising, presenta il Benchmark Report per i brand del settore del lusso relativo alla prima metà del 2014.

“Gli utenti del mercato del lusso, oltre ad essere consumatori benestanti e ambiziosi, sono anche un target di first adopter nei confronti delle tecnologie legate al mobile” afferma Alex White, VP Product di Sizmek. “I nostri benchmark mostrano come i formati più innovativi e interattivi hanno un grande successo nel destare l’attenzione di questo tipo di pubblico”.

Lo studio condotto dalla divisione Ricerche di Sizmek, ha messo a confronto i risultati delle campagne pubblicitarie di 42 brand internazionali del lusso da gennaio a luglio 2014 con la media dei benckmark di altri mercati verticali (Benchmark Data Book H1 2014). Il Benchmark Report di Sizmek, disponibile per il download cliccando qui, ha evidenziato i formati più efficaci e i relativi dati di performance per il settore luxury:
– Il tasso di interazione con i Polite banner risulta doppio rispetto al benchmark a livello mondiale. I tassi di dwell risultano invece in linea con altri formati rich media.
– I Polite banner con video clip mostrano tassi di interazione più alti e un click through rate (CTR) più alto del 10% rispetto a tutti i polite banner (con video o senza).
-I formati video in-banner funzionano molto rispetto al benchmark per quanto riguarda interazione, dwell e click through rate, lasciando intuire che i video riescono a destare l’attenzione del pubblico più facoltoso. Sia l’interazione che il dwell rate sono indicatori chiave di un’aumentata brand awareness.
-I formati HTML5, sia expandable che polite, funzionano per i brand del lusso meglio del benchmark medio in termini di CTR. Gli expandable banner sono vicini a duplicare il benchmark sia per tasso di interazione sia in termini di CTR. In confronto al formato Flash, il CTR risulta quasi il doppio rispetto agli expandable.

I brand del lusso puntano all’esclusività: questo obiettivo ha comportato un ritardo da parte di questo settore nell’adozione dell’adv digitale e di tattiche di marketing on line per massimizzare la reach. Tuttavia, con buona parte dei consumatori del lusso on line e con un 5% di tutte le vendite dei beni di lusso su internet, i marketer stanno investendo sempre di più in campagne pubblicitarie digitali ogni anno. I brand di maggior successo stanno valorizzando strumenti che forniscono sofisticate possibilità di targettizzazione capaci nello stesso tempo di garantire la protezione del brand, consentendo di controllare con cura l’ambiente, il formato, lo stile dei propri annunci pur conservando un vitale senso di selettività. Il Benchmark Report sul mercato del lusso di Sizmek relativo ai primi 6 mesi del 2014 è disponibile scrivendo a marketingresearch@sizmek.com oppure scaricandolo direttamente cliccando qui

articoli correlati

BRAND STRATEGY

ToyWatch torna in comunicazione con gli scatti di Pamela Hanson. Creatività di RTNCnyc

- # #

Sarà pubblicata sulle principali testate nazionali da ottobre la nuova campagna pubblicitaria ToyWatch dedicata alle nuove collezioni dopo il lancio esclusivo su Style.com a settembre. A firmare gli scatti è la fotografa Pamela Hanson, che ha un’esperienza ventennale nella fashion industry, vanta innumerevoli collaborazioni con esclusive aziende internazionali. L’agenzia creativa è la RTNCnyc, guidata da Riccardo Tortato, con sede a New York.

La nuova Campagna di ToyWatch è costruita sul vero lusso di ogni giorno: il Tempo. Sono le piccole grandi cose che danno le grandi soddisfazioni e per le quali occorre una certa cultura della libertà da schemi e stereotipi. Essere liberi e amare il Design, la cura per i materiali, l’originalità ed il particolare. Essere liberi di determinare le proprie scelte, avere la cultura del bello e regalarsi un oggetto particolare. Il Lusso è il tempo dedicato a se stessi.

Concedersi il tempo, alzarsi 5 minuti più tardi al mattino e leggere un giornale in tutta tranquillità, godersi il sole dopo una passeggiata nel verde, passare più tempo con le persone care.

La campagna, costituita da quattro immagini, mostra tre nuove collezioni della Maison Milanese: l’esclusivo modello Monnalisa nella speciale edizione limitata Black Diamond, arricchita dal pavè di diamanti neri, e nella variante in bianco con dettagli oro giallo per la donna, il cronografo New Velvety con placcatura pink gold e il modello Maya Chrono con il cinturino in pelle stampata coccodrillo blu per l’uomo.

articoli correlati