AZIENDE

B Heroes, al via il programma TV e la campagna di comunicazione digitale firmata YAM112003

- # # # # #

B Heroes

Stanno lavorando da oltre un mese insieme ai migliori imprenditori di nuova generazione e ai manager delle aziende più innovative in Italia le 32 startup protagoniste delle prime due puntate di B Heroes, in onda sul canale NOVE di Discovery Italia il 9 e 16 marzo alle ore 23.00, prodotto da YAM112003.

Aziende attive da poco sul mercato, selezionate per far parte del programma B Heroes, il progetto promosso dal presidente della lm foundation, Fabio Cannavale – imprenditore nel mondo dell’innovazione e CEO di lastminute.com Group – con Intesa Sanpaolo per sostenere le migliori startup italiane favorendone la crescita e lo sviluppo.

Le 32 startup, suddivise in 4 categorie – Consumer Product , Business Innovation, Lifestyle, Sharing & Social guidate da 4 Supercoach: Ugo Parodi Giusino (Mosaicoon), Luca Ferrari (Bending Spoon), Gian Luca Comandini (You&Web), Davide Dattoli (Talent Garden) – hanno risposto alle domande e hanno dovuto sostenere la validità dei loro progetti imprenditoriali di fronte a un panel di imprenditori e manager di grande valore tra i quali Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo; Silvia Candiani, AD di Microsoft Italia; Fabio Cannavale, Founder e CEO di lastminute.com Group; Laurent Foata, Managing Director Ardian Growth.

“In queste prime settimane siamo entrati nel merito di ciascuna idea badando soprattutto alla qualità degli imprenditori e alla loro capacità di rispondere agli stimoli e di sfruttare le opportunità. Con la messa in onda del programma vogliamo portare a conoscenza di un pubblico più ampio quali sono i passaggi, le difficoltà e le sfide di essere imprenditori. In Italia, è particolarmente importante valorizzare la capacità di cogliere gli insegnamenti e le opportunità create dagli errori di percorso: un requisito essenziale per chiunque voglia fare innovazione”, afferma Fabio Cannavale.

“Sbagliando si impara, a volte scoprendo qualcosa di inatteso e importante”, dichiara Stefano Barrese. “Cerchiamo nelle startup questo spirito pionieristico e di avanguardia, per condividere un percorso di scoperta e sviluppo e per incoraggiare gli imprenditori a non fermarsi se credono nella propria idea. L’impresa è per natura faticosa e sfidante, l’imprenditore è chi ci mette il coraggio e la fiducia e Intesa Sanpaolo vuole essere il partner fidato per supportare le startup, l’innovazione e la crescita del Paese”.

Intesa Sanpaolo, main partner dell’operazione,  sostiene attivamente la realizzazione di questo progetto coinvolgendo territori, imprenditori e il proprio Innovation Center, da sempre impegnato in programmi di accelerazione per startup e di open innovation.

Nella prima puntata saranno protagoniste le categorie Consumer Product e Business Innovation. La prima vede protagonisti giovani imprenditori, uomini e donne con idee destinate a influire sui nostri consumi, come poter far lavare la macchina sotto casa, vendere o comprare un appartamento senza l’intermediazione delle agenzie immobiliari, ma anche imparare rapidamente a studiare la chitarra o comprare un’auto usata sul web. La categoria Business Innovation è invece dedicata alle startup che rivolgono i propri prodotti e servizi ad altre aziende, ad esempio per applicare nuovi modelli di business, agli allevamenti, al settore dell’aviazione business, alla gestione delle spesa fiscali e al risparmio personale.

Al termine della puntata del 9 marzo e del 16 marzo si conosceranno le prime 12 startup che accederanno alla fase successiva in onda a maggio sempre sul NOVE e che si avvicineranno alla possibilità di ricevere un investimento di 800.000 euro.

Al tema dell’errore il 14 marzo a Milano, B Heroes dedica un evento aperto al pubblico: “B Heroes – Talks Imparare dagli errori: il percorso dell’innovazione. Innovatori di successo raccontano i loro fallimenti”. L’appuntamento vede coinvolti 15 tra imprenditori, manager e professionisti di diversi ambiti e attività che racconteranno, in prima persona, i propri errori, le riflessioni e le opportunità generate dagli stessi. L’appuntamento è presso Cariplo Factory/BASE, in Via Bergognone 34 dalle 15.30 alle 19.30.

Il percorso di B Heroes è inoltre raccontato attraverso un ampio piano di comunicazione digitale curato da YAM112003, attraverso il sito www.bheroes.it e i canali social dedicati (Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e LinkedIn).

B Heroes è sostenuto da ulteriori partner tra le migliori aziende legate al business innovativo Amazon Web Service, BIP – Business Integration Partners, BonelliErede, Contactlab, Endevor Italia, Facebook, Google, House264, Mamacrowd, Microsoft, Sketchin, Seri Jakala, Vidiemme, che hanno messo a disposizione delle startup selezionate pacchetti di servizi per sviluppare sia il business che le proprie competenze.

articoli correlati

MEDIA

Spotify, lastminute.com e IDNA lanciano il nuovo servizio #MusicMakesYouTravel

- # # # # # #

#MusicMakesYouTravel

Arriva #MusicMakesYouTravel il nuovissimo progetto che unisce viaggi e musica realizzato da Spotify e lastminute.com group. L’iniziativa (lanciata lo scorso aprile in Italia, Regno Unito, Francia e Spagna) ha però in sé un talento tutto italiano: quello della web agency toscana IDNA che ha sviluppato il progetto curandolo fin dalle primissime fasi.

#MusicMakesYouTravel, attivo da aprile a dicembre 2017, vede Spotify e lastminute.com group impegnati rispettivamente con 100 milioni di utenti attivi giornalieri e 43 milioni di utenti unici mensili: allo scopo di introdurre gli utenti a nuovi modi di vivere la musica in relazione alle destinazioni delle loro vacanze i due marchi hanno realizzato playlist dedicate e mappe musicali interattive con i principali punti di interesse musicale per 10 città al mondo. Il tutto, con la collaborazione di sei artisti di fama internazionale che, uno per ogni mese, racconteranno le città in musica.

Oggi è la volta del cantante, DJ e produttore Jax Jones che con i suoi attesissimi podcast, darà consigli musicali su 15 zone della magic London, una delle prime città in cui #MusicMakesYouTravel è approdato, con Amsterdam, New York e Berlino. Ognuna di queste città ha una percentuale musicale strutturata su 6 generi a partire dalla tipologia di punti musicali inseriti nelle mappe interattive e dal tipo di playlists: l’utente accedendo al sito potrà settare le proprie preferenze musicali e scoprire la conseguente classifica. E attenzione, per vivere ogni nuova avventura con il ritmo migliore ogni mese si partirà per nuove mete, scoprendo altre città pronte a “musicalizzarsi”, come Budapest (14 giugno), Ibiza (luglio), Croatia (agosto), Malta (settembre), Parigi (ottobre) e l’Havana / Las Vegas (novembre / dicembre).

“La collaborazione con Spotify ci ha permesso di crescere notevolmente dal punto di vista strategico e creativo, oltre che aprirci al mondo dei big data in ottica di digital performance. Siamo molto felici di aver intrapreso con loro questa nuova avventura dalla portata internazionale e estremamente carichi per i nuovi progetti che vedranno la luce quest’anno”, ha commentato Andrea Bongi, Amministratore Delegato di IDNA.

“La musica e i viaggi hanno moltissimo in comune. Sono due straordinarie passioni e unirle non farà che rendere ogni nuova partenza ancora più emozionante. Con il format che abbiamo realizzato, ogni città avrà la sua identità musicale, espressa attraverso aneddoti, storie, brani di artisti di fama internazionale e ogni singolo utente potrà ritrovare in ognuna di quelle playlist la storia del proprio viaggio, del proprio cammino. Per ascoltare, davvero, il suono di ogni passo”, ha dichiarato Alessandro Spica, project manager & strategic planner di IDNA.

articoli correlati