AGENZIE

La Fabbrica si aggiudica la gara della Ferrovie dello Stato con “play mobility”

- # # # # # #

play mobility

La Fabbrica, agenzia di comunicazione internazionale specializzata in progetti edutainment e istituzionali, si aggiudica la gara indetta dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane con il progetto educational biennale “Play mobility, il viaggio sta cambiando” .

L’obiettivo è promuovere la cultura della legalità e del contrasto al vandalismo, un fenomeno che provoca un danno alla collettività sia in termini economici sia di indisponibilità dei mezzi e sensibilizzare le nuove generazioni al tema del rispetto e del corretto uso del treno come bene comune.

L’iniziativa, che coinvolge gli studenti dai 6 ai 14 anni di oltre 2.000 tra scuole primarie e secondarie di tutta Italia, si sviluppa in un percorso di attività didattiche articolate su 4 parole chiave che raccontano il viaggio come emozione, scoperta, progresso e progettualità.

Il progetto “Play mobility, il viaggio sta cambiando” intende coinvolgere i giovani predisponendo per loro un percorso che li renda protagonisti e interpreti della mobilità del futuro, più sostenibile e integrata.

La Fabbrica si è occupata di ideare il progetto educativo, realizzare i materiali didattici per docenti e studenti e il sito web (www.playmobility.it) dedicato all’iniziativa. Coordinerà la gestione del progetto, dialogando con le istituzioni scolastiche e coinvolgendo le singole scuole.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La Fabbrica e FILA insieme per il premio Giotto “La matita delle idee”

- # # #

fila la fabbrica

La Fabbrica, agenzia di comunicazione internazionale specializzata in progetti edutainment e istituzionali, è stata scelta da FILA (Fabbrica Italiana Lapis ed Affini S.p.A), uno dei primi gruppi mondiali dedicati all’espressione creativa, per la gestione del progetto per le scuole Premio GiottoLa matita delle idee”, giunto quest’anno alla 7° edizione e attualmente in corso a livello nazionale.

Il progetto, il cui tema di quest’anno è “Colore, forma, spazio e luce: l’insieme che crea un’armonia”, rivolto a tutte le scuole dell’infanzia e primarie italiane è una sfida didattica, percettiva e compositiva che Giotto, con il supporto di La Fabbrica, lancia a insegnanti ed educatori, volta a esplorare il tema dell’armonia con l’obiettivo, in un mondo in cui tutto sembra un po’ sottosopra, di trovare l’equilibrio.

La Fabbrica coordina la gestione dell’iniziativa, dai rapporti con l’Istituzione scolastica, al coinvolgimento e supporto alle singole scuole, fino alla raccolta degli elaborati e all’organizzazione della giuria.

Per la scuola prima classificata Giotto realizzerà un laboratorio artistico, secondo le esigenze, le necessità e i desideri dell’istituto stesso, del valore di 25.000 euro, nonché fornirà tutti i materiali di consumo per modellare, disegnare e colorare. Inoltre in ogni regione partecipante sarà selezionata una scuola vincitrice, che riceverà una fornitura completa di prodotti didattici e una mini biblioteca.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

La Fabbrica e Michelin Italiana insieme per promuovere la sicurezza stradale

- # # # # #

La Fabbrica - Michelin

La Fabbrica, agenzia di comunicazione internazionale, ha ideato e sviluppato con e per Michelin Italiana il progetto “Live the Motion”, il primo movimento per la mobilità sicura promosso dai giovani per i giovani.

Il progetto si rivolge alla generazione più soggetta agli incidenti stradali, ai ragazzi tra i 19 e i 25 anni, con l’obiettivo di trasmettere il messaggio di come l’adozione di semplici comportamenti e abitudini, raccolti nelle 10 Regole d’Oro per la sicurezza stradale, per cui Michelin con FIA, Federazione Internazionale dell’Automobile, ha lanciato una campagna mondiale di comunicazione già dal 2011, contribuiscano in maniera fondamentale alla propria e altrui sicurezza sulla strada.

Da qui il concorso a premi #bastameno, promosso attraverso una campagna social su Facebook e Instagram – realizzata da La Fabbrica – che ha chiesto ai giovani partecipanti di raccontare e testimoniare attraverso uno scatto fotografico, dal tono serio o scherzoso, la propria idea di mobilità sicura e caricarla direttamente sul sito – sviluppato da La Fabbrica – o postarla sui propri canali social, Facebook e Instagram con l’hashtag #bastameno.

Una serie di visual, giocosamente estremizzati – realizzati sempre da La Fabbrica sulla base delle Golden Rules promosse da Michelin e viralizzati sul web – hanno rappresentato un’inspiration per i partecipanti, pur lasciando campo aperto alla creatività dei ragazzi.

Le foto più belle e originali saranno premiate con un viaggio di quattro notti per due persone, a scelta tra Barcellona, Londra e Santorini.

A novembre partirà la seconda fase del progetto che vedrà il coinvolgimento di tre atenei, i cui studenti saranno chiamati a partecipare a diverse sfide che chiedono di pensare a nuovi e originali progetti sul tema della mobilità e dell’innovazione. Ai vincitori il Premio Michelin, che contribuirà a finanziare la realizzazione delle loro idee.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

IULM, on air la nuova campagna multisoggetto firmata da La Fabbrica

- # # # # #

IULM

Imparare il futuro è la sfida che IULM Libera università di Lingue e Comunicazione di Milano lancia a sé stessa ed ai suoi studenti con la campagna istituzionale 2017. Un concetto che esprime una visione dinamica del sapere, coerente con la velocità del cambiamento caratteristica dei nostri tempi. Oggi l’Università non si può accontentare di trasmettere sapere, deve insegnare ad imparare, a crescere, a cambiare. Il metodo di IULM, che unisce la teoria alla pratica, il sapere al saper fare, favorisce un apprendimento evolutivo.
La campagna, realizzata con studenti IULM nel ruolo di testimonial, esprime il futuro di imparare con una visualizzazione che sottolinea la relazione della persona con il mondo esterno, l’apertura mentale nella relazione fra individualità e società.
La campagna è stata sviluppata da La Fabbrica, l’agenzia di comunicazione internazionale guidata da Daniele Tranchini, in collaborazione con il team interno IULM Communication.
La pianificazione – on line ed off line su stampa e affissione – prevede sei soggetti dedicati alle diverse aree tematiche e annunci per gli Open Day e l’Open Week dell’Università.

articoli correlati

AZIENDE

DiaSorin, Arc e La Fabbrica lanciano il concorso Mad For Science

- # # # #

DiaSorin

DiaSorin, multinazionale leader nella diagnostica in vitro, in collaborazione con Arc  e La Fabbrica lancia Mad For Science, il primo concorso rivolto ai Licei Scientifici del Piemonte che mette in palio un nuovo biolaboratorio scientifico completamente attrezzato.

Team di diverse scuole composti da insegnanti e studenti si sfideranno nel progettare il laboratorio dei loro sogni, corredato da nuove attività didattiche da svolgere al suo interno. DiaSorin si impegnerà a realizzare il progetto vincitore e sovvenzionare i relativi materiali di consumo.

Il team di Arc ha ideato e realizzato l’immagine coordinata, il sito madforscience.it e le video interviste ai professori. Il team La Fabbrica si è occupato della creazione e dello sviluppo dei contenuti didattici e del coordinamento e coinvolgimento delle scuole.

Credits Arc
Executive Creative Director: Francesco Bozza e Alessandro Antonini
Managing Director: Stelio Spadaro
Digital Creative Director: Fabiana Dinoi
Technical Director: Gianluca Mori
Account Director: Margherita Piccato
Project Manager: Francesca Veglia
Art Director: Claire Bordalotta
Junior Art Director: Francesca Pagliaro
Copywriter: Chiara Panattoni
Front End Developer: Alessandro Giua
Producer: Marino Bronzino
Regia: Angelo Santovito
Video Editor: Alberto Amisano

Credits La Fabbrica
Responsabile redazione: Adriana Castellini
Coordinamento scuole: Nathalie Pollina
Responsabile di progetto: Angela Mencarelli

articoli correlati

AZIENDE

Monini crea l’olivetta Mo’ e insegna ai bambini come nasce il vero olio Extra Vergine d’oliva

- # # # # # # #

Monini racconta l’olio extra vergine ai giovanissimi con un cartoon intitolato Mo’ e la favola dell’olio Extra Vergine d’oliva dedicato alle scuole d’infanzia e ai primi due anni delle primarie di tutta Italia.

Obiettivo è insegnare ai più piccoli (ma anche a mamma e papà) come nasce un vero olio Extra Vergine d’oliva e le regole base della buona alimentazione in modo divertente. Una campagna di educazione alimentare che ha come protagonista un simpatico personaggio di nome Mo’, una graziosa e buffa olivetta con tanto di foglioline, pronta a fare da guida ai bambini nel percorso dall’uliveto al frantoio fino alla tavola, mostrando in maniera giocosa quali sono le tappe che portano dall’oliva al prezioso liquido verde che ogni giorno arricchisce di bontà e salute i piatti preparati da scuole e famiglie.

Al link moelafavoladellolio.it è possibile fare conoscenza con l’olivetta Mo’, gustare il cartoon di cui è protagonista e visionare i materiali ludico – didattici costituenti il kit su cui si poggia il progetto: un teatrino a fisarmonica da realizzare insieme in classe che fa da sfondo a simpatici personaggi da ritagliare e colorare, semplici consigli per creare con materiali da riciclo divertenti oggetti per completare le scene, un poster – gioco dell’oca in versione “viaggio delle olive” guidati da Mo’ e mini-confezioni di olio EVO da assaggiare.

Finora sono state coinvolte 2.300 scuole che hanno ricevuto circa 3.000 kit contenenti i materiali operativi oltre alle istruzioni per le insegnanti che potranno contare anche su un supporto telefonico del Centro Coordinamento Monini, numero verde 800.922.944 (attivo dal lunedì al venerdì negli orari 9.00-13.00 e 14.00-18.00)

Il cartone animato che racconta la storia di Mo’ – un vero gioiellino d’animazione – sarà protagonista anche di molte attività sul territorio, in manifestazioni ed eventi
per le famiglie e i bambini. Inoltre, i piccoli fan potranno rivederlo in onda dal 22 novembre al 6 dicembre, e poi dal 27 dicembre al 23 gennaio 2016, su Rai Yo Yo, Rai Gulp, Cartoonito e Frisbee.

Dalle scuole, il progetto tocca con mano solidale la Fondazione Banco Alimentare Onlus attraverso il concorso Un regalo per Mo’ che consentirà ai bambini di far donare 1.000 bottiglie di olio Extra Vergine Monini alla Fondazione. Basterà creare e inviare un elaborato a tema olio Extra Vergine d’oliva, senza limiti di numero. Tutte le classi che si iscriveranno al progetto Mo’ e la favola dell’olio Extra Vergine d’oliva potranno infatti partecipare e sarà proprio Mo’ a premiare le cinque classi vincitrici a pari merito: la simpatica oliva ”si materializzerà” infatti nelle cinque scuole e animerà per gli studenti premiati un laboratorio ludico-scientifico.

Una grande iniziativa di educazione, tanto più importante in un momento in cui si conferma ancora una volta la scarsa informazione sull’olio Extra Vergine d’oliva, che si tinge anche dei colori della solidarietà e dell’educazione ambientale.

L’attenzione nei confronti dell’ambiente non è una novità per Monini che da tempo ha intrapreso un importante percorso “eco-sostenibile”, come testimoniano interventi che vanno dall’installazione di un impianto fotovoltaico presso lo stabilimento, all’acquisto di energia da fonti rinnovabili certificate, all’introduzione di packaging eco-sostenibili in vetro riciclato.

Credits
Il progetto di “educational marketing” nelle scuole è stato ideato e realizzato dalla agenzia La Fabbrica in collaborazione con Daniele Peccerillo, CEO e Senior Partner dell’agenzia Make Sense. La creatività dei 7 spot tv da 45” è stata sviluppata dall’agenzia Make Sense: Daniele Peccerillo, CEO e Senior Partner – Alessia Crocini, Creative Supervisor. La realizzazione degli spot e il cortometraggio animato è stata curata dalla società di Animation e Licensing Rainbow S.p.A. – Francesco Mastrofino, Gianni Travaglione, Barbara Nicolai. Il personaggio Mò è stato ideato da Raikhan Musrepova.

articoli correlati