MEDIA

#sOOHcial: Clear Channel scatena la sua social battle a IF! Italian Festivals

- # # # # #

clear channel

#sOOHcial è più di un hashtag, è un progetto creativo che mette in campo Clear Channel per “scatenare” la sua “creative social battle” che, insieme ad IF! Italians Festival, l’evento internazionale dedicato alla creatività, organizzato e promosso da ADCI e Assocom in partnership con Google e patrocinato dal Comune di Milano, lancia a tutti creativi che parteciperanno alla quinta edizione del Festival. Saranno appunto i creativi più impenitenti, originali e impazienti di esprimere la propria creatività, che a colpi di “like”, si sfideranno postando immagini, video e testi per rispondere alla domanda “Di cosa è capace la Human Intelligence?”. Usando l’hashtag #sOOHcial e menzionando la pagina Instagram @clearchannel_italia, si potrà postare fino a venerdì 9 novembre.

Human Intelligence, è il tema portante dell’edizione di quest’anno di IF!, quale elemento di discussione dove viene messo a fuoco il rapporto tra l’intelligenza umana e l’intelligenza artificiale. Alla fine di un anno in cui si è parlato molto di intelligenza artificiale, si vuole porre attenzione all’intelligenza umana su cui sviluppare il tema della creatività con sguardo orgoglioso alla straordinaria singolarità dell’ingegno umano, generatore instancabile di realtà sempre diverse, anche virtuali.

L’attività verrà comunicata anche all’interno del Festival attraverso 4 totem digitali di Clear Channel, posizionati nelle aree di maggior visibilità per scatenare l’ingaggio creativo volto a “catturare” quanti più like.

Obiettivo è quindi mostrare come l’OOH interagisce con gli altri mezzi, in particolare con i Social Media. Tutto parte dal nuovo concetto che l’OOH è mobile e nell’essere mobile diventa Social. Questo a significare che l’OOH è un mezzo democratico che lavora in sinergia con gli altri mezzi e si sta aprendo sempre più al mondo della creatività per trovare dei formati che raccontino le storie senza essere invasivi.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Questa mattina a Milano svelato il programma di IF! Italians Festival

- # # # #

italian festival

A due settimane dal suo inizio IF! Italians Festival – l’evento internazionale dedicato alla creatività organizzato e promosso da ADCIArt Directors Club Italiano e ASSOCOM in partnership con Google – ha alzato questa mattina il sipario sull’edizione che si terrà dall’8 al 10 novembre presso BASE Milano, presentandone le linee guida e il ricco programma.

Insieme al Comitato Organizzatore di IF e Paola Marazzini, Agency & Strategic Clients Director di Google in Italia, anche l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive, Commercio, Moda e Design del Comune di Milano Cristina Tajani, ha presentato l’agenda piena di iniziative e appuntamenti che promettono di consacrare la città meneghina come capitale della creatività.

“Milano e la creatività hanno un rapporto intenso e indissolubile, un legame che va dall’arte alla moda passando per il design e la pubblicità. Una vera spinta emotiva a trovare e sperimentare nuovi linguaggi espressivi, nuove modalità d’impiego dalla tecnologia come nuove opportunità di business che sono un tratto distintivo del DNA di questa città, di chi la abita e di chi qui lavora” così Cristina Tajani, che ha poi proseguito: “La tre giorni di IF! Italians Festival costituisce un vero e proprio momento di confronto tra addetti ai lavori per capire e delineare come sta evolvendo la comunicazione e la creatività ma soprattutto rappresenta un’occasione   importante per tanti giovani che proprio in questo settore vogliono costruire il proprio futuro professionale”.

L’edizione di quest’anno si conferma molto ricca e multi sfaccettata grazie ai contributi di personalità di mondi diversi tra loro ma tutti accomunati dal pensiero umano, che durante tutto l’evento si impegneranno a declinare e approfondire il tema della Human Intelligence – focus del Festival quest’anno – ovvero la straordinaria e infinita risorsa che rende l’essere umano così incredibile. Se la neuroscienza concorda nell’affermare che esistono numerose tipologie di intelligenza, il comitato organizzatore di IF! Italians Festival ha lavorato per identificare ospiti in grado di rispecchiarne le varie sfaccettature e rendere Milano un teatro per ragionare con e su di esse.

In allegato il programma

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“No show, no business”: dal 6 all’8 ottobre torna IF! Italians Festival

- # # # # #

IF!

Presentata ufficialmente ieri la terza edizione di IF! Italians Festival, il Festival della Creatività organizzato e promosso dall’Art Directors Club Italiano e ASSOCOM/PR HUB in partnership con Google, che tornerà per il terzo anno consecutivo al Teatro Franco Parenti di Milano da giovedì 6 a sabato 8 ottobre.

No show, no business” sarà il tema di quest’anno e i co-founders del Festival Emanuele Nenna (Vice Presidente ASSOCOM/PR HUB), Nicola Lampugnani (Vice Presidente ADCI), Davide Boscacci e Alessandra Lanza (nella foto, da sx), affiancati da Dino Lupelli (Elita), responsabile Programmazione e Entertainment di IF! 2016, stanno lavorando alla definizione di un ricco programma di tre giorni con l’obiettivo di far incontrare e aggiornare il mondo delle aziende e dei professionisti della pubblicità in Italia, ma anche per intrattenere un pubblico allargato di studenti, curiosi e appassionati della creatività multidisciplinare.

Numerose le novità di quest’anno: dai nuovi format “IF! Learning Lunch”, incontri e conversazioni informali alla presenza di ospiti d’eccezione e esperti di comunicazione, “IF! Short List Party”, il party che nella serata inaugurale celebrerà la migliore creatività italiana con l’esposizione delle short list degli ADCI Awards 2016, e “IF! From Profit to Non Profit” che darà ampio spazio al tema del sociale all’interno del Festival.
Rinnovata anche la partnership con la Berlin School of Creative Leadership, vera eccellenza mondiale nel campo della formazione, che –oltre a curare una nuova Masterclass di 2 giorni (16 ore) riservata profili di alto livello, proporrà il suo nuovo format innovativo “90’ of Creative Leadership”, cinque mini-master alcuni dei quali creati specificatamente per profili del marketing aziendale, che nei prossimi giorni debutterà al Cannes Lions Festival.

Mentre torneranno al Teatro Franco Parenti alcuni dei format collaudati come la “Director’s Battle”, “Nella Gabbia dei Leoni” e “10 domande scomode a…” che nell’edizione passata ha visto la partecipazione del fotografo Oliviero Toscani. Ed è confermato il Seven Day Brief, la competition promossa da ADCI in collaborazione con Google e riservata ai giovani creativi tra i 18 e i 28 anni, che si propone di stimolare e valorizzare la creatività dei giovani e premiare la migliore campagna pubblicitaria realizzata per YouTube. Sette giorni di tempo per creare un video per promuovere una ONG, caricarlo sul canale www.youtube.com/italiansfestival e partecipare al concorso realizzando ‘una campagna video che nessuno avrà mai il coraggio di skippare’.

Tra i primi ospiti che hanno confermato la loro presenza: il pluripremiato creativo brasiliano Jamie Mandelbaum, Chief Creative Officer di Young&Rubicam Europe; il compositore pubblicitario e cinematografico Philip Abussi; il  direttore artistico e produttore olimpico Marco Balich e la costumista Silvia Aynomino, che saranno di ritorno dalle Olimpiadi di Rio; lo stand-up comedian di Comedy Central Saverio Raimondo che sarà protagonista di uno speech sull’umorismo in coppia con Sergio Spaccavento, autore radiotelevisivo e direttore creativo esecutivo di Conversion; il sound designer, produttore musicale e dj Painè Cuadrelli, figura di riferimento nella scena della musica elettronica italiana; e la belga Katrien Bottez, Executive Creative Director dell’agenzia indipendente Famous, che quest’anno presiederà la giuria dell’edizione 2016 degli ADCI Awards.

Per partecipare alla terza edizione di IF! Italians Festival, dal 16 giugno al 16 luglio sono in vendita esclusivamente sul sito ufficiale gli abbonamenti/3 Days Tickets early bird al costo di 25 euro (con un ulteriore sconto a 15 euro per i primi 100 pass acquistati) dopodiché il pass unico per le tre giornate del Festival avrà un costo di 35 euro (eccetto per gli studenti, i soci Adci e Assocom che godranno della promozione fino ad ottobre). Mentre da quest’anno sarà possibile acquistare un ticket per la giornata singola del Festival al costo di 15 euro.
L’early bird comprende anche la due giorni di Masterclass curata dalla Berlin School of Creative Leadership ad un costo promozionale (che comprende anche il pass d’ingresso al Festival) di 1.000 euro fino al 16 luglio.

 

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nascent Design vince l’IF Design Award 2016

- # # # # #

Nascent Design

Nuovo riconoscimento internazionale per Nascent Design, design agency milanese specializzata in attività di brand innovation e leader nella definizione di strategie di marca nel settore luxury/lifestyle.

Da oltre 60 anni IF organizza uno dei più prestigiosi e stimati concorsi di design livello internazionale in cui ogni anno, agenzie e professionisti da tutto il mondo, presentano i loro progetti sottoponendoli al vaglio rigoroso della giuria dell’IF Design Award. L’IF è un importante riconoscimento, che premia le eccellenze del design internazionale che si contraddistinguono per la capacità innovativa dimostrando di saper cogliere le tendenze del futuro.

Il premio di quest’anno riguarda il progetto per la brand identity del marchio italiano di cartelle da lavoro “Centuria Bags”. Grazie alla partnership sviluppata con Nascent Design, è stata studiata una nuova immagine coordinata con l’obiettivo di esaltare ulteriormente le caratteristiche distintive del marchio Centuria che costruisce il proprio posizionamento a partire dal concetto di Business Luxury facendo leva su valori di innovazione, design e qualità tipici del vero “made in Italy”.

“L’IF design award è un importantissimo premio internazionale che si aggiunge a un altro premio ricevuto per lo stesso progetto in meno di un anno. Questo ulteriore riconoscimento testimonia l’impegno, la passione e la qualità con cui Nascent Design opera quotidianamente, dimostrando ancora una volta di poter competere a livello internazionale con alcune delle realtà più prestigiose”, ha commentato Max Bosio, Direttore Creativo di Nascent Design. “Da parte nostra abbiamo ridefinito il concetto generale del marchio, a partire dal design di un prodotto oggettivamente unico nel suo genere che incarna molto bene l’eccellenza italiana fatta di tradizione e innovazione”.

articoli correlati

MEDIA

Incontro Clear Channel a IF! Italians Festival, per una creatività “da leoni”

- # # # # # # #

In esclusiva per IF! Italians Festival, Clear Channel, content partner della manifestazione, sarà protagonista venerdì 6 novembre (dalle 10:00 alle 11:30) di un incontro dal titolo “Clear Channel, l’OOH e la Creatività da Leoni”, un brief scritto per tutti i “creativi che sognano Cannes” rivolto in particolare ai creativi presenti all’evento.
L’incontro, tenuto in in Sala A, si articolerà in due interventi dal titolo “Born to Be (D)OOH” a cura di Pierpaolo Nave, Marketing & Strategy Director di Clear Channel Italy e “I valori della comunicazione nel Digital Out of Home” a cura di Keith Nilsen, Head of Digital and Creative di Clear Channel International.
Autorevole portavoce dell’Out of Home a livello internazionale, Clear Channel offrirà inoltre un “inspirational talk” durante il quale verranno svelati tutti i valori (anche quelli più silenti) di questo mezzo di comunicazione, oggi sempre più strategico e moderno, e verranno offerti gli insight e stimoli per tutti i creativi che ambiscono a realizzare una campagna all’altezza del più importante Festival pubblicitario al mondo: i Cannes Lions.
“L’OOH continua ad innovarsi – spiega Nave – ma allo stesso tempo sta portando contributi e valore anche agli altri media che spesso possono trovare maggiore efficacia di comunicazione se opportunamente affiancati ad una pianificazione che contempli anche il Mezzo del Fuori Casa. Oggi, l’innovazione non è solo fatta di processi e metodologie di ingaggio sulle Audience, ma è anche il frutto di attenti e accurati progetti che impattano su elementi tecnici, il cui valore e la cui portata determinano sempre più spesso il famoso “WOW” effect che dà avvio, anche virale, alla stessa campagna. Esperienze di digital engagement hanno fatto il giro della “rete” raggiungendo milioni e milioni di download. Tutto questo crea interazione tra milioni di contatti, pur nascendo da un’idea spesso molto semplice, dove la creatività veste un ruolo quanto mai da protagonista. Oggi e ancor più nei prossimi anni, non possiamo parlare di vera innovazione se non partiamo dalla base del media, dove la creatività deve essere parte progettuale di un piano di comunicazione e non mero adattamento da forme diverse da quelle dell’OOH”.
A seguire, alcune grandi aziende italiane racconteranno la loro migliore case history nel mondo del Digital OOH, evidenziando le loro aspettative nei confronti di questo mezzo sempre più direttamente connesso al mondo delle agenzie creative. La conclusione verrà affidata alle domande che il pubblico di IF! vorrà rivolgere ai protagonisti dell’incontro.

articoli correlati

AZIENDE

IF! Italians Festival presenta Oliviero Toscani e le sue “10 domande scomode”

- # # #

Confermata la presenza di Oliviero Toscani alla seconda edizione di IF! Italians Festival, l’evento dedicato alla migliore creatività mondiale organizzato e promosso da Adci e AssoCom, in partnership con Google, dal 5 al 7 novembre al Teatro Franco Parenti di Milano.

Sabato 7 novembre, alle ore 17, il fotografo noto internazionalmente per la forza creativa e trasgressiva delle sue immagini, per le campagne pubblicitarie e quelle di interesse sociale, per l’impegno politico, le censure e le critiche al suo “shockvertising”, vincitore di importanti riconoscimenti tra cui quattro Leoni d’Oro a Cannes, il Gran Premio dell’Unesco e numerosi premi degli Art Directors Club di tutto il mondo, si presterà a rispondere a “10 domande scomode” sul mondo della creatività: un inedito faccia a faccia con i maggiori creativi italiani presenti al Festival che metterà in luce gli aspetti della comunicazione personale e l’approccio provocatorio dell’artista.

La sua partecipazione si aggiunge a quella di numerosi altri ospiti prestigiosi del mondo della creatività internazionale della tre giorni milanese dedicata alla creatività nella comunicazione.
Qui il programma del Festival, ancora in corso di definizione.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“La creatività è il nostro petrolio”: apertura senza “se” per IF! Italians festival

- # # # # # # #

L’intervento video di Roberto Saviano, il celebrato autore di “Gomorra” costretto a una vita blindata, ha segnato sin dall’inizio il tono “alto” di IF! Italians Festival, la tre giorni milanese, apertasi ieri sera al teatro Franco Parenti, che vede la “creatività” nelle sue mille declinazioni al centro del palcoscenico. “La creatività è il nostro petrolio”, ha affermato lo scrittore, indicando proprio nelle capacità creativa in senso lato – già alla base del boom economico degli anni ’60 – la leva su cui fare forza per riportare l’Italia a brillare nel panorama economico mondiale, ridando fiducia alla nazione, in primis alle giovani generazioni.

Simbolico ed efficace anche il messaggio non verbale trasmesso dai presidenti delle due associazioni promotrici del Festival, AssoCom e Adci, Marco Testa e Massimo Guastini, che hanno fatto il loro ingresso in palcoscenico mano nella mano, a testimoniare l’unità di intenti e la condivisione della fiducia nella scommessa sul futuro lanciata senza mezzi termini al settore e al mercato.
“IF significa se”, ha esordito Testa rieccheggiando Kipling. “Un “se” che può essere la chiave per reinventare la una realtà, disegnata con l’ingenuità e l’incoscienza di un bambino, ma anche diventare lo strumento per procedere con costante impegno e passione – e fatica – a superare dubbi e difficoltà”.
Condividendo l’affermazione di Saviano circa la creatività come ricchezza nazionale, Guastini ha poi aggiunto: “Solo quando dominiamo la paura riusciamo a generare idee che migliorano noi e il nostro intorno. Solo quando dominiamo l’istinto animale attacca/fuggi affermiamo il nostro essere umani, capaci di ragione e di immaginazione. Durante i tre giorni di IF! condivideremo tanti esempi concreti di chi ha saputo fare, connettersi, interfacciarsi, comunicare. Perché la creatività non può convivere con barriere o pregiudizi”.
È poi salita sul palco Paola Marazzini, Agency Lead Google Italy, main partner dell’evento, che ha sottolineato il legame “naturale” tra Google e gli obiettivi del festival: “la creatività è per definizione innovativa e Google ha da sempre fatto dell’innovazione un elemento portante del proprio successo e sviluppo”. “La creatività, inoltre”, ha spiegato poi, “rappresenta l’anima che rende possibile la conversazione sulle piattaforme tecnologiche, una sorta di scintilla che innesca un processo virtuoso di connessione tra brand e consumatori. Penso che oggi ci si trovi davanti ad una sorta di Perfect Storm in cui l’accelerazione del passo di diffusione delle tecnologie, l’accessibilità sempre più diffusa alle informazioni grazie alla penetrazione degli smarphone, la disponibilità del contenuto su multi piattaforme e la fruizione da parte del consumatore di contenuto in modo naturale da diverse fonti stanno creando un circolo virtuoso per marketers, media companies, aziende tecnologiche e users”.

Sull’argomento, in una breve conversazione a latere con la stampa, il Global Creative Director di The Zoo, Michael Yapp, ha ribadito che la tecnologia è un veicolo per esprimere idee. The Zoo, infatti, è il team creativo di Google/YouTube che collabora con agenzie e brand in tutto il mondo per ispirarle nell’utilizzo delle piattaforme digitali. “Creatività per me significa trovare una soluzione dove non ne esiste ancora nessuna”, ha proseguito Yapp. “Per essere creativi servono tre elementi: la Visione, cioè la capacità di vedere dove altri non vedono, la Persuasione, cioè la capacità di esprimere tale visione attraverso parole e immagini, e infine la Passione, che è ciò che spinge a realizzare lavori ai quali si è orgogliosi di mettere la propria firma”.
“Serve infine la consapevolezza”, è stata la conclusione, “che la creatività digitale, una volta realizzata, diventa qualche cosa che non solo non si è più in grado di controllare, ma che è per sua natura destinata a essere fatta propria, usata, manipolata e trasformata da altri, in un percorso di evoluzione creativa che non conosce soluzioni di continuità”.

articoli correlati

AGENZIE

Programma da record per IF! il Festival italiano della Creatività

- # # # # #

Si svolgerà il 2, 3 e 4 ottobre, presso il Teatro Franco Parenti di Milano, la prima edizione di IF! Italians Festival, evento ideato e promosso da ADCI – Art Directors Club Italiano e AssoCom – Associazione delle Aziende di Comunicazione, in collaborazione con Google (main partner del progetto), interamente dedicato al tema della creatività come elemento base e qualificante della comunicazione commerciale, pubblica e sociale.
Pensato per far incontrare e aggiornare il mondo dei professionisti della pubblicità in Italia (creativi, agenzie di comunicazione, centri media e aziende), ma anche per intrattenere un pubblico allargato di curiosi e fan della comunicazione multidisciplinare, il festival si avvale del patrocinio del Comune di Milano e della presenza di importanti aziende partner come il Gruppo Finelco, DoubleClick, Gallerie d’Italia, theBig Mama, IGP Decaux e Clear Channel Italy.

Numerosi gli ospiti internazionali che si alterneranno sul palco del Teatro Franco Parenti durante la tre giorni milanese: dallo statunitense Lee Clow, CEO e Global Director dell’agenzia TBWA che ha firmato alcune delle pubblicità più famose di tutti i tempi come lo spot “1984” e la campagna “Think Different” della Apple, a Michael Yapp (fondatore di The Zoo, il team creativo di Google), Rob Newlan (responsabile EMEA di Facebook Creative Shop), Pete Blackshow (Global Head of Digital & Social Media di Nestlé), Mark Holden (PHD Worldwide Global Strategy & Planning Director), Christina Knight (creative director di Ingo Stockholm e autrice del libro “Mad Women: Herstory of Advertising”), Simon Whalley (produttore esecutivo di Framestore Studio), Ali Ali (regista egiziano della pluripremiata agenzia Elephant), Karen Corrigan (CEO dell’agenzia di comunicazione internazionale Happiness Brussels), Ignasi Girò (fondatore e direttore creativo dell’agenzia creativa Honest&Smile di Barcellona), Marcel Loko (Co-founder and Chief Creative Officer di The Hirschen Group/Germania), Anuraag Trikha (Head of global marketing communications di Heineken), allo scrittore e giornalista Mark Tungate, autore del bestseller “Adland: a Global History of Advertising” e direttore editoriale degli Epica Awards, uno dei più prestigiosi premi creativi a livello internazionale.

Mentre tra gli ospiti italiani hanno confermato la loro partecipazione: il sociologo Francesco Morace (Future Concept Lab), lo scrittore e sceneggiatore teatrale Raul Montanari, l’umorista e autore per la TV e il cinema Walter Fontana, l’artista e ricercatore Bruno Zamborlin (inventore di Mogees), i popolarissimi The Jackal, gruppo di videomakers e youtubers napoletani (“Lost in Google”, “Gay ingenui”, “Gli effetti di Gomorra-La serie sulla gente”) e una delle firme più prestigiose della narrativa italiana contemporanea come Gianrico Carofiglio.
Insieme a loro, numerosi creativi e pubblicitari tra cui: Gianpietro Vigorelli, Bruno Bertelli (Publicis), Luca Scotto di Carlo (M&C Saatchi), Sergio Rodriguez (JWT), Andrea Concato (True Company), Alfredo Accatino (Filmmaster Events), Luca Pannese e Luca Lorenzini (Saatchi&Saatchi), Massimo Lafronza e Elisa Richelmi (XXY), Sergio Spaccavento (Bcube), Marco Casale (LSD Photo), Mario Ermoli e i registi Federico Brugia (Filmmaster) e José Bagnarelli.

IF! Italians Festival sarà anche l’appuntamento ufficiale che ospiterà la migliore creatività made in Italy con la nuova edizione degli ADCI Awards, il premio più ambito dai pubblicitari italiani, che celebrerà i suoi vincitori nella giornata conclusiva di sabato 4 ottobre.
E, nella mattinata di sabato, il festival dedicherà ad EXPO 2015 una tavola rotonda dal titolo “Expo ed Expo in città: strategie di comunicazione globale ad impatto locale”, con la partecipazione dell’Ass. Cristina Tajani, dell’Ass. Filippo del Corno, del Direttore Relazioni Istituzionali di Expo 2015 Roberto Arditti e del direttore di Wired Italia, Massimo Russo.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito (registrazione online sul sito www.italiansfestival.it/partecipa), mentre è possibile acquistare il “PASS PRO”, un abbonamento che garantisce l’accesso privilegiato a tutti gli eventi di IF!, di partecipare al programma di workshop, talk ed eventi business riservati ai PRO, e di usufruire delle lounge dedicate al B2B con free wifi e servizio concierge.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Arrivano gli ‘sconfini della creatività’, punto di forza della prima edizione di IF! Italians Festival. Google è main partner

- # # # #

Saranno gli “sconfini della creatività” il tema centrale della prima edizione di IF! – Italians Festival, kermesse internazionale ideata e promossa da ADCI, Art Directors Club Italiano e ASSOCOM, Associazione delle Aziende di Comunicazione, che si svolgerà al Teatro Franco Parenti di Milano dal 2 al 4 ottobre 2014 e che avrà come main partner Google, insieme al patrocinio del Comune di Milano e la presenza di alcuni importanti sponsor come il Gruppo Finelco.

Numerose le personalità che durante la tre giorni milanese contribuiranno alla divulgazione della creatività in comunicazione in senso allargato, portando sul palco del Franco Parenti esperienze multidisciplinari e autorevoli testimonianze da vari settori della società. Insieme alla presenza di affermati creativi a livello mondiale come Lee Clow, CEO e Global Director di TBWA\Worldwide, Christina Knight, Creative Director di INGO Stockholm e autrice del libro “Mad Women: Herstory of Advertising”, Jon Collins, Founder & President di Framestore New York e Micheal Yapp, Director, The Zoo, Creative Development Group e Karen Corrigan, CEO & Strategic Director di Happiness Brussels, tra gli ospiti confermati del Festival: il sociologo di fama internazionale Francesco Morace, il “guru” del Branding italiano Gaetano Grizzanti, il giornalista e scrittore anglosassone Mark Tungate, lo scrittore e sceneggiatore teatrale Raul Montanari, l’umorista e autore per la TV e il cinema Walter Fontana e una delle firme più prestigiose della narrativa italiana come Gianrico Carofiglio.

Durante la manifestazione tutte le sale del Teatro Franco Parenti ospiteranno in parallelo incontri e workshop a tema dedicati ai nuovi linguaggi, alle esperienze più innovative e sperimentali, e al rapporto tra creatività, cultura e comunicazione nella società contemporanea: dalla moda al design, dall’arte al teatro, dalla musica al cinema, la radio e la TV. E ogni sera, fino all’1 di notte, spazio al relax e al divertimento con eventi e party che chiuderanno il ricco programma quotidiano della manifestazione.

“Un parterre di ospiti davvero eccezionale – commentano gli organizzatori di IF! Italians Festival presenti alla preview ufficiale organizzata presso Gallerie d’Italia – per un evento che si pone l’obiettivo di parlare all’intero mondo della comunicazione, presentando scenari internazionali di riferimento, esempi di innovazione, casi di successo, nuove tendenze all’interno di un “sistema” che vuole focalizzarsi sulla creatività come elemento capace di generare valore e successi di business”.

“Abbiamo deciso di promuovere la realizzazione del primo festival italiano della creatività perché siamo convinti che proprio i creativi possano e debbano svolgere oggi un ruolo importante nello sviluppare, anche nel nostro paese, un approccio maturo verso il digitale”, dichiara Paola Marazzini, Agency Lead di Google Italy.

Elita curarà un’ampia sezione musicale, curata da elita, che presenta il progetto inedito dei Plaid – uno dei gruppi seminali dell’elettronica internazionale – con Mogees. Ed ancora il back to back di Lele Sacchi con un segreto special guest italiano, i live di Giorgia Angiuli e Larry Gus, talenti “italians” affermatisi all’estero quanto in Italia, lo show di Combo, progetto di sonorizzazione live con juliakent, jozefvanwissem, deathtripper.

IF! – Italians Festival sarà anche l’appuntamento ufficiale che ospiterà la migliore creatività made in Italy con la nuova edizione degli ADCI Awards, il premio più ambito dai pubblicitari italiani, che celebrerà i suoi vincitori nella giornata conclusiva di sabato 4 ottobre.

Mentre il main partner Google promuoverà un workshop dal titolo “Be successful on YouTube: Creators’ Tips and Tricks” e due premi: il “Best Use of YouTube”, riconoscimento che riguarderà le categorie “TV e altri schermi” e “Cyber” degli ADCI Awards, e il contest “YouTube 7 Days Brief” dedicato ai creativi under 28.

L’ingresso alla manifestazione sarà gratuito, mentre sarà possibile acquistare dei “Pass PRO” per avere l’accesso esclusivo a contenuti business specifici del Festival e organizzare incontri B2B all’interno di aree riservate del Teatro.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul primo Festival italiano della Creatività ideato da ADCI e ASSOCOM possono essere consultati online sul sito , attraverso la pagina Facebook www.facebook.com/IFItaliansFestival e sul profilo Twitter @IFItaliansFest tramite l’hashtag ufficiale #italiansfestival.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

AssoCom e Adci lanciano “IF! Italian Festival”, per ribadire il valore della creatività e delle idee

- # # # # # # #

IF! Italians Festival“: questo il nome del Festival Italiano della Creatività organizzato da Adci, Art Directors Club Italiano e AssoCom, Associazione delle Aziende di Comunicazione, che si terrà il 2, 3 e 4 ottobre 2014 al Teatro Franco Parenti di Milano, grazie anche al supporto di Google, partner d’eccezione che condivide lo spirito e gli obiettivi dell’iniziativa.
Obiettivo del Festival è rimettere al centro il valore delle idee e della creatività nella comunicazione: sarà una kermesse che coniugherà riflessione e cultura con creazione e divertimento, forte radicamento nel contesto italiano con grande apertura al mondo. Ospiti italiani e internazionali di primissimo rilievo, valorizzazione dei giovani, laboratori dedicati alla creatività e incontri dedicati specificamente ai diversi ambiti della comunicazione sono alcuni dei punti di forza della manifestazione.
“Quando in Adci abbiamo iniziato a immaginare questo festival – spiega Nicola Lampugnani, Consigliere Adci ed Executive Creative Director TBWA Italia – “l’abbiamo fatto pensando che l’Italia meritasse un evento tutto suo, che rimettesse al centro la creatività, dandole nuova energia, interpretandola in chiave attuale e soprattutto con una visione internazionale”. Aggiunge Davide Boscacci, Vicepresidente Adci e Group Creative Director Leo Burnett: “La formula già racconta la filosofia: i migliori creativi italiani e la più importante associazione di categoria, insieme per discutere del valore e del ruolo del talento creativo, con l’appoggio del più grande player digitale al mondo”
La rilevanza strategica dell’evento è sottolineata da AssoCom, con le parole del Presidente Marco Testa: “Una manifestazione che valorizzi la creatività italiana e che contestualmente abbia un respiro internazionale può diventare un vero e proprio marketplace per la comunicazione. È per questo che ho subito accolto e sostenuto l’iniziativa del Festival. Rilanciare la comunicazione di qualità è fondamentale non solo per la nostra industry, ma per l’intero Paese”.
IF! vede la partecipazione di Google che, in qualità di partner dell’intera manifestazione, contribuirà al palinsesto dell’evento con la partecipazione di ospiti d’eccezione e con nuove categorie di premi per valorizzare la creatività dei giovani e le migliori campagne digital su YouTube.
“Riuscire a conquistare l’attenzione del consumatore in un contesto così articolato e complesso diventa un compito sempre più sfidante, in cui la capacità  di creare contenuti originali  e sviluppare idee creative di livello è un fattore determinante” – conclude Paola Marazzini, Agency Lead di Google Italy – “Per questo riteniamo particolarmente importante per lo sviluppo dell’ecosistema della creatività italiana quest’iniziativa insieme a Adci e AssoCom volta a rappresentare un utile momento di confronto e  di ispirazione a partire dai creativi più giovani per cui abbiamo ideato insieme ad Adci una competizione dedicata.

articoli correlati