MEDIA 4 GOOD

Huawei presenta StorySign, l’app che aiuta i bambini non udenti a leggere grazie all’AI

- # # # # #

Huawei - StorySign

Huawei ha presentato StorySign, una nuova applicazione che aiuta i bambini sordi a imparare a leggere insieme ai loro genitori e a sentirsi partecipi del prezioso momento della favola della buonanotte.

I bambini sordi nel mondo sono circa 32 milioni, molti dei quali hanno difficoltà a imparare a leggere poiché non riescono a mettere in relazione le parole ai suoni, a sentire i loro genitori leggere una favola o un insegnante ripetere frasi – tutti momenti chiave nella fase di crescita di un bambino. Inoltre, per un bambino non udente, la parola scritta non si traduce direttamente nel segno.

StorySign sfrutta la potenza dell’Intelligenza Artificiale di Huawei per creare un’esperienza di lettura unica, aiutando così i bambini sordi ad aprirsi al mondo dei libri.

L’app StorySign è disponibile gratuitamente per tutti i dispositivi Android, ottimizzata per Huawei Mate20 Series, e scaricabile dal Play Store di Google e dalla AppGallery di Huawei, in 10 Lingue dei Segni differenti. Per ciascuna lingua, l’app funziona con un classico della narrativa per bambini. In Italia è attualmente disponibile per “Tre Piccoli Coniglietti” di Beatrix Potter.

Per la realizzazione Huawei ha collaborato con Aardman, Penguin Readers, l’Associazione Sordi Inglese e l’Unione Europea dei Sordi. In Italia il progetto è supportato dall’ENS, Ente Nazionale Sordi.

Con l’aiuto di Star, il simpatico avatar animato, e grazie alla potenza dell’Intelligenza Artificiale, StorySign traduce il libro nella Lingua dei Segni Italiana – LIS – pagina per pagina, offrendo agli utenti un’esperienza unica di lettura.

Da una recente ricerca realizzata in Italia da Huawei, emerge che il tempo medio impiegato per terminare una lettura in una famiglia in cui è presente un bambino sordo è di 70 minuti, con un bambino udente circa la metà, 38 minuti. Inoltre, i genitori che non conoscono la Lingua dei Segni Italiana – LIS – o la conoscono solo in parte, sono il 48%. Il 36% degli intervistati ha infine dichiarato che uno tra i ricordi più preziosi che custodisce, si riferisce al momento della lettura di una favola durante la loro infanzia.

La storia di Natale di Huawei e StorySign è diretta dal regista Chris Overton, vincitore dell’Academy Award.

 

 

“In Huawei, crediamo fortemente nel potere dell’Intelligenza Artificiale e nella differenza che la tecnologia può fare nel mondo”, commenta Andrew Garrihy, CMO Huawei Western Europe. “Abbiamo dato vita a StorySign per aprire i bambini non udenti alla lettura e per permettere loro di vivere, insieme alle famiglie, il momento della favola della buonanotte. Speriamo che StorySign sensibilizzi tutti sulla difficoltà che i bambini sordi hanno a imparare a leggere e a scrivere. Ci auguriamo che le persone siano incoraggiate a donare e a supportare gli Enti di beneficenza con cui stiamo collaborando in tutta Europa”.

“Con StorySign, Huawei utilizza la potenza dell’Intelligenza Artificiale e della tecnologia con lo scopo di realizzare soluzioni concrete che hanno un impatto positivo nella vita delle persone”, commenta Mark Wheatley, Executive Director dell’Unione Europea Sordi. “Siamo molto fiduciosi che questo progetto possa rappresentare un reale supporto per la comunità dei sordi, aiutando sempre più bambini non udenti a imparare a leggere, così come fanno tutti gli altri bambini. Speriamo, inoltre, che il lancio di StorySign possa aprire il dialogo sul tema dell’uguaglianza in ogni aspetto della vita quotidiana della comunità sorda di tutta Europa”.

Come funziona StorySign

Grazie alla potenza dell’AI, alla funzionalità di riconoscimento delle immagini e al riconoscimento ottico dei caratteri (OCR), StorySign crea la migliore esperienza di lettura possibile. Una volta impugnato lo smartphone, è sufficiente inquadrare il libro, perché il riconoscimento delle immagini consenta all’app di individuare perfettamente le parole. L’OCR garantisce la precisione del funzionamento. Le prestazioni dell’AI inoltre aumentano la velocità con cui le pagine vengono caricate nell’app, ciò significa che i bambini non resteranno in attesa troppo a lungo per scoprire cosa accade in quella successiva.

Come donare

Per tutto il mese di dicembre è possibilefare donazioni tramite il sito Huawei. Tutti i fondi raccolti verranno devoluti a sostegno degli Enti di beneficenza dei 10 Paesi coinvolti nel progetto, al fine di organizzare corsi di Lingua dei Segni presso le abitazioni delle famiglie con bambini non udenti. Parte del ricavato verrà inoltre investito per arricchire la biblioteca dell’app StorySign in futuro.

Per saperne di più e donare clicca qui.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

A different Xmas: l’Intelligenza Artificiale di Huawei accende le emozioni a CityLife

- # # # # #

Huawei

Huawei ha acceso a CityLife Shopping District Milano il primo albero di Natale dotato di Intelligenza Artificiale in grado di riconoscere le emozioni e illuminarsi di differenti luci e colori.

Il distretto commerciale urbano più grande di Italia, simbolo di architettura all’avanguardia, innovazione e design, che dal 2017 ospita il primo e unico Experience Store Huawei d’Europa, è stato teatro della grande festa di inaugurazione dove, insieme a ospiti d’eccezione del mondo della musica e della tv, il brand ha acceso il primo albero di Natale Intelligente.

Fino al 6 gennaio le persone potranno interagire e sperimentare gli strabilianti risultati della tecnologia Huawei scattandosi una fotografia con i Mate 20 Pro in mano agli elfi presenti in Piazza Tre Torri, quelli installati sui totem presenti in CityLife Shopping District o comodamente da casa, grazie al contest Scatta la tua felicità.

L’Intelligenza Artificiale di Mate 20 Pro

Ogni giorno, le foto verranno inviate al cuore tecnologico dell’albero che grazie alla doppia Intelligenza Artificiale di Mate 20 Pro, analizza le immagini identificando le emozioni delle persone e attribuendo uno dei quattro colori disponibili ad ognuna, illuminandosi così di conseguenza. Ogni 15 minuti quindi, l’albero mostrerà – con affascinanti giochi di luce colorata – il sentiment predominante rilevato dagli scatti ricevuti.

Tre volte a settimana inoltre, una delle foto partecipanti al concorso sarà selezionata e, in base ai voti, verrà premiata con un Mate 20 Pro. Al termine del contest, la foto con il maggior numero di voti riceverà come premio un viaggio in Lapponia, terra d’origine di Babbo Natale.

L’accuratezza del metodo di rilevazione del sentiment è stata sperimentata e verificata dal gruppo di ricerca VRAI (Vision, Robotics and Artificial Intelligence), del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università Politecnica delle Marche.

“Il mantra Huawei – Make it Possible – custodisce da sempre una promessa: lavorare e impegnarsi affinché la tecnologia possa rendere possibili situazioni altrimenti impensabili. Questo Natale vogliamo mostrare ai nostri utenti tutta la potenza e la straordinarietà dell’Intelligenza Artificiale, che può essere messa a disposizione delle emozioni, in un momento così unico come il Natale”, afferma Isabella Lazzini, Marketing e Retail Director di Huawei Consumer Business Group.

Lo spirito del Natale di Hawei

Nel CityLife Shopping District Huawei darà vita allo spirito del Natale facendo felici grandi e bambini con tanti e imperdibili appuntamenti: i più piccoli potranno infatti tornare a divertirsi sotto l’albero Intelligente il 15 dicembre quando, grazie alla tecnologia AI Toy di HUAWEI Mate 20 Pro, sarà possibile scannerizzare personaggi e giochi per poi interagire e giocare con loro nella Realtà Aumentata. Sarà inoltre possibile scattare una foto insieme a Babbo Natale, scrivere la tradizionale lettera e poi stamparla o riceverla direttamente tramite e-mail.

Il 19 e 22 dicembre invece, grazie alla collaborazione con Disney in occasione della presentazione ufficiale di Huawei Video, bambini e adulti potranno diventare protagonisti dei film Disney di prossima uscita, quali Il Ritorno di Mary Poppins e Ralph Spacca Internet, grazie alla possibilità di scattare delle fotografie con le immagini dei protagonisti.

Infine, prima dell’arrivo della Befana in Piazza Tre Torri che distribuirà dolcetti e caramelle, Huawei regalerà a tutti una serata indimenticabile in compagnia di un’ospite d’eccezione, che i fan potranno incontrare.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

“Eleva il tuo potenziale”: campagna Huawei per il Mate 20 Pro on air fino a fine anno

- # # # #

mate 20

È on air la nuova campagna “Eleva il tuo Potenziale” di Huawei, dedicata al nuovo device Huawei Mate 20 Pro, il primo dispositivo al mondo dotato di una doppia intelligenza artificiale e doppio processore neurale, che sfrutta le tecnologie più sofisticate al mondo per elevare il potenziale delle persone.

La campagna presenta le feature distintive del nuovo smartphone: processore Kirin 980 dotato di doppia intelligenza artificiale, tripla fotocamera grandangolare realizzata in partnership con Leica, effetti cinema real-time, durata della batteria fino a due giorni e reverse charging.

“Eleva il tuo Potenziale” è il claim scelto per la campagna che fa parte di una strategia di comunicazione integrata, che prevede diversi strumenti a supporto tra cui affissioni nelle principali città Italiane, eventi sul territorio, iniziative digital e stampa, oltre allo spot TV firmato da Havas London e adattato in Italia da Cayenne, che si è occupata anche della realizzazione dello spot radio. La pianificazione, a cura di Wavemaker, è presente sulle principali emittenti nazionali e sarà on air fino a fine dicembre.

Il nuovo progetto di comunicazione esprime la portata rivoluzionaria della famiglia Huawei Mate 20 Pro, che grazie al connubio tra performance, design e innovazione lo rende il miglior compagno dei consumatori, offrendo la migliore esperienza di utilizzo possibile per l’utente, in termini di velocità e di gestione.
“Huawei Mate 20 Pro è uno smartphone in grado di elevare letteralmente il potenziale dei nostri utenti al quadrato, dando loro la possibilità di godere di una vita più ricca e piena”, afferma Isabella Lazzini, Marketing & Retail Director Huawei Italia. “Con la nuova famiglia Mate, una nuova intelligenza è arrivata sul mercato, capace di soddisfare i bisogni dei nostri consumatori, dalle necessità di lavoro dei professionisti più esigenti, alle passioni dei consumatori più giovani”

Credits
Agency: Havas London
Director: Tim Brown
Creative Director: Mark Black
Production company: 1st Avenue Machine
Producer: Kerry Smart
Senior Agency TV Producer: Monica Domanska
Audio Producer: Mary-Ann D’Cruz and Deborah Whitfield
VFX Company: The Mill
Audio: 750mph
Colour/ Grade:  The Mill
Edit House: Cut & Run

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Huawei P20 e P20 Pro, al via la campagna per il “nuovo rinascimento nella fotografia”

- # # #

huawei

È on air la nuova campagna integrata Huawei, dedicata ai nuovi device P20 e P20 Pro; quest’ultimo è il primo telefono al mondo con una tripla fotocamera realizzata in partnership con Leica. I nuovi smartphone regalano agli utenti anche meno esperti un’esperienza fotografica professionale grazie all’intelligenza artificiale. La campagna, in particolare, presenta in maniera emozionale le principali caratteristiche di Huawei P20 Pro: lo zoom ibrido 5x per scatti sempre nitidi anche a grande distanza, Super Low Light Performance per scatti perfetti in ogni condizione di luce e il riconoscimento dei soggetti grazie all’AI.

“Un Nuovo Rinascimento nella Fotografia” è il claim scelto per la campagna di comunicazione integrata, che prevede diversi strumenti a supporto, tra cui affissioni nelle principali città Italiane, iniziative digital e stampa, oltre ad uno spot TV firmato da FCB Inferno, il product placement e un progetto di media integration nel noto programma Rai, The Voice of Italy. La campagna televisiva, a cura di Wavemaker, è pianificata sulle principali emittenti nazionali e prevede, anche, una serie di attività sul territorio mirate alla product experience.

Il nuovo progetto di comunicazione integrata dimostra come i nuovi flagship, ed in particolare il nuovo Huawei P20 Pro, siano lo strumento perfetto per realizzare scatti professionali senza il supporto di accessori e set. Il soggetto dello scatto è il protagonista, davanti solo alla tripla fotocamera. Un vero sogno che diventa realtà per tutti gli appassionati di fotografia, anche quelli meno esperti, che potranno esprimere in modo semplice ed immediato la propria creatività attraverso le caratteristiche dei nuovi device della famiglia P20.

“La campagna è un inno al rinascimento nella fotografia, agli scatti perfetti in qualsiasi condizione di luce ed è un invito ad andare oltre anche nella vita quotidiana, superando i propri limiti e le barriere precostituite e le convenzioni. Rinascimento, quindi, inteso come l’attitudine e la capacità di vivere un’evoluzione interiore. La nuova serie P contribuirà a rendere possibili i sogni delle persone e a trasferire in uno scatto le proprie passioni” afferma Lindoro Ettore Patriarca, Marketing Director Huawei CBG Italia.

Credits
Agency: FCB Inferno
DIRECTOR: Anders Jedenfors
Creative Director:  Martin McAllister
Senior Copywriter:  Austin Hamilton
Senior Art Director:  Jessica Giles
Managing Partner: Hollie Loxley
Production company: Believe Media
Executive Producer: Mark O’Sullivan
PRODUCER: Harvey Ascott
Senior Agency TV Producer: Alison Cooper
Audio Producer: Anna Pollard
VFX Company: Unit
Audio: Unit
Colour/ Grade:  Unit
Editorial: Stephen Dunne @ The Whitehouse
Adattamenti Italiani: Cayenne
Pianificazione: Wavemaker

Music:
Musica Publishing,
Song: “Undeniable Ft. Richie Sosa”
Writers: Omar West Forbes (SOCAN) and Stephen Noel Kozmeniuk (SOCAN)
Publishers: Omar West Forbes (SOCAN) and Stephen Noel Kozmeniuk (SOCAN)
Performer: Donnie Daydream

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Cayenne firma il nuovo film della campagna di lancio di Huawei Band2 Pro

- # # #

Cayenne

“Nature” è il nuovo film della campagna di lancio realizzata per Huawai Band2 Pro lo smartband dell’azienda cinese leader globale nello sviluppo e commercializzazione di prodotti e soluzioni TLC e che è stata sviluppata da Cayenne, l’agenzia guidata da Peter Grosser e Lapo Brogi. Questo film è il terzo di una campagna declinata sul web e sui social (facebook e instagram).

L’intera campagna si fonda su un concetto tanto semplice quanto vero. Huawei Band 2 Pro è stato progettato per l’uso di tutti i giorni, con l’obiettivo di aiutare chi pratica attività fisica ad avere una vita bilanciata e salutare. La campagna non è diretta agli atleti professionisti, ma vuole essere la risposta agli sforzi quotidiani delle persone comuni.

Mariano Legname, Executive creative director di Cayenne, ha dichiarato: “Il nuovo film è il terzo episodio di una campagna low budget, anche se è stato girato a Los Angeles. Ringrazio le CDP coinvolte che hanno dato priorità alla qualità e all’idea. Perché “digital” non significa “low budget” e “low budget” non significa “low quality”. E né “digital” né “low budget” significano “senza idea”. Ringrazio il cliente che ha saputo valorizzare un lavoro con un pensiero interessante dietro, in un momento in cui vediamo molti film ma poche idee”.

CREDITS
Agency: Cayenne
Regista: Pietro Coppo
CDP: BRW Filmland
Executive Producer: Maurizio Coppolecchia
Producer: Mirella Andreoli

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Nasce Huawei Experience Store a Milano. Eventi, corsi e consulenza personalizzata. Al via la shopping experience del futuro

- # # #

Huawei

Huawei presenta Huawei Experience Store, il primo flagship store in Italia e in Europa totalmente disegnato, progettato e realizzato in Italia. Nella cornice del prestigioso CityLife Business & Shopping District, shopping center di ultima generazione inaugurato lo scorso 30 novembre a Milano, Huawei dà vita a un nuovo concetto di store che offre la migliore esperienza possibile ai clienti, partendo dai punti di forza del brand e ridisegnando tecnologia e spazio attraverso il DNA che si fonda sul concetto del “Make It Possible”. Huawei ha creato infatti un vero e proprio EXPERIENCE HUB: i visitatori avranno a disposizione non solo uno spazio espositivo dove poter ammirare e provare le ultime novità del brand, ma anche un luogo dove vivere le proprie passioni attraverso la tecnologia Huawei.

Si tratta di una shopping experience interattiva, che va oltre il semplice oggetto materiale. Il team del Huawei Experience Store ha infatti preparato una vasta scelta di corsi completamente gratuiti seguiti da esperti dei diversi settori per far provare tutti i device Huawei “sul campo”. In questo modo, Huawei va ancora di più incontro alle esigenze dei propri clienti, che avranno l’opportunità non solo di testare il dispositivo preferito, ma anche di crescere e divertirsi, imparando dai migliori professionisti come esprimere al meglio il proprio potenziale. Oltre ai corsi, gli esperti Huawei sono a disposizione per un servizio di consulenza personalizzata, per scoprire tutti i prodotti della gamma, le ultime tecnologie e per dare consigli utili su come sfruttare al meglio il proprio device.

Huawei Experience Store sarà palcoscenico anche di tante altre attività, per sottolineare l’approccio del brand verso un ambiente altamente coinvolgente e innovativo. Verranno infatti organizzati eventi con special guest e iniziative sorprendenti, per un viaggio continuo alla scoperta del futuro.

Lo store darà ampio spazio alla creatività anche per la personalizzazione dei device: i clienti avranno a disposizione un’area di tattooing dove poter personalizzare i prodotti Huawei direttamente sulla scocca o sulla cover, come un vero e proprio tatuaggio.

Tecnologia e innovazione vivono in modo armonico anche nel design del Huawei Experience Store; le pareti intelligenti che parlano più lingue, i maxi wall che avvolgono lo spazio con atmosfere uniche e i display interattivi accompagnano i clienti in un indimenticabile viaggio tecnologico. Un viaggio che parte dalle vetrine del Huawei Experience Store, che raccontano una storia in chiave tecnologica attraverso gli smartphone: ad esempio, in occasione del Natale, Huawei Experience Store ha dato vita a un calendario dell’avvento in formato digitale.
Inoltre, sempre all’interno dello store prende vita un giardino interattivo, dove piante vere coesistono con fiori led, in una simbiosi scenografica e di grande impatto visivo. Il tocco green finale è dato dal pavimento, che grazie a una innovativa tecnologia realizzata su un circuito flessibile, permette di trasformare il calpestio delle persone in energia elettrica, poi riutilizzata all’interno dello store.

“Huawei Experience Store è per noi un laboratorio dove testare sul campo le soluzioni più innovative del nostro settore e sperimentare un nuovo approccio che dia maggiore spazio ad esperienze customizzate e create attorno a un cliente sempre più attento ed esigente. Il nostro intento non è quello di creare una vetrina elegante, ma offrire un vero e proprio luogo di incontro, dove le persone possano ritrovarsi, condividere le proprie passioni, creare attraverso la tecnologia, sperimentare il nuovo in compagnia dei nostri esperti all’interno del cuore pulsante della ‘nuova Milano’. Infatti, le attività del nostro store sono pensate non solo per far vivere i device a 360° gradi e mostrare a fondo le loro caratteristiche, ma anche per permettere al cliente di esprimersi al meglio e di mostrare, a se stesso e agli altri, le proprie potenzialità, incarnando a pieno la nostra filosofia ‘Make It Possible’”, ha spiegato James Zou, General Manager Huawei CBG Italia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Huawei, on air i due nuovi spot dedicati al lancio di Matebook X e firmati da Cayenne

- # # #

Huawei

Huawei ha ufficialmente dato il via al lancio europeo del laptop Huawei Matebook X con i due nuovi film “Freelancer 1” e “Freelancer 2”. I due spot fanno parte di una campagna europea pianificata in quattro paesi (Spagna, Germania, Italia e Svizzera) e sviluppata da Cayenne, l’agenzia guidata da Peter Grosser e Lapo Brogi.

 

“Use the best” è il concept della nuova campagna che descrive, in chiave ironica, i principali features di questo nuovo e rivoluzionario portatile Huawei di altissima gamma. “Matebook X è un latop ad alte prestazioni che si propone di offrire soluzioni moderne incentrate su mobilità, innovazione e ICT. Il target di riferimento sono giovani creativi che vogliono rompere la noia e superare i confini” ha dichiarato Yiyin (Elodie) Gao, Product marketing Manager Huawei Italy Cgb Business. “Partendo da qui, insieme a Mariano Legname, abbiamo realizzato che non avevamo solo bisogno di una storia rilevante per la nostra audience ma che doveva essere costruita con ironia”.

 

“Questi due nuovi film rappresentano alla perfezione il genere di lavoro che vogliamo realizzare: idee rilevanti e interessanti che rispettino sia il DNA del brand sia il gusto del target di riferimento” ha dichiarato Lapo Brogi, General manager di Cayenne. “Stiamo lavorando duramente alla constante ricerca di idee migliori che, attraverso il prodotto e le sue features, contribuiscano a costruire brand. Insomma, l’entertainment come veicolo più efficace per raccontare il prodotto e la brand story” ha concluso  Mariano Legname, Executive creative director di Cayenne. La campagna del laptop Huawei Matebook X prevede anche una componente social sviluppata sempre da Cayenne.

 

CREDITS

 

Ceo Huawei Italy:  James Zou
Marketing Manager Huaweu Italy CGB:  Yiyin Gao (Elodie)
Agency: Cayenne
Copywriter: Cayenne
Art Director: Cayenne
Account Director: Cayenne
Account Supervisor: Cayenne
Producer: Cayenne
Regista: Iacopo Carapelli
CDP: Filmmaster
Executive Producer: Lorenzo Cefis
Producer: Cinzia Morandi

articoli correlati

MEDIA

14 video in 7 lingue: il 2017 di Huawei nella campagna mondiale firmata da Bitmama

- # # #

HUawei e Bitmama

Nel 2017 Bitmama ha affiancato Huawei nell’ideazione e produzione di una campagna video internazionale che vede coinvolti ben 9 paesi (Francia, Spagna, Germania, UK, Italia, Olanda, Portogallo, Belgio, Svizzera) per un totale di 14 video, tradotti in 7 lingue.

 

I prodotti Huawei protagonisti della campagna (dedicata al segmento Mobile Broadband) sono M3 Mediapad Lite10, T3 Mediapad 10 e Watch2 con l’obiettivo di presentare una completa digital life solution. M3 Mediapad Lite 10 offre la migliore esperienza audio e video grazie alla collaborazione con Harman/Kardon, l’alto contenuto tecnologico e un design all’avanguardia. T3 Mediapad 10 con le sue eccezionali prestazioni può soddisfare le esigenze di tutti i target. Watch2 è un ottimo fitness partner in grado di accompagnarci in ogni momento della vita quotidiana.

 

 

Basandosi su questi insight, i video realizzati da Bitmama esprimono da diversi punti di vista l’essenza dei payoff di ciascun device: “Sorprendi i tuoi sensi” per M3, “Un tablet per tutto, perfetto per te” per T3 e “Creato per spiriti liberi” per Watch2. I video sono stati diffusi sulle piattaforme social del brand nei vari paesi – Facebook, Instagram e Youtube – e il successo è stato tale che Huawei Russia ha scelto uno dei video prodotti per le consorelle del Western Europe al fine di promuovere M3 Mediapad Lite10 nella propria campagna TV di Natale.

 

Ma non finisce qui: il percorso di collaborazione tra Bitmama e Huawei tocca il suo culmine proprio in questi giorni che vedono l’avvicinarsi di uno dei periodi commercialmente più importanti dell’anno: il Natale. In questo contesto la pubblicazione dei video natalizi per M3 Mediapad Lite10 e Watch2 ha registrato già più di 1 milione di viewers.

 

Creative Directors: Paulo Bernini
Strategist: Mark Bell
Account Manager: Assunta Ciampa
Account Director: Ethiopia Abiye
Producer: Sergio Zava

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Al via “I am what i do”, la nuova campagna multicanale Huawei Mate 10 Pro. Tra i protagonisti Levante

- # # #

HUAWEI

È on air la nuova campagna “I AM WHAT I DO” di Huawei, dedicata al nuovo HUAWEI Mate 10 Pro, stato dell’arte della tecnologia mobile, il primo smartphone Huawei con intelligenza artificiale integrata.

La campagna, che lo scorso weekend ha coinvolto le città di Milano, Napoli e Bari dove sono comparse tre statue alte 12 metri l’una raffiguranti 3 dei protagonisti, fa parte di una strategia di comunicazione integrata, che prevede diversi strumenti a supporto, tra cui affissioni, digital e stampa, oltre allo spot firmato FCBInferno.

I AM WHAT I DO vede protagonisti gli #EroiDiDomani, insieme alla cantautrice Levante: il fondatore di MusixMatch Massimo Ciociola, la founder di TailorItaly Monica Calicchio e Diva Tommei, che ha inventato la speciale lampada Caia. Tre imprenditori definiti eroi perché grazie al loro potere visionario e alla tecnologia, hanno dato vita a tre realtà che, già oggi, stanno contribuendo a cambiare la vita di tutti noi. La campagna racconta infatti le storie di chi, grazie all’audacia e all’innovazione tecnologica, ha saputo raggiungere i propri traguardi professionali e si propone di ispirare le generazioni future ad utilizzare la tecnologia per migliore la vita delle persone.

“La campagna I AM WHAT I DO rappresenta un vero e proprio inno che motiva le persone a raggiungere i propri obiettivi e superare i propri limiti, per incentivare anche i più giovani a realizzare i loro sogni e a pensare in grande, come hanno fatto Massimo, Diva e Monica”, afferma Lindoro Ettore Patriarca, Marketing Director Huawei CBG Italia.

Credits: TVC
Creative Agency: FCBInferno
Adattamenti Italiani: Cayenne
Production Co.: Believe Media US
Editors: The Whitehouse
Post Production: Unit Media
Music: Mcasso Music

Credits – OOH/PRINT/DIGITAL
Creative Agency – Doner
Adattamenti Italiani: Cayenne
Pianificazione: Maxus
Photographer and Director: Rankin (Massimo Ciociola, Monica Calicchio)
Photographer and Director: Luca Cannonieri (Diva Tommei, Levante)
MD: Nick Constantinou
Client Services Director: Lucy Solomon
Executive Creative Director: Logan Wilmont
Creative Director: Catherine Pryce
Creative Director: Lee Bonnick
Head of Design: Andy Day

articoli correlati

NUMBER

Monica Calicchio, CEO di Tailoritaly, tra i testimonial del nuovo HUAWEI Mate 10 Pro

- # # #

HUAWEI

Per il lancio del nuovo HUAWEI Mate 10 Pro, Huawei Consumer Business Group ha scelto di coinvolgere diversi imprenditori italiani: professionisti che, per il loro approccio e il loro percorso, sapessero testimoniare il grande contenuto innovativo del nuovo smartphone.
Tra le persone che hanno catturato l’attenzione di Huawei, anche Monica Calicchio, CEO di Tailoritaly, la piattaforma web sviluppata con Miroglio Fashion che consente di acquistare e personalizzare capi di moda femminile totalmente “made in Italy”.

L’azienda di telefonia l’ha scelta, assieme agli altri “Eroi di Domani”, fra i protagonisti della campagna di comunicazione di HUAWEI Mate 10 Pro, per le sue caratteristiche di imprenditrice dinamica ed innovatrice, che le hanno permesso di creare e fare crescere una start up unica nel suo genere. Una donna veloce, senza orari, in perenne equilibrio tra lavoro e vita privata. Una donna che ha come ufficio il mondo intero, che ama essere sempre connessa e che sa quanto la tecnologia può aiutare a rendere le nostre vite migliori.

“È un onore per me il poter partecipare a questo progetto. Essere stata scelta da un’azienda multinazionale come Huawei che ha nel proprio DNA l’innovazione e la ricerca e sviluppo, significa che il lavoro fatto finora con Tailoritaly insieme a Miroglio Fashion è in grado di avere riscontri sul mercato e di affascinare anche le realtà più affermate”, ha dichiarato Monica Calicchio.

Il CEO di Tailoritaly è fra i protagonisti della campagna di comunicazione integrata a sostegno del lancio di il HUAWEI Mate 10 Pro, declinata, a partire dal mese di novembre 2017, su stampa, online, attraverso i principali canali social e con affissioni nelle maggiori città italiane.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Huawei torna in comunicazione con I AM WHAT I DO per lanciare il nuovo Mate 10 Pro

- # # #

Huawei

Huawei in occasione dell’arrivo in Italia del suo ultimo device HUAWEI Mate 10 Pro lancia I AM WHAT I DO. La nuova campagna racconta le storie di chi, grazie all’innovazione tecnologica, ha saputo raggiungere i propri traguardi professionali contribuendo a migliorare concretamente la vita delle persone.

La presenza delle due statue alte ben 12 metri a Napoli e a Bari, erette il 9 novembre, e di una terza statua, avvistata nei luoghi più rappresentativi e trafficati di Milano il 10 novembre, a bordo di 2 camion, ha generato molta curiosità tra i passanti, che hanno utilizzato i profili social per condividere con la community i propri commenti. Per chi non li avesse ancora riconosciuti, i volti sono quelli che Huawei, nella campagna I AM WHAT I DO, definisce eroi di domani: Massimo Ciociola CEO e founder di Musixmatch, Monica Calicchio (fondatrice di Tailoritaly, la prima piattaforma online per personalizzare e acquistare capi di abbigliamento Made in Italy e riceverli direttamente a casa propria) e Diva Tommei (tra le startupper più promettenti d’Europa). Tre imprenditori definiti eroi perché grazie all’audacia, al loro potere visionario e alla tecnologia, hanno dato vita a tre realtà che, già oggi, stanno contribuendo a cambiare la vita di tutti noi.

La campagna è un vero e proprio inno che motiva le persone a raggiungere i propri obiettivi e superare i propri limiti, per incentivare anche i più giovani a realizzare i loro sogni e a pensare in grande, come hanno fatto Massimo, Diva e Monica.

“La campagna I AM WHAT I DO è una celebrazione di quelli che noi abbiamo definito eroi di domani, imprenditori e imprenditrici che, grazie ad un utilizzo smart della tecnologia, hanno saputo esprimere il proprio potenziale e realizzare progetti concreti capaci di portare un reale valore nella vita quotidiana delle persone. Abbiamo scelto di dare spazio, quindi, a Massimo Ciociola, Monica Calicchio e Diva Tommei, che hanno dimostrato come sia possibile realizzare i propri sogni e raggiungere obiettivi sfidanti attraverso tenacia, passione e innovazione tecnologica, riconoscendo in loro valori che sono alla base della nostra identità. Con HUAWEI Mate 10 Pro l’intelligenza artificiale diventa accessibile a tutti. I AM WHAT I DO è la sfida che Huawei lancia a tutti gli “eroi di domani”, ha affermato Lindoro Ettore Patriarca, Marketing Director Huawei CBG Italia.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Huawei: apre a Milano il primo flagship store europeo

- # #

Huawei primo flagship store

Huawei ha deciso di consolidare la sua presenza investendo in maniera diretta sul territorio italiano, per essere sempre più vicino al consumatore, decidendo così di aprire a Milano il suo primo flagship store in Italia e in Europa.

La location del nuovo flagship store, la cui apertura è prevista per il 30 novembre 2017 è il prestigioso e di prossima inaugurazione CityLife Business & Shopping District. Innovazione, design e architettura all’avanguardia e di sperimentazione in ambito di sostenibilità, che caratterizzano da sempre la città di Milano, non mancheranno all’interno del primo flagship store europeo di Huawei.

Si tratta di sperimentare un nuovo concetto di store, dove gli utenti potranno entrare in una vera e propria EXPERIENCE HUB; potranno non solo ammirare le ultime novità del brand, ma vivere le loro passioni immersi nell’atmosfera del punto vendita attraverso la tecnologia Huawei. Il flagship di Milano sarà, infatti, il primo negozio Huawei al mondo dove verrà esplorato e portato in vita un modello esperienziale di store.

La location scelta e il concept portano in vita un nuovo modo di vivere il rapporto con il consumatore attraverso un contatto diretto e interattivo, scelta che Huawei trasferisce anche nella modalità di ricerca del personale.
Il processo di recruiting sarà infatti sorprendente e innovativo: Huawei, affiancata dalla sua agenzia retail, scenderà direttamente “in campo”, parlando ai suoi potenziali collaboratori attraverso un’attività sul territorio in alcuni luoghi simbolo di Milano a partire dal 25 settembre. Il primo step per le selezioni sarà ospitato dall’1 all’ 8 ottobre.

Le figure attualmente ricercate sono otto e ricopriranno i ruoli di Store Manager, Vice Store Manager, Senior Clerk, Junior Clerk. Gli otto giovani talenti selezionati avranno l’opportunità unica di partecipare a un corso di formazione professionale di un mese con tappa finale in Cina per confrontarsi da vicino con l’azienda, i prodotti e le innovazioni. Un modo smart per avvicinarsi ulteriormente al DNA dell’azienda e di rendere possibile progetti all’apparenza irrealizzabili.

articoli correlati

AZIENDE

ISC 2017: Huawei inaugura l’High-Performance Computing Global Center of Excellence

- # # # #

Huawei inaugura il nuovo HPC Global Center of Excellence

In occasione dell’International Supercomputing Conference 2017 (ISC 2017), Huawei ha annunciato l’inaugurazione del nuovo High-Performance Computing (HPC) Global Center of Excellence (CoE). L’HPC CoE, situato presso il Huawei OpenLab di Monaco di Baviera, permetterà a Huawei e ai suoi partner di fare innovazione congiunta attraverso una piattaforma che fungerà da incubatrice  su soluzioni industriali in ambito HPC e Cloud Artificial Intelligence (AI), promuovendo così la trasformazione del settore.

Intel, uno dei principali partner di Huawei in ambito HPC, ha partecipato alla cerimonia inaugurale confermando l’impegno a sviluppare congiuntamente con Huawei prodotti e tecnologie di computing innovativi per offrire a clienti e partner soluzioni e servizi all’avanguardia.

“L’HPC CoE sarà una piattaforma aperta e collaborativa dove Huawei e i suoi partner potranno innovare con successo creando valore per i propri clienti e favorendo lo sviluppo della tecnologia HPC e la crescita del settore”, ha dichiarato Tian Linyi, Responsabile del Huawei Enterprise BG Openlab di Monaco.

All’insegna del tema “Unleash HPC Potential, Enable HPC Cloud”, Huawei ha presentato all’ISC 2017 soluzioni HPC che lavorano su server e storage Huawei di ultima generazione e la demo di una soluzione collaborativa R&D Cloud che simula scenari di computer-aided engineering (CAE). Huawei ha inoltre svelato la soluzione HPC Cloud con velocità di trasferimento dati (EDR) di 100G InfiniBand (IB), implementata con successo sulla piattaforma Open Telekom Cloud di Deutsche Telekom. Durante l’ISC è stata infine presentata la HPC TOP500 che include ben 20 sistemi HPC realizzati e sviluppati da Huawei.

“Le misure di computing saranno ancora più arricchite e diversificate in futuro, da cluster locali a data center hyper-scale, da edge computing a collaborazione edge-cloud, così ponendo enormi sfide per i sistemi esistenti. Huawei si è impegnata lungamente nella ricerca di soluzioni HPC all’avanguardia sfruttando l’esperienza maturata nella progettazione e produzione di chip e oggi può presentare piattaforme di computing in grado di supportare i nostri clienti nell’ambito di applicazioni HPC, Cloud e Big Data”, ha commentato Qiu Long, Presidente IT Server Product Line di Huawei.

 

articoli correlati

MEDIA 4 GOOD

Huawei sostiene “Sailing for All” di OSO, la community promossa da Fondazione Vodafone

- # # #

Huawei sostiene SAILING FOR ALL

Grazie al sostegno di Huawei prende il via “Sailing for All”, progetto che è parte della piattaforma “OSO – Ogni Sport Oltre”, la prima comunità digitale promossa da Fondazione Vodafone Italia per avvicinare le persone con disabilità alla pratica sportiva e rendere lo sport un’opportunità per tutti.

“Sailing for All”, presentato da Spazio Vita Niguarda Cooperativa Sociale Onlus, AUS Niguarda ONLUS e Sailability ONLUS, è finalista della Call for Ideas indetta da Fondazione Vodafone Italia lo scorso dicembre e si pone l’obiettivo di offrire alle persone con disabilità motoria interessate al mondo della vela la straordinaria possibilità di conoscere l’ebbrezza di veleggiare in completa autonomia. Il progetto è stato concepito grazie alla collaborazione con l’azienda italiana AHG srl, proprietaria del marchio AHEAD Technology, che ha recentemente brevettato un sistema di servocomandi che permette alle persone con ridotta capacità motoria ai quattro arti di gestire tutti i comandi con un semplice joystick. Inoltre è già in fase di sviluppo avanzato la versione a comando vocale che consentirà anche alle persone completamente paralizzate di condurre in autonomia un’intera imbarcazione.

Il progetto, nato dalle competenze di Marco Rossato, Presidente Sailability Onlus e Segretario Generale dell’Associazione Italiana Classe HANSA che promuove lo sport della vela agonistica per tutti, Francesco Mondini, Responsabile Attività Sportive per Spazio Vita e AUS Niguarda ONLUS, e di AHEAD Technology coinvolge 11 circoli velici distribuiti sul territorio italiano (Friuli, Veneto, Trentino, Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Sicilia e Sardegna) e prevede:

– la formazione dei tecnici sportivi dei circoli sull’utilizzo del servocomando e sulla gestione delle persone disabili;
– la fornitura gratuita ai circoli di 30 kit per l’allestimento di altrettante imbarcazioni HANSA;
– il supporto continuato e l’assistenza per eventuali problematiche;
– la promozione dell’iniziativa presso i centri ospedalieri, gli istituti di riabilitazione e le associazioni per persone con disabilità presenti nelle regioni coinvolte;
– l’avvio di corsi specifici e giornate di prova gratuita;
– una regata finale, che sarà inserita nel campionato italiano classe HANSA, durante la quale le persone con disabilità potranno gareggiare come tutti gli altri velisti.

La scelta dell’imbarcazione è ricaduta sull’HANSA 303, biposto particolarmente sicura riconosciuta dalla Federazione Vela Nazionale e diventata Classe Paralimpica nel 2016 .

Per garantire maggiore sicurezza il progetto ha previsto anche la possibilità di dotare i circoli di comandi da remoto che, in caso di necessità, permettono la presa in carico e la gestione della barca da parte di un istruttore che segue la stessa su un altro natante.

“Con il lancio di OSO – Ogni Sport Oltre, ci siamo posti l’obiettivo di portare un numero sempre crescente di persone con disabilità a praticare sport e ridurre il gap che, da questo punto di vista, separa l’Italia da altri paesi europei. Sailing for All è un progetto ad alto contenuto tecnologico e di grande impatto sociale per diffondere lo sport fra le persone con disabilità”, ha commentato Enrico Resmini, Presidente di Fondazione Vodafone Italia.

“I benefici che possono derivare dalla pratica della vela con gli ausili previsti dal progetto sono molteplici: innanzitutto permette a persone con disabilità motorie gravi di sperimentare una grande autonomia. Inoltre a livello psicologico può portare a un aumento dell’autostima e sul piano sociale è un valido strumento di inclusione, senza dimenticare gli effetti terapeutici del contatto con la natura. Grazie alla fornitura di questi comandi ai circoli velici distribuiti omogeneamente sul territorio italiano, uno degli obiettivi è quello di far sì che un numero sempre maggiore di persone con disabilità motoria possa provare l’emozione di veleggiare in autonomia sui nostri mari e laghi”, ha spiegato Francesco Mondini, Vice Presidente AUS Niguarda Onlus.

“Siamo entusiasti di sostenere l’iniziativa OSO a fianco della Fondazione Vodafone e delle associazioni coinvolte. Huawei crede fermamente nel ruolo cruciale che la tecnologia può giocare oggi nel migliorare la vita delle persone e nella sua straordinaria capacità di rendere possibili realtà spesso solamente immaginate. Abbiamo scelto di supportare ‘Sailing for All’ perché si tratta di un progetto che dimostra pienamente come la tecnologia permette di superare anche le barriere fisiche consentendo a persone con ridotta capacità motoria o paralisi di vivere una esperienze sportiva soddisfacente”, ha dichiarato Edward Chan, CEO Huawei Italia.

articoli correlati

AGENZIE

KIWI vince la gara per la comunicazione di Honor, il brand digital di Huawei

- # # # # #

KIWI vince la gara per la comunicazione di Honor

KIWI si aggiudica la comunicazione 2017 di Honor, gli smartphone Huawei destinati alle nuove generazioni.

Nel 2017, l’agenzia si occuperà di tutte le campagne del brand on e offline: lanci di prodotto, attivazioni, social content, contest, attività con influencer e digital PR. Il team di KIWI è già alla postazione di partenza per l’imminente campagna di lancio del nuovissimo Honor 8 Pro #BornForSpeed, ultimo top di gamma proposto dal brand.

Honor è il brand di Huawei pensato per i nativi digitali e dedicato ai più coraggiosi. Gli smartphone Honor sono, infatti, #ForTheBrave, coloro che hanno il coraggio di esternare il proprio talento nascosto, di vedere le cose in modo differente e farle in modo nuovo, al massimo del proprio potenziale.

“Honor è un brand che sentiamo molto vicino allo spirito di KIWI: coraggioso, giovane e dal cuore digitale. Siamo orgogliosi e soddisfatti di questa importante conferma, un altro passo avanti per il nostro progetto di new business che punta tutto su forte strategia digitale, creatività e tanta freschezza”, ha raccontato Federico Castelli, Direttore Creativo dell’agenzia milanese.

KIWI mette a segno un quadrimestre con +50% rispetto al 2016.

articoli correlati