BRAND STRATEGY

vanGoGh firma la nuova campagna di comunicazione di Istituto Marangoni. Gli scatti sono di Sylwana Zybura

- # # #

Istituto Marangoni

Scegliere Istituto Marangoni significa iniziare una vera trasformazione della propria vita che rende la moda, l’arte e il design parti fondamentali dell’essere e dell’anima di ogni studente. Grazie alle molteplici esperienze che la scuola è in grado di offrire, il talento evolve e permette agli studenti di acquisire nuove sensibilità e abilità, diventando così veri professionisti. Gli scatti ritraggono un ragazzo ed una ragazza mentre vivono in prima persona questa trasformazione. Un cambiamento legato alle principali aree di formazione della Scuola (Fashion, Design e Arte) che coinvolge la vita dello studente in tutti i suoi aspetti e ne definisce il percorso professionale

A firmare la campagna, realizzata dall’agenzia vanGoGh, è l’artista polacca Sylwana Zybura, nota anche col nome di Madame Peripetie, che nel suo percorso è stata influenzata da correnti surrealiste e dadaiste, traendo ispirazione anche dal movimento musicale new wave degli anni ’80, con riferimenti alla scena post punk britannica e al teatro d’avanguardia di Robert Wilson.

I riferimenti visivi della campagna sono strettamente legati alla cultura onirica dei millennials, con figure archetipe che rappresentano in modo surreale il tema del cambiamento che i ragazzi vivono a un certo punto della loro vita: la fase delicata e importantissima in cui devono decidere sul proprio futuro.

Negli scatti è ripresa quell’atmosfera fantastica, sorprendente e d’immaginazione tipica del surrealismo. Le foto, a tratti scure e lunatiche, evocano la fiaba e si fondono con colori brillanti e fluo.

Il risultato è la fusione degli stilemi della fotografia di moda con quelli dell’immagine artistica, usando in modo inedito tessuti e oggetti realizzati ad hoc, per produrre incredibili scatti che non hanno subito alcun intervento di post produzione.

articoli correlati

AGENZIE

Havas Media si aggiudica il budget media di Istituto Marangoni

- # # # # #

Marangoni

A seguito di una gara Istituto Marangoni ha affidato ad Havas Media il budget media, premiando l’expertise dell’agenzia nell’ambito del fashion e del luxury.

Istituto Marangoni, nato nel 1935 a Milano come Istituto Artistico dell’Abbigliamento Marangoni, ha festeggiato nel 2015 ottant’anni di successi nella formazione dei migliori professionisti nel mondo della moda e del design e il consolidamento di un network internazionale di scuole con sedi a Milano, Firenze, Parigi, Londra, Shanghai, Shenzhen e Mumbai. Per seguire le attività media in tutti i paesi, Havas Media è stata incaricata anche del coordinamento internazionale. La gestione delle pianificazioni media nei diversi paesi implica un impegno strategico e tattico che tenga conto della stagionalità dei singoli paesi, da qui l’esigenza di un partner con un solido network internazionale.

La prima campagna tattica gestita da Havas Media è stata realizzata durante il Salone del Mobile e, a seguire, sono state pianificate le campagne a supporto degli open day delle scuole di Milano e Firenze, con l’obiettivo di aumentare l’awareness del marchio, stimolare il contatto con le property del brand e rafforzare l’heritage dell’azienda per attrarre e coltivare i talenti nel mondo dell’arte, design e fashion.

Stefano Spadini, CEO Havas Media Group (nella foto) dichiara: “Siamo stati scelti da Istituto Marangoni che ha visto in noi il giusto partner media per raggiungere, insieme, gli obiettivi della nuova campagna. Sono sicuro che riusciremo a collaborare attivando le giuste leve ed utilizzando il linguaggio adatto per il mondo della moda e del lusso”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

VanGoGh firma la nuova campagna dell’Istituto Marangoni

- # # #

Ritorno in comunicazione per l’Istituto Marangoni che quest’anno festeggia 80 anni di storia e di successo nella formazione dei migliori professionisti della Moda e del Design.
A firmare la campgana è l’agenzia VanGoGh che ha scelto gli scatti del maestro Aldo Fallai.

“Fight for your talent” è un incoraggiamento a lottare per il proprio futuro, utilizzando la propria creatività che non è una dote innata, ma un’attitudine presente in ognuno che va costantemente coltivata per diventare dei veri fashion warrior.

“I nostri studenti non subiscono la moda, ma la creano. Sono guerrieri pronti a combattere utilizzando come arma il proprio talento” afferma Roberto Riccio, Group Managing Director di Istituto Marangoni.
Ed è proprio questo il messaggio che ben esprimono i due soggetti, uomo e donna, selezionati da Aldo Fallai per rappresentare la nuova immagine della scuola che avrà il payoff “the fashion and design schools” volto a sottolineare l’ampia offerta formativa nei due ambiti e che sarà arricchita dall’elemento “eighty” per evidenziare l’importante anniversario. Inoltre, mentre il concept rimarrà lo stesso, la creatività sarà in continua evoluzione: ogni sei mesi, infatti, i protagonisti scelti, così come l’ambientazione e le modalità di realizzazione degli scatti saranno differenti e ciò per esprimere al meglio il continuo cambiamento a cui è soggetta la moda, così come il design.

La pianificazione, di cui si è già avuto un’anticipazione nel mese di aprile sulle principali testate di design, interesserà a partire da giugno i principali magazine e quotidiani nazionali e internazionali e sarà divulgata anche attraverso il web.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

‘We say bravo’: il nuovo stile dell’Istituto Marangoni è firmato vanGoGh

- # # # # # # #

L’Istituto Marangoni, fashion school milanese, attiva dal 1935, si rinnova con una strategia multicanale che ha interessato campagna stampa, sito istituzionale, monografia, prospectus Design, concept space. Il progetto ha il suo fulcro nel concept ‘we say bravo’ ideato da vanGoGh e che delinea la piattaforma strategica sulla quale si basa l’intera comunicazione che promuoverà a livello internazionale l’offerta formativa della scuola.

 

Il tema della nuova immagine di Istituto Marangoni premia l’entusiasmo e incoraggia i giovani alla creazione che ogni percorso di formazione ha insito in sé: sono loro stessi, i ragazzi, i protagonisti della vita della scuola e le nostre speranze per il futuro. È nelle loro aspirazioni e nei loro sogni che trova realizzazione qualsiasi impulso creativo e innovatore, soprattutto se mediato e supportato da un percorso didattico al passo con i tempi come quello dei centri multiculturali di Istituto Marangoni.

 

“Un impianto visivo altamente rigoroso e formale – afferma Giorgio Guzzi, Direttore Creativo esecutivo di vanGoGh – dove i colori sono sostituiti da un bianco e nero senza compromessi stilistici, è espresso attraverso una campagna stampa internazionale che evidenzia la capacità della scuola di riconoscere e promuovere il talento. Un tono di voce da leader narrato dalla centralità degli studenti che diventano testimonial dei loro stessi sogni e delle loro più profonde aspirazioni.”

 

Per cogliere a pieno la spontaneità degli studenti, è stato scelto uno dei più grandi fotografi italiani Aldo Fallai. Grazie alla collaborazione e alla direzione creativa di vanGoGh, Aldo Fallai ha effettuato un lungo lavoro di ricerca e selezione dei modelli presso il suo studio milanese che ha condotto alla scelta di circa sessanta volti protagonisti della nuova veste pubblicitaria della scuola.

 

Sulla medesima linea creativa vanGoGh ha ideato e sviluppato il sito istituzionale di Istituto Marangoni. Design essenziale, elegante e minimalista, studiato per comunicare in tutti i mercati in cui l’Istituto Marangoni è presente, da oriente ad occidente. Sviluppato con tecnologia html5 e css con design responsivo, si rende accessibile fluidamente da tutti i device mobile, a tutte le risoluzioni.

 

Le attività di riposizionamento interessate dall’attività di vanGoGh hanno inoltre coinvolto tutta la comunicazione cartacea compreso una preziosa monografia, il prospectus destinato a raccontare la nascita del nuovo campus milanese dedicato al Design. Materiali come acciaio, plexiglass, unite a raffinate tecniche di stampa fanno di questo prodotto, un prezioso oggetto da conservare.

 

 

Credits

Creative director: Giorgio Guzzi, Marcio Holanda
Art director: Monica Baraldi, Beto Santos Vergati
Copy: Sara Lometti
Project manager: Monalisa Orofino
Account director: Sabrina Ronzi
Technical director & UX designer: Andrea Cavallazzi
SEO Architect & web developer: Marco Bertoni
IT specialist: Lorenzo Maragni
Photo: Aldo Fallai

articoli correlati