BRAND STRATEGY

Leroy Merlin on air con una campagna stampa, outdoor e digital firmata da Publicis

- # # #

leroy merlin

Leroy Merlin lancia la nuova campagna stampa, outdoor e digital, ideata e sviluppata da Publicis Italia. In affissione dai primi giorni di marzo nelle principali città italiane, la campagna prende spunto dal tipico istinto umano, molto diffuso, di procrastinare il più possibile quando si tratta di sistemare casa.

Leroy Merlin racconterà in maniera divertente e ironica quali sono i benefici reali del non rimandare e i vantaggi immediati che si possono ottenere cambiando finalmente quella porta difettosa, acquistando il trapano che di solito ci si fa prestare dal vicino per pigrizia o sostituendo la vecchia vasca da bagno con la pratica doccia. Il brand ancora una volta propone soluzioni concrete: prodotti di qualità ad un prezzo molto interessante e con servizi a supporto che semplificano la vita, per stimolare le personead agire ora per migliorare la propria casa e quindi per migliorare davvero la propria vita.

Il team di Publicis che ha realizzato l’idea è composto dai direttori creativi associati Francesco Epifani, Paolo Bartalucci, Renzo Mati e dagli art director Mattia Mingardo, Fabrizio Calzanegra. La direzione creativa esecutiva è di Cristiana Boccassini. La fotografia è di Michele Gasti, mentre la pianificazione stampa e digital a cura di Wavemaker e l’affissione a cura di 3 agenzie territoriali: Affin, Patrini & partners e Spotlight.

 

Credits
Agenzia: Publicis Italia
Global Chief Creative Officer Publicis WW & CEO Publicis Italy: Bruno Bertelli
Chief Creative Officer: Cristiana Boccassini
Associate Creative Director: Francesco Epifani, Paolo Bartalucci, Renzo Mati
Copywriter: Paolo Bartalucci, Renzo Mati
Art Director: Francesco Epifani, Mattia Mingardo, Fabrizio Calzanegra
Client Service Director: Simona Coletta
Account: Arianna Di Marco, Silvia Accornero
Senior Strategic Planner: Guglielmo Pezzino
Art Buyer: Stefano Gruarin
Fotografo: Michele Gastl

Centro Media Stampa e Digital: Wavemaker
Centri MediaTerritoriali per affissioni: Affin, Patrini & partners e Spotlight

Cliente: Leroy Merlin
Direttore comunicazione: Stefania Savona
Comunicazione: Cinzia Calì, Heine Bortone, Vanessa Venturin

articoli correlati

ENTERTAINMENT

Leroy Merlin e Cucine da incubo: brand integration firmata Discovery Media Brand Solutions

- # # # # #

Cucine da incubo - Discovery

Il branded entertainment firmato Discovery Media Brand Solutions conquista Leroy Merlin che decide di legarsi a Cucine da incubo, lo show cult, prodotto da Endemol Shine Italy per Discovery Italia, con protagonista lo chef stellato Antonino Cannavacciuolo, fresco di ritorno in prima TV assoluta sul NOVE dal 25 febbraio, ogni domenica alle 21:25.

In questa nuova edizione, infatti, Leroy Merlin è partner della prima operazione di brand integration della fase di makeover dei ristoranti che lo chef visiterà nel corso degli episodi.

Durante le sei puntate inedite che racconteranno le nuove missioni in giro per l’Italia di Antonino Cannavacciuolo per cercare di salvare alcuni ristoranti in crisi, per la prima volta, la fase di rifacimento dei ristoranti sarà realizzata in collaborazione con Leroy Merlin che fornirà le soluzioni e i complementi che sapranno dare nuova vita e uno stile rinnovato a locali trascurati e obsoleti.

L’operazione con Leroy Merlin avrà anche una declinazione digital e social. Sul sito di Leroy Merlin sarà attiva anche una sezione dedicata al programma, dove si potranno rivedere i progetti di restyling dei ristoranti di ogni puntata, le immagini del prima e dopo, oltre alla possibilità di trovare l’elenco dei prodotti utilizzati, disponibili nei punti vendita Leroy Merlin.

La nuova edizione dello show racconterà come il lavoro in cucina possa diventare positivo e propositivo, anche in senso sociale. Tra gli interventi, quello di uno chef non vedente che, grazie alla sua determinazione, continua a destreggiarsi dietro ai fornelli, anche meglio di prima, diventando un vero esempio per il titolare di un ristorante romano travolto dagli affanni e totalmente disorganizzato; l’aiuto eccezionale di un gruppo di bambini di una scuola elementare a due fratelli ristoratori, perennemente in conflitto; la storia di un ristorante di un paese colpito dal terremoto nelle Marche, che deve trovare le giuste motivazioni per andare avanti, ripartire e magari trasformarsi in un motore per tutta la comunità.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Leroy Merlin, HomeAway e Publicis lanciano per il Salone del Mobile il progetto The Host

- # # # #

Parte il progetto THE HOST di Leroy Merlin in collaborazione con HomeAway, ideato da Publicis Italia, per il Salone del Mobile

Leroy Merlin lancia THE HOST, il progetto in collaborazione con HomeAway, nato da un’idea di Publicis Italia. Una nuova iniziativa che mira a dimostrare a chi ha una seconda casa come il potenziale del proprio appartamento in affitto possa esprimersi al meglio grazie a pochi interventi e con le giuste soluzioni. Con Leroy Merlin è facile trasformare la propria casa nel posto in cui tutti vorranno tornare: questo il messaggio dell’iniziativa, grazie alla quale Leroy Merlin ha rinnovato le stanze di tre diversi appartamenti con interventi mirati a renderli ancora più accoglienti.

L’occasione è quella del Salone del Mobile, un momento dell’anno particolare per Milano, data la grande affluenza di pubblico e l’ingente richiesta di case in affitto che c’è in questo periodo. Gli interventi di rinnovamento e decorazione realizzati con prodotti Leroy Merlin hanno interessato tre case HomeAway che sorgono in zone nevralgiche della Design Week milanese. Gli ambienti delle case che hanno subito gli interventi sono camera da letto, living e terrazzo, le aree più rilevanti per gli utenti di HomeAway nella scelta della casa. I tre Host protagonisti dell’operazione sfrutteranno quest’evento proprio per mettere alla prova i loro nuovi progetti di casa con ospiti particolarmente esigenti: il pubblico della Design Week. Scopriranno quindi se il rinnovamento realizzato con la consulenza, i prodotti e i servizi di Leroy Merlin sarà in grado di migliorare i feedback ricevuti e di regalare agli ospiti un soggiorno all’altezza delle aspettative. Leroy Merlin garantisce agli Host anche la consulenza di architetti e artigiani che sapranno dare loro preziosi consigli per il rinnovo delle stanze.

Durante la settimana del Fuorisalone, in via Bergognone, presso casaBASE, sarà possibile visitare virtualmente, su un maxischermo, gli appartamenti rinnovati con prodotti e servizi di Leroy Merlin. Sarà possibile inoltre iscriversi a IDEAPIU’ e ricevere un buono di 10€ per gli acquisti nei punti vendita LM, inserendo il codice promo THEHOST. Il progetto The Host prende il via durante la Milan Design Week e prosegue nel corso del 2017 per rendere le case HomeAway sempre più accoglienti e Host e Guest sempre più soddisfatti. HomeAway è, inoltre, Official Accommodation Partner di Fuorisalone.it. I visitatori provenienti da tutto il mondo, potranno scegliere tra i numerosi appartamenti proposti nella capitale del design, così da poter cogliere l’occasione non solo di visitare Milano, ma anche di immergersi nella sua anima più autentica, sia a Brera – nel cuore dell’evento – o nelle altre zone della città. Per prenotare, oltre al sito HomeAway.it, è possibile accedere alla sezione dedicata sul sito. A supporto del progetto, Publicis Italia oltre ad aver ideato e coordinato l’operazione, ha curato la campagna digital e video.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Leroy Merlin torna in tv con una campagna videostrategy firmata da Publicis Italia

- # # # #

campagna videostrategy Leroy Merlin

Leroy Merlin è il retailer specializzato che dà a tutti la possibilità di realizzare il proprio progetto di casa passo dopo passo accompagnando il cliente dalla scelta del prodotto alla sua posa.

Migliorare la casa significa, quindi, migliorare la vita, perché ogni modifica dell’ambiente in cui viviamo è in grado di produrre effetti rilevanti nel nostro rapporto con le persone e le cose che ci circondano. Questo il fil rouge della nuova campagna Leroy Merlin ideata da Publicis Italia, che gioca sul meccanismo della reiterazione per mostrare che qualsiasi “cattiva abitudine”, può essere modificata quando si rinnova lo spazio in cui si vive.

Il brand ha pianificato una campagna videostrategy (TV e video on line) per accrescere notorietà e salienza della gamma e dei servizi correlati. Attraverso molteplici videopillole, si promuovono soluzioni per il mondo del bagno, del giardino/terrazzo e per il living. 4 differenti soggetti di cui il primo, dedicato alla trasformazione della vasca in doccia, è on-air da domenica.

La direzione creativa esecutiva è di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini.

La casa di produzione è Bedeschifilm che ha lavorato con i registi Danilo Cordani, Alessio Dogana.

La pianificazione media TV e digital è a cura di Maxus.

Credits: 

Agenzia: Publicis
Direzione Creativa Esecutiva: Bruno Bertelli, Cristiana Boccassini
Associate Creative Director Art: Francesco Epifani
Associate Creative Director Copy: Emanuele Viora
Art Director: Alessandro Aramino
Copy: Francesca Ferracini
Account: Simona Coletta, Arianna Di Marco, Benedetta Raffaelli
Strategic Planner: Mattia Bellomo
TV Producer: Isabella Guazzone
Casa di produzione: Bedeschifilm
Regista: Danilo Cordani, Alessio Dogana
D.O.P.: Max Gatti

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

On air la nuova campagna Leroy Merlin. Firma Publicis Italia, pianifica Maxus

- # # # # # #

Leroy Merlin

Roots”, questo è il titolo del terzo soggetto della campagna, firmata Publicis Italia, di Leroy Merlin che consolida l’immagine da leader del brand e valorizzare il percorso di riposizionamento che va oltre la vendita di singoli prodotti per accompagnare il cliente nella realizzazione di progetti completi.

Un concept creativo teso anche ad aumentare il percepito del Fai da Te per dimostrare e ricordare alle persone come questo sia molto di più di un semplice hobby, di un’attività da fare in modo emergenziale o adatta solo agli esperti.

Con Leroy Merlin il Fai da Te si lega alla progettualità quotidiana delle persone e alle loro vite rendendo la casa il luogo dove tutto questo si concretizza ogni giorno. Il nuovo film Leroy Merlin, racconta le avventure di una giovane coppia alla ricerca di un equilibrio finalmente stabile che permetta loro di fare, costruire e progettare insieme. C’è anche un altro protagonista in questa storia: un giardino da rinnovare completamente per dare un nuovo spazio alla propria casa, e alla propria vita.

Firma la campagna il nuovo Pay Off di Leroy Merlin “Voglia di fare casa”, che completa un percorso e definisce il desiderio dei consumatori di progettare e costruire la propria casa, intesa più come progetto di vita, e delineando il ruolo del Brand come partner d’eccellenza e aiuto concreto in ogni momento di questo percorso in cui l’emotività ne è parte integrante.

La campagna è stata ideata dal Responsabile Creativo e Direttore Creativo Associato Emanuele Viora e dal Responsabile Creativo e Art Director Francesco Epifani. La direzione creativa esecutiva è di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini. La regia è di Adriano Falconi che ha lavorato con la casa di produzione Filmmaster Productions. La pianificazione media è a cura di Maxus.

CREDITS
Client: Leroy Merlin Italia
Direttore Comunicazione: Stefania Savona
Capo Progetto Comunicazione: Heine Bortone
Advertising Agency: Publicis Italy
Executive Creative Directors: Bruno Bertelli, Cristiana Boccassini
Associate Creative Director & Copywriter: Emanuele Viora
Creative Supervisor & Art Director: Francesco Epifani
Account Director: Federica Fragapane
Account Executive: Marta Gambotti
Planner: Guglielmo Pezzino
Agency Producer: Federica Manera
CDP: Filmmaster Productions
Regia Adriano Falconi
Musica: Fabio Gargiulo
Cdp audio: Screenplay
Agenzia Media: Maxus

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Leroy Merlin lancia i video tutorial for good e il nuovo sito sulla CSR. Firma Publicis

- # # # # # # # #

Leroy Merlin

Leroy Merlin presenta “Tutorial For Good”, i primi video tutorial utili non solo a chi li guarda ma anche a chi li vive. Solitamente, i video tutorial offrono un prezioso aiuto a chi deve svolgere lavori di manutenzione in casa. Questa volta però, sono utili anche a chi una casa non ce l’ha: per la prima volta infatti i video non insegnano solo come si modifica una parete in cartongesso o come si tinteggia un muro.

I “Tutorial for Good” sono stati girati in occasione della ristrutturazione della sala comune di Casa della carità realizzata dai suoi ospiti insieme al supporto dei dipendenti Leroy Merlin e dimostrano che ognuno di noi può costruire qualcosa di importante.

L’iniziativa fa parte del progetto Bricolage del cuore, che vede ogni anno centinaia di dipendenti dedicare una giornata lavorativa ad attività di volontariato a favore di organizzazioni non profit, scuole, centri di aggregazione sociale nelle aree di prossimità dei 47 punti vendita Leroy Merlin. L’obiettivo è quello di contribuire concretamente al miglioramento della vita delle comunità locali, di riqualificare strutture di interesse del territorio e di trasferire competenze a chi è senza un lavoro. Solo nel 2015 sono stati realizzati 53 progetti per un totale di 200 giornate di lavoro e più di 5.000 ore di volontariato.

Inizia dunque una nuova fase per Leroy Merlin, azienda da sempre impegnata in progetti sociali innovativi che hanno l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la strategia aziendale, in particolar modo nei confronti dei collaboratori, del territorio e delle comunità.
Tra le novità il lancio di Tutorial for Good, l’ampliamento del progetto Bricolage del cuore e il nuovo spazio virtuale dedicato al racconto della responsabilità sociale e ambientale dell’azienda. In futuro altre organizzazioni non profit potranno segnalare un loro progetto di rinnovamento a Leroy Merlin e realizzare insieme all’azienda altri Tutorial For Good.

L’impegno di Leroy Merlin non si ferma qui, ma si realizza con nuove progettualità quali i Cantieri fai da noi – nel quale i beneficiari non restano individui passivi, ma diventano soggetti attivi coinvolti in una logica di reciprocità verso la comunità – e ancora, con il proseguimento del progetto di business sociale La Casa Ideale.

I Tutorial For Good rappresentano la prima grande iniziativa del nuovo sito dedicato alla responsabilità sociale di Leroy Merlin che in un’ottica di condivisione, progettazione e confronto, vuole proporsi come luogo virtuale di incontro fra i differenti stakeholder interessati. I nuovi video tutorial mettono infatti al centro la condivisione con le comunità e il saper fare per far nascere la voglia di fare casa attraverso la valorizzazione delle persone.

CREDITS
Client: Leroy Merlin Italia
Direttore Comunicazione: Stefania Savona
Capo Progetto Comunicazione: Cinzia Calì, Alessandra Cascione
Advertising Agency: Publicis Italia
Executive Creative Directors: Bruno Bertelli, Cristiana Boccassini
Associate Creative Director & Copywriter: Emanuele Viora
Creative Supervisor & Art Director: Francesco Epifani
Copywriter: Giovanna Favoroso, Paolo Bartalucci
Art director: Alice Teruzzi
Account Director: Federica Fragapane
Account Executive : Marta Gambotti
Strategic Planner : Guglielmo Pezzino
Casa di Produzione: Think Cattleya
Director : Giovanni Fantoni Modena
Audio: Screenplay
Centro Media: Maxus

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Leroy Merlin: torna la “Festa delle Novità”. Con Publicis

- # # #

leroy merlin

Come ogni anno torna da Leroy Merlin la “Festa delle Novità“, l’operazione commerciale dedicata a tutte le novità presenti in negozio con un focus sui nuovi prodotti e le nuove collezioni 2016.

Per lanciarla, Publicis ha ideato una campagna che mette i prodotti stessi al centro della comunicazione per invitare tutti a regalare qualcosa di nuovo, oltre che a se stessi, alla propria casa. La campagna è stata declinata su stampa, outdoor, radio, materiali punti vendita e digital, con la pianificazione curata da Maxus.

Ma le novità per i consumatori non finiscono qui. Si aggiunge alla lista dei molteplici servizi pre e post vendita di Leroy Merlin, il nuovo servizio Clicca & Ritira che consente di acquistare online e di ritirare i prodotti nel negozio selezionato, dopo solo 2 ore!

Completa il quadro delle novità di Leroy Merlin il nuovo Programma Fedeltà con la presentazione della prima card gratuita: IdeaPiù Easy,  che si può sottoscrivere in meno di un minuto in negozio o sul  sito di Leroy Merlin, ricevendo subito sconti e offerte personalizzate via mail o sms. E non serve portarla con sé, basta scaricarsi l’app dedicata.

Al progetto hanno lavorato gli art director: Giuba Vescovi e Mattia Mingardo; e i copy writer: Sara Pollini e Mattia Basti. Responsabili creativi sul cliente sono Francesco Epifani e Emanuele Viora. Direzione creativa esecutiva di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini.

 

Credits
Executive Creative Directors: Bruno Bertelli, Cristiana Boccassini
Associate Creative Director & Copywriter: Emanuele Viora
Creative Supervisor & Art Director: Francesco Epifani
Art Director: Giuba Vescovi,  Mattia Mingardo
Copywriter: Sara Pollini, Mattia Basti
Account Director: Federica Fragapane
Junior Account Executive: Martina Benoni
Fotografia: Giovanni Gastel
CDP: Screenplay
Agenzia Media: Maxus

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Leroy Merlin: arriva il “mese della ristrutturazione”. Firma Publicis

- # # #

leroy merlin

Leroy Merlin lancerà nel mese di marzo una nuova operazione commerciale focalizzata sulla ristrutturazione e, in particolare, sugli impianti di illuminazione e di riscaldamento.

Per l’occasione Publicis ha ideato un nuovo soggetto della campagna lanciata per Leroy Merlin nella primavera scorsa “E’ più di una casa se fatta da te”. Questa volta il soggetto della creatività, incentrata sulla zona living (uno degli ambienti più importanti per la vita in famiglia) rappresenta un padre e figlio protagonisti di un “progetto” di ristrutturazione del salotto che non si limita al semplice spazio ma rinnova anche le loro abitudini quotidiane.
Con questa campagna Leroy Merlin invita chiunque a migliorare la propria casa, anche grazie a lavori apparentemente più impegnativi e complessi, utilizzando servizi e offerte dedicate. Firma la campagna la declinazione del claim “È più di un salotto se fatto da te”.

La campagna è stata sviluppata oltre che per la stampa e outdoor anche per i materiali punto vendita e pianificata sul web.

Per Publicis firmano la campagna i responsabili creativi Emanuele Viora e Francesco Epifani e dall’art director Mattia Mingardo. La direzione creativa esecutiva è di Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini.

articoli correlati

AZIENDE

Ecolight e Leroy Merlin presentano la prima EcoIsola dedicata ai rifiuti elettronici

- # # # # # #

Brescia apre una nuova frontiera per la raccolta dei rifiuti elettronici. Il consorzio Ecolight ha posizionato questa mattina, lunedì 26 ottobre, al punto vendita bresciano Leroy Merlin la prima EcoIsola della Lombardia per la raccolta dei piccoli RAEE – rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Il cassonetto intelligente di prossimità permette ai cittadini di buttare gratuitamente cellulari, piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e lampadine a risparmio energetico non più funzionanti, utilizzando la tessera sanitaria e senza la necessità di recarsi alla piattaforma ecologica. Garantisce inoltre la tracciabilità dei rifiuti raccolti.
L’EcoIsola risponde a due esigenze importanti. Anzitutto, agevola il cittadino-consumatore nel conferire correttamente il proprio rifiuto. Infatti, se le persone faticano a raggiungere l’isola ecologica per buttare i piccoli elettrodomestici, è l’isola a farsi più vicina, trovando posto nelle aree commerciali ad alta frequentazione. Inoltre, questo sistema riesce a dare una risposta concreta agli obblighi che la nuova normativa RAEE ha introdotto. In particolare, risponde al principio dell’Uno contro Zero, che impone alla grande distribuzione di ritirare i piccoli RAEE gratuitamente da chiunque, non solo dai clienti del punto vendita.

“L’EcoIsola RAEE nasce dall’esperienza che abbiamo maturato con il progetto europeo Identis WEEE al fine di sviluppare soluzioni innovative per incrementare la raccolta dei rifiuti elettronici. E, dopo un periodo di sperimentazione, abbiamo deciso di renderla fruibile”, spiega Fabio Bianchi, responsabile Affari generali di Ecolight tra i maggiori consorzi nazionali per la gestione dei RAEE. “L’attenzione è stata posta sui rifiuti elettronici di piccole dimensioni che risultano essere quelli più difficili da intercettare e che danno un’elevata percentuale di recupero: si stima infatti che solamente il 20% di cellulari, ferri da stiro e frullatori seguano un corretto percorso di smaltimento, con conseguenti danni per l’ambiente e dispersione di importanti quantitativi di materie, come plastiche e metalli, che possono essere riciclate”.

L’iniziativa ha trovato in Leroy Merlin un partner sensibile. “L’attenzione all’ambiente e il coinvolgimento dei nostri stakeholder in questo percorso hanno sempre contraddistinto il nostro operato”, spiega Luca Pereno, coordinatore Sviluppo Sostenibile di Leroy Merlin Italia. Davide Alaimo, capo progetto Supply Chain Negozio Leroy Merlin aggiunge: “La positiva esperienza avuta con Identis WEEE ci ha portato ad estendere e sviluppare questa interessante iniziativa, nonché servizio per i clienti (e non) di Leroy Merlin. Da luglio 2014 ad oggi, nei nostri punti vendita di Bologna e Savignano (Fc), che ricadevano nell’area test del progetto europeo, sono state conferite quasi 5 tonnellate di piccoli RAEE e sorgenti luminose. Oltre 4.700 persone hanno usufruito di questo servizio. L’ottimo riscontro ottenuto ci ha spinto quindi a rinnovare la collaborazione con Ecolight e a mettere a disposizione nuove aree nelle quali posizionare questo innovativo cassonetto. Inoltre a Brescia, con l’EcoIsola vogliamo dare il nostro contributo al miglioramento della raccolta differenziata dei rifiuti, in linea con il processo che l’Amministrazione comunale avvierà dal prossimo anno”.
L’EcoIsola RAEE ha dimensioni contenute (1,5×1,2×1,5 metri) e non necessita della presenza di alcun operatore. L’accesso per il consumatore è estremamente semplice: basta l’identificazione con la tessera sanitaria e, indicando il tipo di prodotto da smaltire (se un piccolo elettrodomestico o una lampadina), il cassonetto apre lo sportello giusto, nel quale mettere il rifiuto. Quando i contenitori interni sono pieni, la macchina avvisa i tecnici via sms. I rifiuti conferiti vengono tracciati dal momento del conferimento fino al trattamento e recupero, nell’intento di prevenire il traffico illegale dei RAEE. Al consumatore viene poi rilasciato uno scontrino a conferma dell’avvenuto conferimento.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Publicis Italia on air per la “Festa del Bricolage” di Leroy Merlin

- # # # #

Dal 13 Ottobre all’8 Novembre torna la Festa del Bricolage Leroy Merlin: nell’occasione, in 47 punti vendita Leroy Merlin verranno realizzati corsi in edizione speciale dedicati al bagno, gratuiti e aperti a tutti.

Publicis Italia ha ideato una campagna multicanale dedicata all’iniziativa che invita a scoprire come il bricolage può rendere speciale la propria casa, perché – come recita la line – “è più di una casa se fatta da te”.
Il concept creativo è infatti a migliorare il percepito del fai-da-te e a dimostrare e ricordare alle persone come il bricolage sia molto più di un semplice hobby, più di un’attività da fare in modo emergenziale o adatta solo agli esperti.

Declinata su stampa, outdoor e radio, la campagna prevede un importante investimento digital con masthead sui principali siti di informazione e youtube, e con video banner. Particolare attenzione è stata inoltre dedicata a tutti i materiali di comunicazione sul Punto Vendita.

Oltre ai corsi speciali di bricolage calendarizzati in otto appuntamenti e dedicati al bagno, Leroy Merlin propone in occasione della Festa anche quattro progetti di design fai-da-te realizzati in collaborazione con l’architetto e designer Claudio Lo Passo: costruzioni molto creative e facili da realizzare, capaci di far riscoprire il piacere di fare. I progetti consistono in una sdraiola, un sdraio con carriola, un appendilume, appendiabiti con luce, un portaviste, portabici con riviste, e un portasù, portatutto con carrucola. Quest’ultimo sarà realizzato nei punti vendita di Leroy Merlin durante una lezione del corso.

articoli correlati

AGENZIE

Logotel e Leroy Merlin lanciano il Lambrate District Lab

- # #

Un laboratorio temporaneo di co-progettazione con uno dei quartieri storici di Milano: nasce Lambrate District Lab Leroy Merlin realizzato da Leroy Merlin in collaborazione con la service design company Logotel e finalizzato a comprendere e a mappare le reali esigenze di chi vive e lavora all’interno del quartiere. Il laboratorio si inserisce all’interno del progetto Vision 20.25, avviato da Leroy Merlin nel 2010, con il quale l’azienda ha coinvolto e continua a coinvolgere tutta la propria filiera nell’immaginare e descrivere il proprio negozio, il proprio servizio e il proprio mestiere per costruire insieme il negozio del futuro.

Leroy Merlin, avvalendosi del supporto di Logotel, ha dato vita a un vero e proprio percorso, lanciato ufficialmente l’8 aprile negli spazi Logotel di via Ventura e al quale hanno preso parte 90 persone di Leroy Merlin (management, capi settore dei vari negozi in Italia) e che culminerà in due giorni di workshop finali l’1 e il 2 luglio. Il percorso che vede il coinvolgimento delle persone di Leroy Merlin, consiste nell’accompagnamento e nell’animazione, nei mesi di maggio e giugno, dei gruppi di lavoro costituiti dai capi settore “trasformati” in reporter e trend setter pronti a captare stimoli, casi interessanti, iniziative, osservando e analizzando quello che succede oggi all’interno dei loro negozi, ma soprattutto fuori.

Supporto di questa attività di animazione è una piattaforma digitale creata ad hoc, all’interno della quale i capi settori possono scaricare schede e strumenti che agevolino il loro lavoro di osservatori e soprattutto condividere le loro “scoperte” ed esperienze caricando foto, scrivendo commenti e allo stesso tempo arricchendo le esperienze altrui con le proprie considerazioni. Oltre alle proprie persone, Leroy Merlin ha coinvolto in maniera attiva il quartiere di Lambrate, all’interno del quale l’azienda ha trovato le caratteristiche adatte per portare avanti una parte del progetto Vision. Lambrate è infatti un laboratorio di produzione e sperimentazione permanente, in aperta e continua conversazione con le realtà locali e con un attivo coinvolgimento della cittadinanza e delle istituzioni. In questa fase, oltre che della collaborazione di Logotel che ha appunto curato tutto il progetto, Leroy Merlin si è avvalsa anche del prezioso supporto dell’Associazione Made in Lambrate che ha colto l’occasione di questo progetto per conoscere in modo più approfondito il quartiere e capire le esigenze di chi vive e lavora al suo interno.

Il quartiere e i suoi abitanti sono stati infatti coinvolti in una mappatura del territorio per analizzare e comprendere l’ecosistema del quartiere di Lambrate (realtà commerciali, location potenziali e come potere creare una relazione con il negozio del futuro) e una mappatura dei bisogni dei cittadini, delle associazioni che operano nel quartiere e di una selezione di professionisti che lo hanno eletto come luogo di lavoro. Bisogni ed esigenze sono emersi grazie alle interviste fatte ai cittadini per le strade del quartiere. Contemporaneamente, in via Ventura XV al piano terra, sono stati allestiti nei giorni del 9, 10 e 11 giugno, 3 temporary lab, laboratori di comprensione e co-progettazione insieme ai cittadini di Lambrate.

I Temporary Lab sono inoltre il frutto del lavoro di un team composto da service designer di Logotel, studenti dell’ISIA di Urbino e professionisti della società cooperativa Co.Mo.Do per offrire un approccio multidisciplinare e anche il punto di vista di chi vive in un contesto differente dalla realtà lambratese.

Ecco alcuni numeri dell’iniziativa:
7 i giorni di mappatura in giro per Lambrate
50 i cittadini (professionisti, commercianti e famiglie) coinvolti nei workshop
100 persone intervistate
60 storie raccolte
70 luoghi mappati
50 luoghi immaginati
90 km percorsi (a piedi)

Il laboratorio di co-progettazione con il quartiere è stato raccontato anche tramite i social network dell’Associazione Made in Lambrate (Facebook e Twitter) con l’hashtag #lambrate365. Al tema del local Logotel ha inoltre dedicato uno dei suoi Quaderni per l’impresa collaborativa Making Weconomy: il Quaderno 6 “Local: Talent, community, making”scaricabile in free download dal sito www.weconomy.it

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Publicis Italia firma il riposizionamento di Leroy Merlin. On air il nuovo episodio

- # #

Continua la campagna di riposizionamento del brand Leroy Merlin firmata Publicis Italia.

Anche il secondo soggetto continua sull’insight “È casa tua solo se l’hai fatta tu” e mira ancora una volta ad aumentare il percepito del Fai da Te. Lo spot ha come protagonisti un padre e un figlio alle prese con la delicata fase dell’adolescenza.
Attraverso lo storytelling cinematografico, viene raccontato un particolare momento della vita di un ragazzo che sta crescendo. Il padre, in questo frammento di vita quotidiana, cerca il modo migliore per capire e comunicare con il figlio.
Nella storia ideata da Publicis, sarà il bagno a rivelare il valore del Fai da Te con il supporto del brand e dei negozi.
“È più di un bagno se fatto da te” e Leroy Merlin lo dimostra.

La creatività è stata realizzata da Stefano Battistelli, Direttore Creativo Associato e Copywriter; e da Francesco Epifani, Creative Supervisor e Art Director. Il team è guidato dai Direttori Creativi Esecutivi Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini.

Alla campagna di riposizionamento hanno lavorato anche Guglielmo Pezzino, Planner; David Pagnoni, International account director e Federica Fragapane, Account director.
 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Publicis Italia firma la nuova campagna Leroy Merlin all’insegna del fai-da-te

- # # # # #

È stata Publicis Italia, l’agenzia guidata da Bruno Bertelli, a firmare l’ultima campagna di Leroy Merlin, campagna nata con l’obiettivo di valorizzare immagine e posizionamento del brand al di là della vendita dei singoli prodotti.

Un concept creativo teso anche ad aumentare il percepito del Fai da Te per dimostrare e ricordare alle persone come questo sia molto di più di un semplice hobby, di un’attività da fare in modo emergenziale o adatta solo agli esperti. Con Leroy Merlin il Fai da Te si lega alla progettualità quotidiana delle persone e alle loro vite rendendo la casa il luogo dove tutto questo si concretizza ogni giorno. Ma la casa che abitiamo è davvero “nostra”? Da questa domanda è nato l’insight “È casa tua solo se l’hai fatta tu”, dove il “fare” assume un duplice aspetto: si può avere la visione della casa che si desidera o si può avere anche la capacità di realizzarla e personalizzarla. Questo ha permesso di rivolgersi a un target molto più ampio e non più solamente agli hard bricoleur.

La creatività dei due film, il primo on air dal 3 maggio, si traduce in uno storytelling che sfrutta piccoli ma significativi momenti di vita quotidiana per lanciare la promessa del brand: “migliorando la tua casa migliora anche la tua vita”. La forza della campagna è anche la line, che di volta in volta integra in un tono di voce istituzionale alcune specifiche stanze della casa come “E’ più di un salotto se fatto da te”.
In tutto questo Leroy Merlin non resta mai spettatore, ma ogni negozio si trasforma in un consulente e in un partner per la realizzazione di progetti più ampi: diventa il luogo dove chiunque può trovare un consiglio e l’assistenza necessaria per essere autori dei propri progetti di vita.

Il team di Publicis Italia che ha ideato la campagna è guidato dai Direttori Creativi Esecutivi Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini. Alla campagna di riposizionamento hanno lavorato: Stefano Battistelli, Direttore Creativo Associato e copywriter; Francesco Epifani, Creative Supervisor e art director; Guglielmo Pezzino, Planner; David Pagnoni, Direttore Clienti e Federica Fragapane, Account director.
Gli spot sono stati girati a Milano dalla casa di produzione Think Cattleya con la regia di Pep Bosh.
La pianificazione media è curata da Maxus.

CREDITS:
Client: Leroy Merlin Italia
Direttore Comunicazione: Stefania Savona
Capo Progetto Comunicazione: Monica Pierini e Paola Rastelli

Advertising Agency: Publicis Italy
Executive Creative Directors: Bruno Bertelli, Cristiana Boccassini
Associative Creative Director & Copywriter: Stefano Battistelli
Creative Supervisor & Art Direcor: Francesco Epifani
Client Service Team: David Pagnoni, Federica Fragapane e Ilaria Massinissa
Agency Producer: Federica Manera

Production Company:Think Cattleya
Executive Producer. : Simona Della Porta
Producer: Rossana Ceriani
Regista: Pep Bosch
DOP: Oriol Vila Hosta
Editor: Stuart Greenwald
Post Produzione Video: Band
Post Produzione Audio: Screenplay
Musica Originale: Fabio Gargiulo

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Leroy Merlin realizza il suo primo progetto di Digital Signage con Opinion Leader

- # # # #

Opinion Leader ha sviluppato un progetto di Digital Signage per Leroy Merlin, in occasione dell’inaugurazione del primo negozio Vision situato a Solbiate Arno (VA).

Il punto vendita è stato rinnovato attraverso un concept innovativo che valorizza l’esperienza d’acquisto, la relazione e l’approccio personalizzato con il cliente, facendolo sentire come a casa propria. Con il processo Vision, il punto vendita diventa digitale grazie a punti di contatto quali kiosk, tablet e monitor posizionati in diversi reparti che offrono più possibilità di autonomia ai clienti e regalano un’esperienza di acquisto più semplice ed efficiente.

I video sono sviluppati da Opinion Leader, in collaborazione con la casa di Produzione Mama Records, valorizzando dei contenuti già esistenti e prodotti da Leroy Merlin.

I cinque video, ognuno diverso dall’altro e visibili nelle postazioni videowall presenti sul punto vendita, descrivono al cliente, in modo sorprendente e innovativo, i punti focali che caratterizzano il DNA di Leroy Merlin: il “saper fare”, i trend della decorazione di interni, le offerte del mese e i numerosi servizi offerti al cliente.

articoli correlati