BRAND STRATEGY

Google accanto alla imprese europee con il Cloud. Ieri e oggi a Londra

- # # #

google cloud

Oltre sei anni fa Google ha lanciato in Europa i primi servizi di Google Cloud con l’obiettivo di diffondere i vantaggi del cloud a un maggior numero di aziende. Ieri e oggi si è alzato il sipario sul Google Cloud Next a Londra, aprendo le porte di quello che è il più grande evento Google Cloud mai organizzato in Europa e rivolto a oltre 8.000 leader, sviluppatori, clienti e partner.

In Europa, Medio Oriente e Africa, ogni mercato strategico sta registrando un forte slancio grazie all’aumento delle aziende che adottano il cloud per accelerare il proprio business. Società del settore massmediatico come Sky utilizzano il cloud per creare scalabilità, ampliare le offerte digitali e fornire ai propri clienti esperienze su misura. Retailer come Carrefour danno vita a nuove esperienze di acquisto e creano i propri laboratori di dati per dare nuovo slancio alle modalità di risposta alle esigenze dei clienti. Aziende attive nel mondo gaming come Ubisoft creano progetti open source che migliorano le ricerche per accademici ed egittologi. E tutte le aziende globali hanno bisogno di trovare nuovi modi per attivare collaborazioni, con società come Fiat Chrysler Automobiles che utilizzano G Suite per comunicare e collaborare con team sparsi in molte regioni diverse. Queste sono solo alcune delle oltre 80 storie dei clienti di Google che si ascolteranno al Next.

Questo è un momento topico per Google Cloud nell’area EMEA. Negli ultimi 18 mesi sono state lanciate quattro nuove regioni Cloud, tra cui Finlandia, Germania, Londra e i Paesi Bassi, e annunciato una nuova regione a Zurigo. Il tutto accompagnato dal continuo ampliamento dell’infrastruttura di proprietà attraverso l’Atlantico per assicurara ai clienti la velocità, la capacità e l’affidabilità di cui hanno bisogno. Questo ha consentito di portare a Londra BigQuery. Attraverso investimenti in cavi subacquei come il cavo Havfrue, che collega Stati Uniti, Irlanda e Danimarca, e il cavo Dunant, che collega la costa orientale alla costa atlantica francese, i clienti di Google Cloud possono sfruttare la stessa potente infrastruttura di rete che alimenta i servizi stessi di Google.

Google è stato tra i primi a usare l’AI, che ora è incorporata in ogni servizio grazie alle migliaia di ricercatori internazionali di spicco impegnati ogni giorno nel contribuire al progresso di queste tecnologie. Per promuovere ulteriormente la ricerca in ambito AI in Europa, Google DeepMind ha recentemente annunciato la realizzazione di un nuovo laboratorio AI a Parigi. Il laboratorio contribuisce ulteriormente alla crescente presenza nella regione e andrà a integrare il nostro Advanced Solutions Lab di Dublino, servizio che permette alle società di acquisire le competenze necessarie a creare e sfruttare il machine learning su larga scala grazie all’apprendimento diretto fornito da ingegneri di Google Cloud ML. Inoltre, formiamo sviluppatori in oltre 20 paesi europei tramite eventi OnBoard e offriamo numerosi programmi di addestramento online. Oggi annunciamo anche la versione beta dei nostri Cloud TPU raffreddati a liquido di terza generazione, che contribuiscono a velocizzare il machine learning ad alta intensità computazionale e a renderlo più accessibile alle aziende di tutto il mondo.

Inoltre, Google continua a investire in partnership nell’area EMEA: Atos, per fornire a clienti aziendali soluzioni di cloud ibrido, machine learning e collaborazione, Deloitte, Accenture e partner strategici come SAP. La compliance è la priorità assoluta di molti clienti di Google nella regione, per consentire loro di soddisfare qualunque esigenza di sicurezza e conformità, come quelle legate alla serie completa di aggiornamenti rilasciata nell’anno.

L’obiettivo finale di Google è rendere il cloud accessibile per ogni azienda dell’area EMEA, attraverso infrastrutture, prodotti e servizi di livello eccellente.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

TV, OOH, e stampa per Epic Lip, il nuovo rossetto della linea di make-up mark. by Avon

- # # # #

epic lip avon

Avon Cosmetics, leader mondiale nel settore della bellezza e nel canale della vendita diretta di prodotti cosmetici, lancia la prima campagna pubblicitaria del 2018 dedicata a Epic Lip, il nuovo rossetto che amplia la giovane linea di make-up mark. by Avon.

La campagna è stata realizzata dall’agenzia creativa J. Walter Thompson di Londra e sarà on air dal 25 febbraio al 17 marzo sui canali Mediaset – Canale 5, Italia1, Rete 4 -, su altri dei principali canali del DTT, e Discovery, con uno spot da 30” e uno da 15”.

Non solo TV, ma anche stampa con la conferma anche per il 2018 di Melissa Satta nel ruolo di testimonial.

Inoltre, per la prima volta in Italia, la campagna Avon arriva anche sui circuiti OOH con il formato da 15” nelle metropolitane, pensiline degli autobus e stazioni ferroviarie (Ferrovie nord, Rete Ferroviaria Italiana, Centostazioni) delle principali città italiane tra le quali Milano, Roma, Torino, Bologna Bari e Palermo.

La campagna dedicata a Epic Lip mark. by Avon mette in evidenza, attraverso uno spot fresco e colorato, le caratteristiche più importanti di questo nuovo prodotto di punta dell’azienda, le sue 24 tonalità e la presenza del primer, per la prima volta incorporato all’interno di un rossetto Avon.

“La linea di make-up mark. by Avon è stata uno dei pillar di Avon Cosmetics per il 2017 e continuerà a esserlo per il 2018. Per questo motivo abbiamo scelto di inaugurare l’anno con una campagna importante, che vede coinvolti anche mezzi di comunicazione nuovi e differenziati, come dimostra l’entrata dei circuiti OOH nel piano media” afferma Stefania Alberta, Avon Cosmetics Head of Local Marketing Italy che continua: “Con questa campagna l’azienda non vuole semplicemente comunicare il lancio di un nuovo prodotto, ma anche e soprattutto mettere in luce il continuo lavoro di innovazione che rende unici i nostri prodotti”.

Credits
Centri media: Starcom
Agenzia creativa: J. Walter Thompson, London

Creative Director: Jacqui Stecher
Art Director: Michelle Collins
Director: Ehsan B
Production house: Skunk

articoli correlati

AGENZIE

36 premi, la sede di Milano e la crescita di Roma: il Gruppo Roncaglia pronto al 2018

- # # # # #

roncaglia

Si chiude un anno di risultati straordinari per il Gruppo Roncaglia, agenzia di comunicazione indipendente a capitale interamente italiano, che nel 2017 ha festeggiato il suo quarantesimo anno di vita.
“I traguardi raggiunti nel 2017 ci riempiono d’orgoglio, ma non siamo certo fra quelli che si adagiano sugli allori”, afferma Armando Roncaglia, general manager del Gruppo. “Lo spirito che ci ha permesso non solo di rimanere sul mercato, ma di crescere fornendo risultati tangibili ai nostri clienti, è quello di misurarci incessantemente con l’innovazione, rimanendo pronti anche a ridisegnare costantemente il nostro approccio per affrontare le sfide a cui il futuro ci chiama. Con questo stesso spirito affronteremo il 2018, fedeli al nostro posizionamento: “Engage the Future”.

I numeri che suggellano questo 2017 a colori sono rappresentati innanzitutto dai 36 premi ricevuti, fra nazionali e internazionali,  che hanno reso Il Gruppo Roncaglia  l’agenzia italiana più premiata dell’anno. Fra questi, il Diamond ai DMA Awards Italia, riconoscimento d’eccellenza mai assegnato a nessun candidato dall’istituzione del premio; l’Argento ai DMA International ECHO Awards di New Orleans, premio istituito in USA nel 1929; l’Oro nella categoria Cyber – Uso Innovativo e Creativo della Tecnologia, e l’Argento nella categoria Direct – Digital & Social Media agli ADCI Awards Italia;  l’Argento agli IMC European Awards per la “Digital Communications” e  il Bronzo di Eurobest nella categoria Mobile.
La qualità di questi riconoscimenti esteri sottolinea il focus che il Gruppo Roncaglia ha voluto darsi verso l’internazionalizzazione. Questa attenzione data alla dimensione internazionale è infatti un importante obiettivo per il Gruppo Roncaglia, che intende fornire sia servizi di consulenza evoluta per le aziende italiane, per favorirne lo sviluppo sui mercati esteri e valorizzare il made in Italy, sia per le aziende internazionali in Italia.

Il Gruppo è stato inoltre l’unica realtà italiana Founding Partner di Eurobest 2017, il summit annuale della creatività europea che si è svolto a Londra, nel corso del quale ha lanciato “Be IT!” la prima call per i talenti creativi italiani  che operano nella capitale britannica con l’obiettivo di avviare un percorso di reciproca conoscenza e dare ai migliori l’opportunità di entrare nella squadra dell’agenzia. Senza che le componenti di evoluzione strutturale restino in ombra: si è avuto infatti l’ampliamento della seda romana e lo start up della sede milanese.
Animato da queste linee strategiche il business del Gruppo è cresciuto di oltre il 20% rispetto al 2016, confermando la relazione con  importanti clienti – tra cui Mercedes-Benz , Enel, Hellobank, Unieuro, Volkswagen, Playstation  e Rosaria, Marevivo, Posta Pronta – e ottenendo nuove acquisizioni che saranno operative e rese note all’inizio del prossimo anno.

Il 2017 è stato inoltre caratterizzato dalla riorganizzazione dell’agenzia, che si è ridisegnata in 4 strutture focalizzate su aree strategiche della comunicazione: ricerche, brand, creatività, relationship marketing, loyalty  e digital. Sono dunque nate la Roncaglia Consumer Intelligence, la Roncaglia Above Communication, la Roncaglia Relationship Marketing e la Roncaglia Digital Marketing, strutture perfettamente integrate fra loro, con oltre 60 professionisti sotto lo stesso tetto in grado creare campagne ed esperienze innovative, integrate e misurabili, secondo volontà a rispondere in maniera innovativa a tendenze sempre più marcate del mercato.

(Patrizia Pastore)

articoli correlati

TECH & INNOVATION

Il volante del futuro è firmato Jaguar: appuntamento al Tech Fest di Londra con Sayer

- # # # # #

Sayer, Jaguar

Appuntamento col futuro della tecnologia e dell’automotive al Tech Fest di Londra, che si terrà presso il Central Saint Martins College of Art and Design: Jaguar ha infatti annunciato il lancio di Sayer, il volante intelligente del futuro.

Questo innovativo dispositivo vivrà nelle case dei proprietari e sarà il compagno di fiducia di ogni guidatore. Sayer è il primo volante con intelligenza artificiale (AI) ad attivazione vocale che sarà in grado di eseguire centinaia di compiti. Sayer potrà segnalare l’adesione del suo proprietario all’on-demand service club, che tra i vari servizi offre la possibilità di condividere l’auto con altri utenti della comunità. Dovremo immaginare un futuro caratterizzato da veicoli autonomi, elettrici e sempre connessi, in cui non possederemo più solamente una vettura ma potremo usufruire di un veicolo a nostra scelta, dove e quando ne abbiamo bisogno. Questa è la visione del futuro l’azienda mostrerà con Sayer, il volante che potrebbe diventare l’unica parte di proprietà delle vetture.

Una riunione importante per le 8:00 di domattina a due ore da casa? Basta chiedere a Sayer che, permettendoci di restare comodamente seduti nel salotto, calcolerà la sveglia per il giorno successivo, l’arrivo in modo autonomo di una vettura direttamente a casa e indicherà anche le parti più godibili del tragitto. Come ogni prodotto Jaguar Land Rover, Sayer è una creazione artistica splendidamente scolpita che deve il suo nome a Malcolm Sayer, uno dei più illustri designer della storia Jaguar, che ha lavorato per il brand britannico tra il 1951 e il 1970.
Il futuro Jaguar Land Rover è al Tech Fest 2017.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Beck’s e Havas lanciano la nuova campagna Taste the World, protagoniste Londra e Berlino

- # # # # #

Campagna Beck's Taste the World

Prende il via domenica 11 giugno la campagna di lancio della nuova range di prodotto Beck’s Taste the World. Alla l’intramontabile Original Pils, che ormai da 140 anni è simbolo dell’azienda di Brema, vanno infatti ad affiancarsi due nuove birre: London Pale Ale e Berlin Golden Bock, che traggono ispirazione dalle città di Londra e Berlino, centri di tendenze e di idee per giovani di tutto il mondo.

Taste the World è un’efficace sintesi dello stile di vita Beck’s, racchiude l’universo di esperienze che si possono vivere, è la costante ricerca del meglio in ogni aspetto della vita: da qui la scelta di due tra le capitali più iconiche d’Europa e del mondo, la sofisticata Londra e l’intensa Berlino. Per supportare la nuova range di prodotto è stata ideata un’importante campagna cross media Taste the World, che vede protagoniste le due iconiche città.

Lo spot è stato ideato dall’agenzia creativa Havas Milan e diretto dal regista messicano Rodrigo Valdés, vincitore di tre Leoni a Cannes. La storia vede quattro amici che, grazie alle nuove Beck’s dal sapore cosmopolita, vivono un incredibile viaggio per assaporare le più belle capitali del mondo. Sarà infatti grazie alle nuove Beck’s London e Beck’s Berlin che passeranno da un bar di Milano a un elegante pub di Londra fino ad arrivare in un bellissimo dj set a Berlino dal quale godersi lo spettacolare skyline della capitale tedesca. La storia sarà accompagnata dall’avvolgente voce dell’attore e artista Marco Cocci, che per la prima volta presta la sua voce per la pubblicità.

Alla creatività hanno lavorato un team di creativi supervisionati dalla Senior Copywriter Chiara Monticelli e dal Senior Art Director Salvatore Zanfrisco, con la Direzione Creativa Esecutiva di Giovanni Porro. Lo spot è in onda da domenica 11 giugno e sarà on air fino al 6 agosto nei formati Tv da 30’’, su canali Publitalia, Digitalia, Viacom (MTV), Discovery e Sky (sia satellitare che digitale); format VOD da 30’’ su Sky Ondemand e Sky Go; sulle piattaforme video Sky, Videomediaset e YouTube con pre roll, su Corriere.it e Repubblica.it con domination. Sono inoltre previsti programmatic sia display che video e native adv in programmatic – on air. La pianificazione è stata curata da Vizeum

CREDITS:
Agenzia Creativa: Havas Milan
CCO: Giovanni Porro
Senior Copywriter: Chiara Monticelli
Senior Art Director: Salvatore Zanfrisco
Team creativo: Davide Labò, Giacomo Piloni.
Producer: Sara Poltronieri
Client Services Director: Manfredi Calabrò
Account Executive: Elena Pozzi
Junior Account: Michela Gatti

Casa di Produzione: Movie Magic
Regia: Rodrigo Valdés
Audio: Quiet Please
Speaker: Marco Cocci
Musica: original by Ferdinado Arnò @ Quiet Please
Postproduzione: Band

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Beck’s presenta la nuova gamma Taste the World. Al via la campagna digital, affissione e tv

- # # # # # #

Taste The World

L’anno nuovo si apre all’insegna delle grandi novità per Beck’s: arriva, infatti, Taste the World, la gamma di prodotto appena lanciata sul mercato, che comprende due nuove birre: London Pale Ale e Berlin Golden Bock, che vanno ad affiancare l’intramontabile Original Pils, da 140 anni prodotta nell’unico stabilimento di Brema, secondo la legge tedesca della purezza.

Una svolta epocale per Beck’s, che aggiunge due nuovi prodotti ispirati a due città come Londra e Berlino, famose non solo per la loro tradizione in fatto di birra, ma anche centro della vita notturna, delle tendenze e delle aspirazioni dei giovani di tutto il mondo.

“È proprio per venire incontro alle esigenze dei suoi consumatori – giovani, istruiti, che amano uscire e divertirsi in modo responsabile e provare nuove esperienze, attenti alle tecnologie e alle innovazioni – il motivo per cui Beck’s ha deciso di allargare la sua offerta. Per offrire loro una scelta di prodotto sempre più varia, ma al tempo stesso in linea con i loro gusti e con la ricerca di esperienze sensoriali sempre più sofisticate”, afferma Davide Franzetti Country Director di AB InBev Italia. “Le nostre London Pale Ale e Berlin Golden Bock vanno proprio in questa direzione e siamo sicuri che sapranno incontrare il favore dei nostri affezionati consumatori e farci scoprire da chi ancora non ci conosce bene”.

L’ingresso ufficiale delle nuove Beck’s sarà sostenuto da una campagna di comunicazione digital, di affissione e televisiva, accompagnata da esclusivi eventi estivi nelle principali città italiane. Una campagna che vedrà protagonista a livello digital anche l’ambassador Guglielmo Scilla. Il giovane attore, youtuber e conduttore radiofonico infatti, protagonista della fiction tv Baciato dal Sole e ora a teatro con Grease, è stato scelto per raccontare il mondo di Londra e Berlino secondo Beck’s. Attraverso il suo personale punto di vista, i fan della birra di Brema potranno scoprire le location più cool e inaspettate delle due capitali, con consigli e suggerimenti su come vivere notti cosmopolite nel segno di Beck’s.

I consigli di Guglielmo saranno poi raccolti sull’unica guida di Londra e Berlino, firmata Beck’s, che non farà scoprire i migliori ristoranti o i musei più interessanti, ma i momenti unici da fotografare o gli angoli da non perdere. I fan di Beck’s potranno poi a loro volta divertirsi raccogliendo spunti, immagini e idee sulle location che, in giro per il mondo, sono secondo loro in linea con lo stile “londoner” e “berliner” e pubblicarli sul sito di Beck’s.

articoli correlati

MOBILE

Una app e la filosofia della sharing economy per scoprire Londra: nasce Local Freddie

- # # # #

Una app e la filosofia di sharing economy per scoprire Londra: nasce Local Freddie

Nata a Londra solo pochi mesi fa da un’idea tutta italiana, Local Freddie è l’applicazione per iOS e Android che permette di visitare la città come mai prima d’ora. Oggi sono disponibili oltre 80 guide locali che sfioreranno le 100 entro fine anno, per vivere la City attraverso tour personalizzati con le persone del posto. Il 2017 sarà l’anno di consolidamento dell’attività di Freddie su Londra, con l’obiettivo di replicare in altre città europee (e non solo) il progetto. E’ per questo che nella compagine dei freddie (le guide locali disponibili) troviamo già oltre 6 lingue parlate.
Con l’app Freddie è possibile scoprire Londra “a la carte” selezionando la propria guida locale così come il tema del tour che si vuole intraprendere. Molte sono, infatti, le aree d’interesse che l’utente può selezionare, quelle che l’applicazione presenta come Tag of Interest, ovvero gli argomenti o conoscenze che il Freddie e il turista hanno in comune e possono condividere: dai parchi ai mercatini vintage, dalle gallerie d’arte ai pub più in, passando per la night life e molto e molto altro ancora. Una volta espressa la propria preferenza, l’app mostra l’elenco di freddie, ovvero le guide locali disponibili in base a data e orario preferiti. A questo punto non resta che scegliere il proprio compagno di avventura e il gioco è fatto. Tutto il resto è empatia, scoperta, divertimento e ricordi.
L’app si scarica gratuitamente, mentre al servizio si accede attraverso pagamento elettronico con la registrazione della carta di credito o debito tramite il servizio Stripe che assicura la protezione dei dati inseriti. Il costo di una singola ora è di 27 sterline ma in fase di prenotazione è possibile usufruire di sconti e promozioni. Il costo è a tour, non a partecipanti e questo vantaggio economico permette a piccoli gruppi di spendere cifre minime.
Local Freddie si rivolge a chiunque abbia voglia di scoprire una Londra diversa o alternativa: troviamo freddie che ci introducono a una città a misura di bambini, freddie che ci accompagnano a fare shopping, nei pub o nei ristoranti veramente caratteristici, freddie che ci aiutano a districarci nel dedalo dei trasporti pubblici, che ci suggeriscono dove godere di una buona cena dopo una giornata di lavoro o perché no, ci aiutano a risolvere qualche imprevisto.
L’idea nasce da Vittoria Arnold, giovane imprenditrice italiana, e da Paolo Giorgetti, docente universitario che, attraverso Local Freddie, vogliono proporre un nuovo modo di concepire l’esperienza di viaggio: grazie ai Freddie, gli amici che vi consigliano e vi accompagnano alla scoperta della città secondo esigenze e gusti personali, è possibile trovare un’alternativa a mappe, tour operator e classici circuiti delle guide con l’ombrellino.
“Come spesso accade è la maturazione della consapevolezza di un’esigenza che fa scattare la molla che trasforma magicamente le difficoltà incontrate in opportunità” spiega Vittoria, Co-founder di Freddie “E’ proprio così che è nata la nostra start-up, è bastato raccontare l’idea ad amici e conoscenti per destare entusiasmo e costruire un finanziamento dal basso degno dei migliori crowdfundig. Per ora il servizio è disponibile solo per Londra, ma stiamo già considerando di esportare il modello in città europee e oltre oceano”.
L’idea alla base dell’applicazione ha una doppia valenza: trasformare una semplice vacanza in una emozione e dar modo a tutti quelli che hanno delle passioni e delle conoscenze particolari di condividerle. Uno degli elementi più innovativi di Local Freddie è proprio che ognuno ha la possibilità di condividere la propria visione e le proprie conoscenze sulla città, divertirsi, incontrare persone nuove e guadagnare un piccolo extra. Gli ideatori trattengono infatti solo una piccola percentuale, per le spese di struttura e per la gestione.
“Ci piace pensare di aver creato un diverso modo di lavorare utilizzando il tempo libero e le proprie competenze” racconta Vittoria “Il successo dell’app e del servizio è nelle persone: nei nostri freddie e nel turista che magari un giorno entrerà a sua volta nella famiglia.  Saper condividere un’esperienza e godere di emozioni (e per questo esser pagati adeguatamente) è secondo noi il veicolo che trasformerà il servizio in una moda e in un nuovo modo di viaggiare.”

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Armando Testa porta Miss Chiquita nel cuore di Londra

- # # # #

Chiquita - ArmandoTesta

Una posizione di grande prestigio e una tecnologia innovativa di affissione digitale sono alla base dell’ultima operazione studiata per Chiquita da Armando Testa, partner di comunicazione del brand in tutto il mondo.

Al numero 1 di Piccadilly, nel cuore di Londra, è ora on air un billboard digitale interattivo che gioca con il tema di campagna “Just Smile!” e invita le persone a sorridere e a scattarsi un selfie con Miss Chiquita, presente nella piazza durante alcune ore del giorno con attività di sampling. Ma non è tutto: lo schermo digitale propone infatti frasi e battute che cambiano a seconda del giorno, della settimana e dell’ora. Centinaia di combinazioni diverse gestite da un software trasformano così la piazza in un vero Piccadilly “smiling” Circus, con il simpatico emoji sorridente di Chiquita che fa l’occhiolino e regala un istante di felicità alle migliaia di persone che passano di lì.

La campagna “Just Smile!” è on air anche in 9 paesi europei e negli Stati Uniti, con Tv, web, affissioni e posizioni speciali studiate ad hoc, come quella di Times Square (New York).

La creatività, la produzione e il coordinamento internazionale sono di Armando Testa (direttore creativo esecutivo: Michele Mariani; art director: Barbara Ghiotti; copywriter Sara Greco).

articoli correlati

AGENZIE

JCDecaux: sempre più digitale e innovazione con JCDecaux Dynamic

- # # # # # # #

jcdecaux dynamic

JCDecaux, azienda leader globale nella comunicazione esterna, apre il proprio hub londinese dedicato alla creazione digitale, JCDecaux Dynamic, nominandone al vertice Alex Matthews e di Rick Burgess, dell’agenzia BBH, rispettivamente in qualità di Direttore Generale e di CTO.

La mission della nuova struttura è quella di concentrarsi sull’aspetto creativo dei contenuti digitali e sull’innovazione tecnica in materia di comunicazione esterna, al fine di offrire ai clienti di JCDecaux delle strategie innovative e creative, adattate all’ambiente del consumatore.

La multinazionale francese specialista della comunicazione esterna, che gestisce 49.300 schermi digitali in 30 paesi, ha unito le proprie forze alle qualità creative e alla professionalità tecnica di tali persone di talento, già dell’agenzia BBH, al fine di promuovere un’offerta digitale in grado di proporre ai brand delle nuove soluzioni per attrarre il loro pubblico.

 

Alex Matthews e Rick Burgess entreranno in carica il 1° febbraio. Rick Burgess riferirà ad Alex Matthews, il quale a sua volta riferirà al Presidente del Direttorio e Co-direttore Generale di JCDecaux, Jean-François Decaux, che dichiara: “Il lancio del nostro nuovo hub londinese dedicato alla creazione digitale, JCDecaux Dynamic, fa seguito all’assegnazione, nel 2015, da parte di Tfl, del più importante contratto al mondo relativo a pensiline pubblicitarie. L’installazione di 1.000 nuovi schermi digitali sulle pensiline londinesi, che si aggiungono agli schermi già presenti nelle stazioni, nei centri commerciali, nei supermercati, lungo le strade e negli aeroporti, unita alla creazione di JCDecaux Dynamic, avrà l’effetto di accrescere in modo significativo la nostra offerta digitale. Stimiamo che il digitale, entro il 2017, giungerà a costituire il 50% del nostro fatturato pubblicitario nel Regno Unito. Alex e Rick hanno entrambi un enorme talento, e non vedo l’ora di scoprire le tecnologie innovative e le strategie creative che svilupperanno per JCDecaux”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Hole In One unica agenzia italiana in finale ai “Digital Magazine Awards 2015”

- # # # # #

Si sono conclusi a Londra, l’11 novembre, i “Digital Magazine Awards 2015” che hanno visto in concorso giganti dell’editoria provenienti da oltre 30 paesi al mondo. Tra i media brand vincitori hanno fatto spicco testate quali New Yorker (categoria “News & Business”), Qantas (“Travel”), Wired UK (“Magazine of the Year”). Premiati anche The Economist, Top Gear, GQ Britain.
Giunto alla sua quinta edizione, il Digital Magazine Awards, infatti, premia la creatività, l’innovazione e il successo commerciale di aziende, agenzie e brand che si distinguono nel mercato grazie ai nuovi prodotti editoriali digitali
Il Premio ha anche selezionato anche le migliori App di Digital Publishing del 2015 suddivise per settore. Tra i protagonisti della serata Hole in One, presente nella categoria Travel con l’APP HotelplanMAG insieme a Qantas Magazine, Harrods Travel, Discovery, Swiss Universe Magazine, The Club (from the British Airways Executive Club) e altri ancora; e nella categoria News & Business con PromotionMAG.
“Portiamo a casa energia propositiva e nuove idee da offrire ai nostri clienti… e perché no, anche per le prossime edizioni dei “Digital Magazine Awards!”ha  commentato Maria Teresa Forti Amministratore Unico di Hole in One, che poi ha continuato: “Stiamo riscontrando una sempre maggiore attenzione del cliente verso la nuova frontiera del Digital Publishing interattivo e nei confronti della multicanalità. Le proposte di Hole in One quindi, attraverso strumenti quali gallerie personalizzabili,video, contenuti audio, rendering e realtà aumentata 3D si orientano a dare vita a prodotti sempre più vivi, condivisibili e multipiattaforma. Senza dimenticare i vantaggi che il Digital Publishing interattivo dimostra in ambiti di di ecommerce (con l’innovativo sistema paywall) e di analisi delle performance”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Dopo Cannes ecco il D&AD New Blood, un altro premio per l’Accademia di Comunicazione

- # # # # #

Dopo il Leone conquistato nell’ambito dei Future Lions di Cannes, Accademia di Comunicazione si conferma anche a Londra l’unica scuola italiana di creatività premiata. Questa volta i riconoscimenti arrivano dal D&AD New Blood, il concorso promosso dall‘Art Directors Club inglese che vede la partecipazione degli studenti delle scuole di creatività e design di tutto il mondo.
I nostri studenti portano a casa tre Graphite Pencil e una Wood Pencil, con l’inserimento dei loro nomi nell’Annual del D&AD, insieme a quelli dei vincitori della categoria professionisti. Le Graphite Pencil sono state assegnate a due progetti realizzati per il brief “Tech for girls for education” proposto da WPP e ad un progetto realizzato per il brief di WWF “Inspire action for our planet”, mentre la Wood Pencil è andata ad un secondo progetto realizzato per WWF.
La prima Graphite Pencil per il brief WPP è stata assegnata al progetto “Even it up” realizzato da Martina Dei, Elisa Di Gangi, Fabio Dalla Venezia, tutti del Master in Copywriting, Elisa Benza e Fabiana Casu, rispettivamente del Master in Art Direction e del 3° anno del Corso di Art Direction. Si tratta di un’iniziativa che ha l’obiettivo di incentivare la formazione delle donne, un problema ancora presente in molti Paesi del mondo. Even it up prevede l’unione di nuovi e vecchi brand già impegnati in questa causa e la creazione di un social network dedicato alla formazione che permette alle donne di familiarizzare con la tecnologia.
Premiato con una Graphite Pencil per il brief WPP anche “The Pink Asterisk”, il progetto di Yuri Alfieri del Master in Art Direction, Camilla Nani, Veronica Casini e Giovanna De Cocinis, tutte del Master in Copywriting. Sempre con l’obiettivo di promuovere la formazione femminile “The Pink Asterisk”, un brand nato dall’antico simbolo greco che indica una stellina, utilizzato per iscritto per aggiungere informazioni e spiegazioni, condurrà le utenti a Wikipink, la nuova fonte di conoscenza gestita da donne per le donne. La terza Graphite Pencil, questa volta per il brief “Inspire action for our planet” promosso da WWF, è andata invece al progetto di Andrea Raia, Alessandro Patscot, entrambi del 3° anno del Corso di Art Direction, Giorgio Schirripa, Noemi Mariani e Matteo Gatto studenti del Master in Copywriting. “Fund the Fund”, questo il nome della proposta creativa, è un’idea che punta a finanziare il WWF utilizzando i centesimi che ogni mese avanzano sui conti bancari di ciascuno. Si tratta di pochi spiccioli che per i più hanno poco valore, ma se fossero donati al WWF i risultati per la natura sarebbero rilevanti.

Un modo semplice ed efficace per aiutare la rinascita di un pianeta che pian piano abbiamo devastato. Infine la Wood Pencil, sempre per il brief di WWF, è stata conferita al progetto “The Animal Emoticons” realizzato da Raimonda Fila del Master in Copywriting, Francesco Sguinzi e Massimiliano Corradini, entrambi del 3° anno del Corso di Art Direction. Partendo dalla consapevolezza di aver perso negli ultimi 40 anni il 52% della popolazione animale, il progetto si concretizza nella realizzazione di un nuovo genere di emoticon per Facebook e Whatsapp con l’obiettivo di incoraggiare i giovani a proteggere l’ambiente. Le nuove emoticon, rappresentative degli animali in via di estinzione, sono animate, vive, proprio per mostrare come questi animali è giusto che siano: felici e al sicuro. Presente con gli studenti a Londra, alla Cerimonia di premiazione, anche Dave Morris, il Direttore Creativo inglese che ogni anno segue i nostri studenti nello sviluppo dei progetti per il concorso.

articoli correlati

AZIENDE

FIlmmaster Events annuncia l’apertura di una nuova sede a Londra

- # # # # # #

Filmmaster Events, agenzia di creazione e produzione di grandi event, apre una nuova sede a Londra. L’apertura della sede londinese conferma il processo di internazionalizzazione portato avanti da tempo e il consolidamento di Filmmaster Events come realtà leader a livello globale nel mondo degli eventi e del business entertainment che già da un anno ha affiancato alla consolidata produzione di grandi eventi internazionali e di eventi corporate, nuove aree di business nel mondo dei parchi tematici, degli show permanenti e degli eventi culturali.

Antonio Abete, Amministratore Delegato di Filmmaster Events, afferma: “L’apertura a Londra non è per noi un traguardo ma un ulteriore passo per il processo di internazionalizzazione che stiamo portando avanti e su cui stiamo sviluppando tutto il nostro business. Il recente ingresso nella compagine della holding IEN-Italian Enterteinment Network è un motivo in più per esportare in Europa e in tutto il mondo il Made in Italy e il “saper fare” della nostra azienda. Nel 2014 abbiamo allargato le nostre aree di business e, grazie al know how acquisito in quasi quarant’anni di esperienza, abbiamo prodotto il nostro primo Permanent Show dedicato al mondo del cinema. In cantiere sono numerosissimi i progetti che ci vedono protagonisti degli eventi più importanti dei prossimi anni. Filmmaster Events è infatti Official Supplier & Provider di Milano Expo 2015 e produttore delle Cerimonie Olimpiche e Paralimpiche di Rio 2016 e del viaggio della Torcia Olimpica e Paralimpica”.

Andrea Francisi, Chief Operation Officer di Filmmaster Events, aggiunge: “La sede di Londra avrà un ruolo strategico e diventerà a tutti gli effetti un ponte tra Est e Ovest; un osservatorio per i grandi progetti internazionali e un hub per essere sempre più vicini ai nostri clienti ed essere così in grado di rispondere sempre più tempestivamente ed efficacemente alle esigenze dei nostri partner.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Fiat 500X protagonista a Londra della nuova performance dal vivo di Dynamo

- # # # # # # # #

Questa sera la città di Londra ospiterà un evento straordinario che vedrà protagonisti Fiat 500X e Dynamo, l’illusionista di fama mondiale con cui il marchio Fiat sta collaborando durante la fase di prelancio del suo nuovo crossover. Per l’emozionante performance è stata scelta una location suggestiva: l’impianto multifunzionale Copper Box Arena situato nel Queen Elizabeth Olympic Park a Stratford, nella zona est della capitale britannica.

Si consolida così la partnership tra l’illusionista inglese e il nuovo modello Fiat iniziata con la produzione della prima esperienza di magia in realtà virtuale. Il video di altissima qualità prodotto da Framestore è stato poi offerto agli ospiti del tour europeo “The Power of X” che, attraverso un apposito VR, hanno così potuto vivere uno straordinario viaggio interattivo insieme a Dynamo e 500X. Oggi la performance di Londra segna l’inizio di una nuova fase dell’illusionista dopo il successo del suo programma TV “Magie impossibili” che, dal 2011 al 2014, ha registrato oltre 250 milioni di spettatori in 180 Paesi.

Ultima tappa del tour europeo “The Power of X”, per l’esibizione londinese la Copper Box Arena è stata allestita, all’esterno, con personalizzazioni ispirate al concept “X” e l’esposizione di alcuni esemplari del modello Fiat mentre, all’interno, è stato creato un mix di magia e tecnologia mai visto prima. Qui infatti, senza ricorrere all’ausilio di scenografie speciali, l’illusionista inglese salirà su un palco vuoto per dar vita a uno spettacolo che sta preparando da tre anni. Ora il momento è arrivato e Dynamo, insieme alla nuova 500X, è pronto a sorprendere i 1.000 invitati all’evento unico ed esclusivo. Il tutto all’insegna della “X”, un simbolo antico e magico che accomuna l’arte di Dynamo e il nuovo crossover Fiat.

La “X” rappresenta il cambiamento e la trasformazione, ma al tempo stesso anche l’equilibrio o il crocevia tra entità opposte, così come nell’ultimo modello Fiat lo stesso simbolo esprime la “trasversalità” di un prodotto che trova il suo spazio ideale all’intersezione dei diversi segmenti automobilistici, ciascuno popolato da giovani e persone mature, amanti della bellezza e attenti al carattere, ma tutte con la stessa voglia di godersi un’esperienza di guida appagante e di esprimere la propria personalità attraverso uno stile distintivo. Per tutti loro oggi c’è una risposta chiara ed esaustiva: Fiat 500X.

L’emozionate serata londinese si concluderà con un party esclusivo accompagnato dalle performance musicali dei Gorgon City, ovvero la coppia di produttori londinesi Matt e Kye ormai divenuti una delle punte di diamante nel panorama del clubbing europeo.

Con l’evento londinese termina il tour “The Power of X” che in 80 giorni ha portato la nuova 500X nelle principali piazze di 74 città europee e in 602 première esclusive presso le concessionarie Fiat dell’intero continente. Grazie a queste iniziative, il pubblico ha conosciuto la nuova vettura prima del suo debutto negli showroom avvenuto in questi giorni in Italia e progressivamente negli altri Paesi.

Nella foto: Olivier Francois, Fiat Chief Marketing Officer e Dynamo.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Hyundai lancia #LoginToDrive per scoprire la nuova i20 e vincere Londra

- # # # # #

In occasione del lancio della Nuova Gamma i20, Hyundai annuncia una speciale iniziativa rivolta a tutti gli utenti che si recheranno negli showroom per scoprire il mondo Hyundai. Un progetto di attivazione digitale che permette di vincere un weekend per due persone a
Londra. Basta scattarsi un selfie presso uno qualsiasi degli showroom Hyundai in tutta Italia e caricarlo all’interno del sito logintodrive.hyundai.it per concorrere all’estrazione di due weekend per due persone in una delle capitali più visitate al mondo, alla scoperta delle tante opere di Street Art presenti nella City.
La Street Art, infatti, è la protagonista della campagna “Nuova Hyundai i20. Lasciati guidare dall’ispirazione” e del concorso #LoginToDrive, dove alcuni dei più famosi esempi di questa forma d’arte potranno essere utilizzati per personalizzare il proprio selfie.
L’iniziativa #LoginToDrive è inoltre protagonista del prossimo weekend di “Porte Aperte” di sabato 24 e domenica 25 gennaio.
Il meccanismo del concorso #LogInToDrive prevede che i partecipanti, dopo aver effettuato un Test Drive sulla Nuova i20 si scattino un “selfie” davanti a uno speciale backdrop. Semplicemente inquadrando il QR Code su tale pannello, presente in tutti gli showroom Hyundai d’Italia, o digitando direttamente logintodrive.hyundai.it si accede al minisito, dove si può scegliere come personalizzare la propria immagine usando una tra cinque diverse “maschere” che rappresentano le Street Art della campagna di lancio e animando così il Wall #LoginToDrive che raccoglie i tanti volti dei partecipanti.
Il concorso, iniziato lo scorso sabato 17 gennaio, terminerà il 15 marzo 2015 e anche chi non riuscirà ad aggiudicarsi il weekend a Londra potrà ritirare dei simpatici “gadget Street Art” che saranno offerti a tutti coloro che effettueranno il test drive.

articoli correlati

MEDIA

Clear Channel e OgilvyOne fanno “dialogare” i voli della British Airways con le Chiswick Towers

- # # # # # #

La flotta della British Airways in volo sulle Chiswick Towers di Londra – spettacolari impianti pubblicitari di Storm, nuovo brand di Clear Channel UK – farà comparire una creatività che visualizza, in tempo reale, tutte le informazioni del volo che le sta sorvolando in quel momento, inclusi destinazione e numero di volo.  Tutto questo grazie a una nuova tecnologia, sono in grado di modificare l’advertising presente su questi schermi, sostituendola con la creatività della compagnia aerea in cui compare una bimba che punta il dito verso l’aereo, visualizzando i dati relativi al volo di quel specifico aereo che sta passando sopra le due torri in quel preciso istante.

La campagna è stata pianificata da Carat e Posterscope e sarà on air fino alla vigilia di Natale.

Darren McKay, Direttore Commerciale di Storm, ha così dichiarato: “British Airways e OgilvyOne hanno escogitato una campagna veramente innovativa che sfrutta magnificamente la peculiare e straordinaria flessibilità di Storm. Usando questa eccezionale tecnologia, le Chiswick Towers mostreranno la creatività nello stesso istante in cui l’aereo della British Airways volerà sopra questa struttura modificandone il messaggio pubblicitario, a seconda della destinazione dell’aereo”. McKay ha, inoltre, aggiunto: “Questa campagna aiuta l’advertising dell’out-of-home a raggiungere livelli insperati e mai toccati prima, ricordando alla gente quanto è magico volare con British Airways. È un esaltante passo in avanti per il nostro mezzo e con questo tipo di campagna si potranno sfruttare gli elementi di versatilità e plasticità che caratterizzano Storm”.

Un particolare dispositivo, sensibile alle condizioni metereologiche, leggerà il peso della nuvola al fine di assicurare la visibilità dell’aereo prima di visualizzare il messaggio pubblicitario. Il testo del messaggio cambierà a seconda dell’aereo che sorvolerà le Torri, indicandone la destinazione.

Il prossimo mese, questo portafoglio verrà ulteriormente rafforzato con l’aggiunta delle imponenti North London Towers, situate sulla North Circular a Brent Cross.

Lo scorso mese, invece, Storm si è aggiudicato il primo posto in Gran Bretagna, ottenendo uno spazio in prima pagina sul SUN, per aver festeggiato, in maniera inconsueta e originale, la qualificazione dell’Inghilterra alla Coppa del Mondo, informando i pendolari, in transito verso e fuori Londra, nei minuti che precedevano il fischio finale.

articoli correlati