BRAND STRATEGY

Leagas Delaney Italia firma la nuova campagna per il casinò online di William Hill

- # # # # #

campagna Leagas Delaney Italia

Leagas Delaney Italia ha lanciato “Heart of the Game” la nuova campagna TV per il casinò online di William Hill.

Lo spot racconta in uno stile onirico e visionario il distacco da alcuni aspetti tradizionalmente associati al mondo dei casinò. Le luci abbaglianti delle insegne, la musica di crooner e imitatori di rockstar, la vanità e le chiacchiere di certi frequentatori del tavolo verde: tutti elementi superflui da cui la voce narrante di un ideale giocatore prende le distanze in favore di un’esperienza di gioco più intensa e, soprattutto, più autentica.

Quello che importa davvero è il cuore del gioco, la sua essenza. Un tipo di esperienza che solo William Hill può garantire. Come ribadisce il claim dello spot, “Chi cerca la vera esperienza del casinò sa dove trovarla. Perché nessuno conosce il gioco meglio di William Hill”.

Daniele Bonasegla, Responsabile Marketing, WHG Italia afferma, “Non sono le luci colorate “da luna park”, la musica assordante o i convenevoli al tavolo verde a fare il casinò: lo sanno bene i giocatori che cercano l’autentico brivido delle slot, del blackjack o della roulette e, per questo, scelgono William Hill, consapevoli che la nostra ricca offerta di giochi online, sempre in costante aggiornamento, è in grado di soddisfare ogni loro esigenza, offrendo un intrattenimento senza pari con premi, vincite e jackpot da capogiro”.

CREDITS:

Agenzia: Leagas Delaney Italia
Executive Creative Directors: Stefano Campora, Stefano Rosselli
Direttore Creativo Associato: Eustachio Ruggieri
Copywriter: Matteo Lazzarini
Producer/Art Buyer: Matteo Pecorari
Regia: Martin Aamund
CdP: Think Cattleya

articoli correlati

BRAND STRATEGY

William Hill torna on air con il nuovo spot Leagas Delaney Italia ‘The Player’

- # # #

The Player

Leagas Delaney Italia ha ideato e realizzato il nuovo spot per il Casinò online di William Hill.
“The Player”, questo il titolo dello spot, racconta due momenti chiave nella storia del gioco: la prima parte, ambientata a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, fa rivivere davanti agli occhi dello spettatore la Golden Age di Las Vegas, con una narrazione, un montaggio e una fotografia che omaggiano il cinema americano di quegli anni. La seconda parte, invece, è ambientata oggi, in luoghi aperti che esaltano il senso di libertà con cui, grazie a William Hill e al mobile (smartphone e tablet), quell’esperienza di gioco si può finalmente assaporare e godere ovunque. Il tutto è raccontato da una voce fuori campo che, solo alla fine, si rivela: “Io sono il gioco, e nessuno mi conosce meglio di William Hill”. È questo il messaggio conclusivo, fortemente coerente con il film precedente, lanciato per la promozione dell’offerta betting sul calcio, e con il posizionamento di marca di William Hill, “Gioca con chi conosce il gioco.”

Girato in California e Nevada – tra Los Angeles, Las Vegas e il Red Rock Canyon – lo spot è stato ideato dai creativi Eustachio Ruggieri (direttore creativo associato e art) ed Elio Buccino (copywriter) con la direzione creativa di Stefano Campora e Stefano Rosselli, Direttori Creativi Esecutivi di Leagas Delaney Italia. La regia è stata nuovamente affidata al brasiliano Vellas, regista pluripremiato a Cannes, già dietro la macchina da presa per il film dedicato al calcio. La casa di produzione è Think Cattleya.

CREDITS

Agenzia: Leagas Delaney Italia
Cliente: William Hill
Direzione Creativa Esecutiva: Stefano Campora, Stefano Rosselli
Creativi: Eustachio Ruggieri (dc associato e art) / Elio Buccino (copy)
Agency producers: Matteo Pecorari / Maria Chiara Muglia
Regia: Vellas
CdP: Think Cattleya
Direttore della Fotografia: Juliano Lopes
Musica: Roberto Baldi

articoli correlati

AGENZIE

William Hill sceglie Leagas Delaney Italia come nuova lead agency internazionale

- # #

Nuova acquisizione per Leagas Delaney Italia. L’agenzia guidata da Alessandro Scarinci, CEO e dalla coppia di direttori creativi esecutivi e vicepresidenti Stefano Campora e Stefano Rosselli si è infatti aggiudicata la consultazione internazionale indetta da William Hill per la comunicazione delle sue attività di online betting in Italia, Spagna e Austria. La nuova campagna che sarà ideata sui mezzi TV, stampa, radio e web sarà on air dall’inizio del prossimo Campionato di Serie A.

L’agenzia era già stata lead Agency per le attività italiane del brand dal 2011 al 2013, e a seguito dell’allineamento dei tre mercati, nell’ultimo anno aveva seguito solo gli adattamenti nel nostro Paese.

“Siamo particolarmente orgogliosi di tornare a essere l’agenzia di riferimento per questo formidabile brand, per di più con un ruolo ancor più ampio e di conseguenza gratificante. – commenta Alessandro Scarinci – E’ una marca che sentiamo molto “nostra”, proprio perché l’abbiamo accompagnata fin dal suo lancio nel 2011. Sono un esempio di ambizione unita a grandissima competenza professionale, il che li rende un brand vincente e di conseguenza un cliente ideale con cui lavorare da ogni punto di vista.”

La creatività sarà firmata dai creativi Elio Buccino, copywriter e da Eustachio Ruggieri, art director, che hanno lavorato sotto la direzione creativa esecutiva di Stefano Campora e Stefano Rosselli.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Tim e Sky insieme nel nuovo spot con Pif. Creatività di Leagas Delaney Italia

- # # # # # #

On air il nuovo spot Tim dedicato al lancio dell’offerta “TIM Sky” realizzato da Leagas Delaney Italia. Lo spot celebra la prima offerta ‘quadruple play’ in Italia, che integra i servizi di telefonia fissa e mobile, di connettività a banda larga e ultralarga e i contenuti televisivi premium fruibili “any time and any where” su tutti i dispositivi connessi alla rete.

Realizzato sotto la direzione creativa di Stefano Campora e Stefano Rosselli con la creatività di Eustachio Ruggieri e Antonio Serafini, il film è stato diretto da Felipe Vellasco, in arte Vellas, giovane regista brasiliano già vincitore di 5 Leoni a Cannes. Anche in questo spot, Pif riveste il ruolo di narratore e, questa volta, ci fa riflettere su come sia difficile riconoscere all’inizio le innovazioni che ci cambieranno la vita. Solo in un secondo momento, ci rendiamo conto della portata di invenzioni in grado di rendere possibile ciò che prima era appena immaginabile.

Proprio grazie a innovazioni tecnologiche come la fibra se oggi sono in atto vere e proprie rivoluzioni destinate ad entrare a far parte del nostro quotidiano, in grado di cambiare il nostro stile di vita. Partendo da questa riflessione, le parole di Pif introducono una nuova rivoluzione, oggi possibile grazie all’unione delle forze dei due brand: la grande Tv di Sky arriva nelle case degli italiani attraverso la tecnologie di ultima generazione delle connessioni veloci di TIM.

Anche questo spot, come quello già dedicato alla fibra di TIM, si chiude con l’immagine e il claim che indicano oggi la mission della storica azienda: un’Italia con una marcia in più, connessa e digitalizzata da TIM, per un futuro firmato Telecom Italia.

La pianificazione prevede l’uscita di diversi tagli: un 40″, un 30″ e un 15″ sui principali network Tv nazionali e sui canali web. E’ prevista anche una campagna radio on-air dal 17 maggio, nonché diversi materiali BTL e In-Store.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Leagas Delaney firma le nuove sigle della serie A TIM. Regia di Gabriele Muccino

- # # #

Tim, Title sponsor della Serie A TIM, lancia le nuove sigle che introducono le partite, gli eventi della Lega Serie A e i programmi televisivi dedicati al campionato di calcio. La creatività è dell’agenzia Leagas Delaney Italia con la regia  di Gabriele Muccino.

Protagonisti i ragazzi dell’oratorio San Giuseppe al Lagaccio di Genova che giocano su nuovo campo di calcio realizzato dalla TIM, Lega Serie A e Centro sportivo italiano come già nelle sigle precedenti era successo a Scampia (Na) e Monserrato (Ca).

Anche a Genova è Pif a guidare i ragazzi in campo per testimoniare il valore dello sport e il vero spirito perché il “Il calcio è di chi lo ama”.La colonna sonora è affidata alle note di Young Folks, di Peter Bjorn And John.

CREDITS
Agenzia: Leagas Delaney Italia
Direzione Creativa Esecutiva: Stefano Campora, Stefano Rosselli
Art Director e vice direttore creativo: Eustachio Ruggieri
Copywriter: Antonio Serafini
Casa di Produzione: Think Cattleya
Regista: Gabriele Muccino
Direttore della fotografia: Paolo Caimi
Musica: Titolo: Young Folks Autori: Yttling – Eriksson – Moren Editore: EMI Music Publishing

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Discover ouR-Evolution”: la prima volta dell’Ecuador a una Esposizione Universale. Leagas Delaney firma la comunicazione

- # # # #

Un padiglione alto tre piani che in 800 mq racconterà l’Ecuador al mondo. Una facciata ricca di colori, metafora della filosofia del “Buen Vivir” o “Sumak Kawsay” (in lingua Quechua), il piano terra dedicato all’accoglienza dei visitatori con uno spazio di ristorazione e un negozio dove trovare i migliori prodotti manifatturieri ecuadoriani, al primo piano una museografia immersiva farà da finestra sul Paese e permetterà ai visitatori di scoprire paesaggi e prodotti unici, infine, nel piano più alto saranno presenti gli uffici commerciali e gli spazi riservati ai business meeting.

È stato svelato oggi, alla presenza dell’Ambasciatore dell’Ecuador in Italia, Juan Holguín Flores,, all’Hotel Four Seasons di Milano il Padiglione self-built dell’Ecuador a EXPO 2015. Presenti all’evento anche il Commissario Generale del Padiglione e direttore generale degli uffici commerciali Pro Ecuador in Italia, Dottor Fernando Moreno e Ana Alban, advisor di Ecuador per la partecipazione a EXPO.

“Per l’Esposizione Universale di Milano, per la prima volta, il Paese ha deciso di essere protagonista con un proprio padiglione in linea con il tema ufficiale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, dichiara l’Ambasciatore dell’Ecuador in Italia, Juan Holguín Flores. “Il tema espositivo è Discover ouR-Evolution e si sviluppa lungo quattro assi portanti: un paese megadiverso e multiculturale; un paese ricco di storia e, al contempo, proiettato al futuro; una posizione geografica privilegiata che pone il Paese al centro del mondo e come emblema dell’evoluzione naturale. Tutti elementi che rendono l’Ecuador un Paese altamente competitivo nell’esportazione di materie prime di qualità prima e poi anche di prodotti finiti”. Prosegue l’Ambasciatore: “L’Ecuador è situato in una posizione geografica privilegiata – all’incrocio della linea equatoriale e la Cordigliera delle Ande, che lo rende il Paese con la più alta concentrazione di biodiversità per km2. Un paese che crede e investe sempre più nel fattore umano e che, negli ultimi anni, attira un numero crescente di esperti nazionali e stranieri, soprattutto, nel settore della bio-conoscenza. In Ecuador convivono quattro mondi diversi a poca distanza l’uno dall’altro, con patrimoni naturali e dell’umanità riconosciuti dall’Unesco. Ad esempio, la sua capitale, Quito, insieme a Cracovia, nel 1978 fu la prima città a essere nominata patrimonio dell’umanità. La politica che guida il Paese negli ultimi anni mira al conseguimento del “Buen Vivir” basato sui concetti di equità sociale e sostenibilità e sui sorprendenti risultati delle politiche sociali e educative implementate in questi ultimi otto anni. Per questo possiamo affermare che l’Ecuador è un “Paese delle Opportunità”, conclude l’Ambasciatore Holguín.

Lo spazio espositivo è stato creato per offrire ai visitatori un’esperienza totale che dia la possibilità di calarsi nella ricchezza di paesaggi ecuadoriani e promuovere la cultura del “Buen Vivir” nel rispetto dell’ambiente e della biodiversità. Così, la visita del Padiglione, sia nella parte museografica sia in quella commerciale e il programma delle attività saranno all’insegna della linea evolutiva, che negli anni ha regalato all’Ecuador di una biodiversità unica al mondo, e nella visione del suo sviluppo sostenibile in un connubio armonioso tra passato e futuro.

La museografia sarò lo spazio maggiormente immersivo e interattivo dell’edificio. In una sala oscura, preceduta da una grande mappa dell’Ecuador, saranno presenti quattro grandi proiezioni dedicate alle quattro grandi regioni del Paese: Amazzonia, Ande, Costa e Galapagos. Grazie a degli ologrammi in 3d di ultima generazione saranno presentati i prodotti gastronomici dell’Ecuador. In un’atmosfera magica, i prodotti fluttueranno sospesi nella sala mentre un sistema di odorama ne riprodurrà i profumi.

Per i sei mesi di Expo, il padiglione dell’Ecuador avrà per questo un testimonial d’eccezione: Boobie, una mascotte ispirata all’uccello Sula piediazzurri, specie unica proveniente dalle Galapagos che sintetizza alla perfezione i concetti di evoluzione e sviluppo sostenibile che l’Ecuador vuole trasmettere al mondo.

Il progetto di partecipazione dell’Ecuador all’Expo di Milano è stato realizzato da un consorzio di imprese internazionali: Leagas Delaney Italia per la parte di comunicazione, eventi e ufficio stampa, Zorrozua y Asociados per il progetto architettonico del Padiglione, Eurostands per la realizzazione e gli allestimenti e Uvet per il recruitment e la gestione dello staff, in coordinamento con la Delegazione Governativa Ecuador per EXPO 2015 basata a Quito.

articoli correlati