MEDIA

Il Sole 24 Ore: How To Spend It celebra la fashion week con un numero speciale

- # #

How To Spend It

Il numero di How To Spend It, il mensile di Luxury e Lifestyle del Sole 24 Ore in edicola da venerdì 8 settembre, celebra l’appuntamento milanese della fashion week con un numero speciale.

E se per l’archeologo Salvatore Settis, intervistato per la rubrica Pre-Visioni, il lusso è mantenere l’elasticità di camminare avanti e indietro fra le epoche, anche i grandi brand sentono la nostalgia delle origini e ripartono là dove tutto è cominciato, alla scoperta delle proprie radici: l’invito è a teatro e How To Spend It racconta l’affinità elettiva fra centri di cultura e arte e l’eccezionalità delle collezioni. Milano e la Galleria. Firenze e le Sale dei Pianeti. Palermo e Palazzo Gangi.

Il grande spettacolo della moda alza il sipario e porta al centro della scena il guardaroba dell’inverno mettendo in dialogo Rinascimento e futuro: cultura e moda Made in Italy sfilano davanti al mondo intero. Anche Angela Missoni, che quest’anno festeggia 20 anni alla direzione artistica dalla maison, dichiara ad How To Spend It che ama collezionare e accostare esperienze diverse. Forse perché il patchwork è da sempre la passione di famiglia.

Dall’esuberanza del Made in Italy all’essenzialità zen dell’Oriente. Un capo fonte di inesauribile ispirazione, il Kimono, capo icona del Sol Levante, si reinventa producendo forme nuove per la casa, per l’arte, persino la cucina, cominciando dalle sedie a cui spuntano le ali. Mentre per il guru del nero, Yohji Yamamoto iconoclasta e visionario, il red black viene dal rosso, dal marrone e dal fango. Per esaltarlo a volte usa un colore brillante che lo rende più nero, perché l’eccellenza quasi mitica della manifattura giapponese ha l’abilità di trasformare qualcosa di semplice (un vestito nero, una camicia bianca) in qualcosa di puro ed estremo.

Ma se il ritorno al classico è dappertutto, lo è anche nel ritmo. Dai treni che volano a 1.200 km orari ai computer quantici, dai processi industriali a quelli sociali: la velocità sta ridisegnando contorni e modalità dei viaggi, del lavoro e persino del relax. Ma l’accelerazione ha un senso solo a patto di non dimenticare che valore ha rallentare. Perché l’innovazione di sostanza si ottiene rispettando i tempi naturali. Di apprendimento del cervello come di lavorazione dei materiali. In questo contesto How to Spend it esplora la creatività che sta dietro il matrimonio fra l’icona della velocità e delle auto da corsa e l’icona della comodità e del relax in poltrona, entra nei laboratori che hanno prodotto la seduta Cockpit per Ferrari, ma anche negli uffici di Hyperloop-One che sta sviluppando un treno a levitazione magnetica e in quelli di Hyperloop che lavora alla prima capsula per trasporto persone.

Anche nell’immobiliare si progetta un cambio d’uso. Un vero e proprio ribaltamento di prospettiva, quello che How to Spendi it racconta questo mese. Per convertire una dimora storica e farci un business occorrono investimenti importanti e un preciso piano di ristrutturazione. Così le tenute si rinnovano in parchi tematici, i palazzi diventano hotel, i castelli musei e le ville cantine-design. E lo è anche per le grandi catene dell’ospitalità dove il concetto di esclusività diventa unicità della proposta. Se la costruzione di un viaggio è una dichiarazione di individualità, nella scelta dell’albergo spesso sono i no logo a convincere.

Così anche i grandi gruppi dell’hotellerie mettono in portfolio strutture indipendenti; palazzi neoclassici, alberghi che sembrano gallerie d’arte, depositi merci sull’oceano convertiti in cinque stelle.
E poi ancora i viaggi. How To Spend It esplora i nuovi itinerari in giro per il mondo: un safari tra due continenti, l’Islanda tra yoga e vulcani, le capitali da un altro punto di vista, dalla penthouse di New York alla townhouse di Londra. Lo sguardo di How To Spend It sul beauty, la cura della persona e il benessere questo mese scommette sugli ultrasuoni per inseguire la tonicità senza chirurgia.

Il nuovo numero di Settembre di How to Spend It è in edicola con Il Sole 24 Ore a partire da venerdì 8 settembre 2017.
La campagna a sostegno dell’uscita è pianificata sui mezzi del Gruppo 24 ORE.

articoli correlati

BRAND STRATEGY

Il Sole 24 Ore: Nuovo numero e nuova campagna firmata da FCB MILAN per How To Spend

- # # #

How To Spend It in edicola venerdì 7 luglio

Il nuovo numero di How To Spend It, in edicola con Il Sole 24 Ore a partire da venerdì 7 luglio, si racconta anche attraverso una nuova campagna, che punta sulla libertà di ispirazione, come punto di partenza per realizzare qualsiasi azione. Se “la realtà comincia da un sogno”, con How to Spend it “non porre limiti ai tuoi desideri”.

La campagna pubblicitaria, realizzata da FCB MILAN, è pianificata sui mezzi del Gruppo 24 ORE.

Galleggiare a oltre 153 metri davanti allo skyline dei grattacieli e sotto, oltre il pavimento trasparente, lo scorrere del traffico e la folla minuscola è un’esperienza senza fiato. Paura e piacere si fondono, il cielo diventa acqua e l’acqua diventa cielo. Icaro nuota e Tritone vola. Piscine sospese nel vuoto cambiano lo skyline in skypool.

Altro cambio di prospettiva, altro capovolgimento delle aspettative: a bordo piscina o in giardino, il design esce allo scoperto cancellando le differenze degli arredi fra indoor e outdoor, vantando gli stessi confort. È il nuovo modo di interpretare la vita en plein air dove la comodità è una priorità assoluta, come sperimenta How To Spend It, il mensile di lusso e lifestyle del Sole 24 Ore in edicola da venerdì 7 luglio.

Non solo. Gli schemi si ribaltano anche a tavola e gli chef migliori al mondo si preparano a voltare pagina. Il concetto di haute couture si fa strada e i ristoranti ripensano la nozione di gastronomia. Tornano le carte, cioè la libertà di scegliere contro la dittatura – ormai pluriennale – della degustazione. Il menu unico sembra avere i giorni contati, parola di Andrea Petrini che per How To Spend It ha incontrato gli chef dei ristoranti più rinomati al mondo, provocandoli con la proposta controtendenza: Rimettiamo le carte in tavola.

E libertà è sinonimo di vacanza. James Henderson per How To Spend It propone il suo itinerario ad hoc in Patagonia pensato per unire gli opposti: i brulli paesaggi in quota dei laghi argentini e le rigogliose valli cilene. Ci si muove a zig zag sul crinale alternando discese in corda doppia, escursioni a cavallo e in fuoriserie e riposo assoluto in ville-spettacolo affacciate sulle Ande. Anche qui equilibrio fra estremi: esplorazione sportiva e relax deluxe.

E se lo spirito di avventura vola, Maria Shollenbarger, nell’immancabile rubrica Globetrotter, propone due novità che aprono altre due prospettive senza confini: fare birdwatching nell’Emirato di Ajman o vedere lo spettacolo di un’eruzione vulcanica dall’elicottero alle Haway.

 

articoli correlati

MEDIA

Doppio numero di primavera per How To Spend It del Sole 24 Ore

- # # # # #

Il magazine How To Spend It del Sole 24 Ore raddoppia ad aprile: venerdì 3 e venerdì 17 aprile. Un’iniziativa che conferma il successo del magazine e l’elevato gradimento del prodotto editoriale da parte sia dei lettori sia del mondo degli investitori pubblicitari.
 
Successo anche per la raccolta pubblicitaria: con i due numeri di aprile How to Spend It registra infatti un ottimo risultato in termini sia quantitativi sia qualitativi. Il mensile del Sole 24 Ore, che ha contribuito alla performance positiva della concessionaria del Gruppo 24 ORE System24, in controtendenza rispetto al mercato (+0,2% vs il 2013).
 
Due numeri ricchi nei contenuti, quelli in uscita ad aprile, che puntano in primo luogo a celebrare l’eccellenza italiana attraverso i protagonisti e in secondo luogo a raccontare la creatività e il design attraverso i prodotti made in Italy.
 
Il primo numero di aprile di How To Spend It, in edicola con Il Sole 24 Ore a partire da venerdì 3 aprile, si concentra sul mondo dell’arte e dell’imprenditoria.
 
Venerdì 17 aprile il focus del numero sarà la creatività e il design, con uno speciale che già anticipa il Salone del Mobile ma non si ferma a questa prospettiva. Per How to Spend It il design è auto, moda, beauty, e non mancheranno le interviste a nomi illustri di questi settori.
 
A supportare l’uscita dei due numeri di aprile sarà pianificata sui mezzi del Gruppo 24 ORE una campagna stampa realizzata da FCB
 

articoli correlati

MEDIA

Debutta in Italia il magazine How To Spend It. La pubblicazione è a cura del Sole 24 Ore

- # # # # # # #

Il prestigioso magazine internazionale del Financial Times How To Spend It debutta in Italia venerdì 12 settembre con un’edizione originale a cura del Sole 24 Ore in abbinamento al quotidiano (a 0,50 oltre al prezzo del giornale) e disponibile su tablet e PC.

“La pubblicazione per il mercato italiano di How To Spend It, il punto di riferimento da 20 anni a livello mondiale per il lusso, la moda e il lifestyle – spiega l’amministratore delegato del Gruppo 24 Ore Donatella Treu – nasce nell’ambito della nostra partnership con Financial Times e si inserisce perfettamente nel sistema Sole caratterizzato da prodotti di altissimo livello”. E prosegue: “Siamo orgogliosi di presentare il nostro How To Spend It: un prodotto di grande qualità con cui il Gruppo 24 Ore conferma ulteriormente il presidio di un segmento fondamentale di mercato – quello del lusso e del made in Italy – a cui offriamo un”sistema moda” integrato e innovativo che va dalle pagine quotidiane di Stili e Tendenze alla sezione settimanale MODA24, dal canale online Luxury24 al maschile del Sole 24 Ore “IL”, dagli eventi e Master dedicati al mondo del lusso fino agli approfondimenti di Radio24”.

“Moda, arredo, cibo, arte, collezionismo, viaggi: esiste una via italiana al piacere che è unica nel mondo perché riflette l’unicità della sua storia, del suo immenso e unico patrimonio culturale, del suo capitale di manualità, di un’idea piena della vita che mette insieme lavoro, sentimenti, bellezza e curiosità, il tutto riassunto nella forza del made in Italy”, racconta il Direttore del Sole 24 Ore e Direttore editoriale del Gruppo 24 Ore Roberto Napoletano. E aggiunge “Con la sua forte tradizione e il suo marchio consolidato, da oggi How to Spend It si arricchisce della creatività e della way of life italiana”.

“I valori fondanti del Financial Times e di How To Spend It sono perfettamente in linea con quelli del Sole 24 Ore e questa sintonia dà grande forza alla nostra partnership”, dichiara Gillian de Bono, Editor FT How To Spend It. “Entrambi i nostri lettori sono colti, perspicaci e rappresentano l’élite economica e culturale. How To Spend it è totalmente incentrato sui loro interessi e offre, pagina dopo pagina, contenuti originali, intelligenti, sofisticati e glamour: How To Spend It nella sua forma migliore”.

“Questa importante collaborazione con Il Sole 24 Ore, nata per dar vita a una versione in italiano di How To Spend It, rappresenta un aspetto chiave della strategia di crescita globale del FT nei settori del lusso e del lifestyle”, aggiunge Julia Carrick OBE Founder, Publisher and Global President FT How To Spend It. “I due quotidiani sono legati da una lunga partnership commerciale. Questa nuova avventura rafforza il nostro rapporto di collaborazione, oltre a offrire un nuovo ambiente esclusivo di grande formato per gli inserzionisti di alto livello. Ed è davvero un piacere che questo lancio coincida con il nostro ventesimo anniversario”.

“L’aspetto più entusiasmante della nascita di un nuovo giornale è sempre il lavoro di squadra. E quando al lavoro c’è una squadra internazionale, l’emozione non può che essere raddoppiata”, racconta il Direttore dell’edizione del Sole 24 Ore Nicoletta Polla-Mattiot. “È insieme con tutti quelli che hanno costruito con me l’edizione italiana di How To Spend It che desidero condividere il privilegio di questa uscita in edicola. Paolo Fresu, che ha accompagnato con la sua musica la nascita del nostro giornale, mi ha detto che ciò che un musicista apprezza di più, quando suona, è l’ascolto collettivo, perché stando insieme si amplificano le emozioni e anche l’esecuzione migliora. Credo questo valga ancor più per un giornale, che ha bisogno di tante voci, unisce professionalità diverse e che è davvero un lavoro d’orchestra, dove il contributo di ciascuno è una nota fondamentale e capace di fare la differenza”.

Protagonisti del primo numero saranno Giorgio Armani, Margaret Mazzantini e il fotografo Giovanni Gastel che firma un esclusivo servizio di moda nella Reggia di Venaria. Il magazine patinato è organizzato per aree tematiche non rigide e trasversali e ha una struttura rotonda in quanto si può cominciare a leggere in qualsiasi punto. Su How To Spend It, inoltre, il racconto dei piaceri si mette al servizio del lettore con un format nuovo: informazioni pratiche, indirizzi, orari, numeri, prezzi, ricette, consigli vengono sempre presentati visivamente attraverso una grande ricercatezza nell’immagine, nella grafica, nella carta, nel formato, assicurata dal Direttore Creativo del Sole 24 Ore Adriano Attus. Così come di grande impatto sono le sezioni dedicate alla moda a cura della Fashion Editor Nicoletta Ferrari.

A supporto del lancio del nuovo magazine del Sole 24 Ore, oltre alla campagna pubblicitaria realizzata da FCB con la collaborazione artistica della star del jazz Paolo Fresu, anche l’iniziativa “Welcome to Montenapoleone” in collaborazione con l’Associazione Montenapoleone che vedrà How To Spend It protagonista del quadrilatero della moda milanese, nonché l’installazione di una originale edicola di fine ‘800 che caratterizzerà l’accesso alle vie dello shopping di lusso milanese.

articoli correlati