AZIENDE

SeoZoom rilascia la suite italiana dopo il raggiungimento delle 15 milioni di keyword

- # # # # #

SeoZoom rilascia la sua suite italiana

Dopo un anno e mezzo di sviluppo, oltre 6 mesi di versione beta e interessanti suggerimenti dagli oltre 300 early adopter, da domani sarà disponibile SeoZoom, la suite italiana che consente a marketer, agenzie, imprenditori e blogger di analizzare l’andamento delle keyword, studiare la concorrenza e i volumi di traffico dei siti.

SeoZoom, nata dall’esperienza di SeoCube, offre una panoramica completa di strumenti per analizzare ogni aspetto rilevante in un progetto web. È adatto a tutti i professionisti del settore web poiché SeoZoom offre già oltre 30 strumenti che spaziano dall’area SEO Copywriting fino a approfonditi tool di analisi per domini e parole chiave.

“In Italia il mercato degli “analytics” vale circa 800 milioni di euro, e la necessità di analizzare, progettare e aggiornare con estrema efficacia i propri siti per ottimizzarne il posizionamento sui motori di ricerca iniziava a diventare un’esigenza pressante. Ad esempio nel solo ambito e-commerce la seconda voce di spesa marketing – con il 21% sul totale del budget – è proprio destinata al SEO subito dopo il SEA (keyword advertising al 29%)” dichiara Ivano Di Biasi, Ceo di Seo Cube. “SeoZoom è nato per soddisfare le esigenze specifiche del mercato italiano, in termini di ampiezza di keyword, di comprensione della semantica della nostra lingua ed infine di attenzione e velocità di risposta del nostro customer care”.

 

Principali caratteristiche della piattaforma SeoZoom:
15 milioni di keyword monitorate. SeoZoom monitora quotidianamente 15 milioni di keywords italiane, più che doppiando il migliore dei competitor stranieri. Il numero è destinato a crescere e ben presto l’esclusiva accuratezza sul territorio e business italiano sarà esportata anche all’estero.
Analisi del traffico e keyword. La suite mette a disposizione tutti gli strumenti necessari per monitorare le parole chiave e controllare performance, fluttuazioni del ranking, la competizione paid e/o organica e aree di miglioramento.
Analisi della concorrenza. SeoZoom permette di individuare i principali competitor, comparare l’andamento del traffico del proprio sito web rispetto ai siti dei concorrenti e analizzare le keyword posizionate. Inoltre, è possibile verificare le parole chiave per le quali due o più domini sono in competizione oppure scoprire nuove keyword per le quali i propri competitor riescono ad ottenendo traffico e aggiungerle all’interno del proprio progetto.
Analisi dei sottodomini. È possibile analizzare non soltanto il dominio principale ma anche scoprire il numero dei domini di terzo livello ed analizzare come incidono sul traffico totale di un progetto web. Per ogni sottodominio è possibile verificare il volume di traffico stimato, analizzarne le keyword ed effettuare una comparazione per poterne osservare l’andamento generale.
Keyword research. La keyword research non ha più segreti con SeoZoom: grazie a diversi tool è possibile intercettare il searchintent, ossia il bisogno espresso dagli utenti quando effettuano una query sul motore di ricerca, oppure individuare rapidamente le keyword migliori dei propri competitor ordinate per volumi di ricerca e difficoltà di posizionamento.
Profilo backlink e Social Signals. Con SeoZoom è possibile avere un’ampia panoramica del profilo backlink dei domini analizzati per scoprire i link in ingresso di un sito web. La piattaforma permette inoltre di analizzare tutti i segnali sociali provenienti dai principali social network. (Facebook, Twitter ,Google+, Pinterest).
Una Suite completa: oltre a quanto descritto è possibile disporre di evoluti strumenti di SEO copywriting, come l’assistente editoriale che, analizzando i siti posizionati nella prima pagina di Google, consente sia di acquisire velocemente informazioni su un argomento sconosciuto sia scoprire gli argomenti correlati per scrivere l’articolo perfetto. Inoltre è possibile effettuare analisi per scoprire come i competitor hanno utilizzato le keyword all’interno delle pagine.

La suite è estremamente versatile, in grado di soddisfare sia le esigenze dei professionisti e blogger che possono gestire in un’unica area più progetti e personalizzare report per i propri clienti, che introdurre gli imprenditori al mondo SEO ad esempio permettendo di consultare la piattaforma comodamente da mobile.
L’abbonamento alla piattaforma prevede diversi livelli di prezzo in base alle specifiche esigenze con offerte studiate per Studenti, Start up, Agenzie e Corporate (per editori, big company e siti di e-commerce).

articoli correlati

NUMBER

Subito.it, ricerca sulle keyword: cosa ricercano gli utenti iOS e Android

- # # # # # #

Subito.it, portale italiano di compravendita dell’usato, ha analizzato le ricerche effettuate nei primi sei mesi del 2014 dai propri utenti tramite le app, ed estratto appunto le keyword più utilizzate, suddividendole per le due maggiori aree d’utenza, ovvero gli accessi effettuati da iOS e Android (con 3.9 milioni di visitatori mensili appartenenti ai primi, e 4.2 milioni ai secondi).
Le ricerche da app iOS tracciano un consumatore decisamente sensibile al fascino della riconoscibilità del marchio, sia su fronte tech (che rappresenta, come categoria merceologica, il 18% delle ricerche da smartphone), sia automotive (45%), sia lifestyle (15%). In primo luogo confermano l’affetto e la predilezione per i prodotti della mela morsicata: iPhone, iPad, Macbook popolano la classifica delle keyword tech più utilizzate. Del segmento auto e moto al top della classifica emergono Vespa, Smart, Bmw rispettivamente al primo posto, al terzo, al quarto e al decimo della classifica generale, identificando una passione per i motori e per un certo status, oltre che per uno stile di guida. Seguono al 6° posto Harley (che totalizza un numero di visualizzazioni tale da guadagnarsi il quarto posto della classifica auto e moto) e Mercedes. Compaiono anche Ferrari, Porche, Abarth, modelli assenti nella classifica degli utilizzatori Android. In generale, chi accede alla app Subito.it tramite iPhone denota una propensione maggiore alla spesa ricercando per lo più beni di lusso. Sul fronte lifestyle, infatti, al primo posto delle dieci parole più comuni, il termine Mtb (MountainBike) è seguito da Rolex, al settimo posto della classifica generale e a marchi fashion come Gucci e Louis Vuitton. La parola Barca si trova alla nona posizione della classifica lifestyle.
Le ricerche da app Android, invece, tracciano un consumatore più concreto, con maggiore attenzione alle priorità di vita quotidiana rispetto all’utente iOS. Nel settore auto/moto (che rappresenta il 47% delle ricerche), si conferma la pole position delle keyword Auto, Vespa, Moto e Camper rispettivamente al primo, secondo, terzo e sesto posto della classifica generale. Come per iOS anche per l’utente Android i modelli d’auto/moto top sono Smart, Vespa e BMW, a conferma dell’attrattiva generale che questi top brand hanno. La comparsa della voce ‘camper’ rivela inoltre una propensione al viaggio vacanza in famiglia con una particolare attenzione al risparmio. La parola Camper è, infatti, la 7° keyword più cercata in generale su Subito.it ed è cresciuta del +20% negli ultimi 3 mesi. Se analizziamo, inoltre, la posizione della voce lavoro, questa compare al 5° posto della classifica generale dell’utente Android, in netta contrapposizione con il trentasettesimo posto delle ricerche da parte degli utenti iOS. E’ quindi evidente la attitudine dell’utente Android alla concretezza e alle priorità, confermata altresì dalla voce ‘appartamento’ e ‘cucina’ in ottava e decima posizione. Infine, spesso le preferenze si basano sull’estetica, app disponibili o semplicemente sull’affinità o meno verso l’uno o l’altro produttore. È meno frequente la scelta basata sul livello di sicurezza che i due diversi dispositivi possono garantire, pensando che le intrusioni informatiche riguardino solo una certa fetta di utenti (ad esempio i “ricchi” e “famosi”) e non la gente comune.

articoli correlati