BRAND STRATEGY

Adglow: “Facebook e Instagram per massimizzare il ROI dell’eCommerce”

- # # # #

adglow

Adglow, tech company globale specializzata nel social advertising, ha partecipato in qualità di main sponsor a “4 eCom 2019”, evento milanese dedicato all’eCommerce e in particolare alle possibilità della Marketing Automation.

 

Numerosi attori del settore si sono così riuniti in una giornata ricca di incontri e occasioni di networking, con l’intento di abbracciare le possibilità sfidanti dell’innovazione tecnologica per le vendite online.
In questa sede Maurizio Boneschi, Sales Director di Adglow Italia, ha tenuto un intervento per illustrare come Facebook e Instagram possano incrementare il ROI di un eCommerce: “Queste piattaforme funzionano come strumento di conversione assistita, andando a lavorare con precisione e pervasività nel luogo e nel momento in cui le persone compiono le decisioni d’acquisto”.

Ma non si tratta di incrementare le vendite: i due social permettono di pianificare una strategia full funnel che garantisca scalabilità dei risultati e sostenibilità dell’investimento: “Come spieghiamo anche nel nostro webinar gratuito, disponibile on-demand su www.adglow.com/it, Facebook e Instagram possono accompagnare l’utente per tutte le fasi del ciclo d’acquisto, dal primo incontro con il nostro brand fino alla conversione e oltre”, ha continuato Boneschi.

L’ultimo aspetto centrale riguarda le possibilità di data enrichment per attuare un’efficace marketing automation: “Noi di Adglow lavoriamo coi brand per implementare in maniera corretta i tracciamenti Facebook come Pixel, SDK e soprattutto Catalogue Feed, fondamentali per l’eCommerce. Sviluppiamo inoltre integrazioni che permettono, ad esempio, di trasmettere automaticamente al CRM i Lead generati su Facebook e Instagram, e di sfruttare in tempo reale i dati per arricchire le Custom Audience a scopo di remarketing e prospecting. Un bel vantaggio per chi, come noi, sa bene che il tempo è denaro”, ha concluso Boneschi.

articoli correlati

MEDIA

Melinda lancia il nuovo blog, per tutti gli gli amanti della mele e del benessere

- # # # # #

melinda

È online da poche settimane il nuovissimo blog firmato Melinda. Uno spazio dedicato a notizie, curiosità e informazioni sul mondo delle mele dal bollino blu, sullo straordinario territorio in cui vengono coltivate, ma anche su temi trasversali quali la sostenibilità, il benessere e l’enogastronomia. Una scelta fortemente voluta dal brand per aprire le porte del Consorzio e permettere ai consumatori di entrare in maniera ancora più approfondita nella grande famiglia Melinda. Un’occasione per raccontare la passione di un lavoro legato a Madre Terra, ai suoi frutti e agli agricoltori che stagione dopo stagione contribuiscono a portare sulle tavole degli italiani prodotti buoni, sani e di grande qualità.

 

Il blog, che prevede l’inserimento di una news a settimana, fa parte del sito www.melinda.it e va a completare i canali comunicativi digital già attivati con successo come Facebook, che vanta oltre 104.000 fan, con una media mensile di 200.000 utenti raggiunti ogni mese e circa 8.000 interazioni con gli utenti.
Altro social network molto seguito è Instagram, su cui Melinda conta una community di oltre 4.500 follower in costante crescita, con circa 10.000 like ai contenuti ogni mese. Melinda ha poi una pagina Linkedin e un canale su YouTube.

 

Il blog è dunque un’ulteriore apertura agli utenti, che il Consorzio desidera rendere consumatori sempre più consapevoli e informati. Un nuovo canale di dialogo, grazie al quale gli appassionati delle mele (ma anche del benessere in generale) possono scoprire cosa c’è dietro una realtà tanto affascinante quanto quella dell’universo Melinda.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vigorplant affida a Conversion la gestione della presenza su Facebook e Instagram

- # # # #

vigorplant

Vigorplant, leader in Italia nella produzione di terricci di coltivazione per uso hobbistico e professionale, per implementare un progetto di brand building, ha affidato lo sviluppo della pianificazione social a Conversion, con l’obiettivo di rafforzare la presenza digital e confermare il proprio posizionamento premium.

 

L’omnichannel engagement agency si occuperà della gestione della pagina Facebook e dell’apertura di un canale su Instagram: a tal proposito i creativi hanno elaborato una strategia di engagement che coinvolge gli utenti con consigli ed esempi su come gestire il proprio orto, il proprio giardino e il proprio terrazzo. La collaborazione tra Conversion e Vigorplant proseguirà anche in altri contesti digital.

 

“Con questa collaborazione”, sottolinea Ernesto Ghigna, Head of Marketing & Trade Marketing Vigorplant, “abbiamo incominciato il rinnovamento della propria strategia digital, trovando in Conversion le skills necessarie a valorizzare i nostri point of difference”.

“Per l’agenzia è un grande risultato aggiungere al portfolio clienti un brand leader nel proprio settore di competenza”, commenta Paola Maneo, Client Director di Conversion. “Con Vigorplant puntiamo a imbastire una collaborazione più ampia, che punti a coinvolgere il cliente su tutti i touchpoint della comunicazione come da nostra vocazione”.

(Patrizia Pastore)

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Instagram oltre il visual: l’approccio inedito di Young Digitals

- # # # #

Young Digitals

Nel momento di progettare il proprio profilo Instagram, Young Digitals ha deciso di andare oltre l’anima puramente visual del canale. Ma si può superare il “look & feel” in una piattaforma basata esclusivamente su di esso? YD lo ha fatto con la vision, con il processo portato al livello dell’output. Grazie a questo metodo inedito di approcciare il canale, il wall Instagram di YD è diventato l’ultima fase di un lavoro che ha nella sua stessa realizzazione tutto il valore e il significato che cerca.

In questo senso, YD ha trasformato il profilo in un vero e proprio Manifesto, non inteso come rappresentazione grafica di una serie di valori creativi, bensì come espressione concreta dell’attività che ha condotto allo sviluppo dei contenuti. Più vicino a una landing page che a un canale social, il profilo dimostra ciò che non mostra: il team di 50 professionisti di YD, diviso in gruppi più piccoli, sta lavorando ad una sorta di takeover circolare a partire da una strategia condivisa.

 

 

Dopo un’analisi degli aspetti più interessanti e comunicabili dell’identità di YD come brand e come studio creativo, questi vengono declinati in topic mensili e lasciati nelle mani dei singoli team, che ne danno un’interpretazione personale unendo concept, visual e copy. Grazie alla sensibilità individuale di ciascuno, alla libera contaminazione con temi di rilevanza sociale e culturale e all’intreccio coerente di questi elementi con i diversi temi mensili, YD comunica il “cosa” attraverso il “come”, modellandolo di mese in mese con nuovi livelli di riflessione e significato.

“Sappiamo bene che Instagram è un asset di comunicazione per i brand, ma con il nostro profilo abbiamo voluto fare un passo in più e renderlo rilevante trasversalmente per chi lo visita e per chi contribuisce al suo sviluppo: questo è il valore differenziale che vogliamo trasmettere all’esterno e soprattutto all’interno”, commenta Michele Polico, CEO di Young Digitals. “Da un lato abbiamo quindi un wall impattante, curato e interessante, dall’altro abbiamo un metodo di lavoro, una progettualità che, per quanto diversificata, risulta sempre coerente con il nostro DNA”.

articoli correlati

MEDIA

Anche Favij si allea con YouTube contro l’articolo 13 della norma europea sul copyright

- # # # #

favij

YouTube intensifica la propria offensiva contro l’articolo 13 della nuova normativa sul copyright dell’Unione Europea: dopo il post di qualche giorno fa dell’amministratrice delegata Susan Wojcicki sul blog ufficiale di Google, il colosso dello streaming arruola i creator di tutti i paesi europei, e quindi anche gli italiani, per avere man forte nella lotta.

Favij, il creator più popolare d’Italia, ha risposto all’invito di YouTube, pubblicando un video contro la nuova norma della UE. “Ho incontrato alcuni esponenti di YouTube. Questo allarme è stato lanciato da pochissimi protagonisti del web. L’articolo 13 propone di far ricadere sulle piattaforme online la responsabilità di controllare le violazioni del copyright per ogni contenuto caricato dai rispettivi utenti”, spiega

YouTube ha ribadito infatti che potrebbe essere costretta a bloccare milioni di video, nuovi ed esistenti, nell’Unione europea e potrebbe limitare drasticamente i contenuti che possono essere caricati sulla piattaforma in Europa. Rischio che non riguarda soltanto YouTube, ma tutte le grandi piattaforme online ( Facebook, Reddit, Snapchat e Instagram).

Con oltre 2,7 miliardi di visualizzazioni su YouTube, e unico creator in Italia ad aver quasi raggiunto i 5 milioni di iscritti sul proprio canale, Favij accusa i media tradizionali (la televisione in primis) per il silenzio sulla normativa e su quale rischio si stia correndo. “Perché non ne parla nessuno?”, continua il creator. “Il web è il più grande competitor dei media tradizionali. Se YouTube fosse fuori dai giochi, gioverebbe alla tv. Per quello non ne parlano. Vi chiedo di firmare la Petizione per preservare la libertà del web”.

L’articolo 13 andrebbe infatti a sfavore di tutti i creatori di contenuti Web e agevolerebbe i grandi detentori di copyright (Tv, Radio, Case discografiche etc.), e purtroppo allo stato attuale delle cose potrebbe modificare l’intero sistema e utilizzo di Internet come lo conosciamo oggi.

“C’è ancora tempo per cambiare le cose, visto che i legislatori stanno ancora scrivendo la versione finale della legge”, conclude Favij, brandendo l’hashtag: #SaveYourInternet.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Vanity Fair Italia: 15 anni di storie da festeggiare nel primo grande evento Vanity Fair Stories

- # # # #

Vanity Fair

Ѐ stato presentato oggi il primo grande evento di Vanity Fair Italia: Vanity Fair Stories. L’appuntamento è a Milano il 24 e il 25 novembre all’Anteo Palazzo del Cinema per una due giorni aperta ai propri lettori ricca di ospiti nazionali e internazionali, di proiezioni e di prime visioni.

Vanity Fair Italia, da quindici anni, continua a essere per il nostro paese – nella sua versione cartacea e nelle sue piattaforme digitali dai numeri record – il luogo dove si raccontano storie di vita di uomini e donne straordinari. I suoi valori e la sua qualità lo hanno reso un’eccellenza nel panorama internazionale, un’eccellenza che adesso prenderà la forma di un grande evento aperto al pubblico.

Da quindici anni Vanity Fair racconta storie comuni, storie speciali, storie importanti e uniche, ma con questo evento si mette da parte facendo raccontare le storie proprio ad alcuni dei protagonisti e facendoli interfacciare direttamente col loro pubblico in un evento unico e totalmente gratuito.

Vanity Fair Stories

Vanity Fair Stories combina la vocazione al racconto che è anima del brand e la sua attenzione per i nuovi linguaggi che lo storytelling continuamente abbraccia: Stories infatti prende proprio ispirazione dal format di Instagram che ha riscosso un incredibile successo negli ultimi tempi. Sul palco del VFS si alterneranno attrici, attori, registi, sceneggiatori, cantanti, scrittori nazionali e internazionali che si racconteranno e racconteranno con la propria voce storie personali ed eccezionali. Ampio spazio sarà anche dedicato ad anteprime di serie TV e proiezioni di film alla presenza di cast e registi.

Gli ospiti

Tantissimi gli ospiti: l’attore Alessandro Borghi, l’attrice e regista Valeria Bruni Tedeschi, lo scrittore Peter Cameron, l’attrice Cristiana Capotondi, il regista e sceneggiatore Saverio Costanzo, l’attore e regista Marco d’amore, il rapper Fedez, lo showman Rosario Fiorello, il regista, sceneggiatore e scrittore Paolo Genovese, l’attore Marco Giallini, il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Terry Gilliam, la regista e attrice Valeria Golino, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Luca Guadagnino, l’attrice Miriam Leone, lo scrittore e sceneggiatore Francesco Piccolo, l’attrice Alba Rohrwacher, il regista e attore Sorrentino, gli youtuber The Jackal, la regista e sceneggiatrice Maria Sole Tognazzi, il regista, attore, sceneggiatore Carlo Verdone, lo sceneggiatore e regista Giovanni Veronesi, il conduttore, scrittore e sceneggiatore Fabio Volo.

A questi si aggiungono anche l’attrice Euridice Axen, la giornalista, conduttrice televisiva e scrittrice Daria Bignardi, la top model Maria Carla Boscono, l’attore Fortunato Cerlino, la comica conduttrice televisiva e attrice Geppi Cucciari, l’attrice Matilda De Angelis, L’Amministratore delegato di Medusa Film Giampaolo Letta, l’excecutive vp area programmino di Sky Nicola Maccanico, gli youtubers Matt & Bise, la talent agent Moira Mazzantini, l’attore regista e sceneggiatore Rocco Papaleo, l’ex calciatore Andrea Pirlo, l’attore Alessandro Roja, l’attrice Greta Scarano, l’attrice Sara Serraiocco, l’autrice Ester Viola.

Il programma

L’evento, che si tiene durante la Milano Music Week, lascerà anche ampio spazio alle storie cantate grazie alla presenza di artisti come Malika Ayane, Dark Polo Gang, Fedez, Levante, Motta, la star internazionale Mika e sabato mattina ad aprire ci sarà Elisa.

La sera del 24 novembre si terrà anche Vanity Fair Stories – The Awards dove verranno premiati grandi artisti del mondo del cinema, della moda, della musica e della televisione, il tutto in diretta streaming su Facebook.

Il festival chiuderà in grande domenica 25 novembre dalle 21 con Carl Brave, Luca Carboni, Tommaso Paradiso e la straordinaria partecipazione dei Negramaro, per la prima volta sul palco dopo alcuni mesi di assenza in cui la band si è stretta attorno a Lele Spedicato.

Tre sale dedicate: una agli incontri, una alle proiezioni e una ai workshop. Sabato 24 novembre dalle 10:00 alle 18:30, domenica invece dalle 10:00 alle 23:00, per dare spazio a una serata musicale in acustico con ospiti d’eccezione, sempre a ingresso gratuito.

Qui  il programma completo. L’hashtag ufficiale è #vanityfairstories.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#instagency: il contest di ASSOCOM. C’è tempo fino all’11 novembre per partecipare

- # # # # #

assocom

Dopo il successo riscontrato nelle precedenti edizioni, per il terzo anno consecutivo torna #instagency, il contest ideato e promosso da ASSOCOM e Instagram che invita tutti i professionisti delle agenzie di comunicazione a raccontarsi, catturando i momenti della loro quotidianità lavorativa.

Se nella precedenti edizioni ad immortalare la vita di agenzia erano gli scatti, quest’anno non potevano mancare le stories che offrono ancora maggiore libertà creativa e narrativa. Instagram mette, infatti, a disposizione tutti i suoi tool per cui non c’è che da sbizzarrirsi tra Boomerang, Superzoom, filtri, GIF, sticker, musica e sondaggi.

C’è tempo fino all’11 novembre per partecipare. Durante la serata finale in programma il 21 novembre a Milano la giuria popolare decreterà il vincitore assoluto scelto tra i 10 finalisti selezionati dalla giuria di qualità.

“Per questa edizione di Instagency abbiamo deciso di sfidare la creatività dei professionisti d’agenzia con le stories”, afferma Emanuele Nenna, Presidente di ASSOCOM (nella foto). “Lo abbiamo fatto partendo dalla tesi che ormai tutto è stories e anche per seguire la naturale evoluzione del mezzo. Non cambia il motivo che ha decretato il successo di questo contest giunto ormai alla sua terza edizione e per il quale possiamo contare su una solida collaborazione con Facebook: raccontare e condividere con i filtri giusti, il dietro le quinte della vita d’agenzia”.

La partecipazione a #instagency è aperta ai singoli professionisti che lavorano in un’agenzia di comunicazione in Italia. È possibile leggere il regolamento completo e il brief qui.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Air Action Vigorsol e Friendz insieme per i Måneskin, in collaborazione con Selection

- # # # #

vigorsol

Si è da poco conclusa la campagna di Friendz in collaborazione con Selection, agenzia del gruppo Perfetti Van Melle, che ha coinvolto gli utenti di Friendz per amplificare l’eco del concorso “Vigorsol Meets Måneskin” creato in collaborazione con Sony Music Entertainment.

La passione della community Friendz per la musica e per i Måneskin è stata la protagonista di due campagne User Generated Content Facebook e Instagram, lanciate contemporaneamente il 27 Settembre e rimaste attive per un periodo di tre settimane.

Per i contenuti dedicati a Facebook, la community ha creato delle foto-composizioni in cui compariva un foglio con una frase scritta a mano, tratta da una canzone della band e un pacchetto di Air Action Vigorsol. Per le Instagram Stories, invece, la musica è stata ancor di più protagonista grazie alla funzione Instagram Music; oltre a creare una composizione creativa con elementi legati al mondo del rock ed inserire un pacchetto di Vigorsol, gli utenti hanno utilizzato la nuova funzione presente nelle Stories per condividere con i loro amici la loro canzone preferita della band romana.

Oltre agli hashtag della campagna #VigorsolMeetsManeskin, insieme ai contenuti fotografici, gli utenti hanno aggiunto un commento personalizzato in cui hanno raccontato ai loro amici che, nonostante il concerto sia già sold-out, grazie al concorso di Vigorsol possono ancora vincere 15 Meet&Greet nelle tappe di Dicembre di Napoli, Roma e Milano.

La campagna è stata accolta molto bene dalla community Friendz che ha raggiunto in poco tempo il numero di contenuti richiesti. Tutta l’attività ha coinvolto 1.250 utenti che hanno creato 250.000 fotografie e 720 Stories che hanno raggiunto complessivamente oltre 2.718.000 persone e generato più di 52.000 interazioni.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Facebook Italia sceglie Armando Testa per comunicare le nuove possibilità adv nel pharma

- # # # # #

Armando Testa - Facebook

Grazie alle nuove Linee Guida del Ministero della Salute relative alla pubblicità di Farmaci Da Banco (OTC) e Dispositivi Medici senza prescrizione, da oggi anche in Italia si aprono possibilità pubblicitarie su Facebook e Instagram per le aziende farmaceutiche.

Su 31 milioni di utenti mensili di Facebook in Italia, sono 15 milioni quelli interessati a salute e benessere, 20 milioni acquistano cosmetici e 6 milioni di uomini sono interessati a fitness e cura del corpo (dati Facebook Italia), le potenzialità dei Social Media sono ora un’opportunità concreta anche per le aziende farmaceutiche di raggiungere in maniera mirata il loro pubblico.

Dalle Storie Instagram al Carosello, sono molte le opzioni disponibili per i diversi obiettivi di marketing, lungo l’intero processo di acquisto: dall’acquisizione alla vendita.

Per l’annuncio di questo importante cambiamento di scenario, Facebook Italia ha scelto l’agenzia creativa Armando Testa che ha ideato e sviluppato una campagna multicanale. I core assets sono stati messaggi mirati per i decision makers delle aziende farmaceutiche, raggiunti tramite Facebook, Instagram e LinkedIn con video brevi multisoggetto, dedicati alle differenti tipologie di farmaco e dispositivo medico.

Ad amplificare la comunicazione, pagine stampa dedicate su riviste specialistiche di settore e una station dominination nella stazione di Assago Milanofiori Nord (MI), importante posizionamento per raggiungere chi ogni giorno pianifica campagne di sponsorizzazione online per big players.

La campagna multisoggetto riesce in maniera semplice e iconica a collegare hashtag comunemente usati dagli utenti sui social network a prodotti che potrebbero interessargli.

 

Credits Armando Testa
Chief Digital Officer: Giuseppe Mayer
Digital Chief Creative Officer: Flavio Fabbri
Deputy Creative Directors: Nicola Cellemme, Georgia Ferraro
Creative team: Tommaso Casarini, Stefano Arrigoni, Sebastien Sardet, Fabio Camera
Client Service: Cristina Castelli, Martina Saddemi
Social Media Manager: Ludovica D’Aquino

articoli correlati

AZIENDE

I fondatori di Instagram, Mike Krieger e Kevin Systrom, lasciano il social network

- # # # #

instagram

“Mike e io siamo grati per gli ultimi otto anni di Instagram, e dei sei anni passati con il team di Facebook”, ha scritto Kevin Systrom in un post pubblico. “Siamo cresciuti da 13 impiegati a più di un migliaio con uffici sparsi in tutto il mondo, il tutto mentre proponevamo prodotti usati e amati da una comunità di oltre un miliardo di persone. Ma adesso siamo pronti per il nostro nuovo capitolo”.

Piccolo particolare: Mike Krieger e Kevin Systrom sono i fondatori e gli attuali CTO e CEO del social network delle immagini,acquistato da Facebook sei anni fa per un miliardo. Le poche righe non bastano a spiegare che cosa è davvero accaduto, che cosa abbia decino i due co-Founder al grande passo.

In attesa di scoprire quale sarà il nuovo capitolo, accontentiamoci delle ricostruzioni, che parlano di uno scontro tra Zuckerberg e due fondatori. Nulla più di rumors, però, visto che ufficialmente Zuckerberg così commenta l’abbandono: “”Kevin e Mike sono degli straordinari leader di prodotto e Instagram riflette i loro talenti creativi uniti”, ha scritto Zuckerberg su un post pubblicato su Facebook, “Ho imparato molto lavorando con loro negli ultimi sei anni, e auguro loro il meglio in attesa di vedere cosa proporranno in futuro”.

Il fatto tuttavia che queste dimissioni arrivino a poca distanza da quelle di  Jan Koum e Brian Acton, i fondatori di WhatsApp, che nei mesi scorsi avevano lasciato Facebook per dissensi in merito all’uso dei dati degli utenti, lascia parecchi punti in sospeso.

articoli correlati

NUMBER

Dalla passerella a Instagram: i top influencer del settore fashion. L’analisi Buzzoole

- # # # #

Buzzoole

Settimana prossima inizierà la Fashion Week e, per l’occasione, Buzzoole ha analizzato i profili Instagram degli influencer italiani nel settore fashion.

Dai risultati sono emerse due diverse classifiche: i top influencer (Stars) e quelli emergenti (Rising Stars).

Tra i top troviamo al primo posto, neanche a dirlo, Chiara Ferragni, merito anche dell’attesissimo matrimonio #Ferragnez che ha superato il Royal Wedding almeno sui social. Mentre nelle cosidette “rising star”, ovvero gli influencer emergenti, troviamo in testa Alessandra Ventura, una studentessa di Milano.

Dalla classifica emergono anche altri trend quali la predominanza femminile e il tasso di frequenza di contenuti in cui è citato almeno un brand. Se tra i big si attesta stabile intorno al 30%, risulta invece un dato molto volatile tra i creator meno conosciuti.

Per approfondire continua a leggere l’articolo su MyMarketingNet.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Latte Arborea lancia le #ArboreaStories su Instagram per raccontare la Sardegna

- # # #

latte arborea

Non influencer famosi, blogger o youtuber, ma un barista, un architetto, una guida turistica, un ciclista amatoriale e un insegnante. Sono loro alcuni dei protagonisti scelti da Latte Arborea, storica azienda sarda che produce latte e prodotti derivati, per raccontare su Instagram una Sardegna sconosciuta e tutta da scoprire.

L’isola, nella sua incantevole bellezza, è anche prigioniera di alcuni luoghi comuni. Gli storyteller di Latte Arborea, in sella a una bicicletta gialla, andranno alla scoperta del territorio percorrendo tragitti al di fuori degli itinerari più conosciuti. Attraverso immagini, video e racconti che verranno pubblicati sul profilo Instagram ufficiale di Latte Arborea, saranno coautori di un racconto alla riscoperta degli angoli più nascosti dell’isola e delle sue persone.

“Abbiamo scelto di raccontare su Instagram la Sardegna sconosciuta e autentica, quella che non si trova sulle guide turistiche, nei magazine o nei blog” commenta Stefano Reali, Responsabile Marketing di Latte Arborea, “perché vogliamo essere sempre di più ambasciatori del nostro territorio in Italia e nel mondo. La nostra azienda ha radici molto profonde in quest’isola: dietro i nostri prodotti e le nostre materie prime c’è l’intera Sardegna, i suoi territori, le sue tradizioni e la sua autenticità”.

I reporter sono stati scelti grazie a una challenge artistica svoltasi sui social nel corso del mese di giugno 2018 e rivolta agli abitanti della Sardegna, invitati a condividere su Instagram e Facebook i propri scatti migliori, utilizzando l’hashtag #ArboreaStories. Per i suoi storyteller l’azienda ha predisposto, inoltre, un manuale di viaggio in cui sono stati riassunti tutti i consigli utili per affrontare l’avventura alla scoperta dell’isola. Un vero e proprio vademecum contenente informazioni e consigli su cosa fotografare, riprendere, come e perché, seguendo un approccio da viaggiatore e non da turista, volto alla ricerca delle caratteristiche uniche del territorio sardo e dei suoi abitanti.

Per realizzare questo progetto Latte Arborea si è avvalsa della consulenza strategica e creativa dell’agenzia McCann, in collaborazione con la divisione McCan Live, a cui è affidata tutta la comunicazione della cooperativa. Le media relations, invece, sono gestite da Competence, reputation agency di Milano.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Well!: su Facebook e Instagram la campagna social dedicata alla salute della donna

- # # # # #

salute donna

Preservazione della fertilità, counselling preconcezionale, contraccezione, gravidanza e parto sicuri, prevenzione della violenza di genere e delle infezioni sessualmente trasmissibili, stili di vita sani, miti da sfatare, promozione del rispetto della donna: sono questi i nove macro-temi che, fino al prossimo marzo, saranno trattati con cadenza mensile nel corso di WELL! – Women Empowerment Learning Links, la campagna mondiale di informazione per la salute della donna ideata e promossa dal Comitato per la Salute della Donna e i Diritti Umani della Federazione Internazionale di Ginecologia e Ostetricia (F.I.G.O.) e dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (S.I.G.O.).

Tutta la campagna, nata dal successo di quella realizzata nel marzo 2017 e durata una settimana, sarà interamente condotta su Facebook e su Instagram per sensibilizzare, in particolare, il pubblico più giovane e promuovere l’adozione di comportamenti e stili di vita che favoriscano la salute della donna, delle future generazioni e dell’intera comunità.

L’iniziativa è stata presentata in occasione del Meeting del Comitato per la Salute della Donna e i Diritti Umani all’Ospedale Sant’Anna di Torino, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato la professoressa Chiara Benedetto, Presidente del Comitato per la Salute della Donna e i Diritti Umani della F.I.G.O. e Direttore della Ginecologia e Ostetricia Universitaria I dell’Ospedale Sant’Anna; il dottor Mario Gallo, Presidente S.I.Gi.T.E. in rappresentanza della S.I.G.O.; la professoressa Jan Elizabeth Christilaw, membro del Comitato per la Salute della Donna e i Diritti Umani della F.I.G.O e insignita dell’Ordine del Canada, la più alta onorificenza civile del suo Paese, per la propria leadership in campo medico; la dottoressa Monica Cerutti, Assessore alle Politiche giovanili, Diritto allo studio universitario, Cooperazione decentrata internazionale, Pari opportunità, Diritti civili, Immigrazione della Regione Piemonte e la dottoressa Grace Rabacchi, Direttore Sanitario Presidio Ospedaliero Sant’Anna.

La campagna, lanciata a livello mondiale dalla F.I.G.O e diffusa nei diversi Paesi dalle Società Nazionali di Ostetricia e Ginecologia (in Italia dalla S.I.G.O), è partita trattando per il primo mese il tema della preservazione della fertilità. Per ciascun tema saranno veicolate, attraverso post di testo e immagini, informazioni basate su dati scientifici e finalizzate a far chiarezza su ciascun argomento per indurre l’adozione di comportamenti volti a migliorare la qualità della vita, attraverso la salute. I contenuti grafici rispettano la sensibilità culturale degli utenti di tutto il mondo coinvolti nel progetto grazie alla scelta di immagini universali e facilmente fruibili. La campagna si svilupperà per l’Italia su una pagina Facebook e un profilo Instagram dedicati, oltre che sulle pagine Facebook della S.I.G.O.

Un’operazione su ampia scala, sostenuta anche dalla Fondazione Medicina a Misura di Donna ONLUS, che fa seguito alla campagna 2017, quando in una sola settimana, in Italia, erano stati raggiunti oltre 4 milioni di utenti con più di 90.000 interazioni.

“Le donne, a tutte le età, hanno un gran bisogno di essere rassicurate, informate e coinvolte su alcuni grandi temi della salute e della prevenzione al femminile, attraverso una comunicazione semplice e divulgativa, ma al tempo stesso puntuale e rigorosa”, ha spiegato il Professor Giovanni Scambia, Presidente della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (S.I.G.O.). “È con questo obiettivo che sosteniamo la campagna mondiale WELL!, che si rivolge alle donne ma anche agli uomini, oggi sempre più connessi e che hanno grande confidenza con la Rete e i Social, per richiamare l’attenzione sull’importanza di adottare semplici misure di prevenzione e attenzione al proprio corpo, necessarie a preservare la fertilità e la salute sessuale, e più in generale di tutelare il benessere futuro”.

“Abbiamo voluto dare un seguito alla campagna condotta lo scorso anno, che abbracciava l’arco di una sola settimana, dando più forza e consistenza al nostro messaggio”, ha commentato la Professoressa Chiara Benedetto. “Siamo convinti che i Social Network possano e debbano essere utilizzati per diffondere valori positivi e veicolare informazioni scientifiche con mezzi facilmente accessibili per creare consapevolezza e partecipazione attiva in tema di salute. La conoscenza genera cambiamento: per questo i messaggi che diffonderemo sono rivolti non solo alle donne ma anche agli uomini. Informazione corretta e collaborazione di tutti possono essere le chiavi di volta di un circolo virtuoso che permetterà di migliorare la propria qualità di vita e a tutelare la salute di chi ci circonda”.

“F.I.G.O. è la voce globale per la salute delle donne”, ha dichiarato la Professoressa Jan Christilaw. “Questo Comitato lavora a livello mondiale e i suoi componenti provengono da ogni angolo del pianeta. La campagna WELL! per noi è molto importante perché darà sostegno e consapevolezza a tutte le donne fornendo loro informazioni accurate e di alta qualità”.

“WELL! è per la nostra Regione un’iniziativa interessante sia per la valenza internazionale, sia perché tocca quelli che sono temi che riguardano le donne indipendentemente dalla loro origine”, commenta l’Assessora Regionale alle Pari Opportunità, Monica Cerutti. “Fondamentale il fatto che si sia scelta come strada quella di utilizzare nuovi strumenti di comunicazione, i social, che ci permettono più facilmente di avvicinare le donne”.

“L’Università di Torino promuove nell’ambito della ricerca e della divulgazione scientifica azioni di sensibilizzazione sui temi legati alla salute della donna per stimolare la partecipazione e la consapevolezza della comunità universitaria e della cittadinanza tutta “, sostiene il Rettore dell’Università degli Studi di Torino Gianmaria Ajani. “L’Ateneo insieme alla Città della Salute e all’Ospedale Sant’Anna, eccellenza europea per ricerca e cura per la ginecologia e l’ostetricia, sostiene la Campagna WELL!, consapevole della propria sensibilità sociale nei confronti dei territori e della comunità”.

“La Città della Salute e l’ospedale Sant’Anna in particolare promuovono e sostengono la campagna mondiale WELL! per tutelare e diffondere la prevenzione ed i corretti stili di vita per la salute della donna”, commenta il dottor Silvio Falco, Direttore Generale AOU Città della Salute e della Scienza di Torino. “Saranno i Social network a diffondere i giusti messaggi alla popolazione giovanile sempre all’insegna dei diritti delle donne”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Buzzoole, al via le integrazioni delle Instagram Stories nelle campagne influencer marketing

- # # #

buzzoole instagram

Buzzoole presenta la nuova integrazione con Instagram che permetterà ai brand di monitorare le statistiche delle campagne di influencer marketing basate sulle “storie”.

Instagram ha recentemente annunciato il raggiungimento di 1 miliardo di utenti mensili e lanciato il nuovo hub dedicato ai video professionali, IGTV, che permette di realizzare video della durata massima di un’ora. Questa nuova feature conferma l’importanza dei video per il social media a ulteriore riprova del numero sempre crescente di fruitori di storie. Infatti, il numero è passato da 100 milioni di utenti attivi al giorno nel mese di ottobre 2016 ai 400 milioni di oggi.

In questo scenario, Buzzoole si posiziona come partner di riferimento per aziende e brand che vogliono implementare una campagna di influencer marketing facendo leva sull’utilizzo delle storie, uno strumento coinvolgente e diretto che esprime creatività e rende unico un progetto di storytelling.

Grazie all’integrazione, Buzzoole permette ai brand di avere una reportistica completa e in tempo reale, attraverso un pannello di reporting con tutti i dati di analytics della campagna, comprese le visualizzazioni e i commenti di ogni singola storia realizzata dai content creator. Inoltre, i contenuti potranno essere approvati prima di essere live, così da fornire ai brand una overview su conformità e pertinenza rispetto ai valori aziendali.

I primi brand ad usufruire di questa nuova funzionalità in UK sono stati Ralph Lauren, Birds Eye, Magnum. Da sempre in prima linea nella lotta ai fake follower e a sostegno della trasparenza, la nuova integrazione conferma ancora una volta l’attenzione di Buzzoole a metriche chiare e veritiere. Nota distintiva della nuova funzionalità è infatti la necessità di un profilo business da parte dei content creator per poter prendere parte alle campagne. Professionalità, trasparenza e creatività si confermano quindi elementi chiave e peculiari dell’influencer marketing solution provider.

“Buzzoole è la prima società di influencer marketing ad offrire una soluzione di reporting così ampia e dettagliata attraverso l’integrazione con le Instagram stories e a permettere alle aziende il totale controllo sull’andamento di ogni singola campagna”, afferma Gianluca Perrelli, Chief Marketing Officer & Country Manager di Buzzoole Italia. “In un mercato sotto i riflettori per le pratiche poco chiare di alcuni influencer, Buzzoole dimostra ancora una volta la propria posizione con l’introduzione di questa nuova funzionalità che fa leva sull’utilizzo di content creator professionisti e sul valore della tecnologia come chiave di lettura per la trasparenza”.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

#Verso Scuola: si conclude il concorso di BPER Banca all’interno di Teen!Space

- # # # #

bper banca versoscuola

Con l’assegnazione dei premi da parte dei giudici di gara è ufficialmente terminato il digital contest #VersoScuola. Il concorso creativo, sviluppato all’interno del progetto “Teen!Space” (www.teenspace.it), ha preso vita lo scorso 12 marzo dal portale di BPER Banca dedicato al mondo dei teenager. Un progetto di comunicazione nato con lo scopo di favorire il talento dei giovani, aiutandoli a esprimere le proprie passioni attraverso un uso sicuro ed efficace del web e dei social network. #VersoScuola è stata, nello specifico, un’iniziativa rivolta alla fotografia, con l’obiettivo di catturare un momento topico della quotidianità dei teenager: il viaggio verso scuola.

Il contest #VersoScuola ha raggiunto numeri importanti, creando una community di ragazzi attorno al progetto: oltre 350 i partecipanti e più di 39.000 interazioni raggiunte su Instagram.
A giudicare le foto in gara, una giuria composta da BPER Banca e Instagramers Italia che hanno selezionato i vincitori valutando gli scatti pubblicati sulla piattaforma, basandosi su parametri di qualità, creatività e attinenza al tema rappresentato.

O-One ha contribuito al progetto “Teen!Space” dall’ideazione del concept e design del concorso alla promozione con una strategia di social media marketing per il canale Instagram (@teenspaceofficial).
Le moltissime fotografie di alta qualità inviate saranno utilizzate per lo sviluppo di un social storytelling creativo previsto nei prossimi mesi. Questo per dare visibilità al talento dei ragazzi partecipanti, rafforzando il legame diretto con gli utenti e sviluppando un’effettiva community di valore attorno al progetto.

articoli correlati