BRAND STRATEGY

McCann Worldgroup Italia firma l’innovativo spot Doria Semplicissimi

- # # # # # #

Doria

Doria torna on air sulle principali emittenti televisive con il nuovo spot Semplicissimi, i frollini caratterizzati da un’etichetta corta, comprensibile e composta solo da ingredienti 100% naturali, che rispecchia le attese della maggior parte dei consumatori sui prodotti che acquista.

A dimostrarlo, con il 74% delle preferenze, l’indagine condotta in collaborazione con LUISS – Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli allo scopo di indagare il tipo di biscotti che gli italiani sceglierebbero basandosi unicamente sulla lista degli ingredienti, senza ulteriori informazioni in grado di far risalire alla marca del prodotto.

L’esperimento e lo spot

Doria, supportata dalla creatività di McCann Worldgroup Italia e dalla produzione Think Cattleya, ha realizzato la nuova campagna Semplicissimi riprendendo un esperimento reale che si è svolto in collaborazione con l’Università LUISS Guido Carli.
 Lo studio ha visto predisporre su un tavolo, all’interno di una sala, sei confezioni di biscotti attualmente in commercio completamente “neutre”, ovvero private delle loro grafiche e non riconducibili a brand reali.

A fianco di ogni confezione è stata posta solo la lista degli ingredienti effettivi del prodotto. È stato chiesto al panel di consumatori di osservare le confezioni, leggere con attenzione gli ingredienti e selezionare una sola proposta, quella ritenuta più adatta per le proprie esigenze.
 Il 74% si è espresso a favore dei biscotti corredati dalla lista degli ingredienti corta e 100% naturale, percepita come più genuina e salutare, ovvero i Semplicissimi Doria.

Lo spot TV da 30” racconta quanto emerso nei 2 giorni di esperimento e mostra come le persone, senza il condizionamento visivo costituito dai segni distintivi dei singoli brand, nella maggior parte dei casi orientino le proprie scelte verso preparazioni semplici interpretandole come più genuine e familiari perché vicine al dolce “fatto in casa – fatto con cura”, come da tradizione Doria.

 

 

Il progetto web

Anche sul web, dal 13 novembre, è online una versione dello spot da 60” e una landing page dedicata al progetto volto a educare le persone alla cultura degli ingredienti e al valore dell’etichetta corta. La campagna web prevede un video bumper ads, pre-roll su YouTube e un piano editoriale Facebook dedicato. Tutta la pianificazione è stata gestita da PHD Italia.

CREDITS

McCann Worldgroup
Chief Creative Officer: Alessandro Sabini
Creative Director: Alessandro Sciortino
Art Director: Alessio Bianconi
Copywriter: Antonio Diego Savalli
Head of Production: Michele Virgilio
Producer: Laura Corba
Chief Operating Officer McCann: MariaRosa Musto
Account Director: Vera Ebensperger
Digital Project Manager: Marco Basilico

Think Cattleya
Regia: Umberto Carteni
Direttore Fotografia: Emanuele Zarlenga
Executive Producer: Martino Benvenuti, Ivan Merlo
Producer: Victoria Rabbogliatti
Musica: Diego Buongiorno

PHD Italia
Direttore: Paola Aureli
Account Manager: Matteo Zelger
Communication Planning Manager: Anna Venturini
Communication Planner: Giulia Zanoletti
Communication Planner: Jennifer Ramanzini

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Appuntamento il 23-24 giugno con la 5° edizione del Web Marketing Festival

- # # # # #

Web Marketing Festival

L’innovazione tecnologica e digitale in che direzione sta procedendo? E quale ruolo l’Italia, con le sue idee e il suo tessuto economico-sociale, potrà giocare? La 5° edizione del Web Marketing Festival si preannuncia come questo e molto altro. Un Agorà, un punto d’incontro, un momento di costruzione e riflessione, ma anche e soprattutto di formazione. In tre parole: un evento imperdibile. Che prenderà vita il 23-24 giugno prossimi al Pala Congressi di Rimini, dove sono attesi oltre 5mila partecipanti al giorno.

Probabilmente mai così completo e articolato, il Web Marketing Festival. Al centro di tutto, il tema dell’Innovazione digitale e sociale. Trattata in tutto e per tutto, sviscerata: tracciare gli scenari presenti e futuri del digitale, in tutte le sue declinazioni è l’obiettivo di un evento che, oggi più che mai, si pone come punto di riferimento di un intero settore, anche a livello internazionale. I numeri forniscono l’esatta dimensione dell’appuntamento. 38mila mq di area espositiva in cui presenzieranno oltre 100 aziende italiane e internazionali. Sono 30 le sale formative e oltre 200 i relatori – nazionali e internazionali – coinvolti su temi quali Social Media Marketing, Web Analytics, Content Marketing, SEO, Turismo, Ecommerce, Non Profit e altro. Ma non solo: sono, infatti, 7 le nuove sale in programma che danno voce a temi di grande attualità: Chatbot, Brand, Programmatic, Competenze e Professioni Digitali, Mercati Esteri, Accessibilità e Digital Health. Quest’ultima è riservata ai professionisti sanitari e, insieme alla sala Digital Journalism, danno diritto ad acquisire crediti formativi.

Oltre alla formazione, alla due giorni non mancheranno momenti di intrattenimento artistico e musicale, con diversi ospiti del mondo dello spettacolo e della musica che si alterneranno sul palco del Palacongressi, tra cui i comici Ubaldo Pantani e Neri Marcorè. Dunque, il 23 e 24 giugno aprirà i battenti, ma che fa proprio il concetto di Digital Social Responsability, ponendosi cioè come strumento sia di forte innovazione tecnologica e incubatore di nuovi progetti di business, sia ad alto impatto sociale legato a tematiche di strettissima attualità. Il Web Marketing Festival, infatti, punta l’attenzione su tematiche quali immigrazione, legalità e accessibilità. Dal Digital Job Placement alla Startup Competition fino alle campagne di fundraising, anche tutte le iniziative del Festival sono nate con lo stesso minimo comune denominatore: incentivare l’imprenditorialità in un’ottica di responsabilità e inclusione sociale. Intervengono in conferenza stampa: Cosmano Lombardo, Founder e Chairman del Web Marketing Festival, Giuseppe Quintale, comico italiano e presidente dell’associazione ASROO, Marco Gay, attuale membro del CdA di LUISS Guido Carli, Fernando Torrente, membro dell’Istituto dei ciechi Francesco Cavazza e di Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI).

“I molti temi presentati durante la nostra prima conferenza stampa sono la prova concreta del percorso di crescita affrontato finora dal Web Marketing Festival. Passo dopo passo, stiamo costruendo un evento che si propone non solo come un’occasione unica per la formazione dei professionisti del web marketing, ma anche come luogo e strumento di interazione tra mondi diversi e al contempo connessi al digitale. Le oltre 4500 presenze registrate fino a oggi sono motivo di grande soddisfazione per tutto il nostro team – spiega Cosmano Lombardo, Chairman del Web Marketing Festival. Quest’anno siamo riusciti ad ampliare ulteriormente l’offerta formativa del Festival e a proporre 30 sale tematiche, con l’obiettivo di offrire ai partecipanti formazione di qualità e il più completa possibile. visione sugli effetti che la rivoluzione digitale in atto ha sulle diverse sfere della società italiana”.

articoli correlati