NUMBER

Landor: Ownership, Gender, Wellness ed Experience ridefiniranno il rapporto tra marche e persone

- # #

Landor

Landor, leader globale nel brand consulting e experience design, ha analizzato innovazioni, comportamenti e atteggiamenti dei consumatori in numerosi settori e paesi per identificare le principali tendenze che caratterizzeranno il prossimo anno, scoprendo che il 2019 non sarà un anno di transizione ma di cambiamenti radicali.

 

Innanzitutto, i consumatori si sposteranno definitivamente dal concetto di possesso a quello di sottoscrizione come mezzo per i loro acquisti, trovando una offerta adeguata ormai in quasi tutti i settori. In secondo luogo, dal momento che il concetto di gender diventa sempre più aperto e inclusivo, un numero crescente di aziende si allontanerà dai prodotti strettamente “per lui” o “per lei”. I brand di tutti i settori dovranno poi cercare di integrare la salute e il benessere dei dipendenti, dei clienti e delle loro famiglie nella loro offerta.

 

Stuart Sproule, Presidente Landor Americas, ha commentato: “Il 2019 è l’anno in cui gli importanti cambiamenti che si sono sviluppati nella società negli ultimi mesi e anni saranno accelerati e concretizzati dai brand più innovativi. In questo processo i responsabili delle funzioni Marketing e HR si abitueranno a lavorare sempre più in modo integrato, come veri e propri motori del cambiamento”.

 

Antonio Marazza, General Manager di Landor Milano, conclude: “Le aziende passeranno dalla ideazione di ‘user experience’ efficienti ma spesso indifferenziate a ‘emotional journey’ espressivi della personalità di marca per creare esperienze sempre più legate alla vita delle persone. Questo impatterà su tutti settori, e su alcuni in particolare come quello dello sport, dove le tecnologie rendono ormai possibile coinvolgere gli spettatori attivamente nel gioco.”

 

Qui è possibile visualizzare il Trend Report di Landor.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Landor Milano si aggiudica la gara per un nuovo brand di VOG: nasce la mela yello®

- # # # # #

Landor

VOG, il Consorzio delle Cooperative Ortofrutticole dell’Alto Adige, che tra i suoi brand vanta le famose Marlene®, Pink Lady®, Kanzi® e altri, ha indetto una gara per lanciare, con un nuovo brand in Italia e Europa, la Shinano Gold, una varietà innovativa di mela gialla originaria della prefettura di Nagano nelle Alpi Giapponesi. Una mela di origine esotica e dal sapore definito “tropicale” cresciuta nel contesto e con gli standard qualitativi dell’Alto Adige/Südtirol.

Tra le sfide principali del progetto individuate da Landor vi era, da un lato, il superamento del pregiudizio di mercato che associava alla mela gialla una qualità e un gusto molto tradizionale e consolidato rispetto ad altre varietà, dall’altro, come creare una narrativa chiara a partire da una proposizione così sfaccettata.

Francesca Pannuti, Client Director di Landor Milano spiega “Landor si è aggiudicata la gara traducendo la sfida in un concetto ambizioso: fare del colore il punto di forza. Abbiamo creato una marca estroversa e coinvolgente che porta una ventata di novità nel mercato delle mele e spazza via con leggerezza ma con decisione il pregiudizio in termini di gusto e qualità della varietà gialla”.

Gerhard Dichgans, CEO di VOG, afferma “Landor ha individuato la chiave del progetto puntando su un aspetto semplice ma che davvero conta: il colore della mela. Se vogliamo promuovere una mela gialla, diversa proprio anche in termini di colore da tutte le altre, dobbiamo promuovere questo in modo fiero ed orgoglioso. Shinano Gold vuole comunicare a tutti il suo giallo: fuori sono uguale, ma dentro sono diversa. Sono esotica e ho un altro gusto”.

Nasce yello®, la nuova mela gialla, con la brand line “the color of taste” e una identità visuale esuberante e contemporanea con elementi di calore, gusto ed espressività. Le cromie, il magenta insieme al giallo, ne esaltano l’appetite appeal e la scelta tipografica, una pennellata a mano inspirata alla sapiente arte calligrafica giapponese, esprime la personalità decisa e distintiva.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Landor Milano firma la nuova identità di Pasta Armando

- # # # # #

Armando

De Matteis Agroalimentare si è rivolta a Landor Milano per un completo rebranding di Armando con l’obiettivo di esprimere al meglio i valori e l’essenza della marca e dare maggiore visibilità al pack in un ambiente affollato come lo scaffale della grande distribuzione.

Armando nasce nel 2012 con un’ambizione peculiare: quella di proporre al cliente della grande distribuzione una pasta buona, genuina, 100% italiana. Per farlo stringe un patto diretto con gli agricoltori italiani, impegnandosi a remunerare il grano secondo un contratto di filiera personalizzato, offrendogli una opportunità unica di crescita e sviluppo, migliorandone le colture con un grano di qualità selezionata. Con il “Metodo Armando”, il brand può controllare tutta la filiera e garantirne la qualità, per offrire il prodotto migliore ai suoi consumatori.

Grazie alla collaborazione con il team di comunicazione e la proprietà De Matteis, Landor ha sviluppato una strategia di marca che esalta l’unicità del modello di business di Armando e la genuinità del prodotto.

“Armando è una marca che ha molti elementi positivi da comunicare, tanti valori da esprimere”, ha spiegato Fabio Pisano, Strategist di Landor Milano. “La sfida principale è stata quella di metterne a fuoco uno e comunicarlo in modo immediatamente riconducibile ad un beneficio concreto per il consumatore finale: la genuinità vera di un prodotto così semplice e quotidiano”.

Sulla base della strategia di marca e grazie alla collaborazione con tutti gli interlocutori chiave dell’azienda, Landor ha individuato una grande potenzialità nell’estendere le logiche produttive del “Metodo Armando” così da offrire prodotti in precedenza non presenti nella gamma, che i consumatori iniziavano a richiedere a gran voce: pasta integrale, senza glutine, al farro e addirittura ai legumi.

“In un mondo artefatto come quello che molto spesso ci circonda è proprio l’essenza delle cose genuine, delle relazioni vere a essere un elemento differenziate”, dice Michele Genghi, Creative Director di Landor Milano. “Abbiamo strutturato il concept creativo del pack e della identità visiva di marca aprendoci alla spontaneità di chi, sapiente nel proprio mestiere, ha una relazione vera con il prodotto che propone al pubblico. I segni gestuali alla base del look&feel rappresentano la traduzione visiva di questi valori, contribuendo a costruire un linguaggio unico e peculiare nel mondo della pasta”.

È sulla base di questo insight che Landor Milano ha sviluppato una identità visiva e un packaging che proietta i valori fondanti della società sotto una nuova luce e in una chiave contemporanea, colorata, autentica.

“L’identità di marca credo rappresenti perfettamente tutti quelli che entrano a far parte della nostra comunità. I nostri agricoltori, che dedicano anima e corpo per garantire la genuinità della materia prima. Noi di Armando, che viviamo questa missione cercando di fare sempre il meglio. I nostri clienti, che si riconoscono in questi valori e vogliono la migliore pasta possibile”, dice Gabriella De Matteis, responsabile della comunicazione del brand Armando. “L’identità sarà visibile su tutti i touchpoint di marca, dal nuovo sito web ai campi dei nostri partner, dal nostro stabilimento ai canali social, fino al piatto e alla dispensa di ognuno di noi”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Landor cura il rebranding di Amplifon: nuova identità, nuovo payoff, nuovo sound branding

- # # # # #

È stato Landor a curare il nuovo rebranding di Amplifon

È stata Landor ad occuparsi del rebranding del famoso gruppo Amplifon (ne abbiamo già parlato qui), supportandolo nella definizione di un nuovo ambizioso posizionamento di marca e nello sviluppo di un completo rebranding. Il progetto si propone di cambiare l’approccio alla categoria rispondendo a un mercato in evoluzione che accoglie nuove generazioni di consumatori con esigenze molto diverse rispetto a quelle precedenti.
“Amplifon è stato sicuramente uno dei progetti più interessanti e completi a cui abbiamo lavorato negli ultimi due anni. La sfida che il corporate marketing di Amplifon ha condiviso con noi è stata quella di iniziare un dialogo con i ‘baby boomer’, la prossima generazione di clienti Amplifon e – nello  stesso tempo – un importante influenzatore dei clienti attuali” ha affermato Antonio Marazza, Amministratore Delegato di Landor Milano. “Per farlo è stato necessario definire un nuovo posizionamento e una nuova identità di marca, entrambi basati sull’emozione legata al suono. Una scelta coraggiosa, che sposta il focus dal problema uditivo al sorprendente beneficio della soluzione, riflettendo la leadership e la natura innovativa e pionieristica di Amplifon. Un posizionamento che, come testimonia il nuovo payoff – anch’esso realizzato da Landor – ‘Hear, Feel, Live.’ si propone di intervenire positivamente nella vita delle persone, e si riflette con totale coerenza nell’intera esperienza di marca”.
“Per superare l’approccio dualistico “problema/soluzione” proprio della categoria, Landor ha ampliato i perimetri del brand portando il sistema di identità visiva in nuovi ambiti capaci di coinvolgere ed attivare in modo emotivo un target più ampio” spiega Michele Genghi, Design Director di Landor Milano. “Sin dalle prime fasi, l’oggetto principale della nostra esplorazione non è stato solo il marchio ma l’identificazione di un linguaggio di marca articolato e multi-canale, composto non solo da attributi visivi ma anche da elementi sonori e comportamentali, che permettono di mettere in scena una esperienza sinestetica che unisce i media tradizionali e quelli digitali senza soluzione di continuità”
“Nel farlo” continua Genghi, “è stato definito un nuovo ruolo per la “a” di Amplifon, che ora assume la funzione di elemento generativo che contiene in un solo punto tutta l’identità e che è allo stesso tempo un elemento presente, riconoscibile ma in costante mutamento, in tutti gli ambiti di applicazione del brand. Il sistema di identità si compone inoltre di un sound logo che ha il compito di manifestare la presenza di Amplifon anche attraverso il senso dell’udito, come è ovvio che sia per una marca che vuole restituire tutte le emozioni del suono”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Alitalia rinnova brand e visual identity. Firma Landor

- # # # # # # #

Nel corso di un evento svoltosi oggi in un hangar di Fiumicino, Alitalia ha presentato il nuovo brand, la nuova livrea degli aerei e la nuova visual identity ai suoi dipendenti, ai media internazionali e ai propri stakeholder istituzionali e di business. Presente anche il Capo del Governo Matteo Renzi.

Ampio spazio è stato dedicato anche alle innovazioni dell’offerta, introdotte in tutte le proprie classi di viaggio sulla flotta di lungo raggio con l’obiettivo di riposizionarsi come leader nei servizi di alta qualità e come ambasciatore delle eccellenze italiane nel mondo.
“La giornata di oggi rappresenta un momento importante nella storia di uno dei brand italiani più iconici al mondo”, ha infatti dichiarato Luca Cordero di Montezemolo, Presidente di Alitalia. “Oltre alla nuova livrea degli aerei, abbiamo anche presentato i risultati del grande lavoro svolto per rendere più confortevoli gli interni delle cabine e per introdurre una forte innovazione nel servizio”.
“La livrea dei nostri aerei”, ha quindi aggiunto, “viene universalmente associata all’Italia ed è considerata iconica e immediatamente riconoscibile. Tuttavia era chiaro che avesse bisogno di evolversi per portare Alitalia nel XXI secolo, in modo da realizzare i nostri ambiziosi obiettivi e rispondere alle più esigenti aspettative del mercato”.

La società di design Landor ha ricevuto il compito di creare un nuovo look, giovane e seducente, per rappresentare i piani ambiziosi della compagnia aerea, utilizzando elementi del design della precedente, famosa livrea, disegnata dalla stessa Landor nel 1969.
Dopo 46 anni, per la prima volta scompare dalla fusoliera la tradizionale banda verde, ma per riflettere la longevità e la celebre storia della compagnia, il logo stilizzato, che ha caratterizzato Alitalia dalla prima importante operazione di rebranding 46 anni fa, è stato aggiornato e perfezionato, mantenendo il verde, il bianco e il rosso della bandiera italiana. Il nuovo logo è stato reso più moderno ed è stata introdotta una “A” più dominante, che rappresenta un coraggioso riferimento alle altezze che la compagnia è impegnata a raggiungere e la sua invidiabile esperienza nel settore dell’aviazione. La ‘A’ stilizzata compare in modo sobrio anche sui rivestimenti della cabina e sugli arredamenti interni, come tende, poggiatesta e cuscini. Il nuovo design vivace e contemporaneo sarà presente anche sui menu, e per i magazine a bordo e il materiale da lettura.

Aumentando il numero dei toni dei colori primari, la livrea rinnovata ora presenta una maggiore ricchezza e profondità. Traendo ispirazione in parte dalle linee delle auto da corsa della Formula 1, sono state aggiunte delle striature al triangolo interno rosso della “A” di Alitalia, creando un effetto gessato che rispecchia l’esclusività, la cura per i dettagli e una forte attenzione al design.
“Da oggi, questo brand italiano per antonomasia sta iniziando un nuovo viaggio, con una livrea rinnovata e dotata delle infrastrutture e delle competenze per realizzare il suo vero potenziale”, ha concluso Silvano Cassano, Amministratore Delegato di Alitalia. Questa nuova identità ci permetterà di portare lo stile unico e senza tempo di Alitalia in tutto quello che facciamo in giro per il mondo. Il brand Alitalia è oggi più potente che mai, e guarda al futuro con vigore e ottimismo”.

articoli correlati

AGENZIE

Landor apre nuovi uffici a Istanbul e San Paolo. Cresce a due cifre la sede di Milano

- # # # #

Landor, leader globale nella consulenza di marca e nel design, annuncia l’apertura di un ufficio a Istanbul nominando Country Manager Idil Yenisehirli, già con Landor da oltre 10 anni. Negli ultimi anni, in Turchia, Landor ha già collaborato con molti brand leader tra cui Efes, Turkcell, Eczacibasi e Koc Holdings. Una serie di nuovi importanti incarichi offrono ora l’opportunità di aprire una sede permanente e allestire un team dedicato a Istanbul.

L’apertura dell’ufficio di Istanbul segue di poche settimane l’inaugurazione dell’ufficio di San Paolo, portando il network Landor a 28 sedi nel mondo. Landor San Paolo sarà guidata da Fernado Leira, un professionista con più di 15 anni di esperienza nel settore per clienti come McDonalds, Coca-Cola, Samsung, Visa, Procter & Gamble e Johnnie Walker.

Lois Jacobs, Chief Executive Officer di Landor, ha affermato: “Il Brasile è un mercato estremamente importante. Abbiamo già fatto un lavoro straordinario con molti brand brasiliani, tra cui Bradesco, Varig, Embraer e Nextel, e grazie a rapporti solidi e in crescente aumento, abbiamo ritenuto vitale una presenza a San Paolo. Siamo felici di aiutare brand globali a entrare nel mercato brasiliano e di guidare le migliori marche brasiliane oltre i loro confini nazionali.”

Landor si conferma quindi un leader in piena espansione, come testimonia Antonio Marazza, General Manager di Landor Milano: “Nonostante le ripercussioni negative sul mercato russo, questo è un anno molto positivo per Landor e soprattutto per l’ufficio di Milano, con una crescita a due cifre e una serie di progetti e riconoscimenti estremamente significativi non solo in Italia”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Landor annuncia la pubblicazione dei suoi articoli più rilevanti in “Perspectives 2014”

- # # # # #

Nasce “Perspectives 2014“, la raccolta annuale degli articoli più rilevanti pubblicati dai leader Landor in tutto il mondo. Ne annuncia la pubblicazione Landor Associates, che intende quindi offrire una visione internazionale su tutti i temi legati alla marca dal punto di vista dell’agenzia leader di Brand Identity.
Tra gli interventi di quest’anno una interessante riflessione di Antonio Marazza, General Manager di Landor Milano su “Lifestyle Brand” e le marche ad elevato valore simbolico.
Tra gli altri articoli: “come un brand può ottenere visibilità in un mercato saturo e concorrenziale”, “gli otto principi del lusso”, “social branding: un nuovo paradigma per i brand”, “come sarà l’advertising nel 2020” e tanti altri. “Perspectives 2014” è scaricabile gratuitamente in formato E-Book su “ iTunesStore” e “ iBooks”: https://itunes.apple.com/us/book/perspectives-2014/id831037089?mt=11

articoli correlati