BRAND STRATEGY

“Klimt Experience”: on air per la mostra milanese la campagna integrata di 24 Ore Cultura

- # # # # # #

Klimt Experience

Sarà protagonista per cinque mesi e mezzo al MUDEC di Milano, dal 26 luglio 2017 fino al 7 gennaio 2018, la mostra multimediale “Klimt Experience”: una sfida tecnologica che spinge a fruire l’arte anche attraverso le nuove tecnologie. La mostra infatti si propone come un vero e proprio excursus multisensoriale che racconta attraverso immagini, suoni, musiche, evocazioni l’universo pittorico, culturale e sociale in cui visse e operò Klimt e in cui il pittore austriaco fu assoluto protagonista.

A supporto di questa nuova esperienza culturale multimediale, che sta sempre più imponendosi nel panorama dell’offerta artistica europea, 24 ORE Cultura ha previsto una serie di attività di comunicazione pubblicitaria a Milano e nelle principali città della Lombardia. Campeggia sulla locandina della mostra Il Ritratto di Adele Bloch-Bauer I, (un olio su tela dipinto da Gustav Klimt nel 1907): le attività programmate all’interno del piano di comunicazione della mostra contemplano infatti, accanto all’attività di ufficio stampa e media relations, la pianificazione media sui mezzi interni del Gruppo 24 ORE (stampa, Radio 24, web) e una campagna di affissioni: statiche comunali, con 8 turnazioni da 220 manifesti 140×200 cm con loghi e marchi sponsor nella città di Milano per tutto il periodo di mostra e manifesti di grande formato, 420×300 cm e 300×140 cm nelle stazioni della metropolitana di Milano. È prevista un’importante campagna digital pianificata sul sito del quotidiano e un’intensa attività di ADV online sui principali canali social. Arricchiscono il piano di comunicazione digitale della mostra la pianificazione su Google e sulla home page di corrieredellasera.it, nella sezione Milano, con una skinpage dedicata.

L’oro di Klimt, colore che domina anche la comunicazione della campagna adv, è visibile a Milano anche grazie a un’attività di street advertising, curata dall’agenzia di comunicazione Jungle e sviluppata in diverse aree urbane con la tecnica dei green graffiti, messaggi pubblicitari su strada realizzati attraverso l’utilizzo di una mescola di yogurt e cellulosa, biocompatibile e certificata, nebulizzata grazie a particolari sprayer. Il messaggio adv sarà composto dall’immagine della mostra, le date, la sede e un eventuale hashtag. Sono poi circa 300.000 i depliant e le cartoline che verranno distribuiti in tutta la Lombardia presso APT, fiere, alberghi, uffici del turismo, tour operator, negozi vari, sale cinematografiche, teatri; scuole cittadine, università cittadine, librerie, associazioni culturali varie. La creatività della campagna, realizzata internamente, è stata pianificata da giugno 2017 per tutta la durata della mostra, ovvero fino al 7 gennaio 2018. Numerose anche le aziende partner dell’iniziativa. Oltre al supporto di Fondazione Deloitte che sostiene tutte le attività museali, di Lavazza, coffee partner del museo e della birra ufficiale del museo Birrificio Angelo Poretti, si ricorda il sostegno dei partner La Rinascente, FS Italiane, Coop Lombardia e di F.I.L.A. (con il marchio Giotto).

articoli correlati