MEDIA

La casa editrice DeA Planeta Libri presenta la prima edizione del Premio DeA Planeta

- # # #

premio dea planeta

DeA Planeta Libri, la casa editrice italiana nata a inizio 2017 dai gruppi De Agostini e Planeta, presenta la prima edizione di un nuovo premio letterario: il Premio DeA Planeta.

Il Premio Planeta è stato creato a Barcellona nel 1952 dal fondatore di Planeta, José Manuel Lara, con l’obiettivo di promuovere opere inedite di autori spagnoli. Da allora è cresciuto e si è adattato ai successivi periodi storici, fino a diventare, quasi settanta anni dopo, uno dei più importanti riconoscimenti letterari mondiali della letteratura in castigliano.

Il 15 ottobre è ormai uno degli appuntamenti più attesi nel calendario letterario spagnolo. Alcuni degli autori premiati sono molto noti anche in Italia: Mario Vargas Llosa, Alicia Giménez-Bartlett, Clara Sánchez, Dolores Redondo, Eduardo Mendoza, Manuel Vázquez Montalbán, Lorenzo Silva, Javier Moro e Terenci Moix.

“Che un mio romanzo si sia meritato il Premio Planeta ha fatto in modo che, all’improvviso, tutto avesse finalmente un senso: la solitudine del creatore di storie, i sacrifici, lo sforzo per raccontare trame che trascendono nel tempo. Tutto. Il Premio Planeta è un Premio magico”, commenta Javier Sierra, vincitore dell’ultimo Premio Planeta assegnato nel 2017.

Valorizzazione internazionale e valore economico del premio

DeA Planeta Libri, prendendo ispirazione dal successo dell’esperienza spagnola, ha deciso di proporre anche in Italia un Premio con l’obiettivo di contribuire a dare nuovo impulso ed energia al mercato editoriale italiano e offrire al grande pubblico romanzi di qualità.

In quest’ottica, sono due le caratteristiche su cui si basa questo progetto: il valore economico del Premio (150.000 euro) e il suo sbocco internazionale. L’opera vincitrice sarà infatti pubblicata in Italia da DeA Planeta e promossa con un intenso tour di presentazioni sul territorio nazionale. Contestualmente sarà pubblicata in Spagna e America Latina presso editori del gruppo Planeta e verrà tradotta in lingua inglese e francese per essere proposta a editori internazionali di quei mercati.

“L’auspicio è che scrittori in lingua italiana in tutto il mondo siano incentivati a partecipare e che, anno dopo anno, le opere vincitrici possano conquistare tutti i lettori, anche quelli che nelle ultime stagioni hanno abbandonato l’abitudine alla lettura”, dichiara Daniel Cladera, Direttore Generale Editoriale di DeA Planeta Libri.

Due fasi di valutazione

Saranno due le fasi di valutazione delle opere candidate: una prima selezione sarà operata da un comitato di lettura coordinato dalla casa editrice e condurrà a una cinquina di finalisti, mentre una giuria composta da cinque personalità della cultura curerà la selezione finale. Per questa prima edizione saranno membri della giuria: Massimo Carlotto (scrittore), Marco Drago (Presidente Gruppo De Agostini), Claudio Giunta (docente e scrittore), Rosaria Renna (conduttrice radiofonica e televisiva), e Manuela Stefanelli (Direttrice Libreria Hoepli) (vd biografie allegate).

“Il bando del concorso, con l’indicazione di tempistiche e modalità, verrà pubblicato online sul sito www.premiodeaplaneta.it oggi, 25 settembre 2018, e così per gli autori (esordienti e non) interessati a partecipare sarà possibile iscrivere le proprie opere inedite, anche sotto pseudonimo, fino al 28 febbraio 2019″, dice Stefano Izzo, Segretario del Premio DeA Planeta.

La cerimonia di premiazione

Il Premio culminerà con la cerimonia finale, che si terrà il 15 aprile 2019 a Milano: una serata di letteratura e intrattenimento in cui verrà annunciato il vincitore, alla presenza della giuria e di esponenti del mondo editoriale e culturale.

“Desideriamo avviare una nuova importante tradizione nello scenario editoriale italiano e contiamo che la data del Premio possa essere segnata ogni anno sul calendario a fianco di quelle dei maggiori riconoscimenti letterari, con i quali non si intende competere, bensì condividere il medesimo obiettivo di incentivo alla diffusione della cultura letteraria in Italia”, conclude Gian Luca Pulvirenti, Amministratore Delegato di DeA Planeta Libri.

articoli correlati

MEDIA

La narrativa in 140 caratteri: la Giornata Mondiale del Libro vissuta su Twitter

- # # # # #

Giornata Mondiale del Libro

Appuntamento fondamentale per tutti gli amanti dei libri, magari un po’ meno conosciuto dai non appassionati, il 23 aprile sarà anche quest’anno la Giornata Mondiale del Libro, data in cui si ricorda l’anniversario della morte degli scrittori Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Inca Garcilaso de la Vega, si celebra la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, e anche su Twitter non mancheranno le conversazioni che avranno come tema la letteratura, nei suoi vari generi, i romanzi e tutto ciò che ruota attorno al mondo dell’editoria. Account dedicati, hashtag, eventi originali e iniziative degne di nota ci permetteranno di trascorrere questa ricorrenza in modo speciale.

A livello internazionale è già molto vivace la conversazione scandita dagli hashtag #WorldBookDay e #WorldBookNight, quest’ultimo dedicato all’iniziativa sul mondo del libro che nella notte tra il 22 e 23 aprile vedrà coinvolti volontari e appassionati  inglesi e americani nella donazione di centinaia di migliaia di libri a persone che non leggono o non posseggono libri.
Per chi è più interessato a scoprire cosa accadrà in Italia sarà possibile seguire l’hashtag #GiornataMondialedelLibro, che raccoglierà eventi ed iniziative speciali, e #ioleggoperchè legato a un’iniziativa dell’Associazione Italiana Editori per stimolare chi legge poco o chi non legge. Al di là di queste speciali ricorrenze, chi ama essere sempre aggiornato su tutte le novità sul mondo dei libri può seguire l’account creato da Twitter, @TwitterBooks.

Uniche nel loro genere alcune altre iniziative: @TwLetteratura inaugura il social reading e il metodo per leggere e commentare collettivamente opere letterarie e artistiche attraverso Twitter e trasformarle in tweetbook. Lanciando degli hashtag appositamente congeniati e coinvolgendo nel modo più libero possibile gli utenti della rete, i grandi titoli della letteratura vengono rielaborati e riproposti in messaggi da 140 caratteri. @Stoleggendo è il progetto di lettura no-profit ideato dal giornalista Francesco Musolino (che, tra le altre cose, permette anche di raccogliere citazioni tratte dai libri preferiti. @CasaLettori, creato da Maria Anna Patti per promuovere incontro e condivisione letteraria.

Oggi scrittori e case editrici sono sempre più social e lo dimostrano i numeri dei follower che hanno su Twitter, dove sono davvero seguitissimi. La classifica delle case editrici più seguite su Twitter

1. La Feltrinelli @LaFeltrinelli – 575.371 follower
2. Libri Mondadori @Librimondadori – 264.200 follower
3. STARCUBE @ StarCubeTV – 195.680 follower
4. Einaudi editore @Einaudieditore– 177.882 follower
5. Feltrinelli Editore @feltrinellied – 154.828 follower
6. Libri News @librinews – 70.160 follower
7. Adelphi Edizioni (@adelphiedizioni) – 68.102 follower
8. Rizzoli Libri @RizzoliLibri – 59.699 follower
9. Minimum fax @minimumfax – 54.067 follower
10. IlSaggiatore @IlSaggiatoreEd – 52.083 follower

La classifica degli scrittori più seguiti su Twitter
1. Roberto Saviano @robertosaviano – 1.466.467 follower
2. Marco Travaglio @marcotravaglio – 1.331.397 follower
3. Beppe Severgnini @beppesevergnini – 1.014.823 follower
4. Leonardo Pieraccioni @LeonardoPieracc – 917.842 follower
5. Sabina Guzzanti @SabinaGuzzanti – 626.652 follower
6. Daria Bignardi @dariabig – 552.393 follower
7. Ferruccio de Bortoli @DeBortoliF – 550.241 follower
8. Peter Gomez @petergomezblog – 437.023 follower
9. Vittorio Zucconi @vittoriozucconi – 391.001 follower
10. Andrea Scanzi @AndreaScanzi – 383.925 follower

articoli correlati

AZIENDE

Parte “Racconti in Autogrill”, il concorso che premia i migliori reportage

- # # # # # #

Al via il primo concorso multimediale promosso da Autogrill in collaborazione con adnkronos: “Racconti in Autogrill 2014”: viaggio e alimentazione, due grandi protagonisti dell’estate, diventano lo spunto per raccontare l’Italia. Il concorso premierà racconti, servizi e reportage ambientati in autostrada, stazioni ferroviarie o aeroporti e legati da un unico filo conduttore: il tema dell’alimentazione in viaggio, declinato in tutti i suoi significati, dal gusto alla cultura, dalla salute all’economia.
Testi, video e immagini per svelare le mille abitudini, desideri, paure e identità che ci caratterizzano, tramite la prospettiva offerta da luoghi che, per loro stessa natura, sono attraversati da tutto il Paese. I partecipanti potranno inviare il proprio contributo all’indirizzo email libri@adnkronos.com fino al 30 ottobre 2014. I contributi dei partecipanti saranno selezionati e valutati da professionisti nei settori del giornalismo e dell’editoria, con una graduatoria finale stabilita dalla Giuria di qualità del Concorso.
I vincitori, suddivisi nelle tre categorie (racconto, video, servizio fotografico) vedranno i loro lavori pubblicati sulla 25esima edizione del Libro dei Fatti, sia nella versione cartacea che nelle versioni ebook, online e app. Per i migliori reportage, inoltre, è prevista l’organizzazione di una mostra ad hoc. In palio anche tre percorsi formativi presso l’adnkronos, prima agenzia di stampa privata italiana, per i primi classificati nelle tre categorie1.
Il regolamento completo del concorso è disponibile sui siti web www.adnkronos.com e www.autogrill.com.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Eridania porta i “classici” al Salone del Libro 2013

- # # # # # # #

Durante l’ultima edizione del Salone Internazionale del Libro, Eridania ha coniugato cultura letteraria e gastronomica realizzando il sogno di migliaia di appassionati lettori: il pubblico, accorso numeroso e divertito, ha potuto sorseggiare un caffè a tu per tu con Alessandro Manzoni, degustare un semifreddo accanto al Sommo Poeta Dante e ascoltare la poetica potente di Gabriele D’Annunzio accompagnandola con un finissimo dolce al cucchiaio.

La XXVI edizione della kermesse, che ha registrato il record assoluto di presenze, ha dato grande attenzione all’enogastronomia ed Eridania naturalmente non poteva mancare: presso il suo spazio espositivo Eridania ha allestito un vero proprio caffè letterario all’interno del quale il pubblico ha potuto sedersi e gustare mini-cupcake in compagnia dei più famosi autori classici italiani, presenti sotto forma di divertenti sagome illustrate, e ascoltando la declamazione delle opere più celebri della nostra storia letteraria. Sempre all’interno del suo spazio, Eridania ha organizzato una serie di “lezioni di zucchero” tenute dall’artista del dolce Giada Bosco, insegnante di cucina de Il Melograno di Torino, che ha mostrato ai molti presenti come realizzare ricette originali e sorprendenti utilizzando l’intera gamma di prodotti Eridania.

Novità assoluta dell’edizione 2013 del Salone, è stato il progetto Casa Cookbook, lo spazio dedicato all’editoria enogastronomica, che ha ospitato oltre 50 tra workshop, dibatti e soprattutto showcooking dimostrativi e degustazioni. Molti i grandi nomi della cucina che si sono esibiti nella preparazione e nell’illustrazione delle loro ricette originali utilizzando anche i più noti prodotti Eridania: Classico, lo zucchero per eccellenza, Zefiro, extra-fine e immediatamente solubile, Tropical Demerara e Cassonade zucchero di canna, dal colore bruno e dal profumo esotico, Velo e Velo Vaniglinato, gli zuccheri impalpabili ideali per mousse, creme e dolci al cucchiaio.

articoli correlati